Cerca

Un Business in Dropshipping in 72 ore

Attività di dropshipping di 72 ore

Nota: questo è un riepilogo del business delle spedizioni di goccia di 72 ore che il mio team di Shopify e io stesso abbiamo costruito. Per il post su Shopify su come abbiamo costruito questa attività e generato ricavi per quasi $ 1.000 in tre giorni,

Ogni imprenditore ama una sfida, quindi per noi come team di imprenditori, darci una sfida entro una scadenza era il modo migliore in cui potevamo pensare di mettere alla prova le nostre capacità e dimostrare l’intero processo di costruzione di un business dall’inizio alla fine.

Costruire un business può essere intimidatorio, soprattutto se non ne hai mai costruito uno prima. Ci sono molti diversi passaggi nel processo e le scelte da fare tra la costruzione e il lancio e questo è solo l’inizio. Non c’è davvero fine al processo decisionale, c’è solo post-lancio.

Quindi, per motivi di tempestività, ci siamo dati la sfida di creare un business e-commerce da zero per vedere quante entrate potremmo generare in soli tre giorni.

La parte migliore di tutta questa sfida è stata iniziare. Indipendentemente dal tipo di sogni che hai sulla costruzione di qualsiasi tipo di attività, l’unico modo in cui accadrà è se hai appena iniziato. Volevamo mostrare agli altri che anche se non hai capito tutto fin dall’inizio, costruire la tua attività è completamente fattibile. Potresti non avere un’idea di prodotto o sapere esattamente come farai le foto dei prodotti o forse hai un budget limitato con cui lavorare, ma non puoi lasciare che l’analogia eccessiva ti paralizzi. Devi iniziare

Quindi continua a leggere per scoprire esattamente come abbiamo iniziato la nostra attività di e-commerce dalla raccolta di un prodotto, dalla ricerca di un fornitore, dalla creazione di un marchio, dal marketing, dalla spedizione e dalla vendita di quasi mille dollari di prodotto a soli tre giorni dal lancio.

PASSAGGIO 1: DEFINIRE IL PROCESSO

Prima di tutto, noi (Richard, Tommy, Tucker e Mark) dovevamo escogitare un piano di gioco per come andava a finire questa attività. Avevamo bisogno di capire quali compiti dovevano essere completati per poter essere avviati con successo e dovevamo determinare la quantità di budget che avremmo dovuto portarci lì.

I compiti che abbiamo stabilito che dovevano essere completati per essere lanciati erano:

  • Scegli un prodotto da vendere
  • Scegli un modello di business
  • Trova un fornitore di prodotti
  • Ordina prodotti campione
  • Determinare il prezzo del prodotto e il margine di profitto
  • Sviluppa un marchio
  • Crea un negozio Shopify
  • Scatta foto di prodotti
  • Produrre contenuti di blog
  • Crea piattaforme social per il marchio
  • Avvia il prodotto
  • Prova più canali di marketing
  • Ottieni traffico
  • Fai vendite

Detto questo, sapevamo che ci sarebbero voluti dei soldi per fare un po ‘di soldi, quindi ci siamo assegnati $ 500 in capitale iniziale per aiutare a finanziare il lancio di questo business. Se avremmo effettivamente bisogno di tutto questo, o potenzialmente di più, solo il tempo lo direbbe.

PASSAGGIO 2: SCEGLI UN PRODOTTO

Abbiamo scritto il libro sulla ricerca di prodotti da vendere online , quindi è il posto migliore in cui potremmo pensare di iniziare a cercare il prodotto perfetto da vendere online.

Il capitolo sulla tendenza dei prodotti da vendere online sembrava il posto migliore per iniziare poiché avevamo solo tre giorni per mettere insieme questo business, quindi è esattamente dove abbiamo iniziato.

Come gruppo abbiamo valutato i dieci prodotti di tendenza discussi nel capitolo, ognuno di essi era un buon punto di partenza come l’altro, quindi dopo una discussione, ci siamo sistemati e abbiamo scelto il tè matcha, puramente perché ci piaceva l’idea di esso.

Coppa del Matcha

Il tè Matcha è una polvere di tè verde naturale finemente macinata, comunemente coltivata in Giappone ed è stata un prodotto di culto emergente in tutto il mondo negli ultimi anni.

Attraverso la discussione abbiamo deciso che la vendita del tè Matcha in polvere era una scelta pratica per noi per i seguenti motivi:

  • È già un prodotto popolare e di tendenza.
  • È di taglia piccola, quindi è facile ed economico da spedire.
  • È abbastanza leggero, quindi non aggiungerà peso al pacchetto di spedizione.
  • È comunemente confezionato in una scatola di metallo o in una busta sigillabile, quindi sarà resistente per la spedizione.
  • La domanda di matcha non è influenzata dalla stagionalità, rimane abbastanza stabile durante tutto l’anno.
  • È un prodotto di consumo che può generare vendite ripetute dai clienti attuali.
  • Serve una passione per gli amanti del tè.

Risultati di Google Trends in polvere di matcha

La polvere di matcha ha avuto una salita in salita nel corso degli anni, guadagnando sempre più popolarità.

Tra questi motivi per cui il tè matcha sarebbe un ottimo prodotto da vendere, abbiamo anche discusso alcuni degli svantaggi:

  • La maggior parte dei prodotti da tè matcha sono venduti a un prezzo basso (circa $ 20- $ 30).
  • Se scegliamo di dropship, i nostri margini di profitto sarebbero particolarmente bassi considerando quanto è basso il prezzo di vendita.

Indipendentemente dal prodotto che scegli di vendere online, ci saranno sempre pro e contro discutibili, quindi abbiamo deciso che, anche se ci fossero un paio di inconvenienti, il tè matcha sarebbe comunque un ottimo prodotto da vendere online.

PASSAGGIO 3: MARCA, PRODUZIONE, COMMERCIO ALL’INGROSSO O DROPSHIP

Poiché prevedevamo di vendere ai clienti entro tre giorni dall’inizio dell’attività, ciò limitava le nostre opzioni in termini di modello di business e-commerce che potevamo scegliere. Le nostre opzioni erano:

  • Marca: Anche se realizzare il nostro prodotto consentirebbe margini di profitto più ampi, nel limite di tre giorni che ci siamo concessi non avevamo certamente tempo sufficiente per preparare il tè matcha da zero.
  • Produzione: per le stesse ragioni per cui abbiamo scelto di non preparare il tè matcha, la produzione consentirebbe nuovamente margini di profitto più grandi, ma semplicemente non abbiamo avuto abbastanza tempo per procurarci un produttore e produrre il nostro tè matcha.
  • Commercio all’ingrosso: sapevamo che con il nostro tempo assegnato avremmo dovuto vendere direttamente ai consumatori e non all’ingrosso ad altre imprese in modo che le vendite potessero essere effettuate il più rapidamente possibile dopo il lancio.
  • Dropship: questa era l’opzione migliore perché saremmo stati in grado di trovare un fornitore, un marchio privato del nostro prodotto e vendere direttamente ai consumatori senza gestire l’inventario. Lo svantaggio di questo modello di business significava che avremmo avuto un margine di profitto ridotto, ma per il bene della sfida questa opzione aveva più senso e abbiamo deciso di seguirla.

PASSAGGIO 4: FONTE DI UN FORNITORE

Sapevamo che il nostro fornitore doveva essere un dropshipper in modo che funzionasse con il nostro modello di business prescelto, quindi abbiamo stabilito alcuni criteri per cui il nostro fornitore doveva adattarsi in modo da poter restringere la nostra ricerca. Il nostro dropshipper doveva:

  • Offri i loro servizi a basso costo.
  • Etichettiamo il tè matcha con il nostro marchio.
  • Spedizione a basso costo e affidabile.

Per prima cosa, abbiamo cercato i dropshipper del tè matcha nella nostra zona.

Tè Dropshipping Toronto

Google ha cercato termini come “Dropshipping Tea Toronto”, “Wholesale Tea Supplier Toronto” e “Wholesale Tea Toronto”. Abbiamo trovato risultati apparentemente promettenti, tuttavia, i fornitori che abbiamo contattato volevano mantenere il loro marchio personale e non ci lasciavano etichettare il tè matcha con il nostro marchio personale.

A questo punto, avremmo raggiunto un blocco stradale. Lo scopo di questa sfida era quello di creare il nostro business e non potevamo farlo semplicemente riassortendo i prodotti di un altro marchio.

Avevamo bisogno di espandere la nostra ricerca.

Uscendo dalla nostra area locale, abbiamo deciso di renderlo meno geograficamente specifico e cercare termini come “dropshipper di tè e caffè”, “fornitori di tè” e “tè con diritti privati”.

In questa fase, abbiamo appreso in prima persona quanto sia difficile trovare il fornitore giusto per qualsiasi prodotto. Il problema che abbiamo riscontrato in questa fase erano i fornitori che non ci avrebbero fornito il loro prodotto se non avessimo rispettato la quantità minima ordinabile. Non sapevamo quale quantitativo minimo di ordine avremmo potuto soddisfare perché avevamo appena iniziato, quindi anche questi fornitori non avrebbero funzionato per noi.

Alla fine, alla decima pagina di Google, ci sentivamo scoraggiati e frustrati, quindi alla fine abbiamo preso il telefono, chiamato un potenziale dropshipper e lanciato loro il nostro piano aziendale inesistente.

Abbiamo detto loro che avevamo bisogno di:

  • Tè matcha spedito a goccia.
  • I loro servizi saranno offerti a basso costo.
  • Il nostro marchio per etichettare il proprio tè.
  • La loro spedizione è affidabile e a basso costo.

Ci hanno detto che potevano offrire:

  • Tè matcha spedito a goccia.
  • Basso costo per unità di prezzo.
  • Il nostro marchio per etichettare il loro tè.
  • Confezione.
  • Spedizione affidabile ed economica negli Stati Uniti.

L’unico inconveniente era che il prodotto aveva davvero senso vendere solo negli Stati Uniti perché i maggiori costi di spedizione internazionali avrebbero influito sul nostro margine di profitto, ma sapevamo di aver trovato un fornitore di qualità che si preoccupava del loro prodotto e che ci aveva come cliente e dopo aver cercato così a lungo non eravamo disposti a rinunciarci.

Avevamo finalmente trovato il nostro fornitore perfetto!

PASSAGGIO 5: ORDINA UN CAMPIONE

Va sempre notato che, non importa quanto affidabile possa sembrare il tuo fornitore e non importa quanto pensi di essere sulla stessa pagina dei tuoi prodotti, ordina sempre sempre sempre un campione. Anche quando non pensi di dover ordinare un campione, ordina un campione. Anche quando stai cercando di costruire e avviare la tua attività in tre giorni e devi esprimere la spedizione di un campione di tè matcha dagli Stati Uniti al Canada, ordina un campione. Prima di venderlo, dovevamo anche provare il tè e avevamo bisogno di una scatola di tè per scattare foto di prodotti.

Quindi abbiamo ordinato un campione ed è stato perfetto.

Preparare il tè Matcha

Abbiamo preparato un po ‘di tè matcha per i bevitori di tè esperti e gli amanti del matcha nel nostro ufficio e per fortuna la reazione è stata incredibilmente positiva!

Sapevamo di avere il prodotto giusto per la nostra attività, quindi era tempo di andare avanti.

PASSAGGIO 6: DETERMINARE IL PREZZO DEL PRODOTTO

Dato che il Matcha è considerato un prodotto premium per il tè in Nord America, sapevamo che potremmo far pagare un prezzo premium e che le tattiche dei prezzi psicologici funzionerebbero a nostro favore perché i consumatori associano positivamente il prezzo alla qualità.

Una scatola di tè matcha ci è costata $ 10,25 dai nostri dropshipper e, facendo alcune ricerche, abbiamo scoperto che la fascia di prezzo premium per il tè matcha esisteva tra $ 15- $ 30 per 30g di tè. Dopo ulteriori deliberazioni, abbiamo deciso di vendere il nostro tè per $ 24,99 al barattolo, incontrandoci da qualche parte nel mezzo dei criteri della fascia di prezzo premium e significando che il nostro margine di profitto sarebbe quasi del 60%. Considerando che stiamo dropshipping, questo è un margine di profitto piuttosto elevato e probabilmente non il margine di profitto che ci aspettavamo dall’inizio dell’intero processo.

Ora che abbiamo deciso come valutare il nostro prodotto, potremmo iniziare a marchiarlo.

Lattine per il tè con marchio

PASSAGGIO 7: CREARE UN MARCHIO

La creazione di una storia di marca è una parte vitale di un marchio convincente e volevamo che il nostro marchio si adattasse a stili di vita di alto livello, organici, puri e sani perché al momento eravamo consapevoli del movimento che andava in quella direzione.

Abbiamo guardato ad altri marchi che esistevano in quel regno del marchio, come SkinnyMe Tea, Lululemon e influenzatori di social media incentrati sullo stile di vita sano.

Abbiamo notato che nel marchio di quelle aziende e influencer c’erano alcuni denominatori comuni in termini di design e colore. Ci siamo concentrati sul layout pulito, i caratteri nitidi, un sacco di spazi bianchi e il copywriting che includevano frasi come “a te migliore”.

Sapevamo di poter incorporare questo tipo di estetica e di formulazione nel nostro marchio in modo che il nostro prodotto potesse fare appello a quel determinato gruppo demografico, quindi l’abbiamo tenuto presente mentre continuavamo a prendere decisioni per la nostra attività e come abbiamo chiamato il nostro marchio, etichettato, e creato un negozio.

PASSAGGIO 8: DENOMINARE IL MARCHIO

Il tuo marchio è uno dei primi punti di contatto tra te e il tuo cliente, quindi volevamo assicurarci che il nostro marchio fosse semplice e accessibile. Sapevamo che Shopify ha uno strumento per la generazione di nomi commerciali, quindi abbiamo deciso di iniziare con quello.

Nomi commerciali di dropshipping del tè di Matcha

Dopo aver valutato le nostre opzioni e fatto il nostro brainstorming, abbiamo creato un elenco di potenziali nomi commerciali:

  • Matcha puro
  • Matcha Love
  • Zen Matcha
  • Matcha ufficiale
  • Tocco di Matcha
  • Gusto di Matcha
  • Ciao Matcha
  • Matcha quotidiano
  • Ispira Matcha
  • Matcha Lux
  • Sognando Tè
  • Sognando Matcha

Quando abbiamo discusso dei nomi, alla fine l’abbiamo ridotto a Hello Matcha perché soddisfaceva i nostri criteri per essere semplice e accessibile, inoltre sembrava amichevole, era facile da ricordare e il “.com” era disponibile per questo.

PASSAGGIO 9: CREARE UN LOGO

Proprio come il marchio che stavamo cercando di creare, il nostro logo doveva riflettere la storia del nostro marchio di essere pulito, fresco e puro, quindi dovevamo creare un logo che emanasse quelle vibrazioni.

Se avessimo avuto più tempo a disposizione avremmo considerato l’assunzione di un designer professionista per creare un logo per noi, ma non abbiamo avuto molto tempo. Avevamo una conoscenza di base di Adobe Photoshop, tuttavia, quindi abbiamo deciso di vedere fino a che punto potevamo arrivare.

Dato che nessuno di noi è un designer esperto, sapevamo che un logo basato sul tipo sarebbe stato più facile da creare rispetto a uno con una grafica pesante, quindi abbiamo deciso che sarebbe stato semplice creare qualcosa di semplice ed essenziale.

Il nostro risultato finale ha soddisfatto i nostri criteri, non è stato troppo complicato, ma ha capito bene e sarebbe bello in una varietà di dimensioni come per la nostra etichetta e il nostro sito Web.

Ciao etichetta Matcha

PASSAGGIO 10: CREARE ETICHETTE DEI PRODOTTI

Poiché il nostro dropshipper forniva lattine per il tè, il modo migliore per marchiare quel packaging era creare etichette per i nostri dropshipper da mettere sulle lattine.

Abbiamo discusso delle dimensioni appropriate con il nostro dropshipper e ci siamo messi al lavoro assicurandoci che fossero le giuste misure, il profilo colore e la massima qualità possibile senza essere troppo costosi.

Sulla nostra etichetta, volevamo includere informazioni come:

  • Il logo Hello Matcha.
  • Istruzioni su come preparare il tè.
  • I nostri account sui social media.
  • Una citazione sulla vita sana e sul tè.

Inizialmente, abbiamo ordinato alcuni campioni di adesivi da una tipografia locale nella nostra zona per vedere come appariva il design di persona e sulla confezione del prodotto. Una volta provati questi adesivi sul prodotto nella vita reale, siamo rimasti così contenti di come il prodotto sembrava un pacchetto e abbiamo effettuato un grande ordine di adesivi con StickerGiant online per 250 etichette adesive che il nostro dropshipper può utilizzare sul prodotto.

È stato così gratificante vedere finalmente la confezione che si univa e sembrava un prodotto vendibile nella vita reale.

PASSAGGIO 11: SCATTARE FOTO DI PRODOTTI

Ora che avevamo un pacchetto di prodotti di marca di cui eravamo contenti, dovevamo scattare alcune immagini per il nostro sito Web e gli account dei social media.

Non abbiamo avuto il tempo o i soldi per assumere un fotografo professionista, quindi abbiamo deciso di realizzare il nostro improvvisato servizio nel nostro ufficio usando ciò che avevamo.

Sapevamo che con uno smartphone, un bel fondale e una luce naturale intensa potevamo scattare una foto di prodotto dall’aspetto piuttosto professionale, quindi ci siamo messi subito al lavoro.

Installazione delle foto dei prodotti Matcha

Ci siamo sistemati proprio vicino a una grande finestra e abbiamo posizionato la nostra scatola di matcha sulla nostra superficie fotografica.

Foto dei prodotti Matcha

Alla fine abbiamo finito con l’uso di Clipping Magic per isolare l’immagine del prodotto e liberarci dello sfondo in modo che potesse integrarsi perfettamente con la nostra pagina web del negozio e creare un’immagine ininterrotta. In alternativa, potresti utilizzare altri servizi come Pixelz e Pixc per ottenere lo stesso effetto da un professionista.

PASSAGGIO 12: CREARE LA VETRINA DI SHOPIFY

Avevamo bisogno di un posto dove vendere i nostri prodotti ai clienti in modo naturale, abbiamo creato un negozio Shopify . Con una prova gratuita di due settimane per il nuovo negozio Shopify, potremmo facilmente impostare il nostro marchio Hello Matcha e abbiamo deciso di spendere parte del nostro budget rimanente su un tema premium che mostrasse bene il nostro singolo prodotto.

Abbiamo scelto il tema Startup per il suo bellissimo layout facilmente personalizzabile che non avremmo dovuto avere alcuna conoscenza del codice da impostare perché volevamo creare qualcosa che la persona media potesse creare. Questo tema è stato la scelta perfetta per questo perché non era richiesta alcuna codifica e siamo stati in grado di creare una vetrina semplice e bella che metteva in mostra il nostro prodotto esattamente come volevamo.

Avvia Shopify Theme

Sapevamo che c’erano alcune aree su cui ci dovevamo concentrare per rendere questa pagina del prodotto un aspetto professionale, in modo che potesse distinguersi dai clienti. Doveva avere:

  • Un’immagine eroe convincente per la homepage del sito web.
  • Fotografia di prodotti chiara, nitida e accattivante.
  • Una pagina ben scritta.
  • Storywriting di brand story sulla nostra homepage.
  • Una proposta di valore unica.

Dopo tutto ciò che è stato completato in poche ore, il negozio Hello Matcha è stato allestito e pronto per il business.

PASSAGGIO 13: CREARE LA PAGINA DEL PRODOTTO

Nel nostro caso abbiamo un solo prodotto, quindi abbiamo dovuto creare solo una pagina del prodotto. La maggior parte dei negozi offrirà più di un prodotto, quindi avrai bisogno di una pagina del prodotto che descriva ogni singolo prodotto nel tuo negozio.

Per la nostra pagina del prodotto, sapevamo che avremmo dovuto includere alcune cose importanti per fornire tutte le informazioni importanti al cliente. Dovevamo includere:

  • Il nome del prodotto
  • Il prezzo.
  • Alcune foto del prodotto.
  • La quantità del prodotto (30 g in questo caso).
  • Una descrizione del prodotto
  • Istruzioni su come utilizzare al meglio il prodotto.
  • Alcune informazioni sul tè matcha.

Volevamo includere gli ultimi due punti per evidenziare in modo specifico che cosa è il tè matcha, come è diverso da altri tè e perché qualcuno dovrebbe bere il tè matcha così nel caso in cui un potenziale cliente non sapesse cos’è il tè matcha o perché potrebbe desiderare per berlo, questo risponderebbe a tutte le domande che avevano senza di loro dover cercare le informazioni stesse e rischiare che lasciassero la pagina del prodotto.

STEP 14: SVILUPPA CANALI DI VENDITA E STRATEGIA DI MARKETING

Esistono molti modi diversi per commercializzare un prodotto e i diversi modi in cui puoi commercializzare il tuo prodotto sono noti come canali di vendita. Volevamo subito testare tutti i canali di marketing che potevamo per vedere cosa avrebbe comportato le vendite del nostro tè matcha. Alcuni hanno funzionato e altri no, quindi ecco cosa abbiamo provato:

  • Rivolgersi ad amici e parenti: dal momento che la maggior parte di noi viene dal Canada e anche la maggior parte dei nostri amici e parenti, solo un membro del nostro team aveva contatti personali negli Stati Uniti, dove la nostra società di dropshipping si limitava alla spedizione a, così ha contattato i suoi contatti, generando un certo interesse e provocando sei vendite.
  • Product Hunt : Product Hunt è un sito Web che presenta i migliori nuovi prodotti ogni giorno e uno dei membri del nostro team ha avuto un contatto che ha funzionato per Product Hunt ed è stato in grado di farci apparire sul sito. Ciò ha avuto un impatto notevole sul sito Web Hello Matcha in quanto ha indirizzato 900 visitatori sul nostro sito e ha portato a 12 vendite. Product Hunt è uno dei molti siti Web che cura i nuovi prodotti, quindi sii consapevole di ciò che ti circonda che è rilevante per la tua attività e i tuoi prodotti.
  • Reddit :Reddit è una comunità ampia e molto diversificata di partecipanti attivi, ma ci sono alcune regole molto rigide quando si tratta di interagire e pubblicare sul sito Web e, a meno che tu non sia attivamente impegnato nella comunità, può essere difficile da capire e navigare. I suoi utenti sono estremamente impegnati a difendere l’integrità della loro comunità, quindi non hanno paura di rimuovere post e vietarti da parti del loro sito Web se non segui le regole, quindi preparati a giocare da loro. Volevamo creare contenuti divertenti e informativi sul tè che potremmo pubblicare su Reddit che reindirizzassero il traffico al nostro blog Hello Matcha che faceva parte del nostro sito Web, quindi abbiamo cercato su BuzzSumo contenuti popolari relativi al tè che potremmo inserire in un post sul blog . Il primo post sul blog che abbiamo pubblicato in merito ai lifehack legati al tè ha attirato 48 pagine visualizzate sul nostro blog ma nessuna vendita.
  • Instagram : sapevamo che il modo migliore per affrontare questo sarebbe trovare influenzatori di Instagram con centinaia di migliaia di follower per concordare di promuovere il nostro prodotto e dare un grido al nostro sito web. La maggior parte degli influenzatori di Instagram applicano una commissione (maggiore è l’influenza che hanno maggiore è la commissione) per le sponsorizzazioni a pagamento, quindi abbiamo creato un ampio elenco di potenziali Instagrammer a cui rivolgersi in caso di declino o la loro commissione fosse troppo costosa per il nostro budget. Dato che volevamo che Hello Matcha rappresentasse stili di vita sani e di alta qualità, abbiamo contattato gli influencer di Instagram che appartenevano a categorie come salute, fitness, yoga, tè, perdita di peso e abbigliamento per l’allenamento.
    Matcha Tea Instagram

Non siamo riusciti a convincere un Instagrammer a lavorare con noi perché il nostro budget di sponsorizzazione di $ 30- $ 60 era troppo basso e perché lo chiedevamo con un preavviso così breve, quindi siamo finiti semplicemente partecipando alla community di Instagram gradendo e commentando diversi immagini che abbiamo trovato cercando hashtag come #tea, #tealovers, #healthy, #teatox, #fitness e altro. Ciò ha comportato 12 vendite.

  • Pinterest : Non abbiamo avuto il tempo di far crescere il nostro seguito su Pinterest, quindi dovevamo mettere in evidenza il nostro prodotto su quello di qualcun altro. Dopo alcune ricerche su Pinterest, abbiamo ideato un post sul blog per il proprio blog che poteva essere appuntato su Pinterest e che forniva una ricetta per replicare un latte di tè verde Starbucks. Abbiamo trovato un account Pinterest che era disposto a bloccare il nostro post sul blog di ricreazione di latte Starbuck per una tassa di $ 20 che ha generato 17 visite al nostro sito e nessuna vendita. Pinterest ora ha un’opzione pin acquistabile che è molto diversa da questo processo e vale la pena esaminarla. Ulteriori informazioni su come eseguire questa operazione nel nostro articolo di marketing Pinterest .

Tè Matcha Pinterest

  • Pubblicità a pagamento di Facebook : abbiamo creato una piccola campagna pubblicitaria di Facebook che ha indirizzato gli utenti alla nostra home page di Hello Matcha, rivolta a utenti di età compresa tra 18 e 50 anni interessati a cose come “tè verde”, “matcha”, “Gyokuro, “Sencha” e “David’s Tea”. Per questo annuncio, abbiamo speso $ 24,11 e il risultato è stato 45 visualizzazioni di pagina sul sito Web Hello Matcha e 1 vendita. Se avessimo più tempo ci concentreremo sicuramente sul miglioramento della nostra campagna pubblicitaria di Facebook e degli annunci di retargeting di Facebook per raggiungere più utenti, ma per il momento abbiamo avuto questo il nostro risultato finale.
  • Twitter : Abbiamo twittato dai nostri account personali su Hello Matcha ma non ci siamo concentrati su Twitter come canale di vendita. Basandoci semplicemente sui retweet del nostro tweet originale, abbiamo generato 184 visite al sito e 1 vendita.

PASSAGGIO 15: REVISIONE

Una volta terminati i tre giorni della nostra sfida, era tempo di rivedere i nostri sforzi. A questo punto eravamo piuttosto esausti, ma avevamo fatto un grande sforzo per creare e promuovere il nostro prodotto, quindi ecco il nostro risultato finale dai numeri:

PANORAMICA DEL CANALE DI MARKETING:

  • Traffico totale: 2.414
  • Aggiunto al carrello: 101 (4,18%)
  • Checkout raggiunto: 97 (4.02%)
  • Acquistato: 32 (1,33%)
  • Entrate totali: $ 922,16

ACQUISTI MOTIVATI ​​CANALE DI VENDITA:

  • Diffusione di amici e familiari: 6
  • Caccia al prodotto: 12
  • Reddit: 0
  • Pinterest: 0
  • Twitter: 1
  • Facebook: 1
  • Instagram: 12

COSTI E SPESE COMPLESSIVI:

  • Tema Shopify Premium (tema di avvio): $ 180
  • Nome dominio: $ 10,17
  • Prodotto di esempio + spedizione espressa: $ 41,25
  • 250 etichette di prodotti: $ 85,56
  • Campioni di etichette: $ 16,95
  • Annunci Facebook: $ 24,11
  • Post Pinterest sponsorizzato: $ 20
  • 32 scatole di Matcha a $ 10,25 ciascuna: $ 328
  • Spedizione per 32 scatole a $ 5 ciascuna: $ 160
  • Costo totale: $ 866,04

ENTRATE COMPLESSIVE:

  • 32 scatole di Matcha a $ 24,99 ciascuna + Entrate di spedizione raccolte: $ 922,16
  • Entrate totali: $ 922,16
  • Profitto: $ 56,12

Mentre inizialmente ci eravamo assegnati $ 500 per avviare questa attività, siamo andati ben oltre, finendo a $ 866,04 a causa di alcuni acquisti extra. Non abbiamo avuto bisogno di acquistare il tema Shopify premium per il nostro sito Web, tuttavia, abbiamo adorato il design ed eravamo contenti di come ha messo in mostra il nostro prodotto nel nostro negozio.

Mentre potremmo avere “solo” guadagnato circa $ 56 per i nostri sforzi, molti di questi costi erano una volta acquisti associati alla creazione di un negozio di e-commerce che alla fine si sarebbero stabilizzati nel tempo e sarebbero stati bilanciati dal profitto.

Conclusione

Siamo riusciti a creare questo business dalla startup al lancio entro un periodo di tre giorni e abbiamo provato e testato l’intero processo di costruzione e lancio al meglio delle nostre capacità con conseguente visualizzazione di pagine e vendite abbastanza decenti. L’intero processo è stato solo quello di ottenere l’esperienza di come è creare la nostra attività di e-commerce ed esplorare le molte opzioni e scelte che ci sono da fare lungo la strada.

Quindi cosa ti sta fermando? Vedi con quanta facilità abbiamo creato e lanciato il nostro negozio di e-commerce in tre giorni? Puoi farlo anche tu. Speravamo che tu avessi imparato qualcosa e speriamo che anche tu inizi qualcosa.

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close