Cerca

La guida definitiva al Guest Blogging

Tempo di lettura: 13 minuti

 

Hai bisogno d'aiuto? Contattaci via Email: info.ibdi.it@gmail.com

Il blog degli ospiti è parte integrante di qualsiasi strategia SEO di successo . Aiuterà ad aumentare la tua esposizione, costruire la tua autorità e aiutare le nuove persone a scoprire la tua esperienza. E ci sono altre buone notizie: attualmente c’è un appetito molto salutare per i blog degli ospiti di qualità.

Certo, non sto parlando di abbozzati blog degli ospiti in cui i link di affiliazione dominano la copia. Sto parlando di contenuti seri che scrivi per editori rispettabili nella tua nicchia.

In altre parole, punta in alto. I blog con un buon pedigree sono suscettibili di ottenere una maggiore visibilità tramite la ricerca e contribuire a rafforzare la tua reputazione.

Facciamo un passo indietro per un momento però … 

 

Che cos’è il blog degli ospiti?

Il blog degli ospiti è il processo di pubblicazione del tuo articolo su un blog o una pubblicazione di cui non sei il proprietario o a cui contribuisci regolarmente, spesso con l’aspettativa di creare il tuo marchio, aumentare la tua esposizione o creare backlink .

Il vantaggio principale del blog degli ospiti sta nel fatto che puoi sfruttare l’influenza e la portata di un blog molto più grande e più autorevole del tuo per aumentare la copertura e l’autorità online. Ad esempio, mentre al momento il tuo sito web riceve solo dieci visitatori mensili, potresti avere l’opportunità di pubblicare post su un blog letto da 100.000 persone mensilmente, dandoti immediatamente la possibilità di creare una consapevolezza significativa per il tuo marchio o aumentare l’autorità del tuo dominio.

 

Come si è evoluto il blog degli ospiti

Sapevi che il primo banner pubblicitario mai usato sul Web è stato cliccato dal 44 percento delle persone che lo hanno visto? Al contrario, l’annuncio banner online medio oggi ha una percentuale di clic dello 0,05 percento , il che significa che meno di 1 persona su 1.000 farà clic su di essa.

Ciò è dovuto a qualcosa chiamato ” cecità del banner “. Nel corso degli anni, i banner sono diventati così onnipresenti che le persone quasi non li notano, anche se non hanno installato un blocco pubblicità.

L’evoluzione del blog degli ospiti è simile a quella dei banner pubblicitari . Il blogging degli ospiti era molto efficace, indipendentemente dal tuo approccio, e anche le persone che non erano scrittori brillanti stavano registrando un enorme successo dal blog degli ospiti. Le cose sono cambiate drasticamente però, e non è più facile guadagnare migliaia di visualizzazioni. Ora è necessario impegnarsi maggiormente nel blog degli ospiti per vedere i risultati.

Lo stesso principio si applica al blog degli ospiti per creare backlink . In passato potevi scrivere semplici post degli ospiti su siti di bassa qualità per migliorare le tue classifiche e notavi un aumento molto rapido delle classifiche delle parole chiave e del traffico di ricerca organico sul tuo sito. In questi giorni è necessario scrivere contenuti di prim’ordine e metterli su siti Web di alta qualità per spostare l’ago SEO.

Mentre il blog degli ospiti non è più come una volta, è ancora molto vivo; individui e aziende intelligenti stanno ancora ottenendo risultati impressionanti dall’attuazione della giusta strategia di blog degli ospiti. 

 

Perché la tua azienda dovrebbe essere Link Building: potenti case study sul blog degli ospiti

Parlando di risultati impressionanti, scopri come la creazione di link (principalmente attraverso il blog degli ospiti), ha aiutato questi due clienti: 

Blogging ospite B2C

Quando una nuova industria di consumo ha iniziato a correre, il nostro cliente ha avviato un sito Web aggregatore, catalogando posizioni e informazioni di settore. Il loro modello di business si basava sul possesso di quei primi posti nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca (SERP), ma presto il mercato divenne saturo di imprenditori, che stavano lottando per le stesse tre parole chiave prioritarie.  

Abbiamo lavorato sulla creazione di contenuti personalizzati per siti altamente mirati che rimandavano alle loro pagine con la più alta conversione con testo di ancoraggio ricco di parole chiave (ma naturale e vario).

In solo un mese e mezzo le riportiamo sulla prima pagina e fino alle posizioni tre e una per le parole chiave più competitive!

Blog SaaS per gli ospiti B2B

In preparazione di un’acquisizione che ha coinvolto molte migrazioni e reindirizzamenti dei siti, il nostro cliente, una soluzione SaaS B2B per i professionisti delle vendite e del marketing, ha interrotto tutti gli sforzi SEO, tranne la creazione di link.

Abbiamo sviluppato post sul blog degli ospiti pertinenti e utili per i siti di nicchia collegati alle loro tre pagine con la più alta conversione, con le parole chiave che abbiamo identificato come target principali come testo di ancoraggio.   

Il nostro duro lavoro ha dato i suoi frutti. Non solo abbiamo visto un aumento del posizionamento e del traffico delle parole chiave, ma abbiamo visto aumentare le conversioni! Per la homepage del 12%, per la pagina del prodotto del 200% e per un blog mirato del 500% 

Quanto sopra sono buoni esempi di blog degli ospiti efficaci e dimostrano che è ancora un metodo valido. La maggior parte di coloro che falliscono, lo fanno perché non lo fanno bene.

CTA per compilare un modulo per parlare con Digital Current sulla costruzione di link

Alcuni comuni errori nel blog degli ospiti

Se sei come molti altri marketer di contenuti, c’è una possibilità che stai lottando con il blog degli ospiti; la maggior parte degli esperti di marketing utilizza l’approccio sbagliato nei confronti del blog degli ospiti e, spesso, non vede risultati significativi.

Puoi ottenere risultati dai post degli ospiti esternalizzandoli a un’organizzazione qualificata che comprenda il processo, come Digital Current , o padroneggiando il modo giusto per farlo.

Ecco alcuni segnali rapidi che si prevede che fallirai:

Stai prendendo di mira molti backlink di bassa qualità . Più collegamenti non sono sempre migliori; i siti Web con decine o centinaia di collegamenti qualificati possono facilmente superare i siti con migliaia o decine di migliaia di collegamenti scadenti. Per ottenere risultati, concentrarsi solo sul volume non farà il trucco. In effetti, a volte devi considerare anche la quantità, ma questo non dovrebbe andare a scapito della qualità; un numero inferiore di collegamenti autorevoli sono in genere migliori di molti collegamenti di bassa qualità. Scopriremo presto come rilevare la qualità. 

La struttura di conversione del tuo sito Web è difettosa . Se gestisci un’attività online, probabilmente non stai bloggando come ospite solo per migliorare il tuo traffico e il conteggio dei visitatori, ma anche per aumentare il tasso di conversione. Sfortunatamente, nessuna quantità di blog degli ospiti ti aiuterà se il tuo sito di e-commerce non è già ben ottimizzato per capitalizzare quel traffico aumentato.

Non capisci come funziona il blog degli ospiti . Questo incapsula una serie di altri motivi e, come abbiamo notato in precedenza in questo articolo, il blog degli ospiti è cambiato nel corso degli anni; se non sei in sintonia con queste modifiche o se non capisci come funziona, puoi essere certo del fallimento.

 

Come trovare opportunità di blog per gli ospiti

I principali editori non si schiereranno alla tua porta digitale quando annuncerai di essere disponibile sul blog degli ospiti. Devi trovare buone opportunità per il blog degli ospiti.

Chiedi alla maggior parte delle persone qual è il loro processo di blog degli ospiti e diranno qualcosa del tipo: “Cerco un blog che mi piace, invio un articolo ad esso e aspetto i risultati”. Sembra un modo molto semplice per farlo. Sfortunatamente, quando si tratta di marketing, le attività che producono risultati forti non sono sempre così semplici.

La chiave del successo del guest blogging sta nella fase di preparazione e ricerca; la maggior parte delle persone che falliscono nella pubblicazione degli ospiti falliscono perché semplicemente non sono consapevoli di questa fase o perché non la superano.

 

La fase di preparazione

Per avere successo nel blog degli ospiti, devi prima vederlo come parte della tua strategia di marketing generale; in altre parole, ci deve essere una ragione dietro. Il blog degli ospiti non dovrebbe essere qualcosa che “fai”.

La fase di preparazione del blog degli ospiti può essere suddivisa in tre diversi passaggi:

1. Identifica il tuo pubblico di destinazione 

Sia che stiamo parlando di e-mail o di un display fuori casa, il tuo pubblico di destinazione deve essere sempre al centro del tuo marketing. I blog degli ospiti non fanno eccezione.

Correlati: 9 passaggi per trovare il pubblico di destinazione .

Se non hai dedicato del tempo allo sviluppo di persone acquirente, ti consigliamo vivamente di leggere questa guida completa per la creazione di profili di destinatari, personaggi e viaggi dell’acquirente . 

I dati sui potenziali clienti possono provenire da numerosi luoghi, tra cui le normali analisi dei siti Web e le analisi dei social media, molte delle quali sono disponibili gratuitamente. 

Ad esempio, Facebook Page Insights offre dati demografici dettagliati nella scheda “Persone”, aiutandoti a monitorare le prestazioni e a conoscere meglio il tuo pubblico di destinazione. La panoramica mostra quanto bene risuonano i singoli contenuti e come la loro portata si interrompe giorno dopo giorno.

Alla fine il tuo obiettivo dovrebbe essere quello di sviluppare una persona immaginaria tridimensionale che conosci e conosci il tuo migliore amico. 

2. Identifica i tuoi obiettivi

Qual è la tua ragione principale per usare il blog degli ospiti come tattica di marketing?

Ad esempio, se il tuo obiettivo è quello di ottenere un enorme aumento delle iscrizioni alla tua newsletter ogni volta che invii messaggi, il tuo approccio sarà significativamente diverso rispetto a qualcuno che cerca di guadagnare backlink di alta qualità . Il tipo di contenuto che scrivi sarà diverso, la pagina a cui ti colleghi sul tuo sito sarà diversa e il tipo di blog che scegli come target sarà diverso.

Se invece il tuo obiettivo è quello di costruire l’autorità del tuo sito Web tramite backlink, ti ​​consigliamo di concentrarti un po ‘di più sulla quantità (ma non sacrificare mai la qualità) e ottenere posizionamenti su siti con una vasta gamma di DA. Questo aiuta a creare un profilo backlink dall’aspetto naturale per i motori di ricerca. 

Dopo aver determinato cosa desideri ottenere dal blog degli ospiti, puoi identificare le tue tattiche.

3. Identifica le tue tattiche

Il tuo approccio al blog degli ospiti varierà a seconda del tuo obiettivo. Esistono due modi principali per eseguire il blog degli ospiti e sono:

  • Quantità
  • Qualità

Ora, ovviamente, è possibile scegliere ENTRAMBE la quantità e la qualità, ma la maggior parte delle persone generalmente rientra in uno di questi due campi; è molto importante notare che “quantità” non indica necessariamente “bassa qualità”; significa semplicemente che sei disposto a rinunciare ad alcuni degli attributi che definiscono i migliori post degli ospiti.

 

La fase di ricerca

La fase di ricerca prevede principalmente tre passaggi e sono:

1. Trovare blog e pubblicazioni che accetteranno i tuoi post degli ospiti

Ecco i metodi provati e veri: 

a) Google e altri motori di ricerca : è possibile trovare siti che accettano post degli ospiti in Google con una serie di termini relativi al blog degli ospiti. Inizia con una delle tue parole chiave di nicchia e aggiungendo frasi una delle seguenti frasi.

Correlati: 6 modi intelligenti per trovare parole chiave di nicchia per guadagnare classifiche di ricerca elevate

Hai bisogno d'aiuto? Contattaci via Email: info.ibdi.it@gmail.com
  • “Guest blogging + {nicchia}”
  • “Guest post + {nicchia}”
  • “Invia post ospite + {nicchia}”
  • “Scrivi per noi + {nicchia}”
  • “Contributo articolo + {nicchia}”
  • “Invia articolo + {nicchia}”
  • “Linee guida per il blog degli ospiti + {nicchia}”
  • “Invii post ospiti + {nicchia}”
  • “Linee guida per i contributori + {nicchia}”
  1. b) Directory e aggregatori di blog : di seguito sono riportate alcune ottime directory di blog che possono aiutarti a individuare blog pertinenti su cui pubblicare:
  1. c) Elenco delle pubblicazioni che accettano i messaggi degli ospiti : Di seguito sono riportati alcuni preziosi elenchi di blog che accettano i messaggi degli ospiti:
  1. d) Blog simili a pubblicazioni di tua scelta : un’altra tattica che puoi utilizzare è quella di trovare blog simili ai blog a cui vuoi contribuire. Puoi trovare siti simili con i seguenti siti:
Cosa fare quando ci sono pochi blog nella tua nicchia

Non è insolito trovare nicchie con pochissimi blog o una bassa concentrazione di blog pertinenti / mirati; se ti capita di rientrare in questa categoria, ogni speranza non viene persa. Esistono tre modi per farlo:

Identifica la categoria ombrello della tua nicchia e cerca i blog in questa nicchia : ad esempio, se offri una soluzione per i bambini che soffrono di disturbi del sonno, puoi facilmente soddisfare diverse categorie di ombrelli. Puoi indirizzare i blog sui disturbi del sonno, puoi indirizzare i blog sulle mamme e i blog sui genitori.

Scrivi per pubblicazioni mainstream : quando pensi a grandi pubblicazioni come The Huffington Post, sai che coprono ogni argomento immaginabile; c’è un’alta probabilità che pubblicheranno un articolo sulla tua nicchia. In effetti, più unica è la tua nicchia, maggiori sono le possibilità di essere pubblicati su queste pubblicazioni. Cerca pubblicazioni di questo tipo e concentrati su di esse.

Crea un ponte tra due diverse nicchie : tornando a conoscere il tuo pubblico di riferimento, se c’è qualcos’altro a cui potrebbero anche essere interessati, anche se non direttamente correlati, puoi collegare insieme i due argomenti. 

 

2. Controllare i blog per la qualità 

Sulla base di anni di esperienza nel guest blogging, i post dei singoli ospiti su alcuni blog hanno battuto 20 post guest su 20 blog diversi, combinati. Ciò sottolinea l’importanza di trovare i blog giusti per i tuoi post degli ospiti.

Devi prima controllare i siti per qualità – e non stiamo parlando solo di Domain Authority (DA). Ci sono troppi siti mascherati da DA elevato. Quando tiri indietro le tende e osservi altri fattori come il traffico organico e il rapporto tra guest, vedi cosa vede Google: una bugia. 

Alla Digital Current, abbiamo creato uno strumento proprietario che distingue il buono dal cattivo, ma se ci provi da solo, potresti voler investire in uno strumento come SEMRush che può fornire varie metriche per aiutarti a metterlo a posto insieme. 

Questo è un passaggio estremamente importante perché se pubblichi un post sul sito sbagliato, potresti finire per ferirti molto più che aiutarti. 

 

3. Analizzare i blog che hai trovato per vedere a quali tipi di contenuti non possono resistere

Trovare blog e pubblicazioni e verificarne la qualità è solo metà della battaglia; una volta trovate queste pubblicazioni, non c’è ancora alcuna garanzia che accetteranno il tuo articolo.

Puoi aumentare significativamente le possibilità di pubblicazione analizzando attentamente ogni blog. La maggior parte delle pubblicazioni non può resistere agli articoli che rientrano nelle seguenti categorie:

  • Articoli modellati su un formato che stanno utilizzando con i loro articoli più recenti
  • Articoli modellati sui loro articoli più popolari
  • Articoli modellati sui loro articoli più comuni

Analizza i blog di tua scelta per vedere che tipo di articoli stanno pubblicando molto ultimamente:

Se noti una tendenza comune con i suoi articoli recenti , forse c’è un cambiamento nella loro politica editoriale che porta a quella tendenza. Digita questo aspetto per essere pubblicato.

Se noti una tendenza comune con i loro articoli popolari , c’è una buona ragione per cui gli articoli che seguono quel formato continuano a diventare popolari su questo particolare blog. Puoi essere sicuro che i loro redattori non sono ignari di questo fatto, quindi digita questo per essere pubblicato.

Se noti che pubblicano comunemente un certo tipo di contenuto (forse elenca articoli o forse guide approfondite), allora c’è una buona probabilità che accetteranno qualcosa di modellato su quel tipo di contenuto.

Non dimenticare che dovrai fornire un angolo unico. Nessuno vuole pubblicare lo stesso contenuto due volte. 

 

Come venire con idee di contenuto per i tuoi post degli ospiti

Se mostri a un blogger che tieni ai suoi lettori, ti tratterà in modo regale. Un buon modo per ottenere idee di contenuto per i tuoi post degli ospiti è prestare particolare attenzione ai commenti sul blog sul quale stai cercando di essere pubblicato; se noti un tema ricorrente nelle domande poste, scrivi un articolo che risolva questo problema. Meglio ancora, fai sapere al blogger che hai avuto l’idea vedendo la domanda ripetutamente posta nella sezione commenti del suo blog.

E a seconda dei tuoi obiettivi, ci sono alcuni altri tipi di contenuti che funzionano meglio (ottieni click-through e costruisci consapevolezza del marchio): 

Casi di studio . I blog amano i case study e un case study testimonia l’efficacia di ciò che insegni. Ciò renderà i lettori dei tuoi post degli ospiti più interessati ai tuoi consigli e visitando il tuo sito web.

Storie di successo . Le persone adorano le storie di successo e poiché una storia di successo riguarda ciò che sei stato in grado di ottenere, i lettori svilupperanno un interesse per te prima che finiscano di leggerlo; questo li renderà più propensi a visitare il tuo sito Web e registrarsi.

Risorse . I post sulle risorse sono in genere grandi successi e il fatto che di solito ricevano un traffico 10 o 20 volte maggiore rispetto al post sul blog medio funzionerà a tuo favore.

 

Come creare un blog degli ospiti irresistibile che garantisce l’accettazione

Esistono diversi fattori che determineranno il successo ottenuto nel blog degli ospiti, ma la potenza di un tono non deve mai essere sottovalutata. Più spesso, un pitch farà o spezzerà il tuo post ospite. 

L’approccio peggiore è un semplice, “Mi piacerebbe pubblicare post sul tuo blog”. Questo mette il lavoro sull’editore che non ha alcuna motivazione per inseguirti per maggiori dettagli quando hanno dozzine di tiri dettagliati nelle loro caselle di posta. 

Ecco alcuni suggerimenti per aiutarti a realizzare piazzole irresistibili:

  1. Presta particolare attenzione al titolo. La maggior parte dei redattori deciderà se valga la pena o meno l’idea della tua guest post in base al titolo; più irresistibile è il titolo, maggiore è la possibilità che il tuo post sul blog venga accettato.
  2. Includi un profilo dell’articolo nel tuo pitch. Non limitarti a inviare il tuo pitch con il titolo del post ospite proposto; questo fa ben poco per far sapere all’editore di cosa vuoi davvero scrivere. Invece, includi un breve ma descrittivo schema dell’articolo. Includi i tuoi punti chiave ed evidenzia casi di studio speciali e ricerche che prevedi di includere nel post degli ospiti. Ciò fornisce agli editori una visione più approfondita di ciò che scriverai, facilitando in tal modo la tua considerazione e la certezza che ciò che desideri inviare sia rilevante per loro e per il loro pubblico.
  3. Includi nel tuo pitch più idee per articoli. Per aumentare le tue possibilità di essere accettato, dai all’editore più opzioni includendo due o più idee di articoli nel tuo pitch. In questo modo, se l’editor non ama un’idea particolare, può facilmente passare alla seconda o alla terza. Ogni idea che presenti ha una possibilità, quindi tre idee hanno tre possibilità; allo stesso tempo, non vuoi includere così tante idee che l’editore inizia a sentirsi sopraffatto, quindi limita il numero al massimo da tre a cinque passi.
  4. Assicurati che il tuo tono abbia un tocco personale. Uno dei modi più sicuri per garantire il rifiuto è quello di iniziare la tua e-mail con “Ciao Admin” o “Ciao Editor”. Assicurati invece che il tuo tono abbia un tocco personale inviando un’e-mail alla persona giusta e rivolgendoti alla persona per nome. Se l’editore ha rivelato pubblicamente qualcosa di personale, forse la loro posizione o condizione di salute, puoi fare riferimento a questo e informarti. Questo mostra loro che sai di loro e del loro blog e che le persone hanno maggiori probabilità di essere ricettivi a qualcuno che conoscono piuttosto che a qualcuno che non conoscono. Questo è uno degli enormi vantaggi di lavorare con un’agenzia che lo fa da oltre 17 anni. Abbiamo sviluppato relazioni per sfruttare a tuo nome. 
  5. Mostra all’editore che vuoi semplificare le cose e sei pronto a collaborare. Offri di inviare l’articolo in qualsiasi formato l’editore desideri; che semplifica l’uso del tuo post ospite. Fai anche sapere all’editore che sei disposto ad apportare le modifiche necessarie che aiuteranno il tuo post degli ospiti a apparire bene sul loro blog.

Ecco un esempio di efficace presentazione post ospite:

Come ottimizzare il tuo post ospite per i massimi risultati

Hai avuto un morso da un editore! Congratulazioni! Ora è meglio che ti metta al lavoro. 

In definitiva, il tuo scopo per il blog degli ospiti è quello di raggiungere determinati obiettivi per la tua attività, ed è inutile blog degli ospiti se i tuoi sforzi di blog degli ospiti non aiutano questi obiettivi; di seguito sono riportati alcuni passaggi che è possibile eseguire per ottimizzare il post degli ospiti per ottenere i massimi risultati.

Link al tuo sito Web. Questo potrebbe sembrare un gioco da ragazzi, ma quando stai scrivendo il tuo pezzo, fresco di eccitazione per ottenere un “sì!” potresti dimenticare di includere l’ambito link nel corpo del brano. Meglio ancora, fai del tuo testo di ancoraggio un termine di ricerca per cui stai cercando di classificare meglio. Questo non vuol dire che dovresti forzarlo: il linguaggio naturale è importante sia per i tuoi lettori che per i motori di ricerca ( ora sono molto più intelligenti ).

Incorporare un forte invito all’azione. Se sei un guest blogging per ottenere traffico di riferimento, è importante non fare affidamento solo sulla tua biografia. Se possibile, cerca di convincere i lettori ad agire proprio nel post degli ospiti, soprattutto prima che raggiungano la parte conclusiva.

Gregory Ciotti riferisce di ottenere risultati migliori usando una “strategia di chiusura dell’articolo” che fondamentalmente si concentra sulla risorsa che offre ai lettori dei suoi post ospiti. Secondo lui, i lettori di blog che accettano regolarmente i post degli ospiti hanno sviluppato una “cecità secondaria”, una condizione in cui prestano poca attenzione a chi ha effettivamente scritto il contenuto.

Un’altra tattica è quella di offrire un aggiornamento specifico per il contenuto nel tuo post ospite. Crea un bonus pertinente per accompagnare ciascuno dei tuoi post ospite e offrilo come bonus direttamente all’interno del contenuto del tuo post ospite, nel corpo o dopo la conclusione prima di arrivare alla tua biografia, e guarda le tue iscrizioni migliorare notevolmente.

Parla con il tuo pubblico di destinazione. Sì, sì, stiamo facendo conoscere nuovamente il tuo pubblico target perché è così importante! Quando scrivi il tuo post, immagina di scrivere una lettera direttamente alla tua persona. Se hai seguito i passaggi per costruirli, si sentiranno come una persona reale con cui puoi avere una conversazione individuale.

 

Hai bisogno di aiuto per creare un’efficace strategia di blog degli ospiti?

Con il nostro strumento proprietario Spam Score Link, i nostri 17 anni di esperienza e relazioni e i nostri eccellenti strateghi e scrittori del personale, possiamo aiutarti a sviluppare ed eseguire una strategia vincente di blog degli ospiti che costruisce l’autorità, i collegamenti e i segnali sociali necessari per classificare il tuo sito Web in alto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

shares
Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close