Cerca

Quello che ho imparato trascorrendo due notti nel bosco

Probabilmente ti sei imbattuto in un quiz online o sette in cui ti chiedono se hai mai fatto questo, se lo hai mai mangiato, o se hai mai visitato questo o quel posto. Componi il tuo punteggio e stabilisci che hai ancora molto del mondo da vedere, un sacco di cibo da mangiare e un sacco di oggetti da spuntare nella tua lista dei secchi.

Anche se sono nato e cresciuto proprio qui a Vancouver, mi sono sempre chiesto come sono canadese. Voglio dire, mi piacciono le code di poutine e beaver tanto quanto lo hoser successivo, ma non so pattinare (lo so, giusto?) E non sono mai stato in realtà in campeggio. Cioè, fino a quando un altro papà canadese non pensava che sarebbe stata una buona idea per noi papà andare in un campeggio in cui i social media erano alimentati.

Quindi, anche se non sono mai stato veramente “accampato” un singolo giorno nella mia vita, mi sono iscritto, ho seguito la cosa, e ho persino sparato a un vlog che documentava tutto. Puoi trovare altri contenuti controllando l’hashtag # 5DadsGoWild su Instagram e su Twitter. Ma dal punto di vista di un blogger, di un imprenditore online e di un imprenditore, cosa ho davvero imparato passando due notti in mezzo alla foresta senza elettricità, senza riscaldamento, senza Wi-Fi e senza ricezione di telefoni cellulari?

 

Trova la tua tribù

Solo perché lavori per te stesso non significa che devi lavorare da solo. Uno dei malintesi più comuni che le persone hanno su questo business è che altri blogger, altri YouTubers, altri influenzatori digitali e altri creatori di contenuti online sono la tua concorrenza. Stai gareggiando contro di loro per la pubblicità di dollari. Stai gareggiando contro di loro per il posizionamento nei motori di ricerca. Stai gareggiando contro di loro per questo o per quello.

Ma la vera verità è che farai tutti molto meglio se tutti ti aiuterai e ti sosterrai a vicenda. Mentre trascorrevamo quei giorni freddi e notti in mezzo alla natura selvaggia, ci siamo aiutati a catturare quei momenti perfetti di Instagram. Quando abbiamo pubblicato i nostri contenuti online, abbiamo tutti contribuito ad amplificare il segnale di tutti i nostri post.

Una marea crescente solleva tutte le navi. E avere il sostegno della tua tribù ha una lunga strada per raggiungerlo.

 

Di meno è di più (più o meno)

Poiché è stata la nostra prima volta a mettere insieme un “evento” come questo, non eravamo proprio sicuri di cosa aspettarci con # 5DadsGoWild. Il tutto era composto da una piccola giuria e stavamo volando sui sedili dei nostri pantaloni sponsorizzati per vedere cosa poteva e cosa non poteva funzionare.

Il risultato netto è che abbiamo potuto assumere più sponsor di quanto dovremmo avere per il viaggio. Avevamo preso in considerazione tutte le cose di cui avevamo bisogno per rendere l’evento di successo e abbiamo deciso di trovare sponsor per sostenere quella missione. Con il senno di poi, tuttavia, ciò significava che abbiamo esteso i nostri obblighi un po ‘troppo lontano e che probabilmente sarebbe stato meglio avvicinarci a un minor numero di marchi e chiedere di più da loro.

C’è ancora quel vecchio principio di Pareto.

 

Sii preparato

Come accennato, non ero mai stato in campeggio prima. Non avevo idea di cosa stavo facendo in mezzo al bosco, quindi mi sono appoggiato all’esperienza di alcuni (in realtà solo uno o due) degli altri campeggiatori. Alla fine, sono abbastanza certo che siamo finiti tutti per l’occasione.

Ma come ci hanno insegnato i Boy Scouts (e Scar da The Lion King, apparentemente), dovresti essere sempre preparato. Ricorda che eravamo lontani dalla giusta civiltà e non potevamo quasi andare al Walmart locale per raccogliere qualcosa che avevamo dimenticato. In questo modo, era molto meglio portare qualcosa e non usarlo, piuttosto che non avrebbe portato qualcosa e ne avrebbe avuto disperatamente bisogno.

Se non altro, fornisce la pace della mente. E questo vale certamente anche per gli strumenti e le risorse del business online.

 

Abbraccia il disagio

Nessuno cresce mai dalla loro zona di comfort. Se rimani con ciò che sai e ciò che è sicuro, non potrai mai arrivare da nessuna parte. È solo quando ti metti in situazioni che ti rendono un po ‘(o molto) scomodo, in situazioni che ti spingono oltre i tuoi limiti e metti alla prova la tua capacità di adattamento, che finalmente riesci a scoprire cosa puoi davvero fare.

Non sono in alcun modo un camper esperto ora. E non mi sentirei a mio agio nel condurre un campeggio da solo in qualsiasi momento presto. Tuttavia, quelle due notti nel bosco mi hanno insegnato molto e penso di aver guadagnato molto dall’esperienza. Spaventato a scrivere e pubblicare il tuo primo libro? Troppa paura di iniziare a girare video su YouTube? Spaventato su come iniziare con il marketing di affiliazione?

Va bene avere paura, ma non va bene non provare. Qual è la cosa peggiore che potrebbe accadere? Non è che sarai mangiato da orsi o altro, giusto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *