SEO o PPC: qual è quello giusto per il tuo Business?

SEO o PPC

Prima di entrare in ulteriori dettagli, cerchiamo di capire cosa significano i termini.

SEO è l’acronimo di Search Engine Optimization e ciò che fa è migliorare la qualità e la quantità del traffico del sito web. Lo fa attraverso diversi metodi; uno di questi è aumentare la visibilità della pagina web per i suoi utenti.

PPC sta per Pay-per-click, che è un meccanismo che consente agli inserzionisti di pagare una commissione ogni volta che il loro annuncio viene cliccato online. Di solito è adottato dalle aziende high-tech che operano nel mercato oggi.

SEO e PPC: l’idea di base utilizzata per farli funzionare

L’ottimizzazione per i motori di ricerca funziona in modo da ottimizzare i risultati in base alle parole chiave di ricerca. È a causa del SEO che qualcuno trova il collegamento desiderato alla pagina web.

La SEO utilizza un algoritmo che fornisce diversi risultati alle parole chiave di ricerca. Nella prima pagina ci sono i link che molto probabilmente l’utente visiterà.

Diamo un’occhiata a un esempio. Supponiamo di cercare una ricetta per qualche piatto su Google (che è al 90% la preferenza degli utenti). Ora il motore di ricerca fornirà diversi collegamenti all’input digitato, tutti correlati alla query. Viene alimentato attraverso dati da varie fonti e crea un database da cui l’utente ottiene le informazioni desiderate.

L’idea di base del Pay-per-click è data dal suo stesso nome. Con ogni clic, l’inserzionista deve pagare una certa somma di denaro al motore di ricerca.

Google ha anche un asso nella manica. Sebbene l’importo pagato per gli annunci di un’azienda pubblicati su Google sia già banale, viene addebitato ancora meno se gli utenti trovano utili tali annunci.

SEO VS PPC ̶ Traffico organico o pubblicità a pagamento?

Il traffico che viene generato dal SEO è gratuito mentre il traffico generato dal PPC non lo è in quanto è evidente dal suo nome che per ogni click del visitatore l’inserzionista deve pagare una cifra irrisoria.

PPC ha un vantaggio rispetto alla SEO in termini di priorità data al loro ordine di apparizione poiché gli annunci PPC si trovano in cima ai risultati mentre organici in fondo. Paghi solo un po ‘di più e i tuoi annunci sono in cima.

I motori di ricerca diffidano della qualità e del contenuto fornito dagli annunci per assicurarsi che meritino il primo posto.

Sebbene la SEO attraversi processi tecnici e molto complicati, è anche imprevedibile.

Al contrario, PPC offre lo stesso dato ma su un prezzo su ogni clic, il che rende molto facile prevedere se ha avuto una buona risposta o meno.

La combinazione di entrambi utilizzando SEO e PPC allo stesso tempo si è rivelata un grande successo. Si ritiene che unirli insieme sia una formula principale per garantire un buon traffico sulla pagina web.

A lungo termine

Gli studi hanno dimostrato che è meglio iniziare con la formula Pay-per-click (PPC) per ottenere un indizio dei gusti e delle avversioni degli utenti. Considerando che, l’ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) è più preferita a lungo termine.

Altre differenze

  • La SEO impiega molto tempo per monitorare i suoi progressi mentre PPC è molto veloce nel dire quante persone hanno visitato la sua pagina web.
  • La SEO è molto imprevedibile, mentre il PPC non lo è.
  • Il PPC a volte può essere costoso, ma risulta essere efficace. La SEO è gratuita da implementare, ma la sua efficacia può variare.
  • Il laser PPC si rivolge ai potenziali utenti mentre il SEO potrebbe non essere molto bravo in quella materia.
  • I motori di ricerca hanno gli annunci PPC in cima alle loro ricerche mentre le ricerche SEO ottengono l’ultimo posto.

Il loro lavoro

Sebbene le persone possano utilizzare quotidianamente sia SEO che PPC, potrebbero non essere consapevoli di ciò che accade dietro le quinte. Cosa ci vuole per essere accattivante e saziante allo stesso tempo?

    • Quello che fa il SEO è cercare varie ricerche, filtrarle in base alle parole chiave inserite e visualizzare quella che sarebbe più adatta per l’utente. Utilizza algoritmi matematici che alimentano le parole chiave e passa attraverso molti dati e presenta i migliori risultati.
  • Diversi motori di ricerca adottano ampiamente la SEO; Google è il suo principale concorrente.
  • PPC invita molto traffico al proprio sito Web in cui l’inserzionista paga una somma di denaro considerevolmente piccola per ogni visita effettuata dagli utenti.
  • Non sono necessari molti calcoli matematici per la stima del costo per clic. Viene calcolato dividendo il costo pubblicitario per diversi annunci cliccati.
  • Se utilizzati contemporaneamente, possono rivelarsi la ricetta del successo per l’azienda.

Conversione

Qui sorge una domanda.

Quale visitatore tra i due tipi di traffico ha più probabilità di convertirsi, ovvero chi effettuerà un acquisto o diventerà un membro?

PPC utilizza parole chiave altamente ottimizzate che generano più conversioni rispetto al SEO.

Il motivo è che quando le campagne PPC vengono utilizzate su un ampio spazio disponibile online – piattaforme di social media ̶ l’utente potrebbe non sapere di essere preso di mira. L’annuncio porta alla conversione nel momento in cui l’utente lo guarda e ne viene attratto. Al contrario, la SEO entra in gioco solo quando il visitatore cerca la rispettiva query.

adeguatezza

È solo quando questi due vengono bastonati che le possibilità di più traffico sono alte. Altrimenti, è molto difficile prevedere le tendenze in atto nel modello di ricerca tra i visitatori. Potrebbero volerci mesi o addirittura anni per padroneggiare gli usi di entrambi e un’enorme quantità di tempo. In base all’esperienza d’uso può rivelarsi fatale.

Quindi la conoscenza adeguata di entrambi è necessaria per un’implementazione di successo.

Entrambi hanno un potenziale di traffico, ma i costi variano in base a diversi fattori. Un esperto può essere contattato per un vantaggio nel mondo della pubblicità online.