Cerca

La guida definitiva al Guest Posting nel 2020

Se sei nel mercato per traffico mirato e potenti backlink, la pubblicazione degli ospiti dovrebbe essere in prima linea nella tua mente. E mentre Google ha pubblicamente messo in guardia contro la pubblicazione di massa e di bassa qualità degli ospiti, non c’è dubbio che rimarrà un collegamento fondamentale per gli anni a venire. In questo capitolo imparerai come ottenere il massimo da questa strategia di costruzione di collegamenti senza tempo.

Trova le prospettive di pubblicazione degli ospiti

Prima di scrivere una sola parola è necessario disporre di un elenco di siti che accettano apertamente i post degli ospiti. Anche se a volte puoi passare a un’opportunità esclusiva di blog per gli ospiti, ha senso iniziare con siti che accettano i blog degli ospiti a braccia aperte.

Organizzarsi

Poiché troverai così tanti siti solidi, dovrai rimanere organizzato. Imposta un foglio di calcolo Excel che contiene la pagina iniziale del sito PR, le linee guida per la pubblicazione degli ospiti e alcune altre metriche opzionali, come follower e commenti su Twitter (ne parleremo più avanti) .

Stringhe di ricerca di Google

Esistono centinaia di stringhe di ricerca che possono rapidamente raddoppiare decine di opportunità di posting per gli ospiti di nicchia.

Ecco alcuni dei più efficaci:

  • “Parola chiave” + “guest post”
  • “Parola chiave +” scrivi per noi “
  • “Parola chiave” + “Questo post è stato scritto da”
  • intitle: linee guida per gli ospiti
  • intitle: linee guida per il blog degli ospiti
  • Ricerca Blog di Google

Puoi anche utilizzare la Ricerca blog di Google meno conosciuta per scoprire alcune gemme nascoste.

Vai su http://www.google.com/blogsearch e utilizza alcune delle stesse stringhe di ricerca che hai utilizzato in Google “normale”. Di solito otterrai un set di risultati completamente diverso!

Per essere sicuro di ottenere nuovi risultati, premi “Strumenti di ricerca” e scegli i risultati dell’ultimo mese.

Ricerca Google+

Il social network in crescita Google+ è una miniera d’oro non sfruttata per i siti che accettano apertamente i post degli ospiti. Tuttavia, poiché questi non hanno la stessa quantità di risultati dell’indice di Google, di solito devi essere un po ‘più ampio con le tue stringhe di ricerca.

Fai clic su “Più recenti”.

Questo sembra promettente!

Otterrai un mix di risultati che probabilmente non hai trovato su Google.

cinguettio

Vai su https://twitter.com/search-home e inserisci una stringa di ricerca ampia.

E vedrai un mix di siti che hanno recentemente pubblicato post o autori ospiti che sono stati pubblicati su altri siti.

Il mio blog Ospite

MBG è il paradiso dei guest blogger. Qui troverai i webmaster che cercano attivamente persone per pubblicare post sul loro sito. Sì, ci sono molti PR a basso costo sul sito. Ma se lavori duro e scavi in ​​profondità, puoi trovare alcuni diamanti incredibili allo stato grezzo.

Innanzitutto, crea un account (gratuito) . Quindi vai alla sezione “Alla ricerca di un autore ospite”.

Scegli una categoria adatta al tuo sito.

Ora è solo una questione di setacciare i risultati e vedere se il sito soddisfa i tuoi criteri. Puoi facilmente trovare il sito di chiunque pubblichi facendo clic sul link “Topic Blog” nella parte superiore della pagina:

Dig Deeper

Ormai dovresti avere un elenco di dimensioni adeguate di siti correlati che accettano attivamente i post degli ospiti. Ora devi analizzare un po ‘l’elenco in modo da trascorrere il tuo tempo sui blog che ti daranno il massimo valore SEO e traffico. Oltre a metriche ovvie come PR e pertinenza (di cui puoi saperne di più nel Capitolo 2: The Quest for The Perfect Link ) , ci sono alcune altre cose che vuoi dare un’occhiata per determinare se un sito è degno del tuo contenuto killer.

SimilarWeb

Vuoi sapere quanto traffico di referral aspettarsi dai tuoi post degli ospiti a breve e lungo termine? SimilarWeb.com può darti un’idea del potenziale di traffico futuro dei tuoi post degli ospiti.

Inserisci il nome di dominio di un sito dall’elenco dei post degli ospiti.

Sebbene non sia l’indicatore più accurato del traffico di un sito, il sito ti dà un’idea generale della popolarità di un sito.

Presta attenzione all’area “Sorgenti di traffico” nella barra laterale. Quando uso SimilarWeb sui miei siti, ho riscontrato che questi dati sono scarsamente precisi.

Il traffico diretto è un solido indicatore del picco che riceverai nei giorni successivi alla pubblicazione del tuo post ospite. Ricerca ti dice quanto potenziale di traffico del motore di ricerca ha il sito. Il traffico di ricerca ti garantirà un gocciolamento costante di traffico alla posta degli ospiti (e al tuo sito) a lungo termine.

Commenti sul blog

Ho trovato una correlazione diretta tra i commenti sul blog e il traffico di riferimento. Inoltre, i commenti sul blog sono una metrica che Google può esaminare per determinare se un sito è “reale”. Mi piace guardare la quantità di commenti che i post sul blog tendono a ricevere.

Non c’è un numero specifico a cui dovresti puntare. Ma se il sito tende a ottenere 1-2 commenti sul blog per post (o meno) , potresti voler andare avanti.

Azioni sociali

Oltre all’ovvio vantaggio del traffico, i segnali social aiutano anche i tuoi post sul blog a posizionarsi più in alto nei motori di ricerca (il che significa più traffico di riferimento al tuo sito) . È importante sottolineare che i segnali sociali possono anche dare più valore al tuo link. Mentre i contenuti dei tuoi post ospiti determineranno in gran parte la condivisibilità dei tuoi post, la cronologia della condivisione social di un sito è una metrica predittiva migliore. Puoi trovarlo facilmente usando Blog Social Analyzer.

Innanzitutto, trova il feed RSS del sito che stai valutando come guest guest (la maggior parte dei siti ha il proprio feed su domain.com/feed) .

Quindi vai su http://www.rypmarketing.com/tools/rss-social-analyzer.php e incolla l’URL RSS del sito.

Questo ti darà la quantità di tweet, Mi piace di Facebook e altre condivisioni che i post più recenti del sito hanno raccolto.

Se tendono a ottenere molte condivisioni social, è probabile che lo siano anche le tue.

Raggiungi Twitter

Un altro modo per determinare il traffico e il potenziale SEO di un post di un ospite è quello di vedere e seguire Twitter del blog. Puoi trovare i loro follower su Twitter sul loro profilo Twitter:

E mentre questo può darti un’idea della popolarità del sito, puoi vedere quanto influenti stanno usando FollowerWonk. Questo strumento analizza chi segue le persone. Più persone influenti seguono la persona, maggiore è la sua “Autorità sociale”.

Vai su http://followerwonk.com/bio e inserisci alcune parole dalla biografia dell’utente (non dal suo nome utente) .

E vedrai la loro autorità sociale.

Prova a rimanere fedele ai siti con un’autorità sociale di 20 o superiore.

Scrivi un fantastico Guest Post

Una volta trovato un blog che accetta apertamente i post degli ospiti e soddisfa i tuoi standard, è tempo di scrivere un post. Il modo migliore per assicurarsi che il tuo guest post sia accettato e si diffonda come un incendio è vedere cosa tende a funzionare per quel sito. In questo modo puoi adattare il tuo post al pubblico specifico di quel sito.

Post popolari

Il modo più semplice per vedere quali post hanno ottenuto il maggior successo per un determinato sito è quello di controllare il popolare widget di post che hanno la maggior parte delle barre laterali del blog. Ad esempio, QuickSprout mostra i post più popolari di tutti i tempi del sito.

Se dovessi scrivere un post per QuickSprout, non scriverei un post su come ottenere follower su Instagram o compilare un elenco di preventivi aziendali (già coperti) . Ma potrei scrivere un post sul SEO, il successo delle piccole imprese o su come guidare il traffico con i social media.

LinkTally.com

La maggior parte dei widget della barra laterale mostra solo i primi 5-10 post. Se hai già in mente un argomento per il tuo post, LinkTally può mostrarti il ​​rendimento di tale argomento. Supponiamo che tu voglia scrivere un post sull’ottimizzazione delle conversioni per QuickSprout. Vai alla barra di ricerca del sito e inserisci la parola chiave del tuo argomento:

Copia un URL dei primi risultati. Incollali nel campo URL su http://linktally.com/ .

E ti mostrerà la quantità di condivisioni social che ogni post ha ricevuto.

Se vedi che i post su un determinato argomento tendono a ottenere un sacco di condivisioni social, dovresti provarci.

Apri Site Explorer

Un altro modo per determinare un argomento per il tuo post ospite è vedere quali pagine hanno raccolto il maggior numero di backlink. Sorprendentemente, gli articoli con un sacco di link non sempre ottengono un sacco di condivisioni social (e viceversa) . Quindi è qualcosa che vale la pena guardare.

Vai su https://moz.com/link-explorer e inserisci l’URL della home page del sito.

Fai clic sulla scheda “Pagine principali”:

E guarda quali pagine hanno il maggior numero di autorità di pagina.

Questi sono anche buoni argomenti da prendere in considerazione per scrivere un post ospite in giro.

Wrap Up Email

Prima di dedicare del tempo a scrivere qualcosa di incredibile, a volte invio un’email al proprietario del sito con un elenco di idee per argomenti, insieme a collegamenti al mio lavoro pubblicato. Questo aiuta a portare a casa il punto in cui i tuoi contenuti meritano di essere pubblicati.

Ecco uno script che funziona bene.

Oggetto: Guest Post per (il loro sito)

Ehi (il loro nome),

Voglio solo iniziare dicendo che sono un grande fan di (Il loro sito). Ti sto contattando per offrirti un post per gli ospiti unico e ricco di valore.

Ho fatto alcune ricerche su argomenti che hanno funzionato bene per (il loro sito). Ecco alcune idee che ho avuto:

-Headline # 1

-Headline # 2

-Headline # 3

Puoi controllare alcuni post degli ospiti che ho già pubblicato su (Sito dell’autorità) e (Sito dell’autorità).

Per favore fatemi sapere come suona.

Saluti!

(Il tuo nome)

Scrivere il post

Finalmente è il momento di scrivere qualcosa di straordinario. Gli argomenti con il più alto tasso di accettazione sono: case study, elenchi lunghi e guide dettagliate. Come ogni contenuto, l’approccio che segui per scrivere i post degli ospiti dovrebbe essere lo stesso: scrivere un titolo fantastico, delineare i tuoi contenuti e produrre cose killer.

Innanzitutto, inserisci l’argomento di cui parlerai in Google:

E guarda i titoli nei primi 20 risultati.

Copia i migliori in Excel.

Gira i titoli fino a quando non ti viene in mente qualcosa che è in linea con i titoli che hai trovato, ma è anche originale.

In questo esempio, ho realizzato: 12 Ways Market su Pinterest Like a Fortune 500

Successivamente, delinea il post nell’editor di WordPress aggiungendo i sottotitoli del post.

Infine, riempi gli spazi vuoti e il gioco è fatto!

Elenca pubblicazione degli ospiti del sito

Un approccio fuori dagli schemi per la pubblicazione degli ospiti è quello di indirizzare i siti dell’elenco. I siti di elenchi sono semplicemente siti che pubblicano i primi 10 elenchi, i primi 20 elenchi, ecc. Questi siti accettano contenuti generati dagli utenti senza problemi. Naturalmente, ti collegano con un link al tuo sito. Poiché questi siti non definiscono i contenuti dei loro utenti “post degli ospiti”, sono invisibili alle stringhe di ricerca utilizzate dalla maggior parte dei SEO per trovare opportunità di pubblicazione degli ospiti.

  1. Trova siti elenco

    Puoi facilmente trovare siti di elenchi con queste stringhe di ricerca:

    • Top 10 delle liste
    • “Invia un elenco”
    • “Top 10” + “submit”

    Una volta fatto, controlla per vedere se hanno una pagina “Invia un elenco”.

    In caso contrario, puoi anche guardare alcuni dei loro ultimi elenchi. Se stanno scuotendo una biografia dell’autore, probabilmente puoi far pubblicare la tua lista lì con una semplice e-mail.

  2. Leggi le linee guida

    Come con i post degli ospiti standard, i siti di elenchi tendono ad avere una serie di linee guida piuttosto rigorose. Di solito sono solo legati alla formattazione e non sono troppo severi. Ma vale la pena dare loro una volta prima di inviare la tua lista.

  3. Scrivi e invia

    Mentre puoi tecnicamente scrivere un elenco su qualsiasi cosa, è meglio scrivere un elenco relativo alla tua nicchia. Quindi, se tu avessi un sito sulla perdita di peso, vorresti scrivere un elenco sulla falsariga di “Le 10 principali controversie dietetiche di tutti i tempi” o “10 alimenti che effettivamente bruciano grassi”.

    Ecco alcuni siti di elenchi a cui inviare i tuoi elenchi:

Come pubblicare i tuoi post degli ospiti

Dal 1 gennaio st , ho ricevuto 931 richieste di guest post osservazioni sulla quicksprout.com. Delle 931 richieste, sai quante ne ho accettate? 0!

È perché tutti i tiri che ottengo sono o spammy o semplicemente terribili. Ecco un esempio del tipo di email che ricevo quotidianamente:

Gentile proprietario del sito

Voglio sapere offri post degli ospiti sul tuo sito web? Potete per favore dirmi un prezzo scontato? https://www.quicksprout.com

Ti fornirò un articolo di altissima qualità e unico al 100%. In cerca di una tua risposta.

Saluti Ambrogio

Quando vedo e-mail come quella sopra, non accetterò mai il post. Rifiuterò il post perché il mittente:

  1. Non si è preoccupato di correggere errori grammaticali.
  2. Non ho personalizzato l’e-mail.
  3. Non mi ha detto su cosa avrebbe scritto.
  4. Mi ha offerto denaro, il che significa che avrei venduto un link.

Se vuoi iniziare a sfruttare i post degli ospiti come canale di marketing, devi prima evitare i quattro errori sopra e quindi seguire i passaggi seguenti:

Step # 1: fai i compiti

Non dovresti mai rivolgerti a un blogger con un invio di guest post se non hai fatto le tue ricerche. Certo, potresti provare l’approccio rapido sparando semplicemente centinaia di richieste di invio degli ospiti, ma nessun blog popolare ti accetterà.

Ecco il tipo di compiti che devi fare prima di avvicinarti a qualsiasi blogger:

  • Verifica se accettano i messaggi degli ospiti  : il modo ovvio per vedere se un blog accetta i messaggi degli ospiti è vedere se ne sono stati pubblicati in passato. In tal caso, cerca una pagina Web in grado di delineare i requisiti di pubblicazione degli ospiti.
  • Leggi il loro blog  – non limitarti a leggere i loro ultimi post sul blog. Leggi almeno dieci di essi. Cerca modelli su ciò che piace e non piace ai loro lettori e sul tipo di contenuto che funziona bene. Puoi farlo facilmente osservando i conteggi delle condivisioni social … in genere,  maggiore è il numero, maggiore è il successo del post .
  • Leggi i commenti  : il modo migliore per capire cosa piace alla gente è leggere i commenti sul blog. Questo ti darà una rapida comprensione di ciò che i lettori rispondono e di ciò che stanno cercando.
  • Analizza il loro stile di scrittura  : dall’aspetto della formattazione allo stile di scrittura, analizza tutto. Questo ti aiuterà a determinare come è necessario scrivere il tuo post ospite. Ad esempio, su Quick Sprout, accetto solo post ospiti scritti in uno stile colloquiale e che contengono un’introduzione, un corpo e una conclusione.

Ora che hai fatto i compiti, sei pronto per scrivere.

Passaggio 2: elaborare un argomento e scrivere

Sai cosa piace al proprietario del blog e cosa vogliono i lettori del blog, quindi scrivi qualcosa che piaccia a entrambi. Se riesci a scrivere un fantastico contenuto, aumenterai le tue probabilità che venga accettato.

Quando scrivo un post per gli ospiti, innanzitutto, mi assicuro che contenga un titolo fantastico. Se il tuo titolo fa schifo, nessuno vorrà leggere i tuoi contenuti … non importa quanto sia buono .

Jonathan Morrow di Copyblogger ha in realtà un’ottima tattica per capire se un titolo è fantastico. Va al suo bar locale e lancia idee per titoli a gruppi casuali di ubriachi. Se riesce a farli eccitare tutti e ridere di un titolo, sa che è interessato a qualcosa.

Una volta che hai un titolo, inizia a scrivere. Assicurati di scrivere un post davvero dettagliato … qualcosa di così eccezionale che non solo lo accetteranno, ma vorranno che torni a scrivere di nuovo. Questo è il motivo per cui Kristi Hines ha così tanto successo nell’ottenere post per gli ospiti. Vedi il suo nome in tutta la blogosfera perché va al di là della sua prima presentazione, che spinge il proprietario del blog a chiederle di scrivere di nuovo.

Infine, quando scrivi il tuo post, assicurati di includere le immagini. Devono essere privi di royalty o acquistati in modo che il blog non abbia problemi a usarli. Le immagini devono essere formattate per adattarsi al design del blog.

Passaggio 3: invia la tua email

Ora che hai finito di scrivere il post, devi sparare un’email al proprietario del blog. Ecco un esempio di modello che ho trovato efficace:

Oggetto: dovresti scrivere un blog su [inserisci l’argomento del tuo post sul blog ospite]

[inserisci il loro nome] , come avido lettore di [inserisci il nome del loro sito] Mi piacerebbe leggere di [inserire l’argomento del blog post degli ospiti] , e penso che anche i tuoi lettori lo farebbero.

I tuoi contenuti su [inserisci post esistenti dal loro sito Web n. 1, inserisci post esistenti dal loro sito Web n. 2 e inserisci post esistenti dal loro sito Web n. 3] sono fantastici, ma penso che puoi legarli tutti insieme scrivendo su [inserisci guest argomento post sul blog] .

So che probabilmente sei occupato e non ci blog, quindi ti farò un’offerta che non puoi rifiutare. 😉 Che ne dici di scriverlo per te? Non preoccuparti, sono un grande blogger e ho pubblicato i miei post su [inserisci l’URL del post degli ospiti precedenti n. 1] e [inserisci l’URL dei post degli ospiti precedenti n. 2] .

Fatemi sapere se siete interessati. Conosco già il tuo stile di blog, inoltre capisco cosa amano i tuoi lettori come lo sono io. 😉

Non vedo l’ora di avere tue notizie ,
[inserisci il tuo nome]

Se guardi il modello sopra, noterai due cose. Il primo è che è molto personalizzato per il proprietario del sito. Anche se è un modello, non funzionerà senza essere personalizzato.

In secondo luogo, noterai che l’e-mail non è formale. In genere, un’e-mail formale, come quella che mi ha inviato Ambrose, viene rifiutata. I blogger vedono le e-mail formali come punti di vendita, motivo per cui le ignorano. Le email casuali provengono in genere dai lettori, motivo per cui la maggior parte dei blogger le legge almeno.

Infine, prima di inviare l’e-mail, utilizzare un software gratuito come Yesware . Yesware si collega a Gmail e ti dice se qualcuno ha aperto la tua email. In questo modo, quando invii e-mail ai blogger per vedere se accettano il tuo post ospite, almeno scoprirai se hanno aperto e letto la tua e-mail. Se non stanno aprendo la tua e-mail, potrebbe essere perché sta andando nella loro casella di spam. In tal caso, potresti provare a inviarlo di nuovo da un altro indirizzo e-mail o utilizzando un oggetto diverso.

Passaggio n. 4: follow-up

Spero che il tuo guest post sia stato accettato ormai, ma è probabile che tu sia stato ignorato. La maggior parte dei blogger aprirà la tua email, ma non avrà il tempo di rispondere.

Quello che vorrai fare è inviare loro un’e-mail di follow-up ogni settimana per vedere se sono interessati a pubblicare il tuo post ospite. Mantieni l’e-mail breve, informale e puntuale,  come questo modello:

[inserisci il loro nome] , volevo solo dare un’occhiata per vedere se eri interessato a pubblicare il post degli ospiti che ti ho inviato la scorsa settimana.

Saluti,
[inserisci il tuo nome]

Fino a quando non ottieni un sì o un no, non smettere di inviare e-mail. Prima o poi dovranno rispondere.

Passaggio n. 5: promozione

Se il tuo post viene accettato, vuoi assicurarti che funzioni bene. Se il tuo post riceve molto traffico, condivisioni social e commenti, è molto probabile che il proprietario del blog accetti di nuovo i post degli ospiti. Inoltre, puoi utilizzare quel post come riferimento durante la presentazione di altri blog.

Ecco come mi assicuro che i miei post ospiti funzionino bene:

  • Sfrutta il social web  : promuovo i miei post attraverso tutti i miei account sui social media. Da Twitter , a Facebook e persino a Google Plus, li condivido su tutti i siti di social su cui ho un account.
  • StumbleUpon  : per dieci centesimi al visitatore, StumbleUpon può indirizzare migliaia di visitatori a qualsiasi post del blog entro 24 ore. Dai un’occhiata ai loro piani di individuazione a pagamento se hai bisogno di aiuto.
  • Non dimenticare i tuoi amici  : chiedi a tutti i tuoi amici di condividere il tuo post via Twitter e Facebook. Più condivisioni social ottieni, meglio è.
  • Rispondi ai commenti:  per ottenere il massimo coinvolgimento dal post, devi incoraggiare i commenti . Il modo più semplice per aumentare il conteggio dei commenti è rispondere a ogni singolo commento sul post. E non lasciare brevi commenti come “grazie” ??; scrivi commenti ponderati che aiutano le persone.
Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close