Cerca

La guida definitiva all’E-Commerce: Scopri tutto sull’e-commerce e perché potrebbe essere adatto al tuo Business

Tempo di lettura: 11 minuti

La prima vendita di e-commerce è stata fatta nel 1994 … e puoi indovinare di cosa si trattava?

Era un CD Sting.

Hai bisogno d'aiuto? Contattaci via Email: info.ibdi.it@gmail.com

Dan Kohn, un 21enne che gestiva un sito web chiamato NetMarket, vendette il CD di Sting’s Ten Summoner’s Tales a un amico che lo acquistò con la sua carta di credito per $ 12,48 più le spese di spedizione. Questi scambi sono ciò che oggi conosciamo come e-commerce: vendite di servizi e beni realizzati attraverso Internet.

L’e-commerce ha fatto molta strada dal 1994 ed è in crescita man mano che un numero maggiore di acquirenti si rivolge a dispositivi e computer come strumenti principali per scoprire e acquistare nuovi prodotti. Diamo uno sguardo più approfondito all’e-commerce e alle tendenze di crescita che lo circondano, nonché alcuni suggerimenti di base per iniziare.

  1. Tendenze e-commerce
  2. Costruisci il tuo sito web
  3. Commercializza il tuo negozio
  4. Vendite e-commerce
  5. Piattaforma e software
  6. Esempi di e-commerce

ecommerce Tendenze nel 2018

La più grande tendenza in circolazionee-commerce in questo momento è la crescita – e quella crescita si estende in lungo e in largo.

Stati Uniti ecommerce Crescita

ecommerceha visto un’enorme crescita negli Stati Uniti negli ultimi 10 anni. In effetti, i dati del Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti Spettacoli che nel 2017, negli Stati Uniti e-commercele vendite sono cresciute più rapidamente rispetto al 2011 e hanno rappresentato il 49% della crescita delle vendite al dettaglio totali. Anche quella tendenza alla crescita non sta rallentando. Dati Statista prevede chee-commerce le entrate supereranno i 638 miliardi di dollari negli Stati Uniti entro il 2022.

commerce crescita

Fonte immagine

Globale ecommerce Crescita

Globale e-commercesta anche crescendo rapidamente. I dati di tendenza di Emarketer indicano che la vendita al dettaglioe-commerce le vendite potrebbero superare i 4.058 trilioni di dollari entro il 2020. Poiché un numero maggiore di acquirenti cerca prodotti oltre confine e dai mercati internazionali, un aumento di e-commerce le vendite sono evidenti in tutto il mondo.

Secondo il rapporto Nielsen Connected Commerce , “Gli acquirenti guardano sempre più al di fuori dei confini del proprio paese, poiché il 57% degli intervistati online nello studio che ha effettuato un acquisto online negli ultimi sei mesi afferma di aver acquistato da un rivenditore estero”.

ecommerce Crescita per categoria

I dati di ComScore indicano che ci sono alcuni settori particolari in rapido cambiamento per quanto riguarda la vendita al dettaglioe-commercecrescita. Gioielli e orologiera nella parte superiore del grafico di crescita (dal 2016) con una crescita del 39%, seguita da mobili, elettrodomestici e attrezzature (26%) e videogiochi / accessori (24%).

e-commerce di crescita categoria

Fonte immagine

Con queste basi di comprensione in giro e-commerce, passiamo ora ad alcune best practice e suggerimenti in tutto il mondo delle vendite online.

Vantaggi dell’e-commerce

L’e-commerce non è una tendenza e non scomparirà presto. Il motivo è che la vendita di beni e servizi su Internet è di grande beneficio sia per il venditore che per l’acquirente. Ecco perché. 

Vantaggi per l’acquirente :

  • Convenienza
  • Transazioni più veloci e più facili
  • Decisioni di acquisto informate
  • Confronti più facili di prezzi e prodotti
  • Processo di consegna migliorato
  • Comunicazione mirata 

Vantaggi per il venditore :

  • Riduzione dei costi generali grazie all’eliminazione delle posizioni di mattoni e malta
  • La possibilità di vendere merci 24 ore su 24 (rispetto agli orari dei negozi tradizionali)
  • Capacità di raggiungere i clienti oltre la posizione geografica
  • Maggiore controllo sul processo di vendita e monitoraggio, soprattutto se esiste un portale che gestisce il punto vendita (POS)
  • Maggiore visibilità ai potenziali clienti tramite SEO
  • Maggiore controllo sui costi del personale e sulla gestione delle scorte

Esistono tre classificazioni di e-commerce. La classificazione dipende da chi vende a chi.

Business to Business (B2B)

Beni e servizi sono venduti da una società all’altra. Ad esempio, HubSpot fornisce prodotti ad altre aziende che stanno cercando di crescere meglio.

Business to Consumer (B2C)

Un’azienda vende a un cliente. Questo è uno dei tipi più comuni di e-commerce. Un esempio potrebbe essere un negozio di abbigliamento online o il segmento online di alcune famose attività di mattoni e malta, come Walmart o Target.

Consumer to Consumer (C2C)

Come avrai intuito, i consumatori vendono direttamente al consumatore tramite i mercati online. Craigslist, Ebay e Amazon sono tutti esempi di e-commerce C2C.

Best practice per ecommerce siti web

Quando sei pronto per creare un inbounde-commercesito web , ci sono alcune buone pratiche da tenere a mente che ti aiuteranno a ottenere risultati dal tuo tempo e sforzo.

1. Seleziona e personalizza un tema ottimizzato per dispositivi mobili.

I dati BrightEdge mostrano che oltre la metà (57%) del traffico web proviene ora da dispositivi mobili come smartphone e tablet, il che significa che è essenziale utilizzare un tema ottimizzato per dispositivi mobili durante la creazione die-commerce sito web.

mobili-ecomm-tema

Fonte immagine

Su e-commercepiattaforme, puoi sfogliare una selezione di temi gratuiti e premium (tutti ottimizzati per dispositivi mobili) e trovare quello più adatto alle tue esigenze. Inoltre: da lì è possibile personalizzare il tema del sito Web basato su modelli. Aggiungendo la tua combinazione di colori ed elementi di personalizzazione (come il tuo logo), puoi creare il tuoe-commerce aspetto del sito web 100% su misura.

Dai un’occhiata a questo esempio di modello di Shopify:

Shopify-template

Fonte immagine

2. Ottimizza per il Web.

L’ottimizzazione del web comprende una vasta gamma di strategie e tattiche che aiutano a convertire più visitatori del sito in clienti, ma concentriamoci su due in particolare:

  • Scrivi descrizioni accattivanti del prodotto. Usa trigger persuasivi di copywriting per vendere le descrizioni dei tuoi prodotti. Ciò significa attingere a tattiche psicologiche come la paura di perdersi, la reciprocità, l’esclusività e altro ancora – tutto ciò incoraggia i visitatori del sito a comprare (e comprare ORA).
  • Aggiungi splendide immagini dei prodotti. Quando si tratta di marketing, le immagini sono estremamente importanti, specialmente per gli acquirenti online che non possono vedere o toccare i prodotti prima di effettuare un acquisto. Insieme alle immagini statiche dei prodotti, aggiungi un contesto incorporando le immagini dei modelli utilizzando il prodotto e i video che offrono ai clienti una visione a 360 gradi.

3. Creare un’esperienza cliente stellare.

La ricerca indica che l’esperienza del cliente supererà il prezzo e il prodotto come principale fattore di differenziazione del marchio per le vendite entro il 2020. Ciò significa che è importante concentrarsi sulla creazione di un’esperienza cliente impressionante su tutti i vari punti di contatto del marchio.

Alcune idee per iniziare:

  • Aggiungi una pagina FAQ. Rispondere alle domande più frequenti sul tuoe-commerce sito Web aiuta i potenziali clienti a trovare rapidamente e facilmente le informazioni di cui hanno bisogno per completare un acquisto.
  • Ridurre le dimensioni dell’immagine per tempi di caricamento rapidi . I dati del sondaggio mostrano che oltre la metà dei visitatori del sito Web si aspetta che una pagina venga caricata in meno di due secondi. Dopo più di tre secondi, lasciano la pagina (e non è probabile che ritornino.) Riduci le dimensioni delle immagini sul sito in modo che si carichi rapidamente.
  • Sfrutta i contenuti generati dagli utenti. Compresi i contenuti generati dagli utenti (pensa alle recensioni dei clienti, alle immagini dai social media e alle testimonianze) sul tuoe-commerce sito significa aggiungere elementi di prova sociale – che possono migliorare l’esperienza d’acquisto complessiva per i clienti.

ecommerce Best practice di marketing

Cosa devi sapere sul marketing per une-commerceaffari ? Ecco alcune best practice che possono aiutarti a dare il via ai tuoi sforzi.

Prova gli annunci sui social media.

Con 1,18 miliardi di utenti attivi ogni giorno , Facebook ha un vasto pubblico che può essere sfruttato. Prendi in considerazione il targeting per il tuo pubblico con post e video sui social media e sperimenta per vedere cosa funziona meglio e generare vendite e entrate.

Hai bisogno d'aiuto? Contattaci via Email: info.ibdi.it@gmail.com

Raccogli indirizzi e-mail e resta in contatto.

Dati recenti mostrano che tre quarti delle aziende concordano sul fatto che l’email marketing offra un ROI da “eccellente” a “buono”. Raccogliendo indirizzi e-mail sul posto e chiedendo ai clienti di aderire alle comunicazioni future da te, puoi dare ai visitatori un motivo per continuare a tornare al tuoe-commerce sito ancora e ancora tramite offerte, vendite, sconti VIP e altro ancora.

Usa la personalizzazione per personalizzare le offerte / i messaggi.

La personalizzazione è più importante che mai per gli acquirenti online. In effetti, la ricerca mostra che il 74% dei consumatori online è frustrato dai siti Web quando appaiono offerte, pubblicità e promozioni che non hanno nulla a che fare con i loro interessi. Assicurati di sfruttare i suggerimenti personalizzati sui prodotti, personalizzare le tue iniziative di marketing via email e, in generale, sforzarti di far sentire ogni cliente come se stessi parlando solo con lui.

Raccogli feedback tramite sondaggi.

Il modo migliore per tenere un dito sul polso di ciò che il tuo pubblico vuole è chiedere loro. Sfrutta i sondaggi online per raccogliere feedback su tutto, dal prodotto ai tuoi sforzi di marketing alle interazioni del servizio clienti.

Come aumentare le vendite e-commerce

Le vendite di e-commerce negli Stati Uniti da sole hanno incassato $ 130 miliardi al trimestre , che rappresenta quasi il 10 percento di tutte le vendite al dettaglio (quel numero è in aumento anche a livello globale). Sono molte le persone che cercano prodotti e servizi online. Se stai creando un’attività di e-commerce, devi escogitare una strategia per aumentare le vendite e ottenere un pezzo di quella torta. Non avrai un’attività di e-commerce senza clienti. Quindi, considera questa una delle sezioni più importanti di questo articolo. Vediamo alcuni modi in cui puoi aumentare le tue vendite e-commerce .

Agganciare le prospettive nella fase di valutazione

Se provi solo a raggiungere potenziali acquirenti nella fase decisionale, sei in ritardo. Al contrario, se fornisci contenuti pertinenti nella fase di sensibilizzazione e non riesci a dare seguito, rischi di dimenticarti di te mentre si muovono lungo il percorso dell’acquirente. È anche importante ricordare che le persone attraversano cicli di acquisto e possono spostarsi avanti e indietro tra le fasi prima di impegnarsi in un prodotto o servizio. Una volta agganciato un potenziale cliente con i tuoi contenuti, tienili impegnati e invia loro contenuti che parlano al loro stadio attuale. Il tuo obiettivo dovrebbe essere quello di entrare nella loro lista di potenziali acquisti.

Utilizza il targeting a pagamento per superare i tuoi concorrenti

C’è un motivo per cui siti come Google Shopping sono così redditizi: funzionano. I motori di ricerca restituiscono miliardi di risultati ogni giorno e molti di questi risultati riguardano prodotti e servizi proprio come i tuoi. Il problema è la concorrenza. Se fatto nel modo giusto, la pubblicità a pagamento può posizionare il tuo negozio di e-commerce di fronte al pubblico giusto e davanti alla concorrenza.

Ottieni (o fornisci) alcune informazioni prima che escano dal tuo sito

Non tutti coloro che visitano il tuo negozio di e-commerce sono pronti per l’acquisto: coinvolgi comunque. Pensa ai motivi per cui qualcuno potrebbe visitare e rimbalzare da una pagina (forse stanno prendendo in considerazione le opzioni o trovano il tuo prodotto troppo costoso o vogliono prendere una decisione più informata). Qualunque sia la ragione, il tuo compito è quello di fornire loro qualcosa che ti terrà in mente mentre continuano la loro ricerca. Idealmente, dovresti raccogliere alcune informazioni di contatto, ma come minimo fornire loro qualcosa di utile che possa aiutarli durante la loro ricerca.

Investi nel coinvolgimento degli abbandoni del carrello

L’abbandono del carrello è inevitabile ma non irrevocabile. A volte gli utenti hanno solo bisogno di una piccola spinta per tornare al carrello tramite il remarketing o un semplice promemoria via e-mail. Prima di contattare, assicurati di affrontare alcuni dei motivi comuni per cui i potenziali clienti abbandonano i loro carrelli della spesa, in primo luogo.

Ricorda di integrare i social

Non sottovalutare il potere dei social media quando si tratta di vendite online. Instagram riferisce che il 60% delle persone trova prodotti sui social, il che ha senso con l’integrazione di contenuti acquistabili . Incontra i tuoi potenziali clienti dove sono e rimuovi l’attrito dal processo di acquisto conducendoli senza problemi a una vendita.

Come scegliere il migliore ecommerce Software

Quando cerchi il meglio e-commercepiattaforma e software per soddisfare le tue esigenze, ci sono molti fattori da considerare. Cercare:

  • Temi e capacità di personalizzazione: dovresti essere in grado di personalizzare i temi già pronti che ti consentono di personalizzare e aggiungere il marchio aziendale.
  • Personalizzazione del nome di dominio: assicurati di poter ottenere un nome di dominio e un URL personalizzati (quindi non è necessario includere il nome della piattaforma nell’URL del tuo sito Web).
  • Esperto, supporto 24 ore su 24, 7 giorni su 7: prenditi il ​​tempo necessario per esplorare in dettaglio il servizio della piattaforma. Se si verifica un’emergenza lungo la strada, vuoi essere sicuro di avere un supporto rapido e affidabile in un attimo.
  • Opzioni di pagamento flessibili: oggi i clienti desiderano pagare in vari modi, dalle carte di credito ai portafogli digitali e oltre. Cerca une-commerce soluzione software sufficientemente flessibile da supportare diverse opzioni di pagamento sicuro.
  • Capacità linguistiche multiple: i tuoi clienti potrebbero provenire da tutto il mondo, quindi devi essere in grado di parlare la loro lingua. È una buona idea lavorare con uno strumento che supporta molte lingue diverse.

Se stai cercando di avviare un’attività o desideri passare dalla tua piattaforma attuale, prendi in considerazione le seguenti opzioni software:

Esempi di negozi e-commerce di ispirazione Shopify

Non sei sicuro di come dovrebbe essere il tuo negozio di e-commerce? Ecco alcuni esempi di negozi stimolanti per aiutarti a far girare le tue ruote creative.

Tattly

Poiché Tattly offre un prodotto di natura altamente visiva, hanno optato per un tema incentrato sulla fotografia. Ciò consente ai nuovi visitatori di conoscere rapidamente l’offerta di prodotti e offre anche diversi percorsi per una più approfondita esplorazione del prodotto.

Graydon Skincare

Graydon Skincare utilizza un layout del sito Web con una grande immagine di intestazione rotante che aiuta a comunicare una sensazione intorno al marchio e al prodotto. Le immagini presentano diversi prodotti venduti dal marchio e la semplice navigazione in alto consente ai clienti di trovare rapidamente ciò che stanno cercando.

18Waits

18Waits utilizza anche grandi foto rotanti nella home page del loro negozio di e-commerce, ma a volte le integrano con le offerte promozionali. Questo aiuta gli acquirenti a visualizzarsi indossando il prodotto, invitandoli anche a dare un’occhiata anche a una vendita speciale in corso. Nel complesso, il tema che hanno usato è abbastanza minimale, il che pone tutta l’attenzione sulla fotografia.

Tigre facile

Parlando di minimal … Easy Tiger porta il design minimale all’estremo. Con uno sfondo bianco pulito e nessun elemento di design che distrae, tutta l’attenzione è rivolta ai loro prodotti. Il testo rosso si apre anche dallo schermo, facilitando la lettura e il consumo.

BluKicks

BluKicks utilizza anche un approccio incentrato sull’immagine nella propria homepage con una navigazione rapida ai tipi di prodotto. Le immagini di stile di vita che mettono in luce qui comunicano agli acquirenti una certa sensazione e aumentano il fascino da spiaggia del loro prodotto.

Imposta sulle vendite

Ora, potresti essere preoccupato di come l’imposta sulle vendite dovrebbe essere incorporata nelle tue vendite online. Diamo un’occhiata a una suddivisione stato per stato dell’imposta sulle vendite. Esistono cinque stati che attualmente non riscuotono l’imposta sulle vendite: Delaware, Oregon, Montana, New Hampshire e Alaska.

Imposta sulle vendite per Stato

STATO ALIQUOTA FISCALE
Alabama 4,00%
Alaska 0,00%
Arizona 5,60%
Arkansas 6,50%
California 7,25%
Colorado 2,90%
Connecticut 6,35%
Delaware 0,00%
Florida 6,00%
Georgia 4,00%
Hawaii 4,00%
Idaho 6,00%
Illinois 6,25%
Indiana 7,00%
Iowa 6,00%
Kansas 6,50%
Kentucky 6,00%
Louisiana 5,00%
Maine 5,50%
Maryland 6,00%
Massachusetts 6,25%
Michigan 6,00%
Minnesota 6.875%
Mississippi 7,00%
Missouri 4.225%
Montana 0,00%
Nebraska 5,50%
Nevada 6,85%
New Hampshire 0,00%
New Jersey 6,625%
Nuovo Messico 5,125%
New York 4,00%
Carolina del Nord 4,75%
Nord Dakota 5,00%
Ohio 5,75%
Oklahoma 4,50%
Oregon 0,00%
Pennsylvania 6,00%
Rhode Island 7,00%
Carolina del Sud 6,00%
Sud Dakota 4,50%
Tennessee 7,00%
Texas 6,25%
Utah 5,95%
Vermont 6,00%
Virginia 5,30%
Washington 6,50%
Virginia dell’ovest 6,00%
Wisconsin 5,00%
Wyoming 4,00%
DC 5,75%

 

Fonte : basato su dati 2018. Fare riferimento al Dipartimento delle entrate dello Stato per le tariffe aggiornate.

Il futuro dell’e-commerce
Le imposte sulle vendite sono un argomento caldo nelle notizie in questo momento – e la Corte suprema potrebbe apportare modifiche alle politiche pere-commercerivenditori. Assicurati di rimanere aggiornato sulle ultime leggi e normative.

Il futuro dell’e-commerce è brillante e, con la giusta strategia e gli strumenti giusti, avviare un’attività online può essere più facile di quanto tu abbia mai immaginato. Attira il pubblico degli acquirenti online coinvolti e ottieni il tuo pezzo di torta di e-commerce in crescita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

shares
Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close