Cerca

La guida definitiva per far crescere il tuo Business con l’Influencer Marketing

Qual è influencer marketing e, soprattutto, dovrebbe si essere sfruttando per il proprio marchio?

Il marketing può spingere anche l’imprenditore più incallito verso l’alto. Branding, parlare la lingua del tuo pubblico, scegliere le piattaforme appropriate per il tuo prodotto e capire quali strategie di marketing sono più efficaci per il tuo mercato di riferimento può essere una vera sfida.

Ma non devi affrontare tutto da solo.

L’influencer marketing è un ottimo modo per aiutarti a raggiungere un nuovo pubblico, aumentare la consapevolezza del marchio e aumentare il ROI e i profitti del tuo marketing.

Questa è veramente una guida epica, che copre tutto ciò che devi sapere sul marketing degli influencer, quindi leggi dall’inizio alla fine o fai clic sui capitoli in questo sommario per passare direttamente a un argomento specifico.


Sommario

  • CAPITOLO 1 : Primo, una breve panoramica del marketing di influencer (definizione, ROI, lezioni apprese)
  • CAPITOLO 2 : Come far crescere il tuo business con il marketing degli influenzatori reciprocamente vantaggiosi
  • CAPITOLO 3 : Come scegliere un influenzatore che è il migliore per la tua campagna di marketing
  • CAPITOLO 4 : 5 Hacks per iniziare una conversazione con un influencer
  • CAPITOLO 5 : Come rafforzare la strategia di acquisizione dei clienti con Influencer Marketing
  • CAPITOLO 6 : Influencer Marketing per SEO: come costruire collegamenti con Influencer Outreach
  • CAPITOLO 7 : Strumenti per trovare influenzatori e tenere traccia delle campagne di marketing
  • CAPITOLO 8 : Come lavorare con gli influenzatori di YouTube per far crescere il tuo marchio
  • CAPITOLO 9 : 11 Fatti che dovresti sapere sul marketing degli influencer B2B
  • CAPITOLO 10 : Tutto quello che devi sapere sul ROI di Influencer Marketing [infografica]

Capitolo 1: In primo luogo, una breve panoramica del marketing di influencer (definizione, ROI, lezioni apprese)

Questo primo capitolo è una panoramica generale del marketing degli influencer, da ciò che è un influencer a come scegliere una persona adatta al raggiungimento del ROI massimo con il marketing degli influencer a dove trovare influencer legittimi. (Oltre alla più grande lezione che abbiamo imparato facendo marketing influencer. 😀)

Quindi, secondo il sommario sopra, approfondiremo ogni aspetto del marketing degli influencer nei capitoli da 2 a 10.

1) Che cos’è Influencer Marketing?

L’influencer marketing è una strategia che le aziende utilizzano per promuovere i propri prodotti e servizi collaborando con utenti o blogger di social media popolari. Gli influenzatori di solito hanno un vasto pubblico coinvolto che i marchi possono attingere per costruire credibilità e persino guidare le vendite.

Quando vedi Beats by Dre , che ora è di proprietà di Apple, potresti chiederti perché fosse così popolare. È perché ogni singola celebrità, da LeBron James ai Kardashians, è apparsa in spot televisivi dicendo: “Ehi, devi indossare queste cuffie. Sono fantastici. Li indossiamo tutti. “

Questo è il marketing degli influencer.

Beats di Dre

La collaborazione con influencer è una strategia di marketing numero uno per molti marchi. La semplice risposta al perché influencer marketing funziona include questi vantaggi:

  • Raggiungi un pubblico più vasto
  • Crea fiducia per il tuo marchio
  • Fai crescere il tuo seguito sociale
  • Aumenta il traffico del sito
  • Ottieni più contatti
  • Promuovi le vendite

Quando vedi celebrità e altre persone famose che guardi mentre indossi cose o usi cose, hai molte più probabilità di fare altrettanto.

Gli influenzatori che tu vedi sui social media hanno poche centinaia di migliaia o più di un milione di seguaci su Instagram o Snapchat  o YouTube . Queste persone hanno costruito il loro pubblico guadagnato, motivo per cui sono chiamati influenzatori.

Tieni presente che creare un seguito è molto difficile. YouTube e Facebook stanno pagando queste persone con buoni soldi perché hanno un pubblico così vasto e organico .

Prenota la mia consulenza di marketing gratuita

2) Come sfruttare l’influencer marketing

Il modo più semplice per sfruttare il marketing degli influencer è pagare direttamente gli influencer per i post.

Prendi Instagram , per esempio. Ci sono tonnellate di modelli che spingono i loro prodotti proteici o bottiglie d’acqua o qualcosa di simile. Questi modelli vengono pagati per posta.

Non devi nemmeno essere una grande azienda perché questo tipo di marketing sia prezioso. In questo momento, c’è una società di cosmetici indiana interessata al marketing degli influencer che ci sta parlando. Sono disposti a pagare una buona quantità di denaro alle agenzie che le collegheranno con gli influenzatori.

influenza il marketing

Diciamo che sei nel commercio elettronico e stai spingendo i prodotti. Non hai necessariamente bisogno di influenzatori a livello di LeBron James o Kim Kardashian. L’altro giorno stavo parlando con un influencer con 500.000 follower. Le ho chiesto quanto guadagnava e lei mi ha detto che viene pagata circa $ 800 per posta. Ha 24 anni. A quell’età, questo è un sacco di soldi per pochissimo lavoro.

Se la tua azienda di e-commerce paga $ 800 per posta e il valore medio dell’ordine è di $ 50, puoi vedere come i numeri si sommano a tuo favore. Diciamo che uno dei post di questa donna ti dà $ 5.000 di ordini. È un affare che faresti tutto il giorno tutti i giorni. In effetti, cercherai ancora più influencer. Questo è qualcosa su cui vuoi raddoppiare.

Scopri di più nel Capitolo 2:  Come far crescere il tuo business con il marketing degli influenzatori reciprocamente vantaggiosi

3) Quali influenzatori dovresti assumere?

Non è sufficiente trovare influencer con un elevato numero di follower: questi numeri possono essere gonfiati artificialmente. La metrica davvero importante è la fedeltà dei follower.CLICCA PER TWEETQuando guardi le persone che hanno un milione di follower su Instagram , se ricevono solo un migliaio di Mi piace per foto, cosa ti dice? Il loro seguito non è fedele. Se qualcuno non ha un seguito fedele e dice: “Acquista questo prodotto. Usa questo servizio “, cosa pensi che accadrà? A nessuno importa.

SG Instagram Stories In che modo i marchi possono beneficiare di questa nuova funzione2

D’altra parte, se qualcuno ha un seguito fedele, riceverà più Mi piace, più commenti e più coinvolgimento per post.

Questo rapporto di fidanzamento più elevato è quasi impossibile da falsificare ed è una chiara indicazione che questo influencer ha avuto il tempo di costruire un seguito organico e leale.

Quindi, quando stai cercando di capire quali influenzatori reclutare, non solo scegliere quelli con il seguito più grande o decidere in base a quanto addebitano. Basalo esclusivamente sull’impegno che stanno ricevendo.

Scopri di più nel Capitolo 3: Come scegliere un influenzatore che è il migliore per la tua campagna di marketing

4) Raggiungimento del ROI massimo con gli influenzatori

Quando facciamo marketing influencer su Instagram, non guardiamo a quanti follower ha qualcuno, guardiamo solo a quanti mi piace per foto ottengono e quanti commenti ricevono perché:

  • Vogliamo assicurarci che il rapporto sia superiore al 5% per un pubblico più piccolo di 10.000-20.000 follower
  • Vogliamo assicurarci che il rapporto sia almeno del 3% per oltre 20.000 spettatori (questo è un buon segno che abbiamo a che fare con un seguito fedele)

Da lì, proviamo ad acquistare il maggior numero possibile di post negoziando e acquistandoli in pacchetti sfusi. Non fare una tantum. Devi farlo costantemente nel tempo. Proprio come Beats di Dre.

Se pagano una volta Kim Kardashian per indossare le cuffie, non faranno bene. Ma se pagano un sacco di influencer e lo fanno nel corso di sei mesi o un anno, inizia a avere un impatto. Crea un movimento.

Scopri di più nel Capitolo 10: Tutto ciò che devi sapere sul ROI di Influencer Marketing [infografica]

5) Dove trovare gli influenzatori

Ci sono piattaforme in cui puoi trovare gli influenzatori che stai cercando.

Che si tratti di giochi, bellezza o qualunque settore ti trovi, puoi utilizzare una piattaforma di marketing influencer come FameBit .

Famebit

Ordina gli influencer che desideri raggiungere per età, numero di follower, costo per coinvolgimento, costo per impressioni, ecc. È facile vedere chi è super popolare.

È fondamentalmente come fare offerte sugli spot pubblicitari e uno strumento come FameBit ti renderà la vita molto più semplice, soprattutto quando inizi per la prima volta.

Pensaci in questo modo:

  • Se vendi un prodotto di gioco, puoi inviarlo agli streamer di Twitch.
  • Se vendi qualcosa come bottiglie d’acqua, puoi spingerlo agli influencer sportivi.
  • Se hai un prodotto cosmetico, dovresti andare da un influencer di bellezza.
  • Ma se vendi software aziendale, l’influencer marketing probabilmente non è adatto a te.

Si tratta solo di targeting.

Scopri di più nel Capitolo 7: Strumenti per trovare influenzatori e tenere traccia delle tue campagne di marketing

6) La lezione più grande che ho imparato da Influencer Marketing

Ho provato l’influencer marketing per un po ‘di tempo. L’ho persino fatto per il mio marchio personale per vedere se posso aumentare la mia popolarità, il che contribuirebbe ad aumentare la consapevolezza generale del marchio di Single Grain  e Growth Everywhere .

Quello che ho scoperto è che quando i tuoi influenzatori pubblicano post sporadicamente, non hanno un grande impatto. Ma se hai un budget enorme e lo fai in modo coerente e frequente, puoi davvero iniziare un movimento.

Non ho il budget di Beats by Dre, quindi ho fatto la cosa migliore da fare. Ho cercato di pubblicare post degli influencer una volta alla settimana, ogni settimana, in un giorno specifico. Quando tutti gli influenzatori lo hanno fatto il lunedì o il mercoledì e sono rimasto fedele a quel programma, ho notato un impatto molto più grande.

Questo perché in quei giorni specifici migliaia di persone vedevano il mio nome e il mio marchio più volte da influencer diversi nello stesso spazio. Stanno pensando: “Wow, non vedo solo una o due foto, sto vedendo cinque o sei o sette lo stesso giorno da questa azienda o da questo prodotto o servizio. Forse dovrei verificarlo ora. ”

Ma quando qualcuno lo vede sporadicamente per una settimana, non ha un impatto tanto maggiore rispetto a quella frequenza di fuoco rapido in un breve periodo di tempo.

L’ultima cosa che voglio aggiungere è che dovresti tenere traccia del ROI del tuo influencer con codici coupon specifici. In questo modo è possibile monitorare l’efficacia di una determinata campagna da un determinato influencer.

Ora che hai una visione generale del marketing degli influencer, passiamo alla crescita del tuo business con il marketing degli influencer.

Per essere sempre aggiornato sul marketing degli influencer, dai un’occhiata alle 9 tendenze di marketing di Influencer che non puoi ignorare nel 2020

Torna in cima

Capitolo 2: Come far crescere il tuo business con il marketing degli influenzatori reciprocamente vantaggiosi

I referral sono da tempo una delle strategie di marketing più efficaci.

Se hai un problema e uno dei tuoi amici ti parla di un’ottima soluzione, ci sono buone probabilità che tu vada a comprarlo.

L’influencer marketing è proprio così – solo su larga scala. Quando gli influenzatori raccontano ai loro fan e follower quanto sia grande il tuo prodotto, c’è una possibilità molto più alta che il loro pubblico si converta, semplicemente perché hanno bisogno del prodotto e si fidano dell’influencer.

In genere, il venditore o il marketer fornirà un codice sconto speciale solo per il pubblico dell’influencer al fine di monitorare l’efficacia della campagna.

1) La crescita dei partenariati influenzatori del marchio

Ecco alcune statistiche stimolanti sul marketing degli influencer :

  • Il 70% degli abbonati YouTube adolescenti si fida delle opinioni degli influencer sulle celebrità tradizionali
  • Il 49% dei consumatori dipende dalle raccomandazioni dell’influencer
  • In media, le aziende generano $ 5,20 per ogni $ 1 investito nel marketing degli influencer
  • L’89%  degli esperti di marketing afferma che il ROI del marketing degli influencer è paragonabile o migliore di altri canali di marketing

Per questi motivi, i marchi e gli influenzatori stanno stringendo relazioni a lungo termine :

Partnership di influenza

Ad esempio, quando Motorola ha  lanciato una nuova linea di smartphone, si sono rivolti a influencer su YouTube per promuoverlo.

Perché YouTube Stavano già commercializzando il loro prodotto per un giovane demografico e si resero conto che quelle persone frequentavano molto questa particolare piattaforma.

Hanno scelto 13 influencer, ognuno dei quali ha realizzato il proprio video promuovendo gli smartphone. Uno dei video di maggior successo è stato realizzato da un influencer che lo ha legato a un razzo di 10 piedi! Il risultato finale è  stato:

  • 11,6 milioni di visualizzazioni
  • 38,1 milioni di impressioni sociali
  • 122.000 clic sul sito Web (80.000 dei quali erano visitatori per la prima volta)

Non dovrebbe sorprendere che lo spazio di marketing dell’influencer dovrebbe raggiungere $ 15 miliardi entro il 2022 :

Spesa di marketing di Business Insider Influencer

Poiché i costi degli annunci a pagamento continuano ad aumentare su piattaforme di social media come YouTube e Instagram, le aziende devono trovare un modo per sopravvivere. È qui che interviene il marketing degli influencer.

Lavorare con gli influencer può essere più economico della pubblicità a pagamento ed è molto più efficace perché puoi acquistare il fedele (e spesso enorme) follower dell’influencer.CLICCA PER TWEETSettori come la moda / la bellezza e la fotografia hanno visto un enorme aumento della popolarità del marketing degli influencer negli ultimi anni: il 57% delle aziende di moda  attualmente utilizza partnership di influencer e il 21% prevede di iniziare presto a sfruttarlo.

Quindi l’influencer marketing è una tendenza che presto svanirà o diventerà troppo saturata? O vale la pena saltarci dentro?

Siate certi che il marketing degli influencer non andrà via in qualunque momento presto semplicemente perché il numero incredibile di bulbi oculari sui social media continua a crescere. La popolarità dei social network, a sua volta, porta ad un aumento del numero di influencer, il che significa che è lì che è la spesa di marketing.

In effetti, il 65% dei budget di marketing degli influencer  aumenterà nel 2020.

Lo spazio di marketing dell’influencer ha ancora molta strada da fare prima che si saturi, anche se dovresti aspettarti che diventi presto più costoso perché funziona così bene.

Non sei ancora sicuro che dovresti saltare sul carro?

Dai un’occhiata per vedere se ci sono altri marchi nel tuo settore che pubblicano annunci con influencer. Probabilmente noterai che molti lo sono, e se qualcuno di loro ha pubblicato annunci per diversi mesi o anni, è un buon segno che funziona.

Anche se non vedi nessuno che lo utilizza nel tuo settore, potrebbe comunque valere la pena trovare un influencer altamente compatibile e testarlo.

2) Perché i marchi si affidano al marketing di Influencer

Poiché l’influencer marketing è ancora una strategia abbastanza nuova, continua a essere una soluzione praticabile per i professionisti del marketing che sono disposti a pensare fuori dagli schemi per costruire la fiducia con il loro pubblico di riferimento.

Ecco perché i marchi si affidano al marketing degli influencer.

Gli influenzatori hanno un potere reale

Non ci sono molte cose che guidano le vendite in modo più efficace del buon marketing passaparola :

Questo fa parte di un cambiamento generale nel modo in cui diamo priorità alle raccomandazioni rispetto agli annunci televisivi a pagamento, sulle riviste e sui giornali ed è difficile ignorare il potere di questi ambasciatori non ufficiali del marchio :

image2 2

Gli influenzatori sono sociali

Secondo Oberlo , tutti usano i social media, anche i tuoi nonni:

  • 90,4% dei millennial
  • 77,5% di Gen X
  • 48,2% dei baby boomer

generazione di utilizzo dei social media

Avere un forte seguito sociale è un modo dinamico per interagire con i clienti, che sono sui social media alla ricerca di  prodotti e marchi:

ricerca di prodotti sui social media

Gli influenzatori saranno probabilmente in grado di aiutarti a far crescere i tuoi social quasi da un giorno all’altro, semplicemente introducendo un gran numero di clienti mirati nelle tue pagine sui social media. Anche se non si convertono con la campagna dell’influencer iniziale, puoi ripetere il targeting con, ad esempio, gli annunci di Facebook .

Gli influenzatori influiscono sul tuo SEO

Avere un influencer ti aiuta ad aumentare i tuoi social media seguendo migliora anche il tuo SEO.

Come? Sebbene la presenza sui social media non sia un fattore di ranking confermato, è  un segnale per i motori di ricerca che hai un seguito sostanziale che equivale alla qualità del marchio. Come probabilmente saprai, i marchi sono davvero la strada per il futuro.

Prenota la mia consulenza di marketing gratuita

3) Brand + Influencer: rendilo reciprocamente vantaggioso

Proprio come qualsiasi relazione, l’influencer marketing dovrebbe essere una strada a doppio senso.

Se il tuo marchio è l’unica parte che beneficia, probabilmente non riuscirai a convincere nessuno a concordare una relazione con te, e se lo fanno, probabilmente non hanno un grande seguito.

La formula generale per la compensazione dell’influencer  è simile alla seguente:

$ 100 x 10.000 follower + extra = tariffa totale

Usa questa formula per avere un’idea di compensazione prima di iniziare a contattare le persone (ne parleremo più avanti). Assicurati di non far impallidire i tuoi potenziali partner e di offenderli prima ancora di iniziare il processo di negoziazione!

Esistono diversi modi per remunerare gli influenzatori:

  • Denaro contante. Questa è la forma più comune di compensazione e la maggior parte degli influenzatori preferisce questo metodo e lo richiederà. L’unica avvertenza è che la persona potrebbe non essere realmente investita nel tuo marchio e quindi non mettere il cuore nel progetto. Se la tua azienda ha le risorse, tuttavia, i dati confermano che questa è una delle tue migliori opzioni.
  • Prodotto o sconto gratuiti.  Perché non offrire a qualcuno un prodotto gratuito o uno sconto in cambio di un messaggio? Questo non deve essere l’unico accordo, ma è un buon modo per costruire una relazione. Nel tempo, è possibile eliminarlo gradualmente e optare per un’altra forma di pagamento.
  • Commissione . Questa è una vittoria, dato che entrambe le parti hanno skin nel gioco. Paghi la persona per condividere il prodotto del tuo marchio con il suo pubblico e qualsiasi vendita che genererà comporterà una commissione pagata all’influencer. Finché sei onesto con la struttura delle commissioni, questo è uno dei migliori accordi.
  • Libertà creativa.  Crowdtap ha condotto un sondaggio su 59 influencer, chiedendo loro cosa li ha convinti a lavorare con i marchi più di una volta e il 77% ha affermato che la libertà creativa è importante per loro:

Ragioni della partnership di Influencer

Con un accordo reciprocamente vantaggioso, la tua campagna di marketing influencer prospererà.

Imposta un budget, monitora il tuo ROI

Prima di eccitarti troppo e influenzare la tua bancarotta, è importante stabilire un budget.

NeoReach ha analizzato 2.000 campagne di marketing per influencer e ha scoperto che il valore mediatico guadagnato era in media $ 5,20 per $ 1 speso . In altre parole:

Per ogni dollaro speso nel marketing degli influencer, i marchi hanno generato oltre 5 volte più impressioni e impegni della pubblicità a pagamento.

Se questa è la tua prima avventura nel marketing degli influencer, inizia con un piccolo budget in modo da poter capire cosa funziona e cosa no.

Ecco un’idea di ciò che altre aziende stanno spendendo per il marketing degli influencer :

budget statistiche marketing influencer 2019 750x750 1

È facile esagerare con l’influencer marketing, poiché ogni opportunità ti attirerà in qualche modo, quindi è il tuo compito attenersi al tuo budget e spendere soldi solo quando ha senso farlo.

Per fare ciò, dovrai tenere traccia del ROI. Questo non solo ti mostra ciò che è e non funziona, ma ti mette anche in grado di modificare la tua strategia e aumentare il tuo budget in futuro ( approfondisci questo nel Capitolo 7: Strumenti per trovare influenzatori e tenere traccia delle tue campagne di marketing ) .

Contenuto correlato: Marketing passaparola – Che cos’è e come si fa ?

Torna in cima

Capitolo 3: Come scegliere un influenzatore che è il migliore per la tua campagna di marketing

Scegliere un influencer per la tua campagna di marketing non è sempre un compito facile.

Prima di raggiungere, assicurati di fissare gli obiettivi della tua campagna. Solo quando hai un obiettivo chiaro per la tua campagna puoi iniziare la ricerca. Quindi utilizzare gli strumenti elencati nella sezione 3 di seguito (Trova il tuo influenzatore ideale) o altri ingegnosi metodi di ricerca per trovare l’influencer appropriato per la tua campagna di marketing.

Una volta bloccato tutto, ricorda che il processo di creazione dovrebbe essere collaborativo, quindi devi comunicare costantemente con il tuo influencer e offrire informazioni pertinenti. Se la prima campagna di marketing dell’influencer va bene, potresti avere una relazione fruttuosa e di lungo periodo.

Esaminiamo come scegliere un influencer per potenziare la tua campagna di marketing.

Prenota la mia consulenza di marketing gratuita

1) Esempi di partnership di marketing con Influencer

Secondo il Consumer Review Survey di Bright Local, il 76% delle persone si fida delle recensioni online quanto di una raccomandazione personale, che porta a una conclusione molto importante:

I clienti ripongono la fiducia negli estranei completi più di quanto non facciano in aziende ben note.

E dopo aver letto una recensione positiva, un terzo delle persone visiterà il sito Web di un marchio e l’ 11% contatterà l’azienda :

Che-do-si-fa-dopo-lettura-a-positivi-review-1-scala

Diamo un’occhiata ad alcuni esempi di partnership di marketing influencer di successo.

Cristiano Ronaldo & Herbalife Nutrition

Un esempio di partnership di marketing con influencer è quello tra Cristiano Ronaldo e Herbalife Nutrition , che è iniziato nel 2013 ed è stato recentemente esteso al 2021:

Herbalife Nutrition, partner di Cristiano Ronaldo

Herbalife ha stretto una partnership con Cristiano Ronaldo, un calciatore portoghese di fama internazionale (ovvero calciatore), per il lancio del loro Herbalife24® CR7, un drink sportivo “progettato specificamente per soddisfare le esigenze nutrizionali della leggenda del calcio globale e favorire gli atleti di tutti i livelli. ”

Questo è l’effetto “magico” dell’influencer marketing: quando vedi o senti parlare di un prodotto o di un’azienda, lo associ automaticamente a una persona nota, come un famoso atleta o una star del cinema, e viceversa.

Ma non scoraggiarti pensando che se non sei un marchio grande e noto questo tipo di marketing non funzionerà per te. Non devi pagare una personalità di sei o sette cifre per fargli promuovere i tuoi prodotti. In effetti, la maggior parte degli influencer non è così notevole e famosa. Continuare a leggere….

Beatitudine cara e tè di Bigelow

Hai mai sentito parlare di Ashley, il blogger lifestyle di Cherished Bliss ? Molte persone probabilmente no.

Ma Bigelow Tea, uno dei marchi più riconosciuti nel settore del tè, le ha contattato per promuovere il loro tè. Ashley ha creato una ricetta per il tè freddo Bigelow con cubetti di ghiaccio alla limonata , che ha portato Bigelow a pagina una delle SERP per termini di ricerca competitivi come “tè freddo con cubetti di ghiaccio”:

influencer-marketing-Bigelow-Tea-ricetta

Questa campagna influencer ha generato oltre 32.000 blog , 44 milioni di impressioni e un aumento delle vendite di tè Bigelow del 18,5%.

Jérôme Jarre e Turkish Airlines

Una partnership influencer che non riguarda solo stili di vita e bevande è quella tra la stella francese Snapchat Jérôme Jarre e Turkish Airlines. Questa partnership è stata creata per aiutare a portare aiuti umanitari in Somalia milioni di persone erano alla disperata ricerca di cibo e acqua.

Jérôme ha usato l’hashtag #TurkishA AirlinesHelpSomalia per radunare i suoi seguaci per raggiungere il suo obiettivo di portare un intero aereo pieno di cibo e acqua in Somalia. Il suo Tweet è stato ripubblicato più di 24.5K volte e il suo post è stato apprezzato 72.9K volte su Instagram .

Jérôme non solo è stato in grado di raccogliere $ 1 milione di dollari per la Somalia in 24 ore, ma con la sua influenza, ha finito per riempire dieci  aerei con cibo e acqua.

Questi sono solo alcuni esempi di influenzatori, ma ce ne sono molti là fuori, grandi e piccoli, e ci sono possibilità che tu possa trovarne uno (o più) che sia perfetto per il tuo marchio o prodotto.

2) Imposta gli obiettivi principali della tua campagna Influencer

Prima di fare brainstorming per alcune straordinarie idee per la campagna o iniziare a cercare l’influencer dei tuoi sogni per sfruttare la sua influenza sul tuo pubblico, devi prima delineare i tuoi obiettivi.

Se non vuoi sprecare risorse preziose, ogni decisione che prendi deve avere un obiettivo finale. Continueremo il nostro esempio di Cristiano Ronaldo per renderlo comprensibile a tutti.

Supponiamo che tu sia una grande azienda che vende integratori alimentari e anche se hai un portafoglio abbastanza impressionante, non sei ancora diventato un punto di riferimento nel settore. Questa è una nicchia molto competitiva con molte aziende potenti in competizione , come MHP, Universal Nutrition e Gaspari Nutrition, quindi devi distinguerti.

Quando scrivi gli obiettivi della tua campagna, dovresti tenere a mente tre aspetti molto importanti:

  • Destinatari (età, genere, posizione, studi, reddito, ecc.)
  • Ruolo principale dell’influencer
  • Il ruolo dell’influencer durante la campagna

Un influencer per questa particolare campagna deve avere meno di 40 anni, ben noto nel settore dello sport, e avere una giovane base di fan. Poiché vogliamo dare una spinta al nostro marchio, l’influencer deve avere una base di 8 cifre o più . Ronaldo ha 200 milioni di follower sui social media, il che lo rende un candidato ideale.

L’obiettivo principale di questa campagna è aumentare le vendite del 30% nei primi tre mesi. Includerà almeno sei post sui social media dall’influencer in questi tre mesi e ci sarà un annuncio di 20 secondi che sarà condiviso sui canali dei social media (principalmente Facebook, Youtube, Twitter e Instagram).

Perché 20 secondi? Perché, secondo YouTube, la fidelizzazione degli utenti diminuisce dei primi 15 secondi dell’annuncio .

Tempo di visione del video

fonte

Quando si imposta l’obiettivo della propria campagna, devono essere   SMART

  • Specifico
  • Misurabile
  • realizzabile
  • Pertinente
  • Vincolato dal tempo

Il nostro obiettivo è molto specifico: vedere un aumento delle vendite del 30%. Puoi facilmente misurare i suoi progressi e raggiungerlo non è irrealistico. L’aumento delle vendite è molto rilevante per la nostra azienda perché vogliamo aumentare i nostri ricavi e, ultimo ma non meno importante, è limitato nel tempo. Ha un periodo di prova di 3 mesi.

3) Trova il tuo influenzatore ideale

Ora che hai impostato gli obiettivi della tua campagna, rimboccati le maniche e troviamo il tuo influencer!

Trovare il posto giusto per vendere i tuoi prodotti può essere abbastanza semplice: devi solo cercare negozi che vendono prodotti simili e raggiungerli.

Bene, gli influenzatori non sono così facili da trovare. Questo è un nuovo tipo di marketing e non è come se ci fossero posti dove puoi andare e pubblicare un annuncio per un influencer.

Ecco alcuni metodi efficaci per cercare il tuo influencer ideale:

Ricerca manuale

Innanzitutto, devi capire sia quali canali vuoi usare  sia quale tipo di influencer desideri:

immagine4 2

Ecco un paio di modi per capirlo:

  • Chiedi al tuo pubblico.  Se lavori con un’azienda di software, ad esempio, potresti semplicemente ricevere una chiamata con uno dei tuoi clienti e chiedere loro quali tipi di media preferiscono e dove preferiscono consumarli (podcast, post di blog, video; YouTube, Instagram , Facebook, ecc.). Puoi anche farlo tramite la tua lista e-mail. Quindi trova alcuni influenzatori su quelle piattaforme e chiedi ai tuoi clienti se seguono una di quelle persone. Se lo fanno, bingo! In caso contrario, chiedere suggerimenti.
  • Fai qualche ricerca sulla concorrenza .  Probabilmente stai già facendo alcune di queste ricerche, quindi controlla per vedere con chi stanno collaborando i tuoi concorrenti. Probabilmente non sarai in grado di stringere partnership con gli stessi influenzatori, anche se dovresti trovare concorrenti degli influenzatori e quindi creare partnership con loro.
  • Usa uno strumento come Famebit . Questo ti collega direttamente con gli influencer che sono disposti a entrare in partnership a lungo termine con i marchi. (Vedi il capitolo 7 per ulteriori strumenti.)

Valutazione dell’influencer perfetto per il tuo marchio

Ora che hai qualche idea su come trovare l’influencer giusto , ecco come valutarli per il tuo marchio:

Criteri di influenza

a) Copertura dei social media

Un influencer è solo un influencer se può effettivamente influenzare gli altri. Un po ‘sciocco, ma ha un senso, giusto?

In poche parole, maggiore è la portata, maggiore è il numero di persone che vedranno il tuo prodotto o servizio. Un utente Instagram con 1.500 follower può essere in grado di generare alcuni risultati, ma un utente Instagram con 150.000 follower può davvero spingere il tuo messaggio al tuo pubblico.

Certo, più grande non è sempre meglio . Dovresti anche prendere in considerazione l’ impegno passato , in quanto ciò ti aiuta a capire se il pubblico della persona ascolta veramente quello che hanno da dire:

Copertura dell'influenza

Rimanendo con Instagram, potresti scoprire che una persona con 15.000 follower riceve in media 500 Mi piace per ogni aggiornamento. Al contrario, una persona con 30.000 follower può ricevere solo una media di 100 Mi piace per aggiornamento.

Mentre la persona con più follower metterà il tuo marchio di fronte a più persone, il post o il video potrebbero non ricevere lo stesso coinvolgimento. Questo è un atto di bilanciamento con un componente di prova ed errore.

A seconda del budget e del livello di coinvolgimento per follower che desideri, potresti voler esaminare un micro-influencer o un influencer con un pubblico più piccolo (di solito fino a 10K) in una nicchia specifica. Ancora una volta, un macro-influencer può promuoverti a milioni, ma quanti stanno davvero ascoltando? Sono davvero disposti a impegnarsi nel modo in cui qualcuno specificamente nella tua nicchia lo farebbe?

Ecco un’idea di quanto caricano i micro-influenzatori :

Post di blog sponsorizzati:

  • Il 96% addebita $ 1.000 o meno per posta
  • L’87% addebita $ 500 o meno per posta

Post di Facebook:

  • Il 96% addebita $ 500 o meno
  • 90% di carica $ 250 o meno

Tweet di marca:

  • Il 96% addebita $ 200 o meno
  • 90% di carica $ 150 o meno

b) Segmento del pubblico di influenza

Prima di interagire con un influencer, capire dove il tuo pubblico è in giro. Ad esempio, preferiscono Instagram o Twitter ?

image5

Uno degli errori primari tra i marketer degli influencer è la ricerca di personalità con un grande seguito e nient’altro. Come notato sopra, un’ampia portata è un buon punto di partenza. Ma ancora una volta, non è l’unico punto da considerare.

Devi assicurarti che il pubblico della persona corrisponda al tuo marchio. Ad esempio, un modello di costume da bagno con 100.000 follower potrebbe essere l’obiettivo perfetto se vendi abbigliamento femminile. Ma questa persona sarebbe in grado di fare qualsiasi cosa per la tua attività di software? Probabilmente no (o, anzi, speriamo di no!). Il pubblico di questo influencer non è interessato al software.

Creazione di un database

Allen McGregor, Lead Researcher di Aussie Writings , spiega questo metodo:

“Questo è il più estenuante. È necessario passare manualmente su ogni pagina contenente informazioni relative al proprio settore. Devi trovare blogger o personalità molto ben collegati al tuo pubblico. Fondamentalmente, è così: Google-Leggi-Scrivi-Giù-i-fatti-Ripeti-Fatti. “

Dovrai compilare tutti i risultati in un database e Google Drive e Documenti sono risorse semplici e gratuite per questo.

Ecco le cose principali che dovresti aggiungere al tuo database per ogni influencer che cerchi:

  • Nome
  • Nicchia
  • Dimensioni della base del ventilatore
  • Canali dei social media (e collegamenti ad essi)
  • Punti forti
  • Punti deboli
  • Informazioni di contatto
  • Osservazioni : annota le loro peculiarità (tende a usare molto il video, ha un grande senso dell’umorismo, ha molte pubblicità, la nostra concorrenza lo ha sotto contratto, ecc.)

Database online

Puoi facilmente trovare molti software che setacciano Internet alla ricerca di queste informazioni, e spesso sono suddivisi in tipo di autorità o posizione. Tieni presente che anche se questo metodo richiede meno tempo per ottenere le informazioni, non è sempre molto pertinente, quindi dovrai ricontrollarlo.

Alcuni strumenti che è possibile utilizzare per ottenere i dati necessari sono:

Questi database sono un modo eccellente per trovare gli influenzatori e probabilmente offrono la più ampia selezione possibile di influenzatori online. Devi solo avvicinare te stesso quelle persone, una volta identificate.

Piattaforme di influenza

Le piattaforme di marketing di Influencer forniscono database ricercabili di influenzatori per aiutare i marchi a trovare un influenzatore appropriato per la loro campagna.

Il vantaggio dell’utilizzo di tale piattaforma è che gran parte del lavoro è già svolto per te. Gli influencer vengono pre-controllati e i loro profili offrono molte informazioni relative alla loro nicchia, attività su canali diversi, numero di fan, ecc.

Vai al capitolo 7: Strumenti per trovare gli influenzatori e tenere traccia delle tue campagne di marketing per un elenco dettagliato delle principali piattaforme di marketing degli influencer, tra cui Upfluence, Onalytica, Traackr e HYPR:

Influenzatori Hypr

4) Crea la tua campagna Influencer

Ora che gli obiettivi della tua campagna sono chiari nella tua mente e hai deciso quale influencer preferisci, è tempo di iniziare a interagire con questa persona e sfruttare la sua immagine.

Ecco le cose più importanti che dovresti tenere a mente quando crei la tua campagna influenzatore:

  • Il tuo messaggio dovrebbe essere unico: quando crei il messaggio e il tema della tua campagna, devi essere originale al 100%. Insieme al tuo influencer, fai brainstorming su idee originali e prova metodi insoliti per pubblicizzare il tuo messaggio. Questi sono quelli che hanno il miglior impatto.
  • Usa canali pertinenti. Potresti avere il miglior messaggio là fuori, ma se non usi i canali giusti, non raggiungerà il tuo pubblico. Ad esempio, se il tuo pubblico è composto da utenti finali, non da aziende, non dovresti perdere tempo a pubblicizzare il tuo messaggio su piattaforme come LinkedIn. Questa piattaforma è più adatta per le interazioni B2B.
  • Offri informazioni privilegiate al tuo influencer. Invita il tuo influencer alla tua sede, evidenzia la missione della tua azienda, dimostra quanto sia utile il tuo prodotto ai tuoi clienti, ecc. Forniscigli informazioni su cui lavorare. Se ci sono storie interessanti o momenti divertenti durante l’esistenza della tua azienda, condividile con il tuo influencer. Questa sarà la prova che ha bisogno che tu ti fidi di lei e la ispirerà a promuovere sinceramente il tuo marchio. Attraverso il vero contenuto che genera, i clienti sentiranno anche questa fiducia nel tuo marchio.

Contenuto correlato: In che modo l’intelligenza artificiale sta trasformando il marketing degli influencer

Torna in cima

Capitolo 4: 5 hack per iniziare una conversazione con un influencer

Influencer ed esperti del settore sono invasi da offerte insensate, pubblicità e spam. Le persone chiedono loro di condividere, aiutare, consigliare. Questo è il motivo per cui tendono a ignorare la maggior parte dei messaggi che ricevono senza nemmeno leggerli.

La maggior parte degli approcci che suggerisco qui si basano sul fare prima un favore all’influencer, non chiedendo loro  un favore, il che li aiuterà a notare il tuo messaggio tra tutti gli altri che stanno facendo il contrario.

Una volta avviata una conversazione, sarai in grado di iniziare a collaborare su alcuni progetti e costruire relazioni durature.

Ecco cinque modi per iniziare una conversazione con un influencer con cui ti piacerebbe lavorare.

1) Conduci un colloquio con esperti

Come funziona

Ecco due motivi innegabili per questo approccio:

  • Alla gente piace condividere la propria esperienza e discutere di cose di cui sono appassionate o che hanno imparato.
  • Poiché gli influencer non hanno molto tempo, la tua offerta di intervistarli come esperti è una grande opportunità per loro con pochissimo lavoro da parte loro.

È preferibile presentare alcune pubblicazioni di grandi dimensioni e stipulare un contratto di pubblicazione o un accordo prima di chiedere agli esperti di contribuire. Senza un accordo, potresti non riuscire a trovare una piattaforma appropriata per pubblicare il tuo colloquio. E chiedere agli influencer di prendere parte ad articoli che non vanno mai in diretta non è qualcosa che aiuta a costruire relazioni forti.

Quindi dì all’influencer la tua idea e dove la pubblicherai. Di solito sono più che felici di contribuire. Una volta che la tua intervista sarà pubblicata, sarà molto più semplice chiedere un favore al tuo influencer o discutere di altri modi per collaborare.

Come implementare

Per trovare interessanti domande per la tua intervista, ti suggerisco di utilizzare l’analizzatore di domande di BuzzSumo:

BuzzSumo Question Analyzer

Raccoglie milioni di domande da siti di domande e risposte, siti di e-commerce e forum come Quora, Reddit e Domande e risposte di Amazon.

Prova a cercare la tua idea principale per l’intervista, guarda l’elenco e prendi le domande più interessanti che vorresti porre al soggetto.

  • Decidi dove pubblicare questo post (sul tuo blog o su un’altra piattaforma).
  • Aggiungilo al tuo calendario editoriale o fai un accordo con l’altra piattaforma.
  • Trova influencer utilizzando uno degli strumenti del capitolo 3 come Upfluence o Onalytica , cercando nelle community LinkedIn, Facebook e Twitter e trovando elenchi di esperti del settore su Google.
  • Aggiungi influenzatori su LinkedIn, Facebook e Twitter e seguili su altre piattaforme di social media per rendere più facile raggiungere o seguire in futuro.
  • Inizia a contattare gli influencer! Invia una e-mail personalizzata spiegando chi sei, cosa vuoi e qual è la tua idea.

Credo fermamente che nessuno sia così impegnato da non avere il tempo di scrivere “grazie, non interessato”. Quindi non mollare dopo aver inviato una singola e-mail e non aver ricevuto una risposta.

Seguire almeno due volte se non si riceve risposta per 3-4 giorni lavorativi, quindi provare a contattare via LinkedIn / Facebook / Twitter o il modulo di contatto sul loro sito. Ma ricorda, non essere troppo invadente e non scrivere troppo spesso. Stop dopo 2-3 messaggi.

L’idea principale di questo approccio è quella di offrire un’idea unica ed eccitante in modo che l’influencer ti noti nel caos dell’email.

Prenota la mia consulenza di marketing gratuita

) Non chiedere un favore; Offri  un favore

Come ho detto prima, gli influenzatori sono invasi dai messaggi delle persone che chiedono loro un favore. Se aiutassero tutti, non avrebbero tempo per nient’altro! Ecco perché offro l’approccio opposto: prima fai un favore a loro.

Come implementare

Che tipo di favori puoi fare per un influencer? Ecco alcune idee:

  • Commenta il loro post sul blog
  • Condividi il loro post sul blog
  • Rivedi il loro libro
  • Appoggia le loro abilità su LinkedIn
  • Trova e segnala un errore sul loro blog

Queste idee sono facili da implementare se fai già parte della comunità professionale. Ammettiamolo, quasi tutti quelli che scrivono per il Web sognano di essere un influencer un giorno.

Se vuoi trovare un influencer nella tua nicchia, dovresti sempre essere nella community commentare e condividere i post sui social media degli influencer, i loro post sul blog e i loro articoli sulle principali pubblicazioni nella tua nicchia. Il fatto è che se fai parte di questa community, non dovrai fingere la tua presenza online. Naturalmente commenterai, condividerai e discuterai.

Questi passaggi aiuteranno gli informatori a conoscerti in modo che il tuo nome suoni un campanello quando lo vedono nella loro casella di posta.

La cosa più importante qui è trovare le parole giuste per iniziare una conversazione in modo che non assomigli a:

“ Ehi Ben, ho recensito il tuo e-book. Ora voglio che tu condivida il mio articolo in cambio. 

La variante migliore sarebbe:

“ Ehi Ben. Recentemente stavo rivedendo il tuo e-book su Amazon e mi è venuta un’idea geniale per un post sul blog che completasse il tuo libro. Potresti per favore dare un’occhiata e condividere la tua opinione? ”

Puoi anche aiutare gli influencer a trovare un errore sul suo sito Web per guadagnare la loro fiducia. Il modo più semplice per farlo è utilizzare uno strumento SEO che consenta audit del sito come Serpstat . Questo strumento rileva una vasta gamma di errori nel giro di pochi minuti, anche se per questo approccio abbiamo solo bisogno di problemi con il codice di stato HTTP.

Una volta avviato un controllo del sito per trovare 404 errori, lo strumento mostrerà il numero di tali errori insieme alle posizioni e fornirà consigli su come risolverli :

controllo del sito sullo stato del server

Una volta che hai queste informazioni, fai sapere al proprietario del blog o del sito l’errore sulla loro pagina. Aiutare un influencer a migliorare il proprio sito è un buon modo per iniziare una partnership!

Il tuo messaggio potrebbe apparire come (fingi di non aver usato Serpstat per trovare i loro errori del sito!):

” Ehi Ben, ho scoperto che l’articolo su come pianificare un’efficace strategia di marketing dei contenuti sul tuo blog sta restituendo un errore 404. Volevo solo farti sapere di questo problema.

Ad essere sincero, stavo leggendo il tuo blog mentre cercavo di trovare un’idea per un post da offrire agli ospiti. E quell’argomento dalla pagina spezzata sembra qualcosa che posso trattare. 🙂 Cosa succede se scrivo un articolo su questo argomento in modo da poter aggiornare quella pagina spezzata?

Oppure posso scrivere anche su un argomento completamente diverso. Discutiamolo! 

) Crea un pitch personalizzato

Gli influenzatori di solito hanno i loro blog e presentare un articolo di alta qualità è un ottimo modo per iniziare una relazione. Se la tua idea è buona e unica e il tuo tono non sembra spam, hai una grande possibilità di essere notato dall’influencer.

Mentre la meravigliosa idea per il post degli ospiti dipende da te, ti darò alcuni consigli su come creare un pitch personalizzato.

Come implementare

a) Chiama l’influencer con il suo nome nella riga dell’oggetto

La ricerca mostra che l’uso del nome del destinatario dell’e-mail nella riga dell’oggetto può aumentare i tassi di apertura fino al 20% (che la mia esperienza convalida).

E sebbene possa sembrare strano usare il nome e il cognome di una persona nella riga dell’oggetto, la ricerca mostra che funziona davvero bene.

Alcuni esempi di argomenti sono:

  • Congratulazioni, [FNAME] [LNAME]!
  • TED2014: Invito a registrarsi per [FNAME] [LNAME]
  • Ciao [FNAME] [LNAME], aggiorna le tue preferenze email

Influencers ottenere tonnellate di spam ogni giorno e la maggior parte di questa viene inviata tramite strumenti di automazione, così il vostro obiettivo principale è quello di convincere il destinatario che sei non è un bollettino di massa inviato via email.

b) Aggiungi una piccola nota personale

Poiché gli strumenti di automazione sono abbastanza intelligenti da aggiungere automaticamente un nome, è necessario migliorare la personalizzazione con una nota personale. Potrebbe essere qualsiasi cosa che mostri all’influencer che hai fatto una piccola ricerca prima di lanciare.

Alcuni esempi sono:

  • “Ehi, ho trovato questo articolo sul tuo blog e penso di poter sviluppare questo argomento in un’altra direzione …”
  • “Ho trovato un articolo sulle strategie di costruzione di backlink nel 2017 sul tuo blog. Vorrei scrivere un articolo aggiornato sullo stesso argomento … “
  • “Ho scoperto che gli articoli sul content marketing sono i più condivisibili sul tuo blog, quindi vorrei offrire …”

Utilizza uno strumento come Serpstat o BuzzSumo  per trovare i contenuti più condivisibili su qualsiasi blog o sito Web.

immagine incollata 0 24

Le idee per la personalizzazione sono infinite – devi solo usare un po ‘la tua immaginazione. Allo stesso tempo, dovresti mantenere il tono il più breve possibile.

In effetti, l’e-mail di presentazione dovrebbe consistere in una breve introduzione, una nota personale, argomenti suggeriti per un post per gli ospiti e diversi esempi di scrittura (se necessario). Quindi tagliare la lanugine e arrivare subito al punto.

Contenuto correlato :
Come utilizzare la personalizzazione per aumentare l’impatto dell’email marketing
Come ottenere più risposte dalle e-mail fredde
10 migliori strumenti di e- mail fredda per aiutarti a chiudere rapidamente le offerte di vendita

) Chiedi un consiglio

Come ho detto prima, la gente ama condividere la propria esperienza, ma la maggior parte degli influencer è troppo impegnata per parlare con estranei e aiutare i neofiti. Detto questo, alcuni anni (o decenni!) Anche loro erano principianti.

Se fai domande significative, alcuni risponderanno, ed è un ottimo modo per iniziare una conversazione e avere la possibilità di collaborare in futuro.

Come implementare

  • Annota diversi problemi complessi o difficili a cui solo una persona esperta può rispondere. Non chiedere mai qualcosa che tutti possono trovare su Google! Se non riesci a pensare a nulla, prova a cercare su Quora o altri forum pertinenti.
  • Invia un breve e cortese messaggio chiedendo all’influencer se possono aiutarti rispondendo a una o più domande veloci.

Quando Eric Siu, CEO di Single Grain e fondatore di Growth Everywhere, aveva iniziato per la prima volta, ha usato questa strategia esatta per imparare da Neil Patel. Non solo ha imparato da un esperto, ma ora ospitano il famoso podcast della Marketing School .

Da un’intervista a Neil su Growth Everywhere :

“Nel corso del tempo che ha portato Neil a decidere di assumere Eric come allievo, Eric inviava costantemente messaggi a Neil con brevi e-mail mirate che contenevano domande sofisticate e non di base – ponendo solo una domanda alla volta , facilitando la risposta di Neil.

Nello stesso momento in cui Eric gli stava facendo domande per aiutare i suoi affari, stava anche cercando di aiutare Neil. Ad esempio, ha dato suggerimenti di Neil sugli annunci comparando i suoi annunci con quelli di qualcun altro e mostrandogli le statistiche “.

O ascolta Eric parlare di come ha fatto nel video di Alex Berman “ Come trovare un mentore? (Come Eric Siu ha incontrato Neil Patel) “:

) Menziona l’influencer nei tuoi contenuti

L’ultimo approccio che tratterò è menzionare gli influenzatori nei post del tuo blog. In effetti, stai aiutando l’influencer a promuovere il suo blog, marchio personale o servizio, quindi ovviamente sarebbe felice di dare un’occhiata a questo post e condividere alcuni feedback.

Come implementare

  • Trova influencer che sono interessati al tuo argomento. Per fare ciò, puoi utilizzare strumenti speciali, seguire le community LinkedIn / Facebook e seguire gli influenzatori su Twitter.
  • Trova un modo per menzionarli nel tuo post sul blog. Potrebbe essere una citazione, un link al suo post o alla sua ricerca.
  • Manda un’email all’influencer e chiedi loro di dare un’occhiata al tuo post e condividere il loro feedback. Se il post è buono, un influencer può condividerlo con il suo pubblico e avrai qualcosa di cui parlare.

Il miglior articolo su questo tipo di sensibilizzazione che ho visto è questo intitolato ” Ho appena cancellato la tua email di sensibilizzazione senza leggere. E NO, non mi dispiace. 

Contenuto correlato: 84 Statistiche di marketing di Influencer per il 2020 [Infografica]

Torna in cima

Capitolo 5: Come rafforzare la strategia di acquisizione dei clienti con Influencer Marketing

Collaborare con influencer per rafforzare la strategia di acquisizione dei clienti è probabilmente il modo più conveniente per acquisire nuovi clienti. Poiché gli influencer sono autentici, autentici e creativi, possono facilmente stabilire una connessione con i tuoi potenziali clienti.

Assicurati di trovare influencer pertinenti nella tua nicchia per il successo della tua campagna.

Monitora le tue campagne, in quanto ciò può aiutarti a capire cosa funziona e cosa no e, se necessario, apportare le modifiche di conseguenza. È inoltre necessario tenere traccia del traffico e delle conversioni generate dal contenuto dei propri influenzatori (ulteriori informazioni in questo capitolo 7: Strumenti per trovare gli influenzatori e tenere traccia delle campagne di marketing ). È importante continuare a sfruttare queste tattiche di marketing dell’influencer per una strategia di acquisizione dei clienti di successo.

Diamo un’occhiata ad alcune tattiche di marketing influencer vincenti per aiutarti a creare una solida strategia di acquisizione dei clienti.

1) Ottieni influenzatori per promuovere la storia del tuo marchio

Il modo in cui rappresenti il ​​tuo marchio per il tuo pubblico è molto importante per l’acquisizione dei clienti. I valori e la missione del tuo marchio devono essere chiaramente comunicati in modo semplice, facilmente comprensibile e comprensibile al tuo pubblico. In larga misura, l’immagine del tuo marchio dipenderà da cosa e come comunichi.

Le storie sono il modo migliore per creare una connessione emotiva con le persone, quindi puoi chiedere ai tuoi influenzatori di condividere le storie del tuo marchio con i loro follower sui social media in modi che li attireranno. Ma perché hai bisogno di un influencer per diventare un narratore per il tuo marchio?

Gli influencer sono noti per la loro creatività e autenticità, quindi quando presentano le tue storie ai loro follower, possono fare miracoli per la tua strategia di acquisizione dei clienti. Poiché l’ 89% dei marchi dipende da influencer per condividere le loro storie con contenuti autentici, tende ad attirare nuovi clienti:

vantaggi del marketing degli influencer

Ad esempio, Amber Fillerup  è un influencer della moda e un narratore esperto su Instagram con 1,3 milioni di follower. Marchi famosi come Urban Outfitters e Nordstrom hanno spesso collaborato con lei per promuovere le storie dei loro marchi.

Nel post in basso, viene vista promuovere un’esperienza di viaggio a Whistler, in Canada. Come puoi vedere, non c’è molto testo nel post, ma è riuscito a ricevere oltre 48K Mi piace.

Amber Fillerup Instagram

2) Chiedi agli influenzatori di collaborare a omaggi e concorsi

Organizzare omaggi o concorsi è uno dei modi migliori per rafforzare la strategia di acquisizione dei clienti.

Se fatto correttamente, attirerà sicuramente nuovi clienti per il tuo marchio perché è sempre emozionante vincere un premio, gratuitamente. E quando collaborate con influencer per organizzare concorsi o omaggi, potete raggiungere un pubblico più ampio che altrimenti non sarebbe stato possibile.

Katie Stauffer  è un’influencer mamma di successo con quasi 4 milioni di follower su Instagram. Chicken NY, un marchio di abbigliamento per bambini, ha recentemente collaborato con lei per organizzare un concorso di omaggi. Questo è un ottimo modo per rendere le persone consapevoli del tuo marchio e dei tuoi prodotti.

Tuttavia, ci sono alcune cose che devi tenere a mente quando organizzi omaggi. Assicurati che le istruzioni per partecipare al concorso siano chiare, così come i criteri di vincita. Naturalmente, devi anche assicurarti di offrire qualcosa di prezioso in modo che le persone vogliano partecipare.

Come vedi di seguito, Katie spiega chiaramente le istruzioni per entrare: i partecipanti devono apprezzare l’immagine, seguire il marchio e l’influencer su Instagram e taggare tre o più dei loro amici nei commenti. Questa è una grande tattica che aiuta sia il marchio che l’influencer a guadagnare nuovi follower.

KCStauffer Instagram

) Ottieni che gli influenzatori siano i tuoi sostenitori del marchio

Uno dei modi più semplici per aumentare la consapevolezza del tuo marchio è trasformare i tuoi fedeli fan in sostenitori del marchio. Puoi usare la stessa strategia anche con i tuoi influenzatori. Quindi fai squadra con influencer che sono già grandi fan del tuo marchio e trasformali in sostenitori per supportare la tua strategia di acquisizione dei clienti.

Questa tattica è molto più efficace quando si crea una influente comunità di sostenitori del marchio, piuttosto che collaborare con alcuni di essi. Puoi utilizzare vari strumenti di monitoraggio sociale , come Hootsuite, Brandwatch o Google Alerts, per tracciare qualsiasi menzione del tuo marchio o dei tuoi prodotti. Questi strumenti ti aiuteranno a identificare i tuoi più grandi influenti fedeli.

Ad esempio, Glossier, un marchio di trucco e bellezza, ha una comunità di influenti sostenitori del marchio chiamato “Glossier Girls”. I follower di queste ragazze di Glossier possono utilizzare il loro URL unico e ottenere uno sconto del 20% sul loro primo acquisto. Semplicemente promuovendo i prodotti del marchio, anche loro hanno la possibilità di fare soldi.

Ecco un post di Glossier Girl Helena , che promuove uno dei prodotti di bellezza del marchio:

Glossier Girl Helena

) Ottieni influenzatori per utilizzare hashtag specifici della campagna

Per rafforzare ulteriormente la strategia di acquisizione dei clienti, è possibile utilizzare hashtag rilevanti per la propria campagna.

La chiave per essere scoperti da un pubblico pertinente e aumentare la consapevolezza del marchio è usare gli hashtag giusti, ma ricorda che ci vogliono tempo, sforzi e ricerche approfondite per trovare quelli pertinenti. Assicurati che siano un mix di quelli comuni e unici e incoraggia i tuoi influenzatori a utilizzare questa combinazione riuscita di hashtag nei loro post.

Ad esempio, LaCroix , un marchio di acqua frizzante, lavora con microinfluenzatori per promuovere il proprio prodotto e acquisire nuovi clienti. Nell’esempio seguente, anche se il microinfluencer ha meno di 5.000 follower, il suo tasso di coinvolgimento è piuttosto alto.

LaCroix water Instagram

Come puoi vedere qui, il marchio utilizza hashtag specifici e hanno chiesto all’influencer di usarli anche.

Proprio come LaCroix, puoi anche promuovere i tuoi prodotti utilizzando hashtag specifici e pertinenti nelle tue campagne. Un modo di collaborare con i micro-influenzatori è inviare loro campioni gratuiti dei tuoi prodotti e chiedere loro di rivederli e / o promuoverli sui social media.

Prenota la mia consulenza di marketing gratuita

) Ottieni influenzatori per scrivere recensioni oneste

Per rafforzare ulteriormente e supportare la tua strategia di acquisizione dei clienti, chiedi ai tuoi influenzatori di scrivere e condividere recensioni oneste sui tuoi prodotti . Un feedback genuino non manca mai di attrarre nuovi clienti.

Le recensioni e le testimonianze degli utenti sono ancora più importanti quando sei un marchio abbastanza nuovo nel settore. In questi casi, è molto probabile che le persone non abbiano sentito parlare del tuo prodotto o che non si fidino ancora di te per investire i loro soldi. Tuttavia, una recensione positiva di un influencer di cui si fidano può parlare di volumi sul tuo marchio e del suo valore.

Quindi collabora e chiedi agli influencer pertinenti di darti il ​​loro feedback onesto sui tuoi prodotti o servizi e chiedi loro di condividere la loro esperienza con il tuo marchio sui loro account social. Queste tattiche ti aiuteranno sicuramente a conquistare la fiducia dei nuovi clienti.

Lewis Hilsenteger  è un guru della tecnologia e dei gadget con oltre 11 milioni di abbonati sul suo canale YouTube, Unbox Therapy. Nei suoi video, parla di tutti i gadget più belli e più recenti. OnePlus, un marchio di telefonia mobile, ha collaborato con lui per promuovere il loro nuovo smartphone OnePlus 6 usando la sua recensione e opinioni.

Ha realizzato un video su OnePlus 6, parlando in dettaglio dello smartphone, e in pochi giorni il video è  stato visto da oltre 1,5 milioni di persone e amato da 53K.

) Ottieni influenzatori per sfruttare UGC

Sfruttando il contenuto generato dall’utente (UGC) è una delle tattiche più efficaci e di successo per acquisire nuovi clienti.

Puoi pensare a UGC come a un vantaggio nascosto per le tue campagne di marketing per influencer. Perché questa tattica funzioni, devi prima stabilire e costruire connessioni con i tuoi influenzatori e quindi sfruttare la loro affidabilità e affidabilità per posizionare l’immagine del tuo marchio sui social media.

I contenuti generati dagli utenti incidono positivamente sulle decisioni di acquisto dei tuoi potenziali clienti. In effetti, i millennial ritengono che le informazioni ricevute tramite UGC siano più affidabili del 50% rispetto ad altre fonti mediatiche, tra cui TV, giornali e riviste.

Quando si confrontano tutte le forme di contenuto, le persone si fidano degli elementi visivi degli utenti più di qualsiasi altro formato. Gli elementi visivi generati dagli utenti sono più impattanti e influenti rispetto alle immagini o ai video di un marchio.

Questo è esattamente ciò che ha fatto l’ufficio del turismo hawaiano. Hanno collaborato con micro-influenzatori per promuovere il turismo e incoraggiare le persone a visitare le Hawaii. Hanno usato l’hashtag #LetHawaiiHappen  per la campagna.

Uno dei micro-influenzatori era Jordan Herschel , un fotografo professionista. Lo screenshot qui sotto è uno dei suoi post su Instagram in cui ha parlato della bellezza delle Hawaii. La campagna ha generato con successo 100.000 post in un solo anno.

Jordan Herschel photographer

Contenuto correlato: Tattiche di acquisizione dei clienti per il 2020 e oltre (con domande frequenti)

Torna in cima

Capitolo 6: Influencer Marketing per SEO: come costruire collegamenti con Influencer Outreach

Prima di mostrarti come potenziare la SEO con l’influencer marketing, spiegherò innanzitutto perché funziona. I vantaggi SEO dell’influencer marketing possono essere diretti o indiretti.

1) In che modo Influencer Marketing può potenziare il tuo SEO

Ecco quattro modi in cui l’influencer marketing può migliorare il SEO del tuo marchio.

Sviluppa la consapevolezza del marchio

Costruire la tua base di pubblico unica richiede anni o anche di più senza l’aiuto di altri. Quando si collabora con attori del settore affermati, è possibile abbreviare il processo.

L’86% degli esperti di marketing utilizza il marketing degli influencer per alimentare le proprie strategie di marketing dei contenuti e il 57% afferma che ha prestazioni migliori rispetto agli asset creati dal marchio.

Se collaborate con influencer, in particolare quelli che hanno un fedele seguito di centinaia di migliaia di persone, potete ottenere una copertura migliore rispetto alla promozione dal vostro solo sito.

Ottieni backlink

Quando raggiungi un pubblico più vasto attraverso l’influencer marketing, ottieni anche molte più opportunità per creare backlink. I link sono uno dei fattori di ranking più importanti che Google utilizza nella ricerca.

Quando si collabora con i blogger attraverso la pubblicazione degli ospiti , le recensioni dei prodotti o altri tipi di collaborazione, si ottiene quasi sempre un nuovo collegamento al proprio sito. Alcuni di questi potrebbero essere nofollow (il che significa che sono contrassegnati per non influire sulle classifiche di ricerca). Tuttavia, possono comunque influire indirettamente sulla SEO sviluppando la consapevolezza del marchio e guidando il traffico.

Ottieni follower sui social media

Agli esperti SEO piace discutere se i social media abbiano un impatto diretto sul PageRank nei motori di ricerca. Ad ogni modo, una cosa è chiara: i segnali dei social media possono migliorare la SEO , indirettamente o in altro modo:

image3 3

Quando la tua azienda interagisce con un nuovo pubblico sociale, sblocca il potenziale per più follower e coinvolgimento. Questo può portare a più traffico sul sito, backlink e altri fattori che migliorano la SEO .

Crea altro contenuto organico

In definitiva, più contenuti crei attraverso l’influencer marketing, maggiori sono le opportunità che hai per il tuo marchio di posizionarsi nei risultati di ricerca di Google.

Supponi che la tua attività sia nuova e che l’ autorità del tuo dominio non sia abbastanza buona da classificarsi bene. Scrivi un post ospite su Imprenditore  o collabora ai contenuti con un altro sito ad alta autorità. È probabile che questi contenuti si posizionino molto meglio nella ricerca diffondendo la parola sul tuo marchio.

Lo stesso vale quando lavori con un influencer di YouTube (approfondisci questo nel Capitolo 8: Come lavorare con gli influenzatori di YouTube per far crescere il tuo marchio ) per promuovere il tuo marchio. È una grande opportunità per posizionarsi meglio in Ricerca video di Google e risultati organici regolari:

Google video search

2) Strategie per lavorare con gli influenzatori per costruire collegamenti

Esistono molti modi diversi per collaborare con gli influenzatori. Ecco alcune strategie su cui concentrarsi se la creazione di collegamenti è l’obiettivo principale:

Recensioni di prodotti o siti

Ci sono molti blogger là fuori che sono disposti a rivedere il tuo prodotto e rimandare al tuo sito. Puoi utilizzare AllTop o altri strumenti per trovare blog popolari classificati in base all’industria per trovare le persone giuste (maggiori informazioni in questo capitolo 3: Come scegliere un influencer per potenziare la tua campagna di marketing ).

Quando cerchi influencer per recensire il tuo prodotto, assicurati di controllare la loro autorità di dominio . I blogger che offrono opportunità di revisione tendono a ricollegarsi a molti siti diversi. Ciò potrebbe avere un impatto negativo sulla loro autorità di dominio se si collegano a molti siti di bassa qualità. Non vuoi quel tipo di collegamento per il tuo sito web.

Più autorità di dominio ha un sito, più preziosi saranno i loro collegamenti per il tuo SEO. Puoi utilizzare una serie di strumenti per confrontare la loro autorità di dominio con la tua. Moz Link Explorer,  ad esempio, offre un punteggio di autorità di dominio gratuito basato sul potenziale di un dominio da classificare nei risultati di ricerca:

Moz link explorer

Pubblicazione degli ospiti

La pubblicazione degli ospiti è un ottimo modo per far crescere i collegamenti durante la collaborazione con un altro sito, gratuitamente. Come per i siti di recensioni, dovresti scegliere come target domini con autorità di dominio comparabili o migliori.

È facile trovare opportunità di pubblicazione degli ospiti su siti che hanno pubblicato linee guida per l’invio. Per iniziare, usa le query di ricerca come queste:

  • [Parola chiave di nicchia] “scrivi per noi”
  • [Parola chiave di nicchia] “linee guida per i contributori”
  • [Parola chiave di nicchia] “invia un post ospite”
  • [Parola chiave di nicchia] “guest post”
  • [Parola chiave di nicchia] “diventa un collaboratore”

Leggi la stampa fine delle loro linee guida e prova a indirizzare i blog che ti consentono di seguire un link doppio al tuo sito web.

Contenuto correlato :
Guida per principianti all’utilizzo dei tag rel per migliorare le classifiche del tuo sito
Il potere del blog degli ospiti (e come iniziare!)
Come ottenere il massimo valore dai backlink Nofollow dai siti di alta autorità

Contest o omaggi

I omaggi sono un ottimo modo per generare buzz sui social media, attirare di nuovo le persone sul tuo sito e ottenere collegamenti. Ma puoi amplificare ancora di più la strategia lavorando con gli influencer.

Ecco un esempio KeVita ha collaborato con influencer per promuovere un omaggio dei propri prodotti. Per entrare, le persone dovevano seguire il loro account Instagram, commentare la foto dell’influencer e taggare qualcuno nel commento:

image12 1

Grazie alla collaborazione con influencer, KeVita è stata in grado di raggiungere un pubblico molto più ampio e generare più traffico di marca e traffico sul sito. Questi sono tutti buoni fattori che possono aiutarti a creare collegamenti.

Codice sconto per i loro lettori

Se non sei disposto a regalare prodotti gratuiti per lavorare con influenzatori, un codice di sconto dovrebbe essere sufficiente per iniziare a lavorare con loro e raggiungere un nuovo pubblico.

Dealspotr  può aiutarti in questo. È una piattaforma in cui i marchi possono promuovere le loro offerte di prodotti e connettersi con influenzatori del blog. Fornisci i coupon e gli influenzatori li condivideranno con il loro pubblico.

Menziona l’Influencer

Le persone adorano ricollegarsi e condividere i contenuti che li caratterizzano. Puoi trarne vantaggio creando regolarmente contenuti di blog che menzionano o presentano altri influenzatori.

I post di Roundup  sono un ottimo modo per farlo:

Roundup posts

Puoi anche citare un influencer o presentare la sua attività / prodotto nei tuoi contenuti.

Dopo che i tuoi contenuti sono stati pubblicati, contattali via e-mail (puoi trovare il loro indirizzo e-mail con Hunter ) per far loro sapere che sono menzionati. Fornire un collegamento al contenuto in modo che possano facilmente condividerlo.

Prenota la mia consulenza di marketing gratuita

Contribuisci con la tua esperienza

Se dai un’occhiata più da vicino ad alcuni dei migliori contenuti sul Web, quasi sempre vedrai che è stato il risultato della collaborazione tra figure del settore.

Ad esempio, Neil Patel ed Eric Siu collaborano al loro podcast quotidiano sulla Marketing School :

Marketing School

Se disponi di alcuni dati del settore che un altro operatore del settore potrebbe analizzare e utilizzare o semplicemente utili conoscenze su un argomento per migliorare il loro contenuto, proponi una collaborazione.

Contenuti correlati :
4 modi per segnalare a Google che sei un esperto creatore di contenuti
La guida definitiva per collegare la costruzione con contenuti per SEO
9 tecniche SEO efficaci per guidare il traffico organico nel 2020

Torna in cima

Capitolo 7: Strumenti per trovare influenzatori e tenere traccia delle campagne di marketing

Se sei arrivato così lontano in questo post (evviva!), Ora comprendi appieno il potere dell’influencer marketing. Ma a che serve questo potere se non lo stai seguendo?

Tracciare le tue campagne di marketing di influencer è un’importante strategia per aiutarti a fare scelte di marketing informate per aumentare il ROI . Più metriche dettagliate hai accesso, più precisi possono essere i tuoi sforzi.

Le intuizioni unidimensionali raccolte dai codici UTM e dalle impressioni sociali semplicemente non sono sufficienti per molti marchi per massimizzare il valore del marketing degli influencer.

Nel caso in cui tu abbia fame, ecco alcune statistiche più dettagliate sul marketing degli influencer :

  • Il 65% dei budget di marketing degli influencer aumenterà nel 2020.
  • Il budget dell’influencer più comune è di $ 1.000 – $ 10.000 / anno, seguito da $ 100.000 – $ 500.000 / anno.
  • L’89% afferma che il ROI del marketing degli influencer è paragonabile o migliore di altri canali di marketing.
  • Quest’anno il 69% degli esperti di marketing prevede di spendere più denaro su Instagram per il marketing degli influencer.
  • I post di Instagram, le storie di Instagram, i video di YouTube e i video di Instagram sono il formato più utilizzato, in questo ordine.
  • L’industria del marketing di Influencer è destinata a crescere a circa $ 9,7 miliardi nel 2020 .
  • Il valore medio guadagnato per $ 1 speso è aumentato a $ 5,78 .

Ecco i benchmark del tasso di coinvolgimento medio su quattro piattaforme chiave (Instagram, YouTube, Facebook, Twitter) e le dimensioni del follower dell’influencer (nano, micro, medio, mega):

Influencer marketing engagement rates

Statistiche come queste offrono un’istantanea del settore, ma come assicurarti di gestire lo stesso livello di successo per il tuo marchio? Prova a provare uno di questi strumenti di monitoraggio avanzati e scopri i vantaggi per te.

Ecco 10 strumenti che aiutano i marchi a tenere traccia di ogni fase del loro lavoro di influencer nel marketing.

1) Traackr

Traackr home

Proprio come suggerisce il nome, Traackr  è uno dei migliori strumenti là fuori per aiutarti a costruire e tracciare le tue campagne di marketing influencer. Traackr nasce dall’idea di aiutare i marchi a gestire le loro relazioni con gli influenzatori, ma include anche una serie di funzioni che ti aiutano a monitorare l’efficacia delle tue campagne.

Come funziona

Traackr è un sistema che gestisce le relazioni degli influencer. Offre metriche standardizzate tra team, marchi e posizioni geografiche per aiutarti a ridimensionare la tua strategia di influencer .

Carica il tuo elenco di contatti esistenti e utilizza Traackr per cercare nuovi potenziali influenzatori. Traackr ti aiuta a convalidare i tuoi influenzatori offrendo metriche approfondite su chi sono e dove sono attivi sul web.

Successivamente, puoi classificare e organizzare i tuoi influenzatori  in gruppi significativi in ​​base alla loro nicchia, ai membri del team a cui sono pertinenti, ai progetti a cui sono associati, ecc.

Traackr2

Tutte queste informazioni diventano preziose quando lanci e segui le tue campagne. Traackr ti aiuta a tenere d’occhio l’attività dell’influencer e ad impegnarti per costruire relazioni. Puoi concentrarti sul monitoraggio degli argomenti relativi alla tua nicchia, alle menzioni specifiche del tuo marchio, ecc.

Tutte le tue comunicazioni con gli influenzatori appariranno in un record universale, indipendentemente dal membro del tuo team che si sta impegnando con loro.

Le funzionalità di analisi di Traackr ti consentono di:

  • Stabilisci un punto di riferimento per l’attuale influenza del tuo marchio sul mercato in modo da conoscere il tuo punto di partenza per il miglioramento. Confronta la tua quota di influenzatori con i concorrenti per stabilire una base.
  • Ottieni un quadro completo delle prestazioni di ciascuna iniziativa di marketing di influencer (contenuto, piattaforma, ecc.). Tieni traccia dei cambiamenti nelle menzioni e nel coinvolgimento con nuovi influencer.
  • Analizza insieme i risultati del tuo investimento e influencer per determinare chi è il più efficace nel favorire il coinvolgimento del tuo marchio.
  • Imposta rapporti per monitorare la realizzazione e la conformità quando chiedi agli influencer di contribuire a promuovere il tuo marchio.

Traackr aiuta anche a dipingere un quadro del palcoscenico delle relazioni degli influencer con una rottura dell’imbuto:

Traackr relationships

Ciò consente a qualsiasi membro del team di selezionare facilmente gli influencer migliori per le ultime campagne. Valuta i progressi e monitora costantemente il modo in cui la canalizzazione sta cambiando in base ai dati dell’influencer.

Il principale punto dolente che Traackr intende affrontare è l’eliminazione dei conflitti interfunzionali quando si lavora con una grande squadra e molti influenzatori.

Prezzi

Traackr non elenca alcun prezzo stabilito e ti chiede invece di contattarli direttamente per un preventivo. Le discussioni su Internet suggeriscono che non sono economiche. Detto questo, qualunque cosa facciano pagare verrà personalizzata in base alle esigenze del tuo influencer marketing, quindi non dovrai pagare per le funzionalità che non usi.

2) Mercato Dealspotr

Dealspotr

Il Marketplace Dealspotr  è una piattaforma di marketing per influencer gratuita che combina i vantaggi di un sito Web con codice promozionale con un sistema di gestione di tipo CRM per tracciare le tue campagne di marketing per influencer.

Puoi aggiungere codici esclusivi alla piattaforma, sfogliare il database di micro-influenzatori di Dealspotr per arruolarti nella promozione di questi codici e del tuo prodotto e tenere traccia di tutto da un’unica dashboard completa.

Come funziona

Dato che Dealspotr funziona come un database di codice promozionale ibrido e una piattaforma di marketing influencer, avrai accesso a due tipi base di funzionalità di marketing:

  • Promuovere i codici promozionali sul Web
  • Collaborare con influencer per eseguire contenuti sponsorizzati sul tuo marchio / negozio

Proprio come pubblicare un lavoro su LinkedIn, Dealspotr ti consente di creare una campagna sponsorizzata che è visibile alla loro rete di oltre 4.000 micro-influenzatori . Gli influenzatori interessati possono quindi applicare alla tua campagna e tu scegli quelli con cui vuoi lavorare. Puoi anche cercare influencer per nicchia e invitarli a partecipare alla tua campagna:

Dealspotr influencers

Ecco alcune caratteristiche chiave:

a) Tasso di influenza pre-calcolato

Quando si esegue una campagna di marketing per influencer, è possibile dedicare molto tempo a negoziare con gli influencer sulle loro tariffe . Molti influenzatori tendono ad avere un prezzo elevato – e con problemi di follower acquistati e dilaganti finti impegni, i tassi di un influenzatore non sono sempre un riflesso della portata effettiva di quell’influencer.

Nel Marketplace di Dealspotr, a ogni influencer viene assegnato un punteggio di influenza , che viene calcolato da un algoritmo:

Screen Shot 2018 02 05 at 5.06.01 PM

Questo punteggio determina la commissione di pagamento di un influencer ed è progettato per combattere questi falsi follower  e i tassi di influenza eccessiva.

Un influencer può vedere il loro punteggio di influenza e il tasso di pagamento quando si applica alle campagne, il che elimina la negoziazione e le congetture dal processo.

b) Gestisci tutte le tue campagne da un’unica dashboard

Quando crei una campagna di marketing per influencer nel Marketplace, avrai accesso a una dashboard completa, il tuo hub per tutto ciò di cui hai bisogno per monitorare la tua campagna:

Dealspotr campaigns

Sarai in grado di vedere le applicazioni in sospeso di influenzatori che vogliono lavorare con te e tenere traccia dello stato di ognuno. Sarai in grado di tracciare anche gli inviti che hai inviato.

Una volta che decidi di lavorare con un particolare influencer, puoi tenere traccia dell’intera relazione direttamente dalla dashboard. Sarai in grado di fare cose come inviare un campione di prodotto, controllare la data di scadenza dei post sponsorizzati dai tuoi influenzatori e aggiungere fondi alla tua campagna.

Il Marketplace di Dealspotr automatizza completamente la pianificazione e le notifiche dei contenuti, quindi non dovrai rintracciare i tuoi influenzatori tramite e-mail o messaggio Instagram. La piattaforma applica tempistiche e invia automaticamente promemoria per far avanzare le tue campagne.

c) Traccia clic e conversioni

Se hai già condotto una campagna di marketing per influencer, sai che una delle cose più difficili da fare è tenere traccia del ROI (ulteriori informazioni in questo capitolo 10: Tutto ciò che devi sapere sul ROI di Influencer Marketing ). Può essere un numero difficile da quantificare e richiede molti dati analitici ed elaborazione.

Il Marketplace Dealspotr tiene traccia automaticamente dei clic e delle vendite per ogni influencer con cui lavori. La tecnologia di monitoraggio della piattaforma si integra con Shopify, Magento , WooCommerce e altre piattaforme di e-commerce popolari e fornisce aggiornamenti su clic e conversioni in tempo reale.

Prezzi

Il Marketplace Dealspotr è completamente gratuito per i marchi. Qualsiasi tipo di “commissione” viene inserito direttamente nella tariffa dell’influencer esposto, quindi ciò che vedi è ciò che paghi.

I marchi hanno anche la possibilità di offrire una campagna gratuita di soli prodotti, in cui compensano gli influencer con un solo prodotto gratuito. È un buon punto di partenza se non sei sicuro di voler lavorare con un influencer o 20, poiché puoi pagare liberamente per influencer.

Prenota la mia consulenza di marketing gratuita

3) Pronto

Klear

Klear  è innanzitutto un luogo in cui cercare e trovare influencer con cui lavorare, ma è anche diventata una piattaforma sofisticata per gestire e monitorare anche le tue campagne.

Come funziona

Klear è completamente attrezzato per aiutarti a trovare, analizzare, gestire e monitorare i tuoi influenzatori. Ecco alcune caratteristiche chiave:

a) Trovare e analizzare gli influenzatori

Klear offre un database di 900 milioni di profili di influencer con dati storici. Puoi navigare o cercare tra più di 60.000 categorie in base a competenze, posizione, piattaforma e altro.

Dopo aver fatto clic su un profilo, puoi vedere un’istantanea del livello di coinvolgimento su piattaforme diverse, portata, contenuto e influenza generale per aiutarti a fare una scelta informata.

b) Gestisci campagne

Klear offre un CRM integrato per aiutarti a gestire le tue campagne di influencer. È stato progettato specificatamente per il marketing degli influencer in modo che tu possa concentrarti sulle informazioni chiave che contano di più, come le citazioni di hashtag per le tue campagne, influenza, portata e fan totali per ogni influencer.

Il CRM ti aiuta a contattare potenziali influencer e tenere traccia della tua attivazione e sensibilizzazione con strumenti di facile utilizzo:

Klear influencer campaign

Ancora più importante, puoi anche accedere a report dettagliati sull’impatto di ciascun influencer e sui contenuti generati dagli utenti in termini di menzioni, coinvolgimento, copertura e altre metriche chiave.

c) Monitoraggio delle prestazioni

Con il Rapporto sul rendimento di Klear , vedrai dati concreti per gli indicatori chiave di rendimento della tua campagna influenzatore:

Klear performance report

Tutte queste metriche sono tracciate in tempo reale, tenendoti aggiornato alla tua portata reale. È inoltre possibile creare report personalizzati per visualizzare l’impatto delle attività di marketing di influencer.

Klear ti consente di approfondire i tuoi dati per determinare quali influenzatori hanno contribuito maggiormente al tuo ROI complessivo, oppure puoi dividere i dati tra le reti e determinare la spesa pubblicitaria che stai risparmiando in generale. Le intuizioni del Rapporto sul rendimento di Klear sono tutto ciò di cui hai veramente bisogno per determinare quali fattori contribuiscono al successo della tua campagna in modo da poter spostare l’attenzione e migliorare i tuoi sforzi.

Prezzi

Klear non elenca alcun prezzo stabilito e ti chiede invece di contattarli direttamente per un preventivo.

4) GroupHigh

GroupHigh

GroupHigh  è uno strumento tutto in uno che ti aiuta a trovare blogger e influencer sociali, gestire le tue relazioni con loro e misurare l’impatto dei contenuti che creano per il tuo marchio o agenzia.

Come funziona

GroupHigh ha alcune funzionalità che ti aiuteranno a lanciare, tracciare e migliorare le tue campagne di marketing di influencer:

a) Motore di ricerca blog

GroupHigh offre un database di 50 milioni di siti Web che puoi cercare per trovare l’influencer giusto per adattarlo al messaggio del tuo marchio.

b) Ricerca su sito web

Se disponi di fogli di lavoro provenienti dai tuoi precedenti sforzi di divulgazione di influencer, puoi caricare gli URL su GroupHigh per ottenere informazioni più approfondite sulla loro impronta sociale, traffico, SEO e altre metriche chiave del sito Web. Usa queste informazioni per tracciare i principali influenzatori del blog e prendere decisioni informate su cui lavorare.

c) influencer CRM

GroupHigh’s Influencer CRM offre alcune funzionalità avanzate per aiutarti a tenere traccia dei tuoi influenzatori e gestire le tue relazioni con loro:CRM 800 Main

Utilizza le cartelle e gli elenchi per organizzarli in base a prestazioni, affinità, nicchia e altre metriche. Quindi, filtrare verso il basso in base a contenuti recenti, follower, parole chiave, ecc. È possibile esportare facilmente le informazioni più importanti per creare report e fogli di calcolo personalizzati.

d) Blog e contenuti sociali

GroupHigh ti consente di raccogliere facilmente tutte le menzioni del tuo marchio o della tua campagna in relazione ai tuoi sforzi di marketing del tuo influencer. Scruta il Web per trovare post di blog, tweet, post di Instagram e video di YouTube associati alla tua campagna in modo da poter vedere i risultati dei tuoi sforzi.

e) Rapporti su contenuti e coinvolgimento

Infine, monitora il rendimento delle tue campagne nel loro insieme e da singoli influencer con Engagement Reporting . Scopri quali sono i contenuti che generano il maggior coinvolgimento, menzioni, conversioni, impressioni, ecc. Il rapporto classificherà anche i tuoi influenzatori per darti approfondimenti e incoraggiarli a condividere e pubblicare.

content engagement

Prezzi

GroupHigh non elenca alcuna opzione di prezzo sul proprio sito Web: dovrai contattarli per un preventivo.

Fonti di terze parti sul Web affermano che l’accesso completo può variare tra $ 5.000 e $ 9.000, rendendolo un’opzione costosa per tenere traccia delle campagne di marketing del tuo influencer. Ma è probabile che GroupHigh personalizzi i loro prezzi in base alle esigenze di ciascun utente in modo da poterti concentrare sulle funzionalità che ti interessano di più.

5) Onalytica

Onalytica

Onalytica è un software di gestione delle relazioni con influencer che ti aiuta a trovare, raggiungere e tracciare i tuoi influenzatori. Offre una quantità impressionante di dati per aiutarti a monitorare e misurare le tue campagne.

Come funziona

Onalytica offre software di rilevamento influencer, una piattaforma di gestione delle relazioni e servizi professionali per aiutarti a ottimizzare le tue campagne.

Se ti interessano le funzionalità di tracciamento, dai un’occhiata alla loro piattaforma IRM (Influencer Relationship Management). Offre:

a) Dashboard personalizzabili

Guarda e analizza i tuoi influenzatori in un unico posto. I dashboard personalizzabili offrono un’istantanea dei migliori influenzatori e delle loro conversazioni, insieme a qualsiasi altro grafico che desideri vedere:

Influencer Relationship Management Dashboard

b) Un feed di influencer in tempo reale

Qui puoi tenere traccia dei principali influenzatori del mercato e vedere i rapporti in tempo reale delle loro conversazioni social. Puoi impostare questo feed in modo che si concentri su determinati influenzatori, argomenti, periodi di tempo o canali social.

c) Influenza dei profili

Se un influencer attira la tua attenzione, puoi visitare il loro profilo per avere maggiori informazioni su ciò di cui parlano online e con chi sono collegati. Queste informazioni possono aiutarti a rendere i tuoi impegni più pertinenti.

d) Opportunità di condivisione dei contenuti

Qui puoi caricare i tuoi white paper, case study e altri contenuti di marketing e Onalytica ti avviserà automaticamente quando tali contenuti diventano rilevanti per un influencer.

e) E-mail Topic Alerts

Ricevi e-mail automatiche quando si presentano opportunità di influenza, come uno dei tuoi influenzatori target menziona un argomento che puoi condividere con il tuo pubblico per coltivare ulteriormente la tua relazione con loro.

f) Analisi e rapporti di misurazione

Infine, Onalytica offre potenti funzionalità di analisi tra cui dati storici di 12 mesi sui tuoi influenzatori, le loro discussioni sociali e il tuo rapporto con loro. Puoi accedere a informazioni chiave come tendenze del volume, condivisione della voce e condivisione della portata per aiutarti a monitorare e analizzare l’impatto dei tuoi sforzi:

Influencer Relationship Management Insights Measurement Reporting

Prezzi

Onalytica non elenca alcuna opzione di prezzo sul proprio sito Web: dovrai contattarli per un preventivo.

Dalle recensioni sul Web, sembra che la piattaforma sia adatta per le aziende di medie e grandi dimensioni che possono personalizzare il proprio piano in base alle proprie esigenze specifiche.

6) Tomoson

Screen Shot 2018 01 22 at 6.59.21 PM

Tomoson  è un dashboard di marketing per influencer che ti aiuta a raccogliere e pubblicare contenuti con marchio. Ti consente di gestire completamente le tue relazioni con l’influencer mentre ne monitora l’efficacia per aiutarti a prendere decisioni migliori per la tua strategia di marketing.

Come funziona

Tomoson offre un approccio al marketing su tre fronti :

  • Influenza sul marketing
  • Content Crawler
  • Fallo da solo

Offrono una casella di posta integrata di tutti i contenuti che contano di più per il tuo marchio, così puoi facilmente condividere e mantenere attivi i tuoi profili social. Crea feed di contenuti basati su determinati hashtag, blog, campagne Tomoson e altro, quindi pianifica i tuoi post in anticipo. Puoi anche connettere tutti i tuoi account social a questa piattaforma e condividere i tuoi contenuti unici con un clic.

Ma è molto più di un semplice strumento di automazione dei social media. Puoi cercare nel loro database nativo di influenzatori ed esplorare metriche dettagliate su di essi, come ad esempio seguenti, coinvolgimento medio, ranking Alexa e altro:

Tomoson

Una volta che hai trovato gli influenzatori giusti per le esigenze della tua campagna, Tomoson ti aiuta a impostare scadenze di attività predeterminate per guidare gli influenzatori esattamente ciò che ti aspetti che facciano e quando. Decidi tutti i dettagli del contenuto che creeranno prima di  accettare di lavorare insieme.

Una volta che gli influenzatori completano con successo i tuoi compiti, saranno pagati tramite l’impegno. Ti allontanerai con analisi dettagliate sull’esposizione totale della campagna per ciascun influencer e su come il loro pubblico si è impegnato con i tuoi contenuti di marca per vedere come ciascun influencer influisce sul tuo ritorno sull’investimento:

Screen Shot 2018 01 20 at 5.12.08 PM

Prezzi

Tomoson offre cinque pacchetti di prezzi diversi che funzionano per marchi di qualsiasi dimensione:

  • Di base : $ 49 / mese per 1 campagna attiva
  • Starter : $ 99 / mese dopo una prova gratuita per 10 campagne attive
  • Business : $ 199 / mese per 30 campagne attive
  • Agenzia : $ 399 / mese per 100 campagne attive
  • Scala : $ 599 / mese per campagne attive illimitate

Scegli il pacchetto Starter o superiore e otterrai una prova gratuita di 21 giorni, senza carta di credito. Puoi anche contattare Tomoson direttamente per ottenere un preventivo personalizzato adatto alla tua attività.

Contenuto correlato :
10 modi per misurare il coinvolgimento dei social media (più 7 strumenti per monitorarlo!)
8 strumenti per aiutare con l’ottimizzazione del tasso di conversione
La grande lista di risorse, strumenti e app gratuiti (o quasi gratuiti) necessari per ogni indicatore di contenuto

BONUS: 6 strumenti aggiuntivi per il raggio d’azione dell’influencer

Ecco alcuni strumenti di marketing influencer più utili che puoi utilizzare per creare backlink e migliorare la SEO:

BuzzSumo

BuzzSumo  è un ottimo strumento per trovare blog e influencer sociali. Usalo per cercare parole chiave correlate alla tua nicchia e BuzzSumo ti mostrerà i contenuti più popolari sull’argomento:

BuzzSumo

Puoi scegliere come target gli autori di tali contenuti e magari anche collaborare con loro o post degli ospiti sul loro sito per costruire la copertura del marchio.

Se stai cercando influencer sociali, fai clic sul pulsante “Visualizza i migliori condivisori” accanto al contenuto (all’estrema destra) in cui vedrai potenti utenti social a cui piace condividere contenuti relativi alla tua nicchia. Oppure puoi andare direttamente alla scheda ” Influencer ” nel menu in alto per cercare per autore o argomento:

BuzzSumo influencers

Puoi anche cercare influencer per parola chiave e visualizzare dati importanti come numero di follower, autorità di dominio, ecc.

Prenota la mia consulenza di marketing gratuita

HYPR

HYPR è un database di oltre 12 milioni di influenzatori, inclusi blogger e personalità dei social media, e oltre 30.000 categorie di argomenti. Puoi cercarli e restringerli in base a fattori demografici del pubblico:

Hypr influencers

Quindi puoi contattare gli influencer il cui pubblico corrisponde meglio al tuo.

Octoly

Octoly è una piattaforma di marketing per influencer che consente ai marchi di collaborare con una community di influencer controllati 30K + con una portata di oltre 3 miliardi di consumatori coinvolti:

Octoly

Influenster

Se sei interessato a ottenere recensioni sui prodotti, Influenster  può aiutarti. Invia il tuo prodotto al loro programma “VoxBoxes” e puoi spedire campioni gratuiti al loro database di influenzatori. Gli influencer pubblicheranno recensioni di prodotti sulla piattaforma e condivideranno con il loro pubblico social.

Influenster voxbox

Tribegroup

Tribegroup è un marketplace in cui puoi trovare e lavorare con influenzatori dei social media per promuovere il tuo marchio su Facebook, Instagram e Twitter:

Tribe

I marchi caricano sulla piattaforma una breve descrizione dei loro prodotti e della campagna di marketing, quindi gli influenzatori possono creare i propri post unici al riguardo e inviarli a te per l’approvazione. Se ti piace, lo condividono.

Upfluence

Upfluence si considera “la piattaforma di marketing dell’influencer più intelligente” perché puoi trovare influencer pertinenti e condurre campagne migliori con la loro piattaforma all-in-one basata sull’intelligenza artificiale per un marketing degli influencer più intelligente e basato sui dati.

Upfluence

Sono finiti i giorni dei fogli di calcolo, ore interminabili alla ricerca di influencer, invio di inviti a freddo uno per uno e report di campagne che richiedono tempo. Upfluence semplifica la ricerca rapida di influencer con il loro motore di ricerca basato sui dati, l’invio di e-mail in blocco automatizzate in una sola volta, l’ottimizzazione del flusso di lavoro della campagna e la misurazione del ROI in un’unica posizione.

Contenuto correlato: 9 strumenti per una facile analisi del sito Web competitivo

Torna in cima

Capitolo 8: Come lavorare con gli influenzatori di YouTube per far crescere il tuo marchio

Lavorare con gli influenzatori di YouTube ti consente di sfruttare due delle forme più efficaci di pubblicità: l’influencer marketing e il video marketing .

YouTube, il sito Web più popolare per i video al mondo, ha oltre 2 miliardi di utenti attivi mensili. È naturale che gli esperti di marketing siano propensi a esplorare l’immenso potenziale di YouTube come strumento pubblicitario , come questo annuncio di Dior che ha ottenuto 102 milioni di visualizzazioni e 155.000 Mi piace:

Tuttavia, con più di 500 ore di video caricate su YouTube ogni minuto , far risaltare i tuoi contenuti è una sfida. Questo è esattamente dove gli influenzatori di YouTube possono venire in tuo soccorso.

Molti influenzatori di YouTube hanno migliaia di iscritti che ricevono una notifica ogni volta che caricano un nuovo video. Quando si collabora con questi YouTuber, si ottiene l’accesso a questo pubblico altamente coinvolto. I tuoi contenuti guadagnano anche credibilità grazie al rapporto amichevole che questi influencer hanno con i loro fan.

Detto questo, ideare ed eseguire una campagna di marketing influencer di successo su YouTube non è un compito facile. Stabilire solide relazioni con influenti YouTuber è della massima importanza. Inoltre, è necessario disporre di un piano e una strategia adeguati.

Ecco le cose più importanti da tenere a mente quando si cerca di lavorare con gli influenzatori di YouTube (tenere presente che gran parte di questo vale anche per altri influenzatori, ma in questa sezione forniremo suggerimenti specifici per gli influenzatori di YouTube).

1) Imposta i tuoi obiettivi

Per eseguire una campagna di marketing influencer di successo, è importante definire il risultato desiderato:

  • Vuoi raggiungere un pubblico più vasto?
  • Forse vuoi creare buzz sui tuoi prodotti o servizi?
  • O forse vuoi generare lead e guidare le vendite attraverso la campagna?

Tutti questi fattori decideranno con quali influenzatori dovresti collaborare. Questi fattori determineranno anche il tipo di contenuto che dovresti creare per una collaborazione efficace con YouTuber, per non parlare del fatto che avrai anche un’idea migliore di come misurare i progressi della tua campagna.

Quindi, assicurati di avere in mente una serie di obiettivi ben definiti prima di avvicinarti a qualsiasi influencer.

2) Scegli i giusti influenzatori

Se scegli casualmente un influencer di YouTube con molti abbonati e collabori con loro, i tuoi sforzi non produrranno risultati significativi. Quindi, anche prima di iniziare a concepire, è importante identificare gli  influencer giusti con cui collaborare.

Quando selezioni un influencer  per la tua campagna di marketing, dovresti prendere in considerazione i seguenti punti:

  • Rilevanza  : l’influencer con cui scegli di lavorare deve essere rilevante per il tuo prodotto, servizio o settore. La loro nicchia dovrebbe allinearsi alla tua. Solo allora sarai in grado di attirare l’attenzione dei loro abbonati.
  • Copertura  : cerca influencer pertinenti con un gran numero di abbonati sul loro canale YouTube. Possono aiutarti ad afferrare più bulbi oculari con il loro contenuto.
  • Coinvolgimento  : raggiungere un vasto pubblico non sarà fruttuoso a meno che gli spettatori non interagiscano con i tuoi contenuti. Non lasciarti ingannare dall’elevato numero di iscritti sul canale YouTube di un influencer. Dai un’occhiata più da vicino alla sezione commenti dei loro video, che ti dirà quanto il loro pubblico interagisce con i loro contenuti.
  • Esperienza  : è sempre meglio collaborare con influencer che hanno già lavorato su progetti simili. Le loro competenze e approfondimenti possono migliorare ulteriormente la tua campagna di marketing.

Considera l’esempio di Super Evil Megacorp . La società di gioco ha collaborato con Felix Kjellberg, alias  PewDiePie , per promuovere il loro gioco mobile d’azione multiplayer, Vainglory 5V5.

Con oltre 103 milioni di abbonati YouTube, PewDiePie era la soluzione giusta per questa campagna. Inoltre, essendo lui stesso un giocatore, aveva già un pubblico considerevole composto da appassionati di videogiochi.

PewDiePie ha giocato al gioco e ha creato un video intrigante per il suo pubblico. Il successo della campagna è evidente dagli enormi 2,2 milioni di visualizzazioni del video :

PewDiePie

Oltre a questo, la selezione del tuo influenzatore dipenderà anche dal tuo budget e dagli obiettivi finali. Ad esempio, se si desidera rivolgersi a un pubblico locale, lavorare con micro-influenzatori locali può essere estremamente fruttuoso. Hanno un pubblico relativamente piccolo, ma altamente coinvolto. E sono meno costosi rispetto a quelli con milioni di abbonati.

Come trovare gli influenzatori di YouTube

Puoi semplicemente eseguire una ricerca su Google o YouTube per ottenere un elenco degli influencer più popolari e pertinenti e quindi dare un’occhiata ai loro canali YouTube per avere un’idea dei contenuti che stanno creando.

Passa alla sezione ” Informazioni ” sulle loro pagine per ottenere i dettagli di contatto:

YouTube About

Tuttavia, potresti non avere il tempo necessario per cercare la soluzione migliore tra centinaia di canali e potresti voler esaminare dati demografici del canale più dettagliati. Per tali scenari, puoi anche utilizzare una piattaforma di influencer basata sui dati come FameBit , la piattaforma di contenuti con il marchio YouTube, per trovare gli influenzatori giusti per te.

Branded content produced through FameBit has generated 270 million views and 1 billion minutes of watch time. It makes sense that they call their influencers “creators,” because they “are more than a new generation of celebrity – they are writers, producers and distributors of content to a large and already engaged audience.”

FameBit for brands

3) Trust Your Influencers

Influencers create engaging content on a regular basis to keep their audiences hooked. Their content already has a unique voice that hits the right chord with their fans, so they can integrate authenticity into your sponsored content in a seamless manner.

It’s important for you to relinquish control and award creative freedom to the influencers you have chosen to collaborate with.

Video production is a cumbersome task that requires significant capital and labor. You should be prepared to provide all the resources that your influencers might need to create high-quality videos. Allocate a specific budget for the campaign, including the influencer’s fee.

Most influencers prefer to work with brands that allow creative liberty and provide competitive compensation.

Book My Free Marketing Consultation

4) Create User-Centric Content

Good content is at the heart of every marketing campaign. Working with YouTube influencers is no different.

Video is an extremely effective tool for communicating crucial information in an interesting and easy-to-digest format. According to a study by Wyzowl, 87% of businesses rely on videos for effective communication.

However, creating a video that goes on and on about how awesome your product or service is won’t be of much use. Instead, you need to develop an interesting narrative around your brand to grab the attention of your target audience.

In addition, you need to communicate how your product or service can help resolve their problem. Seasoned YouTubers already have a fair idea of what works well with their audiences.

Here are a few types of videos you can partner with influencers to create:

Product Reviews and Testimonials

In a fiercely competitive consumer market, it is difficult to win the trust of potential customers. They are less likely to rely on brands that sing songs of self-praise.

Instead, they trust recommendations and testimonials from real-life users such as friends, acquaintances and influencers. In fact:

  • 70% of teens trust influencers more than traditional celebrities
  • 49% of consumers depend on influencer recommendations
  • 40% of people purchased something after seeing it on Twitter, YouTube or Instagram

So, if your goal is to generate leads and increase sales, you can ask your influencers to create honest product review videos. Give them the freedom to share their own experiences with your brand, outlining both the pros and cons.

Coming from a trusted influencer, such a review is likely to foster brand awareness, add credibility to your product or service, and inspire your target audience to purchase it.

This is exactly the strategy that was adopted by ORIGIN PC, a custom computer manufacturing company. They collaborated with YouTuber Linus Sebastian of Linus Tech Tips, who has 10.5 million subscribers.

They worked with him to create and upload a detailed review of their product. The video has garnered more than 1.1 million views, 32,000 likes, and 2,100 comments:

Linus Tech Tips

Storytelling for Your Brand

Nothing holds the attention of viewers better than an interesting story that hits the right emotions. You can work with YouTube influencers to spin a captivating narrative and position your product or service appropriately in the video. While creating such videos, you need to be extra cautious so that the brand mention doesn’t seem overly promotional.

Videos with strong narratives often stand out amidst the plethora of random content. Further, if your target audience enjoys the video, they are likely to share it on their social media profiles. As a result, your content will reach a far wider audience.

Although this might not drive direct conversions, it is extremely effective in generating brand awareness and customer engagement.

Next Games, a Helsinki-based gaming company, collaborated with some of the most popular YouTubers to promote their new mobile game, The Walking Dead. These influencers, including Hannah Stocking, Lele Pons, Anwar Jibawi, Inanna Sarkis and Rudy Mancuso, collectively had over 18 million subscribers. Each of these influencers was asked to create a video with an interesting story that featured the game.

Pons created a four-minute comedy sketch about a real-life zombie attack featuring characters from the video game. The creative storytelling and high-quality production design in this video are noteworthy. It also featured Anwar Jibawi, thus engaging his fan community as well.

As a result, the video garnered more than 1.3 million views, 236,000 likes and 5,000+ comments, and stands outs as one of the most successful videos that came out of the campaign:

LeLe Pons

Tutorials, Demos and How-to Videos

Educating your target audience about how your product or service works can influence their purchase decisions. Video, being an effective and effortless communication tool, is the ideal format to create tutorials or demos showcasing your products. Since influencers are perceived as industry experts, having them create a how-to video can bring exceptional results.

Coming from influencers, such videos can increase your brand’s visibility and reinforce brand trust. They can also be helpful in lead generation.

Segway, an American manufacturer of personal transporters, adopted this strategy to promote their new product, the Segway miniPRO. The company partnered with Lewis Hilsenteger of Unbox Therapy, who created a video demonstrating how the new product works.

The video garnered immediate traction because Unbox Therapy’s audience consists of people who are interested in the latest technologies. It got more than 2.6 million views on YouTube:

Unbox Therapy

5) Experiment Without Fear

It isn’t uncommon to see fashion and beauty bloggers review the latest cosmetic products on their YouTube channels. In order to really hold the audience’s attention, though, you’ll need to break the convention and do something out-of-the-box.

While it might sound ludicrous at first, this kind of experimental content does work at times. For their #MeetAnOwner campaign, Subaru, a popular car company in the USA, collaborated with three influencers from different niches. The idea was to showcase the lives of people who own Subaru cars.

One of the influencers that Subaru partnered with was adventurous YouTuber Devin Graham, a.k.a. DevinSuperTramp. He created a video in which he skydives off a 500-foot cliff and thanks Subaru for making the video possible. The goal was to establish a connection between Subaru cars and adventure. Looking at the 1.1 million views on the video, it seems to have worked like a charm:

DevinSuperTramp

6) Insert Calls-to-Action

If an influencer’s audience likes your content, they may want to know more about your brand. Including a clickable link in the video or adding a link in the video description prompts them to take immediate action.

In addition to raising brand awareness, it can also drive organic traffic to your website. This can have a positive impact on your website’s search engine rankings.

Conversion copywriter Peter Boyle recommends these rules to ensure that your CTAs cause users to take action:

  • Use value-focused words
  • Test different color combinations (try to find contrasting yet complementary colors)
  • Place the CTA at the logical decision-making points on the page
  • Utilize urgency elements for more immediate action
  • Keep a 1:1 ratio between actions and conversion goals

7) Keep Your Legal Documents Handy

It is advisable to sign a legal contract when working with YouTube (or any) influencers because it helps to define roles, timelines, deliverables and payment terms in a clear and irrefutable way.

If all goes well, you might never have to take a second look at the contract. However, it can be useful in case there is a dispute between you and the influencer. Having everything on paper helps avoid miscommunication and complications.

Influencer Marketing Hub offers influencer contract templates as well as some typical points you should include in your own influencer contract.

influencer contract template

Source

8) Engage Continuously

Your collaboration with a YouTube influencer doesn’t end when the final video is uploaded to their channel. Once the video is released, you have a whole new set of responsibilities. In order to make your campaign truly successful, you need to monitor how the audience interacts with your content.

Respond to Comments

A good way to start a conversation about your brand is by replying to the comments posted by viewers. If they have provided feedback, thank them for doing so. If they are soliciting more information, offer to answer all their questions. Such an initiative from your side positions you as a brand that cares about its potential customers.

Keep in Touch

It isn’t a good idea to abandon a YouTube influencer once you have successfully executed your marketing campaign with them. You should strive to build and maintain a long-term association with them. Keep them updated on the latest company news. Once in a while, send them incentives in the form of freebies or discount vouchers.

This will help build strong relationships with influencers. And, in turn, it has the potential of connecting you to their fan community in the future. It also becomes easier for you to collaborate with them on future projects.

Related Content:
YouTube Analytics: How to Understand & Measure Your Progress
The Ultimate Guide to YouTube Advertising in 2020
The Complete Guide to YouTube SEO

Back to Top

Chapter 9: 11 Facts You Should Know About B2B Influencer Marketing

Many people make the mistake of believing that influencer marketing is a strictly B2C concept, which couldn’t be farther from the truth.

B2B influencer marketing has been employed by many brands in recent times and has also been quite effective: 65% of B2B buyers said they prefer credible content from industry influencers and 95% of B2B marketers say they prefer credible content from industry influencers.

It is important to note, however, that B2B results with this form of marketing is a slower process, requires a lot more strategic planning and cannot be counted on to deliver quick results.

The upside to this is that once the results start coming in, there’s no looking back. B2B influencer marketing does wonders for a brand’s reputation and credibility in the market and consequently translates into a broader market reach.

Let’s understand how influencer marketing works for B2B with these 11 facts.

Book My Free Marketing Consultation

1) Influencer Marketing Benefits B2B more than B2C

While it might seem unlikely, influencer marketing benefits B2B transactions a lot more than B2C.

The reasoning behind this is that the average size of purchasing and sales with B2B is significantly larger and consists of a lot more revenue for any brand. That’s why the right kind of influencer marketing campaign — and teaming up with an influencer who genuinely reflects the objective of your campaign — can result in a significant increase in revenue and also expand your network.

PulseAbility is a great place to source the best business influencers for the job (and one of the few B2B influencer marketing platforms):

PulseAbility

See Chapter 7 for more platforms to find influencers.

2) B2B Influencer Marketing = Word-of-Mouth Campaigning

If B2B and B2C are to be compared, then the former is heavily influenced by word-of-mouth marketing.

A lot of different factors go into influencing how a consumer buys and which brands they decide to buy from, but for companies that need to collaborate with other businesses, it’s got a lot to do with the credibility of a brand in that industry and how many other companies are opting to work with them.

Influencer marketing is technically one of the best marketing approaches for B2B because it’s basically an amplified version of word-of-mouth campaigning.

When an influencer promotes a brand, the word spreads within the industry and other brands become more aware. After all, for other businesses, it’s not just about purchasing and consuming, but more about seeking mutual gain and benefits. Word of mouth is and probably will always be the one form of marketing that will never lose its charm.

3) B2C Needs New Faces, but B2B Needs Reputable Faces

For consumer-directed influencer marketing, finding new faces and names to promote your brand is key. Popular and new faces always tend to work, because they generate curiosity and also engage the audience in the campaign. The higher the number of people who are talking about your brand, the more credibility your consumers are going to add on to it.

This works conversely when it comes to B2B influencer marketing. New faces and names don’t generate curiosity, but rather lack the kind of reliability and reputation you’re trying to establish. Now, if a known influencer in your industry begins advocating in favor of your brand, that holds a lot more value.

For example, someone who has been heralded an industry expert for years is a great choice to be an influencer for your brand or even someone who has been reviewing or talking about your line of work for a significant amount of time for their word to be trusted.

As we mentioned in chapter 3 above, when compiling your own database of potential influencers, here are some things you should look at:

  • Name
  • Niche
  • Fan base size
  • Social media channels (and links to them)
  • Strong points
  • Weak points
  • Contact info
  • Observations: write down their peculiarities (tend to use video a lot, has a great sense of humor, has lots of ads, our competition has him/her under contract, etc.)

4) Your Influencer MUST Have Thorough Knowledge of Your Brand

The glitz and glam of influencer marketing has its unique appeal, no doubt, but for B2B dealings it’s just not enough. One wrong message communicated could completely negate the entire objective of your marketing campaign, and that tends to happen when the influencer(s) you decide to collaborate with lack critical knowledge about your brand and product.

Hence, you have two options: pick someone who already has detailed knowledge that can help your campaign become successful, or take the extra initiative to educate them and brief them thoroughly about your products before you kick-start the campaign.

Either way, your brief aims to ensure that your influencer is completely in sync with your brand ideals and also has technical knowledge as and when required. Remember, your business audience is already well-versed with the nuances of your industry, and that’s why you can’t slip up.

5) Social Media Numbers Don’t Count for B2B

Influencer marketing is a massively digital form of promotion, and that can’t be denied. However, social media stats like number of followers or likes and comments on posts don’t dictate the extent of one’s influence, at least for B2B marketing.

It’s true that the reach of an influencer who is directly promoting to consumers is quite heavily dependent on how many followers they have, but this doesn’t hold true when other businesses and brands are your target audience.

A classic example of this is Seth Godin. This man is one of the most influential people in the world, and his word could very well be carved into stone:

Seth Godin

For a long time, he wasn’t even actively engaging on social media, but did that make his influence any less credible or valuable? Nope.

Seth Godin Twitter

So yes, B2B influencer marketing does work on multiple social platforms, but social numbers aren’t indicative of how reliable or not an influencer is. This is where internal industry knowledge and circles come into play, and also why choosing an influencer very carefully is a crucial step.

6) Be Careful of B2B Influencer Conflicts

The B2B influencer marketing segment is a lot more sensitive to corporate and brand loyalty conflicts, which is why you need to be very careful about who you eventually sign on.

Influencers who work on short-term projects don’t have any such restrictions or guidelines about who they can work with, but there are those influencers who are in long-standing contracts with other brands. These contracts restrict them from a number of things, even if they don’t prohibit them from working with your brand.

So, ensure that you have all your facts right before you decide to divulge any key information about your marketing campaign with them. You should have an airtight agreement on what they will deliver and what you will give them in return, without any conflicts occurring with regards to their scope of involvement.

7) Trends Are Important in B2B Marketing

The consumer market is extremely volatile with trends coming and going quicker than spells of rain in Seattle. What’s in vogue today might just drop in ratings overnight.

And while you can’t exactly control how these trends work, you can be smart and keep yourself up-to-date on them. This is where trend analysis and predictions come into play and, yes, it does have a direct correlation with influencer marketing.

The whole idea of opting for influencer marketing is about choosing a brand advocate who aligns with the ideals of your brand and presents it in the most sales-worthy way. If the current trends don’t match up with your influencer marketing campaign, then no matter how good it is or how effective your influencer’s communication is, the campaign is more likely to fail.

So all those articles and pieces of news about trends that you come across? Pay heed to them! Use Twitter lists, sign up for newsletters around influencer marketing, set up Google Alerts, etc.:

Avvisi di Google per il marketing di influenza

8) B2B Influencer Marketing Still Needs to Be Creative

There’s a misconception that B2B influencer marketing tends to be more technically driven and less creatively inclined, and this is where the mindset needs to change. Influencer marketing in this niche has more than enough scope for creativity and mass appeal — it’s just the minor details that need to be more fine-tuned and specific.

Even for a project that involves reviewing websites or creating guest posts for other websites, there’s a whole bunch of creative aspects that you can add on to the campaign.

The point is that influencer marketing between businesses and brands is no less competitive than launching a brand new product/service in the retail market. While your target audience is comprised of industry experts who are looking for a business opportunity, they still want to be wowed by a concept and engaged by the thought process going into it.

Another bonus is that even your influencers are going to be more inclined to think outside the box and put their creative prowess to work!

9) A System Is Essential to Choose the Right Influencer

Going back to the drawing board to re-evaluate your influencer marketing strategy is essential, and this also means double checking if you’ve chosen the right influencers to team up with (see Chapter 3 How to Choose an Influencer to Boost Your Marketing Campaign).

To help you better analyze this strategy, you can make a list of statistics and figures that you need to look into. If the numbers and metrics match the goals you’re trying to achieve, then you know you’re on the right path. This list can consist of the following:

  • Potential reach and ranking
  • Engagement statistics
  • Worst and best campaign performance
  • Growth graph
  • Media presence and reputation
  • Content relevancy and hashtags
  • Location-wise reach
  • Best results in terms of niche and industry
  • Coverage and topics

And with this list in place, you can make a more comprehensive decision about who and how many influencers get on board for your campaigns!

10) Co-creating with Your Influencer Is Key

The influencers you get on board can simply be advocates who recite word for word whatever you tell them about your campaign, or they can choose to be part of the conception itself.

Many brands fail to see the importance of involving influencers for the entire process of creating an effective marketing campaign. This start-to-finish involvement not only works wonders for the end execution of the campaign, but also employs the much-needed involvement of the entire team.

And, of course, with your influencers working in tandem with you, the influx of ideas and strategies is going to be much more lucrative!

11) Create an Influencer Strategy

Instead of approaching influencers yourself each time, create an influencer program that attracts influencers to your brand:

Il marketing di influenza di BigCommerce

If the perks and the association seem like a win-win situation, you’re going to have influencers more interested in taking up partnerships with you for various campaigns.

It’s about how well you package and present your brand to your potential market:

  • What is the communication tone you employ?
  • What is the overall message it conveys?
  • When someone thinks or speaks of your brand, what are the adjectives they’re using?

All of this and more adds on to your brand’s profile, and when the larger picture comes into play, you’re going to be reeling in the content creators and influencers without much effort.

Related Content:
4 Steps to Discover Your Ideal Buyer Persona for B2B Marketers
How B2B Firms Can Acquire Leads with Programmatic Ads
Everything You Need to Know About B2B Performance Metrics

Back to Top

Chapter 10: All You Need to Know About the ROI of Influencer Marketing

Influencer marketing is helping big brands reach out to more people and it’s helping small businesses scale better by giving them more publicity. And the best part is that it provides better ROI than other marketing methods.

89% of all marketers find ROI from influencer marketing comparable to or better than other marketing channels:

influenza-marketing-re

But how do we calculate ROI from influencer marketing? Let’s look at a few factors that we need to look at while calculating influencer marketing ROI – and check out the infographic at the end of this chapter!

1) Brand Awareness

When you want to grow your business, you need to make sure that you create buzz around your brand – and influencers can help you do so quickly. A social media post or a video by an influencer can help put your brand in the limelight. Influencers, who have large, loyal audiences, can make your brand more recognizable and easily relatable.

2) Better Brand Perception

Influencers are known to engage with their followers and form genuine relationships with them and their word on a product or service is seen as trustworthy. So getting an influencer on board can actually affect the way that consumers perceive your brand.

The best thing is that when influencers promote your product or service, it doesn’t come across as advertorial. For frozen foods retailer, Iceland Foods, collaborating with influencers made a huge difference to their approval ratings. After they released influencer-backed videos, their approval ratings jumped from 10% to 80%.

3) Increased Traffic and Engagement

Affiliate links and social media tags help the followers of influencers directly reach a brand. This means they can be redirected to your brand’s website or social media pages.

Because of this, influencers often use affiliate links and social media tags along within their posts. These can provide a way to redirect followers to your brand’s website. So marketers can expect an increase in website traffic and engagement.

Tieni d’occhio il numero di visualizzazioni di pagina, visitatori giornalieri, Mi piace, condivisioni e commenti per tenere traccia di questo ROI.

Prenota la mia consulenza di marketing gratuita

4) Feed di contenuti diversificati

Gli influencer sanno quale tipo di contenuto risuona con il loro pubblico, quindi lavorare con gli influenzatori ti aiuterà a diversificare il tuo feed di contenuti. Dalle recensioni ai rilevamenti di social media e tutorial, puoi sperimentare molto. Le testimonianze di Influencer possono anche aiutarti a guadagnare più credibilità.

Per capire meglio il ROI dell’influencer marketing, dai un’occhiata a questa infografica:ROI-di-Influencer-Marketing-infografica

Casi di studio: in che modo il marketing di Influencer ha aiutato le aziende multimilionarie:

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close