Cerca

Miglior HOSTING WORDPRESS: [12 compagnie che possono potenziare il tuo business]

Quindi, stai cercando il miglior hosting WordPress? Bene, sei nel posto giusto, ho intenzione di tagliare la lanugine e mostrarti le migliori opzioni (non solo quelle che hanno il programma di affiliazione più remunerativo).

Tieni presente che una buona parte dei siti che ho testato sono siti ospitati con aziende con cui ho avuto o con cui ho attualmente pacchetti di hosting, quindi c’è un’esperienza di prima mano che ti accompagno attraverso ogni host. Ho approfondito la ricerca di siti Web reali utilizzando questi servizi per test in tempo reale e spero che le informazioni siano utili.

Testeremo i siti in base a:

  • Costo
  • Velocità
  • Interfaccia utente
  • Supporto
  • Alcune funzionalità extra

Ecco una tabella che mostra le migliori opzioni di hosting di WordPress:

LE MIGLIORI SOCIETÀ DI HOSTING WORDPRESS

Società di hosting WordPress Costo Velocità del sito Interfaccia utente Supporto WordPress gestito Include email? Voto complessivo Ideale per
Hosting BigScoots $ 39.95 / mese A + UN- A + UN Hosting gestito
Hosting WPX $ 24.99 / mese UN UN B + No UN Alternativa all’hosting gestito
SiteGround $ 3.95 / mese B + B + A + No UN Acquirenti di bilancio
Hosting Kinsta $ 30 / mese UN UN- UN No B + Siti con tonnellate di traffico
Bluehost $ 2.95 / mese C UN B No B – Alternativa allo shopping di bilancio

Il miglior hosting WordPress per te dipende in parte dal tuo budget e dalla novità del tuo sito. Se il tuo sito è nuovo di zecca, andrei con Bluehost o SiteGround .

Basta rendersi conto che una volta che il tuo sito sta ottenendo circa 20.000 visitatori al mese (o prima) probabilmente avrai bisogno di trovare un host diverso che sia meglio ottimizzato. Questi sono host di base che sono economici. Ottimo per iniziare fino a quando non hai “provato” il tuo sito.

Ma poi è tempo di andare avanti.

La mia principale raccomandazione a mani basse per un sito che va oltre la “nuova” fase è BigScoots . Big Scoots è veloce. Big Scoots ha un’assistenza clienti INCREDIBILE. Big Scoots ha la posta elettronica (altre opzioni di hosting WordPress gestite no).

Dovrai anche capire come gestire la tua email, che potrebbe costarti denaro ogni mese se usi qualcosa come Google Apps per gestire la posta elettronica.

E onestamente, BigScoots è significativamente più economico di altre opzioni (a seconda delle dimensioni).

Ho avuto il mio sito (NichePursuits.com) precedentemente ospitato su WPX e Kinsta per un certo periodo di tempo. Mi è costato $ 200 a $ 300 (Kinsta è il più costoso) al mese per il mio sito.  

Il mio conto con BigScoots ora è solo $ 95 / mese e il mio sito è più veloce.

Quindi, se hai un sito che ottiene 50.000 visitatori + al mese, vai con BigScoots. (E come capo, in realtà faccio meno soldi come affiliato se vai con BigScoots di quanto farei con le altre opzioni. Sinceramente penso che siano i migliori host di wordpress che abbia mai trovato).

OTTIENI HOSTING PIÙ VELOCE, PIÙ SICURO E MIGLIORE CON BIGSCOOTS

MIGLIORE HOSTING DI WORDPRESS: BIGSCOOTS

Quando prendo tutto in considerazione, ti consiglio di dare un’occhiata a BigScoots per l’hosting di WordPress.

Voto complessivo: A

Velocità del sito: A +

Come puoi vedere dall’immagine qui sopra, ho spostato il mio sito da Kinsta (un host WordPress gestito super high-end) a BigScoots e la velocità del mio sito è aumentata del 61%!  

E ora sto pagando $ 200 in meno al mese passando da Kinsta a BigScoots.

Se hai un sito consolidato e stai cercando il miglior host WordPress sul pianeta, passa a BigScoots proprio qui.

Grado di supporto: A +

Il loro supporto è ECCEZIONALE. Riceverai risposte quasi istantanee per chattare o supportare i ticket. Puoi anche chiamarli al telefono e ottenere subito una risposta. Il supporto più veloce e migliore che abbia mai provato con una società di hosting.

Fai clic qui per iniziare con l’hosting BigScoots sul tuo sito web

GESTISCI UN SITO PIÙ VELOCE, PIÙ SICURO E MIGLIORE CON BIGSCOOTS

MIGLIOR HOSTING DI WORDPRESS CONDIVISO:

Ho allineato otto diverse opzioni per l’hosting condiviso. Ognuno di questi host è un host con cui io o qualcuno del team di Niche Pursuits abbiamo avuto relazioni e usato in passato. Con l’hosting condiviso, la maggior parte degli host è abbastanza simile. La maggior parte di essi offre installazioni con un clic di WordPress e dai test di velocità vedrai che sono relativamente vicini tra loro in confronto. 

Dipende davvero dal prezzo e dai tuoi obiettivi a lungo termine per il tuo sito web. 

Ecco cosa confronto con ciascun host:

  • Costo mensile: pagato anticipatamente in piani di 12 mesi o mese per mese, a seconda di quale sia disponibile
  • Velocità del sito: ho valutato un sito live ospitato su ciascun server
  • Interfaccia utente: quanto è facile o difficile avviare e avviare quando si avvia il proprio account
  • Supporto: quanto è facile raggiungere qualcuno in caso di problemi

IL MIGLIOR BUDGET DI HOSTING WORDPRESS: SITEGROUND

SiteGround è un’altra popolare opzione di hosting condiviso. Hanno un numero di pacchetti diversi e sono ben noti per il loro team di supporto user friendly che ha un tempo di risposta rapido. 

SiteGround è un host affidabile e hanno una varietà di opzioni di hosting diverse, simili ad altri host condivisi. Offrono hosting condiviso (il più popolare) e hosting dedicato per WordPress. Offrono anche un account rivenditore per le persone che intendono rivendere i servizi di hosting e rinominarli come propri. Offrono anche opzioni di hosting personalizzate in base a ciò di cui hai bisogno. 

L’unica disattivazione che SiteGround ha per me è che essenzialmente riducono la larghezza di banda in base al tuo abbonamento mensile. Lo tratterò nella sezione dei costi, ma l’acquisto di un pacchetto “GrowBig” ti costerà più di un’opzione Bluehost condivisa all’inizio.

Fai clic qui per iniziare con SiteGround

Costo mensile: grado C +

SiteGround ottiene un C + perché rispetto a Bluehost, una volta superate le 10.000 visite al mese, finirai per passare al piano successivo che è $ 5,95 al mese. Ciò significa che finirai per pagare di più per un piano di hosting condiviso simile a quello che faresti sul piano di base di Bluehost

Potresti sostenere che il supporto e la velocità sono leggermente migliori rispetto a Bluehost, rendendola un’opzione superiore, ma preferisco iniziare con economico e affidabile fino a quando non ho una notevole quantità di traffico. 

Detto questo, SiteGround è ancora estremamente conveniente e il loro supporto tecnico è di prim’ordine. Se ritieni che valga lo stesso investimento iniziale che si trasforma in un investimento finanziario più grande prima di un pacchetto Bluehost, SiteGround potrebbe essere l’host per te.

Velocità del sito: grado B +

Per la velocità del sito, ho testato iasct.net, che attualmente viene mostrato come ospitato da SiteGround.

Test GTmetrix:  GTMetrix rilegge con un punteggio PageSpeed ​​“F” ma la maggior parte di ciò ritorna come risultato di immagini scarsamente ottimizzate che non vengono ridimensionate in modo appropriato. Non è colpa di Siteground.

Il tempo di caricamento completo è di 5,2 secondi per il caricamento di 23,6 MB di dati. Questo è un solido ritorno e sarei felice di considerare che una delle immagini nella sola home page ha dimensioni superiori a 6 MB. Vale la pena notare che GTMetrix può raccogliere altri Javascript quando si misura la dimensione della pagina, quindi prendere in considerazione questo. Tools.Pingdom.com ha questa pagina a 9,3 MB di dati.

Test di Tools.pingdom.com: il test di Pingdom per questo sito ospitato su SiteGround è andato abbastanza bene. Il codice è configurato abbastanza bene, ma il ridimensionamento delle immagini sta ancora influenzando la velocità di caricamento. Il tempo di caricamento riporta questa pagina a 4,92 secondi per 9,3 MB di dati, cosa di cui sarei felice di considerare quanto le immagini stiano pesando sulla home page.

Con le immagini ripulite, il sito si carica molto più velocemente e ottiene risultati migliori qui.

Test BitCatcha.com: con il tempo di risposta di 200 ms come obiettivo di Google, bitcatcha classifica questo particolare server SiteGround a 180MS per la costa occidentale e 245MS per la costa orientale. Le prestazioni sono classificate come C, quindi sono nella media come la maggior parte degli host condivisi per quanto riguarda la velocità. 

Bluehost ha sicuramente un vantaggio qui per i tempi di risposta del server quando si tratta di test basati negli Stati Uniti. Se hai molto traffico internazionale, SiteGround è più bilanciato.

Interfaccia utente: grado B +

Potrei avere un leggero pregiudizio con molta esperienza nell’uso di Bluehost negli anni, ma l’interfaccia utente di SiteGround non è così “a prova di manichino” come quello a cui sono abituato con Bluehost. Questo è probabilmente un pregiudizio personale poiché potrei sentirmi diversamente se avessi iniziato con SiteGround.  

Hanno un design aerodinamico ed è facile da usare. Tuttavia, la maggior parte dei principianti ha bisogno di una mano per impostare il loro primo sito e SiteGround potrebbe avere una curva di apprendimento leggermente più lunga. L’installazione di WordPress non è intuitiva come gli altri host, ma fa il lavoro.

Grado di supporto: A +

Ecco dove brilla SiteGround. Come cliente SG, offrono una serie di tutorial progettati per aiutarti a imparare WordPress, cPanel, le loro funzionalità e-mail e persino FTP nel caso in cui tu debba accedere al back-end del tuo sito web. Offrono anche una serie di sconti sul software gratuito come parte dell’essere membri SiteGround. 

Questo ti prepara al successo, così non dovrai metterti in contatto con loro per domande e supporto di installazione di WordPress di base. Se hai bisogno di supporto, è disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7, sia tramite chat, telefono che invio dei biglietti. Di solito sono abbastanza veloci nel rispondere ai biglietti, il che è incredibilmente importante per un host. Nel complesso, il supporto di SG è fantastico e dovrebbe essere preso in considerazione quando si sceglie un host.

Nel complesso, questo è l’host che consiglio agli acquirenti di budget. Se hai appena iniziato o non hai molto da spendere, non penso che tu possa sbagliare con Siteground.

Fai clic qui per iniziare con Siteground

GESTISCI UN SITO ECONOMICO SU SITEGROUND

BLUEHOST: VOTO COMPLESSIVO B

Bluehost è una delle opzioni di hosting più popolari per le persone che hanno appena iniziato con i loro siti Web. In realtà è divertente perché in una recente conversazione qualcuno ha menzionato l’unica ragione per cui qualcuno consiglierebbe Bluehost è per una commissione di affiliazione. Il motivo per cui è divertente è che non potrebbe essere più lontano dalla verità. 

Ci sono altri host con una commissione di affiliazione molto più alta che qualsiasi blogger o proprietario del sito web potrebbe promuovere. Bluehost è perfetto? Assolutamente no. Ma offrono un’opzione di hosting decente a un prezzo accessibile. Personalmente ho usato Bluehost per 3 anni prima di spostare i miei siti su un host WordPress gestito dopo aver avuto un po ‘di traffico (ne parleremo più avanti). 

Il fatto è che, per quanto riguarda i soldi, Bluehost è una delle opzioni di hosting più affidabili che puoi scegliere. I lettori di Niche Pursuits ricevono anche uno sconto salutare a $ 2,95 al mese . Sì, le commissioni di affiliazione sono carine, ma non vale la pena sacrificare un buon affare per le persone con un budget limitato, specialmente per i lettori fedeli come ha fatto Niche Pursuits. 

L’intero staff di Niche Pursuits ha usato Bluehost ad un certo punto nel tempo e alcuni continuano a utilizzare i loro servizi. Iniziamo a guardare Bluehost un po ‘più a fondo.

VEDI LO SCONTO BLUEHOST QUICosto mensile: grado A

Con lo sconto Niche Pursuits, puoi ottenere il costo mensile fino a $ 3,95 al mese. Ottieni anche una registrazione gratuita del dominio, il che è un ottimo affare. Le registrazioni del dominio in genere costano tra $ 9,99 e $ 12,00 a seconda del registrar (a volte puoi trovarle per un dollaro quando i registrar eseguono speciali). Ciò significa che avrai un anno intero di hosting oltre al tuo dominio per meno di $ 50,00, il che è un grande valore. 

Velocità del sito: Grado C

Per la velocità del sito, ho testato sportsmgmt.com, attualmente mostrato come ospitato da Bluehost. 

Test GTmetrix: il sito ha un punteggio relativamente basso con 3,3 secondi per 1,12 MB di  tempo di caricamento della velocità della pagina. Sì, questo può essere influenzato dalla codifica, dai temi e da altri problemi, ma l’hosting e le immagini sono le cose più importanti che possono influire sui punteggi di velocità. In genere una velocità decente è di circa 1 secondo per MB di dati, di cui parliamo nella nostra guida ai temi di WordPress. 

Il test GTmetrix qui non è eccezionale, ma non è orribile se si considera il costo. Tieni presente che alcuni dei server di test GTmetrix sono in Canada e la distanza dal server può fare la differenza in termini di velocità.

Test di Tools.pingdom.com: il test di Pingdom torna molto diverso. Questo test viene eseguito dalla sede di San Jose, in California, vicino a dove si trovano i server Bluehost a Provo, nello Utah. La velocità della pagina qui ritorna a 1,33 secondi di tempo di caricamento per 1,3 MB, che è quello che otterrai con alcuni host ManPress WordPress più costosi. 

Per un sito senza immagini pesanti, questo è abbastanza decente. Il sito potrebbe apportare alcune modifiche per accelerare, ma per un host condiviso, sarei felice di questo.

Test BitCatcha.com : il test di risposta del server di BitCatcha.com ci porta a 35 MS negli Stati Uniti occidentali e 77 MS negli Stati Uniti orientali. Ciò è probabilmente dovuto al fatto che una buona parte dei server di Bluehost si trova nello Utah. 

Se disponi di un sito con sede negli Stati Uniti, questo rende Bluehost un’opzione eccellente per scegliere come primo host poiché le persone negli Stati Uniti accederanno al tuo sito Web più velocemente e i tempi di caricamento saranno più rapidi rispetto ai visitatori stranieri. Se hai intenzione di ottenere grandi flussi di traffico all’estero, ti consigliamo di installare CloudFlare per accelerare i tempi di risposta del server per i visitatori stranieri.

Interfaccia utente: grado A

L’interfaccia utente di Bluehost è una delle più facili da gestire per un back-end host condiviso. È facile da navigare e l’installazione con un clic è proprio di fronte a te quando accedi al sito. Rende l’installazione di WordPress un gioco da ragazzi, impiegando letteralmente 10 minuti o meno per rendere il tuo sito Web attivo e funzionante. 

Grado di supporto: B

Il supporto di Bluehost è abbastanza buono. Hanno una funzione di chat dal vivo o puoi chiamare. Alcuni membri dello staff di Niche Pursuits li hanno effettivamente chiamati e hanno avuto il supporto sulla linea per unire letteralmente un paio di account di hosting diversi e il rappresentante della tecnologia ha spostato il sito da un account di hosting a un altro gratuitamente. 

Questo di solito è un servizio a pagamento, ma lo hanno fatto gratuitamente. Il loro supporto è aperto 24 ore su 24 e la funzione di chat dal vivo è ottima se hai un problema immediato.

HOSTGATOR: GRADO GENERALE C +

HostGator è un’altra popolare opzione di hosting condiviso per le persone che desiderano entrare in un piano di hosting a un costo inferiore. È paragonabile in popolarità a BlueHost e SiteGround e ha pacchetti diversi a seconda del budget. 

Il piano più piccolo, il “Hatchling” è un decente piano di hosting iniziale per chiunque abbia appena iniziato. Il loro prezzo è paragonabile a BlueHost per questo piano di base a $ 3,95 al mese. 

Ciò che molte persone non sanno è che la stessa società madre possiede effettivamente Bluehost e Hostgator, quindi i livelli di servizio e altre metriche relative al supporto sono molto simili. Endurance International Group ha raccolto e acquistato diverse società di hosting per molti anni. 

Per le diverse società di hosting di questo gruppo, puoi consultare tutti i dettagli qui su Wikipedia . Vedrai alcuni altri host popolari di loro proprietà, tra cui FatCow, HostMonster, iPage, HostNine e Domain.com. 

Costo mensile: grado C +

BlueHost inizia a sembrare l’opzione migliore se si dispone di più di un sito Web che si desidera ospitare su un singolo account. Con HostGator, devi pagare per l’aggiornamento al piano “Essentials” se desideri ospitare domini illimitati sul tuo piano, quindi esegui l’upgrade a “Pro” se desideri un SSL / IP privato (che nella maggior parte dei casi non è ‘ t necessario). 

Dal momento che Bluehost consente più domini nel loro piano di base, Bluehost ottiene un cenno dei costi. Per i singoli siti Web, HostGator è alla pari con SiteGround e BlueHost, quindi il tuo punto di decisione dovrebbe venire dal guardare le altre aree che includono supporto, velocità e interfaccia utente.

Velocità del sito: Grado B-

Per la velocità del sito, ho testato bulkdachecker.com, che attualmente viene mostrato come ospitato da HostGator.

Test GTMetrix:  GTMetrix rilegge con un punteggio PageSpeed ​​“E” non fantastico. Questo sito ha alcune ottimizzazioni delle immagini da fare e potrebbe trarre vantaggio dall’abilitazione della compressione Gzip con un plug-in di cache come la cache totale W3. Non c’è dubbio, tuttavia, che parte della lentezza è dovuta al tempo di risposta del server con il provider di hosting. 

Ti starai chiedendo perché le velocità tornerebbero diverse se HostGator e Bluehost sono di proprietà della stessa azienda. Ricorda, Endurance International Group ha acquistato molte aziende nel tempo, molte delle quali hanno già una propria infrastruttura. 

Test di Tools.pingdom.com: il test Pingdom per questo sito ospitato da HostGator è tornato migliore rispetto ai risultati GTMetrix. La pagina si è caricata in 1,07 secondi con 1,1 MB di dati che è alla pari di dove mi piacerebbe vedere la maggior parte dei siti. Non è fino a quando ho iniziato a testare alcune delle pagine interne di questo sito in cui inizia a rallentare solo un po ‘. 

Ci sono ancora alcuni problemi di ottimizzazione che possono essere fatti su questo sito per accelerare e migliorare i punteggi di Pingdom.

Test Bitcatcha.com: il test Bitcatcha ritorna con un tempo di risposta di 31 ms negli Stati Uniti occidentali e un tempo di risposta di 94 ms negli Stati Uniti orientali. Qualsiasi cosa al di fuori degli Stati Uniti ritorna ovunque da 300 a 600 ms nei tempi di risposta. 

Ciò significa che, come SiteGround o BlueHost, se il tuo traffico proviene da fuori degli Stati Uniti, ti consigliamo di pensare alle tue opzioni di hosting. Una CDN come CloudFlare aiuterà su qualsiasi sito attualmente ospitato con un host condiviso poiché i file possono essere archiviati localmente nel cloud in tutto il mondo, offrendo quel contenuto nella posizione più vicina all’utente reale.

Interfaccia utente: grado B

Ho un account HostGator dal 2014. La sua interfaccia utente ora è molto meglio di prima. Puoi dire che stanno cercando di aggiornare il back-end e rendere l’interfaccia più intuitiva. Quando mi sono iscritto a HostGator per la prima volta, avevo bisogno di una linea diretta con il loro staff di supporto solo per installare WordPress sul mio account di hosting. 

È migliorato molto, ma non è ancora così facile da usare come il back-end di Bluehost. Questo potrebbe essere un parziale pregiudizio da parte mia da quando ho iniziato con Bluehost inizialmente me stesso, ma sento che Bluehost è leggermente più intuitivo. 

Grado di supporto: B

Quindi sono pignolo qui, ma è difficile navigare nel supporto. L’impostazione predefinita “ottieni assistenza” è di disporre un biglietto. Hanno supporto per la chat dal vivo, ma dovrai fare una ricerca su Google per trovare la pagina di destinazione in cui puoi ottenere supporto. Immagino sia perché non si sono mai preoccupati di aggiungerlo al back-end dell’area di supporto e questo è davvero il mio unico manzo. 

La navigazione è grande, specialmente per le persone che hanno appena iniziato che potrebbero avere domande su come installare un sito Web o avere problemi con il supporto tecnico. I loro tempi di risposta al supporto sono buoni e non ho mai passato più di 24 ore senza una risposta.

GODADDY: GRADO GENERALE C

GoDaddy è probabilmente il più grande registrar là fuori oltre a NameCheap.   Ha senso solo che entrino nel gioco di hosting. Mentre vedrai che le loro velocità non sono così veloci come i loro concorrenti, lo compensano con un’interfaccia utente decente e un supporto di prim’ordine. Il loro team di supporto risponde ai biglietti molto rapidamente e generalmente è molto utile.

Sono un host più costoso (che copro nei costi) ma fanno davvero un buon lavoro nel marketing di un’interfaccia utente “facile da usare”. Offrono anche alcune vendite “intro” decenti ma finiscono per agganciarti ai loro piani di hosting e l’addebito finisce per andare quando paghi il tuo prossimo costo di abbonamento. 

Otterrai un dominio gratuito se paghi annualmente ma altri provider di hosting offrono la stessa cosa, incluso Bluehost. Nel complesso, GoDaddy è un’opzione di hosting decente per i principianti e alla pari con altri host condivisi.   

Costo mensile: grado C +

La mia unica mania con i costi di GoDaddy è che i loro tassi di introduzione sono grandi, ma non aspettarti di ottenerli quando ti iscrivi di nuovo. E invece di essere solo “leggermente” superiore alla loro offerta introduttiva come gli altri host condivisi, andrai da $ 1,00 al mese per il primo anno come parte del loro piano promozionale e salterai a $ 7,99 al mese nel secondo anno. 

Questo va bene per il tuo primo anno, come qualsiasi altra opzione di hosting condiviso, ma ti incoraggio ad avere piani a lungo termine come un host WordPress gestito nell’anno 2. 

Inoltre, è più costoso iscriversi di nuovo nel secondo anno se non si è pronti per un host WordPress gestito, quindi è qualcosa da tenere a mente quando si valutano i costi. Se hai scelto una nicchia competitiva per iniziare, potrebbe volerci più di un anno per ottenere una trazione seria.

Velocità del sito: Grado B-

Per la velocità del sito, ho testato allaboutframes.com, che attualmente viene mostrato come ospitato con GoDaddy.

Test GTMetrix:  GTMetrix torna con un punteggio PageSpeed ​​”B”. Il layout del sito Web per questo sito è decente ed è stato ottimizzato bene. È stato creato con un codice HTML che funziona decisamente più velocemente di un sito Web che è stato creato con WordPress, quindi i punteggi di PageSpeed ​​appariranno un po ‘migliori grazie alla pulizia del codice. 

Inoltre, non è un sito saturo di immagini, quindi si carica relativamente rapidamente. Abbassa 320 KB in 2,7 secondi, il che è ancora un po ‘di fascia alta quando capisci che 320 KB non sono molti dati. 

Test di Tools.pingdom.com: Tools.pingdom.com esegue anche il rendering di dati di valore inferiore a 320 KB in poco più di 2 secondi. Idealmente, questo dovrebbe essere un tempo di risposta molto più veloce dato che questo sito è progettato in HTML. Esistono alcuni piccoli problemi di codifica che potrebbero essere risolti per aiutare a ridurre la velocità della pagina e migliorare l’esperienza dell’utente.

Bitcatcha.com Test: ecco dove la gomma incontra la strada. Questo sito Web è stato fantastico da testare perché non era un sito basato su PHP WordPress. I risultati di Bitcatcha mostrano un livello complessivo di prestazioni di una “C” per i tempi di risposta del server, con un tempo di risposta di 18 ms negli Stati Uniti occidentali e un tempo di risposta di 57 ms negli Stati Uniti orientali. Oltremare è significativamente più alto. 

Ho intenzione di supporre che se questo sito fosse ospitato da un altro fornitore, questi punteggi migliorerebbero. Ignora il nome “Host” nella risposta Bitcatcha, poiché facendo una ricerca IP inversa ed eseguendo il dominio tramite whoishostingthis.com mostra che questo sito è effettivamente ospitato tramite GoDaddy.com. 

 

Interfaccia utente: grado B

GoDaddy è passato a cPanel alcuni anni fa, quindi la loro interfaccia utente è piuttosto standard. Se hai appena iniziato a creare siti Web e usi GoDaddy come registrar, GoDaddy vuole farti credere che impostare il tuo sito sia più semplice che configurarlo con un host condiviso diverso. 

Richiede la stessa quantità di tempo, indipendentemente dal piano di hosting condiviso, quindi non lasciare che questo sia l’unico motivo per cui decidi di rendere GoDaddy il tuo host. Puoi installare WordPress sul tuo sito Web in meno di 5 minuti sulla maggior parte dei provider di hosting condivisi. 

Grado di supporto: B +

Il supporto di GoDaddy è in realtà piuttosto solido. Sono disponibili 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e puoi chattare o chiamare per parlare con un rappresentante dell’assistenza. Non sorprenderti se provano a venderti su un prodotto diverso. Fa parte del loro lavoro cercare di migliorare quando hanno un cliente al telefono ed è cresciuto nella loro cultura. 

Questa è una buona notizia in un certo senso, poiché i loro rappresentanti di supporto sono per lo più amichevoli e se non riescono a risolvere il problema, di solito fanno un buon lavoro di escalation abbastanza rapidamente.

SITO5: GRADO GENERALE B-

Sito 5 è un’altra società di hosting di proprietà di Endurance International Group. Il sito 5 ha alcuni pacchetti di hosting diversi, e in genere sono orientati verso la folla dei principianti, proprio come Bluehost e gli altri provider di hosting condiviso che ho già coperto. 

Le loro velocità sono relativamente simili che tratterò, quindi fondamentalmente si riduce al supporto back-end e alla funzionalità dell’interfaccia utente, nonché alla velocità di installazione di WordPress.

Uno dei vantaggi offerti da Site5 sono le migrazioni gratuite. Se hai già un sito WordPress configurato su un altro host e stai cercando di allontanarti da loro, migreranno il tuo sito sulla loro piattaforma di hosting gratuitamente. 

WPX lo fa come host WordPress gestito ed è un bel tocco. Rende molto semplice spostare il tuo sito. Questo è utile se vuoi spostare host e hai già un sito che sta ricevendo un po ‘di traffico ma non sei pronto per il costo di un piano di hosting più grande.

Costo mensile: Grado Cw

Site5 è più costoso degli altri host nell’elenco senza alcun tipo di codice promozionale. Per solo 1 sito web, stai guardando $ 6,95 al mese e questo è adatto solo per un massimo di 10.000 visite al mese. Se esegui le strategie appropriate per la creazione del tuo sito Web, supererai questa cifra entro 6 mesi. Il livello successivo è il pacchetto di hosting da $ 10,95 per siti Web illimitati. 

Ovviamente questo costa oltre $ 120,00 all’anno, che è più costoso degli altri host condivisi consigliati, quindi è qualcosa che dovrebbe essere preso in considerazione. Va anche bene per 25.000 hit in cui altri host offrono larghezza di banda illimitata. 

Per 100.000 visite, stai guardando $ 13,95. A questo punto dovresti guardare un piano di livello intermedio con WPX Hosting o un altro fornitore perché i tuoi numeri di traffico dovrebbero significare che il tuo sito sta guadagnando un reddito decente. Se stai realizzando un reddito decente, vale la pena aggiornare il tuo piano di hosting e reinvestire nella tua attività.

Velocità del sito: grado B

Per la velocità del sito, ho provato con pupkinvinecyclery.com, che viene mostrato come ospitato attraverso un piano di hosting condiviso Site5.

Test GTMetrix:   il test GTMetrix fornisce una delle migliori risposte che ho visto per uno degli host condivisi. Ciò è anche in parte dovuto al fatto che il sito Web è progettato bene, senza tonnellate di codice non necessario. Il punteggio PageSpeed ​​ottiene l’80% e il sito viene caricato in 2,4 secondi per 972 KB di dati totali. 

Sono state chiamate solo 23 richieste, il che significa che il sito è decisamente ben progettato e non ha molti Javascript esterni o altri codici che potrebbero rallentarlo. Senza la compressione GZIP abilitata, i 2,4 secondi di tempo di caricamento per poco meno di 1 MB di dati sono nella media rispetto agli altri host condivisi.

Test di Tools.pingdom.com: il test di Pingdom torna ancora più pulito. Registra un tempo di caricamento di 1,27 secondi per poco meno di 1 MB di dati totali e mostra anche solo 24 richieste. Certo, non ci sono molti contenuti o annunci sul sito, ma nel complesso il sito è costruito bene con un tema personalizzato di WordPress. 

Il livello delle prestazioni è complessivamente 90 e la velocità lo rende una delle migliori opzioni di hosting condiviso dal punto di vista del test Pingdom.

Test Bitcatcha.com: durante il test dei server Site5, le prestazioni sono state solide per il traffico con sede negli Stati Uniti. I tempi di risposta della costa occidentale sono 32MS e la East Coast è 36MS, entrambi ben al di sotto dei 200MS o meno consigliati da Google. Se sei al di fuori degli Stati Uniti, la velocità del sito aumenta notevolmente, come previsto.

L’uso di una CDN come MaxCDN o un servizio come CloudFlare velocizzerebbe notevolmente i tempi di risposta del server in quanto servirebbe il contenuto dal server più vicino alla posizione del visitatore. Nel complesso, la classifica D + dei tempi di risposta del server è alla pari con altri host condivisi.

Interfaccia utente: grado B-

L’interfaccia utente di Site5 è piuttosto vaniglia. Una volta che “installi gli script” ti guiderà attraverso il processo di installazione di WordPress da cPanel. cPanel è standard con la maggior parte delle società di hosting Linux, ed è praticamente un’installazione da un clic da lì. Puoi installare WordPress in meno di una dozzina di clic, rendendo abbastanza semplice andare in diretta e ottenere la configurazione. 

Il back-end non è facile da navigare come lo è BlueHost, quindi potresti passare un po ‘di tempo a doverti guardare tutorial o visualizzare guide dettagliate sul sito Web Site5.

Grado di supporto: B

Site5 ha supporto disponibile tramite live chat, invio biglietti e invio email. Tuttavia, non dispone di supporto telefonico dal vivo. Se richiedi assistenza, ti ricondurrà nell’area “backstage” per l’invio online tramite ticket o live chat. 

Se preferisci parlare con qualcuno al telefono per problemi relativi all’assistenza, BlueHost, SiteGround o GoDaddy sono tutte opzioni migliori. Il supporto per la chat è relativamente veloce nel rispondere, e non ho mai avuto problemi a ottenere il supporto di cui avevo bisogno da un agente presso il supporto tecnico.

NOMECHEAP: GRADO GENERALE C +

Namecheap è un provider di hosting condiviso a basso costo. Il più grande manzo che ho con NameCheap è che il tuo login cPanel non è nella tua dashboard quando accedi al loro sito web. Dovrai salvare l’e-mail originale che hai ricevuto durante la configurazione dell’account se desideri accedere facilmente a cPanel e aggiungere nuovi domini al tuo account o configurare l’hosting del tuo sito Web per la prima volta. 

Oltre a ciò, sono piuttosto economici e affidabili. Le loro velocità sono in ritardo rispetto ad altri host condivisi, ma i loro costi lo riflettono e non impongono un limite di larghezza di banda ai loro siti. La loro interfaccia utente è carente dietro altri importanti provider di hosting come Bluehost ma se hai bisogno di un’opzione a bassissimo costo e puoi trovare un coupon di hosting, Namecheap è una scelta decente per chiunque abbia appena iniziato.

Costo mensile: grado A

NameCheap ha una varietà di diverse opzioni di hosting, ma il più popolare è il piano “Value” che ti porterà fino a 3 siti Web e larghezza di banda illimitata a $ 9,88 per il primo anno e $ 38,88 per il secondo anno. Se il costo è una delle maggiori preoccupazioni per te, ti consigliamo di prendere in considerazione i servizi di hosting di NameCheap. 

Mentre ci sono ovviamente altri fattori che dovresti considerare, $ 9,88 per il primo anno è il pacchetto di hosting più economico che ti ho portato in questa guida.

Mentre il costo non dovrebbe essere l’unica cosa che influenza la tua decisione, se hai intenzione di fare il lavoro del cliente o hai altre esigenze per mantenere un account di hosting condiviso a lungo termine, l’opzione di hosting di NameCheap è incredibilmente difficile da battere da una prospettiva di puro valore monetario. 

Velocità del sito: grado B

Per la velocità del sito, ho provato con tobywhelan.com, che viene mostrato come ospitato tramite un piano di hosting condiviso NameCheap.

Test GTMetrix:   GTMetrix produce un PageSpeed ​​di una “F”, ma ciò è in gran parte dovuto alle immagini utilizzate da questo sito ed è il grado primario di una “F” nella categoria di immagini ottimizzate e ridimensionate gestite da GTMetrix. Immagino che il proprietario di questo sito l’abbia costruito da solo e non abbia fatto alcun ridimensionamento o compressione di nessuna delle sue immagini. 

I tempi di caricamento sembrano tuttavia decenti. La pagina si carica in 3,8 secondi per 3,3 MB di dati, la maggior parte dei quali sono immagini. C’è anche un po ‘di Javascript che potrebbe essere ripulito e che potrebbe ridurre i tempi di caricamento e migliorare la velocità della pagina.

Test Tools.pingdom.com: il test Pingdom è tornato molto meglio del test GTMetrix per quanto riguarda le prestazioni. L’unico suggerimento per migliorare le prestazioni qui è stato quello di sfruttare la memorizzazione nella cache del browser. Il tempo di caricamento è stato di 3,09 secondi per 3,3 MB di dati, ovvero circa 1 secondo per MB di dati per i quali tipicamente scatto quando cerco di ottimizzare la velocità. 

Tieni presente che questo sito non contiene pubblicità e che sicuramente aggiungerà tempo di caricamento se hai intenzione di utilizzare NameCheap come host.

 

Test Bitcatcha.com: Bitcatcha ci fornisce risultati simili a quelli di altri host condivisi per quanto riguarda i tempi di risposta del server. Gli Stati Uniti occidentali ottengono la risposta più rapida con 15 ms e gli Stati Uniti orientali in ritardo a 88 ms. All’estero, NameCheap risponde un po ‘più velocemente, a meno di 700 ms per ogni paese testato. 

Nel complesso i risultati sono una C di Bitcatcha che non è affatto male per un host condiviso considerando altri host condivisi che ho testato in una D o una D +.

Interfaccia utente: Grado D +

Sto classificando NameCheap qui specificamente perché non ci sono collegamenti o gateway nel tuo account NameCheap per accedere a cPanel. Dovrai salvare la tua e-mail originale con i dettagli di accesso o contattare la chat di supporto per inviarti un’e-mail. 

È scomodo e per qualcuno che ha appena iniziato, potrebbe dimenticare dove accedere e questo potrebbe costare un bel po ‘di tempo a cercare di capirlo. Hanno bisogno di aggiungere un gateway o un collegamento a cPanel in modo che le persone possano accedere e utilizzare le loro opzioni di hosting, specialmente se stanno usando NameCheap come registrar su di esso. 

VUOI CREARE COLLEGAMENTI INTERNI INTELLIGENTI E PERTINENTI … RAPIDAMENTE?

NichePursuits Rating

Link Whisper è uno strumento rivoluzionario che rende il collegamento interno molto più veloce, più semplice ed efficace. Semplifica il potenziamento dell’autorità del tuo sito agli occhi di Google. Puoi utilizzare Link Whisper per:

  • Mostra i tuoi contenuti orfani che non sono in classifica
  • Crea collegamenti interni intelligenti , pertinenti e veloci
  • Rapporti sui collegamenti interni semplici ma efficaci: che cosa ha molti collegamenti e quali pagine richiedono più collegamenti? 

Fai clic qui per rivoluzionare il modo in cui il tuo sito esegue collegamenti interni

CREA COLLEGAMENTI INTERNI MIGLIORI CON LINK WHISPER

Il back-end è un login cPanel standard ed è facile da usare una volta che hai il link di accesso.

Grado di supporto: B

Il supporto di NameCheap risponde rapidamente tramite chat dal vivo. Hanno uno SLA di 2 ore (accordo sul livello di servizio), quindi rispondono rapidamente in caso di problemi. Chiederanno un pin, ma una volta forniti saranno utili e di solito possono risolvere la maggior parte dei problemi tecnici di base e persino più intermedi. 

Nel complesso il loro supporto è solido, ma sono il tipo di persona che preferirebbe saltare al telefono per risolvere un problema se avessi bisogno di una risposta immediata, e come altri host condivisi, non c’è alcuna opzione per rispondere al telefono e chiamare.

DREAMHOST: GRADO GENERALE C

La mia prima esperienza con DreamHost risale al 2014 quando stavo sperimentando reti di blog privati. Ho acquistato un account DreamHost per necessità per aver bisogno di ulteriori indirizzi IP di “Classe C” dopo aver letto tutti gli studi dei professionisti. 

Risolve che DreamHost ti fornirebbe occasionalmente un “nuovo” intervallo di Classe C IP se ogni due settimane inserissi un nuovo dominio nel tuo account di hosting. Ha funzionato per un po ‘e ad un certo punto avevo circa 10 diversi intervalli di blocchi C per indirizzi IP su un account di hosting condiviso. All’epoca, questo era uno dei modi più economici per ospitare un PBN.

DreamHost ha fatto molta strada dal 2014 e ha aggiornato l’interfaccia utente, la struttura di supporto e la tecnologia. Non so se il trucco della gamma IP funziona più perché sono uscito dai PBN nel 2014 dopo che Google ha penalizzato diversi siti (incluso uno dei miei). 

La mia esperienza è stata sempre piacevole con DreamHost ed è abbastanza facile configurare un nuovo account. La mia più grande lamentela con loro rispetto ad altri host è il costo, che tratterò più dettagliatamente in seguito.

Costo mensile: Grado D +

Puoi iscriverti per un costo mensile di $ 10,95 al mese o 1 anno fatturato in anticipo e risparmiare $ 1,00 al mese per un piano di hosting condiviso con DreamHost. Offrono hosting WordPress gestito che è più costoso, ma per l’hosting condiviso, questo è quello che puoi aspettarti. Per quanto riguarda l’hosting condiviso, questo è piuttosto costoso rispetto ad altre opzioni.

Per velocità simili, pagherai $ 120,00 all’anno con DreamHost mentre pagherai molto meno con BlueHost o SiteGround per un’esperienza simile. Mi piace quanto sia facile navigare in DreamHost e rendono estremamente semplice l’aggiornamento a un’opzione di hosting WordPress gestita se sei già un cliente. 

Dal punto di vista dei costi, tuttavia, ci sono solo opzioni migliori. Anche l’hosting WPX che è un’opzione di hosting WordPress gestita, stai cercando $ 24,99 per un prezzo di base e la differenza di velocità del back-end è sicuramente evidente.

Velocità del sito: grado B

Per la velocità del sito, ho provato con ctrlq.org, che viene mostrato come ospitato attraverso un piano di hosting condiviso DreamHost.

Test GTMetrix:   il test GTMetrix ha prodotto risultati contrastanti. Per 1,89 MB di dati, sono stati necessari 8,3 secondi per il caricamento completo della pagina. La maggior parte di questo proviene da JavaScript, che potrebbe avere qualcosa a che fare con il modo in cui il tema è codificato visto che non ci sono annunci in esecuzione su questa pagina. 

Il tempo di caricamento 4x della quantità di dati non è quello che mi aspetterei di vedere. 1 secondo per MB di dati o al massimo 2 secondi per MB di dati dovrebbe essere lo standard che la maggior parte delle persone mira.

Test di Tools.pingdom.com: il test di Pingdom ha risposto molto meglio. Potrebbe avere qualcosa a che fare con le posizioni dei server in cui sono ospitati i dati. Pingdom ha recuperato la pagina in 802ms, che è meno di 1 secondo per gli stessi 1,9 MB di dati. 

Questo test è stato eseguito (come tutti gli altri) dal server di test San Jose, quindi è possibile che la struttura dati DreamHost sia più vicina ai server Pingdom di GTMetrix.

Test Bitcatcha.com: per un sito che non utilizza CloudFlare, la risposta Bitcatcha è in realtà piuttosto solida. La costa occidentale degli Stati Uniti riceve una risposta del server in 26 ms, mentre i server della costa orientale degli Stati Uniti raggiungono i 76 ms. La cosa diversa qui è che tutti i server non statunitensi hanno meno di 700 ms, con la maggior parte inferiore a 400 ms senza usare CloudFlare. 

Se il tuo traffico proviene da fuori degli Stati Uniti e non intendi utilizzare CloudFlare, l’utilizzo di DreamHost sembra produrre tempi di risposta del server migliori rispetto alla maggior parte degli altri host condivisi.

Interfaccia utente: grado C +

DreamHost è facile da usare. Non è così intuitivo come BlueHost o alcuni dei loro concorrenti, ma è possibile installare WordPress in pochi clic sulla dashboard principale dopo aver posizionato i domini sul proprio account e puntato i server dei nomi sull’host. L’installazione di WordPress è anche abbastanza indolore. 

Era più clunkier nel 2014 e ci voleva un po ‘più di pazienza per gestirlo, ma ora è abbastanza semplice in quanto hanno attraversato l’interfaccia utente e apportato alcuni miglioramenti alla progettazione. 

L’unica lamentela che ho riguardo alla loro UI è il fatto che non stanno usando cPanel, quindi se hai bisogno di accedere ai tuoi file una volta installati (pensa a spostare gli host), allora dovrai farlo tramite un file manager FTP che può essere richiede tempo se non sei tecnicamente esperto (non lo sono).

Grado di supporto: B

DreamHost ha un supporto decente. Ancora una volta, manca il loro supporto telefonico, ma puoi chattare o corrispondere con qualcuno tramite il loro sistema di ticket di supporto ogni volta che hai bisogno di assistenza con qualcosa che non sei in grado di risolvere da solo. 

Preferisco telefonare se sto davvero lottando con qualcosa, quindi DreamHost bussa qui, ma nel complesso, i loro tempi di risposta sono molto buoni, soprattutto tramite chat dal vivo.

HOSTING WORDPRESS GESTITO:

Gli host WordPress gestiti sono la strada da percorrere se te lo puoi permettere. Come accennato, a mio avviso, il tempo che tornerai dal pannello di amministrazione di WordPress da solo vale il costo. 

Quando acquisti un host WordPress gestito, ci sono alcune cose che dovrebbero essere prese in considerazione poiché questi tipi di piani di hosting tendono a differire nei servizi e nella larghezza di banda più dei piani di hosting condiviso. 

Divulgazione completa qui – Non ho esperienza di interfaccia utente con TUTTI gli host WordPress gestiti che comparerò. Di conseguenza, non valuterò l’esperienza dell’interfaccia utente con ciascuno di questi host, ma solo quelli che ho usato personalmente. 

Per valutare i tempi di risposta dell’assistenza, ho raccolto le informazioni da altri che hanno avuto esperienza di interazione con queste aziende. Inoltre, non li classifico se non ho avuto un’esperienza personale con l’host.

Ecco cosa sto coprendo con ogni host WordPress gestito:

  • Costo mensile: pagato anticipatamente in piani di 12 mesi o mese per mese, a seconda di quale sia disponibile
  • Velocità del sito: valuto un sito live ospitato su ciascun server
  • Interfaccia utente (quando ho esperienza): quanto è facile o difficile iniziare a funzionare
  • Supporto  (quando ho esperienza): quanto è facile raggiungere qualcuno in caso di problemi

HOSTING WPX: GRADO GENERALE A-

Sono stato presentato a WPX circa un anno fa e onestamente vorrei essere passato da un host condiviso in precedenza. Come ho detto nella sezione sul perché “l’hosting WordPress gestito è migliore”, ho sottolineato che il tempo che mi ha salvato nel pannello di amministrazione valeva il costo da solo. 

Sono una persona impaziente che è piuttosto un disturbo ossessivo compulsivo, e stare seduto mentre gli orologi WordPress non è qualcosa che mi piace fare. 

L’aggiornamento della velocità qui su un host condiviso è sicuramente evidente, e questo è solo per me essere egoista e desiderare tempi supplementari per essere produttivo. La realtà è che WPX ti offre un costo abbastanza conveniente per accedere all’hosting WordPress gestito e offre velocità che i tuoi visitatori apprezzeranno. Livellano i prezzi in base all’utilizzo, quindi dovrai sapere che tipo di dati utilizzi. 

Se si utilizza un CDN o CloudFlare, ciò ridurrà in modo significativo l’utilizzo della larghezza di banda e consentirà di risparmiare sui costi mensili. Quando ho usato MaxCDN insieme a WPX, sono sopravvissuto al piano “Business” per quasi 9 mesi prima di dover salire di livello in base al traffico al piano “Professional”. Diamo un’occhiata ai prezzi.

PROVA WPX HOSTING QUICosto mensile: grado A

WPX ha 3 diversi punti di prezzo. Ho scoperto che, insieme al servizio di MaxCDN, il piano aziendale a $ 24,99 al mese è stato più che sufficiente per me fino a quando ho iniziato a colpire circa 100.000 visualizzazioni di pagina al mese tra tutti i miei siti ospitati con i loro piani. Ciò mi ha spinto al livello successivo del piano “professionale” che è di $ 49,99 al mese. 

A causa del valore di ciò che ti danno per $ 24,99, li ho classificati come una delle nostre uniche “A” nella categoria di costo.

Mentre WPX è più costoso di altri host WordPress condivisi, questo costo è minimo se pensi a qualsiasi calo che potresti riscontrare negli abbonati o alla perdita di traffico a causa di un sito web più lento. Invece di sprecare soldi per testare diversi temi WordPress, scegliere l’host giusto è un buon investimento monetario e WPX vale sicuramente il costo.

Puoi anche ordinare ogni anno e risparmiare circa 2 mesi sui costi di hosting totali per l’anno, il che aiuta.

Velocità del sito: Grado A

Per la velocità del sito, ho testato con bloggerspassion.com, che viene mostrato come ospitato tramite WPX sia dal proprio sito Web sia dalla convalida con “whoishostingthis.com”.

Test GTMetrix:  il test GTMetrix è tornato solido su questo sito. Guardando l’origine della pagina, puoi dire che hanno un tema personalizzato ed è ben codificato. 2,6 secondi per 862kb sono in qualche modo rispettabili, anche se preferirei vedere questo carico in meno di 2 secondi poiché la maggior parte degli host in rapido spostamento invierà 1 secondo per MB di dati, come ho già detto in questo articolo. 

Il sito è codificato molto bene, tuttavia, con suggerimenti minimi per il miglioramento e complessivamente combinato con l’hosting WPX, si classifica con un punteggio di 94 PageSpeed.

Test di Tools.pingdom.com: Pingdom torna un po ‘più veloce, a 2,07 secondi per 860kb di dati. Con solo 43 richieste totali, non c’è un sacco di codice pesante nella home page di questo sito che lo appesantisce. Si distingue per le prestazioni B e ha solo suggerimenti minimi per migliorare la velocità, che include una piccola quantità di javascript da Facebook.

Test PingP WPXTest Bitcatcha.com: in base ai tempi di risposta, è del tutto possibile che CloudFlare sia installato su questo sito. Di solito quando un sito ha CloudFlare installato, tornano come “host” sotto l’indirizzo IP nel test Bitcatcha. È possibile che CloudFlare sia integrato tramite il plug-in di memorizzazione nella cache W3, ma Bitcatcha non sta rilevando un IP CloudFlare. 

Di conseguenza, il traffico con sede negli Stati Uniti sta raggiungendo i 62 ms sulla costa occidentale e 22 ms sulla costa orientale. È possibile che WPX abbia i propri server negli Stati Uniti sulla costa orientale. 

In tutto il mondo, tuttavia, siamo a 300ms o meno su tutta la linea, portando questo host come il nostro primo a classificarsi come “A +” per le prestazioni Bitcatcha. Con CloudFlare configurato correttamente, la maggior parte dei tempi di servizio di Bitcatcha sono inferiori a 100 ms se ospitati tramite WPX.

Interfaccia utente: grado A

WPX è uno degli host più facili su cui installare WordPress. BlueHost è uno dei più semplici ma WPX non è lontano. Ho installato un sito sul mio account di hosting in meno di 3 minuti per un parente. E poiché il back-end è così veloce, abbiamo avuto il suo intero sito Web attivo e funzionante da zero entro un periodo di 3 ore. 

Mi ci sarebbe voluto molto più tempo per caricare e modificare i contenuti, spostarmi da una schermata all’altra durante l’installazione di plugin, ecc. Se fossi stato su un piano di hosting condiviso. 

Grado di supporto: B +

WPX viene oscurato per non avere un numero 800 da chiamare in caso di problemi, ma il loro monitoraggio dei biglietti e i servizi di chat dal vivo sono esatti. Non ho mai effettuato l’accesso alla chat di supporto e non ho ricevuto risposta entro 5 minuti dalla domanda. Sono estremamente rapidi nel rispondere e hanno fatto molte cose che considererei “al di là e al di là” di ciò che farebbe un normale ospite. 

Ad esempio, installeranno e configureranno W3 Total Cache per te sul tuo sito, quindi è completamente ottimizzato con le loro impostazioni. Installeranno anche CloudFlare e lo configureranno per te. Entrambe queste attività possono richiedere più di un’ora per l’installazione se non si hanno familiarità con i requisiti di back-end. Nel complesso, il loro supporto è di prim’ordine.

HOSTING KINSTA: GRADO GENERALE B +

Kinsta è un altro ospite che è in circolazione da un paio d’anni. Sono un host WordPress gestito che sfrutta la potenza della piattaforma Google Cloud. Dopo aver letto molte recensioni, sono stato spesso tentato di passare a Kinsta da WPX a causa della quantità di persone entusiaste del loro servizio e supporto. 

Dal momento che non ho esperienza diretta nella gestione di un sito Web sulla loro piattaforma, lasciami spiegare perché sto andando con una “B” sul mio punteggio complessivo.

Il motivo della valutazione complessiva “B” è una cosa: il costo. Per quello che sto facendo ora nella mia attività, potrebbe venire un momento in cui voglio testare una piattaforma di hosting diversa e adoro il fatto che Kinsta consenta visualizzazioni di pagina illimitate e visitatori illimitati. 

Ma per me per ospitare anche 2 dei miei siti di denaro con loro, sto già aumentando il loro livello di 200 / mese. Mi piace il fatto che abbiano ambienti di gestione temporanea e, da tutti gli account, la loro velocità è di prim’ordine. 

Ma con dove si trova ora la mia attività, non posso giustificare l’aumento di $ 150,00 al mese quando sto già ottenendo metriche di prestazioni simili con l’hosting WPX. Matthew Barby li raccomanda, così come Harsh Agrawal. Facciamo un salto e guardiamo alcuni dettagli.

DAI UN’OCCHIATA A KINSTA HOSTING QUICosto mensile: Grado C

Kinsta ha quattro piani principali tra cui puoi scegliere. La maggior parte dei marketer che seguono Spencer probabilmente rientra nella categoria di avere da 1 a 5 siti Web di nicchia. Questo mette immediatamente la maggior parte delle persone (incluso me) nel piano “Business 2” che costa $ 200,00 al mese. 

Se ricevi un sacco di traffico da un solo sito Web, dagli studi che ho visto , questa potrebbe essere un’opzione migliore perché Kinsta può eseguire con carichi più pesanti “tutto in una volta” rispetto a WPX. 

WPX può visualizzare i tempi di caricamento pesanti come un potenziale tentativo di hacking, quindi se sei abituato a ottenere 10.000 hit sul tuo sito in breve tempo dopo l’invio di un’esplosione di e-mail, Kinsta potrebbe reggere meglio. Tuttavia, la maggior parte delle persone non si trova in questa situazione e, in tal caso, il costo è un fattore da prendere in considerazione.

Velocità del sito: Grado A

Per la velocità del sito, ho testato nientemeno che il sito Web di Matthew Barby matthewbarby.com, dal momento che ospita con loro ed è pubblicizzato come sostenitore sul sito Web di Kinsta.

Test GTMetrix:   GTMetrix arriva con un punteggio PageSpeed ​​77 (C). Restituisce una home page completamente caricata a 4,6 secondi con una dimensione della home page totale di 1,29 MB. Kinsta ti consente di scegliere le posizioni dei tuoi server in base alla tua posizione, quindi è possibile che Matt abbia deciso di scegliere una posizione del server vicino al Regno Unito poiché è lì che ha sede. 

Ha alcuni consigli che GTMetrix fornisce per ottimizzare ulteriormente il suo sito, ma essendo un esperto SEO, sono sicuro che Matt è già a conoscenza di questo e il suo marchio è più importante di qualcuno che carica un secondo più velocemente sulla sua home page. Le sue pagine di contenuti potrebbero essere una storia diversa.

Test di Tools.pingdom.com: Pingdom ha caricato la sua home page più velocemente, a 2,5 secondi con 1,2 MB di dati. Esistono 113 richieste, quindi questo significa che il sito ha più chiamate che il server di prova deve effettuare prima di eseguire il rendering completo della sua pagina. 

Ancora una volta, ci sono alcuni consigli che può prendere per ottimizzare ulteriormente il suo sito, come combinare il suo Javascript esterno, ma complessivamente 2,5 secondi per 1,2 MB non è terribile dal punto di vista del caricamento, specialmente quando viene testato da un server negli Stati Uniti Costa ovest.

Test Bitcatcha.com: ecco dove la gomma incontra la strada: Kinsta si è esibito a 35 ms (l’obiettivo è 200 ms o meno) nel Regno Unito e 86 ms negli Stati Uniti sulla costa orientale. La costa occidentale degli Stati Uniti è inferiore a 200 ms a 143 ms. 

Ciò che sorprende è che le altre località in tutto il mondo siano nella gamma 200-400ms senza CloudFlare installato. Questo è abbastanza solido per non avere CloudFlare come evidenziato dal livello di prestazioni B + di Bitcatcha.com.

Interfaccia utente: A-

COME HO COSTRUITO UN SITO DI NICCHIA CHE GUADAGNA $ 2,985 AL MESE

NichePursuits Rating

Vuoi avviare un sito di nicchia che può portare $ 3.000 al mese … o più? Qui discuto:

  • Gli strumenti di cui avrai bisogno
  • Come iniziare con un budget
  • Il modo migliore per generare velocemente un reddito 

Interessato? Fai clic qui per sapere come avviare il tuo sito di nicchia che genera entrate .

INIZIA OGGI STESSO IL TUO SITO DI NICCHIA

Personalmente non ho alcuna esperienza con l’interfaccia utente di Kinsta sul back-end. Tuttavia sia Jon di FatStacksBlog.com che Harsh di ShoutMeLoud.com sono fan dell’hosting sulla piattaforma Kinsta e hanno fatto alcune recensioni approfondite qui e qui su Kinsta. Harsh mostra tutti i dettagli dietro la struttura di supporto e sembra che l’interfaccia utente sia molto facile da usare.

Grado di supporto: A

Anche se non ho esperienza con il supporto di Kinsta, ho interagito con i loro rappresentanti di vendita chiedendo dei loro piani di hosting quando ho considerato di testare i loro servizi. Ho ricevuto risposte lo stesso giorno su tutte le mie attività di sensibilizzazione e sono state molto accomodanti nel fornire le informazioni richieste. 

Anche se capisco che è molto più probabile che le vendite raggiungano immediatamente, sembra che altri leader del settore abbiano alcune cose positive da dire sul team di supporto di Kinsta.

VOLANO: GRADO GENERALE B +

Flywheel è un host piuttosto dolce. I loro piani sono piuttosto validi se hai appena iniziato e sono un host WordPress gestito entry level per le persone che hanno appena iniziato. Hanno un limite di 5000 visite mensili e 250 GB di larghezza di banda per il loro piano più piccolo che costa $ 14,00 al mese. 

Pubblicizzano che sono per piccoli sviluppatori e siti singoli, il che è evidente dai loro requisiti di traffico. Quando inizi a entrare nei piani “Personale” o “Professionale”, il costo è superiore a WPX per quello che ottieni, ma sono comunque un buon host.

Mi è piaciuto il fatto che ti permettano di testare i loro siti e se hai mai intenzione di fare un freelance, hanno una fantastica opzione che ti consente di fatturare direttamente i clienti e ottenere una commissione di affiliazione dal cliente pagando il loro costo di hosting. È una grande caratteristica. 

Sfortunatamente non è abbastanza per un solopreneur che fa tutto il lavoro da solo per passare su WPX o Kinsta secondo me. Se hai intenzione di offrire lavoro al cliente, questo voto complessivo probabilmente si avvicina al segno “A” poiché le prestazioni sono abbastanza vicine a WPX per i siti a traffico ridotto. 

Costo mensile: grado B

$ 14,00 / mese il costo d’ingresso è buono per le persone che hanno appena iniziato. Ricevi 5.000 visite mensili, ma dopo 5-6 mesi di gestione di un sito di nicchia, potresti aumentare quel numero. Ciò ti spinge al piano di $ 28,00 al mese, che ti dà solo un’installazione di WordPress e 25.000 visite mensili. 

Host come WPX si caricano sulla larghezza di banda e puoi facilmente cavartela con CloudFlare installato fino a 100.000 visite mensili sul piano di livello intermedio di WPX. Una volta entrato nel piano “personale”, è allora che la competizione inizia a diventare più aggressiva. Ottieni il loro CDN integrato gratuitamente, il che è un bel tocco. 

E ancora, se hai intenzione di fare il lavoro del cliente, l’opzione di fatturarli direttamente per il loro hosting è assolutamente fantastica.

Velocità del sito: Grado A

Per la velocità del sito, ho provato lemonly.com. Sono un’azienda che ospita infografiche e sono una delle testimonianze sulla pagina delle testimonianze di Flywheel. Ho anche fatto alcuni test da solo poiché ti consentono di creare gratuitamente un sito di test non indicizzato per 14 giorni. 

Test GTMetrix:   GTMetrix ha estratto 7,86 MB di dati dalla home page di lemonly.com in 6,5 secondi. Non male quando il nostro target tipico è 1 secondo per MB di dati. Potrebbero fare molto con questo sito per ridurre i tempi di caricamento, ma poiché sono un servizio infografico, avere un sacco di immagini di grandi dimensioni ha senso. 

Il volano ha tempi di caricamento più lenti sotto i principali picchi di traffico, ma lo pubblicizzano in anticipo, quindi non c’è sorpresa.

Test di Tools.pingdom.com: Pingdom ha rimosso la home page di lemonly.com a 4,82 secondi con 22,4 MB di dati di pagina. Questa è una velocità eccellente e non sono davvero sicuro del motivo per cui il test GTMetrix abbassa notevolmente meno dati dalla pagina, ma suppongo sia dovuto a come ciascun software di test di velocità legge il codice.

Test Bitcatcha.com:  il test Bitcatcha qui è piuttosto impressionante. Potrei considerarlo “un po ‘” un imbroglio poiché, come Pagely.com, hanno il loro CDN – ma la maggior parte dei tempi di risposta del server sembrano piuttosto buoni. Il traffico con sede negli Stati Uniti sulla costa occidentale arriva a 67ms e solo 9ms sulla costa orientale. Londra arriva a 120ms e il resto del mondo è sotto 460ms su tutta la linea.

Interfaccia utente: grado A

Dopo aver navigato sul retro del mio account Flywheel, è super intuitivo e facile da usare. Potrei essere leggermente di parte perché tendo ad apprezzare i siti che hanno colori vivaci che mi dicono cosa fare dato che sono uno studente visivo. L’interfaccia utente è sicuramente facile da usare, soprattutto per i principianti. 

Grado di supporto: N / A

Personalmente non ho dovuto usare il team di supporto di Flywheel, ma sono disponibili 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per le emergenze, inclusa un’opzione per chiamarli durante le ore d’ufficio che amo. Mi piace mettermi al telefono con qualcuno quando ho un problema più che occuparmi di qualcuno tramite chat dal vivo. Non sto valutando il supporto poiché non ho mai dovuto usarlo, ma l’opzione è sicuramente lì.

MOTORE: GRADO GENERALE  B

WPEngine è una delle società di hosting WordPress gestite da più tempo. Hanno la parte principale dell’hosting WordPress gestito, quindi penseresti che sarebbero l’opzione migliore per quasi tutti, giusto? Mentre WPEngine ha molte persone che sono morte seguaci del marchio, mancano in un’area che altri host WordPress gestiti non hanno e questa è la velocità. 

WPEngine riceve un sacco di feedback positivi per la sua struttura di supporto e adoro che abbiano un’opzione per chiamarli al telefono, chattare o inviare un ticket. Ma questo non ha la meglio sulla velocità, il che è un grosso pezzo di ciò che è trovare l’host giusto. 

L’altro colpo contro WPEngine è il fatto che non ospitano e-mail con il loro servizio (questo può essere superato) e che hanno anche alcuni plugin che non consentono sul tuo sito se si ospita con loro.

Costo mensile: grado B

WPEngine ha alcuni piani diversi a seconda di dove ti trovi nella tua attività. Il piano personale costa solo $ 29,00 al mese e servirà la maggior parte delle persone che hanno appena iniziato. Puoi solo 1 installazione di WordPress su questo piano e puoi ottenere solo circa 25k hit al mese. Non è un cattivo piano entry level, ma non è buono come WPX offre con il loro piano web entry level 5. 

Il loro livello successivo è il piano professionale, che è di $ 99,00 al mese per 10 siti e WPX offre un piano di hosting che è circa la metà di quello con 15 installazioni di WordPress. Il costo è più economico di Kinsta ma più costoso di WPX. Se ti piace l’idea di avere qualcuno con cui puoi saltare al telefono quando c’è un problema, WPEngine potrebbe essere adatto a te, soprattutto se hai appena iniziato.

Velocità del sito: grado B

Per la velocità del sito, ho testato eofire.com, gestito da John Lee Dumas. John Lee Dumas è un imprenditore rispettato e si è trasferito a WPEngine quando la loro larghezza di banda a EOF ha superato ciò che BlueHost poteva offrire loro.

Test GTMetrix:  GTMetrix ha caricato eofire.com in 6,7 secondi per 2,75 MB di dati totali. Si tratta di circa 2 secondi per MB di dati, che è oltre ciò che normalmente vorremmo vedere da un host. Alcuni di questi sono dovuti al fatto che eofire.com ha molti podcast situati nella home page e che il sito ha alcuni piccoli miglioramenti che potrebbero essere apportati, come sfruttare una cache del browser o rinviare alcuni javascript.

Test di Tools.pingdom.com: Pingdom torna più veloce, con 3,2 secondi e 3,6 MB di dati di pagina. Questo è meno di 1 secondo per MB e entro quello che mi piacerebbe vedere da un sito WordPress ottimizzato. Esistono sicuramente alcuni miglioramenti della velocità raccomandati da Pingdom, in particolare relativi a Javascript.

Test Bitcatcha.com:  Bitcatcha porta i tempi di risposta del server negli Stati Uniti a 70 ms per la costa occidentale e 16 ms per la costa orientale, entrambi rispettabili. Il Regno Unito arriva a 130 ms, ma ovunque è a 350 + ms, rendendolo meno ottimale se hai traffico proveniente dall’estero. Puoi integrare CloudFlare con WPEngine, che produrrà risultati migliori per chiunque venga sul tuo sito all’estero.

Interfaccia utente: grado N / A

Proprio come Kinsta, non ho esperienza personale con WPEngine Dashboard. Ci sono molti articoli diversi che parlano di quanto sia facile da usare. Poiché WPEngine è una grande azienda, è in grado di reinvestire in supporto ed esperienza utente, quindi questo è sicuramente un punto di forza per WPEngine rispetto ai suoi concorrenti.

Grado di supporto: N / A

Come con l’interfaccia utente, non ho esperienza diretta qui, ma da quello che ho letto, hanno fatto investimenti nel loro team di supporto e puoi chiamare o chattare con qualcuno 24/7 sul tuo sito web. Mi piace il supporto telefonico e il supporto chat, ma non sono abbastanza sicuro di convincermi a provarli, visti alcuni dei problemi di cui ho letto con altri blogger . 

Tuttavia, le cose hanno fatto molta strada dal 2014, quando è stato scritto quel post, quindi è possibile che siano migliorate da allora.

PAGELY: GRADO GENERALE A (SE TE LO PUOI PERMETTERE)

Pagely è un host WordPress gestito di fascia alta. Funzionano su SSD di Amazon con la privacy di un VPS e consentono visualizzazioni / visitatori illimitati di pagine. Sfortunatamente il più grande svantaggio qui sarà il costo. Sono piuttosto costosi e il costo sarà in qualche modo fuori portata per molte persone che hanno siti stabiliti. 

Se hai bisogno di qualcuno che gestisca un grande afflusso di traffico, Pagely merita sicuramente una visita come fornitore di hosting se te lo puoi permettere.  

Esistono molti siti Web WordPress a livello aziendale che utilizzano il servizio di Pagely, in quanto devono resistere a enormi flussi di traffico e livelli di carico elevato quando hanno un afflusso di lettori a causa dell’attività virale. Hanno diversi piani a seconda di ciò di cui hai bisogno, incluso un piano che “non è pubblicato” ma è più economico degli altri che hanno pubblicizzato sul loro sito web.  

Pagely si rivolge sicuramente alla folla aziendale, in particolare ai siti che ottengono milioni di visite al mese .

Costo mensile: Grado C

Ho ottenuto una C qui a pagamento perché molte persone che leggono il blog NichePursuits dovrebbero investire $ 499,00 al mese per i contenuti, non per l’hosting. Pagely.com offriva pacchetti di hosting di livello inferiore che erano “in qualche modo” convenienti per i ragazzini, ma ora hanno decisamente orientato le loro risorse verso altri siti. È possibile che facciano anche da catering ai rivenditori, anche se non ho esperienza lì. Consentire 30 installazioni di WordPress a $ 499 / mese. non è male se stai lavorando con i clienti, ospitando i loro siti e addebitandoli $ 50,00 al pezzo per la manutenzione mensile. 

Hanno un piano tariffario “non pubblicato” che inizia a $ 299,00 al mese, ma dovrai contattare direttamente il loro team di vendita per scoprire quel prezzo. Permette solo 15 installazioni di WordPress, che è ancora abbastanza decente considerando che ottieni una larghezza di banda illimitata.   

Velocità del sito: Grado A

Per la velocità del sito, ho testato il sito Web pagely.com. Quando ho chiesto a un sito di esempio di eseguire alcuni test, mi hanno spiegato che il loro sito è ospitato sui loro server e potrebbe essere testato. Mi hanno fornito un altro sito Web che ha prodotto risultati simili dal punto di vista dei test. 

Test GTMetrix:  GTMetrix ha caricato il sito di Pagely completamente caricato in 4,8 secondi con 1,22 MB di dati. Ci sono alcuni consigli per la velocità sul sito e GTMetrix legge che non è installata alcuna CDN. Questo non è corretto poiché Pagely ha in realtà la propria CDN che utilizza con il proprio servizio di hosting, il che è un bel tocco. 

Ci sono 113 richieste sulla loro homepage, quindi c’è di più nel caricamento di questa pagina che nella velocità del server. Se dai un’occhiata alla home page, c’è molta attività, quindi indovinerò che alcuni dei codici potrebbero trattenere le loro velocità con un semplice tocco.

Test di Tools.pingdom.com: Pingdom ha recuperato questo sito in 2,53 secondi per 1,2 MB di dati. Questo è di nuovo leggermente più lungo nei tempi di caricamento di quanto mi piacerebbe vedere, ma stanno eseguendo alcuni Javascript e alcune altre cose che stanno rallentando il loro sito. Non il migliore che abbiamo visto, ma anche lontano dal peggio.

Test Bitcatcha.com:   il test Bitcatcha per Pagely è stato impressionante. Il server della costa occidentale degli Stati Uniti ha un tempo di risposta di 62 ms con la costa orientale di 4 secondi. Tutti gli altri paesi oltre all’India avevano meno di 240 ms, che è il tempo di risposta del server più veloce che abbia mai visto su qualsiasi sito su cui non sia installato CloudFlare.

Interfaccia utente: grado N / A

Come Kinsta e WPEngine, non ho esperienza con l’interfaccia utente Pagely. Da quello che ho letto , la loro interfaccia utente è diversa dal fatto che in realtà non “installi” WordPress, poiché è già installato per te completamente pronto per essere pronto all’uso. 

Può essere fonte di confusione per chiunque pensi che accederà a un WordPress predefinito poiché l’articolo precedente menziona che sembra un po ‘diverso da un’installazione standard di WordPress.

Grado di supporto: N / A

Come con l’interfaccia utente, non ho esperienza diretta con il loro supporto. Non elencano un numero di telefono per contattarli, ma hanno supporto per i biglietti e supporto per la chat dal vivo. Il loro supporto è disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7, e troverei difficile credere che i grandi marchi avrebbero ospitato Pagely senza che avessero un fantastico team di supporto pronto ad affrontare le sfide che potrebbero presentarsi.

COME HO TESTATO L’HOSTING

Fornisco un sacco di dettagli di seguito, che spero che tu possa leggere. Tuttavia, se vuoi vedere un riepilogo dei miei risultati, usa questo semplice grafico qui sotto per aiutarti a scegliere il miglior hosting wordpress.

Ecco come ho trovato i siti Web utilizzando ciascun host (quindi puoi fare lo stesso se scegli):

  1. Utilizzare un sito come webhostinghero.com per trovare siti che potenzialmente utilizzano il servizio
  2. Usa whoishostingthis.com per confermare che i nameserver sono puntati su bluehost
  3. Usa yougetsignal.com per una ricerca IP inversa per individuare altri siti sullo stesso IP (lo faccio in modo da poter eseguire i passaggi 1 e 2 su questi siti per convalidare l’host) 

Ti porterò attraverso i punteggi di velocità di entrambi tools.pingdom.com e gtmextrix.com che sono entrambi strumenti che sono popolari da usare quando testano diverse società di hosting. Eseguirò anche ogni sito attraverso bitcatcha.com per vedere il tempo di risposta del server effettivo per ciascun host.  Bitcatcha.com misura l’affidabilità del server e il tempo di risposta che è diverso dal tempo di caricamento della pagina. 

Ho suddiviso le nostre opzioni di hosting in due categorie distinte: l’hosting condiviso che in genere è l’opzione più economica per i principianti, e quindi un’opzione più veloce che è migliore per il SEO, l’hosting WordPress gestito che è stato progettato appositamente per WordPress.  

Per farla breve, se il tuo budget è di $ 25,00 al mese e oltre, guarda un host WordPress gestito. Se è inferiore perché stai appena iniziando e vuoi mantenere un sovraccarico, scegli un host condiviso fino a quando non aumenti un po ‘di traffico.

Se questo post di 10.000 parole è troppo per te da leggere, puoi sentirti libero di passare alla versione semplificata basata sul budget, proprio qui:

  • Host condivisi ($ 5,00 al mese o meno): Bluehost o SiteGround
  • Host WordPress gestiti (meno di $ 25,00 al mese): WPX o Volano
  • Host WordPress gestito per traffico intenso ($ 100- $ 400 al mese): Kinsta

Prima di entrare nei dettagli, voglio iniziare dicendo che non sono un ragazzo di tecnologia. Sono solo un affiliato di marketing che ha molta esperienza con host diversi negli ultimi anni. Ho cercato di mantenere i miei test il più imparziali possibile, ma ovviamente dato che ho esperienza con alcuni host rispetto ad altri, ci sarà un po ‘di preferenza in base alle mie esperienze personali. 

Se sei una persona tecnologicamente incline, ti incoraggio a dare un’occhiata a questo fantastico articolo di reviewsignal.com che offre un test di panoramica davvero piacevole di ogni host e dei loro tempi di risposta sotto carichi pesanti. Le loro scelte non sono necessariamente le mie preferite, ma alcune sono proprio lì. I miei preferiti sono i miei preferiti a causa della mia esperienza personale.

PERCHÉ L’HOSTING WORDPRESS GESTITO È MIGLIORE

Prima di confrontare le società di hosting effettive, voglio passare attraverso Managed WordPress rispetto a un host condiviso. Managed WordPress significa essenzialmente che l’host si occupa di tutto, dalla sicurezza alla velocità e al supporto. È giusto dire che tutti i piani di hosting WordPress gestiti saranno più costosi a causa di ciò che offrono.  

Se puoi permetterti un host WordPress gestito in anticipo, dovresti considerarlo. Se non è nel budget, un host condiviso va bene, ma se puoi permetterti il ​​costo mensile extra, un piano di hosting WordPress gestito è una scelta di gran lunga superiore. Mentre ci sono molte ragioni per questo, sottolineo il meno ovvio.

L’unica area che ho trovato vale assolutamente il costo è la velocità che si verifica nelle sezioni ADMIN di WordPress.  

Non quello che sperimentano i tuoi utenti, ma quello che TU vivi.  

Invece di impiegare 5-6 secondi per salvare un post o per navigare tra i pannelli di amministrazione, lo farai in metà tempo. Questo potrebbe non sembrare molto, ma quando lavori in WordPress per costruire il tuo sito, scoprirai che risparmiare 30 minuti a settimana su qualcosa che non sapevi fosse un problema è un fattore che fa la differenza.

Se velocità e tempo valgono qualche dollaro in più al mese per te, salta TUTTE le recensioni di hosting condiviso di seguito e vai direttamente alle opzioni di hosting WordPress gestite.

SCEGLI IL TUO HOST:

Si spera che tutto ciò che viene esposto qui ti aiuterà a scegliere l’host giusto per qualsiasi cosa i tuoi piani siano con la tua attività. Ci sono molte opzioni diverse e può essere abbastanza confuso se non sai quali sono i tuoi piani a lungo termine.

Se stai ancora grattando la testa dopo tutti i test che ho fatto qui, ribadirò come approccerei l’hosting se avessi appena iniziato.

  • Host condivisi (ho un budget di hosting molto ridotto): Bluehost o SiteGround
  • Managed WordPress Hosts (mi interessa la velocità e ho un budget leggermente più grande): BigScoots o WPX
  • Host WordPress gestito da traffico intenso (posso permettermi $ 100- $ 400 al mese): Kinsta

Qualunque cosa nel mezzo funzionerà, ma questi quattro sono gli host che consiglierei in base all’esperienza personale e alla curva di apprendimento negli ultimi anni di test di host diversi.

Se hai esperienze diverse o ritieni di aver perso il tuo host preferito, ti preghiamo di inviarci una riga nella sezione commenti!