Opzioni. Così. Molti. Opzioni.

Vuoi vedere qualcosa? Dovresti usare Netflix, Hulu, HBO Go o Amazon Prime?

Vuoi ascoltare la musica? Sarà Apple Music, Spotify, SoundCloud o Google Play?

Hai bisogno di uno strumento di email marketing? Hai ActiveCampaign, ConvertKit, MailChimp e dozzine di altri.

A volte, abbiamo troppe opzioni , in particolare per quanto riguarda i costruttori di siti Web e i sistemi di gestione dei contenuti (CMS).

Quindi, come puoi sapere quale è la migliore per te o per la tua azienda?

Quale dovresti scegliere?

Ci arriveremo Ma prima le cose principali.

Che cos’è un sistema di gestione dei contenuti (CMS)?

Ogni sito Web ha contenuti. Tutte le immagini, i post sul blog, le pagine, i video e i quiz “Quale personaggio di Star Wars sei?” Sono contenuti e tali contenuti devono essere gestiti.

Per gestione, intendo che deve essere creato, caricato sul sito Web, organizzato e quindi pubblicato in modo che le persone possano vederlo.

Se sei un nerd tecnologico incredibilmente duro a cui piace rendere le cose il più difficili possibile, puoi codificare a mano ogni contenuto e quindi caricarlo manualmente su un server Web tramite FTP.

Ma farlo richiede ore e ore e anche i nerd più ostinati di solito hanno altre cose che vorrebbero fare, come catturare mostri Pokemon sui loro telefoni cellulari.

Un CMS consente di creare, caricare, organizzare, modificare e pubblicare facilmente sul Web. L’uso di un CMS semplifica e velocizza 100 volte la gestione di un sito Web, consentendoti di concentrarti sulla creazione di contenuti.

I tre Goliath in questo mondo di CMS sono WordPress, Joomla e Drupal. Tutte e tre le opzioni sono solide e offrono numerose opzioni di personalizzazione, sicurezza elevata e facilità d’uso.

Sistemi di gestione dei contenuti: WordPress, Joomla, Drupal

Ci immergeremo nei dettagli grintosi di ciascuno, ma ecco una rapida panoramica di ciò che ognuno di essi offre:

  • WordPress è la grande, cattiva bestia di Internet, attualmente alimentando un enorme  30% di tutti i siti Web . Quando si tratta di sistemi di gestione dei contenuti, possiedono un enorme 60% del mercato. Non sorprende il perché. WordPress è incredibilmente potente e versatile, noto per essere super facile per i blogger principianti in grado di alimentare alcuni dei più grandi siti del mondo (TechCrunch, Bloomberg Professional, Vanity Fair, ecc.).
  • Joomla è il secondo CMS più popolare, anche se alimenta solo il 3% circa dei siti su Internet. È progettato per coloro che necessitano di funzionalità di e-commerce e social media integrate con il loro sito Web. È un po ‘più tecnico di WordPress ma meno tecnico di Drupal. Sono i riccioli d’oro dei tre: abbastanza tecnici.
  • Drupal è il più potente ma anche il più complicato perché richiede una comprensione di HTML, CSS e PHP. È principalmente per i professionisti o le persone che vogliono immergersi davvero nella nitidezza della creazione di siti Web.
  • WordPress, Joomla e Drupal sono tutti software gratuiti e open source. Questo significa che chiunque può scaricarli e sviluppare temi e plugin per loro.
  • Tutti sono scritti principalmente in PHP.
  • Tutti e tre supportano MySQL come sistema di gestione del database. WordPress supporta solo MySQL, ma Joomla e Drupal offrono anche supporto per altri sistemi di gestione del database.
  • Si basano tutti su temi e modelli per controllare l’aspetto dei siti e plugin, moduli o estensioni per aggiungere più funzionalità ai siti.

Ora suddividiamo ciascuna piattaforma per darti un’idea migliore di quale scegliere.

WordPress

Essendo il blog e il costruttore di siti Web più famoso al mondo , ci deve essere qualcosa. E di fatto, ci sono molte cose.

Ecco alcune delle migliori funzionalità di WordPress.

Facile da iniziare

WordPress

Prima di tutto, ci sono due versioni di WordPress: WordPress.org e WordPress.com

WordPress.com è semplice come si arriva quando si tratta di iniziare. Puoi avviare un sito Web o un blog in circa cinque minuti. Letteralmente, tutto ciò che devi fare è registrarti per un account, digitare alcune cose e hai un sito web. Se sei un blogger principiante, è un ottimo punto di partenza. Se stai pensando di creare un marchio o un’attività professionale, questa potrebbe non essere la migliore opzione in quanto le funzionalità possono essere limitate.

WordPress.org , d’altra parte, ti consente di scaricare il software WordPress open source e quindi caricarlo sul tuo host web . Questo è un po ‘più complicato, ma ancora incredibilmente facile da fare. In effetti, molti host web hanno installazioni WordPress con un clic in cui tutto ciò che devi fare è registrarti e fare clic su un pulsante.  

Quale versione scegli dipende dalle tue esigenze, ecco uno sguardo più approfondito se WordPress.org o WordPress.com è migliore .

Facile da personalizzare il tuo sito

WordPress ha migliaia di temi e plugin che puoi utilizzare per personalizzare e personalizzare il tuo sito, facendo sembrare che tu abbia speso centinaia di dollari per il design quando in realtà hai speso $ 0.

E poiché WordPress è open-source, migliaia di sviluppatori di terze parti continuano a creare i propri plug-in e temi compatibili con WordPress, quindi le opzioni continuano ad espandersi.

Se sei disposto a spendere un po ‘di soldi in temi e plugin premium, puoi davvero estendere le funzionalità del tuo sito.

D’altro canto, una caratteristica fondamentale che manca agli altri sviluppatori di siti è che ci sono limiti alle personalizzazioni che è possibile effettuare senza l’aiuto di uno sviluppatore. A differenza dei costruttori di siti Web come Squarespace o Weebly, che dispongono di costruttori drag-and-drop altamente personalizzabili, ci sono limiti a quanto puoi personalizzare senza aprire il cofano e immergerti in profondità in HTML e CSS.

È gratis

Sia WordPress.com che WordPress.org sono completamente gratuiti. Concesso, con WordPress.com, devi pagare per un aggiornamento se vuoi andare oltre i loro piani più elementari, e con WordPress.org devi registrare un nome di dominio e hosting . Detto questo, è abbastanza sorprendente che il CMS più utilizzato al mondo sia totalmente gratuito.

Un enorme sistema di supporto

Supporto per WordPress.org

Se ti capita di riscontrare problemi o non riesci a capire come fare determinate cose con il tuo sito WordPress, non devi preoccuparti. Hanno un fantastico supporto da parte della comunità di milioni di blogger di WordPress che conoscono le loro cose. Inoltre, se stai utilizzando un plug-in o un tema premium che hai acquistato, puoi quasi sempre ottenere aiuto dallo sviluppatore.

Funzionalità multilingue

Se vuoi creare un sito multilingue, ci sono numerosi plugin di WordPress che lo rendono facile da fare. WordPress è disponibile in 53 lingue diverse, tutte installabili nell’area “Impostazioni”. La maggior parte dei temi e plugin di WordPress supporta anche più lingue.

Sicurezza

Il codice WordPress è molto sicuro e ogni volta che viene identificata una vulnerabilità, viene rapidamente rilasciata una patch. Inoltre, WordPress ha opzioni di aggiornamento automatico, che ti assicurano di utilizzare sempre la versione più recente e sicura di WordPress. Infine, se vuoi davvero bloccare il tuo sito, ci sono numerosi plugin che puoi installare per aggiungere ulteriori livelli di sicurezza.

Joomla

Joomla!

Joomla è il secondo sistema di gestione dei contenuti (CMS) più famoso e, come WordPress, ha numerosi temi e plug-in che puoi utilizzare per modellare e migliorare il tuo sito web.

Come la creazione di un sito WordPress , offrono anche un software scaricabile che può essere ospitato su server, nonché siti Web gratuiti Joomla.com.

Ma ci sono anche alcune differenze chiave.

e-commerce reso facile

Una cosa che Joomla fa bene è offrire opzioni di e-commerce. Rendono incredibilmente facile configurare il tuo negozio online, in modo molto più semplice rispetto agli altri costruttori di siti Web . Puoi avere un negozio online attivo e funzionante sul tuo sito in pochi minuti.

Sì, WordPress ha opzioni di eCommerce, ma non sono integrate in modo uniforme. È necessario installare un plug-in eCommerce, come WooCommerce, al fine di rendere il tuo sito e-commerce WordPress amichevole. Ecco una guida più dettagliata per i principianti su come avviare il tuo negozio online con WooCommerce .

Facile da configurare e personalizzare

Non molto una persona tecnica? Nessun problema. Mentre Joomla è un po ‘più complesso di WordPress, è ancora abbastanza facile da configurare e utilizzare.

Se stai creando un sito Joomla.com, non dovresti assolutamente avere problemi. L’installazione di Joomla CMS su un host web è un po ‘più complicata, ma ci sono numerosi host web che hanno opzioni di installazione di Joomla con 1 clic.

E come WordPress, Joomla ha migliaia di temi e plugin disponibili (anche se non quanti WordPress), assicurandoti di poter creare esattamente il tipo di sito che desideri.

Un aspetto negativo, tuttavia, è che Joomla non semplifica l’installazione di temi e plugin. A differenza di WordPress, che consente di trovare temi e plugin direttamente dalla dashboard dell’amministratore, Joomla richiede di cercarli manualmente e quindi di aggiungerli tramite URL.

Supporto

Se riscontri problemi tecnici, puoi visitare il portale di assistenza di Joomla . Il forum di supporto su WordPress potrebbe essere più veloce e più dettagliato, ma il supporto di Joomla è decisamente sufficiente.

È gratis

I siti Web di Joomla.com sono gratuiti e il CMS Joomla può essere scaricato gratuitamente. Come WordPress, puoi aggiornare un sito Joomla.com per ottenere più funzionalità o acquistare hosting web e un dominio per utilizzare il CMS.

Funzionalità multilingue

Joomla supporta immediatamente più lingue, rendendo semplicissimo creare il tuo sito in qualsiasi lingua desideri.

Sicurezza

Come WordPress, Joomla è codificato in modo sicuro e rilasciano regolarmente nuovi aggiornamenti per correggere eventuali buchi di sicurezza. Tuttavia, a differenza di WordPress, sei tu il responsabile dell’aggiornamento del tuo sito.

Drupal

Drupal

Per quanto riguarda la popolarità, Drupal arriva al terzo posto dietro gli altri due, ma ciò non significa che dovresti trascurarlo. Molti siti Web, piccoli e grandi, si affidano a Drupal per creare i loro siti Web. La sua caratteristica chiave è il potere.

Tecnologia

Drupal è di gran lunga il più tecnologicamente avanzato tra queste tre opzioni CMS. Se sei tecnicamente esperto o hai un background tecnico, Drupal potrebbe essere la scelta migliore per te.

È importante notare che se hai intenzione di utilizzare Drupal, dovresti avere almeno una conoscenza pratica di PHP, HTML e altri linguaggi di programmazione web. In caso contrario, ti ritroverai a lottare per apportare le personalizzazioni necessarie al tuo sito.

Potenza E Velocità

I siti Web creati con Drupal in genere si caricano molto più velocemente e rispondono più rapidamente. Drupal richiede molte meno risorse rispetto a WordPress e Joomla, il che significa che può essere ospitato su server meno costosi.

Facile da personalizzare

Personalizzare Drupal

Sebbene ci siano sicuramente meno temi e plugin rispetto a WordPress, hai ancora molte opzioni tra cui scegliere. Puoi persino modificare i file di root, un’opzione utile per gli sviluppatori che desiderano portare le personalizzazioni al massimo.

Tuttavia, come Joomla, devi trovare manualmente temi e plugin e installarli tramite l’URL.

È gratis

Come gli altri due, Drupal può essere scaricato e installato gratuitamente sul server dell’host.

Funzionalità multilingue

Drupal supporta anche facilmente più lingue. Tutto ciò che serve è trovare e installare i moduli di traduzione del contenuto.

Sicurezza

Drupal è famoso per la sicurezza e crea regolarmente aggiornamenti per evidenziare eventuali vulnerabilità. Sei responsabile dell’installazione delle patch.

Come scegliere tra WordPress, Joomla e Drupal

Quindi quale scegliere?

Per il 60% dei siti che utilizzano un CMS , la risposta è WordPress. Ma davvero, si riduce a ciò di cui hai bisogno.

Ecco una rapida panoramica di quando potresti aver bisogno di ognuna di queste tre opzioni:

  • Se stai cercando di creare un sito Web o un blog professionale per la tua attività e non dedichi molto tempo a farlo, vai con WordPress .
  • Se desideri la massima velocità, il controllo totale della personalizzazione e sei a tuo agio con tutti gli aspetti tecnici della gestione di un sito Web, prova Drupal .
  • Se vuoi qualcosa tra WordPress e Drupal – qualcosa con molte funzionalità ma che è ancora facile da usare e con opzioni di e-commerce – dai un’occhiata Joomla .

Passare da una piattaforma all’altra

Mi fido del tuo giudizio. Sei una persona esperta (voglio dire, stai leggendo questo articolo, quindi è un segno di cose buone).

Ma supponiamo che tu scelga una di queste piattaforme e poi realizzi che non ti piace o che non offre tutto ciò di cui hai bisogno. Cosa poi?

È semplice: basta passare.

Questo in realtà non è poi così difficile. Ma prima di decidere di cambiare, ci sono alcune domande che dovresti porre:

  • Quali contenuti devono essere convertiti? Sapere questo potrebbe aiutarti a risparmiare tempo.
  • Il tuo sito è molto grande? In tal caso, e se stai trasferendo tutto, potresti aver bisogno di alcuni strumenti extra.
  • Manterrai lo stesso URL e la stessa struttura di link? Ciò determinerà se è necessario utilizzare i reindirizzamenti o personalizzare i permalink.
  • Stai utilizzando funzionalità speciali, come tracker stat o moduli di iscrizione? Se vuoi mantenerli, vorrai vedere cosa succede se il nuovo site builder offre qualcosa di simile.
  • Il tuo blog ha commenti? Probabilmente lo fa. Anche quelli dovranno essere trasferiti.
  • Stavi offrendo contenuti per soli membri? Come viene implementato e il nuovo provider può farlo?
  • Hai un negozio online ? Ti consigliamo di assicurarti che anche la nuova casa del tuo sito possa farlo.
  • Il tuo sito o blog ha più di un utente? In tal caso, dovrai ottenere le loro informazioni in modo da poter configurare i loro account sul nuovo sito.

Di seguito troverai la guida dettagliata per passare a WordPress, Joomla e Drupal da qualsiasi piattaforma.

Passare a WordPress

Quando passi a WordPress (da qualsiasi piattaforma), la prima cosa che devi fare è installare WordPress sul tuo host web . Quindi scopri le impostazioni di base che desideri sul tuo sito WordPress andando alla pagina “Impostazioni”.

Impostazioni di lettura

Quindi crea i tuoi permalink, come desideri strutturare la navigazione e imposta gli account utente. (Nota: se hai contenuti con un posizionamento elevato nelle ricerche, ti consigliamo di avere lo stesso URL esatto o di creare un reindirizzamento. In caso contrario, il motore di ricerca non sarà in grado di trovarlo .)

Successivamente, ti consigliamo di scegliere il tema, i plug-in e i widget. Se i tuoi vecchi plugin hanno un’opzione per esportare in CSV, puoi importarli nel tuo sito WordPress.

Ora puoi importare i tuoi contenuti nel tuo sito WordPress. Per fare ciò, visita la pagina “Strumenti” a sinistra e fai clic su “Importa” sotto quello.

Importazione di strumenti WordPress

Se nessuna delle opzioni di importazione o plug-in soddisfa le tue esigenze, potresti dover importare tutto manualmente. Ciò significherebbe copiare il contenuto dal tuo vecchio sito e incollarlo sul tuo nuovo sito, assicurandoti di finire con gli stessi URL e titoli di pagina.

Passando a Joomla

Quando vuoi convertire il tuo sito web basato su HTML in un sito Joomla , dovrai aggiungere ogni pagina aggiungendo un articolo in Gestione articoli di Joomla. Puoi semplicemente copiare e incollare il contenuto dal tuo vecchio sito al tuo sito Joomla.

Tieni presente che se hai una grande quantità di HTML personalizzato nel tuo vecchio sito, potresti dover copiare la tua vecchia pagina mentre sei in modalità di testo normale in un editor di testo (come Blocco note) e incollarlo in Joomla.

Joomla Article Manager

Quindi vorrai seguire  le istruzioni di Joomla per allegare queste pagine ai menu usando il Menu Manager.

Passando a Drupal

Se vuoi passare a Drupal, è un processo simile agli altri due. Puoi importare il tuo vecchio sito HTML su Drupal mantenendo gli URL originali. Sarai in grado di ricreare facilmente i menu che hai avuto e persino importare i metadati.

Richiederà il supporto XML / XSLT sul tuo server attuale. Per vedere se lo è, vai su php_info () e cerca XSL o XSLT. Se uno di questi è lì, allora sei bravo. Avrai anche bisogno di  HTML Tidy , un’app che pulisce HTML non valido.

Come puoi dire, Drupal richiede un po ‘di conoscenza del codice, quindi per il processo completo e dettagliato passo-passo, è meglio seguire  le proprie istruzioni .

Conclusione

Ora che conosci i dettagli di WordPress, Joomla e Drupal , dovresti essere in grado di prendere una decisione ponderata su quale scegliere per il tuo sito Web, sia che tu stia semplicemente avviando un sito Web o cercando un cambiamento.

Buon cantiere!