ibdi.it

Qual è il momento migliore per inviare E-mail Marketing?

Come fai a far risaltare le e-mail della tua azienda in una casella di posta affollata? Conoscere il momento migliore per inviare un’e-mail di marketing è un fattore che può fare una grande differenza nelle tue tariffe aperte.

Non esiste un singolo approccio che funzioni perfettamente per ogni campagna di email marketing . Esistono tuttavia alcune best practice supportate dalla ricerca che possono aiutarti ad aumentare i tassi di apertura e lettura.

Il tempo che invii le tue e-mail può avere un impatto enorme sul fatto che i tuoi abbonati le leggano o meno. Inviarli al momento giusto è più importante di quanto si pensi.

 Ora è il momento di mettere a punto il tuo programma di posta elettronica per ottenere i migliori risultati possibili.

Il momento migliore per inviare un’e-mail

Esiste una risposta solida alla domanda “Quando è il momento migliore per inviare un’e-mail di marketing?” 

Sì e no. Gli studi supportano alcune strategie di tempistica e questi sono un ottimo punto di partenza.

Il miglior momento della giornata per inviare e-mail

Secondo Hubspot , le percentuali di clic più elevate si verificano intorno alle 11:00. 

In generale, l’invio di e-mail nei giorni feriali tra le 10:00 e le 14:00 garantisce la cattura di persone durante la finestra di posta elettronica più attiva.

Il miglior giorno della settimana per inviare un’email di scoppio

All’interno di quella finestra, il lunedì tende ad avere meno successo. I tuoi clienti hanno già sovraccaricato le caselle di posta in arrivo da tutto ciò che hanno ricevuto nel fine settimana. La tua email probabilmente volerà sotto il loro radar.

Anche le e-mail di solito non funzionano bene il venerdì. A questo punto, le persone sono distratte e ansiose per il fine settimana. Molto probabilmente, non presteranno attenzione alle e-mail di marketing. 

Crea un programma di posta elettronica adatto al tuo pubblico

I suggerimenti e i risultati sopra riportati si basano su ricerche generali a livello economico. Il semplice fatto è che non esiste una regola di temporizzazione che funzioni bene per ogni azienda.

Molte variabili influenzano il successo del tuo marketing via email. Il tuo pubblico di destinazione, il tuo invito all’azione e altro dovrebbe essere nella tua mente quando pianifichi il tuo programma di email marketing.

Come trovare il miglior programma di email marketing per la tua attività

Sapendo quanto sono varie le migliori pratiche di email marketing, come inizi a trovare il momento migliore per inviare le tue e-mail? Segui questi suggerimenti per pianificare in modo informato e basato sui fatti.

Considera il tuo pubblico di destinazione

Il primo e forse il fattore più importante che influenza il successo del tuo marketing via email è il pubblico che riceverà le email.

Crea un profilo del tuo pubblico di destinazione. Loro chi sono? Cosa stanno facendo e pensando in determinati momenti della giornata?

Ad esempio, supponiamo che tu abbia un servizio B2B. La soluzione migliore è inviare e-mail durante la giornata lavorativa quando i dirigenti della tua mailing list sono concentrati sul lavoro. Quando lasciano il lavoro per la sera, è probabile che le tue e-mail finiscano inascoltate.

Il programma del pubblico potrebbe variare anche in diversi periodi dell’anno.

Ad esempio, forse i genitori sono il tuo pubblico principale. Durante l’anno scolastico, invia le tue e-mail durante il giorno in cui i genitori a casa hanno meno richieste nei loro programmi.

Durante l’estate, questi genitori saranno impegnati a prendersi cura dei loro figli che sono a casa durante il giorno. Potrebbero prestare maggiore attenzione alle e-mail la sera, quando è probabile che abbiano un coniuge a casa per aiutare i bambini.

Pensa al tuo CTA

Quando stai pensando a come fare in modo che la tua email abbia un impatto, la tua percentuale di apertura non è la tua unica metrica per il successo. Il tuo vero obiettivo di guadagno è che i destinatari intraprendano azioni specifiche come risultato dell’e-mail.

L’azione che si desidera intraprenderanno influenzerà il programma di invio ideale.

Supponiamo che la tua azienda sia un rivenditore online. La tua newsletter via e-mail ha lo scopo di ispirare i clienti a fare clic sul tuo sito e passare il tempo a fare shopping.

Questo è qualcosa che i clienti hanno maggiori probabilità di fare mentre si rilassano a casa. Qualcuno che controlla brevemente le e-mail personali al lavoro non impiegherà tempo a fare acquisti. Quando partono per la sera, si sono dimenticati di te.

In tal caso, potrebbe essere meglio inviare le e-mail la sera o nei fine settimana.

Il prossimo scenario sembra ovvio, ma è facile da trascurare. Se desideri che i clienti chiamino la tua attività commerciale a seguito della tua e-mail, invia l’e-mail durante l’orario di lavoro.

L’email marketing si basa su rapidi cambiamenti di tendenza e clic di impulso, quindi è necessario renderlo possibile.

Usa i segmenti al massimo del loro potenziale

La segmentazione è una delle strategie più vantaggiose ma sottoutilizzate nell’email marketing e una funzionalità necessaria da considerare nella scelta del software di email marketing .

Hai un enorme elenco di abbonati che si sono registrati per le tue e-mail. All’interno di tale elenco, è possibile raggruppare le persone in diversi elenchi segmentati in base alla categoria desiderata.

Quando le aziende utilizzano segmenti nel proprio marketing via e-mail, la maggior parte lo utilizza per personalizzare i propri contenuti. Ad esempio, possono inviare un’e-mail su un determinato prodotto a persone che hanno acquistato articoli simili in passato.

Sempre meno aziende utilizzano i propri segmenti per personalizzare i propri programmi di invio. Ecco perché dovresti.

Se hai un pubblico di destinazione diverso per i vari prodotti che vendi, dividi i segmenti in base a chi ha maggiori probabilità di acquistare prodotti specifici. Pianifica l’uscita di tali e-mail in un momento specifico in base agli stili di vita di quei clienti o quando quel prodotto è maggiormente necessario.

Esamina la tua analisi e-mail

Oltre a perdere segmenti, troppe aziende non sfruttano le loro metriche di email marketing.

Ad esempio, il tuo servizio di email probabilmente tiene traccia di quale percentuale dei tuoi clienti apre le tue email sui dispositivi mobili. Confrontalo con quelli che li aprono sui browser desktop.

Per la maggior parte, puoi presumere che gli utenti desktop siano al lavoro. Se una grande percentuale di e-mail aperte proviene da utenti desktop, l’invio di e-mail durante la giornata lavorativa è la soluzione migliore.

Se la maggior parte dei tuoi clienti interessati sembrano essere su dispositivi mobili, hai una maggiore flessibilità. L’attività mobile non si interrompe alle 17:00 come avviene per l’attività desktop.

Considera ciò che stai pubblicizzando

Le persone sono interessate a diversi tipi di contenuti in diversi momenti della giornata. Il tuo programma di posta elettronica dovrebbe tenere conto di questi cambiamenti di interesse.

Ad esempio, forse le tue e-mail pubblicizzano concerti locali. Il giovedì, il venerdì e il sabato, le persone pensano a cosa vogliono fare durante il fine settimana. Quando vedono la tua e-mail atterrare nella loro casella di posta, saranno entusiasti di fare clic.

In tal caso, ignora la regola sopra riportata sull’invio di e-mail durante la settimana. Lo stesso vale per qualsiasi altra cosa legata all’intrattenimento.

Un altro caso specializzato è l’industria alimentare. Hai investito denaro in deliziose foto del tuo cibo, quindi approfittane. Atterra nelle caselle di posta dei clienti quando hanno fame: durante i pasti.

Fattore meteorologico

A volte, quando le tue e-mail si comportano male, in realtà puoi incolpare la pioggia.

Il tempo influenza le mentalità dei tuoi clienti e il modo in cui trascorrono il loro tempo. Ciò significa che influenza se apriranno o meno le tue e-mail.

È possibile ottenere tassi di apertura più elevati nei giorni piovosi e freddi. In questi giorni, è più probabile che i tuoi clienti si stiano rilassando sui loro divani e fuori dagli elementi. Quando il tempo è soleggiato, possono essere in giro, non guardando le loro caselle di posta.

Per un impatto ancora maggiore, personalizza i tuoi contenuti in base al tempo. Cosa c’è di più attraente in una giornata fredda e piovosa delle immagini di maglioni, coperte e caffè caldo?

Soprattutto, sperimenta per creare un programma di posta elettronica ideale

Questo può sembrare scoraggiante, ma è la realtà: nessuna ricerca esterna può dirti il ​​momento esatto migliore per inviare un’e-mail.

Il tuo pubblico è il tuo pubblico. Puoi utilizzare i suggerimenti e le regole sopra riportati per fare previsioni sul loro comportamento, ma c’è sempre la possibilità che ti sbagli.

L’unico modo per sapere con certezza è attraverso tentativi ed errori.

Per ogni campagna di email marketing, presta molta attenzione alle tue metriche. Quali giorni della settimana ottengono migliori tassi di apertura? Quali momenti della giornata funzionano meglio?

È probabile che qui non ci sia nemmeno una risposta corretta unificata. Potrebbe dipendere dal tipo di contenuto nelle e-mail e dagli inviti all’azione. Lavora nel tuo programma dopo ogni campagna per esaminare le tue statistiche e vedere cosa puoi imparare.

Prendi il tuo tempismo giusto

Hai sentito la frase “il tempismo è tutto”. Il giorno e l’ora in cui scegli di inviare un’e-mail potrebbero non essere l’ unica cosa che determina il tuo successo, ma è un fattore significativo.

I suggerimenti di cui sopra ti daranno un buon inizio mentre pianifichi il tuo programma di invio. Non importa cosa, però, tieni presente che si tratta di un work in progress. Ogni campagna ti offre nuove informazioni sui tempi migliori per inviare e-mail in futuro.

Sei pronto per altri modi per migliorare la tua attività? Iscriviti a uno dei nostri corsi online o consulta le nostre altre risorse per consentirti di costruire e far crescere la tua attività .

Exit mobile version