Non molto tempo fa, la costruzione di un sito Web è stato un processo lungo e noioso. Hai sempre avuto più opzioni su come creare la tua presenza online, ma la maggior parte era costosa e richiedeva un livello di esperienza che la maggior parte di noi non possiede.

Quei giorni, per fortuna, sono finiti.

Con semplicità fai-da-te e prezzi molto più bassi, rendere quel tuo sito Web attivo e funzionante ora scende a quale piattaforma soddisfa meglio le esigenze di te e del tuo sito.

Ci sono molti provider tra cui scegliere, e la maggior parte rientra in una di due categorie: piattaforma di siti Web self-hosted o hosted, con quest’ultimo servizio a volte descritto anche come soluzione all in.

Dal punto di vista dell’hosting, la soluzione più popolare è WordPress. Anche se hai una conoscenza limitata dei siti Web, è probabile che tu abbia sentito parlare di WordPress. Senza dubbio, è il più grande sistema di gestione dei contenuti al mondo.

Per una soluzione all-in-one, una delle migliori scelte oggi è Squarespace. Hanno pubblicizzato abbastanza, incluso uno strano piccolo spot del Super Bowl con Keanu Reeves, che c’è anche la possibilità che tu ne abbia sentito parlare. Anche se, all’epoca, non avevi idea di quali servizi fornissero.

Cercare di confrontare queste due piattaforme estremamente diverse non è la cosa più naturale da fare. Certamente non si tratta di mele alle mele. Come vedrai, offrono due approcci molto diversi alla stessa soluzione.

Quindi perché provare a confrontare i due?

Possono essere diversi, ma entrambi offrono potenti strumenti che possono aiutarti a creare un sito Web straordinario. Vale la pena dare un’occhiata a quale approccio può soddisfare al meglio le tue esigenze.

Per prima cosa, definiamo la distinzione principale tra WordPress e Squarespace e cosa significa per la configurazione iniziale con ciascun provider.

Definito da WordPress

Di tutti i mezzi disponibili per creare un sito Web, WordPress è il più popolare e più conosciuto. Esistono due versioni di WordPress:

WordPress.com – Versione ospitata

WordPress.com definisce Squarespace ospitato vs WordPress

Questa versione è simile a un’opzione tutto in uno come Squarespace. C’è una tariffa mensile per utilizzare la loro piattaforma per ospitare, costruire e creare il tuo sito Web. Tuttavia, è un sistema molto limitato in quanto è ancora necessario utilizzare (e pagare) aggiornamenti e strumenti di terze parti per ottenere il massimo dal servizio.

WordPress.org – Self Hosted

WordPress.org definisce Squarespace self-hosted vs WordPress

Per questa opzione, cerchi il tuo hosting, in genere attraverso una terza parte, e quindi scarica il software WordPress sul tuo server (o sui servizi di hosting).

Con questa scelta, ottieni uno strumento completo e open source in cui creare il tuo sito. Questo metodo è facilmente il più flessibile, in termini di sviluppo, in quanto tu, uno sviluppatore o chiunque altro con conoscenze di codifica è in grado di creare un sito Web in quasi tutti i modi che sceglie.

Per il nostro confronto, faremo riferimento a questa versione, WordPress.org self-hosted, in quanto è la più comune e ampiamente utilizzata delle due scelte di WordPress.

Squarespace Defined

Costruttore di siti Web definito da Squarespace - Squarespace vs WordPress

Squarespace è il numero due della piattaforma per la costruzione di siti Web in termini di quote di mercato. Sono posizionati dietro la Wix leader del settore e davanti a Weebly entry-level. Più di qualsiasi altro fornitore, Squarespace è noto per il fascino visivo dei loro siti Web.

In qualità di sportello unico, Squarespace offre hosting, progettazione e supporto amministrativo che ti consentono di preoccuparti meno del lato tecnico di avere una presenza online e concentrarti sul contenuto e sulla promozione del tuo sito web.

La soluzione Squarespace utilizza chiunque può eseguire la funzione di modifica con trascinamento della selezione, sebbene abbia una curva di apprendimento ripida rispetto alla maggior parte delle altre piattaforme. Ci occuperemo più avanti di questo, ma è pensato per attirare i principianti e coloro che non sono tecnicamente propensi a costruire il proprio sito.

Analogamente a WordPress, Squarespace consente anche un certo livello di codifica per coloro che si sentono a proprio agio nel farlo.

Prezzo

Squarespace prezzi Squarespace vs WordPress

Con questa conoscenza di base di cosa tratta ciascuna piattaforma, iniziamo il nostro confronto con i prezzi.

È qui che ottieni la prima indicazione delle decisioni che dovrai prendere quando scegli tra queste due opzioni.

Il prezzo di Squarespace è molto semplice. Di fatto, tra tutte le piattaforme e i fornitori di siti Web disponibili, riteniamo che Squarespace abbia la struttura dei prezzi più semplice da comprendere.

Quattro piani, ognuno con un set distintivo di funzionalità, offrono una chiara scelta di servizi a seconda delle esigenze. I livelli includono:

  • Personale: $ 12 al mese; per semplici siti Web personali o di piccole aziende
  • Affari: $ 18 al mese; rivolto alle piccole e medie imprese; include funzionalità di e-commerce limitate; personalizzazione disponibile tramite CSS e JavaScript
  • Negozio online di base: $ 26 al mese; prima delle due opzioni del negozio online; vendite illimitate di prodotti e checkout diretto
  • Negozio online avanzato: $ 40 al mese; secondo livello del negozio online; offre il recupero del carrello abbandonato

Ogni opzione include l’hosting e l’opportunità di acquisire un dominio gratuito, se necessario (puoi portare il tuo dominio se già acquistato altrove). Inoltre, ogni livello offre un set standard di funzionalità che include pagine e larghezza di banda illimitate, ottimizzazione mobile, sicurezza SSL e assistenza clienti 24/7.

I costi di WordPress, d’altra parte, sono un po ‘più coinvolti e molto più difficili da definire. Non è affatto complicato, è necessario ordinare molti più dettagli nel determinare cosa pagare e cosa comportano esattamente quei costi.

Innanzitutto, dissipiamo un mito comune, WordPress.org non è gratuito. Almeno, non nel senso tradizionale. È vero, non è necessario pagare nulla per scaricare il software, ma ci sono diversi costi legati all’ottenimento del massimo dalla piattaforma. Inizialmente includono l’hosting e l’acquisto di un dominio. Questo viene acquistato tramite una terza parte come Bluehost , ad esempio.

Bluehost WordPress hosting dominio Squarespace vs WordPress

Usando Bluehost, uno dei servizi di hosting WordPress più popolari, ad esempio, puoi anticipare la ripartizione dei costi nel modo seguente (nota che i prezzi non sono promozionali):

  • Base: $ 7,99 al mese di hosting condiviso include un sito Web, un dominio e uno spazio Web limitato
  • Inoltre: $ 10,99 al mese di hosting condiviso include siti Web illimitati, un dominio e spazio web illimitato
  • Prime: $ 14,99 al mese l’hosting condiviso include gli articoli Plus e ulteriori extra di marketing
  • Pro: $ 23,99 al mese l’hosting privato include IP dedicato, certificato SSL e privacy del dominio

I servizi Basic e Plus includono anche il certificato SSL, ma in alcuni casi potrebbe essere necessario attivare questo protocollo manualmente.

Ci sono alcuni servizi aggiuntivi introdotti ad ogni livello, ma il punto generale è che per i servizi di hosting di base, i primi due piani Bluehost sono molto più economici di tutto ciò che Squarespace ha da offrire.

Tuttavia, non è tutta la storia con i prezzi di WordPress.

Per garantire un sito Web efficace e professionale su WordPress, è probabile che tu debba pagare per servizi aggiuntivi come un tema e app per funzionalità aggiuntive. Le opzioni per entrambi gli articoli possono essere trovate e utilizzate gratuitamente, ma alla fine per massimizzare i tuoi siti Web le potenziali opzioni a pagamento diventano una necessità e ciò può portare rapidamente i costi annuali a nord di $ 500.

Nel complesso, il prezzo di Squarespace è quello che è, e c’è molto da dire per questa uniformità. I costi annuali, in base al piano scelto, saranno $ 144, $ 216, $ 312 o $ 480.

WordPress, d’altra parte, richiede di prendere alcune decisioni. Potresti, in teoria, gestire il tuo sito WordPress per meno di $ 100 all’anno? Sì. La necessità di funzionalità aggiuntive potrebbe portare il tuo investimento annuale a oltre $ 500 ogni 12 mesi? Assolutamente.

Design, facilità d’uso e funzionalità

Se il prezzo non fosse una chiara indicazione del fatto che queste due piattaforme hanno stili contrastanti, lo saranno sicuramente i dettagli di ciascun sistema. Qui esamineremo alcuni degli elementi critici che dovrai utilizzare o di cui devi essere consapevole quando interagisci con entrambe le piattaforme.

Temi e plugin

Temi di Squarespace, plugin, modelli - Squarespace vs WordPress

Dopo l’onboarding, il passaggio successivo nel processo di creazione del sito Web consiste nella selezione di un tema o modello in cui creare il sito.

Entrambe le piattaforme hanno molta scelta in questo senso, con Squarespace che offre quasi 100 opzioni totali. Tutti questi modelli mantengono l’ottimizzazione per i dispositivi mobili, sono altamente reattivi e soprattutto sono progettati incredibilmente bene. Se l’aspetto del tuo sito è il fattore più importante per te, allora Squarespace dovrebbe essere l’opzione migliore.

WordPress, da parte sua, può offrirti letteralmente centinaia e centinaia di opzioni, sia gratuite che premium. Come software open source, quasi tutti possono creare e pubblicare un tema nel negozio di WordPress, il che si traduce in una moltitudine di scelte di alta qualità. Significa anche che ci saranno alcuni problemi.

Plugin di WordPress.org Squarespace vs WordPress

Inoltre, WordPress offre molte funzionalità avanzate tramite plug-in, che abbiamo brevemente accennato nella sezione dei prezzi. Questi sono pezzi di software che possono migliorare le funzioni esistenti di temi attuali o aggiungerne di nuovi.

Squarespace non utilizza un tipico ecosistema di plug-in, per ora e funzionalità aggiuntive possono essere inserite solo attraverso l’interfaccia di codifica limitata delle piattaforme.

Ancora una volta, se un tema visivamente sbalorditivo è di vitale importanza, è difficile trascurare le offerte di Squarespace. WordPress, tuttavia, ottiene qui il nostro cenno finale in base al volume e alla disponibilità dei plugin per rendere un modello ancora più dinamico.

Facilità d’uso

Squarespace facilità d'uso Squarespace vs WordPress

Durante la modifica del tema, la disparità tra le due piattaforme può essere riassunta come controllo completo (WordPress) rispetto a completamente controllato (Squarespace).

Squarespace, con la sua interfaccia di modifica WYSIWYG (quello che vedi è quello che ottieni), sarà un’impresa molto più semplice. Anche se un sistema più rigido di WordPress open source, dovresti essere in grado di padroneggiare l’editor di Squarespace più rapidamente e rendere il tuo sito Web attivo e veloce.

È possibile manipolare un numero di preset per personalizzare il tuo sito Web, ma sei vincolato da modelli specifici funzionalmente per quanto riguarda gli elementi che possono essere configurati e da quanto. Anche se l’editore stesso è un po ‘più difficile da padroneggiare rispetto ad altri in un unico provider, avrai capito la maggior parte in un paio d’ore.

Con WordPress, il cielo è il limite. Anche se per arrivarci ci vuole molto di più che trascinare e rilasciare le aree di contenuto. Gran parte della modifica avviene senza il vantaggio di segnali visivi, il che richiede che tu visualizzi l’anteprima del tuo lavoro separatamente prima della pubblicazione.

Non è così confuso come sembra, ma ci vuole un breve periodo di adattamento per acclimatarsi.

Ogni piattaforma funziona bene e, indipendentemente dal sistema, dopo poche ore, entrambe sono relativamente semplici da navigare. Detto questo, Squarespace è l’editor più semplice in cui abituarsi e, a sua volta, il tuo sito sarà attivo prima.

Codifica e flessibilità

WordPress, di progettazione è un sogno degli sviluppatori. Una piattaforma open-source significa che la codifica è disponibile per chiunque da personalizzare come meglio crede e gli utenti di WordPress ne approfittano ogni giorno.

Per il nostro confronto dei prezzi, abbiamo utilizzato costi di livello inferiore per mantenere la valutazione a un livello ragionevolmente uniforme. Tuttavia, il software WordPress può essere utilizzato per sviluppare siti Web che una volta completati potrebbero costare da $ 20.000 a $ 40.000. Questo, in poche parole, riflette la potenza della piattaforma.

L’enorme ecosistema di temi e plugin semplicemente non può essere abbinato. La possibilità di apportare una correzione di codifica semplice (o complessa) in caso di necessità distingue anche WordPress da tutti i provider.

Il vantaggio del software open source è anche il suo più grande svantaggio. Con così tante mani nel barattolo dei biscotti virtuale, non tutti i temi e i plugin offrono lo stesso livello di qualità. Poiché non esiste una supervisione centrale, spetta a te garantire che qualsiasi risorsa esterna che attiri nel tuo progetto sia rispettabile e supportata in qualche modo.

Squarespace non ha questo problema. Tutto ciò che circonda il tutto in un’unica piattaforma è controllato e rigorosamente controllato per garantire un livello costante di qualità su tutta la linea. Inoltre, come accenneremo tra poco, è garantito il supporto integrato in caso di problemi con qualsiasi aspetto del servizio Squarespace.

Oltre a ciò, come soluzione all-in-one, Squarespace è progettato per essere limitato per semplificare il processo di creazione del sito Web. (Quasi) tutto ciò di cui hai bisogno per completare quella build è disponibile e ci sono pochissime congetture coinvolte nella realizzazione del tuo sito.

Squarespace offre alcune funzionalità di codifica limitate, ma è meglio nel correggere piccole omissioni o problemi in un tema. Nella maggior parte dei casi, qualsiasi regolazione di codifica effettuata non sarà supportata dalla guida di Squarespace. Va bene Se preferisci un fornitore tutto in uno, è probabile che non ti occuperai comunque della codifica.

In definitiva, non puoi battere le possibilità limite offerte da WordPress. Anche con le insidie ​​che derivano dal non avere la certezza al 100% di tutto ciò che accade nei tuoi siti, è difficile guardare oltre costruendo qualcosa secondo le tue specifiche esatte.

Tutto ciò suona come un grosso mal di testa, quindi Squarespace è sicuramente un’alternativa praticabile.

Intangibili

Oltre a come interfacciarsi e lavorare all’interno di ciascuna piattaforma, ci sono diversi elementi aggiuntivi che dovresti capire prima di scegliere tra i due. Questi sono particolarmente importanti con inclusioni vitali come SEO o supporto della piattaforma.    

ecommerce

Entrambe le piattaforme offrono soluzioni altamente praticabili nel caso in cui il tuo obiettivo sia un negozio online o un’altra forma di e-commerce.

L’opzione store di Squarespace viene fornita con la piattaforma ed è disponibile, in forma limitata, a partire dal loro piano aziendale. La robustezza delle funzioni del loro negozio online entra in gioco con le opzioni di e-commerce di base e avanzate. Alcuni di questi includono la contabilità integrata e strumenti di spedizione avanzati. Coprono anche le esigenze di pagamento necessarie accettando i metodi Stripe e PayPal.

Sebbene non sia esteso come un fornitore di e-commerce tutto in uno dedicato come Shopify, l’opzione di Squarespace può servire sia i venditori su piccola scala che i rivenditori di grandi volumi.

Il metodo WordPress, come la maggior parte delle sue altre integrazioni più grandi, è servito da un plugin. Sono disponibili più opzioni, ma la più popolare è WooCommerce. In termini di qualità, opzioni del negozio e funzionalità, WooCommerce è al livello di Shopify, fornendo allo stesso tempo la flessibilità open source di WordPress.

Non ci occuperemo di tutto ciò che viene fornito nel plug-in WooCommerce poiché potrebbe essere un articolo (o due) completamente separato. Tuttavia, è sicuro di dire che se hai una necessità specifica per il tuo negozio di e-commerce, il plug-in WooCommerce può fornirlo.

Ancora una volta, si tratta di preferenze personali e esigenze specifiche. Squarespace offre una piattaforma affidabile e perfettamente capace su cui vendere qualsiasi bene o servizio, fisico o digitale.

Tuttavia, se il tuo obiettivo è quello di un giorno la migliore Amazon nel gioco al dettaglio, il plug-in WooCommerce di WordPress è il punto di partenza migliore.

SEO

Ci sono molte idee sbagliate sul SEO (ottimizzazione dei motori di ricerca). Sebbene il tipo di piattaforma con cui crei il tuo sito Web possa fare una piccola differenza nel fatto che venga visualizzato su Google, Yahoo o Bing, non vi è alcun sostituto per contenuti tempestivi di alta qualità.

Il punto in cui la tua piattaforma ti aiuterà è fornendo strumenti e scorciatoie per massimizzare la tua copertura SEO. In breve, Squarespace lo fa bene. WordPress lo fa meglio.

Squarespace ti consente di modificare URL personalizzati, tag titolo e meta descrizioni, che per il tipico sito sviluppato sulla piattaforma è sufficiente. Aggiungono anche alcune funzioni compatibili con Google come l’ottimizzazione mobile, HTML chiaro e sitemap XML.

WordPress ha una gamma molto più ampia di opzioni. Devi ancora fornire la modifica, ma puoi modificare direttamente il linguaggio HTML e sfruttare anche la potenza di un plugin per ottenere il massimo dal tuo SEO.

Uno dei plugin più popolari è un’offerta gratuita chiamata Yoast SEO. Con l’installazione, ottieni una suite molto più avanzata di opzioni tra cui titoli di immagini, sitemap XML e analisi della pagina che controlla le cose che sei e non stai facendo per ottimizzare il tuo SEO.

A seconda di chi ospita il tuo sito WordPress, la tua velocità potrebbe anche essere migliore, che è un altro vantaggio SEO.

Sulla carta, WordPress è un vincitore vicino, ma, ancora una volta, è in virtù della flessibilità complessiva delle piattaforme e del supporto da un plugin. Se stai ancora cercando un processo più semplice, meno coinvolto, Squarespace è perfetto.

Gestione a lungo termine

Questa potrebbe essere una delle maggiori differenze tra i due servizi e potenzialmente prendere o interrompere una decisione a seconda del livello di impegno.

Potresti chiedere, impegno in cosa?

Considera per un minuto la differenza tra l’affitto di un appartamento e il possesso di una casa. Con l’appartamento, la società di gestione gestisce eventuali problemi di manutenzione e le riparazioni effettuate vengono eseguite senza alcun costo per l’utente. Fa parte del canone mensile di locazione.

La proprietà della casa, d’altra parte, ruota attorno a te rivolgendoti e pagando per qualsiasi manutenzione in corso. A / c rotto o frigorifero? Questo è per te. Tetto che perde? Stessa storia.

Flessibile e aperto come WordPress, è la casa in questo scenario. Pertanto, è necessario rimanere in cima a molte piccole cose per assicurarsi che funzioni correttamente e in modo sicuro.

WordPress, come qualsiasi altro software, richiede l’aggiornamento. Quando tali aggiornamenti vengono rilasciati, spetta a te scaricarli. Questo vale per il tuo tema personalizzato (se ne stai eseguendo uno) e per eventuali plugin che potresti utilizzare.

Di particolare importanza è il modo in cui il lassismo nella gestione del tuo sito WordPress può causare problemi di sicurezza o, peggio ancora, compromettere o compromettere il tuo sito.

Squarespace è l’appartamento. Si rivolgono a tutti gli aggiornamenti o miglioramenti apportati alla struttura esistente della piattaforma. La tua unica preoccupazione è quella di creare e commercializzare i contenuti del tuo sito Web nel miglior modo possibile.

Proprio come l’affitto rispetto al possesso, questa parte dell’equazione dipende dalle preferenze personali, motivo per cui consideriamo questo un pareggio.

C’è molta convenienza con qualcun altro che affronta compiti banali in corso. Se si preferisce evitare di gestire questi problemi, Squarespace è una scelta chiara. Tuttavia, se non ti dispiace, e in alcuni casi ti piacciono, i dettagli per mantenere il backend del tuo sito Web, WordPress ti offre la flessibilità e la libertà di farlo.

Supporto

Squarespace aiuta a supportare Squarespace vs WordPress

Come in quasi tutti i provider tutto in uno, il livello di supporto di Squarespace è, in una parola, eccellente. Le risorse includono e-mail e supporto live chat 24 ore su 24, 7 giorni su 7, un’ampia pagina di aiuto online e un vasto repository di guide e video didattici.

Sono gli ultimi due elementi che aiutano a rafforzare il supporto da parte di un gruppo più ampio volto a garantire che il tuo investimento con loro sia un successo.

Per la piattaforma WordPress, un buon aiuto può essere difficile da trovare. Non è un colpo contro il sistema stesso, è che come open-source non esiste un gruppo centrale o una rete di supporto a cui rivolgersi direttamente.

C’è un enorme forum della comunità a cui la maggior parte degli utenti accede per ottenere il loro aiuto (Squarespace ha anche forum ma su scala molto più piccola), ma a volte può essere gratuito per tutti. Se non riesci a trovare risposte particolari, Google è la tua prossima opzione migliore, seguita dall’assunzione di uno sviluppatore esperto in WordPress per aiutarti. Questo ovviamente può costarti denaro a seconda dell’entità delle tue esigenze.

Per quanto riguarda il supporto complessivo, Squarespace lo prende in una frana.

Verdetto finale: riguarda ciò che funziona per te

Come abbiamo notato all’inizio, WordPress e Squarespace offrono due metodi diversi per raggiungere lo stesso obiettivo, creando il miglior sito Web possibile.

Nessuna delle piattaforme è perfetta, ma entrambe, anche con alcuni degli svantaggi menzionati, soddisfano i criteri chiave per garantire un sito Web elegante, funzionale ed efficace.

Quindi quale scegliere?

Se stavi tenendo il conto, l’opzione self-hosted di WordPress migliora Squarespace di un conteggio finale da sei a cinque (inclusi i sorteggi). Ora, a seconda di ciò che è importante per te, potrebbe essere emerso un punteggio completamente diverso. E qui sta la tua risposta.

WordPress è una piattaforma molto più coinvolta, ma che offre una quantità infinita di flessibilità e controllo sul sito che stai costruendo. Ciò è particolarmente vero se si dispone di conoscenze di programmazione o si prevede di impiegare uno sviluppatore per aiutare a sviluppare il progetto.

Inoltre, se i tuoi obiettivi sono a tempo indeterminato senza un chiaro traguardo in vista, WordPress potrebbe servire meglio quella necessità di rompere in diverse direzioni e sperimentare le varie soluzioni che l’ecosistema di plugin può fornire.

Al contrario, Squarespace, sebbene sia un potente strumento a sé stante, è più adatto a coloro che sono meno interessati a tutti gli aspetti tecnici di una costruzione del sito e preferiscono lavorare sul contenuto e sulla promozione del tuo marchio.

Questo è il vantaggio di una soluzione tutto in uno. Qualcun altro gestisce i dettagli mentre tu puoi prenderti cura della facciata del negozio. Con l’attenzione di Squarespace su un design dinamico per ciascuno dei suoi temi, lo vediamo anche come una soluzione migliore per coloro che preferiscono molta forma per andare con la loro funzione.

Con entrambi i servizi, chiunque può entrare nel rispettivo ecosistema e mettere insieme un sito dall’aspetto decente. Ma il verdetto finale su quale piattaforma sia migliore dipenderà da te per determinare quali sono i tuoi obiettivi e quale servizio ti aiuterà a raggiungere tali obiettivi.

Per i nostri soldi, preferiamo Squarespace in base alla semplicità e semplicità della loro piattaforma. Inoltre, le nostre esigenze sono semplici e dirette, quindi si adatta bene.

Ciò, tuttavia, evidenzia la posizione uguale di WordPress e Squarespace. Entrambi sono strumenti eccellenti e non puoi sbagliare con nessuna delle due opzioni.

Puoi solo scegliere quello giusto per te.