Cerca

Parole chiave Branded o SEO: Su quali dovresti concentrarti?

Vuoi aumentare il tuo traffico organico del 20-100%? Cerchi tecniche SEO che aumentino le tue classifiche e ti inviino traffico gratuito e qualificato? Prova la nostra potente suite di strumenti SEO, ClickFlow, con una prova gratuita di 21 giorni. Fai clic qui per saperne di più o per iniziare.

Sappiamo da diversi anni che Google  dà la priorità ai siti Web di marca quando si tratta di scegliere cosa visualizzare nelle SERP:

classifica vs marchio

ISCRIVITI ALLE NOSTRE MAILING LIST PER IMPARARE TRUCCHI MAI VISTI SUL MARKETING, SEO E GUADAGNO ONLINE!

Anche se, per essere onesti, come  dice Moz :

“Google non cerca di uscire e dire: ‘Quanto è nota la Coca-Cola contro la Pepsi contro la 7 su contro la Sprite contro la Jones Cola? Ehi, classifichiamo la Coca-Cola un po ‘più in alto perché sembrano avere una maggiore consapevolezza del marchio, affinità con il marchio rispetto a Pepsi.’…. Non è qualcosa che è nel loro algoritmo. Tuttavia … molte cose che sono nell’algoritmo di ranking di Google sono molto correlate ai marchi. “

Dal punto di vista di Google, questa pratica ha senso. L’obiettivo del motore di ricerca è quello di fornire agli utenti i migliori risultati possibili e non c’è dubbio che alcuni utenti preferiscono la “quantità nota” di un sito Web di un marchio rispetto al potenziale rischio di un concorrente sconosciuto.

Se non sei venduto sull’importanza delle parole chiave con marchio, dai un’occhiata a uno studio che Tom Capper ha fatto sul blog di Moz sui collegamenti (un fattore enorme nell’autorità di dominio) rispetto alla consapevolezza del marchio:

image2

Stati Capper:

“Ecco la storia principale: il volume di ricerca con marchio è meglio correlato con le classifiche rispetto all’autorità di dominio”.

Pertanto, se desideri classifiche migliori e conversioni più elevate, è fondamentale possedere le parole chiave con marchio e / o generare ricerche per il tuo marchio.

Tuttavia, saltare semplicemente per ottimizzare i termini di ricerca con marchio potrebbe non essere la strategia migliore per la tua situazione specifica. Per alcuni, stare con le parole chiave SEO potrebbe essere la cosa migliore. Ti dirò come puoi scoprire quale strategia è giusta per te e come eseguirla.

Innanzitutto, però, andiamo nella stessa pagina su quale sia la differenza tra parole chiave con marchio e parole chiave SEO.

Clicca qui per scaricarlo gratuitamente adesso!

Qual è la differenza tra parole chiave di marca e parole chiave SEO?

Parole chiave SEO tradizionali

Le parole chiave SEO rappresentano le frasi che hai scelto di scegliere come target sul tuo sito Web in base al volume di ricerca e alla concorrenza. Hai scelto query tradizionali come “recensione della fotocamera online” o “migliori scarpe da donna” perché la ricerca di parole chiave  indica che sarai in grado di classificare bene il tuo sito Web nelle SERP corrispondenti e che vedrai un afflusso di ricerca naturale traffico a seguito dei tuoi sforzi di ottimizzazione.

Ecco alcuni esempi:

  • Tavolo in vendita
  • I migliori bicchieri d’acqua
  • Acquista cuscini online

Notare come nella maggior parte dei risultati di ricerca di una parola chiave SEO tradizionale, come “camino elettrico in vendita online”, verranno mostrati numerosi marchi diversi.

image5

Parole chiave con marchio

D’altra parte, le parole chiave con marchio includono query di ricerca che fanno riferimento al nome della tua azienda o ad altri elementi con marchio. Ecco alcuni esempi:

  • Commercializzazione Single Grain
  • Blog Single Grain
  • Eric Siu Single Grain

Si noti che nella ricerca con marchio, tutti gli immobili sono di proprietà di quel particolare marchio. Nell’esempio di “kit soffiatori caminopro”, ogni singolo risultato ha il dominio “fireplacepro.com”.

image13

Con l’attenzione di Google sui marchi, le aziende sono ora responsabili dell’inclusione di entrambi questi gruppi di parole chiave (parole chiave con marchio e parole chiave SEO) nei loro piani di marketing.CLICCA PER TWEET 

In effetti, fare offerte per le tue parole chiave in PPC è pratica comune. Perché? In caso contrario, uno dei tuoi concorrenti potrebbe fare offerte sul tuo marchio e tecnicamente posizionarti sopra di te poiché gli annunci sono elencati sopra le schede organiche.

Ecco un esempio Il marchio Black Forest Gifts vende orologi a cucù. Quindi, se inserisci la parola chiave più il marchio – “orologi a cucù regali della foresta nera” – scoprirai che sebbene i regali della Foresta Nera siano elencati per primi organicamente, in realtà sono il quarto  elenco sulla pagina, perché non fanno offerte da soli marchio.

image12

Mentre le parole chiave a marchio sono importanti, a seconda di dove ti trovi nella tua attività, non è necessario iniziare a scegliere come target le parole chiave a marchio. Ecco perché.

Dive Deeper:

Targeting di parole chiave con marchio rispetto a parole chiave SEO

Se il branding conta così tanto, dovresti abbandonare del tutto le tue parole chiave SEO tradizionali per concentrare i tuoi sforzi su frasi di marca? Se sei un nuovo marchio, dovresti apportare questa modifica anche se il volume di ricerca non esiste per le parole chiave del tuo marchio?

Non esiste una soluzione unica per tutti che fornisca l’equilibrio ideale di parole chiave con marchio e tradizionali per tutti i siti Web. Tuttavia, ti darò alcuni strumenti che puoi utilizzare per elaborare una strategia per la tua azienda.

Questa è una domanda che mi viene ancora posta spesso: se sto già classificando per parole chiave SEO, importa se sto classificando per parole chiave con marchio?

Sì. Non solo si riflette male sul tuo sito se ti trovi sotto i tuoi concorrenti per una ricerca con marchio, ma sono anche ricerche effettuate da persone a cui piaci e ti fidi di te. Hanno già superato la parte di sensibilizzazione della canalizzazione di vendita  e sono abbastanza interessati a ciò che hai da offrire per digitare il tuo nome in Google.

Imbuto di marketing a singolo grano 2

Questa teoria non è solo logica, ma è anche dimostrata. Uno studio chiamato “Il percorso in evoluzione del cliente B2B di oggi”  mostra che anche le parole chiave del marchio vengono convertite due volte:

Parole chiave con brand

Rendi il più semplice possibile per queste persone fare clic sul tuo collegamento ottimizzandolo per essere il primo nella SERP (più avanti su come ottimizzare le parole chiave con marchio).

Clicca qui per scaricarlo gratuitamente adesso!

Determina il volume di ricerca della parola chiave con marchio

Se non stai ottenendo il volume di ricerca per quelle parole chiave con marchio, saltare e ottimizzare i termini di ricerca con marchio non ti sarà di grande utilità. Come puoi sapere se stai ottenendo un volume di ricerca per parole chiave con marchio?

Vai su SEMrush  e digita il dominio del tuo sito Web:

image6

  • Fai clic  su Ricerca organica sulla barra laterale sinistra
  • Quindi fai clic sulla  scheda Posizioni accanto a Panoramica
  • Fai clic sulla  scheda Filtri avanzati
  • In Parola chiave , scorrere verso il basso per fare clic su Tipo di parola chiave
  • Accanto a quello, puoi filtrare per ” Branded”

Vedi la colonna del volume? Questo è il tuo oro. image7

Se disponi di molto volume di ricerca, potrebbe essere il momento di iniziare l’ottimizzazione per alcune di queste ricerche con marchio. Ne parlerò presto, ma prima parliamo di cosa dovresti fare se non  avessi elencato molte parole chiave con marchio.

Se non hai molte parole chiave con marchio, potrebbe essere il momento di capire come far crescere il tuo marchio. Forse sei una startup o stai ancora crescendo. Questo è quello che dovresti fare.

Dive Deeper:

Come aumentare il volume di ricerca delle parole chiave con marchio

1) Targeting per parole chiave SEO tradizionali

Se non hai molto volume di ricerca per le parole chiave del tuo marchio, il loro targeting nell’ambito dei tuoi sforzi SEO non avrà senso a questo punto. Invece, concentra le tue energie sul targeting delle parole chiave SEO tradizionali.

Ad esempio, se hai avviato una startup nello spazio finanziario personale, potresti scegliere come target “strumento di finanza personale” o “strumento di risparmio online” (a seconda degli obiettivi di business della tua startup).

Se vuoi una guida completa sulla ricerca di parole chiave SEO , l’abbiamo già scritta!

Mirando alle frasi che prevedi che i tuoi utenti entreranno nei motori di ricerca con le tue attività SEO sia in loco che fuori dal sito, otterrai lo slancio necessario per acquisire familiarità con il tuo marchio.

2) Costruire il riconoscimento del marchio con altri tipi di marketing

Allo stesso tempo, tuttavia, vorrai impegnarti nello svolgimento di attività di branding su altre proprietà web al fine di iniziare a generare il traffico di ricerca con marchio necessario per vincere nel SERP nel tempo.

Ci sono dozzine di modi per farlo, ma alcuni punti per iniziare includono (ricorda che ci vogliono circa 7 tocchi prima che un cliente acquisti):

  • Scrivere e inviare comunicati stampa che descrivono in dettaglio l’avvio e i vantaggi della tua startup. Ti chiedi come puoi farlo? In realtà abbiamo già fatto il duro lavoro in questo articolo passo-passo che ti mostrerà esattamente come ottenere una pubblicazione di punta senza una società di pubbliche relazioni .
  • Impostare profili di social media  e ottimizzarli con immagini di marca.
  • Rivendicazione di profili di attività commerciali locali  (come quelli trovati su Google+, Yelp e siti simili) applicabili alla tua attività.
  • Creazione (e condivisione)  articoli di marketing di contenuti che catturano l’attenzione del pubblico e forniscono valore a loro senza vincoli mentre promuovono il marchio.

Abbiamo anche fatto un video con Adrian Saluminovic , un maestro di PR, per scoprire i modi migliori per ottenere più stampa per la tua azienda. Discutiamo di trovare le migliori pubblicazioni per la tua nicchia, di presentare a quella società e di elencare alcuni strumenti di cui potresti aver bisogno lungo la strada.

Adrian fornisce altre tre strategie che è possibile utilizzare per creare il riconoscimento del marchio:

  • Ottieni recensioni  da pubblicazioni di alto livello sui tuoi prodotti / servizi senza utilizzare un servizio di PR.
  • Sali sui podcast : menziona come capire quali podcast dovresti scegliere come target.
  • Presentare i giornalisti direttamente via e-mail: esaminiamo come riscaldarli, cosa dire e una sequenza temporale generale per la corrispondenza.

3) Modi super creativi per costruire un marchio

Offri valore gratuitamente

Sai perché Neil Patel ha acquisito Ubersuggest per sei personaggi, poi si è girato e ha fornito l’accesso gratuitamente? Non era per i collegamenti o per il traffico, era per costruire il suo marchio .

Dopotutto, quando la maggior parte delle persone pagava $ 100 al mese per queste informazioni che improvvisamente erano disponibili gratuitamente, perché non sarebbero diventate popolari? Pensi che abbia funzionato? Puoi scommetterci!

image8

Acquista più immobili

Se hai del denaro da spendere e sei in grado di crescere, potresti prendere in considerazione l’acquisto di altri siti web nel tuo spazio e quindi reindirizzare tutto il loro traffico. Boom!  Ora invece tutti i loro clienti inizieranno a cercare il tuo  marchio.

Nel tempo, quando i consumatori si abitueranno a vedere il tuo marchio menzionato nelle proprietà web che frequentano, saranno più propensi a usare il tuo marchio in associazione con le query che inseriscono nei motori di ricerca.

Quindi assicurati di continuare a controllare i tuoi strumenti per le parole chiave per vedere aumentare i volumi di ricerca.

Dive Deeper:

Come ottimizzare le parole chiave con marchio con SEO

Supponiamo che tu abbia un volume di ricerca per alcune parole chiave con marchio. Come ottimizzi per loro?

Innanzitutto, torna alla tua pagina SEMrush che abbiamo già visto. Ora ordina i termini con il marchio in base alla posizione (seconda colonna) all’indietro e ti mostrerà le tue classifiche dal più basso al più alto.

Se non hai nessuna sotto la prima posizione, sei a posto. Tuttavia, se hai una parola chiave con marchio che si posiziona in posizione due o inferiore, ottimizziamola.

sanzioni

Per prima cosa vai nella tua Google Search Console  e controlla se quella pagina ha delle penalità. In caso contrario, andare al passaggio successivo. In tal caso, assicurati di ripararlo e quindi impara come recuperarlo.

Crea una pagina

A volte devi creare una pagina per quella parola chiave con marchio. Ad esempio, se non si dispone di una pagina del servizio clienti, ma molte persone sono google “servizio clienti [marchio]”, allora c’è una buona probabilità che Google preferisca mostrare la pagina del servizio clienti di un altro marchio più affermato. Quindi assicurati di aggiungerne uno.

Inoltre, assicurati che qualunque pagina tu crei sia utile al pubblico. Nota come questa pagina semplifica la ricerca di risposte da parte dell’utente in base alla categoria del problema che ha:

Immagine11

Clicca qui per scaricarlo gratuitamente adesso!

Ottimizzazione per le parole chiave con marchio in Google Immagini

Google Immagini non deve essere trascurato . A seconda del tuo settore, questo ha il potenziale per indirizzare molto traffico. Assicurati di aver ottimizzato:

  • Routine quotidiana
  • Titolo
  • Nome del file

Per ottimizzarli, assicurati di aver incluso il nome del tuo marchio e la parola chiave per cui stai cercando di classificare. Se si tratta di un negozio di e-commerce, includi anche il nome del prodotto, il modello, le dimensioni, il colore e qualsiasi altra cosa rilevante.

Se non sei ancora sicuro di avere abbastanza parole chiave con marchio per iniziare a ottimizzarle (forse solo una manciata di parole chiave vengono visualizzate), considera i seguenti scenari.

1) Lancia un marchio completamente nuovo

Nella maggior parte dei casi, l’ottimizzazione per le parole chiave a marchio con un volume di ricerca ridotto non dovrebbe essere una priorità.

Supponiamo che tu abbia recentemente lanciato una nuova startup. Le persone non stanno cercando su Google il tuo nome perché non sanno ancora chi sei. Quindi vale la pena creare contenuti attorno alle parole chiave con marchio? Non proprio.

Concentrati invece sulla creazione di un volume di ricerca per quelle parole chiave con marchio. Parte di ciò può essere eseguita sul tuo sito Web, ma parte di esso deve essere eseguita su altri siti Web.

In questo caso, il tuo scenario SEO ideale prevede le seguenti due principali tattiche.

2) Riallinea la tua strategia di parole chiave per un sito web esistente

Supponiamo che tu non sia  una startup. Invece, sei un’azienda affermata che sta conducendo campagne di marketing digitale secondo le migliori pratiche SEO precedentemente note . Hai sentito che il branding sta diventando sempre più importante in termini di prestazioni di ricerca naturali, ma non sei sicuro di come modificare la tua attuale strategia di marketing al fine di soddisfare entrambi questi requisiti.

È probabile che, se ti trovi in ​​questa posizione, al momento non stai prendendo di mira parole chiave con marchio, a meno che non si verifichino nella ricerca di parole chiave tradizionali. Quindi dovresti davvero rinunciare alle tue priorità di parole chiave esistenti per inseguire query di ricerca con marchio?

Bene, sì e no. Innanzitutto, è tornato al tavolo da disegno per ricercare esattamente quanto volume di ricerca stanno ricevendo le query di marca esistenti. Puoi utilizzare qualsiasi strumento di ricerca per parole chiave  per scoprire questi dati, semplicemente generando idee per parole chiave basate sul nome del tuo marchio.

Ad esempio, se inseriamo “Canalizzazioni clic” in uno strumento di ricerca per parole chiave come Ubersuggest  o Ahrefs , probabilmente otterremmo una manciata di frasi che includono il nome dell’azienda e il volume di ricerca mensile:

image10

Se vedi istanze di parole chiave con marchio che ricevono traffico di ricerca esistente, prendi in considerazione l’ottimizzazione di diverse parti del tuo sito Web per queste parole chiave. Un modo semplice per farlo è vedere se quella parola chiave con marchio appare anche sulla pagina. Riflette male sulla tua azienda di apparire sotto gli altri in queste SERP!

Tuttavia, se decidi di sostituire le parole chiave tradizionali per lasciare spazio alle query con marchio, fai attenzione a monitorare i risultati per assicurarti di non vedere una riduzione del traffico di ricerca naturale o delle conversioni complessive.

Allo stesso tempo, prendi in considerazione l’ottimizzazione di alcune istanze delle tue parole chiave con marchio sia sul tuo sito Web che su proprietà web esterne, anche se queste frasi non hanno ancora un volume di ricerca significativo. La creazione di link che mettono in mostra le parole chiave con il marchio  ti aiuterà a dimostrare a Google che sei un marchio noto, indipendentemente dal fatto che i tuoi sforzi di branding abbiano già raggiunto le tue aspirazioni.

Dive Deeper:

3) Competi in un mercato pieno di marchi affermati

Infine, cosa dovresti fare se sei un piccolo pesce che cerca di competere contro entità conosciute come Amazon, Zappos o Best Buy ? Dopotutto, queste aziende hanno un sostanziale vantaggio di marca rispetto al tuo budget di marketing scadente.

Grandi marchi

In questi casi, devi portare i tuoi sforzi di branding direttamente alle persone! Anche se potresti non essere in grado di comandare una presenza sufficiente per ottenere punti contro concorrenti di marca migliore nelle SERP, puoi presentare la tua richiesta direttamente ai consumatori commercializzando la tua attività tramite i canali social.

Su siti come Facebook, Twitter, Google+ e Pinterest, le barriere per attirare l’attenzione dei clienti sono molto più facili da superare rispetto al tentativo di proteggere lo stesso interesse attraverso la tua naturale presenza nella ricerca.

Dai un’occhiata a questo esempio di Zomato Pizza . Non sono grandi quanto Dominos, ma stanno ancora ricevendo molta attenzione sui social media :

image3

Clicca qui per scaricarlo gratuitamente adesso!

Pensieri finali

Ovviamente, dovresti sicuramente aggiungere alcune parole chiave con marchio al testo di ancoraggio che utilizzi sia nei collegamenti interni che esterni per dimostrare a Google che sei una forza di marca da non sottovalutare. Ma allo stesso tempo, non aspettare che si notino questi sforzi. Esci, inizia a promuovere il tuo marchio sui social network e, con il tempo, dovresti vedere un miglioramento sia del riconoscimento del tuo marchio sia delle prestazioni di ricerca naturali del tuo sito web.

In realtà, indipendentemente dalle dimensioni dell’azienda, il potere del marchio è qualcosa di cui devi essere consapevole. L’integrazione di parole chiave con marchio nel tuo approccio SEO aiuterà il tuo sito a creare riconoscimento sia per i visitatori che per i motori di ricerca – riconoscimento che probabilmente svolgerà un ruolo sempre maggiore nel modo in cui l’autorità del tuo sito verrà misurata da Google in futuro.

Lascia il tuo prezioso commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

[email protected]

Close