Quando qualcuno parla di marketing digitale, vuol evocare immagini di elegante, siti sensibili, un flusso continuo di Facebook piace, e un wizard-come la padronanza di tutte le cose SEO?

O sembra più una lingua straniera scritta in binario, annebbiata in segreto e richiede un livello di comprensione che a volte può sembrare irraggiungibile?

Mentre dobbiamo ancora incontrare un vero guru della tecnologia che può parlare fisicamente usando solo uno e zero, il marketing digitale è meno un mistero di quanto molti credano.

Per capirlo, però, ci aiuta a tornare indietro nel tempo per una breve lezione di storia e vedere come i metodi si sono evoluti e cosa è disponibile per noi ora.

Marketing: una storia

Storia del marketing

All’inizio del XX secolo, non c’era internet, non c’era la TV e non c’era la radio.

Mentre alcuni potrebbero trovare un’utopia, per le imprese è stato un momento molto impegnativo. Cartelloni pubblicitari, giornali e in molte città la facciata in mattoni di un edificio era il tuo mezzo principale per connetterti con un acquirente.

Negli anni ’30 e ’40 la radio era il re, e poi a metà del secolo, la televisione aggiunse un delizioso bagliore alle case degli americani. Molta di quell’illuminata illuminazione blu era dedicata agli spot pubblicitari e offriva alle aziende un modo molto più diretto per influenzare le abitudini di acquisto di una persona.

Poi, alla fine degli anni ’70 e all’inizio degli anni ’80, i computer hanno iniziato a prendere il controllo delle nostre vite. All’inizio lentamente, ma proprio come i canali pubblicitari precedenti, il marketing ha iniziato a raggiungere i consumatori attraverso ogni aspetto della loro presenza digitale.

Siti web.

Quindi e-mail.

E oggi sono motori di ricerca, social media, app e blog (solo per citarne alcuni).

Come puoi vedere, all’inizio c’erano stampe e cartelloni pubblicitari. Poi vennero la radio e la televisione. Ora la tecnologia ha permesso alle aziende di tutte le forme e dimensioni di raggiungere i consumatori a un livello più diretto.

Per fortuna, anche se i canali sono cambiati, i principi di marketing di base no. Devi ancora trovare quel potenziale cliente che ha maggiori probabilità di acquistare il tuo prodotto o servizio e premiare gli sforzi della tua azienda con una vendita.

Mentre ci sono molte più strade disponibili per trovare quel cliente, il marketing digitale ha reso molto più facile raggiungerli.

Che cos’è il marketing digitale?

Cos'è il marketing digitale

In effetti, il marketing digitale non è affatto difficile da eseguire.

Perché?

La realtà è che il marketing digitale è davvero solo marketing e molti degli strumenti coinvolti sono quelli a cui siamo esposti quotidianamente.

Più specificamente, il suo marketing moderno o l’utilizzo degli strumenti di oggi per raggiungere le persone che sono interessate a qualsiasi cosa tu stia promuovendo. Sebbene vi sia una certa specializzazione da un settore all’altro, molti degli sbocchi di marketing digitale disponibili sono universali.

Inoltre, non importa se la relazione è business to business (B2B) o business to consumer (B2C), la comunicazione moderna ci consente di raggiungere potenziali clienti in modo molto più diretto.

Questa interazione diretta offre migliori opportunità per costruire relazioni e costruire una base di clienti effettiva che è leale e più adatta a diventare clienti abituali.

Basta confrontare due dei canali di marketing che abbiamo citato nella nostra sezione di storia: televisione ed e-mail.

Con la televisione, non c’è modo di sapere quanto bene viene percepito il tuo marketing attraverso quel mezzo. Qualcuno stava guardando? Era solo rumore di fondo? Hai pagato troppo per la copertura che hai ricevuto?

Ora considera l’e-mail. Il più delle volte, è una portata diretta nell’ufficio di qualcuno, nella sua scrivania o, quando lo controlla sul proprio smartphone, sulla mano. È un posto potente dove stare.

Questo è il vero vantaggio del marketing digitale. Più che in qualsiasi altro momento della storia puoi costruire connessioni reali e durature ovunque e con chiunque tu abbia bisogno di connetterti.

Marketing in uscita vs Inbound

Marketing in uscita vs inbound

Per stabilire questa connessione, tuttavia, è necessario cogliere le molteplici sfaccettature del marketing nell’era digitale.

La vera sfida con il marketing digitale, in particolare per i nuovi arrivati, deriva dall’enorme numero di opzioni disponibili e da capire quale direzione funzionerà meglio per la tua azienda.

Per fare ciò, è più semplice capire prima la differenza tra marketing in uscita e inbound.

Il marketing in uscita è praticamente quello che sembra: tu o la tua azienda crei un messaggio o una campagna e lo invii al più vasto pubblico possibile nella speranza di ottenere potenziali contatti e interesse per tutto ciò che stai offrendo.

Esempi di marketing in uscita includono radio e televisione, fiere, chiamate a freddo, volantini, spamming e pubblicità cartacea. Fondamentalmente, la prima storia del marketing.

Come puoi dire, la mentalità in uscita si occupa di volume. Raggiungi un numero sufficiente di persone e sei destinato a ottenere una discreta quantità di consumatori interessati.

Il marketing in entrata, tuttavia, ribalta i tradizionali sforzi di sensibilizzazione ed è qui che puoi trovare un vero vantaggio con le prese digitali.

Molte volte lo sentirai definito marketing a imbuto.

Invece di lanciare la tua rete promozionale verso l’esterno, i tuoi sforzi in entrata attirano i consumatori che hanno già interesse per il prodotto o il servizio che desideri vendere.

Ad esempio, utilizzando il tuo sito Web o una pagina di destinazione come nucleo centrale delle vendite, puoi creare campagne attraverso i social media, i motori di ricerca o un altro punto vendita digitale che ti aiuteranno a indirizzare il tuo cliente ideale verso quel sito di destinazione. Da lì, lavorerai per vendere un pubblico in cattività e interessato a tutto ciò che offri.

L’approccio è molto più immediato e personale.

I metodi in uscita esistono ancora nell’era digitale. In effetti, una delle più grandi piattaforme, YouTube, è il marketing in uscita nel senso più tradizionale.

Tuttavia, quando ti rendi conto che gran parte del tuo marketing digitale sarà della varietà in entrata, rende la creazione di un piano e l’esecuzione di tale strategia molto più semplice quando conosci la differenza.

Canali di marketing digitale

Per apprezzare veramente quanto può essere dinamico il marketing digitale, devi semplicemente guardare ai molteplici canali disponibili per la tua attività.

In parole povere, un canale di marketing è uno strumento in cui un’azienda raggiunge un potenziale cliente per venderlo sui vantaggi di un prodotto e servizio. L’obiettivo ovvio finale è che il tuo messaggio sia ascoltato e compreso e che i tuoi sforzi si traducano in una vendita.

Mentre coprivamo, prima che il mondo andasse online, i tre principali canali di marketing erano la stampa, la radio e la televisione. Sebbene siano ancora ampiamente utilizzati, questi metodi tradizionali non possiedono lo stesso ROI dei supporti digitali.

L’altra grande differenza sono le opzioni.

I canali di marketing digitale sono disponibili in molte forme. Alcuni, come l’email marketing, sono ovvi e saranno familiari a chiunque abbia un background aziendale.

Altri, come la ricerca a pagamento o il marketing di affiliazione, sono un po ‘più coinvolti e richiedono legwork da parte tua per guadagnare trazione. Esaminiamo i canali digitali più popolari in modo da poter iniziare a elaborare una strategia che funzionerà per la tua azienda.

Marketing di affiliazione

Uno dei segmenti in più rapida crescita del marketing digitale è attraverso le affiliate. In termini semplici, si tratta di una partnership in cui, in cambio di una commissione o di una riduzione degli utili, commercializzi il prodotto di un’altra azienda.

Esistono diversi modi per raggiungere questo obiettivo, ma il più comune è attraverso i collegamenti sul tuo sito Web o sui social media o la generazione di contenuti promozionali (ad esempio un video di YouTube).

La buona notizia è che il marketing di affiliazione funziona in entrambi i modi, quindi se la tua è una società che ha bisogno di un ulteriore percorso di promozione, puoi collaborare con un affiliato per condividere parte del pesante sollevamento.

Content Marketing

Content Marketing

Questa forma di marketing digitale può significare molte cose per molte persone. In effetti, la definizione è abbastanza ampia e può comprendere uno dei seguenti:

blog

Più che altri contenuti, i blog sono progettati per connettersi direttamente con il tuo pubblico e fornire loro un dialogo continuo che si riferisce direttamente al tuo prodotto (se la tua azienda produce giocattoli per bambini, ad esempio, dovresti orientare il tuo blog verso la salute dei bambini e bene -essere). I blog forniscono anche una piattaforma per spingere determinati prodotti e aiutarti a guidare il traffico e creare lead.

Argomento di studio

Pezzi progettati per affermarti come esperto su un argomento specifico. Questi sono generalmente presentati come articoli coinvolgenti che definiscono un problema, spiegano perché è importante e quindi forniscono una soluzione o una risposta al problema.

ebook

Se vuoi creare un omaggio prezioso da utilizzare come magnete al piombo, ci sono poche cose migliori di un ebook. Si tratta di articoli di marketing che offrono al lettore informazioni utili su un particolare argomento, inducendoli a fidarsi di te come una soluzione praticabile a qualsiasi problema tu stia proponendo di risolvere.

Infografica

Se eseguita correttamente, un’infografica visivamente accattivante e di facile comprensione può aiutare a dare al soggetto un pezzo di marketing virale. In genere, questi mostrano una manciata di pezzi di statistiche e dati di dimensioni ridotte che sono veloci e semplici da leggere. Il vantaggio qui è che numerose azioni possono equivalere a molti clic o citazioni di fonte per la tua azienda o prodotto.

Contenuto a lungo termine

Approfondimenti su un argomento strutturato come una guida o un articolo “how to” che fornisce al lettore una conoscenza approfondita di un argomento. Questi possono di solito essere eseguiti da guide di 5.000 parole a versioni lunghe da 15.000 a 20.000 parole.

video

In alternativa al testo, i video offrono una presentazione più dinamica qualora il tuo marketing lo richieda. Questi sono molto utili se stai cercando di evidenziare un prodotto o fornire una dimostrazione per un particolare servizio. Ottimo anche se è richiesto un tutorial.

Carta bianca

Analogamente a un caso di studio, i white paper trattano un argomento specifico e intendono stabilire te o la tua azienda come autorità su tale argomento. La differenza significativa tra i due è che un white paper è più formale e pesante per le informazioni rispetto allo studio. Un modo eccellente per discernere i due è che un case study coinvolge dati, mentre un white paper è costituito da dati, dati e più dati.

Come utilizzare i tuoi contenuti

Questi vari contenuti sono usati come magneti per attirare un cliente o creare consapevolezza per il tuo marchio. In ogni caso, il tuo obiettivo finale è quello di generare un vantaggio per i tuoi sforzi.

La chiave con il contenuto è creare qualcosa di significativo che faccia appello al tuo pubblico di destinazione. Oltre a ciò, i tuoi contenuti dovrebbero essere qualcosa di fruibile o gli utenti possono condividere su più piattaforme e con il potenziale per diventare virali.

Un esempio di oggetto utilizzabile include l’offerta di un e-book in cambio delle informazioni di contatto di una persona.

Un eccellente pezzo di marketing virale sarebbe un’infografica vibrante e accattivante che attira l’interesse per un argomento particolare o per un settore specifico.

Marketing via email

Marketing via email

Probabilmente il metodo di marketing digitale più utilizzato, l’utilizzo della posta elettronica consente alle aziende di comunicare con i clienti potenziali e attuali. Sebbene l’e-mail sia stata utilizzata per molto più tempo rispetto ad altri strumenti di marketing, il metodo di utilizzo è evoluto.

Mentre è ancora possibile acquistare elenchi di lead e inviare esplosioni di e-mail a un ampio gruppo di lead non qualificati, le strategie di e-mail si sono spostate da ciò che molti paragonano alla chiamata a freddo.

Ora, l’email marketing viene utilizzato principalmente insieme ad altri sforzi e principalmente come mezzo per costruire relazioni, informare o creare sforzi attuabili attraverso messaggi mirati che sono personalizzati e attraggono direttamente un consumatore.

Ad esempio, supponiamo che inoltri un’infografica a un elenco di contatti di potenziali clienti. La tua email include un link per loro di saperne di più attraverso un case study o un white paper scaricabile.

Coloro che scaricano il case study ricevono un’e-mail di follow-up che offre ulteriori informazioni o l’opportunità di un altro omaggio, come un ebook. Chiunque scarichi l’ebook è il candidato principale per il follow-up diretto via telefono.

Sebbene si tratti di un piccolo scenario, puoi vedere come l’e-mail non è solo un metodo principale per le comunicazioni in corso, ma uno strumento di vendita vitale che può essere automatizzato per garantire che il processo sia anche più efficiente.

Pay Per Click (PPC) o Ricerca a pagamento

Se hai familiarità con Google AdWords, allora conosci PPC. Questi sono anche i risultati della ricerca a pagamento che vedi spesso in alto o a lato della pagina dei risultati del motore di ricerca.

Più spesso, questa attività di marketing dovrebbe sempre iniziare con un account Google AdWord. Sebbene ci siano molti altri servizi disponibili, con Facebook, Twitter e LinkedIn ciascuno con opzioni, Google è di gran lunga il più popolare.

Se sembra che PPC aderisca strettamente al marketing in uscita tradizionale, non sei troppo lontano. Stai pagando per il posizionamento, ad eccezione della versione digitale, stai acquistando parole chiave, non spazio pubblicitario o tempo di trasmissione.

Ciò che distingue PPC è che la pubblicità attraverso le parole chiave offre alle aziende un migliore controllo sui loro dollari pubblicitari e, a sua volta, un migliore ritorno sull’investimento in quanto si stanno prendendo di mira persone che sono più vicine a effettuare un acquisto anziché un ampio gruppo demografico.

SEO

Ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO)

Anche se sei nuovo in tutto ciò che riguarda il marketing, il digitale o altro, ci sono buone probabilità di aver sentito parlare di SEO o ottimizzazione dei motori di ricerca.

SEO si riferisce alla visibilità di un singolo sito Web nell’elenco dei risultati di un motore di ricerca. Questa viene spesso definita ricerca organica perché si basa sul traffico del sito non a pagamento.

Sebbene vi sia un aspetto profondamente tecnico nel SEO, un’azienda può raggiungere il successo di marketing attraverso questo canale producendo quanto segue:

  • Ben progettato, accessibile al sito Web dell’indice
  • Contenuti di qualità (vedere il nostro marketing dei contenuti sopra)
  • Parole chiave pertinenti che collegano i tuoi contenuti al tuo pubblico di destinazione
  • Collegamenti al tuo sito o contenuti su social media, siti partner o altri media

Il tuo obiettivo con qualsiasi sforzo SEO è quello di assicurarti di avere un sito Web ottimizzato e contenuti da abbinare che si posizioneranno in alto con ciascuno dei principali motori di ricerca.

Social media

Forse il miglior canale per connettersi direttamente e costruire una base di clienti, i social media sono una necessità se si desidera una strategia di marketing pienamente formata, digitale o di altro tipo.

Il maggiore ostacolo che molte aziende devono affrontare quando si tratta di social media è dove iniziare e quali servizi avranno un impatto immediato. È una preoccupazione valida se si considera il numero di punti vendita attualmente disponibili.

Facebook

Di gran lunga il più popolare, Facebook è il punto vendita principale se si desidera progettare una spinta di marketing di successo sui social media. Quasi 2,2 miliardi di persone usano Facebook in tutto il mondo e la loro piattaforma di annunci Facebook è una delle migliori soluzioni per raggiungere una base di clienti specifica.

Indipendentemente dai metodi utilizzati dalla tua azienda per il marketing e la pubblicità, Facebook deve far parte di tale strategia.

Youtube

Forse non i social media in senso tradizionale (questo può anche rientrare nel content marketing e nei canali di marketing tradizionali), YouTube è ancora uno sbocco vitale per molte aziende soprattutto se hai bisogno di un mezzo visivo per raggiungere la tua base di clienti.

Aiuta sicuramente il fatto che YouTube sia secondo dietro solo a Facebook tra gli utenti di tutto il mondo, con 1,9 miliardi.

Instagram

Anche membro del club da miliardi di utenti, Instagram offre a quegli utenti una piattaforma per lo scambio di immagini e messaggi.

Una calamita per tutti i tipi di marchi – dalle piccole e locali alle grandi e nazionali – la comunicazione diretta tra imprese e clienti potenziali e attuali è uno degli aspetti principali del servizio.

cinguettio

Quando si tratta di trasmettere il tuo messaggio nel minor numero di caratteri possibile, non c’è posto migliore di Twitter. Con 336 milioni di utenti in tutto il mondo, questo media si rivela utile con la sua flessibilità.

Dal testo e le foto a gif e video, ci sono molti modi per connettersi con i clienti. In effetti, Twitter è stato utilizzato anche da alcune organizzazioni come mezzo per fornire un servizio clienti.

LinkedIn

Più spesso descritta come una versione aziendale di Facebook, LinkedIn potrebbe non avere lo stesso volume di utenti con solo 294 milioni in tutto il mondo, ma è comunque una solida piattaforma di rete per consentire a un’azienda di raggiungere potenziali clienti e altre società.

Inoltre, funge anche da influenza influente per la ricerca di talenti e il collegamento con persone in cerca di opportunità di lavoro.

Pinterest

Pinterest è un altro servizio di social media visivo che ospita oltre 200 milioni di account utente. Strumento fondamentale nello scambio di idee, il servizio consente di raggiungere direttamente un segmento di nicchia del cliente ideale.

Contrariamente alla credenza popolare, Pinterest non è solo immagini. Il servizio consente anche gif o brevi video che aiutano ad aggiungere interazioni dinamiche del servizio.

NOTA: tutti i numeri utente provengono da  questo grafico .

Ruoli nel marketing digitale

Ruoli nelle carriere di marketing digitale

Il marketing digitale è molto più che conoscere la sua forma, funzione e gli strumenti disponibili per avere successo. Comprendere i ruoli coinvolti può aiutare anche le aziende più piccole a trovare il talento giusto per eseguire la loro visione digitale.

Ovviamente, ruoli specifici e titoli di lavoro varieranno in base all’azienda e all’industria. In effetti, in un dipartimento di marketing digitale completamente formato, è possibile avere tra i dieci e i 15 ruoli, inclusi gli individui che supervisionano solo canali specifici come la ricerca o PPC.

Ecco perché vogliamo concentrarci sulle prime tre posizioni di marketing digitale generalmente accettate. I tuoi sforzi particolari potrebbero non richiedere tutto ciò, ma questi sono il miglior punto di partenza. Man mano che cresci, anche il tuo bisogno di commercializzare potenziali gruppi demografici più grandi o raggiungere aree di influenza più estese.

Molti di questi post possono anche essere incrociati, quindi a seconda della larghezza di banda di un individuo, una persona potrebbe gestire molteplici aspetti della tua spinta di marketing digitale.

Responsabile del marketing digitale

Questa posizione è responsabile della piena supervisione e attuazione degli sforzi di marketing digitale di un’azienda. A seconda delle dimensioni dell’azienda, questo lavoro potrebbe essere l’unica posizione specifica digitale, gestendo non solo il messaggio generale e la consapevolezza, ma anche il contenuto e gli spazi occupati.

In un’azienda più affermata, il marketer digitale supervisionerà gli sforzi di un team più ampio.

Gestore di contenuti

Questo ruolo è tutto sulla creazione del contenuto utilizzato nei vari sforzi online e campagne di marketing. Più della maggior parte delle altre posizioni digitali, il gestore dei contenuti lavorerà con diverse aree di un’azienda per garantire un design coerente.

Inoltre, questo individuo è in genere responsabile del blog in corso dell’azienda, contribuendo a mettere insieme le diverse priorità esistenti all’interno di un’organizzazione e presentando un messaggio unificante online.

Social media manager

Potenzialmente il più dinamico dei lavori di marketing digitale, la persona che supervisiona la presenza sui social media di una società avrà bisogno di una diversa conoscenza delle strategie di marketing online.

Man mano che i social media diventano più vari e dinamici, è compito dei gestori dei social media tenere il passo con le tendenze sociali, mantenere una presenza fresca e aggiornata su più piattaforme e garantire che vengano implementati i programmi giusti per catturare il traffico in costante aumento dei social media.

Ulteriori aspetti del marketing digitale

Anche con una conoscenza superficiale del marketing digitale, puoi mettere insieme una strategia semplice ed efficace che può aiutarti a costruire un consistente elenco di clienti. Fornirà inoltre una base su cui espandere il programma.

Esistono ulteriori considerazioni per aiutarti a costruire un piano di marketing digitale vincente e di seguito ci concentriamo sui primi tre che offrono di collegare i tuoi sforzi, offrire al tuo marketing un ampio raggio d’azione e aiutarti a ottimizzare i tuoi sforzi di vendita.

Automazione del marketing

Quando si discute di strategia digitale, un eccellente punto di partenza è l’automazione. Uno dei vantaggi chiave di un ambiente digitale è il modo in cui snellisci molti passaggi e varie responsabilità.

L’utilizzo del software di automazione collegherà i tuoi sforzi, non solo rendendoli coerenti, ma anche dandoti feedback sui punti di forza e di debolezza della tua catena di marketing digitale.

Alcuni degli elementi in cui il software di automazione può aiutare includono:

  • Email: uno degli attributi di automazione più significativi è per l’email marketing, inclusi follow-up, newsletter, elementi di azione o promemoria sulla targhetta.
  • Pubblicazione: è possibile stabilire quando sono pianificati i post per blog o social media.
  • Rapporti: produce un’ampia varietà di metriche che coprono tutti gli aspetti del marketing, inclusi lead e conversioni.
  • Tracciamento: segui il traffico, quando e dove si verificano i lead e attraverso quali canali si verificano le conversioni maggiori.
  • Flussi di lavoro – Comprendi cosa funziona, cosa no e come ottenere il massimo dalle tue attività di marketing.

Il fattore cruciale è trovare un programma che funzioni nell’ambito degli attuali sforzi della tua azienda fornendo anche un sistema in grado di soddisfare la tua crescita.

Marketing mobile

Marketing via SMS mobile

Considerando l’impatto complessivo della società sugli smartphone, non c’è dubbio sul perché sia ​​necessario raggiungere le persone sui dispositivi che si stringono, praticamente senza sosta, nel palmo della mano.

Quando si tratta di marketing mobile, il fattore più critico è quello di garantire che tutti i tuoi contenuti, dagli articoli a biglietto grande come il tuo sito Web alle cose su piccola scala come l’immagine in un’e-mail, siano tutti ottimizzati per una corretta visualizzazione sui dispositivi mobili. Ciò conferirà un aspetto raffinato a tutte le garanzie di marketing e dimostrerà che sai cosa stai facendo quando si tratta di marketing mobile.

Successivamente, i tuoi oggetti utilizzabili dovrebbero essere abbastanza facili da eseguire con una sola mano. Non dare mai per scontato che un utente compili un modulo utilizzando solo una scrivania o un computer portatile. La nostra società è costantemente in movimento e se vuoi massimizzare i tuoi dollari di marketing, devi creare convenienza per i tuoi potenziali clienti.

Infine, non perdere mai di vista l’aspetto mobile delle tue campagne di marketing. Ciò significa avere un’app (o app) per rafforzare il tuo marchio o messaggio e che è in parallelo con i tuoi social media e offrire omaggi o progettare promozioni solo per dispositivi mobili.

Anche se questa è solo un’istantanea delle considerazioni sul marketing mobile che dovresti fare, non puoi mai sopravvalutare la sua importanza. Solo negli Stati Uniti, ci saranno  oltre 270 milioni di utenti di smartphone entro l’anno 2022 e non vorrai essere fuori dalla loro portata.

Imbuto di marketing digitale

Sebbene l’imbuto di marketing sia in circolazione da un po ‘di tempo, in un ambiente digitale, può amplificare anche le modeste attività di costruzione del cliente.

Una ricerca su Internet generica produrrà molteplici variazioni sul metodo dell’imbuto, con un numero di passaggi compreso tra tre e sette. Nessuno è necessariamente sbagliato, ma ci piace mantenere l’approccio semplice in modo che tu possa concentrarti su ciò che è importante all’interno di ogni livello.

Attirare

Include la creazione di contenuti, il raggiungimento di potenziali clienti tramite canali diversi (ad esempio Facebook Ads e email marketing) e li attirano sul tuo sito Web o sulla pagina di destinazione in modo che possano intraprendere ulteriori azioni.

impegnarsi

Qui è dove costruisci il tuo rapporto con un potenziale cliente e lo educi su ciò che tu o la tua azienda avete da offrire. Dimostra di essere l’esperto e la soluzione al loro problema e fornisci loro ulteriori contenuti per creare fiducia e impegnarsi ulteriormente o per iniziare il processo di chiusura.

Convertire

La logica conclusione una volta che hai completato l’educazione del tuo potenziale cliente e creato un ambiente favorevole per effettuare una vendita. Qui è dove si spostano dal piombo al cliente.

Come abbiamo detto, questo può variare notevolmente. Puoi condensare l’imbuto (alcune conversioni si verificano direttamente nella fase di fidanzamento) o allungarlo, se necessario.

Il vantaggio è che molte delle attività coinvolte nell’imbuto possono essere automatizzate per consentire a te e al tuo team di vendita più tempo di concentrarsi sulla costruzione della relazione e sui passaggi di conversione.

Pensieri finali

Indipendentemente dalla società che gestisci e dal settore in cui rientra, il marketing digitale è un modo dinamico per raggiungere il tuo pubblico ideale. Uno degli aspetti migliori è che non esiste un modo giusto o sbagliato per ampliare la portata dei tuoi marchi.

Campagne email trimestrali? Nessun problema.

Forse una spinta sui social media con la carota di un ebook a coloro che vogliono saperne di più? Puoi farlo anche tu.

Vuoi passare all’imbuto completo e alimentarlo con il maggior numero di canali possibile? Questa opzione è molto disponibile.

Il punto è che, indipendentemente dai tuoi obiettivi o esigenze, sia che tu offra un prodotto o un servizio, il marketing digitale ti consente di creare un programma da qualsiasi numero di strumenti e piattaforme per soddisfare le tue esatte esigenze, quindi crescere ed espandere il tuo piano allo stesso tempo la tua attività fa.

L’unica vera preoccupazione con il marketing digitale non lo sta facendo affatto.