ibdi.it

La struttura video utilizzata dalle grandi agenzie per creare video di successo

Quando si tratta di promuovere e far crescere un’azienda, tutti sanno che il video è il re. Ma ciò che spesso viene trascurato sono gli effettivi passaggi da seguire per realizzare un video di grande successo che ispira il suo pubblico.

Se hai alcuni video disponibili adesso, poniti queste domande per valutare se servono o meno la tua azienda e il tuo prodotto:

Rispondere “no” a nessuno di questi può significare che i tuoi video e le tue campagne di marketing video esistenti  non raggiungono il segno, ed è tempo di ripensare la tua strategia. Per il prossimo round, assicurati di iniziare con una mappa o un piano di attacco chiari che garantiscano che stai producendo contenuti pertinenti, coinvolgenti e, soprattutto, motivando gli spettatori ad agire.

Se guardi una campagna di marketing di qualsiasi video vincente, noterai un thread comune: è tutto sulla struttura del video. Quindi oggi è il tuo giorno fortunato!

Ecco una visione d’occhio del processo in 3 passaggi che le migliori agenzie pubblicitarie e di branding giurano per creare video dinamici che guidano enormi vendite per i loro clienti.

Fase 1: ricerca

Se stai presentando un prodotto o un servizio che non ha il potenziale per diventare una soluzione praticabile per il tuo mercato di riferimento, realizzare un video su quel prodotto o servizio è una perdita di tempo e denaro.

La fase di ricerca iniziale è progettata per convalidare lo scopo del tuo video e assicurarti di essere sicuro del tuo prodotto e della sua capacità di vendita. Ciò significa conoscere il tuo pubblico di destinazione e acquisire una comprensione intima dei loro desideri, bisogni e punti di dolore. Usa i seguenti suggerimenti per aiutarti a capire chi potrebbero essere i tuoi migliori clienti e perché hanno bisogno del tuo prodotto.

Conosci il prodotto usandolo spesso e chiedendo ad altri intorno a te di usarlo e fornire feedback. Prova a determinare se la domanda è lì.

fonte

Determina il tuo pubblico di destinazione con domande come:

  • Quale fascia d’età ha bisogno di questo prodotto? Fai marketing per adolescenti o giovani adulti? E gli anziani?
  • Dove vivono i tuoi clienti target? Hai un’azienda locale di mattoni e malta? La tua azienda è basata sul web? Intendi indirizzare le persone a livello nazionale o addirittura globale?
  • A quale fascia di reddito commercializzerai? Forse vendi prodotti di fascia alta. O forse vuoi indirizzare un mercato con un budget limitato.
  • Commercializzerai il prodotto ad aziende o consumatori? Vendete prodotti business-to-business (B2B) o direttamente ai consumatori (B2C)?

Al termine della fase di ricerca, dovresti completare i seguenti passaggi:

  • Stabilisci i problemi maggiori che stai cercando di risolvere
  • Determina se il tuo prodotto è qualcosa che i potenziali clienti sanno che vogliono o qualcosa che devono sapere esiste prima
  • Scopri cosa amano i tuoi clienti e cosa apprezzano
  • Capire il punto di svolta dei clienti e determinare cosa devono capire prima che si convertano
  • Scopri i maggiori dubbi sul prodotto e pianifica come contrastare / risolvere ciascuno
  • Cerca i tuoi concorrenti e i prodotti alternativi là fuori, quindi identifica come il tuo prodotto è migliore

Sviluppare questi dettagli ti aiuterà a trovare un modo per mostrare quanto è necessario il tuo prodotto oggi sul mercato e perché i clienti dovrebbero scegliere te rispetto ai tuoi concorrenti. Questi punti di definizione serviranno come base per la storia del tuo video.

Dive Deeper:

Fase 2: sviluppo del concetto

fonte

Quando sviluppi l’idea per il tuo video, puoi utilizzare le informazioni chiave emerse dalla fase di ricerca per assicurarti che il tuo concetto si adatti perfettamente al prodotto.

Dal momento che la storia è la cosa che distinguerà il tuo video dagli altri media e creerà coinvolgimento con il tuo pubblico, non lesinare sulla creatività durante lo sviluppo del concetto . Quando fai il brainstorming del tuo concetto video, non aver paura di fare qualcosa di audace.

Ecco quattro cose che puoi fare per sviluppare un ottimo concept video:

1) Innanzitutto, scegli il giusto tipo di video

Scegli il tipo di video che sarà più efficace per la tua strategia di marketing. Ecco 13 tipi diversi:

  • Video di siti Web:  possono essere aggiunti a varie pagine di un sito Web, inclusa la pagina “Home” o “Informazioni”, per aumentare il coinvolgimento e spiegare ciò che il tuo marchio ha da offrire. Assicurati che sia breve, dolce e al punto.
  • Video dimostrativi sul prodotto   Aiuta a sottolineare le funzionalità chiave e ciò che differenzia il tuo prodotto dal resto. Particolarmente adatto per articoli più complessi  – o ingannevolmente semplici, come questo video dimostrativo per copricapo BUFF® originale:
  • Testimonianze video – Mostra perché le persone reali (non attori o portavoce dell’azienda) amano la tua azienda o il tuo prodotto.
  • Video di annunci : fai il debutto dei tuoi prodotti o servizi più recenti e crea un brusio prima del rilascio.
  • Video di istruzioni / istruzioni – Uno dei tipi più popolari di video. Mostrare alle persone come risolvere il loro problema con il prodotto o la guida aiuta a creare fiducia e ad attirare clienti.
  • Video di formazione – Ideali per formare nuovi dipendenti e clienti per mostrare loro come utilizzare il prodotto. Più dettagliato e / o avanzato di un video dimostrativo di prodotto.
  • Video delle interviste ai leader del team – Evidenzia il team più importante della tua azienda ( incluso il CEO ), cultura, stile, passione, scopo e approccio.
  • Video del profilo aziendale  – Spiega cosa fa la tua azienda , come lo fai e perché sei migliore dei tuoi concorrenti.
  • Video di presentazione degli investitori – Una presentazione “a colpo d’occhio” che mostra perché gli investitori dovrebbero entrare a far parte della tua azienda.
  • Video dimostrativi dell’app – In primo piano negli app store per mostrare la tua app e aumentare i download e l’entusiasmo dei clienti.
  • Video di crowdfunding – Ottimo per campagne di crowdfunding per aiutare a coinvolgere un pubblico, spiegare la tua campagna e stimolare i contributi.
  • Spiegazione dei video di animazione: spiega rapidamente come funziona un prodotto in modo accattivante. I video di spiegazione animata sono molto popolari, ma puoi anche usare l’animazione della lavagna o l’azione dal vivo.
  • Video sullo stile di vita  Mostra al pubblico che tipo di stile di vita supporta il tuo prodotto per evocare emozioni e stimolare l’azione.

Dive Deeper: 

2) Mostra come il tuo prodotto è migliore della concorrenza

Il modo migliore per farlo è andare dal cliente. Guardare attraverso le recensioni e parlare con i consumatori che hanno avuto esperienza diretta aiuterà a identificare come i consumatori stanno differenziando il prodotto.

  • Prova a guardare le recensioni di Amazon per vedere cosa dicono i clienti (in particolare le recensioni non soddisfatte):

  • Usa i tuoi test (e test sui prodotti della concorrenza) per vedere cosa rende il tuo prodotto superiore.
  • Esegui un sondaggio con i clienti precedenti per vedere cosa li ha fatti acquistare e continuare ad amare il tuo prodotto.

Se stai solo parlando con i team interni dei differenziatori, molto spesso non sarai fuori di testa su ciò che i consumatori apprezzano davvero nel prodotto / marchio.

Dive Deeper:

3) Il concetto è interessante?

Assicurati che il concetto su cui ti accontenti sia sorprendente, attiri l’interesse dello spettatore e porti a casa il punto con successo.

Ti consigliamo di iniziare a compilare tutti i video che ti hanno mai parlato o che ti hanno appena fatto riflettere. Qui è dove puoi liberare la tua ispirazione e creatività.

  • Per elaborare grandi concetti, puoi iniziare guardando i tuoi concorrenti per vedere come hanno spiegato il loro prodotto. Ricorda solo che non vuoi copiarli; devi essere unico per distinguerti.
  • Quindi guarda settori e prodotti completamente diversi per vedere che tipo di concetti video hanno usato . Forse puoi mettere in risalto per la prima volta un concetto più vecchio nel tuo settore.
  • Assicurati che il tuo concept si adatti al tuo prodotto. Non tutti i buoni concetti sono buoni per il tuo progetto, quindi non provare a forzare un concetto che non è adatto.

Tieni presente che gli esperti di marketing possono spesso diventare imitatori quando si tratta di pubblicità  : ogni annuncio inizia a fondersi e presto tutti i marchi hanno gli stessi spot pubblicitari. Non ti incastrare.

4) Puoi realisticamente produrre il video?

Decidi se il tuo video può essere girato nel rispetto del budget e con i luoghi, gli oggetti di scena e gli attori a cui hai realisticamente accesso.

I budget non determinano il successo di un video, ma una corretta comprensione del budget influenza fortemente l’esperienza di creazione del video. Quando tutti i membri del team di produzione hanno una forte comprensione dell’ambito e dei fondi, mantengono tutti sulla stessa pagina e si muovono allo stesso ritmo.

  • Questo è spesso trascurato quando le persone fanno brainstorming, il che va bene perché questo è il brainstorming, ma prima di bloccare un concetto assicurati che sia realistico.
  • Verifica quali località, attori o oggetti di scena hai già a disposizione (ovvero che non devi noleggiare o acquistare). Esistono ottimi strumenti per aumentare il valore di produzione del video senza aumentare il budget, come:
  • Cerca i luoghi delle riprese che puoi utilizzare (potrebbe essere necessario semplificare il concetto per adattarlo al tuo budget). Forse è necessario rimuovere alcuni caratteri extra o utilizzare una posizione alternativa.

Ricorda che esplosioni, colpi di gru e sequenze di azioni sono fantastici, ma sono costosi. Mantieni il tuo concetto realistico e non lasciare che i tuoi succhi creativi vaghino troppo lontano.

Dive Deeper: 20 consigli di pre-produzione per creare contenuti video di successo

Fase 3: strutturare il video per il successo

Una volta terminato il lavoro in background e sviluppato un concetto geniale per il tuo video, è tempo di elaborare una buona storia che attiri l’attenzione delle persone e le curi abbastanza curiose da guardare l’intero video.

Ecco le agenzie di formula vincenti in 6 parti che si affidano per sviluppare una struttura di script di successo:

1) Crea il gancio

Il “gancio” del tuo video è l’idea, il problema o il punto di vendita che ha lo scopo di catturare l’attenzione del tuo spettatore fin dall’inizio . Poiché i contenuti interessanti possono essere altamente soggettivi, è una buona idea testare più hook sia internamente che una volta che il video viene pubblicato per vedere quali ottengono il feedback più positivo.

I colpi di scena unici possono aiutarti a catturare l’attenzione indivisa del tuo pubblico. Scopri come l’equipaggiamento idrico e aereo di Ingram ti urla letteralmente solo per smettere di scorrere:

Questo annuncio video UAG utilizza un’immagine accattivante di un laptop che cade dal cielo per attirare l’attenzione dei loro spettatori:

Altri suggerimenti per creare un ottimo gancio includono:

Aggiungi effetti visivi come scuotere immagini, far rimbalzare immagini o transizioni scorrevoli che sconvolgeranno lo spettatore e, allo stesso tempo, li incoraggeranno a continuare a guardare.

Aggiungere animazioni può rendere l’esperienza visiva più ricca.

Crea titoli di apertura accattivanti e assicurati di provare copie diverse.

Elimina lo sconto o offri presto nel video per ottenere un buon incentivo.

Inserire un’immagine sfocata all’inizio del video può incuriosire gli spettatori su ciò che l’immagine sfocata scoprirà.

2) Poni un problema

In altre parole, rispondi alla domanda: quali problemi devono affrontare gli utenti che questo prodotto risolverà per loro? In questo secondo passaggio, non solo evoca il problema, ma fai sentire il tuo pubblico davvero il problema (questo è il vantaggio dell’uso del video!). Gli spettatori non sono lì solo per guardare il tuo personaggio o i personaggi lottare; hanno bisogno di connettersi con il problema a livello personale e sentire il loro dolore.

Creando questa connessione con la trama, puoi guidare il tuo pubblico non solo a rimanere incollato ad esso, ma anche a iniziare attivamente a pensare a come trovare una via d’uscita dal loro problema.

Scopri come Airtable utilizza un modo divertente e creativo per presentare e risolvere un problema comune:

3) Mostra la soluzione

Nel video, il tuo prodotto o servizio è l’eroe della storia, quindi ora è la parte in cui fai una corretta introduzione:  mostri come il tuo prodotto o servizio porti un po ‘di sollievo al tuo personaggio (e, si spera, al tuo spettatore).

Cosa fa esattamente il tuo articolo e come risolve il problema? Evidenzia le funzionalità più interessanti e perché / come funzionano per risolvere il problema in un modo che ti differenzia dalla concorrenza. Fai questo passo bene e può diventare il punto di svolta del tuo video: il messaggio memorabile da asporto o di impatto che riesce a convincere le persone ad acquistare il tuo prodotto.

Guarda come FiberFix introduce la soluzione al problema che stanno risolvendo, in un modo davvero memorabile:

4) Chiedi di agire

L’invito all’azione del tuo video è la tua occasione per “cercare la domanda”, il luogo in cui chiedi agli spettatori di contattarti. Dovresti testare qui alcune diverse opzioni di vendita hard e soft, come spingerli ad acquistare, invitarli a visitare il sito Web per saperne di più o chiedere loro di compilare un modulo di contatto. Qualunque cosa tu scelga per il tuo CTA, assicurati di comunicare in modo molto chiaro cosa vuoi che lo spettatore faccia.

Scopri come la società VPN Hide My Ass! (HMA) chiede (e chiede e chiede e chiede) di fare clic sul loro CTA:

Dive Deeper: come creare inviti all’azione (CTA) con una migliore conversione dei contenuti

5) Dubbi diffusi

In questo passaggio, hai la possibilità di trasformare i dubbiosi in credenti toccando le preoccupazioni comuni e contrastandole. Più il prodotto è innovativo o unico, più sarà necessario rispondere ai dubbi e dare agli spettatori un motivo per considerare credibile la tua azienda e il tuo prodotto. I dubbi che hanno i consumatori sono spesso cose che mancano ai tuoi concorrenti, quindi spetta a te spiegare come sei diverso e migliore .

Per aiutarti a decidere quali problemi affrontare, prova a esaminare le recensioni dei prodotti per cercare casi in cui i clienti all’inizio erano scettici, quindi sono rimasti piacevolmente sorpresi o impressionati dopo aver utilizzato il prodotto. Sottolinea queste preoccupazioni nella tua narrativa video e poi CONOSCELI!

In pratica, Coin utilizza l’intero video per superare tutti i dubbi e le domande che gli spettatori avranno probabilmente:

6) Chiedi di nuovo

Infine, nel secondo invito all’azione, il tuo obiettivo finale è motivare chiunque non fosse convinto in precedenza a fare il passo successivo e fare un acquisto o indagare ulteriormente. Guidalo a casa ancora una volta con una domanda audace e rendi super facile per il tuo pubblico fare il passo successivo.

Dive Deeper:

8 video che puoi generare da un’intervista con il tuo CEO

9 aree SEO su cui concentrarsi per migliorare la visibilità del tuo video

9 suggerimenti per chiudere le vendite con contenuti video

SEO trascurato: ottimizzazione di immagini e video per la ricerca

Pensieri finali

La creazione di un video straordinario non riguarda esclusivamente la creatività o l’immaginazione. È molto più complicato di così. È un intreccio di creatività, obiettivi aziendali e struttura video.

Con la struttura video delineata sopra, ora hai la roadmap che le agenzie video usano per seguire questa linea sottile e per creare video dinamici che guidano enormi vendite.

Exit mobile version