Per i professionisti del settore immobiliare commerciale i canali dei social media dovrebbero essere parte integrante della loro strategia di marketing  poiché offrono opportunità molto reali di raggiungere e interagire con le prospettive nei luoghi in cui trascorrono il loro tempo.

Ma non è semplice come pubblicare su Twitter ogni giorno o inviare spam alle persone con InMail su LinkedIn.

I social media per immobili commerciali richiedono l’integrazione intelligente della creazione di contenuti, sensibilizzazione pratica e coinvolgimento con il pubblico di destinazione e pubblicità intelligente.

Ogni pubblico è unico. Ogni canale interagisce con quel pubblico in modi diversi. E la tua strategia di marketing deve adattarsi a diversi fattori: dalla posizione ai dati demografici alla tecnologia.

social media marketing commercial real estate

In questa guida, discuteremo le quattro più grandi piattaforme di social media immobiliari commerciali, come generare il giusto tipo di contenuto per ciascuno e gli strumenti e le metriche di reporting che dovresti utilizzare per misurare il ROI e migliorare continuamente i tuoi sforzi. 

Impostando obiettivi e obiettivi chiari, trattando ogni canale come un’opportunità unica per generare traffico e sfruttando gli strumenti giusti, puoi guidare i risultati per la tua attività attraverso i più grandi luoghi di raccolta online del mondo.

Vai ai capitoli

  1. Impostazione di obiettivi e obiettivi
  2. LinkedIn
  3. Twitter
  4. Facebook
  5. Instagram
  6. Blog
  7. Strumenti disocial media per immobili commerciali
  8. Metriche e rapporti
1

Impostazione di obiettivi e obiettivi

Forse hai provato a pubblicare post sui social network in passato e hai ottenuto risultati minimi o assenti. O forse hai appena sentito da altri professionisti CRE che non ha funzionato per loro.

La verità è che i social media, come qualsiasi altro canale di marketing, riguardano il targeting e il piano.

Una chiara comprensione del pubblico di destinazione.

Un focus laser solo sui canali social in cui quelle prospettive trascorrono il loro tempo.

E un piano d’azione per sensibilizzare il pubblico.

Definire il tuo pubblico

Chi stai cercando di raggiungere? Dove sono loro? Di cosa leggono quando sono online? Più un profilo è dettagliato e puoi disegnare del tuo pubblico ideale, più efficace sarà la tua strategia sociale.

Trascorrere del tempo e delineare esattamente con chi vuoi interagire online. Questo informerà direttamente i luoghi in cui vai per trovarli.

Concentrarsi su reti sociali appropriate

Una volta che conosci il tuo pubblico di destinazione ideale, puoi guardare le potenziali reti. Ci sono centinaia di siti di social media là fuori, ed è allettante per buttare tempo e investimenti in tutti loro per vedere cosa si attacca.

I social media, tuttavia, sono efficaci solo quanto il tempo che ci dedichi. Se non passi il tempo necessario per avere successo, i tuoi sforzi falliranno. Pubblicare su un canale ogni settimana o due è inutile. Quindi è importante restringere la tua attenzione a un piccolo numero di canali in cui puoi guidare i risultati e quindi spendere tutto il tuo tempo e denaro disponibili lì.

Per i professionisti del settore immobiliare commerciale, i quattro più efficaci saranno LinkedIn, Twitter, Facebook e Instagram , ognuno per motivi diversi, che approfondiremo tra breve.

Stabilire un piano di strategia e comunicazione

Ora è il momento di impostare una strategia chiara per ciò che pensi di fare con ciascuno di questi canali. Questo significa:

  • Definisci contenuto : cosa pubblicherai su ciascuno di questi siti? Leadership pensata, notizie, aggiornamenti dell’azienda o qualcos’altro? Ciò dipenderà in gran parte dal canale e dalla tua attività.
  • Definire gli obiettivi : è facile rimanere coinvolti nelle metriche di vanità offerte dai social media. E mentre c’è un certo valore nel proiettare un pubblico coinvolto attraverso un grande seguito di Twitter o la pagina di Facebook che segue, quali cose specifiche vuoi ottenere come azienda? Questo è rigorosamente un esercizio di branding? Stai cercando di generare lead? Stai cercando opportunità di sensibilizzazione? Sii chiaro sui tuoi obiettivi ora per evitare delusioni in seguito.
  • Frequenza di invio : è molto importante impostare in anticipo. Discuteremo tra breve di quanto spesso pubblicare post per ciascun canale, ma in anticipo determineremo quale sarà il tuo tempo massimo disponibile. Ciò potrebbe influire sui canali utilizzati. Crea un calendario che puoi compilare in base a questa disponibilità.
  • Chi sarà coinvolto? – Prima di immergerti in una strategia promozionale, assicurati di avere parti interessate chiaramente definite. Chi pubblicherà su ciascun account? Chi ha accesso e quando sarà loro consentito pubblicare? Quali linee guida devono seguire i poster? Chi produrrà contenuti e immagini per i post?
2

LinkedIn

L’utilizzo di LinkedIn per il settore immobiliare può essere la piattaforma di social media più efficace per i professionisti CRE, poiché è la più grande rete professionale e B2B al mondo e offre ampie opportunità per interagire con potenziali clienti, potenziali partner, fornitori e molto altro.

I leader aziendali di tutto il mondo vengono a LinkedIn per condividere le loro opinioni, rendendolo il luogo ideale per creare un portafoglio di leadership di pensiero, generare consapevolezza del marchio tra colleghi e potenziali clienti e generare direttamente contatti sia con i contenuti che con la pubblicità.

È anche una piattaforma di reclutamento molto potente. Alcune cose da tenere a mente mentre costruisci la tua presenza su LinkedIn:

  • Cosa costruire : crea il tuo profilo personale a livello All-Star, nonché una Pagina aziendale che gli utenti possono seguire e che ti consente di pubblicare campagne pubblicitarie mirate.
  • Cosa pubblicare – LinkedIn è l’unica piattaforma social in cui gli aggiornamenti sulla tua attività, le nuove proprietà e le offerte recenti hanno senso. Allo stesso tempo, gli articoli con consigli attuabili relativi alle esigenze dei tuoi potenziali clienti sono ugualmente preziosi. Valuta la possibilità di pubblicare post su argomenti diversi e diversificare tra contenuto educativo e informazioni sulla tua attività.
  • Quando postare – LinkedIn dovrebbe essere aggiornato almeno una volta alla settimana, e preferibilmente una volta ogni 2-3 giorni con un programma coerente per rimanere al primo posto per i potenziali clienti. Non pubblicare se non hai nulla di utile da pubblicare, ma non lasciarlo inattivo.
  • Tipi di post : il contenuto più efficace su LinkedIn è basato sull’immagine. I collegamenti ad articoli con un’immagine caratteristica o una singola immagine con una scrittura sulla piattaforma stessa sono entrambi modi molto efficaci per favorire il coinvolgimento. Più puoi pubblicare sulla piattaforma LinkedIn, meglio è.

La parte più difficile di LinkedIn è che ci sono molti modi per pubblicare contenuti qui. Ciò significa una strategia attentamente pianificata:

  • Aggiornamenti personali : il tuo profilo personale è spesso la prima cosa che vedranno i tuoi potenziali clienti, sia attraverso la sensibilizzazione diretta che durante la ricerca della tua azienda. Dovrebbe essere completamente ottimizzato per descrivere il tuo ruolo nella società, ciò che offri personalmente e i collegamenti ai siti Web della tua proprietà, le appartenenze ad organizzazioni, ecc. Anche le condivisioni regolari di contenuti ogni settimana sono altamente raccomandate.
  • Gruppi di industrie – I gruppi di industrie su LinkedIn sono quasi tutti privati ​​e sono spesso segmentati per settori specifici o ruoli lavorativi. Sono spazi fantastici in cui condividere contenuti con i tuoi colleghi, raggiungere nuove prospettive e stabilire una leadership di pensiero.
  • Aggiornamenti dell’azienda: la pagina della tua azienda è un opuscolo per impostazione predefinita, una scheda di servizi e notizie recenti dell’azienda. Ma puoi sfruttarlo creando un ampio seguito di dipendenti, clienti, partner e fornitori che possono quindi condividere i tuoi contenuti.
  • Articoli Pulse – Pulse è la piattaforma di pubblicazione integrata su LinkedIn. Ti consente di scrivere e condividere contenuti con i tuoi follower, nonché un pubblico più vasto quando acquisisce abbastanza slancio.

Gruppi LinkedIn per CRE

Ci sono centinaia di gruppi privati ​​di qualità su LinkedIn, incluso un numero progettato specificamente per i professionisti CRE e l’industria in generale.

Assicurati di unirti a questi come parte delle tue attività di divulgazione e distribuzione dei contenuti:

  • Consiglio internazionale dei centri commerciali – ICSC  – Associazione commerciale globale dell’industria dei centri commerciali. I suoi oltre 70.000 membri in oltre 100 paesi includono proprietari di centri commerciali, sviluppatori, manager, investitori, rivenditori, broker, accademici e funzionari pubblici.
  • Association Owners and Managers Association International (BOMA) – La principale associazione commerciale per professionisti del settore immobiliare commerciale da oltre 100 anni, rappresenta i proprietari, i gestori, i fornitori di servizi e altri professionisti immobiliari di tutti i tipi di edifici commerciali, inclusi uffici, industria, medicina , aziendale e misto.
  • Pete Asmus ‘Real Estate Networking Group (Investor Strategies)  – Il gruppo LinkedIn si è concentrato sulla costruzione di una comunità globale su LinkedIn per fornire opportunità di networking per coloro che si occupano di immobili commerciali o residenziali, tra cui acquisizioni, prestiti privati, note in difficoltà, costruzione, progettazione, verde sviluppo, gestione patrimoniale, ecc.
  • Investimenti immobiliari immobiliari, sviluppo e gestione immobiliare di Pete Asmus  – Un gruppo immobiliare commerciale, per chi struttura o negozia sviluppi, investimenti, allenamenti, acquisti di note, ecc.
  • Investitore immobiliare nazionale  – Per oltre 50 anni, NREI è stata un’autorità leader nelle tendenze dei mercati immobiliari, fornendo ai dirigenti di alto livello un’analisi approfondita di importanti sviluppi del settore.
  • Corporate Real Estate  – Rete per professionisti CRE impegnati nella costruzione, progettazione, sviluppo, selezione del sito, leasing, intermediazione, acquisizione, disposizione, gestione di programmi / progetti, rappresentanza degli inquilini, gestione delle strutture e gestione patrimoniale di uffici, negozi, terreni, industriali , beni immobili aziendali commerciali.
  • Tecnologia per immobili commerciali  – Condividere esperienze e porre domande sulle sfide tecnologiche e sui trionfi nel business CRE.
  • Dirigenti immobiliari commerciali – I dirigenti immobiliari commerciali sono un gruppo di professionisti che lavorano nel settore immobiliare commerciale, tra cui: dirigenti immobiliari aziendali; gestori patrimoniali e di portafoglio; agenti immobiliari commerciali; e sviluppatori.
  • Social Media Commercial Real Estate  – Chi, cosa, come, dove e perché dei social media per il settore immobiliare commerciale.

Se stai cercando una guida più approfondita, ecco alcune delle aree più importanti di un’efficace strategia di LinkedIn e le cose che puoi fare ora per migliorare le tue prestazioni sulla piattaforma.

3

cinguettio

Twitter ha guadagnato una certa reputazione negli ultimi anni a causa del modo in cui viene utilizzato da marchi, politici e celebrità.

Per i professionisti nel settore immobiliare commerciale, tuttavia, offre numerosi vantaggi, con una barriera relativamente bassa all’ingresso rispetto ad altre piattaforme.

  • Cosa costruire – Twitter è uno dei pochi social network a non offrire pagine di marchi integrati. Tutti gli account twitter sono creati uguali e come tale avrai bisogno di un account unico per i tuoi post personali e per il tuo marchio. Questo profilo deve essere collegato a un indirizzo e-mail aziendale e accessibile a tutti gli utenti che invieranno ad esso.
  • Cosa pubblicare – Trascorri cinque minuti su Twitter e vedrai post di giornalisti, politici, canali televisivi e adolescenti mescolati nel più grande feed di chat del mondo. Quindi cosa dovresti pubblicare? Mantienilo pertinente e focalizzato. Un mix di contenuti condivisi dai tuoi siti Web, commenti su articoli o notizie su immobili commerciali e risposte a commenti o domande di altri utenti garantirà il massimo coinvolgimento.
  • Quando pubblicare messaggi – A causa della limitata esposizione di un tweet, punta a pubblicare 3-5 volte al giorno su Twitter. Il tempismo conta meno della frequenza e della pertinenza.
  • Tipi di post : le immagini aumentano il coinvolgimento su Twitter del 10-25% a seconda del pubblico, quindi è importante integrare il maggior numero possibile di elementi visivi. Gli hashtag dovrebbero essere usati liberamente anche per legare i tuoi post alle conversazioni esistenti.

Twitter è tutto basato sul volume.

Il tweet medio rimane visibile nella sequenza temporale dei tuoi follower per un minimo di 5 minuti e non più di 15 minuti. Ciò significa che devi pubblicare post più frequentemente e ottenere trazione, sollecitare like, retweet e risposte. Per fare ciò, significa che è necessario:

  • Segui i membri del pubblico di destinazione e i leader del settore – Crea un elenco di leader di pensiero, leader aziendali, colleghi e mercati target che desideri raggiungere e cercali su Twitter. Statisticamente, oltre la metà di essi avrà account su cui puoi seguire e interagire.
  • Partecipa a conversazioni regolari : Twitter è molto facile da aggiornare con una manciata di 140 post di personaggi ogni giorno. La parte difficile è impegnarsi in una conversazione proattiva con altre persone. Questo è il punto di partenza della tua più grande crescita, quindi dedica qualche minuto al giorno per interagire con altri utenti su argomenti interessanti.
  • Esegui campagne a pagamento per informazioni di alto valore  – Se disponi di un post particolarmente importante o se desideri condividere notizie recenti o nuovi contenuti della tua azienda, gli annunci di Twitter possono amplificare notevolmente il tuo messaggio. Le campagne a pagamento ti consentono di indirizzare gli utenti in base a diversi criteri tra cui posizione, settore, titolo, chi seguono e come sono le loro abitudini di navigazione. Questo livello di targeting su una piattaforma così aperta e attiva è enorme per raggiungere gli inquilini per gli sforzi di leasing.

C’è molto rumore su Twitter.

Essere in grado di superare efficacemente quel rumore può essere un processo coinvolto. Richiede un sacco di contenuti, pubblicazione giornaliera e un seguito abbastanza grande per spingere il tuo messaggio su larga scala.

ICSC

@ICSC

We salute the women in and who are paving the way for the next generation of leaders. Thank you for your commitment to advancing the industry and for volunteering your time to in many ways.

View image on Twitter
See ICSC’s other Tweets

I migliori account Twitter CRE Twitter

Se stai appena avviando il tuo account Twitter, il primo passo è quello di fare rete con altri utenti, stabilendo relazioni attraverso la pubblicazione regolare.

Questi sono solo alcuni dei principali account Twitter CRE che dovresti seguire per iniziare:

  • CCIM  – CCIM Institute, lo standard globale degli immobili commerciali per risultati professionali
  • ICSC – Organizzazione di appartenenza preminente al servizio di professionisti #retail e #realestate .
  • Coy Davidson – Vicepresidente senior presso Colliers International, fondatore e blogger CRE presso The Tenant Advisor
  • Ken Ashley – Broker immobiliare aziendale focalizzato sul servizio alle società statunitensi a media capitalizzazione.
  • Michael Lagazo  – Presidente ICSC, Senior advisor, retail, per SVN Asset Advisory Group
  • Robert Pliska  – Proprietario / Amministratore delegato, SVN Property Investment Advisors
  • Duke Long – Managing Partner presso Pur Ventures, CRE blogger presso Duke Long
  • Barbi Reuter  – Presidente PICOR
  • Bo Barron  – EVP del Gruppo Massimo , il principale gruppo di consulenza e coaching del Nord America
  • Diane Danielson  – Direttore operativo di SVN
  • Michael Bull  – Fondatore di Bull Realty , conduttore di  
  • Jonathan Schultz – Co-fondatore di Onyx Equities e appassionato blogger sulla tecnologia CRE su Jonathan Schultz
  • Jeremy Neuer  – Broker immobiliare aziendale (SVP, CBRE) e blogger CRE presso NeuerSpace
  • Allen Buchanan  – Agente immobiliare commerciale e fondatore della  consulenza sulla posizione per proprietari e occupanti
  • Bucky Beeman – Millennial #CRE #RealEstate dude! (con le sue stesse parole)
  • Casey Flannery – Affiliate Broker si è concentrato sulla rappresentazione dei proprietari di immobili per creare il massimo valore per i loro beni immobili a Memphis.

I migliori hashtag immobiliari commerciali su Twitter

Uno dei modi più efficaci per stimolare il coinvolgimento con i tuoi tweet è utilizzare gli hashtag che li rendono più ricercabili.

Ecco alcuni degli hashtag attuali più popolari utilizzati nello spazio immobiliare commerciale:

#CRE ,  #commercialrealestate , #realestate ,  #CREMarketing , #CRETech , #proptech , #retail , #office , #officespace , #multifamily

4

Facebook

Facebook è il più grande social network del mondo – quello su cui si trova ogni membro della tua famiglia e dove guardi video di gatti e leggi articoli di notizie ogni giorno dopo il lavoro.

Capita anche di essere la più grande collezione al mondo di pagine di marchi e gruppi privati, entrambi i quali offrono una potente opportunità di interagire con il pubblico di destinazione e guidare l’attività sulle proprietà web CRE.

  • Cosa costruire – Poco o nessuno dei tuoi sforzi di marketing su Facebook dovrebbe passare attraverso un profilo personale. Piuttosto, crea una Pagina del marchio che ti consenta di creare un elenco di follower, eseguire annunci pubblicitari, invitare amici a Mi piace e incorporare contenuti da siti esterni. Facebook ha anche potenti strumenti di gruppo privato che potresti prendere in considerazione per interagire con persone geograficamente o in base allo status di potenziale cliente.
  • Cosa pubblicare – Proprio come Twitter, il contenuto visivo eccelle su Facebook. Le percentuali di coinvolgimento per le immagini sono circa il 50% più elevate rispetto ai semplici collegamenti di testo e le percentuali di coinvolgimento dei video possono essere fino al 70% più elevate rispetto a testi e collegamenti. Una miscela di contenuti del tuo sito Web e collegamenti a informazioni interessanti che hai raccolto da altre fonti funzionerà meglio qui.
  • Quando pubblicare messaggi : cerca di pubblicare su Facebook almeno una volta ogni 2-3 giorni, con la frequenza ottimale ogni giorno. L’eccezione è se hai un evento, stai pubblicando nuove fotografie di una proprietà o hai lanciato un nuovo sito: i post più frequenti possono essere efficaci nel catturare un pubblico, altrimenti non vedendo i tuoi post.

La singola più grande sfida su Facebook viene ascoltata. Per impostazione predefinita, i post della pagina media del marchio vengono visualizzati solo tra il 2% e l’8% dei loro follower. Ciò significa che, anche con 1.000 follower, solo 20-80 persone li vedranno. Anche con un tasso di coinvolgimento salutare del 2-3%, ricevi 1-2 clic per post a tali tassi.

Per migliorare quei numeri, ci sono diverse cose che puoi fare:

  • Interagisci direttamente con il pubblico : se qualcuno commenta un post, mi piace o condivide il contenuto o lo ripone su un altro gruppo o pagina, assicurati di interagire con esso. Non aver paura di contattare anche le persone che hanno già interagito con i tuoi contenuti. Facebook è prima di tutto una piattaforma di comunicazione: approfittane.
  • Unisciti a gruppi privati ​​e condividi contenuti : i gruppi privati ​​possono essere enormi e ospitare enormi comunità di potenziali clienti potenziali. Proprio come su LinkedIn, puoi unirti a questi gruppi e condividere il tuo white paper, fotografie o post di blog più recenti per indirizzare il traffico verso le tue proprietà. Evita la promozione aperta e assicurati di aggiungere a queste conversazioni con post e commenti regolari.
  • Lavora con altri marchi su Facebook : le pagine dei marchi possono non solo piacere a vicenda, ma possono condividere i contenuti degli altri e commentare i post degli altri. Usa questo a tuo vantaggio per amplificare la tua messaggistica.
  • Paga per aumentare i tuoi contenuti – Una piccola percentuale di post viene visualizzata su Facebook. Un piccolo aumento di $ 1-3 per post importanti può moltiplicare enormemente fino a raggiungere ed è raccomandato periodicamente per garantire che i tuoi contenuti vengano visualizzati.

Una combinazione di incentivi a pagamento, sensibilizzazione attiva e pubblicazione frequente ti aiuterà a migliorare sia il numero di contatti che il coinvolgimento, generando a sua volta un vasto pubblico per i tuoi contenuti.

5

Instagram

Instagram è diventato tranquillamente una delle più grandi piattaforme social al mondo, con oltre un miliardo di utenti in tutto il mondo e 120 milioni negli Stati Uniti. Mentre c’è la percezione che il pubblico di Instagram distorca i giovani, la più grande percentuale di utenti sulla piattaforma ha un’età compresa tra 25 e 44 anni. Oltre a ciò, è un mezzo puramente visivo, realizzato appositamente per l’era degli smartphone, che consente alle società immobiliari commerciali di evidenziare i punti chiave di vendita delle singole proprietà.

In breve, se non stai ancora utilizzando Instagram nei tuoi piani di marketing, dovresti esserlo. Per ottenere il massimo da Instagram, considera quanto segue:

  • Cosa costruire – Crea un account Instagram collegato alla tua attività direttamente dal Business Manager di Facebook. Ciò ti consentirà di pubblicare attività commerciali e di sfruttare la piattaforma pubblicitaria di Facebook tramite il tuo account.
  • Cosa pubblicare – Instagram è un mezzo visivo. Si tratta di mostrare fotografie di alta qualità che catturano l’attenzione delle persone mentre passano attraverso lo scorrimento infinito nei loro feed. Il contenuto deve essere rigido, accattivante e bello. Hai già la fotografia: sfruttala per ottenere il massimo dal tuo feed. Le storie di Instagram consentono scatti di contenuti brevi e sensibili al tempo che scadono e puoi pubblicare brevi contenuti video come filmati con droni o tour 3D delle proprietà. Includi il più possibile gli hashtag rilevanti per il contenuto: punta a 5-10 tag per ogni post.
  • Quando pubblicare post : Instagram è una piattaforma 24/7 ed è utilizzato esclusivamente su smartphone, quindi non esiste un “momento giusto” per pubblicare. La chiave del successo è la coerenza. Pubblica regolarmente, idealmente almeno una volta al giorno, per catturare quanta più attenzione possibile dai follower.

Instagram riguarda la pertinenza.

I feed vengono aggiornati automaticamente in base a una serie di fattori che l’algoritmo prende in considerazione. Il tipo di contenuto con cui qualcuno interagisce regolarmente. Hashtag e ricerche eseguite. Gli account che qualcuno segue già. Per sfruttarlo e aumentare la visibilità dei tuoi contenuti, devi:

  • Segui le persone che pubblicano contenuti simili – Instagram è simile a Twitter in quanto puoi seguire ed essere seguito da chiunque. Il rapporto tra follower e follower può influire sulla tua visibilità e sul valore percepito che offri. Per amplificare questo, curare attentamente l’elenco degli account che segui – cercando influenzatori locali, argomenti CRE e altri contenuti pertinenti.
  • Commenta altri post ogni giorno – Trascorri 5-10 minuti guardando ogni giorno Instagram e commentando i post pertinenti ai tuoi contenuti. Questo può aiutare a potenziare il tuo segnale, catturare l’attenzione di altri utenti di alto profilo e incoraggiare il coinvolgimento sui tuoi post.
  • Sfrutta la rete pubblicitaria di Facebook – Se stai già pubblicando annunci di Facebook, è un passaggio naturale per eseguirli anche su Instagram. Entrambi sono di proprietà della stessa azienda e utilizzano la stessa piattaforma. Con Instagram che rappresenta il 30% del traffico totale tra i due, stai lasciando una grande piattaforma sul tavolo se non pubblichi anche qui i tuoi annunci.

Instagram non è rumoroso come Twitter. Né è fortemente curato come Facebook. È una via di mezzo perfetta in cui gli utenti curano i propri contenuti e puoi avere un impatto fuori misura con relativamente pochi post ogni settimana.

6

Blog

Con i quattro principali social network coperti, diamo un’occhiata all’unica cosa più importante che puoi fare per assicurarti che tutto quel lavoro non sia per niente.

Soddisfare.

Il contenuto è il fondamento di qualsiasi strategia di successo sui social media. Fornisce qualcosa che puoi condividere con i tuoi follower, una calamita per attirare le persone sul tuo sito Web e una risorsa che crea autorità per il tuo marchio.

Per assicurarti di ottenere il massimo dai tuoi sforzi, un blog è un must. Ecco alcune cose da tenere a mente:

  • Scrivi delle cose giuste – Un blog dovrebbe essere pertinente, educativo e divertente. Ciò significa meno storie sulle tue offerte più recenti e più su argomenti rilevanti del settore che il tuo pubblico sarà interessato a leggere (e cercare). Contenuti utili che forniscono risposte a domande chiave, studi di mercato a cui hai partecipato, notizie e commenti recenti e suggerimenti e trucchi relativi al tuo settore sono tutte risorse preziose.
  • Scrivi post degli ospiti per creare un pubblico più vasto: il tuo pubblico inizierà in piccolo e crescerà nel tempo. Per integrarlo, scrivere i post degli ospiti e inviarli a siti industriali affermati. Non tutti i siti Web e blog accettano i post degli ospiti, quindi potrebbe essere necessario un po ‘di ricerca per trovare siti che pubblicheranno i tuoi contenuti.
  • Promozione blog – Il contenuto è nulla senza promozione. È fondamentale predisporre un piano su come distribuire i contenuti e portarli alle persone giuste. I canali di social media di cui abbiamo già discusso dovrebbero svolgere un ruolo importante in questo caso ogni post viene pubblicato immediatamente su questi siti. Dovresti anche inviare i tuoi contenuti di alta qualità a contatti esistenti via e-mail, contattare leader di pensiero e altri proprietari di siti che potrebbero trarre vantaggio dai tuoi contenuti e chiedere loro di condividere un link.
7

Strumenti per social media per immobili commerciali

La pubblicazione manuale sui social media ogni giorno può richiedere molto tempo ed essere estremamente inefficiente. Per evitare di perdere tutto quel tempo, ci sono migliaia di potenti strumenti là fuori che ti consentono di sfruttare il tempo e ottenere di più dai tuoi account.

È facile lasciarsi trasportare e registrarsi per una dozzina di strumenti diversi per ciascuno dei tuoi canali. L’obiettivo qui è semplificare gli sforzi, il che significa che ogni strumento dovrebbe:

  • Riduci il tempo dedicato ogni giorno alla gestione dei tuoi account social
  • Migliora la tua portata per indirizzare il pubblico
  • Fornisci informazioni chiave per informare su come gestisci le tue campagne
  • Adatta il tuo budget e fornisci risultati misurabili per l’investimento

Gli strumenti che lo fanno possono essere costosi e ce ne sono molti , quindi è importante scegliere soluzioni che soddisfino esigenze specifiche della tua organizzazione. Ecco alcuni dei più importanti che dovresti considerare:

  • Buffer – Buffer è uno strumento di pianificazione semplificato e facile da usare per i principali social network. Installa un pulsante sulle pagine dei social media e inserisce un widget nei browser che consente di condividere i contenuti con un clic di un pulsante. È quindi possibile caricare più post nella coda e questi pubblicheranno automaticamente in orari programmati in anticipo. Anche un account aziendale costa solo $ 10 al mese.
  • Hootsuite – HootSuite è in circolazione da più tempo rispetto a Buffer e offre funzionalità molto simili, ma con un’interfaccia un po ‘più robusta. Non è così facile da usare e ci sono diverse limitazioni nella sua versione gratuita, ma la combinazione di tracciamento e reportistica che non trovi in ​​profondità in Buffer lo rende una buona opzione, seppure leggermente più costosa, di Buffer.
  • SproutSocial – Sprout Social è anche uno strumento di gestione dei social media, ma va al di là di ciò che offrono HootSuite o Buffer. Progettato per le aziende, ha una solida casella di posta sociale per il monitoraggio delle parole chiave, un calendario dei contenuti social, funzionalità di reporting illimitate, monitoraggio della posizione e delle parole chiave e molto altro. È anche un po ‘più costoso ogni mese per un account Premium, ma per il social marketing attivo, ne vale la pena.
  • Mention  – Una delle cose più importanti che puoi fare attraverso i social media è interagire con persone che stanno già parlando di te. Strumenti di monitoraggio sociale come Mention sono incredibilmente potenti per questo, perlustrando costantemente il web e cercando menzioni del tuo marchio, stakeholder o proprietà, avvisandoti in modo da poter agire e rispondere il prima possibile. Con strumenti di revisione competitivi, ricerca di influencer e report automatici, questo è un potente strumento per attività sociali su larga scala.
  • Social Mention  La menzione sociale è un motore di ricerca gratuito in tempo reale per i social media. Verrà estratto da blog, siti di social bookmarking, siti di immagini, siti di video e altro ancora per visualizzare gli argomenti, i collegamenti e le informazioni più interessanti attualmente condivisi in relazione ai termini di ricerca. Puoi esportare le migliori parole chiave e hashtag, impostare avvisi e-mail per termini di ricerca specifici e altro ancora, consentendoti di monitorare la conversazione in tempo reale per i termini target.
8

Metriche e rapporti

Infine, dobbiamo essere sicuri che tutto il lavoro investito nei tuoi sforzi di marketing sui social media abbia l’impatto di cui hai bisogno. Troppe aziende investono ciecamente tempo e denaro nei social media, ritenendone una necessità, solo per scoprire dopo mesi che non ha fatto ciò che si aspettavano.

Con metriche chiare e rapporti regolari, puoi essere sicuro che i tuoi sforzi stanno funzionando o che hai le informazioni necessarie per adeguarti se non funzionano.

La metrica più importante per qualsiasi attività di marketing è il ROI: quante vendite generi dai lead originati dai social media?
Ma fa attenzione.

I social media non sono un canale principale per generare lead. Ti serve molto meglio come risorsa per lo sviluppo del pubblico, l’impegno con i contatti esistenti, la leadership di pensiero e lo sviluppo del marchio. Un alto coinvolgimento per ognuna di queste volontà e dovrebbe portare a lead per il tuo business CRE, ma non è la metrica principale a cui dovresti guardare, almeno non subito.

Ecco tre livelli attraverso i quali dovresti misurare i tuoi sforzi:

1. Basso coinvolgimento

Al livello più elementare, quante persone vedono ciò che pubblichi. Ciò sarà influenzato sia dal numero di follower che hai su ciascun canale, sia dall’attività di quei follower. Soprattutto su Facebook, gli utenti hanno maggiori probabilità di vedere i tuoi contenuti se li hanno coinvolti in passato o se altri lo stanno interagendo ora.

* Visualizzazioni: quante persone vedono ciò che pubblichi? La portata totale dei tuoi contenuti è importante per misurarne l’efficacia.

* Seguaci – Le persone ti seguono in numero crescente? A un livello di coinvolgimento basso, questa è una metrica importante per garantire che i tuoi sforzi funzionino.

2. Mid Engagement

A livello intermedio, con quale frequenza i tuoi utenti interagiscono attivamente con i contenuti che condividi. Questo assume molte forme. La forma più elementare di coinvolgimento (e il valore più basso) è il Mi piace. Questo significa che qualcuno ha visto il tuo post, ne ha assorbito abbastanza per formare un’opinione e ha condiviso quell’opinione. Altre forme di coinvolgimento migliori includono clic sui tuoi link, condivisioni o retweet e commenti. Questi sono di grande valore: cerca un tasso di coinvolgimento dell’1% o superiore come un buon punto di riferimento per i tuoi post.

  • Retweet – I retweet sono l’ultima forma di condivisione su Twitter, poiché altri utenti trasmettono ulteriormente il tuo messaggio. Traccia, salva e rispondi a questi per incoraggiare un maggiore coinvolgimento.
  • Mi piace: I Mi piace sono un’azione di coinvolgimento di medio livello che viene visualizzata sia come metrica di portata che come feedback dei tuoi follower sul fatto che a loro piace quello che stai facendo.
  • Condivisioni: le condivisioni, come i Retweet, sono importanti perché amplificano il tuo messaggio a un pubblico più ampio.

3. Alto coinvolgimento

Il livello più alto dei tuoi sforzi è l’impegno elevato. È qui che gli utenti non solo consumano e interagiscono con i tuoi post, ma li seguono, visitando il tuo sito Web, facendo clic sui pulsanti di invito all’azione e convertendo i tuoi moduli per diventare utenti. Anche con un forte tasso di conversione del sito Web e un tasso di coinvolgimento medio sui social media, questo tasso sarà inferiore allo 0,01%. Ogni azione intrapresa per personalizzare e migliorare i tuoi contenuti, aumentare il tuo pubblico e assicurarti che tutto ciò che pubblichi sia rilevante aumenterà quel numero.

  • Richiesta di informazioni: convincere qualcuno a contattare e chiedere maggiori informazioni indipendentemente da ciò che hai pubblicato sui social media è l’obiettivo e in genere la migliore conversione che puoi aspettarti da questi sforzi.
  • Download: se offri offerte di contenuti scaricabili come white paper, ebook, liste di controllo o contenuti video, si tratta di un’azione fortemente impegnativa.
  • Iscrizioni: le iscrizioni per la newsletter via e-mail, il webinar che potresti svolgere o altre azioni simili ti aiuteranno a ottenere di più dai tuoi sforzi sociali.

Conclusione

Il social media marketing per immobili commerciali è un’attività potenzialmente di alto valore che ti consentirà di interagire meglio con i tuoi potenziali clienti, creare un pubblico per il tuo marchio, trasformarti in un leader del pensiero digitale e, infine, far crescere il tuo business.

Si tratta di concentrarsi.

Concentrati sulle persone giuste, le reti giuste e il contenuto giusto. Fai queste cose correttamente e trarrai enormi benefici da una strategia sociale intelligente.