Cerca

SEO vs PPC: Qual è il migliore per il tuo Business?

SEO vs. PPC: qual è il migliore per la tua azienda?SEO vs. PPC: è un dibattito di lunga data che vediamo spesso nei gruppi di Facebook , nei forum e ovunque sul Web. Mentre questo è un confronto legittimo, è spesso visto da un punto di vista sbagliato.

Molti nuovi marketer e aziende pensano ancora che SEO e PPC si escludano a vicenda. Se ti avvicini a queste strategie di marketing di ricerca come due fazioni in guerra, allora perderai un’opportunità redditizia.

Per essere chiari, uno non è necessariamente migliore dell’altro su tutti i conti. Ma se ti rimane una dura chiamata tra SEO e PPC a causa di vincoli di budget, tutto dipende dalla comprensione delle esigenze e degli obiettivi della tua attività.

Sapevi che il 93% delle esperienze online inizia con un motore di ricerca ?

Ci sono 1 miliardo di persone che usano la ricerca di Google ogni mese. E a partire da gennaio 2020, Google detiene oltre l’ 81% della quota di mercato dei motori di ricerca , il che significa ovviamente che Bing, Baidu, Yahoo! e altri motori di ricerca sono molto indietro.

Il modo migliore per sfruttare questo incredibile numero è attraverso l’ ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO) e la pubblicità pay-per-click (PPC).

In questo articolo, faremo un tuffo nel quale la strategia di acquisizione è migliore, o meglio, quale strategia è giusta per la tua azienda.

Alcuni punti che affronteremo qui:

  • Panoramica di SEO e PPC
  • Differenza tra PPC e SEO
  • Pro e contro di SEO e PPC
  • Quando utilizzare SEO e PPC
  • Utilizzando SEO e PPC insieme

Per iniziare, diamo una rapida panoramica di cosa sono SEO e PPC.

Che cos’è il SEO?

La SEO è il processo di ottimizzazione di un sito Web e delle sue pagine Web per aumentare la visibilità organica della ricerca nei motori di ricerca come Google, Yahoo! e Bing.

E quando dici organico, ciò significa senza l’influenza di fattori come la pubblicità a pagamento e il traffico diretto.

I motori di ricerca utilizzano algoritmi per identificare quali siti Web o pagine visualizzare nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca (SERP) per una query specifica.

In sostanza, una parte fondamentale della SEO è scoprire quali motori di ricerca considerano pertinenti e quindi ottimizzare di conseguenza il tuo sito Web e le tue pagine web.

Che cos’è PPC?

Nella pubblicità PPC, gli inserzionisti pagano un editore solo per gli annunci su cui si fa clic.

Google Ads , precedentemente chiamato Google AdWords, è la piattaforma pubblicitaria PPC più popolare. È persino diventato sinonimo di “ricerca a pagamento”. Spesso questi termini sono usati in modo intercambiabile, anche se piattaforme come Bing Ads funzionano in modo simile. Altre piattaforme pubblicitarie PPC includono RevContent, AdRoll e Bidvertiser.

Ma come funziona PPC?

Nella ricerca a pagamento, gli inserzionisti di solito fanno offerte per parole chiave o frasi chiave pertinenti alla loro nicchia. Piattaforme pubblicitarie come Google Ads e Bing Ads aiutano le aziende a trovare nuovi clienti attraverso queste parole chiave.

Oggi, il modello PPC è stato accolto da giganti dei social media come Facebook, Twitter e Quora .

I social a pagamento come Facebook Ads e Twitter Ads aiutano gli utenti dei social media a trovare attività commerciali in base al loro comportamento e interessi.

Social PPC sta guadagnando molta trazione negli ultimi due anni con giganti come Facebook, Twitter, Reddit e LinkedIn che fanno del pay-per-click un importante modello pubblicitario.

Per uniformare il campo di gioco in questo dibattito SEO vs. PPC, ci concentreremo sulla ricerca a pagamento piuttosto che sui social a pagamento per fare riferimento alla pubblicità PPC.

SEO vs. PPC: differenza tra PPC e SEO

SEO e PPC hanno due differenze principali.

Innanzitutto, gli annunci a pagamento vengono visualizzati nella parte superiore della prima pagina dei risultati dei motori di ricerca (SERP), mentre gli annunci organici vengono visualizzati appena sotto gli annunci a pagamento.

Software CRM - Annunci Google

In secondo luogo, il traffico proveniente da annunci organici è gratuito, mentre il traffico proveniente da annunci a pagamento è pagato per clic, quindi pay-per-click. Il costo per clic dipende da diversi fattori.

Elenchi organici - SEO vs. PPC

Per soddisfare la tua domanda se dovresti seguire un approccio organico-centrico o un approccio incentrato sulla pubblicità, diamo un’occhiata ai pro e contro di SEO e PPC e come si sovrappongono.

Pro e contro del SEO

Le campagne di nuovi media affermano che la SEO è 5,66 volte migliore degli annunci di ricerca a pagamento 

Non sono del tutto sicuro di come siano riusciti a trovare questo numero apparentemente casuale.

Ma il fatto è che ci sono così tanti fattori che devi prendere in considerazione e questi fattori dipendono fortemente da ogni singola impresa.

Quindi, non si può davvero usare la risposta SEO-is-better-of-PPC su tutta la linea.

Ma se chiedi: “Quali sono i vantaggi e gli svantaggi della SEO rispetto a PPC?” Ho la risposta per te

Perché scegliere SEO

Ecco i vantaggi di SEO vs. PPC:

1. SEO costa meno di PPC

Immagina un blog in classifica per oltre centomila parole chiave e guida centinaia di migliaia di visualizzazioni al mese attraverso la ricerca organica.

Se dovessi pagare per quel traffico tramite PPC, ti farebbe tornare indietro di milioni di dollari all’anno.

Pertanto, investire nel tuo team di contenuti è molto più conveniente rispetto alla spesa per la ricerca a pagamento nel grande schema delle cose.

2. Risultati SEO composti nel tempo

Uno dei motivi per cui SEO è meglio di PPC e le strategie di marketing tradizionali è il suo alto potenziale per aumentare il ROI nel tempo.

Se hai eseguito una campagna di content marketing sei mesi fa, i risultati che otterrai tra 12 mesi saranno molto più grandi di quello che stai ottenendo in questo momento.

Anche se rallenti sulla produzione di contenuti per un paio di mesi dopo la tua campagna, fintanto che sei in alto nelle SERP per le parole chiave giuste, i tuoi sforzi SEO e contenuti possono comunque garantirti con un flusso costante di traffico organico.

Per questo motivo, SEO è senza dubbio il miglior canale di marketing per risultati scalabili a lungo termine.

3. SEO genera più clic

La maggior parte degli utenti ignora gli annunci a pagamento. Ciò si traduce in risultati di ricerca organici ottenendo il 70% dei clic .

Questa è una cosa importante da considerare se si considera che PPC occupa maggiormente il contenuto above the fold.

In definitiva, paga capire l’intento del ricercatore. Ma ricorda, i clic sono diversi dalle conversioni.

Perché NON scegliere SEO

SEO non è privo di difetti. Ha la sua giusta quota di svantaggi.

1. SEO richiede tempo

La SEO non è la migliore strategia di marketing da utilizzare se il tuo obiettivo è vedere risultati tangibili in pochi giorni o settimane.

Ma quanto tempo impiega il SEO a funzionare?

Non esiste una risposta chiara a questa domanda perché molti fattori devono essere presi in considerazione. Ma una stima approssimativa sarebbe di circa 4-6 mesi .

I risultati SEO che otterrai in questo lasso di tempo sono principalmente un aumento del traffico di ricerca organico, ma non necessariamente catturano i primi 10 posti nelle SERP.

2. La SEO dipende da algoritmi volatili

SEO potrebbe darti un ROI migliore, ma è anche incerto. Sebbene PPC si basi anche su algoritmi, è meno imprevedibile.

Nel 2018, Google ha implementato gli aggiornamenti dell’algoritmo SEO 3.243 volte . Immagina di stare al passo con quelli.

Nel peggiore dei casi, molte aziende ed editori soffrono di un calo del traffico dopo l’aggiornamento.

Può essere davvero difficile recuperare e richiede molto lavoro se il tuo sito è colpito da questi cambiamenti o penalità.

Non è infallibile, ma l’unica cosa che puoi fare per evitarlo è attenersi alle linee guida dei motori di ricerca. E per quanto possibile, evita del tutto le tattiche SEO discutibili .

3. La SEO richiede contenuti “esperti”

Una grande parte del SEO dipende dall’autorità e dalla pertinenza. Come tale, richiede un contenuto di livello esperto per funzionare.

E poiché la SEO è economica, le nicchie stanno diventando più sature e la concorrenza sta diventando più spietata.

Di conseguenza, imposta la barra dei contenuti autorevoli e di qualità davvero elevata.

Per tenere il passo con gli aggiornamenti degli algoritmi e la concorrenza, i contenuti devono essere aggiornati tutte le volte che è necessario per mantenere intatta la propria posizione. Ed è una battaglia senza fine.

Pro e contro di PPC

Le aziende guadagnano $ 8 di profitto per ogni $ 1,60 spesi per gli annunci della rete di ricerca di Google. È un ROI solido se ci pensate.

Ma PPC è la soluzione giusta? Cosa lo rende una strategia di marketing per la ricerca praticabile? E cosa lo rende buono o cattivo per la tua azienda?

Perché scegliere PPC

Ecco alcuni vantaggi di PPC:

1. PPC offre risultati rapidi

Il motivo principale per cui le persone usano PPC su SEO è che offre risultati più rapidi.

Fintanto che segui le migliori pratiche PPC e incontri l’intento delle persone, PPC può pagare in pochissimo tempo, senza aspettare settimane.

2. PPC è adattabile

I vantaggi di PPC vanno oltre il semplice ottenere risultati rapidi.

Se mai vuoi ampliare la tua campagna, puoi farlo senza preoccuparti troppo di metterti nei guai.

Finché hai i soldi da spendere per i tuoi annunci, le campagne PPC sono abbastanza flessibili.

Inoltre, PPC consente un targeting più ristretto lavorando con vari punti dati come dati demografici, posizione, ecc. Ciò ti dà un maggiore controllo sulla spesa pubblicitaria.

Per non parlare, puoi giocare con i tuoi annunci e fare test A / B senza alcun danno collaterale per assicurarti di sapere cosa funziona e cosa no.

3. PPC è orientato all’acquirente

Fedele alla sua natura, PPC ottiene più conversioni perché è fatto apposta per le persone che sono pronte o che stanno pensando di acquistare.

Secondo Power Traffick, i primi 3 spot pubblicitari a pagamento rappresentano il 46% dei clic sulla pagina . Se il tuo obiettivo è vendere, non c’è dubbio che PPC è ciò di cui hai bisogno.

Perché NON scegliere PPC

Naturalmente, PPC presenta anche alcuni svantaggi.

1. PPC è costoso

I settori altamente saturi come assicurazioni, credito, prestiti e mutui sono molto competitivi.

Dal momento che molti di voi fanno offerte per parole chiave popolari, ciò significa che potrebbe essere necessario sborsare più soldi per battere la concorrenza. E di solito non c’è altro modo per aggirarlo.

Ad esempio, fare offerte sulla parola chiave “assicurazione” su Google Ads ti costerà in media circa $ 50 per clic.

Scopri le 20 parole chiave più costose in Google Ads .

E se stai sbagliando, fai attenzione perché non vuoi finire per pagare più di quanto costa il tuo prodotto. Proprio come Dropbox ha pagato Google Ads $ 400 per acquisizione per il suo prodotto $ 99. Fallire!

Dropbox Annunci Google - SEO vs PPC

2. La PPC richiede spesso una costante modifica

Sì, PPC è facile da ridimensionare. Ma è nello stesso modo in cui ti può mordere nel culo.

Più a lungo conduci le tue campagne PPC, meno diventano efficaci.

Immagina che le persone vedano i tuoi annunci troppo spesso. I tuoi annunci renderanno obsoleti e meno efficaci.

L’unico modo per aggirarlo è modificare o modificare la copia dell’annuncio e altri elementi su base regolare. Questo può essere faticoso e costoso, per non dire altro.

3. PPC ha bisogno di costi di avvio

Come qualsiasi altra forma di pubblicità, PPC richiede denaro per fare soldi.

Anche se questo potrebbe non essere un problema per alcuni, lo è per altri.

Se sei una nuova azienda con un budget di marketing pari a zero, eseguire campagne PPC potrebbe non essere il percorso migliore per iniziare.

Nota che alcune campagne PPC all’inizio bombardano davvero. Se scegli di fare PPC, allora devi fare molto ottimizzazione, sperimentazione e apprendimento.

Tuttavia, preparati al peggio se vuoi fare tutto da solo.

PPC o SEO: qual è il migliore?

Sento questa domanda ancora e ancora.

Ancora una volta, la domanda è sbagliata. Se qualcuno che offre servizi PPC e SEO ti dice che uno è meglio dell’altro senza contesto, corri veloce.

Non c’è modo che SEO sia migliore di PPC o viceversa. Entrambi sono grandi fonti di traffico ed efficaci strategie di marketing.

La domanda che vale la pena di porre è: “Quando scelgo SEO vs. PPC o viceversa?”

E questo, amici miei, è quello che affronteremo di seguito.

Quando utilizzare SEO

Innanzitutto, l’ 80% del traffico di un sito web proviene dai motori di ricerca. E questo è principalmente uno dei principali motivi per cui le aziende utilizzano la SEO.

Google da solo ottiene oltre 3,5 miliardi di ricerche al giorno. Un pezzo di quella figura non è mai affatto male.

Pertanto, la SEO ha senso per molte ragioni.

1. Vuoi vendere siti web

Se sei nel business del sito web che lancia, SEO è un punto di svolta. Colpisce la valutazione di ogni sito Web che vendi.

Classifiche più alte nelle SERP per parole chiave importanti e una discreta quantità di traffico organico potrebbero tradursi in più dollari.

Lo stato del motore di ricerca di un sito Web è uno dei fattori decisivi anche per la maggior parte degli acquirenti. Permette loro di stimare quanto sia facile gestire il tuo sito, quanto lavoro ha bisogno e quanto possono trarne profitto, alla fine.

2. Stai chiedendo risultati coerenti

La SEO non è mai stata un’impresa durante la notte. Ha perfettamente senso se stai cercando risultati coerenti a lungo termine.

Come ho già detto, i risultati SEO crescono nel tempo. I risultati che proverai tra 24 mesi saranno molto più di 12 mesi da adesso.

Se non hai alcun rispetto per il futuro del tuo marchio, salta assolutamente la SEO.

3. Desideri creare un sito Web di autorità

I siti Web di autorità o di nicchia stanno diventando sempre più popolari. Se vuoi essere il sito web di riferimento nel tuo settore, hai bisogno del SEO per lavorare per te.

Affinché i siti Web delle autorità vengano chiamati in quanto tali e generino traffico coerente, è necessario crearsi una reputazione attorno e stabilire il suo marchio. 

SEO può aiutarti a farlo e a dominare la tua nicchia a lungo termine.

4. Volete che il vostro sito Web aumenti di valore

Come accennato, SEO aumenta il valore del tuo sito web.

Anche se non hai intenzione di venderlo, avere un bene digitale che sembra buono prima che i motori di ricerca paghino, alla fine.

Un sito Web che genera una buona quantità di traffico, che si colloca in alto nei motori di ricerca, ha un robusto profilo di backlink e contenuti straordinari sono il modo più semplice per attirare nuovi contatti e attività.

Quando utilizzare PPC

Andiamo dall’altra parte della barriera in questo argomento SEO vs. PPC.

Quindi, quando dovresti usare il marketing PPC?

Di seguito sono riportate alcune circostanze in cui PPC si dimostrerebbe estremamente vantaggioso per un business online.

1. Il tuo intento è promuovere o vendere qualcosa

Perché vuoi utilizzare il marketing sui motori di ricerca? Se sta promuovendo o vendendo qualcosa, PPC è la soluzione senza fronzoli.

A differenza della SEO, PPC non ha bisogno del contenuto di una bomba per rimanere rilevante e avere un bell’aspetto agli occhi degli utenti. Quindi ha perfettamente senso utilizzare la ricerca a pagamento se si desidera indirizzare le persone a una pagina di vendita o a una pagina di compressione.

2. Desideri risultati immediati

PPC è anche un gioco da ragazzi se si desidera ottenere risultati immediati.

Come qualsiasi altra forma di pubblicità, PPC è in grado di fornire i risultati desiderati non appena la tua campagna raggiunge il Web.

Questo è il motivo per cui PPC funziona meglio con pagine di compressione, lanci di prodotti, marketing di affiliazione e marketing per acquisizione. Tutto ciò che coinvolge offerte ad alta conversione, promozioni stagionali e marketing incentrato sugli eventi, tra gli altri.

3. Desideri un traffico più mirato

Il marketing PPC è l’opzione più logica se si desidera indirizzare un traffico più mirato, quel tipo di traffico che ospita conversioni piuttosto che solo traffico intenso.

Indipendentemente dalle piattaforme pubblicitarie PPC che utilizzerai, queste piattaforme offrono agli inserzionisti la possibilità di giocare con dati demografici come fascia di età, genere, livello di istruzione, fascia di reddito e persino stato civile. Gli annunci di Facebook ti consentono di scegliere come target le persone in base ai loro hobby. 

Nel complesso, PPC funziona meglio rispetto alla SEO quando si tratta di conversioni rapide.

4. Hai un nuovo prodotto

Per i prodotti che devono ancora sconvolgere il mercato, PPC è l’opzione migliore.

L’ottimizzazione per le query di ricerca che le persone non usano o di cui non hanno ancora sentito parlare falliranno completamente nel tuo prodotto.

Immagina di provare a classificare termini come “auto a guida autonoma”, “noleggio casa”, “ride-ride”, o “drone 4k” nei primi anni 2000.

Nessuno stava cercando quelle parole chiave in quel momento, quindi il SEO sarebbe stato abbastanza inutile se Tesla, Airbnb, Uber o DJI avessero seguito quella strada.

Se hai un nuovo prodotto, è qui che PPC è utile. I social media PPC, in particolare, sono davvero bravi a creare consapevolezza per prodotti irriconoscibili.

5. Hai un’offerta sensibile al tempo

E infine, PPC è la strategia perfetta per il lancio di prodotti e offerte una tantum.

Che tu ti stia preparando per un lancio di crowdfunding o per eventi unici, queste sono istanze sensibili al tempo che solo PPC o altri canali di marketing possono aiutarti.

PPC e SEO possono lavorare insieme?

La risposta breve è sì. Puoi sicuramente usare PPC e SEO in concerto.

L’uso di PPC e SEO insieme potrebbe sembrare più costoso, ma in realtà è una buona strategia perché uno si complimenta con l’altro.

Dopotutto, questi canali di marketing fanno parte dello stesso team con gli stessi obiettivi: indirizzare il traffico verso il tuo sito web. E se SEO e PPC sono in grado di generare il risultato desiderato, perché limitarsi a un’opzione?

Anche se hai un budget ridotto, puoi sicuramente mettere a punto un’efficace strategia PPC e SEO.

Ecco come puoi iniziare a lavorare insieme PPC e SEO:

1. Riutilizzare i dati PPC

Quando si esegue una campagna PPC, prestare molta attenzione alla copia dell’annuncio che funziona davvero bene. Puoi usarlo per trasformarti in un contenuto SEO-friendly per massimizzare le sue prestazioni nella ricerca.

Ad esempio, utilizzare la migliore copia dell’annuncio PPC nella meta descrizione per una pagina specifica.

Inoltre, puoi rintracciare i CTR con il rendimento migliore per gli annunci della rete di contenuti per trovare gli argomenti più popolari. Puoi utilizzare questi argomenti come idee per nuovi post di blog per generare più traffico organico.

2. Usa il retargeting

Gli annunci non stanno diventando più economici. Retargeting dei visitatori del sito Web, ti stai assicurando che i tuoi annunci ottengano la massima esposizione di cui hanno bisogno.

Ad esempio, un visitatore target ha lasciato il tuo sito Web senza diventare un cliente pagante. Puoi utilizzare gli annunci di Facebook per convincerli e provare il tuo prodotto, iscriverti per una prova gratuita, ecc.

Il retargeting funziona sulla maggior parte delle piattaforme pubblicitarie PPC, quindi approfittane.

3. Costruire consapevolezza

PPC o SEO possono essere utilizzati per creare consapevolezza. Ma l’utilizzo di entrambi i canali raddoppia la tua esposizione.

Se hai pubblicato un nuovo post sul tuo sito Web, indipendentemente dal fatto che si tratti di informazioni o di contenuti promozionali, puoi utilizzare PPC per indirizzare il pubblico giusto. Gli annunci di Facebook sono particolarmente efficaci in questo caso.

Sia che il tuo obiettivo sia quello di indirizzare il traffico mirato o creare backlink , l’utilizzo di PPC è uno dei modi più efficaci per pubblicare i tuoi post sul blog – che sai impiegare diverse ore – per ottenere l’esposizione che merita.

4. Utilizzare i dati PPC per creare un piano SEO

Sebbene non sia una nuova idea, vale comunque la pena ricordare che i dati relativi alle parole chiave delle campagne PPC possono essere una potente fonte per sviluppare un solido piano SEO.

PPC è solo un metodo collaudato per scoprire quali parole chiave funzionano e quali no, quali parole chiave sono state cercate, cliccate e convertite.

Questo scarica così tanto onere dal processo di sviluppo della strategia SEO.

5. Classifica per le parole chiave del tuo concorrente

Se i tuoi concorrenti pubblicano campagne pubblicitarie di Google, puoi trovare le parole chiave più redditizie su cui fanno offerte. Puoi usarli tramite SEO o PPC.

Strumenti SEO come SEMrush, Ahrefs e Moz possono trovare queste parole chiave abbastanza facilmente.

Se stai usando SEMrush , ci sono un paio di modi per spiare i tuoi concorrenti .

Puoi utilizzare funzioni come Advertising Research e lo Strumento per le parole chiave PPC per trovare gli annunci in esecuzione sul concorrente o le parole chiave su cui fanno offerte.

Revisione SEMrush - Copie di annunci

In Conclusione

Scegliere tra SEO e PPC è prima una questione di comprensione dei tuoi obiettivi di business.

Ma se hai gli shekel per fare di tutto, fai PPC e SEO insieme. In questo modo, ottieni più dati da raccogliere e analizzare, conoscere meglio il tuo pubblico di destinazione e utilizzarli per perfezionare le tue strategie di marketing.

Questo è tutto per questo articolo SEO vs. PPC. Spero che tu abbia qualcosa a cui pensare.

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close