Cerca

La guida definitiva al Display Advertising

Incluso in questa guida

  • Che cos’è la pubblicità display?
  • Tre fattori che determinano il successo della pubblicità display
  • Come vendere annunci display: CPM vs. CPC vs. CPA
  • Mostra il cheat sheet pubblicitario: 25 annunci diversi in azione
  • Oltre banner e torri: 5 soluzioni di annunci display creativi
  • 7 siti con CPM folli elevati
  • Come guadagnare con annunci pop-up
  • La guida definitiva ai contenuti consigliati / sponsorizzati
  • Quanto possono fare gli editori da Outbrain e Taboola?

Che cos’è la pubblicità display?

Per molti imprenditori Web, la pubblicità display è uno dei metodi principali per monetizzare il traffico. La pubblicità display fa parte della vita di tutti i giorni sul Web ed è per molti versi un concetto e un metodo di monetizzazione molto semplici. Naturalmente, ci sono innumerevoli diverse implementazioni, strategie di prezzo e gradi di successo raggiunti con la pubblicità display; alcuni siti Web utilizzano fanno una notevole quantità di denaro e finanziano le loro operazioni dalla pubblicità display, mentre altri generano guadagni relativamente modesti dagli annunci.

Pubblicità display 101

La pubblicità display si riferisce semplicemente agli annunci, in varie forme, offerti ai visitatori su un sito Web. Li vedrai su quasi tutti i siti web visitati e in molti casi vedrai più annunci per pagina. Proprio come le reti televisive gestiscono pubblicità per fare soldi per supportare la loro programmazione, molti siti web pubblicano annunci display per finanziare le loro operazioni.

Gli inserzionisti pagano gli editori (e gli altri proprietari di siti) affinché i loro messaggi vengano visualizzati accanto al contenuto del sito. Proprio come la Coca-Cola potrebbe pagare per far apparire i suoi messaggi nel mezzo di  Modern Family , la società potrebbe pagare per far apparire i suoi annunci su qualsiasi numero di siti web. Oltre a “pubblicità display”, ci sono alcuni altri termini comunemente usati che si riferiscono ad aspetti di questo metodo di monetizzazione:

  • Impressione: un’impressione viene “pubblicata” ogni volta che un visitatore vede un singolo annuncio. Quindi, se ci sono quattro annunci su una pagina, ci sono quattro impressioni dell’annuncio registrate ogni volta che qualcuno visualizza la pagina.
  • eRPM:  abbreviazione di entrate effettive per 1.000 impressioni, questo termine indica la quantità di denaro guadagnata per ogni 1.000 impressioni su un sito Web. Si tratta di una metrica standardizzata utilizzata dagli editori per calcolare l’efficienza con cui monetizzano il proprio traffico; maggiore è l’eRPM, più guadagni da ogni visita.
  • Unità pubblicitaria:  un singolo posizionamento dell’annuncio su un sito Web, definito dalla sua posizione sulla pagina e dalle dimensioni dell’annuncio visualizzato. Ad esempio, un rettangolo medio above the fold di 300 × 250 è un’unità pubblicitaria (come mostrato nello screenshot seguente).

Implementazioni comuni (o come appare)

Al livello più semplice, la pubblicità display spesso assume una delle due forme (sebbene ci siano innumerevoli varianti per ciascuna ):

  1. Immagini / immagini animate
  2. Annunci di testo

Ecco un esempio di annuncio illustrato:Annuncio illustratoed ecco come appaiono gli annunci di testo (evidenziati in rosso, insieme a un paio di annunci illustrati): leEsempio di annuncio di testounità pubblicitarie sono disponibili in diverse forme e dimensioni; ci sono dozzine di dimensioni e layout diversi. Le unità pubblicitarie più comuni utilizzate per pubblicare annunci display sono (tutte le unità in pixel):

  • 728 x 90 (classifica)
  • 300 x 250 (rettangolo medio)
  • 160 x 600 (ampio grattacielo)

Queste unità pubblicitarie sono comunemente utilizzate perché sono le più comunemente prodotte. In altre parole, molti inserzionisti produrranno annunci solo in queste tre dimensioni (o talvolta solo in una di queste dimensioni). Ma ci sono molte più opzioni per l’integrazione degli annunci display nel tuo sito Web; qui ci sono solo alcune delle unità aggiuntive utilizzate:Elenco delle dimensioni degli annunci display

Implementazioni avanzate

Oltre alle unità pubblicitarie banner standard mostrate sopra, ci sono alcune implementazioni più sofisticate della pubblicità display che sono diventate popolari negli ultimi anni. Probabilmente hai avuto la tua esperienza interrotta da una pubblicità a un certo punto, il che significa che l’annuncio non è stato semplicemente visualizzato accanto al contenuto che stavi consumando, ma si è piuttosto inserito tra te e il contenuto. Ecco un esempio di Forbes.com, che utilizza una “pagina di benvenuto” per assumere il controllo dello schermo con un annuncio display prima di accedere al loro sito:

Annuncio di benvenuto di ForbesGli annunci video sono un’altra forma sempre più comune di pubblicità display; molti siti Web che ospitano video mostreranno un breve annuncio “pre-roll” prima della riproduzione del contenuto:Annuncio video su ESPN.com

Canali di vendita

Dal punto di vista del proprietario di un sito Web, viene fatta una grande distinzione nei mezzi con cui le entrate pubblicitarie di visualizzazione vengono generate dalle unità pubblicitarie. Ancora una volta, ci sono due opzioni generali:

  1. Vendi annunci direttamente agli inserzionisti
  2. Vendi annunci attraverso una rete

Le reti pubblicitarie , come Google AdSense , abbinano efficacemente i fornitori dello spazio pubblicitario degli annunci (ad esempio, i proprietari di siti Web) con gli inserzionisti che desiderano mettere il loro messaggio davanti agli spettatori. Una volta che hai fatto domanda e sei stato accettato nel loro programma, in pratica fungono da venditore di annunci e iniziano a pubblicare annunci sul tuo sito. È più semplice e veloce passare attraverso una rete; puoi pubblicare e pubblicare annunci in poche ore e iniziare a generare entrate quasi immediatamente.

Al contrario, le vendite dirette di annunci richiedono l’instaurazione di relazioni con gli inserzionisti, la negoziazione dei termini di un contratto, la ricezione e il caricamento degli annunci effettivi, ecc. Ma in genere si guadagna più denaro se si vendono annunci direttamente agli inserzionisti; dovrai mantenere l’intero costo per te stesso invece di dover tagliare un intermediario (cioè la rete).

Metodi di prezzo

Se stai monetizzando il tuo traffico Web attraverso la pubblicità display, è importante capire esattamente come (e quando) il denaro cambia di mano. Gli accordi pubblicitari generalmente rientrano in una delle quattro categorie:

  • Costo per clic (CPC) : l’inserzionista paga l’editore / la rete ogni volta che un visitatore fa clic su uno degli annunci.
  • Costo per mille (CPM) : l’inserzionista paga al publisher / alla rete un importo fisso per ogni 1.000 impressioni pubblicate.
  • Costo per azione (CPA) : l’inserzionista paga l’editore / la rete ogni volta che un’azione specifica (ad es. Una registrazione sul sito dell’inserzionista) viene completata.
  • Commissione fissa : l’inserzionista paga all’editore / alla rete un importo fisso per un posizionamento specificato. Ad esempio, un inserzionista potrebbe acquistare una “acquisizione di home page” al costo forfettario di $ 1.000 al giorno.

Le reti pubblicitarie operano più comunemente secondo un modello CPC; gli inserzionisti pagano quando si fa clic sui loro annunci. Gli accordi di vendita di annunci diretti possono assumere una varietà di forme, ma è più probabile che abbiano un prezzo come accordi CPM o forfettari. Le campagne CPA iniziano a passare nel regno del marketing di affiliazione.

Linea di fondo

Se hai una notevole quantità di traffico in arrivo sul tuo sito web, probabilmente hai l’opportunità di guadagnare una discreta quantità di denaro tramite la pubblicità display. Mentre questo articolo fornisce alcune delle basi di questo metodo di monetizzazione, c’è molto di più da imparare su ciascuno dei punti sopra. Le decisioni prese e l’esecuzione del tuo canale di vendita (rete vs. diretta) e l’implementazione dell’unità pubblicitaria determineranno in definitiva se la pubblicità display diventa un solido flusso di entrate ricorrenti o un lento gocciolamento.

• • •
Torna in cima

Tre fattori che determinano il successo della pubblicità display

Per la maggior parte dei siti Web e blog, la pubblicità display è una delle principali fonti di entrate. Poiché è così facile da implementare e può essere utilizzato per siti di tutti gli ambiti e dimensioni, è un metodo di monetizzazione estremamente popolare. È estremamente facile fare il tuo primo dollaro di entrate pubblicitarie display; puoi guadagnare quasi immediatamente tramite reti pubblicitarie come AdSense e ricevere il tuo primo assegno entro un mese.

Ma fare soldi significativi con la pubblicità display – almeno cinque cifre ogni mese – è un’impresa che molti meno blogger ed editori riescono mai a raggiungere. Questa sezione delinea i passaggi di base necessari per passare da uno scarso controllo AdSense a una fiorente attività di pubblicità display.

Pubblicità display 101

Visualizzare le entrate pubblicitarie è una formula molto semplice:

Visualizza entrate pubblicitarie = impressioni degli annunci pubblicate x entrate per impressione dell’annuncio

L’ottimizzazione del lato destro di tale equazione è la parte difficile; è un processo che varierà per ogni sito e richiederà probabilmente un investimento significativo di tempo e sforzi da parte tua.

Fattore n. 1: traffico

A rischio di sembrare ovvio, la quantità di denaro che guadagni dalla pubblicità display dipenderà in gran parte dalla quantità di traffico che il tuo sito riceve. Più visitatori del tuo sito, più annunci puoi pubblicare e più soldi puoi generare dagli inserzionisti che compaiono lì.

Naturalmente, il volume del traffico non è l’unico fattore che influisce sul successo della pubblicità display. Molti siti di grandi dimensioni fanno fatica a fare molti soldi, mentre molti di quelli più piccoli sono estremamente redditizi. Questo sito non tratta i vari approcci che possono essere utilizzati per creare traffico e far crescere il tuo pubblico; ci concentreremo invece su come guadagnare di più dal tuo traffico esistente (i prossimi due fattori in questo elenco).

Fattore n. 2: implementazione degli annunci

Il secondo fattore che determina il successo della pubblicità display è legato al modo in cui decidi di presentare annunci pubblicitari ai tuoi visitatori. Questo potrebbe sembrare un dettaglio irrilevante, ma il layout del tuo sito e il posizionamento degli annunci possono avere un impatto importante sui profitti che alla fine vengono generati. Per un sito Web con un determinato numero di visualizzazioni di pagina, rimangono innumerevoli varianti per l’impostazione degli annunci display che verranno mostrati ai visitatori. Tra le decisioni che devono essere prese:

  • Quanti annunci includere per pagina
  • Quali dimensioni annunci utilizzare
  • Dove posizionare gli annunci
  • Se (e dove) utilizzare annunci display incrementali come unità di link

Sfortunatamente, non esiste una risposta universalmente giusta qui. Le strategie specifiche di configurazione e implementazione dell’annuncio dipenderanno da una serie di fattori, tra cui la tua nicchia, il tipo di visitatore e la progettazione del sito. In genere, vorrai che i tuoi annunci vengano visualizzati in sezioni del sito in cui i visitatori li noteranno, ma facendo attenzione a chiarire che si tratta effettivamente di annunci (e non parte del tuo sito). Considera qui che a volte meno è di più.

C’è la tentazione di bloccare gli annunci ovunque sia possibile e massimizzare la quantità di immobili dedicati alla pubblicità display. Ma a volte può essere utile rimuovere determinati annunci che si traducono in un’esperienza utente negativa (riducendo quindi il traffico e la qualità percepita del sito) e concentrarsi sull’attrazione di bulbi oculari anziché su un numero inferiore di annunci ben integrati e meno invadenti.

Fattore n. 3: processo di vendita / CPM efficaci

Per la stragrande maggioranza dei blogger e degli editori là fuori, il successo della pubblicità display dipenderà in gran parte dagli effettivi CPM che puoi generare per le unità pubblicitarie sul tuo sito. È un’affermazione ovvia, ma ciò che è meno chiaro per molti sono le leve specifiche che incidono sui CPM.

Sperimentare diverse reti pubblicitarie e strategie di implementazione degli annunci è un modo per cercare di aumentare il tuo eCPM. Ma il compenso che ricevi per la visualizzazione di annunci display sul tuo sito dipende in ultima analisi dalla tua capacità di stabilire relazioni direttamente con gli inserzionisti che comprendono il valore del tuo pubblico e sono disposti a pagare tariffe premium per raggiungerli.

Ci sono un paio di potenziali vittorie “andando direttamente”. Naturalmente, mantenere il 30% – 50% delle entrate lorde che normalmente vanno alle reti pubblicitarie si traduce in un buon aumento delle entrate. Ma la più grande vittoria è nel comunicare il valore del tuo pubblico agli inserzionisti che stanno cercando di pubblicare sia campagne di risposta diretta che di branding e costringendoli ad acquistare direttamente da te. Nel fare ciò, separi il tuo sito dagli innumerevoli altri editori che invadono gli scambi di annunci.

Naturalmente, alcuni siti hanno cifre di traffico così enormi che non è necessario generare CPM elevati per ottenere un profitto. Raccogliere milioni di nickel e dimes si somma se riesci ad afferrarli abbastanza frequentemente. Se il tuo sito genera traffico significativo, potresti essere in grado di mantenere la redditività senza alzare un dito per vendere annunci direttamente. Ma per la maggior parte degli editori, la redditività dipenderà dallo stabilire e mantenere relazioni dirette.

Linea di fondo

Alla fine della giornata, la visualizzazione delle entrate pubblicitarie è una funzione della quantità di traffico che sei in grado di attirare e di quanto efficacemente monetizzi quel traffico. Mentre ci sono opportunità di guadagni incrementali sulle entrate generate attraverso le reti pubblicitarie display, le grandi vittorie arrivano quando vengono stabilite relazioni dirette con gli inserzionisti e gli intermediari vengono esclusi dall’equazione. Se disponi di un sito di alta qualità in grado di offrire un valore significativo agli inserzionisti, un investimento in una forza di vendita diretta ha il potenziale per pagare enormi dividendi.

• • •
Torna in cima

Come vendere annunci display: CPM vs. CPC vs. CPA

I publisher che desiderano iniziare a vendere direttamente gli annunci display saranno costretti a prendere una serie di decisioni nel tentativo di monetizzare questo traffico. Se sei abbastanza fortunato da guadagnare trazione e iniziare a ricevere alcuni RFP da potenziali inserzionisti, probabilmente dovrai decidere quale metodologia di prezzo utilizzerai per vendere i tuoi annunci display.

Poiché gli annunci display digitali possono essere monitorati e analizzati in modi che non si applicano ai media pubblicitari più tradizionali, possono anche essere valutati in diversi modi. Gli inserzionisti sono in grado di monitorare quando vengono cliccati i loro annunci e quali azioni vengono completate dopo aver fatto clic su un annuncio, aprendo le opzioni per compensare i publisher in base a criteri diversi. Esistono tre modi principali per visualizzare la pubblicità display:

  • Costo per mille (CPM)
  • Costo per clic (CPC)
  • Costo per azione (CPA)

Per ulteriori informazioni sulle specifiche di queste opzioni, inclusi i pro e i contro di ciascuna, leggi questo post su come vendere annunci display .

• • •
Torna in cima

Mostra il cheat sheet pubblicitario: 25 annunci diversi in azione

Come sa qualsiasi proprietario di siti Web che cerca di monetizzare il traffico attraverso la pubblicità display, non tutti gli annunci sono creati uguali. Probabilmente avrai notato che siti diversi utilizzano combinazioni diverse di annunci display; alcuni si attengono alle classifiche e ai rettangoli standard, mentre altri preferiscono servire pulsanti più piccoli. Gli annunci esatti utilizzati variano da sito a sito (e spesso anche all’interno di siti) e anche il layout e la strategia ottimali per generare entrate da tali annunci. Sebbene la maggior parte degli annunci display offerti sul Web rientrino in una delle poche dimensioni standard, ci sono molte altre opzioni là fuori. Di seguito sono riportati 25 esempi di varie unità pubblicitarie in azione, dagli standard IAB alle implementazioni più uniche e creative.

Standard IAB

Cominciamo con le unità pubblicitarie che IAB considera standard; queste unità sono i posizionamenti più comunemente utilizzati.

300 x 250 su Weather.com

Il rettangolo 300 x 250 è uno degli standard che appare su molti siti diversi:300x250-WeatherChannel

728 x 90 a SB Nation

La classifica 728 x 90 rimane una delle unità pubblicitarie più comunemente utilizzate:728x90-SBNation

160 x 600 su ColumbusDispatch.com

Il grattacielo è una delle unità pubblicitarie verticali più popolari:160x600-ColumbusDispatch

336 x 280 su TheStreet.com

IAB non considera più questa unità pubblicitaria come uno standard, ma è comunemente utilizzata nell’interfaccia di Google AdSense, quindi la tratteremo qui. Questa unità è un rettangolo leggermente più grande rispetto al più ampiamente usato 300 x 250:336x280-TheStreet

Pulsanti e mini-banner

Molti siti presentano unità pubblicitarie più piccole che occupano molta meno proprietà immobiliare rispetto agli standard IAB. Di seguito sono riportate alcune implementazioni di pulsanti in diverse dimensioni:

336 x 24 su TheStreet.com

Ecco un’implementazione del pulsante molto breve:336x24-TheStreet

Pulsante 88 x 31 a CNN Money

Il pulsante 88 x 31 è un’unità compatta comunemente usata:88x31-CNN-Money

250 x 40 su RottenTomatoes.com

Ecco un banner sponsorizzato da Corona implementato su RottenTomatoes.com:250x40-RottenTomatoes

Pulsanti 125 x 125 su DailyBlogTips.com

Questi pulsanti sono popolari tra gli editori che desiderano inserirsi negli annunci di diversi sponsor:125x125-DailyBlogTips

Pulsante 170 x 40 su WSJ.com

Ecco un’implementazione del pulsante leggermente diversa che può essere utilizzata in “Centri partner”:170x40-WSJ

200 x 25 su ChicagoTribune.com

Ancora un’altra dimensione del pulsante che può essere adattata praticamente ovunque in un sito:200x25-Chicago-Trib

Pulsante 128 x 126 su Yahoo.com

Ecco un posizionamento unico che spesso viene eseguito su Yahoo! home page:128x126 Yahoo

292 x 30 su FoxNews.com

Questo pulsante è un po ‘più ampio e potrebbe essere inserito anche nel contenuto:292x30-FoxNews

300 x 100 su CNN.com

Questa unità funziona bene se hai alcuni sponsor o funzionalità interne per promuovere:300x100-CNN

Pulsanti 278 x 40 a CNN Money

Anche in CNN Money è un esempio di pulsante 278 x 40. Sembrano un pulsante più piccolo accompagnato da un testo, ma in realtà sono solo una unità:278x40-CNN-Money

Altre unità pubblicitarie

Oltre a pulsanti, grattacieli, classifiche e rettangoli, esistono diverse altre unità pubblicitarie. Di seguito sono riportati solo alcuni esempi.

Rettangolo 258 x 174 presso Marketing Sherpa

Questa unità pubblicitaria, che potrebbe funzionare in un binario o inserita nei contenuti, non è poi così comune:

258x174-MarketingSherpa

120 x 600 su BryanEisenberg.com

Ecco un grattacielo molto più stretto rispetto allo standard 160 x 600:

120x600-BryanEisenberg

300 x 65 su HuffingtonPost.com

Queste unità pubblicitarie possono essere combinate per creare un posizionamento di dimensioni simili allo standard 300 x 250:Banner 300x65

184 x 90 su WashingtonPost.com

Come parte di un blocco stradale, WashingtonPost.com include 184 x 90 pulsanti insieme ad alcune unità pubblicitarie più tradizionali:

184x90-WashingtonPost

Banner orizzontale 468 x 60 su MyBloggerTricks

Questo banner può essere utilizzato anche nelle e-mail, poiché ha una larghezza inferiore a 600 pixel:

468x60-MyBloggerTricks

Banner 900 x 56 su Chicago Tribune.com

Questo banner largo eseguirà l’intera lunghezza della maggior parte dei siti:900x56-ChicagoTrib

970 x 66 su Cars.com

Cars.com presenta un ampio banner unico nella sua home page:

970x66-carscom

Classifica espandibile su FiscalTimes.com

Questa classifica larga 970 pixel si espande fino a 315 pixel di altezza:

970-Expanded-FiscalTimes

Grattacielo largo 300 x 600 su ReelSEO.com

Questa versione più ampia della 160 x 600 è diventata sempre più popolare negli ultimi anni:

300x600-ReelSEO

Unità di collegamento 728 x 15 su TechHim.com

Ecco un’implementazione dell’unità di collegamento vicino alla barra di navigazione:

728x15-Link-Unit

Schermata di benvenuto su Forbes.com

Questa schermata di benvenuto viene visualizzata quando i visitatori arrivano su Forbes.com:

Welcome-Screen-Forbes

Linea di fondo

Se stai cercando di monetizzare un sito web attraverso annunci display, avrai una serie di decisioni da prendere lungo il percorso. Vale la pena di riflettere su come è strutturato il tuo sito; le unità pubblicitarie che hai a disposizione faranno molto per determinare quanto guadagnerai dalle vendite di annunci. Come mostrato sopra, non mancano le opzioni là fuori!

• • •
Torna in cima

Oltre banner e torri: 5 soluzioni di annunci display creativi

Quando la maggior parte degli editori parla della pubblicità display come un percorso di monetizzazione, si concentrano sulle unità pubblicitarie standard che ora vediamo praticamente ovunque online: 728 x 90 classifiche, 300 x 250 rettangoli e altre unità IAB standard. Mentre questi annunci standard rappresentano la maggior parte delle entrate della pubblicità display, ora c’è molto di più in questo spazio. La pubblicità display ora va ben oltre i banner e le torri, con gli editori creativi che abbracciano nuovi metodi per generare entrate. Ecco cinque idee creative per espandere il tuo elenco di metodi di monetizzazione tramite la pubblicità display:

1. Collegamenti nel testo

Probabilmente hai già incontrato link in-text prima. Si tratta di parole con collegamenti ipertestuali all’interno del contenuto di una pagina Web (ad esempio, all’interno di un articolo). Invece di indirizzare gli utenti a più contenuti, gli annunci vengono visualizzati quando il testo evidenziato viene spostato sopra.

Infolinks-example

Esistono numerose aziende che offrono opportunità di partnership con link di testo, tra cui InfoLink e Vibrant. Potenziale delle entrate: i  collegamenti nel testo possono diventare un importante fattore di entrate se implementati correttamente. Alcuni blogger hanno registrato CPM fino a $ 10 solo in questi posizionamenti. Per maggiori dettagli, consulta la recensione dettagliata di Tyler Cruz su InfoLink .

2. Unità di collegamento

Molti editori di AdSense non sono consapevoli del fatto che oltre a tre banner pubblicitari standard per pagina, Google ti consente di avere fino a tre unità di link. Questi posizionamenti mostrano una serie di link di testo pertinenti che inviano i visitatori a una pagina di risultati sponsorizzati. Da quella pagina, otterrai entrate per ogni clic generato. Di seguito sono riportati alcuni esempi di unità di collegamento di Google , disponibili in diverse forme e dimensioni:

Esempi di unità di collegamento

Potenziale delle entrate:  poiché discutere apertamente dei CPM è una violazione dei termini di servizio di AdSense, può essere un po ‘difficile stabilire qui le stime del potenziale di entrate.

3. Caselle di ricerca

Le caselle di ricerca sono un altro modo “legale” per gli editori di ottenere più di tre unità AdSense su una pagina; oltre a tre unità pubblicitarie standard e tre unità di link, puoi inserire fino a due caselle di ricerca sul tuo sito. Se utilizzi il programma del motore di ricerca personalizzato di Google, i visitatori vedranno i risultati sponsorizzati insieme ai risultati di ricerca in loco. Simile al tradizionale AdSense, esiste una suddivisione delle entrate tra l’editore e Google per le entrate generate dai clic qui.

CSE

Potenziale di entrate: le  pagine di ricerca personalizzate possono fornire ottimi risultati; con questo posizionamento è possibile ottenere CPM di almeno $ 10 in determinate nicchie. Sfortunatamente, di solito c’è un volume piuttosto basso di visualizzazioni di pagina poiché la maggior parte dei visitatori non usa questa funzione su un sito.

4. Email

L’e-mail è un’altra opportunità spesso trascurata per mostrare banner pubblicitari e poiché i visitatori non sono abituati a vedere annunci pubblicitari nelle loro e-mail, questo posizionamento ha il potenziale per generare CPM interessanti.

E-mail

Servizi come LiveIntent offrono ai publisher l’opportunità di inserire annunci nelle loro newsletter via email.

5. CAPTCHA sponsorizzato

Questa implementazione non funzionerà per la maggior parte degli editori, ma può essere un modo creativo per guadagnare qualche soldo in più se hai un muro CAPTCHA anti-robot su parti del tuo sito. Scopri cosa Ticketmaster ha fatto con il processo tradizionale; invece di sciocchezze, agli utenti viene richiesto di inserire una tag line o uno slogan:

Ticketmaster

Solve Media può collaborare con gli editori per fornire servizi CAPTCHA di tipo; offrono anche funzionalità simili per i video pre-roll. La nostra intervista con uno dei pionieri del settore CAPTCHA sponsorizzato fa anche luce sull’opportunità per gli editori qui.

Potenziale di entrate:  questa soluzione genererà probabilmente solo pochi centesimi per visitatore, ma sarà entrate puramente incrementali per gli editori.

Linea di fondo

Mentre il settore della pubblicità display continua a evolversi, gli editori sono sfidati a proporre soluzioni creative per ottenere il massimo dal proprio pubblico e offrire il massimo valore agli inserzionisti. Mentre i banner e le torri non scompariranno presto, gli editori di maggior successo saranno quelli che diversificheranno i loro flussi di entrate pubblicitarie display e cercano in modo aggressivo entrate incrementali.

• • •
Torna in cima

7 siti con CPM folli elevati

Se hai utilizzato le reti pubblicitarie per generare entrate pubblicitarie display, probabilmente sei abbastanza abituato a guadagnare meno di $ 10 per ogni 1.000 visualizzazioni di pagina che il tuo sito riceve. Molti editori si dedicano alla loro intera carriera vendendo il loro inventario su un mercato ampio e non specializzato, in cui è sostanzialmente integrato con tutti i resti di tutto il Web. Ma per alcuni editori là fuori, i CPM a una cifra sono un concetto completamente estraneo.

Come abbiamo discusso in precedenza, la creazione di un pubblico prezioso e mirato e la creazione di un team di vendita diretta può essere una proposta redditizia. Di seguito sono riportati esempi di siti Web che dimostrano che ciò è vero, in base alle tariffe estremamente interessanti che i loro annunci immobiliari comandano.

Ad Week

È interessante notare che questa pubblicazione del settore pubblicitario è una delle proprietà digitali più costose in assoluto. Quando vedi molti annunci di settore e messaggi di congratulazioni su questo sito, puoi essere abbastanza sicuro che gli acquirenti dietro di loro stanno scrivendo alcuni grandi assegni. (sì, si tratta di un CPM di $ 100 per una classifica.)

AdWeekFinal

Marcia più alta

TopGear.com della BBC, un sito progettato per gli appassionati di auto, richiede anche alcuni CPM premium. Le unità tradizionali hanno un prezzo a nord di $ 20 ciascuna e il pre-roll avrà un costo compreso tra $ 50 e $ 75 per mille impressioni.

TopGear

Lei

La versione digitale della rivista di moda Elle potrebbe non avere il pubblico più ricco, ma la capacità di rivolgersi a una folla molto specifica – giovani donne adulte – ha un prezzo premium.

ElleFinal Per vedere i tariffari di molte altre proprietà ben note, tra cui Esquire e Cosmopolitan, dai un’occhiata all’immagine collegata sopra.

PopSci.com

La presenza digitale della rivista Popular Science attira molte persone interessate alla scienza e alla tecnologia. Al fine di ottenere la tua unità pubblicitaria di fronte a questo dato demografico, puoi aspettarti di tossire più di $ 60 per mille impressioni:

PopSciFinal

Rapporto Robb

Questa pubblicazione si concentra su beni di lusso, dalle automobili agli orologi per viaggiare. Le tariffe per gli annunci display tradizionali non sono disponibili, ma diamo uno sguardo a ciò che fanno pagare per pubblicare il tuo annuncio sul tablet. (Nota il premio che lanciano se non pubblicizzi anche nella loro pubblicazione stampata.)

RobbFinal

FA Mag

Questa pubblicazione si rivolge a consulenti finanziari, un aspetto demografico che può essere molto interessante per le società di fondi comuni e altri nel settore dei servizi finanziari. Non sorprende, c’è un prezzo piuttosto ripido per trasmettere il tuo messaggio.

FAMagFinal

Rivista Islands

Questa rivista copre viaggi in luoghi esotici, il che significa che la maggior parte dei visitatori ha probabilmente i mezzi per spendere un bel po ‘di soldi (e un interesse per i viaggi internazionali). Gli annunci banner tradizionali richiedono CPM a nord di $ 20 ciascuno e le unità speciali possono costare un po ‘di più:

IslandsFinal

Linea di fondo

I numeri sopra riportati dovrebbero essere d’ispirazione per gli editori che stanno lottando per cavarsela con i CPM a una cifra che stanno uscendo dalle reti pubblicitarie. Inoltre, dovrebbe emergere una caratteristica comune: ciascuno dei siti di cui sopra si rivolge a un pubblico molto specifico, sia che si tratti di giovani donne attente alla moda o di matti, che offre agli inserzionisti l’opportunità di consegnare i loro messaggi a un gruppo target.

• • •
Torna in cima

Come guadagnare con annunci pop-up

Per i siti Web che si basano principalmente sulla pubblicità display per generare entrate, ci sono una serie di opportunità per spremere un po ‘più di succo dal traffico esistente. Copriamo una serie di questi argomenti nei nostri vari e-book, tra cui unità di collegamento , CAPTCHA sponsorizzato e marketing di affiliazione . Questa sezione esplora un’altra opzione che ha dimostrato di aggiungere alla linea superiore, ma che presenta anche alcuni potenziali rischi al ribasso. Oggi stiamo parlando di pop-up. Se passi del tempo online, è probabile che ti imbatti in questi abbastanza regolarmente. Nella maggior parte dei casi, i siti li utilizzano per promuovere i propri prodotti. Ecco un esempio di FamilyCircle.com, che promuove un abbonamento alla sua rivista:

Circolo familiare

Allo stesso modo, ecco uno screenshot di Time Out Chicago, che incoraggia i visitatori a iscriversi alla newsletter:

Tempo scaduto

Infine, di seguito è riportato un esempio dal sito Web del Chicago Tribune. Si noti che questo annuncio si apre in una finestra separata dal sito e che contiene un annuncio di terze parti (in questo caso, piuttosto spammy):

ChicagoTrib

La Tribune decide senza dubbio di pubblicare questo tipo di pubblicità perché guadagna parecchio (senza cannibalizzare i loro banner pubblicitari sul posto più tradizionali). Per gli editori disposti a ospitare questo tipo di esperienza, può esserci una grande opportunità per generare guadagni incrementali qui. Ulteriori informazioni su come guadagnare con gli annunci pop-up .

• • •
Torna in cima

La guida definitiva ai contenuti consigliati / sponsorizzati: Taboola, Outbrain e altro

Sebbene la pubblicità tradizionale tramite banner rappresenti ancora una parte significativa del settore della pubblicità digitale, le alternative non tradizionali continuano a emergere e ad attirare sia i grandi editori che i piccoli blogger. La maggior parte di queste nuove opportunità non mira a sostituire la pubblicità display tradizionale, ma piuttosto a integrare il flusso di reddito primario con pagamenti più piccoli che possono tradursi in un profilo delle entrate complessivo più attraente. Scopri di più qui .

 

• • •
Torna in cima

Quanto possono fare gli editori da Taboola e Outbrain?

Negli ultimi due anni, i siti Web che si affidano alla pubblicità display per monetizzare la propria base di traffico esistente hanno avuto a loro disposizione diverse opportunità aggiuntive. Non è più AdSense o bust; ora ci sono diverse soluzioni creative di monetizzazione che sono disponibili per gli editori sia grandi che piccoli.

Uno che ha visto l’adozione diffusa è il modello di contenuto sponsorizzato . Molti dei più grandi siti del mondo, tra cui ESPN.com e CNN.com, ora hanno sezioni delle loro pagine dedicate a “Contenuti dal Web” o “Ti potrebbe piacere anche”. (Nota che stiamo usando “contenuti sponsorizzati” per fare riferimento ai widget offerti da aziende come Taboola e Outbrain e non alla pubblicità nativa .)

Queste reti di contenuti sponsorizzate funzionano allo stesso modo delle reti pubblicitarie tradizionali come AdSense: abbinano i publisher che cercano di monetizzare l’inventario con gli inserzionisti che cercano di ottenere traffico sul loro sito. Ma a differenza di molte reti pubblicitarie tradizionali, gli acquirenti qui (cioè gli inserzionisti) sono spesso solo altri editori che cercano di indirizzare il traffico verso i loro siti. In altre parole, molti editori si trovano su entrambi i lati dell’equazione delle entrate dei contenuti sponsorizzati. Dai un’occhiata al nostro post completo su Taboola vs. Outbrain .

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close