ibdi.it

Trading azionario: come iniziare, come sopravvivere

La compravendita di azioni è una forma di investimento che dà la priorità ai profitti a breve termine rispetto ai guadagni a lungo termine. Può essere rischioso immergersi senza la dovuta conoscenza.

Molti o tutti i prodotti qui presentati provengono dai nostri partner che ci compensano. Questo può influenzare i prodotti di cui scriviamo e dove e come il prodotto appare su una pagina. Tuttavia, questo non influenza le nostre valutazioni. Le nostre opinioni sono le nostre. Ecco un elenco dei nostri partner ed ecco come guadagniamo .

Le informazioni sugli investimenti fornite in questa pagina sono solo a scopo didattico. NerdWallet non offre servizi di consulenza o di intermediazione, né raccomanda o consiglia agli investitori di acquistare o vendere particolari azioni o titoli.

 

Non tutti coloro che acquistano e vendono azioni sono operatori di borsa, almeno nel linguaggio sfumato dei termini di investimento. A seconda della frequenza con cui acquistano e vendono azioni, la maggior parte rientra in uno dei due campi: trader o investitori.

La caricatura del trader è quella del frenetico Wall Streeter davanti a monitor e ticker che scorrono, comprando e vendendo per tutta la giornata. Gli investitori, d’altra parte, sono in genere coinvolti nel lungo periodo, acquistando a intervalli regolari e vendendo molto meno frequentemente, o per niente, almeno fino alla pensione.

Tuttavia, il trading azionario non è sempre quello che vedi sul pavimento della Borsa di New York, ed è possibile iniziare comodamente dal tuo divano. Ma faresti meglio a sapere cosa stai facendo prima di piazzare il tuo primo scambio.

Che cos’è il trading azionario?

Gli operatori di borsa comprano e vendono azioni per trarre vantaggio dalle fluttuazioni giornaliere dei prezzi. Questi trader a breve termine scommettono di poter guadagnare qualche soldo nel prossimo minuto, ora, giorno o mese, piuttosto che acquistare azioni in una società blue-chip da tenere per anni o addirittura decenni.

Esistono due tipi principali di compravendita di azioni:

Il trading attivo è ciò che fa un investitore che effettua 10 o più operazioni al mese. In genere, utilizzano una strategia che si basa molto sulla tempistica del mercato , cercando di sfruttare gli eventi a breve termine (a livello aziendale o in base alle fluttuazioni del mercato) per realizzare un profitto nelle prossime settimane o mesi.

Il day trading è la strategia impiegata dagli investitori che giocano a patata bollente con le azioni: acquistando, vendendo e chiudendo le loro posizioni dello stesso titolo in un solo giorno di negoziazione, preoccupandosi poco del funzionamento interno delle attività sottostanti. (La posizione si riferisce all’importo di un particolare titolo o fondo che possiedi.) L’obiettivo del day trader è guadagnare qualche dollaro nei prossimi minuti, ore o giorni in base alle fluttuazioni giornaliere dei prezzi.

» Per saperne di più: Come fare trading giornaliero

Come fare trading con le azioni?

Se stai provando a fare trading azionario per la prima volta, sappi che la maggior parte degli investitori trova il modo migliore per mantenere le cose semplici e investire in un mix diversificato di fondi indicizzati a basso costo per ottenere – e questa è la chiave – una sovraperformance a lungo termine .

Detto questo, la logistica del trading di azioni si riduce a sei passaggi:

1. Apri un conto di intermediazione

La compravendita di azioni richiede il finanziamento di un conto di intermediazione, un tipo specifico di conto progettato per contenere investimenti. Se non hai già un conto, puoi aprirne uno con un broker online in pochi minuti. Ma non preoccuparti, aprire un conto non significa che stai ancora investendo i tuoi soldi. Ti dà solo la possibilità di farlo una volta che sei pronto.

» Vedi la classifica di NerdWallet dei migliori broker di borsa per principianti

2. Imposta un budget per la negoziazione di azioni

Anche se trovi un talento per il trading di azioni, allocare più del 10% del tuo portafoglio a singole azioni può esporre i tuoi risparmi a troppa volatilità. Ma questa non è l’unica regola per gestire il rischio. Altre cose da fare e da non fare includono:

  • Investi solo la quantità di denaro che puoi permetterti di perdere.

  • Non utilizzare denaro stanziato per spese a breve termine da dover pagare come un anticipo o una retta.

  • Abbassa quel 10% se non hai ancora un fondo di emergenza sano e dal 10% al 15% del tuo reddito incanalato in un conto di risparmio previdenziale.

3. Impara a usare gli ordini di mercato e gli ordini limite

Una volta che hai il tuo conto di intermediazione e il budget in atto, puoi utilizzare il sito Web o la piattaforma di trading del tuo broker online per effettuare le tue operazioni di borsa. Ti verranno presentate diverse opzioni per i tipi di ordine, che determinano il modo in cui il tuo commercio va a buon fine. Li esaminiamo in dettaglio nella nostra guida su come acquistare azioni , ma questi sono i due tipi più comuni:

  • Ordine di mercato:  acquista o vende il titolo al più presto al miglior prezzo disponibile.

  • Ordine limite: acquista o vende il titolo solo a un prezzo specifico o migliore di quello che hai impostato. Per un ordine di acquisto, il prezzo limite sarà il massimo che sei disposto a pagare e l’ordine verrà eseguito solo se il prezzo dell’azione scende a tale importo o al di sotto di esso.

4. Esercitati con un conto di trading virtuale

Non c’è niente di meglio dell’esperienza pratica e a bassa pressione, che gli investitori possono ottenere tramite gli strumenti di trading virtuali offerti da molti broker di borsa online. Il commercio di carta consente ai clienti di testare il loro acume commerciale e creare un track record prima di mettere in gioco dollari reali.

Molti dei broker che esaminiamo offrono trading virtuale, tra cui TD Ameritrade e Interactive Brokers .

5. Misura i tuoi rendimenti rispetto a un benchmark appropriato

Questo è un consiglio essenziale per tutti i tipi di investitori, non solo quelli attivi. L’obiettivo fondamentale per la selezione dei titoli è quello di essere davanti a un indice di riferimento. Potrebbe essere l’indice Standard & Poor’s 500 (spesso utilizzato come proxy per “il mercato”), l’indice composito Nasdaq (per coloro che investono principalmente in titoli tecnologici) o altri indici più piccoli composti da società basate su dimensioni, settore e geografia.

Misurare i risultati è fondamentale e se un investitore serio non è in grado di superare il benchmark (cosa che anche gli investitori professionisti faticano a fare), allora ha senso dal punto di vista finanziario investire in un fondo comune di investimento o ETF a basso costo, essenzialmente un paniere di azioni il cui la performance è strettamente allineata a quella di uno degli indici di riferimento.

» Visualizza la nostra lista:  i titoli più performanti quest’anno

6. Mantieni la tua prospettiva

Essere un investitore di successo non richiede di trovare il prossimo grande titolo di breakout prima di tutti gli altri. Nel momento in cui senti che il titolo XYZ è pronto per un pop, lo stesso vale per migliaia di trader professionisti e il potenziale probabilmente è già stato valutato nel titolo. Potrebbe essere troppo tardi per ottenere un rapido profitto, ma ciò non significa che sei troppo tardi per la festa. Investimenti davvero grandi continuano a fornire valore per gli azionisti per anni, il che è un buon argomento per trattare l’investimento attivo come un hobby e non un’Ave Maria per ricchezze veloci.

» Interessato alla ricerca sui titoli? Leggi la nostra  recensione di Morningstar

Come sopravvivere alla compravendita di azioni

Ovunque ti trovi nello spettro investitore-trader, questi quattro suggerimenti su come negoziare azioni possono aiutarti a farlo in sicurezza.

1. Ridurre il rischio costruendo posizioni gradualmente

Non c’è bisogno di sparare a colpi di cannone in qualsiasi posizione. Prendersi del tempo per acquistare (tramite la media del costo in dollari o l’acquisto in terzi ) aiuta a ridurre l’esposizione degli investitori alla volatilità dei prezzi.

2. Ignora i “consigli importanti”

WallStreetHotShot4721 sul forum EZMillion$Trade e le persone che pagano per gli annunci sponsorizzati che pubblicizzano titoli sicuri non sono tuoi amici, mentori o guru di Wall Street in buona fede. In molti casi, fanno parte di un racket di tira e molla in cui persone losche acquistano secchi di azioni in una società poco conosciuta e poco quotata (spesso un penny stock) e colpiscono Internet per pubblicizzarlo.

Mentre gli investitori inconsapevoli si caricano di azioni e fanno salire il prezzo, i truffatori prendono i loro profitti, scaricano le loro azioni e rimandano le azioni sbandate sulla terra. Non aiutarli a riempirsi le tasche.

»  Scopri di più sui vari tipi di azioni

3. Tieni buoni registri per l’IRS

Se non stai utilizzando un account che gode di uno status agevolato dalle tasse, come un 401 (k) o altri account sul posto di lavoro, o un Roth o l’IRA tradizionale , le tasse sui guadagni e sulle perdite degli investimenti possono complicarsi.

L’IRS applica regole e aliquote fiscali diverse  e richiede la presentazione di moduli diversi per diversi tipi di operatori. Un altro vantaggio di tenere buoni registri è che gli investimenti perdenti possono essere utilizzati per compensare le tasse pagate sul reddito attraverso una strategia precisa chiamata raccolta delle perdite fiscali .

4. Scegli il tuo broker con saggezza

Per negoziare azioni hai bisogno di un broker, ma non innamorarti di qualsiasi broker. Scegline uno con i termini e gli strumenti che meglio si allineano con il tuo stile di investimento e la tua esperienza. Una priorità più alta per i trader attivi saranno le commissioni basse e l’esecuzione rapida degli ordini per le operazioni sensibili al tempo. Consulta le nostre scelte per le  migliori piattaforme online per trader attivi/day trader per saperne di più.

Gli investitori che sono nuovi al trading dovrebbero cercare un broker che possa insegnare loro gli strumenti del commercio tramite articoli educativi, tutorial online e seminari di persona (vedi le raccolte di NerdWallet per i  migliori broker per principianti ). Altre caratteristiche da considerare sono la qualità e la disponibilità di strumenti di screening e analisi delle scorte , avvisi in movimento, facile immissione degli ordini e servizio clienti.

Non importa cosa, il tempo speso nell’apprendimento dei fondamenti su come ricercare le azioni e sperimentare gli alti e bassi del trading azionario – anche se ce ne sono di più di quest’ultimo – è tempo ben speso, a patto che tu ti stia godendo il viaggio e non mettere soldi che non puoi permetterti di perdere sulla linea.

Exit mobile version