Le cinque leggi dell’oro

Viviamo in un’epoca impaziente e quando si tratta di denaro ne vogliamo di più ora, oggi, non domani. Che si tratti di un deposito per un mutuo o di cancellare quelle carte di credito che ci esauriscono le energie molto tempo dopo che abbiamo smesso di goderci ciò che abbiamo acquistato con loro, prima è meglio è. Quando si tratta di investire, vogliamo facili prelievi e rendimenti rapidi. Da qui l’attuale mania per le criptovalute. Perché investire in nanotecnologie o apprendimento automatico quando Ethereum è bloccato in una spirale ascendente senza fine e Bitcoin è il dono che continua a dare?

Un secolo fa, lo scrittore americano George S Clason ha adottato un approccio diverso. In The Richest Man in Babylon ha dato al mondo un tesoro – letteralmente – di principi finanziari basati su cose che potrebbero sembrare antiquate oggi: cautela, prudenza e saggezza. Clason ha utilizzato i saggi dell’antica città di Babilonia come portavoce per i suoi consigli finanziari, ma quel consiglio è rilevante oggi come lo era un secolo fa, quando incombevano il crollo di Wall Street e la Grande Depressione.

Prendiamo ad esempio le cinque leggi dell’oro. Se stai cercando di mettere le tue finanze personali su basi solide, ovunque tu sia nella vita, queste sono per te:

Legge n. 1: L’oro arriva volentieri e in quantità crescente a chiunque metta almeno un decimo del proprio guadagno per creare un patrimonio per il proprio futuro e quello della propria famiglia. In altre parole, risparmia il 10% del tuo reddito. Minimo. Risparmia di più se puoi. E quel 10% non è per le vacanze del prossimo anno o per un’auto nuova. È a lungo termine. Il tuo 10% può includere i tuoi contributi pensionistici, ISA, obbligazioni premium o qualsiasi tipo di conto di risparmio ad alto interesse/accesso limitato. OK, i tassi di interesse per i risparmiatori ora sono ai minimi storici, ma chissà dove saranno tra cinque o dieci anni? E l’interesse composto significa che i tuoi risparmi cresceranno più velocemente di quanto pensi.

Legge n. 2: L’oro lavora diligentemente e con soddisfazione per il saggio proprietario che trova per esso un impiego redditizio. Quindi, se stai cercando di investire piuttosto che risparmiare, fallo con saggezza. Nessuna criptovaluta o schemi piramidali. Ci stiamo concentrando sulle parole “redditizio” e “occupazione”. Fai lavorare i tuoi soldi per te, ma ricorda che il meglio che puoi sperare da questo lato dell’arcobaleno è un rendimento costante a lungo termine, non vincite alla lotteria. In pratica, è probabile che ciò significhi azioni di società affermate che offrono un dividendo regolare e una costante tendenza al rialzo del prezzo delle azioni. Puoi investire direttamente o tramite un gestore di fondi sotto forma di fondi comuni, ma prima di separarti con un solo centesimo, vedi le leggi 3, 4 e 5…

Legge n. 3: L’oro si aggrappa alla protezione del proprietario prudente che lo investe sotto il consiglio di chi è saggio nel maneggiarlo. Prima di fare qualsiasi cosa, parla con un consulente finanziario qualificato ed esperto. Se non ne conosci uno, fai qualche ricerca. Dai un’occhiata su Internet. Che competenza hanno? Che tipo di clienti? Leggi le recensioni. Chiamali prima e fatti un’idea di cosa possono offrirti, quindi decidi se un incontro faccia a faccia funzionerà. Dai un’occhiata ai loro accordi sulle commissioni. Sono indipendenti o legati a una particolare società, sotto contratto per promuovere i prodotti finanziari di quella società? Un consulente finanziario decente ti incoraggerà a mettere in atto le basi: pensione, assicurazione sulla vita, un posto dove vivere, prima di indirizzarti verso gli investimenti nei mercati emergenti e i viaggi nello spazio. Quando sei soddisfatto che tu’ Ho trovato un consulente su cui poter contare, ascoltalo. Fidati dei loro consigli. Ma rivedi la tua relazione con loro a intervalli regolari, diciamo annualmente, e se non sei felice, cerca altrove. È probabile che, se il tuo giudizio è stato corretto in primo luogo, rimarrai con lo stesso consulente per molti anni a venire.

Legge n. 4: L’oro sfugge a chi lo investe in attività o scopi a lui sconosciuti o che non sono approvati da chi ne è esperto. Se hai una profonda conoscenza della vendita al dettaglio di prodotti alimentari, investi con tutti i mezzi nella catena di supermercati che sta aumentando la quota di mercato. Allo stesso modo, se lavori per un’azienda che ha un regime di partecipazione azionaria dei dipendenti, ha senso trarne vantaggio, se sei sicuro che la tua azienda ha buone prospettive. Ma non dovresti mai investire in alcun mercato o prodotto finanziario che non capisci (ricorda il Crash!) O che non puoi ricercare completamente. Se sei tentato di cimentarti nel commercio di valuta o di opzioni e hai un consulente finanziario, parla prima con lui. Se non sono all’altezza, chiedi loro di indirizzarti a qualcuno che lo sia. Meglio di tutto, stai alla larga da qualsiasi cosa tu’

Legge n. 5: L’oro fugge chi cerca guadagni impossibili o chi segue i consigli allettanti di imbroglioni e complotti o chi si fida della propria inesperienza. Di nuovo, la quinta legge segue la quarta. Se inizi a setacciare Internet alla ricerca di consigli finanziari e idee per la creazione di ricchezza, la tua casella di posta sarà presto piena di “imbroglioni e intriganti” che ti promettono la terra se investirai £ 999 nel loro “sistema” per trasformare £ 1 in £ 1XXXXXX su il Chicago Mercantile Exchange. Ricorda, l’unico che fa soldi in una corsa all’oro è quello che vende pale. Acquista la pala sbagliata e ti indebiterai rapidamente. Non solo pagherai attraverso il naso per un sistema che non ha valore comprovato; seguendolo probabilmente perderai molto di più del prezzo che l’hai pagato. Per lo meno dovresti controllare le recensioni autentiche del prodotto. E non acquistare mai alcun sistema, veicolo di investimento o prodotto finanziario da alcuna società che non sia registrata da un organismo di vigilanza nazionale, come la Financial Conduct Authority per il Regno Unito.

Queste cinque leggi valgono più dell’oro stesso… La prossima volta esamineremo le sette cure di George S. Clason per una borsa magra.