Cerca

Posizionamento del sito Web senza Backlink nel 2020 – Case Study SEO (17 metodi)

Backlink DA elevati da un sito di autorità sono molto cruciali e possono salire alle stelle il sito Web in SERP all’istante. Ci sono pagine con contenuti molto cattivi o assenti che superano la concorrenza usando i backlink.

I buoni backlink riflettono anche la reputazione del sito e possono portare traffico di riferimento.

Quindi, se i backlink sono così potenti, perché sto anche scrivendo questo articolo?

L’algoritmo cerebrale di Google è gratificante con migliori posizioni di ricerca nei siti che aiutano gli utenti. Controlla questo screenshot di prova:

google analytics report dicembre 2019

Come puoi vedere, il sito collegato con l’account di analisi di cui sopra ha ricevuto quasi zero visitatori all’inizio di novembre 2019 da quando era un nuovo blog. Quindi ha iniziato a classificare e ha raggiunto fino a 12k utenti in 28 giorni, crescendo a un tasso costante del 211,1%.

Non ho mai realizzato un link building manuale o un guest post. È successo naturalmente, senza eseguire metodi SEO a forza bruta .

Sommario

  • Come ottenere il posizionamento del sito Web senza backlink nel 2020
  • Scopri le nicchie a bassa concorrenza
  • Aggiungi parole chiave potenziali utilizzando GSC
  • Correggi la densità delle parole chiave
  • Fare SEO per immagini
  • Migliora UX / UI e riduci la frequenza di rimbalzo
  • Ottimizza i collegamenti interni
  • Migliora la chiarezza e la leggibilità
  • Tecniche di miglioramento CTR
  • Ottimizzazione delle parole chiave nel corpo
  • Aggiungi LSI e simili
  • Non mescolare codici HTML
  • Lavora sulla giusta piattaforma
  • Usa rich snippet
  • Richiedi indicizzazione manuale
  • Targeting di più motori di ricerca
  • Pubblica contenuti che generano collegamenti
  • Errori SEO da evitare:

Come ottenere il posizionamento del sito Web senza backlink nel 2020

classifica del sito Web senza backlink

[lwptoc title = ”” skipHeadingLevel = ”h1, h2 ″ skipHeadingText =” ”]

Scopri le nicchie a bassa concorrenza

Un sito DA (Domain Authority) basso non può battere enormi marchi affermati nella fase iniziale. Dobbiamo passare dal livello micro al livello macro per competere con marchi più grandi. Quindi, lavora su nicchie estremamente competitive.

È possibile eseguire il reverse engineering tramite strumenti come Moz, Ahrefs e SEMRush per trovare nicchie e parole chiave a bassa concorrenza. Proviamo Ahrefs.

Prima di tutto, vai su Ahrefs e accedi, richiede un abbonamento a pagamento. Fai clic su ” Esplora parole chiave”. Quindi inserisci la parola chiave seed nella casella di ricerca.

Diciamo che cerco ” android” come parola chiave seed. Mostrerà Difficoltà delle parole chiave, volume di ricerca, CPC e volume globale. Normalmente, ignoriamo il KD mostrato da Ahrefs perché non è preciso. Usiamo Moz per verificare la difficoltà. Ahrefs è solo usato per controllare i backlink e il volume di ricerca.

A destra, c’è un elenco dei primi 6 paesi in tutto il mondo che ottengono il maggior numero di ricerche ogni mese. Aggiorna i dati SERP per ottenere nuovi risultati.

difficoltà delle parole chiave per Android

 

Come possiamo vedere, la difficoltà della parola chiave è 94 – super difficile. Non immaginare mai il posizionamento di questa parola chiave perché questi dati sono determinati dal numero di backlink e dal dominio di riferimento del sito. Ahrefs ha stimato che avrai bisogno di backlink da 1.197 siti web per posizionarsi nella top 10 per “Android”. Ma questo non è vero al 100%. Moltiplica questo valore per 10, ovvero 1197 * 10 = 11.970. In altre parole, hai bisogno di backlink 12K per classificare questo, che è costoso.

Quindi, fai clic sul paese elencato in alto nel volume globale. È “il Giappone” nel mio caso. Ma non prenderò di mira il Giappone in quanto contiene un carattere giapponese che va ben oltre le mie comprensioni. Gli ” Stati Uniti” sono al secondo posto, quindi farò clic su di esso. Quindi seleziona ” Tutte le idee per le parole chiave” nella barra laterale di sinistra. Ora devi aggiungere un filtro:

  • Conteggio parole – Min = 4
  • KD – Max = 0

Ora vedrai un elenco di parole chiave a coda lunga ad alto volume con punteggio di difficoltà ‘0’. Sono facili da classificare senza backlink. Ho trovato questa parola chiave: ” Scheda SIM Android non valida”.

difficoltà della parola chiave Android non valida per la sim card

 

La difficoltà della parola chiave è 0 – liscia. Inoltre, il volume di ricerca è 1,2k, che è eccellente per le startup. Ahrefs mi ha persino detto che ho bisogno di 0 backlink per questo. Una volta che inizi a classificare queste semplici parole chiave, inizierai a ottenere backlink naturali e inizierai a scegliere parole chiave difficili.

Aggiungi parole chiave potenziali utilizzando GSC

Il modo migliore per massimizzare il tuo traffico è ottimizzare le parole chiave per le quali sei già in classifica. Per questo passaggio, devi avere accesso a Google Search Console con una proprietà verificata.

Prima di tutto, accedi al tuo account GSC e carica la proprietà del sito Web che stai cercando di classificare. Nella barra laterale di sinistra, fai clic su ” Prestazioni”.

scheda delle prestazioni della console di ricerca di Google

Ora applica il filtro orario agli ultimi 7 o 28 giorni. Scorri verso il basso e ti mostrerà Query, Pagine, Paesi, Dispositivi, Aspetto di ricerca e Date.

Assicurati di rimanere nella scheda delle query. Queste sono le potenziali parole chiave per cui puoi classificare. Un tempo, raccogli i termini di ricerca relativi a una sola pagina e crea un elenco. Possiamo ordinarlo per Impressioni, il numero totale di volte in cui la tua pagina è apparsa in SERP per quella query e clic.

Un modo più rapido per trovare parole chiave a caldo per una pagina specifica è fare clic sul pulsante “+ NUOVO” e inserire il collegamento. Scoprirai un lungo elenco di potenziali parole chiave da scegliere come target.

Ma il trucco principale dietro questo è quello di aggiungere contenuti all’interno della stessa pagina. Dopo aver creato un elenco di queste parole chiave, aggiungi tag di intestazione, h2 o h3 e aumenta la lunghezza del tuo articolo per aggiungere valore agli utenti. Google cerca le singole frasi, trova le pagine più votate per loro e ruba le informazioni giuste.

In nessun caso, rubare qui non punta a copiare il loro testo o le loro parole. Significa solo duplicare il loro concetto e pubblicarlo nel tuo stile. Questo è uno dei modi più intelligenti per classificare facilmente più parole chiave.

Correggi la densità delle parole chiave

Google suggerisce sempre di scrivere per gli umani, non per le macchine. È vero al 100%, ma a un certo punto nel SEO, dobbiamo farlo sia per gli umani che per i crawler di ricerca. L’ottimizzazione della densità delle parole chiave fornisce semplicemente un suggerimento per cercare i crawler sui tuoi contenuti.

Il fatto è che ci sono più plugin come Yoast e Rank Math, per analizzare la Densità KW. Ma stiamo ancora girando al buio e facciamo congetture perché a un certo punto mancano di chiarezza.

Quindi, come ottimizzare la densità delle parole chiave?

Continua a leggere…

Prima di tutto, completa tutte le cose di scrittura senza pensare a Densità KW e tutte le altre cose. Come secondo passo, vai su Google e cerchi il termine. Quindi apri le prime tre o cinque pagine in alto, tutti in una nuova scheda.

Quindi apri wordcounter.net , copia l’intero articolo dalla pagina del tuo concorrente e inseriscilo in Word Counter. Visualizzerà la quantità totale di parole utilizzate dal concorrente in dettaglio con caratteri, frasi e numero di paragrafi.

Rapporto sull'analisi della densità delle parole chiave del contatore delle risorse
Rapporto sull’analisi della densità delle parole chiave del contatore delle risorse

Successivamente, il tuo compito è quello di rendere i tuoi contenuti più lunghi dei tuoi avversari. Ricorda, aggiungi solo fatti e dati reali, evitando qualsiasi tipo di assurdità durante l’aggiunta di parole.

Successivamente, lo stesso strumento ti mostrerà le parole più utilizzate dal tuo concorrente e dovrai usare le stesse parole nella tua copia. Ma questo strumento non è preciso ad un certo punto.

Vai allo strumento gratuito Analizzatore di densità di parole chiave e crea un account lì per ottenere l’accesso, che non costa nulla.

Voglio che tu apra questo strumento in due schede separate, una per analizzare i tuoi contenuti e l’altra per la tua pagina concorrente. Con l’aiuto di questo, puoi correggere rapidamente la densità delle parole chiave e ottimizzare le tue pagine.

Ricorda di mantenere la densità delle parole chiave più importanti più alta del minimo. Inoltre, assicurarsi che la percentuale non superi il 4-5% per evitare l’ottimizzazione eccessiva. Lo strumento ti fornirà ogni dettaglio in modo ovvio.

Fare SEO per immagini

Le immagini sono componenti chiave della pagina e possono portare un’enorme quantità di traffico organico.

I fattori che influenzano l’immagine SEO sono:

1. Rilevanza: l’immagine che pubblichi deve essere pertinente al contenuto. Non pubblicare una foto di cibo per cavalli in una pagina relativa ai biglietti aerei e così via.

2. Posizione: ci devono essere almeno 3 immagini ottimizzate su una pagina. Uno è l’immagine in primo piano in alto, la seconda al centro dopo 4-5 paragrafi e l’altra prima dell’ultimo paragrafo.

3. Alt-Text: inserire la parola chiave focus più importante sull’attributo alt immagine. Un rapido esempio è <img src = “link sorgente immagine al file di destinazione” alt = “focus parola chiave qui”>. In WordPress, c’è una funzione integrata per aggiungere un tag alt.

4. Proprietà: prima di caricare l’immagine sul server, aggiungere la parola chiave principale sul nome del file. Con l’aiuto di Photoshop, modifica i suoi dati EXIF. Quindi aprire “Proprietà” in Esplora risorse e aggiungere query di ricerca di destinazione nei dettagli del file di tag e commenti. Di seguito è riportato un breve video su come modificare i dati EXIF ​​utilizzando Photoshop.

https://www.youtube.com/watch?v=dbrdpNRPrrE&t=1s

Successivamente, la modifica delle proprietà dell’immagine è vitale. Devi aggiungere il titolo appropriato, assegnargli un soggetto e le valutazioni, includere tag pertinenti e inserire altri dettagli.

5. Qualità: le immagini di qualità aumentano il flusso di fiducia (TF) e diminuiscono la frequenza di rimbalzo (BR). Aumentano inoltre il coinvolgimento degli utenti, le condivisioni social e la durata della sessione per ciascun utente.

6.Uniqueness: Google ama le cose uniche e le premia. Quindi, smetti di copiare immagini da Internet e inizia invece a crearne di tue. Se non hai le competenze, assumi un designer grafico o pubblica in qualsiasi sito freelance. Anche se scarichi un’immagine royalty-free, modificala un po ‘, modifica e poi carica.

7. Dimensioni e dimensioni: un’immagine di dimensioni 640x360px si adatta perfettamente alla miniatura durante la condivisione sui social media. Ciò eviterà che qualsiasi parte venga ritagliata e salti il ​​centro di attrazione. Inoltre, comprimi sempre la dimensione del file e mantienilo sotto i 50kb (controlla il video sopra per sapere come). Ciò beneficia anche dell’ottimizzazione della velocità di caricamento della pagina.

8. Estensione: la migliore estensione finora è il formato JPG in termini di dimensioni ridotte. La maggior parte dei motori di ricerca consiglia anche l’estensione jpg. Viene fatta un’eccezione in caso di loghi e icone in cui il tipo PNG è un must.

Migliora UX / UI e riduci la frequenza di rimbalzo

Una frequenza di rimbalzo elevata significa che gli utenti stanno abbandonando rapidamente il tuo sito. Ci sono molte ragioni, forse non stanno ottenendo le informazioni giuste come descritto nel titolo o la tua pagina non si carica velocemente.

Fornisce a Google un segnale che le persone odiano il contenuto. Ecco perché non sarai mai in cima perché Google non vuole che i loro utenti siano infelici. Un’esenzione si trova nei siti di download.

Una bassa frequenza di rimbalzo è un segno di contenuti di qualità che ogni motore di ricerca ama. Alcuni modi pratici per ridurre la frequenza di rimbalzo sono i seguenti:

  • Scegli come target la lunghezza dell’articolo fino a oltre 1500 parole.
  • Aumentare le capacità di leggibilità e copywriting.
  • Usa le alte luci del testo e la combinazione di colori di sfondo.
  • Aggiungi multimedia. I meme funzionano meglio in questi giorni.
  • Pubblica immagini altamente compresse e ottimizzate
  • Evita i popup.
  • Seleziona un design reattivo e ottimizzato per i dispositivi mobili
  • Implementare AMP (Accelerated Mobile Pages)

La ricerca ha dimostrato che se il caricamento di una pagina Web richiede più di 2 secondi, è più probabile che gli utenti premano il pulsante Indietro. Di conseguenza, Google ti farà cadere in fondo alla SERP. Quindi, migliora i tempi di caricamento per sopravvivere alle classifiche.

Ottimizza i collegamenti interni

Per prima cosa, pulisci il tuo sito Web rimuovendo tutti i collegamenti morti, rotti o scaduti. Usa plug-in come ‘ 404 Solution ‘ per reindirizzarli a 301 su una pagina live.

Dovresti avere una combinazione di collegamenti esterni sia dofollow che nofollow all’interno di un articolo. Ogni collegamento interno dovrebbe essere doppio.

Per impostazione predefinita, i collegamenti vengono automaticamente seguiti. Di seguito è riportato un esempio di come modificare un collegamento in “nofollow”:

<a href="https://www.example.com" rel="nofollow"> Un esempio di collegamento nofollow </a>

Ma non trasformare il tuo sito Web in una farm di link inserendo troppi link nell’area piccola. Inoltre, non ripetere un collegamento più di una volta in un articolo. Se hai recentemente cambiato o spostato un nuovo indirizzo web, usa i tag canonici per informare i crawler di ricerca che ha trovato una nuova casa.

Migliora la chiarezza e la leggibilità

L’articolo deve essere diretto al punto e privo di errori grammaticali. Utilizza Grammarly Chrome Extension per verificare e correggere eventuali errori di grammatica inglese.

È bene rendere le parole chiave essenziali grassetto, corsivo o sottolineato. I paragrafi devono essere puliti, brevi e dolci. Una buona pratica è scrivere solo 4-5 frasi per paragrafo. Scrivi su Active Voice e sii dritto per la maggior parte del tempo.

Incolla il tuo testo su Hemingway Editor per trovare e correggere errori di correzione.

I lettori si annoiano se le stesse parole si ripetono due volte in un paragrafo. Per evitarlo, aggiungi sinonimi usando il Power Thesaurus gratuito . Puoi dividere il contenuto in più sezioni e sottotitoli.

Inoltre, usa il giusto tipo di carattere (testo) e la combinazione di colori nel tuo design per rendere gli articoli chiari e far leggere a prima vista le persone.

Altri suggerimenti per aumentare la leggibilità sono:

  • Mantieni le frasi brevi. Non aggiungere più di 20 parole in una frase.
  • Non scrivere più di 4 o 5 frasi in un paragrafo.
  • Non usare parole forti o inutili come “personalmente”, “sul serio”, ecc.
  • Usa parole semplici che non richiedono un dizionario per capire per i visitatori.
  • Mantieni tutto chiaro e arriva direttamente al punto.

Tecniche di miglioramento CTR

Possiamo migliorare il meta titolo e la descrizione per aumentare la percentuale di clic (CTR). Rafforza l’esposizione della nostra pagina e i clic su SERP.

Un metodo eccellente per aumentare il CTR è l’utilizzo di Power Words . Sono frasi magnetiche, emotive e convincenti che motivano le persone a fare clic sulla nostra pagina. Creano paura, rabbia, avidità, fiducia, sicurezza, lussuria, buone notizie e curiosità. Possiamo anche aggiungere numeri, anno, parentesi, ecc. Per attirare l’attenzione.

Avvertenza: non utilizzare esche con clic e falsa meta descrizione o titolo. Se differiscono dal contenuto effettivo, creeranno spam e potrebbero penalizzare il tuo sito Web.

Tecniche SEO che funzionano

Ottimizzazione delle parole chiave nel corpo

Nota: il contenuto creato deve essere utile sia per l’uomo che per la macchina. Deve sopravvivere a ogni tipo di aggiornamento di Google Algorithm.

Per comunicare a Google ciò su cui desideri scegliere come target, devi aggiungere la parola chiave corrispondente esatta su:

  1. Intestazione
  2. URL
  3. Primo paragrafo
  4. Un sottotitolo
  5. Attributo Alt immagine
  6. Prima dell’ultimo paragrafo
  7. Corpo
  8. Meta titolo e descrizione
  9. Dati Exif immagine

Aggiungi LSI e simili

Per migliorare la nostra pertinenza, l’aggiunta di parole chiave LSI è una buona pratica. L ‘ “indicizzazione semantica latente” sono frasi identiche che hanno lo stesso significato ma sono scritte diversamente. Hanno un leggero cambio di grammatica, errore di battitura o ortografia. Possiamo trovare le frasi LSI usando i seguenti metodi:

  • Autosuggest di Google e YouTube
  • ” Ricerche correlate” nella parte inferiore di una pagina SERP.
  • ‘ La gente chiede anche per’ la sezione
  • Usa grafico LSI .

Non mescolare codici HTML

Il codice sorgente svolge un ruolo unico nel classificare una parola chiave senza backlink. Se usi l’HTML corretto, i robot saranno più a loro agio nell’identificare il tipo di contenuto e testo scritto su di esso.

Non utilizzare mai i tag di intestazione per rendere il testo grassetto e ampio. Sono fatti per identificare i titoli. Invece, applica tag HTML come “strong” per rendere il testo in grassetto. Il tag vintage “b” è ora sostituito dalla sintassi “forte”.

Inoltre, inserisci tag HTML hreflang se esegui un blog multilingue.

Lavora sulla giusta piattaforma

Evita hosting gratuito e sottodomini. Tale web hosting è solo per studenti e scopi educativi. Non possono archiviare traffico eccessivo. Bloccano alcune funzionalità del tuo sito come XML-RPC o pochi indirizzi IP. Impedisce a un sito Web di indicizzare su SERP per limitare il numero di visitatori e la larghezza di banda. Usa sempre estensioni premium come .com, .net, .org, ecc.

Inoltre, non acquistare domini scaduti senza conoscerne il potenziale. L’età del dominio dovrebbe essere di almeno 1 anno. Inoltre, organizza il contenuto del sito con parole simili dopo aver acquistato il dominio. Inoltre, seleziona frasi lunghe anziché una singola parola chiave nella maggior parte degli scenari.

Usa rich snippet

Google consiglia a tutti i webmaster di utilizzare rich snippet per classifiche più elevate. Se la tua pagina è un elenco, quindi dividerlo in sottotitoli utilizzando i tag di intestazione.

Il plug-in del sommario converte ogni tag di intestazione in un collegamento interno separato. Crea un sistema di navigazione per passare direttamente a un argomento. Aiuta a mostrare rich snippet in SERP, facilitando la navigazione. Utilizzare il plug-in Sommario Lucky WP per creare sommario senza codifica.

Il pangrattato crea anche rich snippet e viene prodotto con l’aiuto di plugin SEO come Yoast o Rank Math. I tuoi utenti vanno su SEO> Aspetto di ricerca> Pangrattato e abilita lì. Quindi copia il codice PHP come indicato nella documentazione e incollalo nel corpo del messaggio prima del contenuto usando il plugin sopra. Utilizzare Head, Footer e Post Injection per inserire il codice in modo sicuro senza interrompere il sito.

Ecco una dimostrazione video:

Richiedi indicizzazione manuale

Non vi è alcun rischio nell’indicizzazione manuale di un articolo. Utilizzare questa tecnica se una pagina appena pubblicata non viene visualizzata nei risultati di ricerca.

Per questo devi disporre di un account Strumenti per i Webmaster di Google. Visita l’account della console di ricerca, seleziona Controllo URL e incolla l’URL nella casella. Fai clic su Richiedi indicizzazione.

richiesta indicizzazione console di ricerca di google
richiedere l’indicizzazione manuale della console di ricerca di google

Targeting di più motori di ricerca

Uno degli errori comuni che fanno la maggior parte dei SEO là fuori è che fanno troppo affidamento su Google. Mentre potrebbe essere il più grande motore di ricerca del pianeta, è troppo difficile competere.

La buona notizia è che ci sono centinaia di motori di ricerca popolari scoperti di recente a bassa concorrenza che potrebbero portare molto traffico organico. Sto dicendo di trascurare Google, ma se non lo stai facendo, prova con tutte le altre piattaforme.

Che cosa significa targeting per più motori di ricerca?

Significa che hai verificato il tuo sito Web in ogni singolo strumento per i webmaster e indicizzato il tuo sito. Inoltre, leggi le loro guide e istruzioni per rispettare le loro politiche e migliorare i tuoi contenuti. Inoltre, devi inviare una sitemap XML a tutti i motori di ricerca e controllare i tag dei meta robot (file robots.txt) in modo che non blocchi i loro crawler. Inoltre, ogni volta che pubblichi nuovi contenuti, recupera manualmente il link con i loro bot.

Alcuni dei principali motori di ricerca diversi da Google sono:

  • Bing
  • Yandex
  • Baidu
  • DuckDuckGo
  • Youtube
  • CHIEDERE .com
  • AOL .com
  • Facebook
  • Internet Archive, etc.

Pubblica contenuti che generano collegamenti

Pubblicare grandi contenuti e sperare che le persone lo trovino e lo colleghino ad esso non è un’ottima strategia SEO. Mi è stato chiesto più volte il numero di articoli di cui hai bisogno per avere successo.

Non importa il numero di pagine pubblicate nel tuo sito se non le promuovi. Un articolo completo e pieno di risorse genera più collegamenti naturali rispetto a un suggerimento casuale o alla pagina con l’elenco dei primi 5/10.

Invece, pubblica post in uno dei seguenti formati:

  • Guide utili : ti aiutano a distinguerti e ad affermarti come leader nel tuo settore.
  • Post di elenco espansi : forniscono profondità aggiungendo ulteriori suggerimenti fruibili. Se controlli la maggior parte delle pubblicazioni là fuori, nessuno di loro sta condividendo suggerimenti che funzionano davvero. Fanno circolare le persone intorno alle cose e fanno loro comprare il loro corso, i prodotti o qualunque cosa sia. Non c’è nulla di sbagliato nel promuovere una classe, ma se le informazioni sono già presenti là fuori, è inutile pagare. Pertanto, quando scrivi elenchi, fornisci suggerimenti che le persone possono effettivamente eseguire. In questo modo otterrai un vasto target dalle persone che non vogliono lasciare il tuo sito.
  • Esperti : pubblicare approfondimenti curati da più esperti in un unico posto è un ottimo modo per costruire una relazione con influencer nel tuo settore. Fare connessioni è molto importante per una carriera di successo, e questo è uno dei modi pratici per farlo.
  • Esca di riferimento : significa semplicemente assegnare al tuo post o strategia un nome commerciale. Ad esempio, la guida x o y, la tecnica, ecc.
  • Case study : la maggior parte delle persone pubblica teorie astratte, sintesi e consigli vuoti. I lettori sono stanchi di questo e vogliono ottenere case study attuabili. È un’ottima opportunità per distinguersi dal proprio concorrente se ci si trova in un settore in cui la maggior parte delle persone pubblica post di teoria. Creare casi studio è semplicissimo. Tutto quello che devi mostrare è quello che hai fatto e come hai fatto.

La creazione di tali pagine potrebbe richiedere del tempo per raccogliere informazioni e metterle insieme. Ma sono molto più facili da attrarre collegamenti, condivisioni social e traffico di riferimento.

Il fatto che le persone siano pigre dovrebbe essere usato per i nostri benefici. Non vogliono soffermarsi su ogni angolo di Internet per trovare informazioni pezzo per pezzo.

Errori SEO da evitare:

Se si evitano i seguenti errori SEO, le classifiche saranno molto più semplici:

  • Non utilizzare i tag meta title e description
  • Utilizzo di backlink spam da forum, commenti e incolla nelle farm di link che non funzionano più.
  • Spendere soldi per freelance di bassa qualità
  • Acquistare link – è contro i termini di Google
  • Scegliere le parole chiave sbagliate, senza spendere molto tempo.

Parole finali:

Produrre contenuti a cui altri proprietari di siti Web vorrebbero collegarsi e fare un audit completo del sito per correggere errori tecnici SEO. Inoltre, se hai strategie migliori sul posizionamento del sito web senza backlink , puoi condividere con me i commenti qui sotto. Buon SEO 🙂

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close