Cerca

[YOUTUBE SEO] 5 passaggi per posizionarsi nella ricerca e indirizzare il traffico con i video di Youtube

Prendi in considerazione YouTube SEO se stai cercando percorsi aggiuntivi per potenziare gli sforzi di marketing digitale della tua azienda.

La maggior parte delle aziende si concentra sulla creazione di contenuti scritti per competere nella ricerca, ma un investimento nello sviluppo di video di YouTube è un’ulteriore opportunità per classificare e indirizzare il traffico con meno concorrenza.

Secondo eMarketer , solo il 9% delle piccole aziende utilizza YouTube per commercializzare le proprie offerte, mentre allo stesso tempo i marchi dei principali settori non pubblicano molti video , in particolare nei settori dell’energia, dei trasporti, del lusso e di altri settori.

[su_shadow style = ”bottom”]YouTube SEO - crescita dei video pubblicati[/ su_shadow]

Tuttavia, molte organizzazioni sono attive su YouTube, ogni minuto vengono caricate su YouTube 300 ore di video , ma è più difficile produrre un video rispetto a un articolo o una landing page.

Poiché i video di YouTube richiedono spesso più tempo e richiedono risorse aggiuntive rispetto ai contenuti scritti, un numero inferiore di aziende è disposto a effettuare investimenti. Per questo motivo, la creazione di video di YouTube è un’opportunità per la tua organizzazione di impegnarsi a distinguersi nella tua nicchia.

[su_shadow style = ”bottom”]
youtube-seo-video-ranking-in-search[/ su_shadow]

Il posizionamento con i video di YouTube su Google può aiutare la tua azienda a distinguersi negli elenchi di ricerca, per non parlare del fatto che i tuoi contenuti video verranno inseriti nella ricerca di YouTube. Anche l’interesse per YouTube da parte dei consumatori è in aumento poiché le ricerche di video dimostrativi stanno crescendo del 70 percento anno su anno .

Segui questa strategia suggerita per integrare i video di YouTube nel tuo approccio SEO per aumentare la visibilità della tua azienda, migliorare le classifiche e generare traffico pertinente.

Parte I: ricerca, pianificazione e produzione

1. Effettuare un’analisi competitiva

Inizia a fare brainstorming su quali tipi di argomenti e parole chiave ti concentrerai sui tuoi video. Un video ideale per qualsiasi azienda è quello che educa, intrattiene e crea fiducia con la tua base di clienti senza essere eccessivamente promozionale o commerciale.

Scrivi alcune idee e le parole chiave che una persona cercherebbe per trovare i tuoi video. Questo processo non ha bisogno di essere eccessivamente formalizzato in quanto fa parte della fase iniziale di ricerca dello sviluppo dei video giusti.

Con questi argomenti in mente, rivedi quali video esistono già sugli argomenti che desideri trattare cercando sia su Google che su YouTube. Il punto di questa analisi è di decodificare il motivo per cui i video dei concorrenti si classificano per determinate ricerche di parole chiave.

Questa analisi informerà su come produrre e ottimizzare video di qualità ancora superiore per competere con essi, classificare e indirizzare il traffico qualificato.

Prendi nota dei seguenti elementi nei video dei concorrenti per capire come creare contenuti video più interessanti per conto della tua attività:

  • Quanti video di YouTube, se presenti, si classificano per le tue parole chiave scelte nella prima pagina degli elenchi di ricerca di Google?
  • Quali video di YouTube si posizionano nella prima pagina degli elenchi di ricerca di YouTube?
  • Quali aziende stanno producendo i video più votati per le tue scelte di argomento?
  • Le scelte di titolo e descrizione utilizzate con il video di ciascun concorrente.
  • Il numero di commenti, visualizzazioni e Mi piace e antipatie che ogni video riceve.
  • La quantità di iscritti del canale YouTube di un video.
  • Scelte delle anteprime sui video di massimo posizionamento per le tue parole chiave
  • Annotazioni e collegamenti utilizzati in ogni video.
  • Durata di ogni video altamente classificato in minuti.
  • Qualità video tra cui illuminazione, audio, inquadratura e stabilità.
  • La profondità di un video su un determinato argomento, che si tratti di utenti principianti, intermedi o avanzati.
  • Tipo di video: domande e risposte, time-lapse, intervista, presentazione, procedure dettagliate, esercitazioni pratiche, recensioni di prodotti, commenti, cortometraggi didattici, ecc.

2. Inizia con la ricerca di parole chiave

Comprendendo il rendimento dei tuoi concorrenti nella ricerca di video, sviluppa un elenco definito di parole chiave per indirizzare la tua strategia SEO di YouTube.

Crea un elenco di 30-50 idee per le parole chiave per i video di YouTube per iniziare ad analizzare se le persone cercano questi termini o meno. È importante che questo elenco includa alcune delle stesse parole chiave per le quali stai attualmente classificando, così come le parole chiave per le quali desideri classificare sul tuo sito web.

Questo livello di coordinamento SEO è essenziale per garantire che il tempo e le risorse dell’azienda siano spesi in modo efficiente per classificare la maggior quantità di parole chiave pertinenti nel più breve periodo di tempo.

“Il miglior punto di partenza per pensare a un argomento per un video di YouTube con l’obiettivo di posizionarsi in alto nella ricerca è incrociare le tue idee con il Keyword Planner di Google”, afferma Sunny Lenarduzzi , esperto di YouTube e stratega dei social media.

[su_shadow style = ”bottom”]
utilizzando-google-chiave-planner[/ su_shadow]

“Volete cercare un volume di ricerca elevato (qualsiasi cosa superiore a 1.000) e una bassa concorrenza, in una situazione ideale. In questo modo sai che c’è un pubblico interessato all’argomento del tuo video e hai la garanzia di ottenere visualizzazioni mirate dai tuoi potenziali clienti “.

Il tuo team ha ora un elenco di parole chiave richieste per creare video di YouTube pertinenti sia al tuo pubblico che in grado di competere con i video esistenti dei concorrenti.

3. Crea video originali di alta qualità

Se i tuoi stessi video non sono educativi, divertenti o convincenti sugli argomenti giusti, le parole chiave selezionate, le ottimizzazioni apportate e gli sforzi promozionali non contano.

Con l’elenco di parole chiave mirate della tua azienda, crea video per affrontare gli argomenti che possono competere con i video esistenti sull’argomento.

Per realizzare un video di YouTube in sintonia con la tua base di clienti:

  1. Affronta un angolo unico su un argomento con il tuo video.
  2. Tratta un argomento in modo più approfondito rispetto ad altri.
  3. Discuti su come risolvere le sfide che il tuo pubblico deve affrontare.
  4. Mantieni i tuoi video brevi (meno di cinque minuti) e informativi.
  5. Produrre il video in un formato che non è stato precedentemente utilizzato.
  6. Confronta e contrapponi due diversi punti di vista su un argomento.
  7. Assumi rischi con il tuo video per distinguerti in modo memorabile.
  8. Sii energico e appassionato della tua copertura di un argomento, dimostra.

Successivamente, pianifica il video dall’inizio alla fine per assicurarti di mettere insieme un video di alta qualità e che il processo di creazione lascia poco spazio all’improvvisazione. Ciò include la pianificazione dell’elenco di tutti i diversi scatti di cui hai bisogno, lo storyboard, tutti gli oggetti di scena necessari e qualsiasi filmato B-roll che ti sarà utile durante il processo di modifica.

Inoltre, tutti i tuoi video dovrebbero avere illuminazione, audio, inquadratura e stabilità di qualità, il che non significa che la tua azienda abbia bisogno di uno studio professionale costoso, ma piuttosto prenditi il ​​tempo necessario per garantire che questi elementi siano presi in considerazione per creare video ad alte prestazioni .

Parte II: ottimizzazione e promozione

4. Ottimizza i metadati video: titolo, descrizione, ecc.

Dopo aver registrato e caricato un video di YouTube sul tuo canale, è importante ottimizzare i tuoi video prima di pubblicarli sul tuo pubblico.

“Non puoi fare affidamento esclusivamente sulle parole chiave quando si tratta di ottimizzazione di YouTube”, afferma Adel de Meyer , specialista dei nuovi media, ambasciatore del marchio e autore. “Per classificare su YouTube, i tuoi video devono generare commenti, Mi piace, antipatie e visualizzazioni coerenti in modo tempestivo per aumentare la visibilità con l’algoritmo di ricerca della rete.”

Meyer raccomanda di essere intenzionato sulle scelte fatte con i metadati di ogni video, in particolare con il titolo, la descrizione e le annotazioni al fine di posizionarsi più in alto nella ricerca.

Ogni sezione di metadati aiuta a informare YouTube sull’argomento del tuo video, motivo per cui è importante compilare ogni campo con una copia informativa e diretta.

[su_shadow style = ”bottom”]
youtube-seo-considerazioni[/ su_shadow]

“I metadati di un video lo aiutano a funzionare con l’algoritmo di ricerca di YouTube e Google e rendono il soggetto più chiaro agli spettatori fornendo semplicemente più contesto su ciò che il video è in realtà”, afferma Ann Smarty , esperta di SEO e fondatrice di MyBlogU.

Come visto sopra, ottimizza i seguenti elementi di un video di YouTube prima di pubblicarlo:

  • Titolo video: massimo 100 caratteri; 70 caratteri migliori
  • Descrizione video: massimo 5000 caratteri; 150 caratteri saranno visibili prima della scheda “Mostra altro”
  • Tag video: 500 caratteri max
  • Playlist video: ordina i video in playlist ottimizzate
  • Miniatura video: includi un’immagine accattivante e ad alta risoluzione 1280 × 720

5. Promuovi i tuoi video nei post del blog e altrove

Una volta pubblicato un video, è essenziale per YouTube SEO che il video sia ampiamente promosso al fine di funzionare nella ricerca e guidare il traffico e la visibilità verso la tua azienda.

Inizia integrando il video in altre forme di contenuto utilizzando la funzione di incorporamento.

“Crea video di YouTube per ogni articolo corrente sul tuo sito Web, quindi incorporali in questi post del blog”, suggerisce Sam Hurley , fondatore della consulenza digitale OPTIM-EYEZ. “L’incorporamento di video nelle tue landing page può aiutare ad aumentare le conversioni fino all’80%“.

Considera anche di aggiungere i tuoi video di YouTube ai post degli ospiti, alle pagine dei prodotti, ai white paper, ai corsi online e altro ancora.

Il valore derivante dal riproporre i video e aggiungerli ad altri contenuti va in entrambi i modi quando si ottiene ulteriore visibilità dalla ricerca.

“Non realizzare mai un video di YouTube senza prima aver trascritto la succosa copia indicizzabile e posizionarlo su una pagina all’interno del tuo sito Web”, afferma Hurley. “È un’ottima opportunità di riproposizione per raddoppiare l’impatto della classifica.”

Successivamente, condividi l’intero video o trailer di YouTube per il video completo sui social media per promuovere visualizzazioni e classifiche a breve termine a lungo termine.

“Google tiene conto dei segnali sociali per la ricerca universale”, afferma Dennis Yu , CTO di BlitzMetrics . “Quindi, per ottenere più traffico sui tuoi video di YouTube, incorporali nei post degli ospiti, se del caso, e pubblica anche in modo nativo sulla tua pagina Facebook.”

Yu aggiunge: “Se ottieni un buon coinvolgimento su tali contenuti, in particolare con i sottotitoli e includendo un’introduzione che attira l’attenzione, Google lo noterà e mostrerà il tuo video tra i risultati di ricerca”.

La collaborazione con altri canali YouTube è un’altra tecnica per costruire più spettatori e classifiche a lungo termine. Identifica i canali YouTube nel tuo settore che non sono concorrenti ma raggiungono un pubblico simile.

Crea video insieme per ospitare su ciascuno dei tuoi canali e promuovi regolarmente i video degli altri con l’obiettivo di aumentare la visibilità del pubblico degli altri.

Esistono molte tecniche per promuovere un video di YouTube per una maggiore visibilità della ricerca, ma incorporare ogni video in altre forme di contenuto, trascrivere i tuoi video nei post del blog, condividerli sui social media e collaborare con altri creatori di YouTube sono alcune delle strategie più efficaci per vedere il successo nella ricerca con video.

Con tutte queste tattiche promozionali, esercita la moderazione in quanto esagerare con uno di questi approcci può ritorcersi contro, se fatto in eccesso.

Inizia a ottimizzare i tuoi video di YouTube

In che modo la tua azienda integra i video di YouTube nella tua strategia SEO ? Qual è il modo migliore per promuovere un video di YouTube in base alla tua esperienza? Fateci sapere i vostri sforzi SEO YouTube su Twitter.

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close