Dire che l’e-commerce è in piena espansione sarebbe un eufemismo considerevole. Anche se il tuo nome non è Amazon, c’è molto successo nella vendita online. E poiché non sei Amazon, la grande domanda diventa qual è il miglior servizio da utilizzare per il tuo impero e-commerce.

Molte scelte abbondano e, sebbene non ci sia un’opzione giusta o sbagliata, alcune hanno chiari vantaggi e molto probabilmente si adattano meglio alle tue esigenze.

Con questo in mente, diamo una rapida occhiata alla considerazione più importante che devi prendere prima di scegliere dal nostro elenco delle migliori piattaforme di e-commerce.

Hosted contro piattaforme self-hosted

Scegliere tra un sito ospitato o uno ospitato da sé è probabilmente la considerazione numero uno che devi prendere prima di decidere su una piattaforma software. In apparenza, potrebbe non sembrare una grande decisione, ma la tua scelta guiderà lo sviluppo principale e le attività operative in corso che dovrai affrontare man mano che la tua azienda cresce.

Quindi qual è la differenza? Ecco alcuni fattori chiave che separano le due opzioni di hosting.

Piattaforme ospitate

Piattaforme e software ospitati - Shopify, BigCommerce, Wix, ecc.

Questa è di gran lunga la più semplice delle due scelte in quanto vi è davvero poco bisogno di voi quando si tratta di gestire il lato di hosting dell’equazione. Il software ospitato include Shopify, BigCommerce e piattaforme di web building come Wix e Squarespace.

Come parte del tuo abbonamento mensile a questi servizi, soddisfano le tue esigenze di hosting (e in genere forniscono un dominio gratuito), il che significa che non devi preoccuparti delle sue preoccupazioni quotidiane. Nessuna impostazione e nessuna necessità di preoccuparsi degli aggiornamenti di sicurezza o della manutenzione in corso. Il tuo provider si prende cura di questo per te.

I servizi ospitati sono, per la maggior parte, un ambiente privo di codice. Molte delle piattaforme ospitate forniscono interfacce di modifica WYSIWYG (ciò che vedi è ciò che ottieni). In effetti, trascini gli elementi desiderati sul tuo sito nel punto desiderato, senza competenze tecniche necessarie.

Ciò rende questo tipo di sviluppo di siti Web incredibilmente accessibile ai nuovi arrivati ​​e ai meno esperti di tecnologia. Alcuni provider aprono il loro codice per un’ulteriore personalizzazione, mentre altri offrono un’interfaccia di modifica diversa, ma queste sono eccezioni. Questa facilità di sviluppo sta giocando un ruolo importante nel boom della costruzione di siti Web.

Un altro vantaggio per le piattaforme ospitate è la loro struttura di supporto. Se c’è una cosa che tutti questi provider fanno incredibilmente bene, è fornire un robusto apparato di aiuto che affronti rapidamente qualsiasi problema tu possa avere.

Mirano a riportarti in pista il più rapidamente possibile, ma ti assicura anche un elevato livello di comfort con le loro piattaforme. Lo toccheremo individualmente nelle nostre recensioni sul software, ma la cosa da asporto con i servizi ospitati è che il loro supporto è multiforme e di facile accesso.

Naturalmente, perdi un po ‘di controllo su alcuni aspetti del tuo sito Web e del tuo negozio online, ma i vantaggi del software ospitato ti consentono di concentrarti maggiormente sulla tua attività e sul suo e-commerce. Questo è in genere il percorso migliore per gli individui e le operazioni più piccole e per coloro che hanno una conoscenza limitata della codifica.

Piattaforme self-hosted

Piattaforme e software self-hosted - WordPress, WooCommerce, Magento, OpenCart, ecc.

Quando si prende l’opzione self-hosted, ci sono alcuni passaggi in più coinvolti con la configurazione iniziale e la manutenzione continua durante il periodo di permanenza sulla piattaforma. Questi includono opzioni come WordPress / WooCommerce e Magento.

Può essere una seccatura se non sei preparato. Dato che devi procurarti il ​​tuo host server per il tuo sito web, non esiste un supporto per gestire le preoccupazioni quotidiane come per le opzioni ospitate.

Devi affrontare tu stesso tutti gli aggiornamenti di sicurezza e manutenzione, insieme a qualsiasi altra modifica necessaria di hosting o piattaforme. Dovrai anche acquistare un dominio come parte della configurazione generale.

Tuttavia, con quella specifica supervisione da parte tua arrivano diversi aspetti positivi. Self-hosting significa avere il pieno controllo del tuo sito Web, dei suoi file e della personalizzazione generale. Ti consente inoltre di non essere vincolato da determinate restrizioni creative e monetarie.

È importante ricordare che c’è un orientamento e un supporto coordinati molto limitati durante l’auto-hosting. Considerando che il servizio di hosting che hai selezionato potrebbe avere alcuni, devi procurarti l’effettivo aiuto software attraverso la community, ad esempio altri utenti o esperti online. Sebbene sia relativamente facile trovare risposte, può essere difficile affrontare alcuni problemi senza un supporto centralizzato.

L’auto-hosting di solito è adatto per coloro che amano gestire tutto internamente e hanno una conoscenza pratica del codice (anche se non è sempre un requisito). L’auto-hosting si adatta anche bene alle organizzazioni di medie e grandi dimensioni che possono esternalizzare la propria gestione web o avere un dipartimento IT per supervisionare le attività quotidiane.

Le migliori piattaforme ospitate

Ancora una volta, nessuna scelta giusta o sbagliata, semplicemente ciò che è giusto per le tue esigenze di e-commerce. Le opzioni ospitate sono progettate per rimuovere molte delle congetture e i dettagli del backend che in genere vengono forniti con la gestione di un sito Web.

Le piattaforme software ospitate sono di due tipi: e-commerce e sito Web. Collettivamente vengono anche indicati come costruttori di siti Web o una soluzione tutto in uno. Come vedrai, tutti offrono soluzioni di vendita praticabili, ma alcuni sono più dedicati allo sforzo di altri.

Analizziamo il mercato e vediamo chi è il meglio del meglio e speriamo di aiutarti a trovare la piattaforma giusta.

Piattaforme di e-commerce ospitate

Queste piattaforme sono specializzate in e-commerce. Sebbene possano contenere alcuni componenti del sito Web, come un blog, le vendite online sono l’unico obiettivo di questi fornitori. Molti di questi hanno guidato la crescita del commercio online e sono direttamente responsabili della rapida crescita.

1. Shopify

Piattaforma di e-commerce Shopify

Quando si tratta di costruttori di siti Web ospitati, pochi sono più importanti di Shopify.

Dal 2006, Shopify offre a privati ​​e aziende di tutte le dimensioni una soluzione relativamente semplice per l’hosting di negozi basati sul Web. Attualmente ospitano oltre 500.000 negozi online che hanno combinato vendite per oltre $ 50 miliardi.

Il principale punto di forza del servizio Shopify è la sua facilità d’uso. Non necessariamente una soluzione per tutti coloro che necessitano di e-commerce, la piattaforma soddisfa la maggior parte dei requisiti per ottenere rapidamente i tuoi prodotti online.

Puoi essenzialmente raggiungere questo obiettivo in cinque passaggi:

Scegli un piano di abbonamento, allinea il tuo dominio e il negozio Shopify (i domini possono anche essere acquisiti tramite Shopify se necessario), scegli un tema che servirà anche come design prevalente per i tuoi negozi, quindi aggiungi prodotti e contenuti e infine avvia il tuo negozio.

Il quarto passaggio richiede impegno e attenzione ai dettagli, ma il tempo necessario per arrivare a quel punto è minimo.

E questo è il punto con Shopify; ti consente di concentrare il tuo tempo sul marketing e far crescere il tuo negozio invece di gestirlo.

Hanno una vasta gamma di modelli, sia gratuiti che premium, che funge da design di base del tuo negozio. Sfortunatamente, questo rimane uno dei pochi svantaggi di Shopify. Il loro numero totale di 64 temi arriva nella parte bassa della maggior parte delle piattaforme principali. Non è una preoccupazione significativa, ma sembra carente.

Lo compensano con due o tre variazioni di stile all’interno della maggior parte dei temi, tutti ben progettati, molto reattivi e consentono un certo livello di personalizzazione per dare loro meno un aspetto del modello.

Le loro app, tuttavia, sono una storia diversa. Le app aiutano ad estendere le funzionalità del tuo sito e il negozio di Shopify ha ben oltre 1.000 app per soddisfare tali esigenze.

In effetti, l’app store di Shopify potrebbe essere uno degli attributi più forti del servizio. Aumentare le capacità del tuo negozio online senza la necessità di conoscenze di programmazione è un vantaggio enorme per molti.

Ulteriori vantaggi di Shopify includono un numero illimitato di prodotti e archiviazione di file nei suoi tre piani di servizi, nonché la funzione di carrello abbandonato per il risparmio di denaro nei suoi piani di secondo e terzo livello.

Hanno anche una soluzione aziendale, Shopify Plus, per organizzazioni più grandi o venditori ad alto volume. La personalizzazione completa e la gestione dell’account dedicata di questo livello aiutano Shopify ad estendere la sua portata dalle piccole e medie imprese a quelle che hanno esigenze più significative.

Li mette anche in diretta concorrenza con servizi self-hosted come Magento (che tratteremo in seguito) che tendono a funzionare meglio per le aziende più grandi.

Il prezzo parte da $ 29 per il piano di base. Da lì l’abbonamento a Shopify costa $ 79 e Advanced Shopify a $ 299. Tutti i prezzi sono al mese.

Shopify è una piattaforma da cui chiunque può trarre vantaggio, proprio per la facilità con cui è possibile iniziare e utilizzare. Non hai assolutamente bisogno di competenze tecniche. Oltre a ciò, è senza dubbio la soluzione di e-commerce più completa sulla nostra lista.

2. BigCommerce

Piattaforma e-commerce BigCommerce

La nostra seconda piattaforma di e-commerce in hosting è BigCommerce. Sono un’operazione notevolmente più piccola nel mondo delle piattaforme ospitate con quasi $ 20 miliardi di vendite online.

Quel numero non è niente da ridire.

BigCommerce è una presenza crescente nel campo dell’e-commerce ed è ideale per quasi tutte le piccole e medie imprese. Inoltre, la loro soluzione aziendale sta guadagnando terreno con Toyota e Paul Mitchell come clienti.

Esistono tre livelli di prezzi principali che dispongono tutti di memoria e larghezza di banda illimitate e, naturalmente, di un elenco di prodotti. La funzione carrello abbandonato inizia dal secondo livello, ma ogni punto di prezzo ha una funzione blog utile per estendere il marketing.

Un problema che abbiamo con la struttura dei prezzi, che è un valore altrimenti notevole, sono le soglie di vendita forzate alle opzioni di prezzo più basso. Ad esempio, se si supera il limite di vendite di $ 50.000 del primo livello, si passa automaticamente al livello di prezzo successivo.

Sebbene non siamo in disaccordo con la necessità di passare a un piano più solido basato sulle vendite, è un po ‘fastidioso che lo facciano per te.

Uno dei migliori attributi della piattaforma BigCommerce è la selezione dei temi. Con quasi 120 opzioni diverse, offrono qualcosa per tutti. I temi sono reattivi e ben strutturati, con funzionalità integrate che evitano la necessità di molte funzionalità estese per le app.

Una lamentela minore è che c’è un po ‘di ridondanza in un segmento dei temi offerti. È una critica minore, ma alcuni progetti più unici sarebbero i benvenuti in futuro.

Tuttavia, con i modelli ben costruiti significa che ci sono meno app da ordinare, il che è un grande vantaggio per chi cerca la vera funzionalità all in one. L’App Store è abbastanza funzionale per le funzionalità necessarie e prevediamo di aggiungerne altre in futuro.

BigCommerce potrebbe non attirare la stessa attenzione di alcuni provider, ma non commettere errori, questa piattaforma offre un valore eccellente. È una soluzione con cui molte aziende più piccole possono far crescere il proprio business.

L’impegno a garantire che la crescita sia evidente nella BigCommerce University, una delle migliori funzioni di supporto che abbiamo visto con qualsiasi fornitore. In una serie di oltre 40 video, BCU ti aiuta a conoscere i dettagli della piattaforma e anche a far crescere la tua attività online.

Quando stai cercando una soluzione di e-commerce con cui iscriverti, è un impegno positivo da vedere.

BigCommerce ha una struttura di prezzi simile a Shopify con il suo livello Standard a partire da $ 29,95 al mese. Il popolare piano Plus costa $ 79,95 mensili e il pacchetto Pro costa $ 249,95 ogni mese.

3. Sito123

Piattaforma e-commerce Site123

Se stai cercando qualcosa di distintivo, allora Site123 potrebbe essere una buona scelta, anche se un po ‘bizzarra. Ma non prenderlo come negativo.

Siamo affezionati al sistema di editing che Site123 porta sul tavolo. Invece del metodo di trascinamento della maggior parte dei servizi ospitati, crei e modifichi pagine Web da una barra laterale più simile a una selezione di opzioni in un sondaggio.

È un modo abbastanza ingegnoso per modificare ed è veloce. E quando vuoi avere un negozio online il prima possibile, non vuoi passare un sacco di tempo a fare casino con infinite opzioni.

La semplicità porta nel prezzo che è il più semplice possibile. Un sito standard gratuito o un’opzione di e-commerce che è inferiore a $ 10 al mese.

Site123 può soddisfare molte esigenze di vendita online, ma quelle a cui sembra più destinata sono i siti di vendita flash o i micro-venditori che non hanno un sacco di merce e vogliono un modo economico per scaricarla.

Qual è il lato negativo di tutta questa efficienza che chiedi?

Veloce ed economico ha i suoi limiti. Site123 è stato creato per far funzionare te e il tuo e-commerce velocemente. Se stai cercando infinite possibilità e molta scelta, questo non è il servizio che fa per te.

I modelli sono belli e abbastanza reattivi, ma non avranno una lucentezza o lucentezza.

Mentre ottieni un editor semplice e senza fronzoli, ottieni anche un editor semplice e senza fronzoli. Non ha lo scopo di offrirti il ​​controllo totale sul tuo progetto, ma quanto basta per non perdere tempo con inutili funzioni di modifica.

Quest’ultimo punto ci porta anche alla mancanza generale di funzionalità. C’è un solo livello di e-commerce, il Premium, che costa $ 9,80 al mese. Ciò ti dà 5 GB di larghezza di banda e 10 GB di spazio di archiviazione.

Ottieni ciò che paghi e Site123 ti offre qualcosa che è veloce, efficiente e ordinato. E quando l’efficienza è la tua unica preoccupazione, è tutto ciò di cui hai bisogno.

4. Volusione

Piattaforma di e-commerce Volusion

La nostra quarta scelta per il miglior software di e-commerce è la soluzione ospitata Volusion, un gruppo più piccolo di Austin, TX.

Volusion ha molte delle stesse caratteristiche di Shopify e BigCommerce insieme a molti temi ben progettati e reattivi. Tuttavia, ci sono molti meno temi e app rispetto a quelli offerti dai primi due.

Il grande positivo di Volusion è la loro interfaccia ridotta e semplice da usare. Nel complesso, non è completo come altri editor nella nostra lista, ma è un vantaggio per i neofiti della tecnologia che sono alla ricerca di un percorso semplice per far funzionare il loro negozio web.

Sfortunatamente, ci sono un paio di aspetti negativi che tolgono un po ‘di lucentezza a tale accessibilità.

Innanzitutto, Volusion ha un limite di larghezza di banda su tutti i livelli di prezzo. Se superi il limite impostato per il tuo piano, dovrai acquistare di più per compensare l’eccesso.

Questo non va bene per due motivi. Uno è che può portare molto rapidamente a costi imprevisti, soprattutto se il tuo negozio sta andando bene. Ciò passa all’altra questione della crescita del punto vendita a meno che non si esegua l’aggiornamento a un altro piano. E anche allora, è ancora limitato.

Per fare un confronto, Shopify e BigCommerce non hanno limiti su nessuno dei loro piani.

Il secondo motivo di preoccupazione è che Volusion esclude un certificato di sicurezza SSL dalle loro opzioni, facendoti acquistare uno separatamente. Le SSL sono un requisito essenziale per qualsiasi sito Web oggi, motivo per cui sono praticamente un problema standard con i provider ospitati. E sì, sia Shopify che BigCommerce inseriscono questi nella tua iscrizione standard.

Nel complesso, Volusion è un gradino in meno rispetto agli altri provider, principalmente per impostare elementi del sito Web standard come premi.

I prezzi di Volusion partono da $ 15 e $ 35 al mese nei loro piani entry-level, con gli abbonamenti Pro e Premium di fascia più alta che eseguono rispettivamente $ 75 e $ 135 al mese.

Ci piace ancora la sua semplicità e funge da ottimo punto di accesso per i costruttori di negozi per la prima volta. Ma man mano che quel negozio cresce, ci aspettiamo che finirai per passare a una piattaforma diversa.

5. Grande cartello

Piattaforma di e-commerce Big Cartel

Uno dei nostri servizi preferiti è la definizione di nicchia. Big Cartel non è affatto vicino alle dimensioni di alcuni degli altri fornitori in questo elenco, ma va benissimo. Per ora stanno soddisfacendo un bisogno preciso.

Big Cartel si rivolge specificamente ad artisti e altri creativi che potrebbero avere qualcosa da vendere, ma non un vasto inventario di esso. Ciò significa che anche i rivenditori online molto piccoli possono trovare una casa qui.

Con l’ambito più ristretto arriva un punto di accesso molto più basso in materia di prezzi. I tre piani hanno tutti le stesse funzionalità, ma i prezzi sono stabiliti in base al numero totale di prodotti elencati, con un massimo di 300 al livello superiore. Ciò potrebbe limitare alcuni, ma sembra funzionare per il mercato target di Big Cartel.

C’è comunque una certa flessibilità con le funzioni di progettazione del sito. Come altri in questo segmento, Big Cartel è orientato ai temi, ma aprono il loro codice HTML, CSS e JavaScript per coloro che sono a proprio agio con quel tipo di personalizzazione.

Sembrano anche comprendere la natura transitoria di come un artista vende le sue creazioni. Le funzioni mobili sono perfette per il mercatino delle merci in fuga in occasione di fiere, eventi dal vivo e altre riunioni astute.   

In nessun luogo grande e robusto come altri provider, BigCartel non ha bisogno di esserlo. Forniscono una soluzione mirata per quegli utenti che a volte possono essere superati o sopraffatti con altre piattaforme.

È bello avere alcuni fornitori di nicchia in un mercato che a volte può portare con sé una corrispondenza.

Big Cartel inizia con un’opzione gratuita, sebbene sia molto limitata a soli cinque prodotti. I loro piani premium sono $ 9,99 al mese per 25 prodotti, $ 19,99 al mese per 100 prodotti e $ 29,99 al mese per un massimo di 300 prodotti.

Piattaforme Web ospitate

Questo particolare gruppo di fornitori di servizi all in one non è esplicitamente noto per la sua funzionalità di e-commerce. Tuttavia, con la loro enorme popolarità, catturano una discreta percentuale del mercato dei negozi online, rendendoli un’opzione che dovresti prendere seriamente in considerazione.

Tieni presente che queste non sono soluzioni di e-commerce tradizionali, ma ognuna delle piattaforme elencate ha almeno un paio di pacchetti di negozi online con gli strumenti specifici e il supporto necessario per farti vendere su Internet.

1. Wix

Piattaforma di e-commerce per siti Web Wix

Come il costruttore di siti Web più diffuso e ampiamente utilizzato oggi, è difficile evitare di considerare Wix quando si decide su una piattaforma di e-commerce. Potrebbe non essere orientato direttamente alla costruzione del miglior negozio possibile, ma ha abbastanza funzionalità per essere un’opzione altamente praticabile.

Inoltre, è difficile trascurare la piattaforma che alimenta i siti Web per oltre 100 milioni di utenti in tutto il mondo.

Il vantaggio immediato dell’utilizzo di Wix è la sua facilità d’uso. È una configurazione senza soluzione di continuità e da lì la creazione del tuo sito Web e quindi la sua online richiede pochissimo tempo. Potresti perdere un po ‘di funzionalità di vendita, ma ciò è compensato dalla possibilità di modificare facilmente tutte le pagine dei tuoi prodotti con una delle migliori interfacce di trascinamento della selezione del mercato.

Esistono due piani di e-commerce disponibili con Wix, entrambi offrono una larghezza di banda illimitata e una delle reti di supporto più estese del settore. Il piano di e-commerce di alto livello di Wix è progettato specificamente per il supporto di livello VIP.

Con Wix, stai ottenendo un costruttore di siti Web che può anche fungere da negozio online. Essendo il servizio hosted più utilizzato, ciò significa che tutti i loro strumenti sono disponibili per aiutarti a supportare i tuoi sforzi di vendita.

Oltre 70 temi di negozi online specifici, oltre a molti altri che puoi utilizzare come vetrina.

Sono inoltre disponibili centinaia di app per estendere le funzionalità del tuo negozio.

E per una soluzione di e-commerce, i prezzi sono relativamente economici.

Se stai cercando un’alternativa ospitata a Shopify che includa anche una vasta gamma di funzioni del sito Web, Wix dovrebbe essere la tua prima considerazione.

I due piani del negozio online Wix sono la loro opzione di eCommerce a $ 17 al mese e il VIP incentrato sul supporto che costa $ 25 al mese.

2. Squarespace

Piattaforma di e-commerce per siti Web di Squarespace

Intorno al 2004, Squarespace ha creato una nicchia per sé come la piattaforma visivamente più attraente delle piattaforme ospitate. Temi audacemente progettati che sono ancora abbastanza flessibili da imprimerci il proprio marchio è stato l’obiettivo principale di Squarespace.

Tuttavia, due dei loro livelli di servizio offrono soluzioni di e-commerce molto competitive che possono essere difficili da resistere per i venditori incentrati sul design.

Molti requisiti del negozio online sono verificati su entrambi i livelli con larghezza di banda e prodotti illimitati, nonché gestione dell’inventario e contabilità integrata. Il pacchetto di livello superiore include anche l’importantissima funzionalità di carrello abbandonato.

La selezione dei temi per il tuo negozio è scarsa, con solo 16 opzioni specifiche. Tuttavia, la personalizzazione, mentre è ancora trascina e rilascia, va un po ‘più in profondità rispetto ad altri provider, offrendoti flessibilità con la tua build.

Una cosa da notare è che non esiste un marketplace di app. Questo può essere positivo e negativo, ma ancora una volta la maggior parte delle funzionalità necessarie è già integrata direttamente nei modelli.

Lo svantaggio è che c’è molto altro da modificare e l’editor stesso è un po ‘più difficile da padroneggiare rispetto alle versioni molto più semplici offerte sopra e sotto. Detto questo, è abbastanza intuitivo una volta capito.

Alla fine, però, se stai considerando Squarespace, si tratta solo di presentazioni. Shopify, BigCommerce e persino Wix ti offriranno esperienze di negozio online più ampie, ma nessuna sembrerà bella come Squarespace.

Le loro due opzioni di negozio online sono entrambe molto competitive, con il loro pacchetto Basic, che parte da $ 26 al mese, forse uno dei migliori valori a tutto tondo che abbiamo visto. L’opzione Avanzata inizia a $ 40 al mese.

3. Weebly

Piattaforma di e-commerce del sito Web di Weebly

A prima vista, Weebly non è una scelta ovvia per questo elenco. Sebbene siano un’opzione popolare per i siti Web di base, le loro soluzioni di e-commerce spesso vengono trascurate.

Ma non dovrebbero essere.

Innanzitutto, Weebly è facile da usare. Com’è facile? Se questa fosse una classifica per il software di e-commerce più semplice, vincerebbero. Di molto.

Hanno una buona selezione di temi che potrebbero non essere numerosi come Wix o dinamici come Squarespace, ma è un’ottima via di mezzo per portare a termine il lavoro. Anche il loro marketplace di app è sufficiente, ma non aspettarti un elenco di opzioni di lavanderia.

Ottenere il tuo negozio creato e online è il vero punto di forza di Weebly.

Non è necessariamente un sistema ridotto, ma è su misura per essere semplice. Quindi rimuove molte barriere che tengono a bada le persone con competenze tecniche limitate.

Per l’e-commerce, offrono quattro opzioni praticabili per la vendita online. I primi due livelli, tuttavia, sono restrittivi a causa delle commissioni di transazione e dei limiti rigidi del prodotto. Queste opzioni sono più per i siti Web che possono offrire alcuni prodotti o una piccola linea di prodotti in vendita.

I livelli Business e Performance, al prezzo di $ 25 e $ 38 al mese, rispettivamente, sono valori incredibili. Con prodotti illimitati, gestione dell’inventario e registrazione dell’iscrizione, hanno molti strumenti utili per garantire il successo dell’e-commerce.

Forse più di ogni altra opzione che elenchiamo, Weebly è la scommessa migliore per i non iniziati, che vogliono gestire un’attività o un negozio online ma non hanno idea di come farlo.

Le migliori piattaforme self-hosted

Le piattaforme self-hosted, comunemente note anche come software open source, sono in qualche modo simili alle loro controparti ospitate. Si occupano di modelli a tema, utilizzano plugin per aumentare la funzionalità del tuo sito (simile alle app) e sono ottimi modi per creare un negozio basato sul web per le tue esigenze di e-commerce.

Ma come abbiamo già visto in precedenza, l’e-commerce in hosting autonomo è uno sforzo molto più personalizzabile e altamente tecnologico. Per non parlare del fatto che dovrai anche procurarti il ​​tuo host web.

Ciò non significa che un principiante o qualcuno con competenze tecniche limitate non possa creare un negozio online con software open source. Molte persone lo fanno mentre parliamo e con successo.

Preparati per un investimento più significativo del tuo tempo e una curva di apprendimento molto più ampia di un fornitore tutto in uno. A meno che ovviamente non ti senta a tuo agio con il codice o che tu possa assumere qualcuno per gestire i dettagli per te.

Detto questo, entriamo nelle prime tre piattaforme di e-commerce open source self-hosted.

1. WordPress con WooCommerce

WordPress con la piattaforma di e-commerce WooCommerce

Quando si tratta di creare siti Web, WordPress è lo standard. Sì, abbiamo parlato molto delle opzioni ospitate più semplici, ma per pura flessibilità e libertà, nulla è superiore a WordPress.

Per ottenere la funzionalità di e-commerce sulla piattaforma open source, è sufficiente aggiungere un plug-in. Mentre ci sono alcune opzioni aggiuntive, la più popolare tra queste è WooCommerce.

C’è molto da apprezzare con la combinazione del software WordPress e del plug-in WooCommerce. Il vantaggio principale è che a differenza di altre piattaforme open source, WordPress è molto intuitivo per coloro che non hanno un background di costruzione del sito.

Sì, un po ‘di conoscenza porterà all’inizio a un’esperienza più fluida, ma WordPress è il massimo del software “scherza con esso”.

L’interfaccia primaria è semplice e, sebbene si usi un editor di anteprima invece della versione WYSIWYG, il flusso di lavoro di base è abbastanza chiaro da capire. La tua dashboard è anche facile da navigare e, in caso di problemi, la vasta community di WordPress è lì per aiutarti.

Puoi scegliere tra oltre duemila temi (la maggior parte dei quali sono gratuiti e funzionano con WooCommerce) e ampliare ulteriormente le loro capacità da un marketplace con oltre 50.000 plug-in. Non preoccuparti; ha anche un’eccellente funzione di ricerca.

Per quanto riguarda il plugin WooCommerce, aggiunge molta dimensione e costituisce un ottimo negozio online.

Le funzionalità essenziali includono moltissimi gateway di pagamento variabili, l’aggiunta di prodotti illimitati e la possibilità di aggiungere descrizioni e tag altamente specializzati.

Puoi anche personalizzare aspetti più dettagliati del tuo negozio aggiungendo email di conferma, creando un checkout con marchio o estendendo le tue capacità di vendita con download digitali e abbonamenti.

Come abbiamo detto, non hai bisogno di competenze di programmazione per utilizzare efficacemente WordPress e WooCommerce, anche se si prestano in modo significativo alla tua creazione di un sito Web e di un negozio davvero unici per i tuoi clienti. Ripassare alcuni principi di base del codice potrebbe rivelarsi utile a lungo termine.

C’è un motivo per cui WordPress continua a essere l’opzione del sito Web più popolare e insieme a WooCommerce come plug-in di e-commerce molto pubblicizzato. Funzionano e funzionano bene.

Anche se entrare nel mondo del codice è un po ‘intimidatorio, la soluzione WordPress è un’ottima piattaforma su cui acquisire esperienza durante la costruzione del tuo negozio online.

2. Magento

Piattaforma e-commerce Magento

Molti sostengono che Magento sia la migliore soluzione di e-commerce disponibile oggi sul mercato. E sarebbero corretti. Il problema però è l’accessibilità.

Magento è una piattaforma di livello aziendale che sembra avere una versione base e gratuita disponibile per chiunque. Il livello premium di primo livello, tuttavia, ti porterà ovunque da $ 20.000 a $ 25.000 all’anno.

Quindi perché includerlo qui?

Perché è una soluzione ideale per le aziende di livello medio-alto che cercano sia di cementare una base di clienti attuale sia di ampliare la loro portata di e-commerce.

Se hai bisogno di più convincenti, Coca-Cola, Burger King e i rivenditori nazionali Munchkin e Zumiez sono solo alcuni dei marchi che utilizzano Magento per le loro esigenze di negozio online.

Come piattaforma open source, la personalizzazione può prendere qualsiasi direzione la tua azienda ritenga adeguata. Include funzionalità come una libreria di oltre 5.000 plug-in per espandere la funzionalità e una vasta rete di supporto di colleghi utenti e sviluppatori che forniscono risorse eccellenti mentre usi il software per far crescere il tuo e-commerce.

Inoltre, l’apparato di segnalazione è esteso ed è costruito per esigenze globali, ma si rivela ugualmente vantaggioso per i marchi regionali.

La versione della community, per chi è abbastanza avventuroso da affrontare, non è una configurazione intuitiva. A differenza di WordPress, dove alcune conoscenze tecniche sono utili ma non del tutto necessarie, Magento richiede molta pazienza e uno o due sviluppatori, per creare un sito funzionante entro un ragionevole lasso di tempo.

Magento è un gioco da ragazzi per i marchi nazionali e regionali che desiderano un potente strumento di e-commerce funzionante per loro, e non si oppongono al prezzo conoscendo il potenziale ROI che potrebbero ricevere.

Se sei un’azienda individuale o più piccola, questo probabilmente non è lo strumento più vantaggioso per te. Tuttavia, se la conoscenza dello sviluppo è già disponibile o disponibile a un costo ragionevole, potrebbe valere la pena dedicare tempo e sforzi alla scelta dell’opzione gratuita per la comunità.

Il vantaggio di un negozio online di successo potrebbe essere eccezionale.

Inoltre, il gigante della tecnologia Adobe ha ufficialmente acquisito Magento Commerce a partire da giugno 2018. Sebbene sia difficile conoscere l’impatto diretto che ciò avrà, è sicuro aspettarsi che altre innovazioni arrivino sulla piattaforma di e-commerce.

3. OpenCart

Piattaforma di e-commerce OpenCart

La nostra ultima opzione arriva tra WordPress e Magento.

Non accessibile come WordPress e il suo plug-in WooCommerce, il software di download gratuito OpenCart è molto più intuitivo di Magento.

Detto questo, alcune conoscenze di codifica fanno molta strada con questa piattaforma.

OpenCart simile a WordPress, ti consente di scegliere e cambiare temi con facilità. L’aggiunta di prodotti è anche relativamente semplice e nel giro di poche ore di lavoro, puoi avere ciò che equivale al più semplice dei negozi.

Per estenderlo a qualcosa di più solido, OpenCart fornisce l’accesso alle nozioni di base come valutazioni e recensioni dei clienti, gestione dell’inventario e gateway di pagamento multipli. Oltre a ciò, puoi aggiungere funzionalità multilingue, miglioramenti SEO, maggiore sensibilizzazione sui social media e la possibilità di aggiungere prodotti e download digitali.

Sebbene il mercato OpenCart sia impressionante, facciamo attenzione a sapere prima di scaricare. Molte delle estensioni sono gratuite, ma molte più fanno pagare un premio, con alcune più di $ 100.

Nel complesso, OpenCart è una pratica soluzione di e-commerce. Potrebbe non avere lo scopo e la popolarità di WordPress, ma è un software accessibile, facile da usare e con il giusto know-how, che può essere ridimensionato e personalizzato per soddisfare molteplici esigenze.

Le aziende di medie dimensioni trarranno il massimo da OpenCart, sebbene anche gli individui esperti di tecnologia e le piccole imprese possano trovare il proprio successo.

Conclusione

Anche se il numero di opzioni che abbiamo descritto può sembrare schiacciante, quando si tratta di trovare la soluzione di e-commerce non c’è motivo di affrettare la decisione.

Tutto ciò che abbiamo trattato è il miglior software di e-commerce disponibile. Ma come abbiamo affermato in apertura, non tutto funzionerà per te.

Il fattore critico è trovare ciò che serve meglio a te o alla tua azienda. Molte delle piattaforme ospitate offrono prove gratuite da 14 a 30 giorni e le opzioni del software open source hanno molte demo disponibili per visualizzare le loro capacità.

Provali.

Visualizzali.

Determina le funzionalità che ti piacciono e quelle che non ti piacciono.

Scopri se hai il tempo e le risorse per l’hosting automatico o se un pacchetto è un percorso migliore per te.

L’importante è essere onesti su dove sono le tue esigenze di e-commerce e dove vuoi portarle. Senza dubbio, una volta trovata la soluzione giusta, lo saprai, i tuoi clienti lo sapranno e anche i tuoi profitti lo sapranno.