Perché la qualità delle tue operazioni di trading è molto più importante della loro quantità?

La maggior parte dei trader vuole semplicemente fare trading. Hanno paura di perdere la prossima grande mossa e dimenticano che il mercato sarà ancora lì domani e il giorno dopo e 10, 20, 50 anni nel futuro. Tutto nel mercato si ripete e questo significa che ci sarà un’altra opportunità proprio dietro l’angolo, quindi smettila di preoccuparti.

Oggi non è l’ultimo giorno in cui dovrai fare trading, eppure molte persone scambiano e pensano come stanno le cose! L’over-trading è la ragione numero uno per cui la maggior parte dei trader non ha successo; è un “cancro” per il tuo conto di trading e per i tuoi sogni.

Cosa significherebbe considerare l'”over-trading”?

Se ti accorgi di essere quasi sempre in uno scambio, stai facendo un over-trading. Se scopri di essere preoccupato per i mercati e le tue operazioni, stai facendo un over-trading o stai per over-trading. Se sei in più di un trade alla volta, probabilmente stai over-trading a meno che tu non abbia accuratamente suddiviso il tuo rischio 1R complessivo tra tutti i trade.

Ci sono molti altri esempi di over-trading, ma il fatto fondamentale della questione è che sai se stai facendo trading troppo perché non sarai in grado di dormire la notte e avrai un’emorragia di denaro.

Personalmente eseguo solo da 1 a 6 volte al mese circa, e seleziono con molta attenzione le mie operazioni e filtro i segnali che non mi piacciono.

Ecco cosa fa l’over-trading ai tuoi risultati di trading e al tuo account…

Troppi mestieri diluiscono il tuo vantaggio

Più operazioni fai, più diluito diventa il tuo margine di trading. Un margine di trading aumenta le tue possibilità di successo, ma il semplice fatto è che ci saranno solo tanti segnali di trading ad alta probabilità ogni settimana, mese, anno ecc., indipendentemente dal tuo vantaggio.

Quindi, una volta che inizi a staccarti dal tuo margine di trading e inizi a fare operazioni di qualità inferiore che non soddisfano i tuoi criteri, inizi a ridurre le tue possibilità di successo. Fondamentalmente stai diluendo il tuo margine di trading fino al punto in cui alla fine non sarà migliore che casuale o peggiore.

  • Rumore di mercato vs scambi di qualità – C’è rumore di mercato, e poi ci sono eventi di prezzo ad alta probabilità reali, devi conoscere la differenza. Ho scritto un articolo che tratta di questo, intitolato come fare trading sui mercati laterali e ti suggerisco di dare un’occhiata per saperne di più e vedere alcuni esempi di grafici. Il punto qui è che quando non conosci la differenza tra rumore di mercato e segnali di azione sui prezzi effettivi su cui vale la pena rischiare, finirai naturalmente per fare operazioni che sono solo rumore e non segnali reali, diluendo ulteriormente qualsiasi vantaggio che potresti avere. Il verdetto è chiaro: prima di iniziare a rischiare i tuoi sudati guadagni sui mercati, assicurati di sapere ESATTAMENTE com’è il tuo margine di trading e come negoziarlo in modo da non finire ACCIDENTALMENTE per over-trading!

Lo spread e le commissioni intaccano i tuoi profitti

Come pensi che i casinò guadagnino così tanto? Frequenza. L’alta frequenza delle partite giocate significa che il loro vantaggio si giocherà a loro vantaggio ancora e ancora. La casa vince sempre. Nel trading, il broker è la casa e vincono sempre perché non solo ci sono molte persone che fanno trading, ma probabilmente il 90% di loro fa trading TROPPO. Quindi, il tuo unico VERO “vantaggio” come trader al dettaglio o investitore è semplicemente TRADE DI MENO!

Considera questo : ogni 100 scambi restituisci almeno 100-150 pips equivalenti in spread o commissioni, quindi più scambi e più ti costi semplicemente a causa del “churn” del tuo account.

Vuoi evitare di fare trading come se fossi il giocatore del casinò e premeditare, filtrare e selezionare attentamente le tue operazioni. In poche parole, per mantenere il proprio vantaggio si vuole evitare di dare al mercato o al broker lo spread costantemente.

Fare troppo di tutto di solito è una cattiva idea

Se dai un’occhiata alla maggior parte degli sforzi, incluso il trading, spesso facendoli troppo o pensando troppo / preoccupandoti troppo per XYZ, lo sforzo ha una relazione diretta e negativa con quanto bene fai in quella cosa.

Ad esempio: bere troppa coca cola, mangiare troppo McDonald’s, persino allenarsi troppo o bere troppa acqua: tutte queste cose possono essere dannose per te. Essere troppo preoccupati per il tuo altro significativo finirà per allontanarli perché diventa poco attraente e “bisognoso”. Una cosa è vera: troppo di qualsiasi cosa può ferirti o addirittura ucciderti e troppe operazioni uccideranno di sicuro il tuo conto di trading!

  • Il tuo cervello è programmato per diventare dipendente…

Droga, zucchero, videogiochi, gioco d’azzardo, luce blu dello smartphone, trading, cosa hanno in comune tutte queste cose? Possono diventare tutti follemente, pericolosamente avvincenti.

I nostri cervelli sono cablati e progettati per diventare dipendenti dalle cose, questo è un tratto evolutivo che ci ha servito bene migliaia di anni fa come cacciatori-raccoglitori, ma nella società moderna con tutti i suoi malsani vizi e tentazioni, tende a lavorare contro noi e in certi casi ci uccide anche.

Il nostro cervello lavora su un sistema di ricompensa; quando qualcosa si sente bene, riceviamo una piccola “iniezione” di “prodotti chimici del benessere” come la dopamina e altri. Quindi, diventiamo dipendenti da qualunque cosa ci abbia dato quella scarica di dopamina, che fosse un male o un bene per noi. Ad esempio, le droghe sono ovviamente dannose per te, ma possono farti sentire davvero bene e possiamo diventare dipendenti da quella bella sensazione anche se sappiamo le terribili conseguenze che porta. Alcune droghe come l’eroina creano dipendenza e possono ucciderti molto rapidamente, quindi sono particolarmente pericolose. Al contrario, l’esercizio rilascia anche sostanze chimiche “sentimentali” e puoi diventare dipendente da quella sensazione e avrai maggiori probabilità di continuare a lavorare, ovviamente non è una brutta cosa.

Conoscendo queste informazioni di base su come funziona il tuo cervello, dovrebbe essere ovvio che devi stare molto attento e allenarti per diventare dipendente da pensieri e processi positivi in ​​modo da non diventare dipendente da quelli negativi.

Quando si tratta di trading, abbiamo di fronte a noi un laptop con colori lampeggianti e prezzi che salgono o scendono che possiamo utilizzare per entrare in operazioni premendo un pulsante. Una volta che lo facciamo e otteniamo alcuni vincitori, il cervello dice “ehi, mi sento dannatamente bene, fallo di nuovo”, e così inizia la dipendenza dal trading , se non stiamo attenti.

Se non crei un piano di trading in cui pianifichi il tuo margine di trading e il modo in cui ti comporterai nel mercato, finirai naturalmente per fare trading eccessivo poiché diventerai dipendente dalla sensazione di “inseguire” quel vincitore. Se non pianifichi obiettivamente le tue operazioni all’inizio della tua carriera, finirai per perdere molti soldi a causa della dipendenza dal trading prima di imparare finalmente la lezione abbastanza volte da smettere o non avere più soldi o desiderio di fare trading insieme a.

Una cura per l’eccessivo trading

Faccio trading sui mercati da circa 18 anni, insegnando ai trader da oltre la metà di quel tempo, e senza dubbio ho imparato ogni lezione che c’è da imparare sui mercati molte volte. Quindi, il piano che sto per illustrarti di seguito è nato dalla mia esperienza ed è mia opinione che se lo segui, sarai “curato” dal “cancro” dell’over-trading che probabilmente sta distruggendo il tuo trading conto in questo momento.

  • Imposta un massimo di 10-12 operazioni al mese, idealmente meno.

Devi avere alcune regole rigide integrate nel tuo piano di trading. Pensala in questo modo: alcune delle tue strategie di trading sono rigide e poi all’interno di quella struttura rigida c’è una certa flessibilità come quanto rischi, come entri, dove posizioni il tuo stop loss , ecc. Ma, quando si tratta di fare trading frequenza, è davvero necessario dire: “Non farò più di 10 operazioni al mese” o 5 operazioni o altro. Idealmente, non scambierei più di 5-7 volte al mese. Se fai trading più di 10 volte al mese probabilmente stai facendo trading in eccesso.

  • Attendi che le configurazioni corrispondano al tuo piano e applica un filtro…

Quando si parla di “applicare un filtro”, sto parlando di una serie di criteri che utilizzi per verificare se vale la pena fare un’operazione o meno. Mi piace usare un filtro TLS in cui sto controllando un trade che ha più pezzi di confluenza a suo favore, almeno 2 su 3: Trend, Level, Signal, ecc.

Il tuo obiettivo è commerciare come un cecchino e aspettare pazientemente come un coccodrillo che caccia la sua preda. Non inseguirai “ogni” bersaglio o la preda che sembra forte e difficile da “uccidere”. Invece, vuoi migliorare le tue probabilità di successo salvando le tue “munizioni” ( capitale commerciale ) per i più deboli / più facili da ottenere prede / scambi. Hai solo così tanti soldi da rischiare, proprio come un cecchino ha così tanti proiettili e un coccodrillo ha solo così tanta energia. Usalo con saggezza o esaurirai / farai esplodere il tuo account.

  • Imposta e dimentica l’approccio…

Uno dei motivi principali per cui i trader commerciano troppo è perché non danno alle loro operazioni abbastanza tempo per essere eseguite e poi saltano subito in un’altra operazione. Ricorda, le buone operazioni richiedono tempo per essere eseguite e se vuoi cogliere grandi movimenti di mercato devi essere paziente, questo significa che devi anche non fare molto trading. Questo è uno dei motivi per cui devi impostare e dimenticare le tue operazioni . In questo modo non solo migliora le tue possibilità di fare grandi guadagni, ma ti impedisce di negoziare troppo e di “inseguire” scambi.

  • Limitati ai mercati che si muovono chiaramente in una direzione con prove tecniche

I trader spesso commettono l’errore di fare trading in condizioni di mercato instabile, questo li induce a entrare in un trade e inizia immediatamente ad andare contro di loro, quindi vogliono entrare in un altro. A quel punto è in corso la caccia alla dopamina. Saltare da un commercio all’altro è molto pericoloso. Se ti attieni a mercati che sono chiaramente in trend e si muovono in una direzione in modo aggressivo, è molto meno probabile che tu faccia un over-trade.

In chiusura…

Una delle dure verità del trading è che semplicemente non ci sono una grande quantità di eventi di prezzo ad alta probabilità nel mercato ogni settimana, mese o anno. Quindi, è ovvio che più scambi, meno impatto diventa il tuo margine di trading. Nonostante questi fatti, la maggior parte dei trader commercia continuamente con troppa frequenza ogni settimana e finisce per perdere denaro.

La mia strategia si basa su un approccio di trading a bassa frequenza in modo che io stia praticamente facendo trading il meno frequentemente possibile senza tralasciare le configurazioni commerciali più ovvie. Ovviamente, c’è un po’ di apprendimento e abilità necessarie per sapere cosa costituisce le “migliori” e “ovvie configurazioni commerciali”, non ti sveglierai solo una mattina e saprai magicamente cosa cercare. Con l’aiuto dei miei corsi di trading professionali e dell’approccio “imposta e dimentica” che insegno, inizierai a imparare che aspetto ha un evento di azione sui prezzi “di alta qualità” e imparerai a filtrare quelli di qualità inferiore da essi . Il mio approccio al trading di fine giornataè intrinsecamente a bassa frequenza PER UNA RAGIONE; si traduce in un tipo di funzione che si autoavvera che lavora per prevenire sistematicamente l’eccessivo trading che aumenta naturalmente le tue possibilità di successo nel trading a lungo termine. Che è quello che tutti noi vogliamo, giusto?