ibdi.it

La mia checklist finale prima di pubblicare un contenuto

Il contenuto è la linfa vitale di ogni blog, quindi è importante pubblicare ogni volta il meglio. Nel corso degli anni ho imparato come alcuni elementi sono importanti per il successo del tuo content marketing. Questi elementi spingono le persone a condividere, coinvolgere e fidelizzare il tuo blog. Tutti possiamo essere d’accordo senza il giusto tipo di pubblico che è fedele al tuo blog, avrai difficoltà a creare slancio. La prossima domanda è: quali sono questi elementi e cosa puoi fare per implementarli andando avanti. Mi piacerebbe andare su ciascuno di essi e elencarli come una lista di controllo. Poco prima di pubblicare i tuoi contenuti la prossima volta, passa a ciascuno di essi assicurandoti di averlo aggiunto ai tuoi contenuti.

Iniziamo e il tuo feedback sarà molto apprezzato.

 

1. Le persone hanno bisogno del contenuto?

Questo è molto importante perché vuoi scrivere di cose che le persone stanno cercando. Il contenuto fornisce valore solo quando sai che le persone hanno un problema comune che risolve. Questo è il motivo per cui farò sempre in modo di indagare le domande che le persone hanno nella mia nicchia prima di andare avanti. Una volta trovata una combinazione di argomenti o domande che le persone hanno, scriverò quindi contenuti di valore. Il prossimo,

Il fatto che sto scrivendo delle soluzioni alle persone in discussione, so che creerà un ronzio immediato con il mio pubblico. Ciò garantisce anche che ottengo le più alte quote sociali e impegno.

 

2. Processabile

Se hai letto il mio contenuto prima di allora, sai che aggiungo sempre dei passi fattibili verso la fine. Devi tenere a mente che molte delle persone che leggono i tuoi contenuti saranno i visitatori per la prima volta. Stanno cercando informazioni e modi per realizzare qualcosa. Ad esempio, hanno digitato una ricerca all’interno di Google e stanno cercando una soluzione attraverso i tuoi contenuti. È una buona idea fornire loro una soluzione completa, ma poi passi di azione che possono iniziare a implementare immediatamente. Mi piace aggiungere questi passaggi verso la fine del contenuto in modo molto organizzato.

Più semplici sono i miei passaggi, più saranno preziosi in grado di estrarre l’elemento che è ottimo per la fidelizzazione degli utenti.

 

3. L’unicità conta

A nessuno piace leggere gli stessi vecchi contenuti, quindi prova a trovare modi per rendere i tuoi contenuti unici. Sono sempre stato un grande fan per utilizzare strumenti come Buzzsumo.com per trovare contenuti della concorrenza basati sulle stesse parole chiave. Quindi visiterò ogni parte del contenuto per vedere cosa è diverso e cosa manca. Posso quindi creare un piano di gioco per aggiungere ciò che manca nel mio contenuto rendendolo diverso. Ecco alcuni suggerimenti e guarda se manca la tua competizione:

Quindi, qualsiasi cosa sia mancante, puoi aggiungerla ai tuoi contenuti rendendola più unica.

 

4. Metti a punto i titoli per i risultati

Questo è molto importante e devi sapere come ottimizzarli per ottenere l’esposizione. Ogni volta che scrivo contenuti includerò sempre le mie principali parole chiave nei titoli. Ciò aiuterà l’esposizione quando le persone sfiorano i risultati della ricerca e aumentano il CTR complessivo. Tuttavia, posizionare le parole chiave all’interno del titolo o dei titoli è ottimo per SEO perché aiuta Google con l’indicizzazione. Più parole “target” includi all’interno del titolo, migliore sarà il tuo sito indicizzato da Google. Queste parole chiave aiuteranno anche le classifiche generali. Il prossimo,

Avere parole chiave nei titoli e nel titolo è importante per garantire che i collegamenti siano costruiti nel modo giusto. Ad esempio, il testo di ancoraggio sarà basato sulle parole chiave di destinazione posizionate all’interno del titolo, sottotitoli e corpo.

 

5. Ottimizza Slug

Che cosa significa ESATTAMENTE? È per rendere l’URL più amichevole in modo da offrire al tuo pubblico informazioni su cosa aspettarsi. È anche molto importante per i motori di ricerca perché possono imparare molto dalle parole chiave all’interno dell’URL. Poiché il 90% delle persone utilizza WordPress, lo slug può essere regolato modificando un’impostazione all’interno del back-end. Detto questo, vai avanti e fallo ora, ma assicurati anche che lo slug includa la tua parola chiave principale. Quando Google indicizza la tua pagina, sarai in grado di classificare alcune parole chiave molto importanti e pertinenti.

 

6. Paragrafi più brevi

Ecco qualcosa che ho imparato fuori orario, ed è che i paragrafi più brevi ottengono molto più impegno. Le persone vengono disattivate da una confusione che le respinge alla fine. Tuttavia, scrivere paragrafi più brevi attirerà le persone a rimanere sulla pagina e sentirà che otterranno rapidamente il valore. Tuttavia, se passi a paragrafi più brevi, assicurati di essere più conciso nella tua scrittura. I visitatori sono lì per tirare fuori il valore da dove possono. Il prossimo,

All’interno dei paragrafi più brevi assicurati di avere spazio sufficiente allo stesso tempo. Con una spaziatura corretta si elimina la sensazione di confusione. Avere la giusta spaziatura sarà facile anche per gli occhi.

 

7. Rendi il contenuto navigabile

Ecco qualcos’altro che dovresti sapere e prestare molta attenzione a. Le persone che si trovano sul tuo sito web hanno bisogno di contenuti rapidamente. Ciò significa che non hanno troppo tempo per trovare le informazioni che stanno cercando. Detto questo, assicurati che il tuo contenuto possa essere sfogliato e che le parole chiave siano nel posto giusto. Pensaci in questo modo: cosa stai cercando quando leggi i contenuti? Stai cercando parole chiave target all’interno del contenuto … giusto? Quando vedi alcuni di loro in grassetto, pensi automaticamente di trovare la soluzione al tuo problema. Allo stesso tempo, continuerai a leggere il contenuto.

Andando avanti, cerca di incorporare questa stessa strategia nei tuoi contenuti aggiungendo, evidenziando e sottolineando tutte le principali parole chiave.

 

8. Aggiunta di collegamenti interni

Come qualcuno che sta leggendo contenuti, mi piacerebbe trovare le informazioni pertinenti, se possibile. Questi servono come risorse aggiuntive e possono contribuire ad aumentare il coinvolgimento generale. Quando leggo il contenuto, condivido non solo il contenuto che sto leggendo, ma anche qualsiasi altra risorsa aggiuntiva. Detto ciò, ecco cosa dovresti fare per assicurarti di mantenere il visitatore sul tuo sito il più a lungo possibile.

Innanzitutto, passa in grassetto o evidenziando le parole chiave “target” che rappresentano i tuoi contenuti e il tuo marchio. In secondo luogo, collegarli ad altri contenuti di alta qualità che il lettore troverà utili. Contenuto che si basa sul punto che stai tentando di promuovere o di mettere di fronte al tuo lettore. In terzo luogo, assicurati di disporre di tutti gli strumenti di marketing appropriati in ogni pagina come commenti, pulsanti di condivisione social, ecc. Quindi,

Non dimenticare come i collegamenti interni possono aiutarti nei motori di ricerca. Google ha dichiarato che i collegamenti in tutto il sito possono aiutare con l’autorizzazione generale del sito passando il succo di collegamento ad altre pagine.

 

9. Immagini per aiutare

Poniti questa domanda: hai aggiunto delle immagini per aiutarti a illustrare il tuo punto? Le persone visiteranno il tuo sito web / contenuti di tutto il mondo, quindi è importante che tutti comprendano il valore che stai cercando di fornire. Se ci pensi, perché le immagini e i video sono così popolari oggi? È perché presentano contenuti difficili in un modo in cui tutti possono comprenderli. Ricorda, più è facile il valore da comprendere, più persone si impegneranno in futuro. Il prossimo,

Le infografiche sono molto popolari e convenienti grazie agli strumenti che abbiamo a disposizione. Ad esempio, Piktochart.com è uno strumento drag & drop che ti permette di costruirli molto facilmente.

 

10. Collegamenti esterni

Gli utenti di WordPress sanno che quando si crea un collegamento esterno viene notificato l’altro sito web. Se a loro piace il valore, fornisci che accetteranno il link e restituiranno anche il favore che può aggiungere valore alla tua pagina attraverso un link ad alta autorità. Tuttavia, devi essere molto selettivo quando costruisci link ad altri siti web. Qui ci sono alcune cose da considerare quando si va avanti:

 

11. Meta Data

Prima di cliccare “Pubblica” assicurati di avere tutti i metadati sul posto. I dati del metatag sono importanti per Google per identificare il contenuto del tuo contenuto. Alcune parole chiave dovrebbero essere posizionate all’interno del titolo e della descrizione. In questo modo aumenta il CTR quando gli utenti guardano i tuoi contenuti nei risultati di ricerca. Allo stesso tempo, è importante includere le parole chiave all’interno dell’estratto che è di nuovo importante per i risultati di ricerca e l’indicizzazione.

 

12. Chiamata all’azione

Alla fine di tutti i miei contenuti mi piace aggiungere un invito all’azione. Molti dei lettori sono cercatori di contenuti per la prima volta alla ricerca di una soluzione. Ciò significa che dopo aver letto i tuoi contenuti potrebbero NON sapere cosa fare dopo. È sempre una buona idea includere un invito all’azione che possono seguire una volta arrivati ​​alla fine del contenuto. Questo invito all’azione può essere un sacco di cose come il pulsante, l’e-mail, l’acquisto, la richiamata, ecc. Tuttavia, qualunque cosa scegliate assicuratevi che sia correlata al vostro contenuto. È una buona idea mettere questo invito all’azione a metà o alla fine del tuo contenuto.

 

Riflessioni finali

Spero che questa checklist sia utile e la userai la prossima volta che scrivi contenuti. È importante avere le basi in atto prima di andare avanti. In questo modo creerai contenuti speciali e creerai un enorme impegno online con i tuoi visitatori. Se desideri ulteriori informazioni, effettua una ricerca rapida online e troverai più risorse.

 

Exit mobile version