Cerca

La guida definitiva al Referral Marketing [+ suggerimenti ed esempi]

Dopo aver creato un piano di riferimento, con un programma per incentivi di riferimento, puoi ridurre ulteriormente i costi automatizzando la crescita del tuo programma utilizzando software come ReferralCandy . A partire da $ 49 al mese, puoi collegare il suo software al tuo sito Web, quindi automatizzare i popup e incorporare moduli per invitare i clienti a saperne di più sul tuo programma. Fai clic qui per registrarti per una prova gratuita di 30 giorni.

Visita ReferralCandy

Che cos’è il marketing di riferimento e come funziona?

Il marketing di riferimento è un mezzo per incentivare i clienti a indirizzare gli altri alla tua attività e premiarli quando tali clienti effettuano un acquisto. I migliori programmi di referral offrono un incentivo come uno sconto sia al referente che al nuovo cliente. Per creare il tuo programma di referral, prima perfeziona la tua esperienza cliente, quindi scegli i tuoi incentivi e referrer. Infine, chiedi referral.

Prima di lanciare un programma di referral, dovrai perfezionare il tuo prodotto e l’esperienza del cliente per renderlo attraente per i clienti esistenti e potenziali. Puoi farlo assicurandoti che il tuo team di supporto risponda al feedback e alle domande dei clienti e sia proattivo nell’affrontare i problemi.

Quindi, sviluppare un elenco di referrer attuali e potenziali. Puoi farlo consultando il tuo team di vendita per raccogliere informazioni sui tuoi clienti più fedeli, utilizzando uno strumento di analisi per vedere chi visita più frequentemente il tuo sito Web o rivedendo i dati di acquisto. Una volta che il tuo elenco di possibili referrer è attivo, decidi quali incentivi attireranno molto probabilmente i nuovi clienti e incoraggerai i clienti esistenti a fare referral.

Dopo aver deciso gli incentivi, utilizzali per chiedere al tuo elenco di contatti, in genere tramite e-mail o direct mail, di fare riferimento alla tua azienda. È quindi possibile tenere traccia e monitorare il programma di riferimento utilizzando uno strumento come ReferralCandy . In caso di successo, il tuo programma di referral aumenterà la tua base di clienti e accrescerà la fiducia nel tuo marchio; infatti, gli studi dimostrano che il 92% dei clienti si fida delle raccomandazioni sui prodotti degli amici e quindi ha il 400% in più di probabilità di acquistare.

Vantaggi del marketing di riferimento

Il marketing di riferimento attinge alla più potente forma di marketing: il passaparola. È utile perché ti aiuta a creare campagne a basso costo ma altamente personalizzate, a creare immediatamente una nuova fiducia dei clienti e a coltivare clienti di alta fedeltà e valore elevato.

Ecco quattro vantaggi di un programma di marketing di riferimento.

Campagne personalizzate gratuite o economiche

Un programma di marketing di riferimento riduce le spese ed espande i profitti mentre attingi al tempo e alla competenza dei clienti esistenti. Mentre le campagne di marketing a pagamento comportano costi per strumenti di marketing, creazione di contenuti e gestione delle campagne, le campagne di referral non necessitano di tutte queste risorse perché i tuoi clienti creano un referral personalizzato gratuitamente in cambio di un piccolo incentivo da parte tua. In cambio, guadagni anche più profitti; secondo McKinsey , i referral generano due volte le vendite come campagne a pagamento.

Fiducia istantanea del cliente

Nielsen riferisce che il 92% dei consumatori si fida delle raccomandazioni delle persone che conosce. Questa fiducia significa che è più probabile che acquistino prodotti quando sanno che i loro amici hanno sperimentato l’azienda e i suoi prodotti e li hanno approvati. Nielsen riferisce inoltre che le persone hanno il 400% in più di probabilità di acquistare un prodotto consigliato da un amico.

Clienti più fedeli e di maggior valore

Uno studio del Journal of Marketing dell’American Marketing Association (AMA) ha rivelato che le persone che diventano clienti tramite il marketing di riferimento generano entrate superiori del 25%. L’Università della Pennsylvania ha anche scoperto che i clienti acquisiti tramite un referral hanno il 18% in meno di probabilità di lasciare un’attività. Alla fine, ciò significa clienti più fedeli, di alto valore, a lungo termine per una frazione del costo di una campagna a pagamento.

Crescita compositiva

Negli Stati Uniti, l’ 81% delle decisioni di acquisto dei consumatori è influenzato dai riferimenti dei social media da parte di persone che conoscono. Ciò che questo significa per le imprese è che qualcun altro sta commercializzando per loro un pubblico vasto ma mirato. Per le aziende che desiderano crescere rapidamente, un programma di referral sui social media è un modo formidabile per avviare questa crescita. Un tweet di un influencer del settore potrebbe indurre una rapida condivisione e, di conseguenza, un grande afflusso di interessi dei consumatori.

In tutto, il marketing di riferimento offre alle piccole imprese campagne personalizzate a basso costo o persino gratuite, fiducia istantanea dei clienti, clienti di maggior valore e crescita delle vendite in crescita. Tuttavia, nonostante i comprovati benefici, solo il 33% delle aziende ha un programma di referral, anche se gli studi dimostrano che l’83% dei clienti soddisfatti è disposto a fornire referral. Di conseguenza, solo il 29% dei clienti soddisfatti riferisce amici alle aziende che gli piacciono.

Per chi è il marketing di riferimento giusto

I programmi di marketing di riferimento si adattano meglio alle aziende che offrono prodotti proprietari o unici e non disponibili per la vendita di massa. In questi casi, i clienti devono correre il rischio di provare qualcosa di nuovo. Per superare questa esitazione, le aziende di ristoranti, e-commerce, servizi specializzati e vendita al dettaglio e business-to-business (B2B) possono ridurre i costi di acquisizione e la crescita composta attraverso i referral.

Ecco cinque tipi di attività per i quali il marketing di riferimento è più adatto.

Commercio al dettaglio specializzato

Le persone scelgono i negozi che frequentano in base a fattori come il loro budget, gli oggetti unici offerti, la familiarità con i dipendenti e i marchi dei negozi offerti e la vicinanza alle loro case o luoghi di lavoro. Chiedere loro di deviare dai negozi che già soddisfano le loro esigenze per provare qualcosa di nuovo è spesso visto come un inconveniente. Tuttavia, una raccomandazione di un amico che attesta la capacità di un altro negozio di soddisfare meglio le proprie esigenze può spesso incoraggiarli a cambiare negozio.

Fornitori di servizi locali

Molte persone sono riluttanti a provare nuovi fornitori di servizi perché non sono stati in grado di valutare le proprie competenze interne. I fornitori di servizi locali possono offrire prove gratuite o sconti per i clienti principianti per giudicare i loro servizi, ma devono comunque commercializzare questi incentivi per indurre le persone a investire in essi. In alternativa, le aziende possono ridurre i costi promozionali tramite un programma di referral, che offre una testimonianza che prequalifica il prodotto come un prezioso investimento in termini di tempo.

Negozi di vendita al dettaglio e servizi e-commerce

I negozi di e-commerce sono vulnerabili al fatto che le persone non possono toccare e provare gli articoli prima dell’acquisto. Alcuni, come i fornitori di servizi o software, lo aggirano offrendo prove gratuite. Tuttavia, per i negozi online che vendono articoli come l’abbigliamento, le prove gratuite significherebbero regalare prodotti a prezzo pieno. Un modo più economico è incoraggiare i consigli sui prodotti, o i riferimenti, da qualcuno che ha già provato i loro prodotti, accompagnati da un’offerta di sconto.

Ristoranti

Molti consumatori tendono a ricorrere a ristoranti familiari in cui abitualmente portano le loro famiglie o amici. Quindi, spesso hanno bisogno di una spinta da un membro della famiglia o un amico prima di considerare una pausa dalla routine per provare qualcosa di nuovo. Un programma di referral tira fuori i commensali locali dalla loro solita vecchia routine e li incoraggia a provare una nuova cucina.

Aziende business-to-business

Le aziende B2B vendono spesso contratti o articoli a prezzo elevato. Prima di impegnarsi a pagare una grossa somma, le persone vogliono sapere di potersi fidare di una nuova società per offrire prodotti o servizi di qualità. Poiché le persone si fidano delle raccomandazioni delle persone che conoscono, un programma di riferimento è spesso più efficace di una campagna pubblicitaria o di marketing diretta al cliente.

Come fare marketing di riferimento in 5 passaggi

Per creare un programma di marketing di riferimento, inizia creando un prodotto eccezionale e un’esperienza cliente. Con quelli in mano, scegli gli incentivi del tuo programma di riferimento sia per i tuoi referenti che per quelli a cui fanno riferimento. Infine, identifica chi sono i tuoi referrer e rendi più semplice la loro partecipazione al tuo programma.

Ecco come fare marketing di riferimento in cinque passaggi.

1. Creare un’esperienza di prodotto eccezionale

Inizia definendo la tua proposta di valore unica (UVP). Cosa offre la tua azienda che gli altri non fanno? Rafforza la tua unicità raccontando una storia sui tuoi prodotti o modificandoli per aumentarne il valore. Questi aggiornamenti non devono essere significativi, ma sufficienti per distinguerli dai prodotti della concorrenza. Se non disponi del budget per apportare queste modifiche, considera la possibilità di associare i tuoi prodotti a un’unica campagna benefica.

Ad esempio, il fondatore della società di vendita al dettaglio di calzature online TOMS, Blake Mycoskie, ha sviluppato il suo modello di business dopo aver visitato l’Argentina e aver appreso delle lotte della gente lì. Ora dona un paio di scarpe per ogni acquisto TOMS. È una storia che vale la pena raccontare a un amico e incoraggia le persone a dare una causa degna effettuando un acquisto. Grazie a questo sforzo, la società è ora valutata a $ 625 milioni e ha regalato 45 milioni di paia di scarpe.

2. Fornire un’esperienza cliente eccezionale

Come i tuoi prodotti, non puoi semplicemente offrire una buona esperienza al cliente; deve essere un’esperienza cliente perfetta che i tuoi concorrenti non possono superare. Per valutare i punti di forza e di debolezza della tua esperienza cliente, inizia parlando con i tuoi dipendenti degli elogi e delle preoccupazioni dei clienti. Successivamente, contatta i clienti stessi e chiedi loro la loro esperienza. Infine, usa questa visione per perfezionarla.

Chiedi ai dipendenti la tua esperienza cliente

Per iniziare a valutare la tua esperienza cliente, parla con i tuoi dipendenti, incluso il servizio clienti o i rappresentanti dell’assistenza clienti. Chiedi loro quali sono i reclami comuni relativi all’esperienza del cliente. Dato che i clienti spesso li contattano quando si presenta un problema con un prodotto o un servizio dell’azienda, probabilmente offriranno più reclami rispetto ai complimenti. Non scoraggiarti: prendi nota di questi reclami e usali come opportunità per migliorare.

Invia un sondaggio Vota la tua esperienza

Invia un sondaggio ai tuoi clienti. Google Forms offre un sondaggio personalizzabile gratuito che puoi creare e inviare ai clienti esistenti tramite un link. Poiché questi clienti acquistano ancora da te, è probabile che offrano risposte più positive. Usa domande aperte per aiutarli ad aprirsi e chiedi loro di valutare la loro probabilità di fare riferimento alla tua azienda in base alla loro esperienza del cliente. Infine, offri un incentivo a tempo limitato, come una carta regalo, per invogliare le persone a compilare il sondaggio.

Un sondaggio di esempio potrebbe includere le seguenti domande:

  • Cosa ti piace del nostro servizio clienti?
  • Cosa non ti piace del nostro servizio clienti?
  • Descrivi l’esperienza del cliente che hai avuto con la nostra azienda che si distingue per te.
  • In che modo pensi che potremmo migliorare al meglio la nostra esperienza del cliente?
  • Su una scala da 1 a 10, con quale probabilità riferisci un amico alla nostra azienda in base esclusivamente all’esperienza complessiva del cliente che hai ricevuto come cliente?

Una volta raccolte le risposte al sondaggio, fai un elenco di reclami e la probabilità che ciascun cliente ti faccia riferimento. Meno è probabile che ti facciano riferimento, più lavoro dovresti fare per risolvere i problemi che articolano.

Perfeziona la tua esperienza cliente

Esamina l’elenco dei punti deboli raccolti dalle sezioni precedenti e fai un brainstorming sui modi per trasformarli in aspetti positivi. Ad esempio, molte aziende offrono politiche di restituzione standard, ma poche fanno il possibile, cosa che puoi fare per distinguerti. Una società di pianificazione di matrimoni può elevare il proprio servizio clienti inviando, ad esempio, carte scritte a mano “Happy First Anniversary” ai clienti precedenti. Assicurati che tutti i miglioramenti tocchino i clienti in modo personale.

3. Scegli i tuoi incentivi e il numero di destinatari

Ora che hai perfezionato il tuo prodotto degno di nota e l’esperienza del cliente, è tempo di sviluppare il tuo incentivo. Questo ti aiuterà a raggiungere il tasso di riferimento medio del 29% che la maggior parte delle aziende guadagna, fino a un tasso di riferimento dell’83% , che è il numero medio di persone che sono disposte a segnalare un amico alle aziende che amano. L’incentivo che offri dipende dal tipo di prodotto che offri ma, in ogni caso, dovresti premiare sia il referente che il suo potenziale cliente.

Scegli Incentivi referrer

Gli incentivi dovrebbero motivare i tuoi clienti ad acquistare di più. Tuttavia, se è probabile che acquistino una sola volta, premiarli solo se acquistano di più è probabile che infastidiscano un cliente altrimenti felice. Invece, considera di offrire loro premi in denaro per i referral. Nel frattempo, i clienti abituali o gli abbonati spesso apprezzano un incentivo che renderà il loro prossimo acquisto o rinnovo più conveniente. Considera entrambi questi come crei il tuo incentivo unico.

Ecco alcune linee guida da tenere a mente al momento di decidere i tuoi incentivi:

  • Utilizza incentivi in ​​contanti per gli acquirenti che utilizzano una sola volta: se il prodotto della tua azienda è acquistato da una sola persona una volta o raramente, considera di offrire un incentivo in contanti. Ad esempio, Tesla offre un premio in denaro di $ 1.000 per ogni referral. Poiché è probabile che i clienti non acquistino subito un altro Tesla, farli aspettare di ricevere un incentivo allo sconto li frustrerebbe e scoraggerebbe così il loro riferimento.
  • Considera gli sconti per gli acquirenti abituali : uno sconto percentuale su un acquisto futuro spinge i clienti ad andare avanti con l’acquisto dei prodotti che acquistano abitualmente. Assicurati solo di non limitare questo sconto a un particolare prodotto. Uno sconto non specificato ha maggiori probabilità di incoraggiarli a spenderli per qualsiasi cosa di cui hanno bisogno e incoraggia la lealtà dando loro la possibilità di scegliere come usarlo.
  • Valuta le offerte mensili gratuite per gli abbonati: molte aziende basate su abbonamento, come le società di software, offrono un mese gratuito a coloro che inviano un amico. Questo li incoraggia a continuare come abbonati e persino a provare funzionalità che altrimenti non avrebbero, aumentando così le possibilità che aggiorneranno in futuro.

Scegli Incentivi del destinatario

Molti dei programmi di marketing di riferimento di maggior successo offrono un incentivo sia al referente che al destinatario del referral. Ciò incoraggia sia i referral sia gli incentivi per il destinatario a diventare un cliente. Quando consideri il tuo incentivo per potenziali nuovi clienti, considera quali sarebbero i più preziosi per loro e quali prodotti o servizi entry-point dovrebbero applicare. Le linee guida sopra sono un utile punto di partenza.

4. Identificare i referrer potenziali e attuali

Il processo per l’identificazione dei referrer potenziali e attuali dovrebbe essere duplice. Innanzitutto, utilizza strumenti e rapporti di analisi per identificare sia le aziende che gli influenzatori che stanno già inviando i tuoi clienti. Successivamente, identifica i clienti attuali che ritieni possano offrire un referral positivo se diventassero referrer. Compilare un elenco di tutti e tre i tipi di referrer.

Identifica le attività di riferimento e gli influenzatori e imposta l’offerta di riferimento

Strumenti di analisi gratuiti per le piccole imprese come Google Analytics e SEMrush offrono report che mostrano quali siti Web di partner e influencer stanno indirizzando le persone al tuo sito Web. Da lì, è possibile creare un elenco di blog e influenzatori con cui connettersi e decidere un programma di riferimento vantaggioso per tutti.

Ad esempio, trova siti di riferimento utilizzando un account SEMrush gratuito. Dopo aver effettuato l’accesso al tuo account, digita il dominio del tuo referrer nella barra di ricerca, quindi fai clic sul pulsante di ricerca. Scorri verso il basso fino al rapporto “Domini di riferimento” e prendi nota di quei siti Web che inviano clienti a modo tuo. Fai clic su “Rapporto completo” per accedere a un elenco più lungo. Annotali o fai clic sul pulsante “Esporta” per acquisirli. Probabilmente troverai un mix di blog sia aziendali che influencer.

Una volta che sai chi sono questi referrer, puoi fare un’offerta formale. Una campagna di marketing referral in questa impostazione potrebbe condividere profitti con partner o influencer che indirizzano con successo un nuovo cliente alla tua azienda. Avresti bisogno di discutere con ogni partner quali termini di riferimento servono meglio.

Info-grafico dei domini di riferimento SEMrush

Rapporto sui domini di riferimento SEMrush

Identificare i clienti soddisfatti

Per identificare i clienti soddisfatti, chiedi innanzitutto ai tuoi dipendenti chi suggerirebbero, quindi raccogli i dati dal tuo software di gestione delle relazioni con i clienti (CRM) o dai record dei clienti. Entrambi offriranno dati unici per aiutarti a trovare il maggior numero possibile di clienti soddisfatti.

I vostri rappresentanti di vendita dovrebbero essere in grado di dirvi chi sono i vostri clienti soddisfatti e chi è tornato per gli acquisti successivi. I tuoi referral più forti verranno da clienti che hanno utilizzato i tuoi prodotti o servizi a lungo termine e hanno provato più di uno di essi. Le persone hanno maggiori probabilità di fidarsi di un referral di clienti di lunga data su qualcuno che ha appena avuto un’esperienza positiva.

Se utilizzi un software CRM , i dashboard all’interno possono aiutarti a identificare i clienti che possono offrire referral positivi. Ad esempio, la maggior parte dei CRM ti consente di vedere i clienti che hanno effettuato più di un acquisto e quali conversazioni hanno avuto con l’assistenza clienti, se presente. Molti ti permetteranno persino di visualizzare ciò che i clienti hanno detto sulla tua azienda sui social media. Queste informazioni possono aiutarti a mettere insieme un elenco di potenziali referrer.

Rendi facile per i clienti fare riferimento al tuo marchio

Il modo in cui chiedi ai clienti di farti riferimento dipende dal tipo e dalle dimensioni della tua attività. Una piccola impresa di servizi, principalmente mattoni e malta, può richiedere segnalazioni via e-mail o posta diretta. Un marchio che attira la maggior parte dei suoi clienti tramite il loro sito Web o social media, tuttavia, farebbe bene a utilizzare un software di riferimento come ReferralCandy .

Ecco tre modi per invitare i clienti a partecipare al programma di marketing di riferimento.

Chiedi ai clienti via e-mail

Se possiedi un’azienda molto piccola, come un’attività di consulenza freelance o di pulizia di una piccola città, l’invito non deve essere elaborato. Usando la lista referrer che hai messo sopra, invia una semplice e-mail per dire ai tuoi clienti soddisfatti i termini del tuo programma di referral e le ricompense che loro e il loro arbitro guadagneranno. Di ‘loro che i potenziali nuovi clienti devono dare il loro nome in negozio o quando ti chiamano per riscattare l’offerta.

Per i partner commerciali, cerca l’attività su LinkedIn per accedere a un elenco dei profili dei dipendenti. Cerca il responsabile delle partnership o dello sviluppo aziendale. Se non hanno la loro email elencata nella sezione contatti su LinkedIn, usa Hunter.io per trovare il loro indirizzo email. Invia una breve email in cui informi che i clienti stanno arrivando sul tuo sito dal loro sito e desideri premiarli per le loro menzioni e segnalazioni. Quindi, chiedi se sarebbero disposti a programmare una chiamata per discutere.

Per gli influenzatori, utilizzare lo stesso metodo per i partner commerciali per trovare l’influencer e la loro e-mail. Quindi, contattali via e-mail, spiega il tuo desiderio di collaborare con loro e perché e, infine, organizza una chiamata per discutere. Sii breve ma amichevole.

Invia una richiesta di posta diretta

Per i negozi fisici, la posta diretta ai clienti fedeli può essere il modo più semplice per richiedere e verificare i referral. Le cartoline possono includere una riga per il nome del referente e del destinatario. Una volta compilato, un cliente può consegnare la cartolina ad un amico. Da lì, i destinatari possono portare la carta in negozio per l’acquisto e ricevere il loro incentivo. Una volta che il nuovo cliente riscatta il proprio incentivo, contatta il referente per offrire loro un premio per il suo referral.

Per ottenere aiuto, utilizza un’azienda come Opportunity Knocks per personalizzare e inviare cartoline referrer a quei clienti che hanno creato l’elenco nel passaggio 4. Mentre lo personalizzi, includi uno spazio per loro di scrivere nel loro nome e nel nome di una persona si stanno riferendo. Inoltre, tieni presente che il nuovo cliente deve portare con sé la cartolina per riscattare l’offerta.

Implementare un software di marketing di riferimento

Se guadagni la maggior parte dei tuoi clienti tramite il tuo sito web e hai molti clienti, potresti iniziare con i passaggi sopra per invitare i tuoi migliori clienti al tuo programma. Ma, per continuare, il software di marketing di riferimento potrebbe essere il modo più semplice per implementare il tuo programma. Ad esempio, ReferralCandy ti consente di collegare il tuo sito Web e il tuo negozio online al loro software, quindi automatizzare il tuo programma di marketing di riferimento.

Per configurarlo, registrati per una prova gratuita di ReferralCandy . Se, come molte aziende online, hai un negozio Shopify, fai clic sul pulsante “Connetti con Shopify”. Ti verrà chiesto di inserire il tuo indirizzo web del negozio Shopify. Dopo averlo digitato, fai clic su “Avvia prova gratuita”. Verrai portato nel tuo negozio Shopify. Accedi e, nella schermata successiva, fai clic su “Installa app”. Una volta installato, ti verrà chiesto di scegliere la password.

Da lì, puoi iniziare a configurare il processo di referral di Shopify. Puoi scegliere i tuoi incentivi e utilizzare uno dei loro modelli per creare un’email di riferimento. Da lì, puoi incorporare un modulo sul tuo sito Web affinché le persone possano utilizzarlo per invitare nuovi clienti. Offre anche widget che compaiono nell’angolo del tuo sito Web e moduli popup che invitano le persone a fare riferimento a nuovi clienti alla cassa. Se non usi Shopify, controlla il sito web ReferralCandy per le istruzioni di installazione.

Primi 3 esempi di marketing di riferimento

Le migliori campagne di marketing referral rendono facile per i clienti esistenti fare riferimento a nuovi clienti e offrono incentivi convincenti sia per i referrer che per i potenziali nuovi clienti. Dropbox, Amazon Prime e Airbnb fanno tutti un ottimo lavoro nell’offrire una convincente campagna di marketing di riferimento che attira clienti entusiasti; i dettagli sui loro programmi sono di seguito.

Ecco tre delle principali campagne di marketing di riferimento.

Dropbox

Dropbox, un servizio di archiviazione online, ha lanciato una campagna di referral del 2010 che offre più spazio di archiviazione sia per il referente che per l’arbitro se un nuovo cliente è stato acquisito a seguito di un referral del cliente. Per dare il via alla campagna, Dropbox ha inviato 2,8 milioni di inviti a referral diretti ai membri con i termini dell’incentivo di referral e un link “Invita un amico”.

Una volta che un nuovo cliente ha effettuato l’accesso, ha ricevuto un’e-mail di ringraziamento con un link allegato per invitare anche i propri amici a ricevere ancora più spazio di archiviazione. L’effetto a catena ha portato l’azienda da 10.000 a 4.000.000 di clienti in soli 15 mesi.

Programma di referral per i clienti di Dropbox Benvenuto Email info-graphic

Email di benvenuto del programma di referral dei clienti di Dropbox

Airbnb

Airbnb è una società di ospitalità che consente alle persone di affittare le proprie case ai viaggiatori. Il loro programma di referral offre un credito di viaggio di $ 25 ai nuovi clienti quando fanno il loro primo viaggio. I referrer ricevono anche un credito di $ 75 quando i nuovi membri ospitano un ospite per la prima volta. Grazie a questo programma, la società ha quasi raddoppiato le sue entrate nel primo anno del programma. Entro il 2015, era valutato a circa $ 25 miliardi .

Per avviare il programma, Airbnb ha tenuto bassi i costi semplicemente inviando un’e-mail ai membri esistenti con un link di riferimento allegato. Questa campagna a basso costo è stata efficace perché entrambi hanno incentivato i membri esistenti e hanno indirizzato i clienti una volta effettuata la registrazione. Inoltre, l’azienda ha pagato per i referral solo dopo che un nuovo cliente li stava guadagnando, quindi il nuovo cliente stava aiutando a pagare per la propria acquisizione.

Info-grafico dell'invito al programma di referral di Airbnb

Invito al programma di referral di Airbnb

Amazon

Amazon ha utilizzato un programma di marketing di riferimento, uno dei programmi di marketing più economici, per indirizzare i propri clienti di maggior valore . Quei membri, parte di Amazon Prime, spendono quasi il doppio rispetto agli altri acquirenti Amazon. Il programma di referral Amazon Prime offriva ai referrer un credito di $ 5 ogni volta che invitavano un nuovo membro Prime che si univa e acquistava un articolo nell’ambito del programma.

Nell’implementazione di un programma di referral, Amazon ha ampliato con successo il proprio elenco di clienti di alto valore. Inoltre, il referrer non era il solo a ricevere risparmi; i nuovi clienti hanno ottenuto l’accesso a molteplici opzioni di risparmio come la spedizione gratuita e le offerte esclusive. Alla fine, è stata una vittoria per tutti. Amazon ha guadagnato più clienti di alto valore e sia il referrer che il nuovo membro Prime sono stati premiati con ulteriori risparmi.

Programma di segnalazione Amazon Prime Invita e-mail info-graphic

Email di invito del programma di referral Amazon Prime

I 3 migliori strumenti di marketing di riferimento per le piccole imprese 2019

Il marketing di riferimento dovrebbe consentire alle aziende di risparmiare tempo e denaro durante l’esecuzione di un programma di marketing che converte. Se il tuo personale passa il tempo a cercare centinaia di potenziali referrer. Tuttavia, il tuo programma è controintuitivo. Il software di marketing di riferimento automatizza il processo per risparmiare tempo. Abbiamo esaminato oltre 25 strumenti di marketing di riferimento per le piccole imprese per arrivare ai primi tre in base a prezzo, facilità d’uso, funzionalità, assistenza clienti e recensioni.

Ecco i primi tre programmi software di marketing di riferimento per le piccole imprese per il 2019.

1. Ambasciatore : il meglio per le capacità di più campagne

Logo dell'ambasciatore

Ambassador è un software di marketing di riferimento a prezzo personalizzato che si distingue per la capacità di campagne multiple e la segmentazione dei clienti. Puoi creare campagne per ogni segmento di clienti utilizzando i loro modelli predefiniti e un editor visuale di facile utilizzo, quindi inviare promozioni di referral via e-mail, web, mobile, in-app e in-store. Inoltre, i loro strumenti di analisi ti consentono di testare A / B quasi ogni elemento della tua campagna. Fai clic qui per pianificare una demo.

2. ReferralCandy : migliore per i negozi di e-commerce

logo referralcandy

A partire da $ 49 al mese, ReferralCandy è un software di riferimento che si distingue per l’integrazione con i negozi di e-commerce, inclusi Shopify, Magento e WooCommerce. Ti consente di impostare pop-up automatici che compaiono al momento del pagamento dopo un acquisto e richiede ai clienti di fare riferimento a un amico. Inoltre, le informazioni sulle vendite e sul traffico ti consentono di tenere traccia dei principali referrer e delle vendite basate sui referral. Fai clic qui per una prova gratuita di 30 giorni.

3. Referral Rock : il meglio per le aziende di medie dimensioni

Logo Rock di riferimento

Referral Rock è un software di riferimento a partire da $ 200 al mese. Ti consente di visualizzare inviti su Google, social media, servizio di messaggi brevi (SMS) ed e-mail o impostare pagine di destinazione personalizzate. È specializzato in premi a doppia faccia in cui entrambi i referenti e i nuovi clienti ricevono un incentivo. È la soluzione migliore per le aziende di medie dimensioni con marketing multipiattaforma nonché budget e pubblico di grandi dimensioni per ospitare grandi programmi di referral. Fai clic qui per una prova gratuita di 14 giorni.

I 3 principali suggerimenti di Referral Marketing Pro

I migliori programmi di marketing di riferimento consentono ai clienti di indirizzare facilmente gli amici, indirizzare i clienti che hanno già un rapporto positivo con la tua attività e sono supportati da un prodotto vincente. Abbiamo chiesto ai professionisti i loro migliori consigli di marketing per i referral, ed ecco cosa hanno dovuto condividere.

Ecco tre consigli di marketing di riferimento da parte dei professionisti.

1. Consentire ai referrer di invitare i clienti tramite i loro canali preferiti

Scott Dale Hammel

Scott Dale Hammel, pianificatore finanziario, consulenti patrimoniali Atlas

Progettiamo intenzionalmente il nostro marketing per incontrare le persone “dove sono”. [Per fare ciò], li tocchiamo con eventi, piccoli regali, e-mail o ringraziamenti, ciascuno con un invito di riferimento (eventi), slogan di riferimento (e-mail) o menzioni di riferimento (notecard). Non abbiamo mai apertamente chiedere rinvii, non abbiamo mai dire loro che è “parte della nostra compensazione”, ed è ‘ s non ‘vogliamo crescere’. Abbiamo appena impostato il palco e ci appoggiamo a esso.


2. Rivolgiti ai clienti con chi hai sviluppato una relazione

Tracy Montour

Tracy Montour, direttore marketing, software work

I clienti che provengono da referral sono alcuni dei tuoi migliori clienti in assoluto. Questo perché [i tuoi referrer] hanno un’esperienza onesta e autentica che persuade gli altri a lavorare con te. Stanno comprando da qualcuno di cui si fidano, un amico o un collega. Ottenere referral può essere complicato, ma il modo migliore per ottenerli è chiedere. Guarda il tuo attuale elenco di clienti. Con chi hai una relazione meravigliosa? Inizia lì e scala. Questi riferimenti continueranno a crescere naturalmente.


3. Inizia perfezionando il tuo prodotto

Arthur Ruth

Arthur Ruth, Vice Presidente delle Operazioni, Memphis Maids

Innanzitutto, crea un buon prodotto o servizio. Non stai facendo assolutamente nulla se ti riferisci a un prodotto terribile. L’effetto potrebbe essere esattamente il contrario se il prodotto è poco brillante e il referrer consiglia un prodotto migliore. Per prima cosa perfeziona il tuo prodotto, quindi esegui il programma di riferimento.


Domande frequenti (FAQ)

Cos’è il marketing di riferimento?

Il marketing di riferimento è il processo che incoraggia i clienti esistenti a raccomandare i prodotti o i servizi della tua azienda a un amico, generalmente incentivati ​​dal credito di una società o da un aggiornamento gratuito del prodotto. È efficace perché è una strategia di marketing a basso costo che attinge alla più potente forma di marketing: il passaparola. Le aziende spesso sfruttano clienti, partner e influenzatori esistenti per incoraggiare un maggior numero di referral.

Perché funziona il marketing referral?

Se offerto da un amico, il 92% dei consumatori si fida delle raccomandazioni sui prodotti. I tuoi referenti conoscono anche le persone a cui si riferiscono e i motivi per cui la tua azienda soddisfa le loro esigenze. Poiché i referrer sono incentivati ​​a guadagnare nella società un nuovo cliente, è probabile che offrano motivi per cui i nuovi clienti dovrebbero prendere in considerazione il loro invito, creando campagne personalizzate one-to-one da un amico fidato. Di conseguenza, in media, i clienti segnalati hanno il 400% in più di probabilità di acquistare.

Come si fa il marketing di riferimento?

Per preparare il terreno per un marketing di riferimento di successo, assicurati innanzitutto che la tua azienda offra prodotti e esperienze dei clienti meritevoli di condivisione. Quindi, scegli un incentivo che incoraggerà i clienti esistenti a invitare amici a diventare clienti e nuovi potenziali clienti ad acquistare. Una volta che sono stati introdotti i fattori di incentivazione e meritevoli di condivisione, identifica chi sono i tuoi probabili referrer principali, quindi rendi più semplice per quelle persone iniziare a rivolgersi a nuovi clienti.

Bottom Line: programma di riferimento

Il marketing di riferimento viene utilizzato per invitare clienti esistenti soddisfatti a segnalare i loro amici e contatti alla tua attività. Al referrer viene offerto un incentivo per fare riferimento a più persone e alle persone a cui fanno riferimento viene offerto un incentivo che li spinge ad acquistare. Per impostare un programma di marketing per i referral, assicurati innanzitutto di avere un prodotto degno di nota e l’esperienza del cliente, quindi sviluppa un elenco di referrer e chiedi loro di rivolgersi alla tua azienda.

Il miglior marketing di riferimento riduce i costi di marketing premiando i clienti per aver fatto il tuo marketing per te. Per ulteriori risparmi, considera di espandere il tuo programma automatizzando i tuoi sforzi. Per $ 49 al mese, software di marketing di riferimento come ReferralCandy offre la possibilità di impostare inviti ovunque sul tuo sito Web e inviare e-mail di follow-up con i dettagli del programma di riferimento. Fai clic qui per la prova gratuita di 30 giorni di ReferralCandy.