Tutorial Blockchain Explorer – Che cos’è un Blockchain Explorer?

Questo tutorial spiega cos’è un Blockchain Explorer, perché usarli e come funzionano i Blockchain Explorer, la loro storia e alcuni comuni Blockchain Explorer:

Nel precedente tutorial Blockchain Wallet della serie di tutorial Blockchain , abbiamo appreso i tipi di portafoglio blockchain e come funzionano e come generarli.

Gli esploratori di blockchain sono il Google delle criptovalute e della blockchain. Consentono agli utenti di accedere a diversi dettagli relativi alle transazioni su specifici indirizzi di portafogli e blockchain, inclusi l’importo transato, le fonti e la destinazione dei fondi e lo stato delle transazioni.

Possono essere utilizzati per estrarre praticamente tutti i dati relativi a transazioni, portafogli e blockchain, inclusi elenchi ricchi e messaggi nascosti.

Questo tutorial spiega gli esploratori blockchain, le loro storie, i casi d’uso e i principali esploratori disponibili. Discuteremo in dettaglio il funzionamento di un blockchain explorer, di cosa è composto e perché è necessario.

Cosa imparerai:

  • Che cos’è un esploratore di blockchain?
    • Perché utilizzare Blockchain Explorer?
    • Storia degli esploratori di blockchain
    • Come funziona un esploratore di blockchain?
  • Esploratori Blockchain comuni
  • Conclusione
    • Lettura consigliata

Che Cos’è Un Esploratore Di Blockchain?

L’immagine sotto mostra le transazioni recenti di blockchain explorer:

Blockchain.com explorer transazioni recenti
fonte immagine ]

Un blockchain explorer è un software che utilizza API e nodi blockchain per estrarre vari dati da una blockchain e quindi utilizza un database per organizzare i dati cercati e presentare i dati all’utente in un formato ricercabile.

Gli input dell’utente sono termini ricercabili nell’esploratore che vengono quindi ricercati attraverso una tabella organizzata nel database. L’esploratore avrà già organizzato i dati da una blockchain nel formato tabella.

Per la maggior parte degli utenti, un blockchain explorer ti consentirà di cercare ed esplorare i dati sui blocchi estratti di recente o sulle transazioni effettuate di recente su una blockchain. Idealmente, ti consentono di visualizzare un feed live dei blocchi mentre vengono estratti, nonché i dati relativi ai blocchi.

Tuttavia, consentono anche di eseguire le seguenti operazioni:

1) Esplora la cronologia delle transazioni di qualsiasi indirizzo di portafoglio: questo ci consente di controllare qualsiasi indirizzo di portafoglio e migliora la trasparenza su una blockchain.

Ultime transazioni in una blockchain e importi:

cronologia delle transazioni di qualsiasi indirizzo di portafoglio

#2) Esplora gli indirizzi di ricezione e cambia gli indirizzi: oltre all’indirizzo di ricezione della transazione, puoi vedere l’indirizzo di modifica, che è un output che restituisce la criptovaluta allo spender per evitare che troppo del valore di input vada alle commissioni di transazione. Ciò migliora anche la trasparenza delle transazioni.

#3) Esplora la più grande transazione della giornata: questa è supportata da alcuni esploratori.

4) Esplora lo stato di Mempool: questo ci consente di esplorare le transazioni non confermate su una blockchain inclusi i loro dettagli.

#5) Esplora gli incidenti a doppia spesa: alcuni esploratori supportano la scoperta di quante transazioni a doppia spesa si verificano in una blockchain.

#6) Esplora i blocchi orfani e obsoleti: questi sono blocchi che non sono collegati alla blockchain più lunga anche dopo l’estrazione e la loro blockchain genitore è sconosciuta. I blocchi obsoleti sono quelli i cui genitori sono noti ma non sono ancora collegati alla catena più lunga conosciuta. Alcuni esploratori ci permettono di vedere quanti di questi blocchi sono stati realizzati in una blockchain.

Ultime transazioni in una blockchain e importi:

blocchi orfani e stantii

7) Esplora il pool o la persona che ha trovato o estratto un particolare blocco: diversi individui e mining pool (gruppi che combinano le loro risorse di calcolo per estrarre criptovalute ) competono per estrarre blocchi in una determinata blockchain e gli esploratori ci consentono di trovare chi ha estratto con successo un dato blocco definito dalla sua altezza.

#8) Esplora i blocchi di genesi: puoi trovare il blocco che è stato estratto per primo su una determinata catena, da chi e gli altri suoi dati.

#9) Consente agli utenti di visualizzare le commissioni delle transazioni, la difficoltà della blockchain, il tasso di hash e altri dati.

Blockchain explorer che mostra commissioni e indirizzo:

Blockchaincom explorer che mostra commissioni e indirizzo

Perché utilizzare Blockchain Explorer?

Applicazioni di esplorazione blockchain:

I portafogli blockchain possono fornire diversi tipi di dati, ma la vista è limitata ai dati relativi alle chiavi che il portafoglio gestisce. Gli esploratori vengono utilizzati per visualizzare i dati relativi alle transazioni effettuate su tutti i portafogli di una determinata blockchain.

  • Trasparenza: ti consentono di controllare i saldi e la spesa sugli indirizzi dei contratti intelligenti, ad esempio quando gli utenti partecipano a un’offerta iniziale di monete, ICO.
  • Verificare se un indirizzo di portafoglio è valido per una blockchain prima di inviare criptovalute a una persona.
  • Verifica se una transazione è stata inviata alla persona a cui è stata inviata. È come avere delle prove pubbliche che hai inviato tramite criptovalute alla persona. I proprietari possono controllare i saldi del proprio portafoglio.
  • Gli esploratori possono aiutare a spiegare cosa c’è di sbagliato nelle transazioni che non sono ancora state completate o confermate e le fasi di conferma.
  • Può aiutare un utente a conoscere il costo corrente di una transazione o del gas e quindi aiutare a pianificare la spesa del gas per le transazioni future.
  • A volte può aiutare a sapere se un gruppo è quello che ha estratto una transazione e probabilmente aiuta a prendere decisioni sull’opportunità di investire più risorse informatiche per future attività di mining.
  • Può aiutare gli sviluppatori degli utenti che stanno programmando il proprio portafoglio se funzionano correttamente per inviare, ricevere e archiviare criptovalute.
  • Gli esploratori possono essere utilizzati insieme ad altri software come i nodi per corroborare dati e informazioni, ad esempio, per confermare che altri strumenti stiano funzionando in modo appropriato.
  • Gli sviluppatori possono anche verificare quali funzioni e caratteristiche devono includere nei loro portafogli o altri software utilizzando questi esploratori.
  • Come strumenti di ricerca, gli esploratori possono aiutare a prendere decisioni importanti relative alle finanze personali, di gruppo e aziendali.

Storia degli esploratori di blockchain

Storia degli esploratori blockchain

Il concetto di blockchain explorer è emerso contemporaneamente alle blockchain. Questo tipo di software è emerso perché era difficile interrogare le blockchain, ad esempio, quando una persona afferma di averti inviato criptovalute ma il tuo portafoglio non ne ha ricevuto come affermato.

Ciò potrebbe essere dovuto al fatto che la transazione era ancora in attesa di conferma o era stata rifiutata del tutto. O diciamo se hai inviato criptovalute a una persona e poi negano di riceverne.

In secondo luogo, è stato difficile interrogare le blockchain dato che i dati in esse contenuti sono formattati in un certo modo. Mentre le informazioni sono archiviate e strutturate in un certo modo, logicamente sono indicizzate e raggruppate. Per essere accessibile e leggibile ad occhio nudo e da un normale utente, era necessario un software aggiuntivo.

Solo i programmatori esperti erano in grado di accedere a informazioni aggiuntive o extra dalle blockchain relative alle transazioni. Potrebbero farlo utilizzando le interfacce della riga di comando. Inoltre, alcune righe di comando dovevano essere eseguite per rendere leggibili i dati.

Il primo esploratore di blockchain, pensato per la blockchain di Bitcoin, è emerso nel novembre 2010 quasi nello stesso momento in cui il bitcoin era online. È stato reso disponibile prima su theymos.ath.cx:64150/bbe . Il primo esploratore per Bitcoin era l’equivalente di Bitcoin di TorStatustorstatus.blutmagie.de.

L’esploratore ha fornito dati su Bitcoin e in seguito è stato spostato su blockexplorer.com dove è stata pubblicata la pagina delle statistiche reali per la blockchain.

Tuttavia, molte delle pagine di statistiche in tempo reale esistevano prima degli esploratori di blocchi Bitcoin. Sono stati resi disponibili per la prima volta su theymos.ath.cx:64150/q. Le pagine di statistiche in tempo reale getdifficulty e getblockcount sono state create nel luglio 2010. Altre, tra cui decimaltarget, probabilit, hashestowin, nextretarget, totalbc e bcperblock , sono state introdotte successivamente.

Questi strumenti sono stati sviluppati per rispondere all’hard-coding nel testo dei valori di blocco e difficoltà sul vecchio wiki, che ha reso le informazioni obsolete.

Come funziona un esploratore di blockchain?

Come funziona un blockchain explorer

Gli esploratori blockchain funzionano utilizzando un database che contiene tutta la blockchain in un formato e tabelle ricercabili. Un esploratore, quindi, lavorerà con un’interfaccia nodo per estrarre prima tutti i dati in una determinata blockchain. Una volta derivati ​​i dati, li memorizza in tabelle facilmente ricercabili.

Raccoglierà le transazioni e i blocchi più recenti e li organizzerà in base alle categorie ricercabili definite, ad esempio gli indirizzi del portafoglio, gli ID delle transazioni, gli elenchi ricchi, i saldi, ecc.

Un esploratore fornisce anche un’interfaccia all’utente per consentire loro di cercare le informazioni. In termini di tecnologia, un esploratore può utilizzare un database relazionale, un database SQL e un’API.

Potresti già avere familiarità con il fatto che ogni blockchain comprende molti nodi distribuiti. Ogni nodo che può leggere direttamente i dati su una blockchain, acquisisce i dettagli dell’ultima transazione, il blocco estratto e altri dati. Questo viene poi inviato al database, dove i dati sono organizzati sotto forma di tabelle ricercabili.

Questo rende l’esploratore veloce da usare. La maggior parte delle blockchain utilizza 24 tabelle tra cui blocco, indirizzo, transazione, ecc. Ogni riga ha un ID o una chiave univoci, ad esempio un identificatore univoco per gli indirizzi utilizzati sulla blockchain. Altri creano una chiave univoca.

Il server dell’interfaccia utente per explorer crea quindi una pagina Web che gli consente di interagire con un utente tramite quest’ultimo input di termini ricercabili. Fornisce anche un’API per interfacciarsi con altri computer. Questi vengono inviati al server di back-end in un formato leggibile dal server e il server di back-end risponde quindi al server dell’interfaccia utente per i termini di ricerca.

L’interfaccia utente e l’API inviano quindi le pagine Web come HTML al browser per consentire la lettura delle risposte da parte dell’utente.

Database relazionale: un database relazionale consente l’archiviazione di componenti di dati in una tabella in modo che siano correlati tra loro. Ciò consente la semplificazione della gestione dei dati. Ad esempio, invece di avere una grande tabella dei blocchi contenente tutti i dettagli per ogni blocco, le voci della tabella dei blocchi possono essere collegate a una voce in una tabella di intestazione.

Database relazionaleCome funziona un esploratore blockchain?

Linguaggio di query strutturato (SQL o Sequel): questo è un protocollo e un formato per fornire una query o cercare un database. Ad esempio, il software può creare una tabella nel database, inserire nuovi record nella tabella, cercare il termine, creare una nuova tabella dei risultati e quindi presentare i risultati su una pagina Web alla persona che effettua la ricerca.

API o interfaccia di programmazione dell’applicazione: questo è il protocollo che consente agli utenti di comunicare con le macchine tramite software. Definiscono i criteri, il formato e le interazioni per l’invio e la ricezione di risposte da parte del software utilizzato dall’utente.

Esploratori Blockchain Comuni

Blockchair blockchain explorer consente la ricerca di transazioni in 15 blockchain:

Blockchair esploratore di Blockchair

Dallo sviluppo del primo strumento di esplorazione della blockchain, Blockexplorer.com era del proprietario di BitcoinTalk Forum che si chiama Theymos. Nel novembre 2010, quando è arrivato online, da allora sono stati sviluppati diversi esploratori.

  • Blockchain.com, ora blockchain.org: consente la ricerca di blockchain Bitcoin per blocchi, transazioni e indirizzi.
  • Blockchair: consente la ricerca di informazioni sulle blockchain di Bitcoin, Ethereum e Bitcoin Cash inclusa la ricerca di parole, frasi, nodi, dimensioni di Mempool e difficoltà di mining. Usandolo, puoi sapere se determinati interessi come i team sono codificati sulla blockchain.
  • Tokenview: questo è l’esploratore con sede in Cina lanciato nel 2018 e consente la ricerca di dati su più blockchain (oltre 20 popolari).
  • Etherscan: questo è probabilmente il blockchain explorer di Ethereum più popolare. Consente la ricerca di transazioni, indirizzi, contratti intelligenti, saldi di portafoglio, ecc.

Etherescan è un popolare esploratore blockchain di Ethereum per coloro che partecipano a raccolte fondi ICO per progetti crittografici:

Etherscan
fonte immagine ]

  • Bitcoin.com: consente la ricerca di dati su blockchain di Bitcoin e ETH.

Conclusione

Gli esploratori di blockchain sono stati sviluppati dalla necessità di visualizzare e leggere dati dettagliati sulle transazioni, nonché di garantire la trasparenza delle transazioni e della blockchain. Mentre il primo esploratore per Bitcoin è stato pubblicato online nel novembre 2020, le pagine delle statistiche in tempo reale esistevano prima.

Gli esploratori consentono la lettura della cronologia delle transazioni blockchain, dei saldi del portafoglio e di confermare lo stato di una transazione se è confermata o meno. Abbiamo anche visto che un esploratore blockchain aiuta a identificare i pool di mining che estraggono blocchi dati, altezza del blocco, blocchi orfani, blocchi di genesi.

Leggi anche =>> I migliori portafogli Bitcoin per effettuare transazioni utilizzando Bitcoin

Abbiamo visto che un esploratore utilizza il database, l’API e SQL per eseguire le sue operazioni. Crea un’interfaccia utente che consente agli utenti di inserire dati per cercare blockchain, quindi utilizza un’API e un server lato utente per convertire gli input in formati leggibili dalla macchina e presentarli al server di backend.

Dall’altro lato, l’esploratore avrà estratto le informazioni dalla blockchain e le avrà strutturate in tabelle nei database per una lettura e una ricerca più facili e veloci.

Il server di backend esegue le ricerche sui database e presenta i risultati attraverso il server lato utente e l’API (che li converte in formati leggibili dall’utente anche con la pagina HTML) alla pagina Web utilizzata dall’utente.

Abbiamo anche appreso di alcuni dei principali esploratori di blockchain.