Cerca

La storia del Blog: Una cronologia completa

storia del blog

Il blog è un’attività di journaling online in cui gli scrittori condividono le loro opinioni su un argomento per motivi personali o aziendali. Ha fatto molta strada dal suo inizio nel 1993, il che può essere concluso dal fatto che i ricercatori si aspettano più di 31 milioni di blogger negli Stati Uniti entro il 2020 , secondo un recente studio.

Nei primi anni, i blog sono emersi in diari personali o pagine online in cui le persone hanno trovato conforto facendo uscire i propri sentimenti e storie. Ma i blog di oggi non sono solo diari personali; sono scritti per attrarre clienti, creare marchi e fornire alle persone notizie, pettegolezzi e fatti interessanti.

Ma come sono diventati così popolari i blog? Come sono nati e come si sono evoluti dal loro inizio?

Continua a leggere mentre esploriamo la storia del blog e dove si dirige in futuro.

La storia del blog: una visualizzazione della sequenza temporale

Storia della cronologia dei blog

I blog sono parte integrante del mondo digitale: tutti li leggono se si basano su notizie, fatti o argomenti di media, intrattenimento o attualità. Ma i blog hanno percorso un lungo viaggio per arrivare qui – si è evoluto in modo drammatico dal passato quando i blog erano scritti solo su interessi personali.

I post del blog di oggi comprendono immagini, infografiche e una vasta gamma di informazioni e non solo testo.

È nato un blog! I primi anni (1993-1997)

nasce il blog

Le statistiche iniziali sono discutibili a causa della mancanza di registrazioni e archiviazione online nei primi giorni del blog. Tra i blogger originali di quel tempo, Justin Hall, uno studente universitario dello Swarthmore College, nel 1994 ha creato un sito web chiamato links.net per pubblicare i suoi scritti. Questi scritti si sono concentrati sui dettagli della sua vita, che ha condiviso con i suoi compagni studenti e lettori.

Il sito Web consisteva in brevi post con collegamenti condivisi che davano accesso al suo lavoro e ad altri siti Web. Dieci anni dopo il suo debutto, è stato intitolato “Il padre fondatore dei personal blogger” dal New York Times . Seguendo le orme di Giustino, molte persone hanno iniziato a bloggare su diversi argomenti. Il termine “blog” non è stato ancora coniato e questi siti web sono stati denominati “Diari online” o “Pagine personali”.

Nel 1997, il termine “weblog” è stato coniato da Jorn Barger, la mente dietro l’autorevole blog ” Robot Wisdom “. Il weblog era una combinazione di due parole: log che significa documentazione scritta e web presi dal world wide web.

Ciò ha posto le basi per una nuova era di blog che ha dato origine a molte piattaforme di blog .

Gli anni della crescita (1998 – 2002)

Storia del blog 1998 - 2002

Nei primi anni, i blogger dovevano scrivere codici per i loro siti Web, aggiungere una nuova pagina HTML al server con ogni voce o aggiornare la homepage con nuovi collegamenti.

Ma dopo qualche tempo, sono emersi strumenti che hanno semplificato il processo e reso più semplice la scrittura di blog per persone senza esperienza di programmazione. Uno di questi strumenti, Pitas, è stato lanciato all’inizio del 1999, seguito da Metafilter , che ha permesso agli utenti di pubblicare voci da pubblicare sul sito Web principale di Metafilter. L’uso di questi strumenti ha mostrato la crescente trazione dei blog, che ha aperto la strada alla sua evoluzione negli anni seguenti – che ha reso popolare il blog.

Nel 1998 è stata lanciata la piattaforma di blog Open Diary , che ha permesso ai suoi membri di commentare gli scritti degli altri e ha dato vita alla nuova tendenza di pubblicare i commenti dei lettori.

Lo stesso anno, i blog incentrati sul codice hanno lasciato il posto a soluzioni più accessibili. Così il termine weblog è stato semplificato e abbreviato in “blog” da Peter Merholz.

L’anno ha anche visto la nascita di siti Web di blog concorrenti come LiveJournal e Blogger . LiveJournal è stato fondato da Brad Fitzpatrick per rimanere in contatto con i suoi amici del liceo. Ha permesso ai suoi utenti di creare un blog e ospitarlo sul sito di LiveJournal con un dominio. Questa nuova piattaforma ha fornito un’unica area di testo aperto, a differenza dei suoi predecessori, che offriva campi di testo per un URL e un testo.

Nello stesso anno, Blogger è stata fondata da Pyra Labs e successivamente acquisita da Google per essere resa gratuita e accessibile a tutti gli utenti. Si è rivelato il più popolare tra i primi strumenti di blogging grazie all’introduzione di permalink. Con ogni voce su Blogger, all’utente veniva assegnato un URL permanente e condivisibile, che aiutava gli utenti ad accedere al contenuto che stavano cercando. Questa funzione ha attratto molti nuovi utenti e l’ha resa la piattaforma preferita da molti scrittori.

Con la crescente popolarità dei blog, nel mercato sono emersi molti nuovi strumenti che hanno aiutato le persone a integrare i loro blog con gli annunci pubblicitari per monetizzare il loro lavoro. Ha spianato la strada a sponsorizzazioni di marchi per blog adatti alla loro rispettiva nicchia e omaggi in cambio di sponsorizzazioni. Ciò ha cambiato il panorama dei blog e ha iniziato a trasformarsi di più in un’azienda.

Nel mainstream! (2003-2006)

Storia del blog 2003-2006

Il 2003 ha visto la nascita di altri due servizi di blogging che hanno reso il blogging mainstream nella prima società contemporanea. TypePad , che ospita blog per le principali società di media come BBC e WordPress che ha permesso agli utenti di progettare e creare blog completamente personalizzabili . E WordPress, che è il sistema di gestione dei contenuti più popolare al mondo.

Più tardi nello stesso anno, Google ha lanciato i suoi due prodotti di punta, AdSense e AdWords. Hanno permesso alle persone di integrare i loro blog con annunci pubblicitari per prodotti e servizi pertinenti. I blog hanno avuto un impatto significativo sul mondo in questo periodo. Sempre più persone si sono rivolte ai loro blog preferiti per contenuti pertinenti anziché sintonizzarsi sui loro televisori. Per questo motivo, la parola “blog” è stata nominata da Merriam Webster come parola per l’anno 2004.

Nel 2004, i blog video o i vlog hanno iniziato a guadagnare popolarità quando Steve Garfield ha caricato brevi video di proteste, manifestazioni e notizie sul suo sito web personale. Ha definito il 2004 “l’anno del video blog”. YouTube è stato lanciato l’anno successivo: era iniziato come sito di incontri e si è trasformato in una piattaforma di condivisione video dopo essere stata acquisita da Google nel 2006 .

Con il lancio di The Huffington Post nel maggio del 2005, i confini tra blog e notizie hanno iniziato a diventare oscuri e sempre più cyber giornalisti hanno iniziato a scrivere blog su notizie e affari attuali. È diventato un hub per giornalisti, editorialisti e blogger, che gli ha dato l’aura di un punto vendita.

Entrare a far parte della cultura moderna (2006-2008)

Storia del blog 2006-2008

Il 2006 ha visto l’ascesa del microblogging con l’origine di Twitter e il suo limite di 140 caratteri. Questa piattaforma ha guadagnato popolarità grazie alla disponibilità di funzionalità di social network aggiuntive.

Più tardi nel 2007, Tumblr è stata lanciata come la prima piattaforma ufficiale di microblogging che ha permesso agli utenti di pubblicare contenuti concisi con oggetti multimediali. Ha anche reso molto conveniente illustrare e apprezzare il contenuto di altre persone.

Ciò ha reso la comunicazione più semplice e le persone hanno iniziato ad esprimersi su tali piattaforme. Ma ha anche dato origine a tweet di odio e commenti offensivi sui blog, il che ha motivato Tim O’Reilly a proporre un Codice di condotta di Blogger in risposta a tutti i commenti odiosi.

Cementare il suo posto (2009-2011)

Storia del blog 2009 - 2011

Durante questo periodo, i blog avevano raggiunto la stagnazione e non si sono verificati cambiamenti significativi.

Nel 2009, con il debutto del blog di The White House, le persone si sono nuovamente interessate al blog. Inoltre, il film Julie e Julia, basato sul primo libro di Julie Powell su come diventare un food blogger di successo, è stato rilasciato con acclamazione e lode.

Un altro importante evento di blog durante questo periodo è stato l’aggiornamento della Panda di Google nel 2011, che ha selezionato ed eliminato i siti con contenuti di bassa qualità. Ciò ha comportato la cancellazione di molti blog che sono stati respinti da Google e una drastica riduzione della classifica dei motori di ricerca per molti altri.

Blog di oggi – In che modo si è evoluto il blog? (2012 fino ad ora)

Blog di giorno moderno

Il blog ha continuato a crescere a un ritmo costante sin dalla sua apertura. Ma ciò che ha cambiato il panorama dei blog è stato Medium che è stato creato nel 2012. È una piattaforma di pubblicazione di blog online che supporta scrittori professionisti e dilettanti, ma come Huffington Post e Buzzfeed, i confini tra l’essere un sito Web di blog o un sito Web di notizie sono sfocato.

Nel 2013, LinkedIn ha introdotto una piattaforma di blogging simile chiamata Pulse per utenti selettivi, che era disponibile per tutti nel 2015. Sebbene sia Medium che Pulse non abbiano la funzione di allocare nomi di dominio a un utente allo stesso modo di WordPress o Tumblr, consentono ai blogger per condividere i propri post con un pubblico più ampio – per generare più traffico.

Entro il 2016, il mondo dei blog era fiorente e WordPress ha colto questo momento per aggiungere l’estensione di .blog al suo elenco di URL. Ciò significava che le persone potevano ora scegliere un nome di dominio con l’estensione .blog, oltre ad altre estensioni di dominio come .com, .net e .org. Negli ultimi anni, gli utenti di WordPress producono oltre 70,5 milioni di nuovi post sul blog e 52 milioni di nuovi commenti mensili.

Oggi, il blog è la parte più critica della strategia di marketing e dei contenuti di qualsiasi azienda che mira a indirizzare il proprio pubblico con un messaggio sul marchio convincente e riconoscibile. Gli studi suggeriscono che gli esperti di marketing che privilegiano i blog nella loro strategia di marketing hanno 13 volte più probabilità di generare un ROI positivo.

L’aumento dei social media ha lasciato il posto a vlog e podcast , che ora rappresentano una parte significativa del mondo dei blog. Molti blogger scelgono contenuti multimediali attraverso piattaforme come Tumblr, Facebook Live, Snapchat e storie di Instagram.

Ciò ha cambiato il significato di un blog dal semplice essere un sito Web in cui le persone hanno scritto le loro opinioni in qualcosa in cui le persone condividono le loro opinioni ed esperienze. Con i siti web di social media che causano una riduzione delle ricerche organiche, l’ottimizzazione dei motori di ricerca è diventata lo strumento di marketing principale per attirare il pubblico.

Quindi il blog è destinato a rimanere, e le persone dovrebbero aspettarsi blog e piattaforme di blog migliori in futuro.

cronologia dei blog

Sentiti libero di usare questa Cronologia della cronologia dei blog sul tuo sito

Conclusione

Il blogging è cambiato considerevolmente dalla sua nascita negli anni ’90, ma ciò che non è cambiato è la sua importanza per un’azienda. Mentre alcune precedenti piattaforme di blog non sono più disponibili, nuove emergono ogni giorno. I blog si sono evoluti da diari personali e pagine online a piattaforme che supportano la libertà di parola e di opinione, su una varietà di argomenti come natura, scienza, salute, politica e cultura, ecc.

Il blog personale è diventato un blog professionale, che le aziende utilizzano per raggiungere i propri obiettivi di marketing e monetizzare attraverso annunci pubblicitari di prodotti e servizi pertinenti sui propri blog.

La popolarità di vlog e podcast suggerisce che il blog è qui per rimanere a lungo raggio. I canali o i metodi potrebbero cambiare, ma le persone scriveranno sempre su argomenti di cui sono appassionati e continueranno a condividerli con il pubblico.

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close