Cerca

Puoi davvero prenderti una pausa?

Sai cosa c’è di bello nel lavorare per te stesso? Sai, oltre al senso di realizzazione personale e orgoglio di proprietà che ti piace godere? È il privilegio e la flessibilità di impostare il tuo programma, lavorando quando vuoi, dove vuoi, in qualsiasi modo tu voglia.

Sai qual è uno dei peggiori aspetti negativi di lavorare per te stesso? Non puoi semplicemente fare le valigie e andartene per un lungo periodo di tempo, a meno che tu non voglia che il tuo fiorente impero venga a crollare in tua assenza. Anche così, per il bene della tua sanità mentale, è di fondamentale importanza che tu possa “fare una pausa” di tanto in tanto.

E non intendo allontanarmi per un’ora o tre per pranzare con i tuoi amici. Intendo una vera pausa, quella in cui non devi preoccuparti del mondo del lavoro per almeno alcuni giorni o forse anche per poche settimane. Ma è possibile per un solopreneur online?

 

Una Compagnia di Uno

Quando lavori per un’azienda più tradizionale, in particolare se si tratta di una multinazionale più grande o di un tipo simile di entità, di solito c’è qualcuno che può “coprirti” mentre sei in vacanza o sabbatico o come vuoi chiamarlo. Ci sono abbastanza impiegati lì che, per la maggior parte, sarà come sempre normale senza di te e poi potrai riprendere da dove hai interrotto il tuo ritorno.

Quando hai il tuo business online, soprattutto se sei un blogger o un internet marketer, è probabile che tu sia una società di uno. L’elenco totale dei dipendenti è composto solo da te, quindi quando ti alzi e parti, non c’è nessuno che raccolga i pezzi per te.

Questa è una delle maggiori preoccupazioni che dovresti avere in termini di ridimensionamento del tuo business online ed è per questo che è fondamentale avere un team di supporto in grado di aiutarti. L’outsourcing, anche se solo temporaneamente, può alleviare molte di queste preoccupazioni.

Probabilmente avrete notato che molti dei post del blog proprio qui su John Chow dot Com non sono in realtà scritti da John, anche se è tecnicamente anche una compagnia di uno. Ha me e altri scrittori per contribuire a produrre il contenuto di cui ha bisogno per mantenere questo sito bello e attivo. Non è sempre stato così.

 

La Procrastinazione compone se stessa

E anche ora, i suoi profili sui social media sono in genere aggiornati da John stesso. Quando va in vacanza per diversi giorni, pianifica quegli aggiornamenti in anticipo per assicurarsi che il suo Twitter, Facebook e altri social media siano adeguatamente aggiornati e attivi mentre è via.

Questa è la vera natura di avere un business online molto pubblico come questo. È vero con quasi tutti i tipi di contenuti online, che tu sia un blogger, un vlogger, un podcaster, un influencer o qualsiasi altra cosa. Devi restare all’occhio del pubblico e devi mantenere aggiornate le tue piattaforme, per non perdere il rango nell’algoritmo o svanire sullo sfondo della consapevolezza del tuo pubblico.

Stavo ascoltando il podcast di Couples Therapy con Candice Pool e Casey Neistat di recente, e Casey ha sollevato un ottimo punto. Candice ha detto che dovrebbe semplicemente dire ai suoi impiegati di metterlo in valigia per alcuni giorni e permettere a tutti di fare una pausa. Vai a giocare a Candy Crush o qualcosa del genere. Dopotutto, tutti hanno bisogno di una pausa da tutto quel duro lavoro, giusto?

Ma poi Casey ha detto che la pausa non sarebbe stata una vera pausa. Si sarebbero goduti quei pochi giorni liberi, il lavoro avrebbe continuato ad accumularsi in loro assenza. Ci sono ancora e-mail per rispondere, logistica da gestire, vendite da segnalare, piani di marketing da sviluppare e tutto il resto. Tutto quello che vorrebbe dire è che quando tornano da, diciamo, a cinque giorni di ferie, hanno solo sei giorni di lavoro che li aspettano.

E anche questo non è completamente vero, perché la procrastinazione (o una pausa in questo caso) si ricompone. Consentendo a queste attività di scorrere per diversi giorni, la loro urgenza relativa e la quantità di lavoro che dovrebbe essere eseguita aumenterebbero in modo esponenziale. Non è una relazione lineare.

 

La nave vuota

Non puoi servire da una nave vuota. Questa è una lezione che viene solitamente applicata nel contesto di aiutare (servire) gli altri, come la famiglia, gli amici e la comunità, ma può essere applicata altrettanto facilmente al tuo business online. Se ti esaurisci, la qualità del tuo lavoro ne risentirà e il tuo castello di carte potrebbe crollare comunque.

Devi fare una vera pausa ogni tanto. Sì, i preparativi devono essere fatti e i post dei blog dovranno essere pre-scritti e con il timestamp, ma è necessario fare una pausa. Sì, il lavoro si accumulerà mentre te ne sei andato, ma la vita andrà avanti. Ricordati solo di tornare. Devi sempre tornare indietro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *