Cerca

Quali sono le conseguenze di non aggiornare il tuo sito Web WordPress?

Se pensi che non aggiornare il tuo sito Web WordPress non sia un grosso problema, inclusi temi, plugin, script, ecc. Faresti meglio a prenderti un drink, prenditi cinque minuti per leggere questo post.

“Il mio sito web funziona bene, quindi perché preoccuparsi?”

“Non posso rischiare; potrebbe rompere il mio sito Web. “

“Sto gestendo troppi siti Web.”

“Ho appena fatto un aggiornamento completo, due anni fa.”

Queste sono alcune delle risposte comuni dei proprietari di siti Web quando viene loro chiesto perché non hanno ancora aggiornato la loro versione del sito Web WordPress all’ultima versione rilasciata. Dopo tutto, come dice il proverbio –

“Se non è rotto, non aggiustarlo.”

Tuttavia, nel caso dei siti Web basati su WordPress, seguire questo adagio può avere conseguenze disastrose.

Secondo recenti rapporti di Sucuri , le infezioni del sito Web WordPress sono aumentate dall’83% nell’anno 2017 al 90% nell’anno 2018. E WPWhiteSecurity ha rivelato che il 73,2% delle popolari installazioni WordPress sono vulnerabili.

  • Salva
Plugin obsoleti

Sì, capiamo perché potresti essere riluttante a eseguire l’aggiornamento alla versione più recente nonostante tutti i vantaggi relativi a funzionalità avanzate, correzioni di sicurezza e migliore esperienza utente. Come proprietario di un sito Web, hai ragione a preoccuparti degli aspetti non così positivi di un aggiornamento di WordPress come le possibilità di un sito Web rotto, problemi di compatibilità e persino la perdita di dati.  

La soluzione a questi problemi relativi all’aggiornamento non è evitare completamente l’esecuzione dell’aggiornamento, ma piuttosto pianificare e seguire alcune misure di sicurezza di base nel farlo. Eseguire aggiornamenti regolari di WordPress sul tuo sito Web è obbligatorio poiché le conseguenze di non farlo possono essere molto drastiche. 

Discutiamo in dettaglio le conseguenze di non tenerli aggiornati:

Conseguenze di un sito Web WordPress obsoleto

Con oltre il 33% di tutti i siti Web , WordPress è una scelta ovvia per gli sviluppatori e i proprietari di siti Web tra tutte le piattaforme di Content Management System (o CMS). Grazie alla sua popolarità, WordPress è anche un obiettivo preferito per gli hacker di tutto il mondo in quanto possono infliggere il massimo danno trovando una vulnerabilità legata alla sicurezza in uno dei siti Web WordPress installati.

Quindi, potresti chiedere: “perché gli hacker dovrebbero indirizzare il mio sito Web per piccole imprese con un numero limitato di visitatori online?” Bene, la verità è che gli hacker non discriminano tra un sito Web per piccole imprese o un sito Web di grandi dimensioni (con migliaia di pagine Web) purché possano trovare e sfruttare qualsiasi difetto di sicurezza.

Potresti chiedere: “Che cosa ha a che fare tutto ciò con gli aggiornamenti di WordPress?” Per gli aggiornamenti di WordPress, devi tenere aggiornati i seguenti 2 componenti di WordPress con le ultime versioni:

  • La versione principale di WordPress
  • Plugin e temi di WordPress

Il fatto è che con ogni versione di WordPress rilasciata , il team di sviluppatori principali di WordPress introduce correzioni che risolvono i problemi di sicurezza noti, rendendo così più difficile per gli hacker compromettere i siti Web che utilizzano l’ultima versione.

Sai che da maggio 2003 ci sono state 32 versioni principali di WordPress con una versione in corso ogni 152 giorni?

In termini semplici, ciò significa che maggiore è il numero di aggiornamenti di WordPress che applichi, più sicuro sarà il tuo sito Web dagli hacker. Quindi, che si tratti di malware o un attacco di forza bruta, quali sono le principali conseguenze negative del tuo sito web ottenere hacked ? Oh un sacco, eccone alcuni:

  • Blocco del sito Web

Un arresto del sito Web è facilmente la conseguenza peggiore di un sito Web compromesso con la tua home page che visualizza “Pagina non trovata – Errore 404”. Un arresto anomalo del sito Web in genere indica che l’hacker ha ottenuto il pieno controllo del tuo sito Web e ha apportato molte modifiche (che potrebbe richiedere secoli per riprendersi!).

Tra i suoi maggiori impatti sulla tua attività, il tuo sito web perde tutto il suo traffico web e può anche causare una perdita di fiducia del marchio tra utenti e clienti online.

  • Perdita di informazioni personali o del cliente

Destinati a ottenere l’accesso alle informazioni personali o dei clienti, gli hacker utilizzano attacchi di forza bruta o attacchi di iniezione SQL per rubare informazioni sensibili come i dettagli della carta di credito, informazioni commerciali riservate e segreti commerciali. Inoltre, gli hacker possono provare a vendere queste informazioni sensibili per guadagnare un po ‘di denaro, che a sua volta può causare più danni all’azienda.

In caso di tali attacchi, le imprese possono perdere la fiducia dei clienti o persino essere citate in giudizio dai consumatori nel tribunale.

  • Defacement del sito Web

Tra le forme più visive di attacchi informatici, la defacement del sito Web può danneggiare completamente l’aspetto del tuo sito Web o di una pagina Web. Tra i siti Web compromessi nel 2017, i defacements comprendono circa il 5,5% degli attacchi malware riusciti. La modalità più comune di attacchi di defacement del sito Web è iniezioni di SQL che vengono utilizzate per ottenere l’accesso illegale agli account amministratore.

Attenzione: spina spudorata in arrivo! Continua a leggere qui sotto …

Dai un’occhiata a MalCare – Il miglior plug-in di sicurezza completo per WordPress con rimozione di WordPress istantanea

  • Salva

Come può danneggiare la tua azienda? Un sito Web deturpato viene immediatamente notato dai visitatori del sito Web e può portare alla perdita del traffico del sito Web, alla fiducia del marchio e persino alle entrate. Ciò può essere particolarmente dannoso se stai gestendo un sito Web di e-commerce

  • Perdita di dati

Oltre a rubare informazioni commerciali sensibili attraverso la forza bruta o attacchi di iniezione SQL, gli hacker possono eliminare dal database importanti dati relativi all’attività commerciale come ordini dei clienti, e-mail commerciali e fatture. Tale perdita di dati (in particolare se non si dispone di un backup dei dati ) può paralizzare le operazioni aziendali per settimane o addirittura mesi.

  • Reindirizzamenti automatici

I visitatori del tuo sito web vengono reindirizzati a un altro sito Web che vende prodotti illegali o sospetti? Gli hacker spesso inseriscono codice dannoso nel tuo sito Web compromesso che reindirizza i visitatori ai loro siti Web o alle pagine di phishing. 

I reindirizzamenti automatici possono distruggere la fiducia degli utenti nella tua attività e ridurre il traffico in entrata sul tuo sito web. Inoltre, l’utente reindirizzato potrebbe finire per acquistare qualsiasi prodotto vietato o servizio illegale dall’altro sito Web, danneggiando così ulteriormente la reputazione della tua azienda. Altre conseguenze negative per i reindirizzamenti dei siti Web sono la blacklist di Google e, di conseguenza, un calo del ranking SEO della tua attività.

Conseguenze di plugin e temi WordPress obsoleti

Come riportato da WPScan, il 52% delle vulnerabilità legate a WordPress sono causate da plugin WordPress obsoleti, mentre i temi WordPress obsoleti causano l’11% delle vulnerabilità. Non sorprende quindi che, secondo questa statistica di WPBeginner , l’ 86% dei siti Web WordPress hackerati contenga versioni obsolete di plug-in e temi WordPress.

  • Salva

Come utente di WordPress, puoi scaricare migliaia di plugin e temi creati da sviluppatori di terze parti sul loro sito Web. 

Sai che ci sono oltre 48.500 plugin gratuiti nel repository di plugin di WordPress che sono stati scaricati in oltre 1,5 miliardi di istanze?

Oltre ad aggiornare la versione di WordPress, devi anche aggiornare tutti i plugin e i temi di WordPress installati sul tuo sito web. Oltre alle nuove funzionalità, gli sviluppatori di plug-in possono anche includere correzioni di sicurezza per ogni versione rilasciata dei loro plug-in e temi WordPress. Proprio come nel caso delle versioni rilasciate di WordPress, l’installazione dell’ultima versione dei plug-in e dei temi standard di WordPress rende più difficile per gli hacker trovare e sfruttare le vulnerabilità.

Quindi, cosa succede se non aggiorni regolarmente plugin e temi?

Oltre all’aspetto della sicurezza discusso in precedenza, versioni obsolete di plug-in e temi possono influire sulla velocità e sulle prestazioni del tuo sito Web in diversi modi. Possono aumentare i tempi di risposta del tuo sito Web, il che a sua volta può far perdere interesse ai visitatori del tuo sito Web. Ciò porta in definitiva a ridurre il coinvolgimento dei clienti e la perdita di entrate.

D’altra parte, installare gli ultimi plugin e temi di WordPress è più vantaggioso in quanto sono più ottimizzati per le ultime tecnologie del sito Web WordPress, migliorando così le prestazioni complessive e l’esperienza dell’utente.

In conclusione

Come proprietario di un sito Web, devi occuparti del tuo sito Web aggiornando WordPress e tutti i plugin e i temi installati all’ultima versione disponibile. Comprendiamo che se stai gestendo più siti Web o hai centinaia di plug-in e temi installati, è sicuramente complicato aggiornare ognuno di essi alla loro ultima versione.

In tali casi, l’applicazione degli aggiornamenti manuali non è più un’opzione fattibile. Fortunatamente per gli utenti di WordPress, diversi strumenti di terze parti possono semplificare o automatizzare il processo di aggiornamento. Uno di questi strumenti efficienti è il plug-in di sicurezza MalCare della casa di BlogVault. Include una dashboard centralizzata per la gestione dei siti Web che può essere utilizzata per applicare gli aggiornamenti alla versione di WordPress e a tutti i plug-in e temi installati (su più siti Web). 

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close