Cerca

Introduzione all’Influencer Marketing nel 2020: tutto ciò che devi sapere

Tempo di lettura: 16 minuti
Introduzione a Influencer Marketing

Hai bisogno d'aiuto? Contattaci via Email: info.ibdi.it@gmail.com
Il marketing è tutto incentrato su storie: storie di prodotti, marchi e persone. Questo è vero negli ultimi anni e rimane valido per il 2020. Quindi, se sei un imprenditore che cerca di promuovere il tuo marchio, fai un passo indietro e chiediti: come sto raccontando la mia storia al mio pubblico?

Con questo in mente, non c’è modo migliore per comunicare l’essenza di un marchio se non attraverso un ambasciatore del marchio riconosciuto da un seguito impegnato. È qui che entra in gioco l’influencer marketing. Quando un prodotto è promosso da persone alle quali guardiamo e di cui ci ispiriamo, non possiamo fare a meno di essere influenzati dalla loro opinione stimata.

Le celebrità erano gli ambasciatori del marchio del passato, ma passano rapidamente al presente: i creatori di contenuti di social media (noti anche come “influencer”) sono ora gli ambasciatori del marchio desiderati. Ora, sono tutti sui social media, il che li rende più accessibili, sia al pubblico che agli inserzionisti, che mai.

Se quest’anno vuoi sfruttare questo metodo di marketing (che ti consigliamo di fare!), Continua a leggere. In questo articolo, abbiamo messo in evidenza tutto ciò che devi sapere per iniziare a influenzare il marketing nel 2020.

Quindi, entriamoci subito!

Che cos’è Influencer Marketing?

Il marketing di influenza è quando recluti individui di spicco come i creatori di contenuti per promuovere il tuo marchio. Di solito, questo va di pari passo con i social media, che di per sé dovrebbero già svolgere un ruolo chiave nel promuovere la consapevolezza del cliente del proprio marchio.

L’idea alla base dell’influencer marketing è semplice: prima di tutto, afferrati al pubblico specifico con cui vuoi interagire, quindi contatta le autorità in quella nicchia che hanno già un fedele seguito per avere un’idea del fatto che avalleranno il tuo prodotti o servizi ora o in futuro.

Certo, questa è una spiegazione eccessivamente semplificata, ma questo è l’influencer marketing in breve.

Spesso, come la maggior parte delle altre forme di pubblicità online, dovrai pagare l’influencer per promuovere i tuoi prodotti, quindi assicurati di tenerlo presente mentre continui a leggere.

Perché Influencer Marketing?

Il marketing basato sugli annunci non è efficace come una volta. In questi giorni, i consumatori sono piuttosto esperti di tecnologia e, di conseguenza, la maggior parte del pubblico ha imparato a ignorare le pubblicità digitali.

In effetti, nel 2019, oltre il 25% delle persone ha utilizzato un blocco degli annunci. Nel momento in cui vedono un popup, un banner o altre interruzioni basate sulla pubblicità, il loro focus immediato è trovare un pulsante di uscita o di salto.

Ma non sono solo le pubblicità digitali di cui i consumatori diffidano, il consumatore moderno è anche scettico nei confronti delle aziende in generale. Ne deduciamo dal fatto che sempre più persone (specialmente i millennial) ricercano a fondo i prodotti online prima di effettuare un acquisto.

Questo cambiamento di atteggiamento è in parte il motivo per cui l’influencer marketing funziona così bene: si collega ai consumatori in un modo in cui gli annunci standard non possono proprio. La generazione odierna ha maggiori probabilità di fidarsi di una terza parte (relativamente) imparziale, come un influencer, su un dipendente, un CEO o il materiale di marketing generale prodotto direttamente da un’azienda.

Perché?

Bene, molti consumatori considerano gli influenzatori come i “sostenitori delle persone” per aver suggerito i prodotti che sono più rilevanti per loro.

Alla luce di tutto ciò di cui abbiamo appena discusso, una campagna di marketing per influencer potrebbe essere solo il biglietto per uscire dalla tua routine di marketing. Se sei rimasto bloccato per nuove idee su come fare pubblicità online, questa potrebbe essere l’opzione ideale!

Quali sono i rischi del marketing di Influencer?

Sfortunatamente, mentre l’influencer marketing è molto efficace (se fatto correttamente), è anche importante essere consapevoli dei suoi lati negativi. In questo modo, puoi evitarli il più possibile.

Come la maggior parte delle iniziative online, esistono rischi associati al marketing degli influencer. Il più grande è stato la scelta accidentale dell’influencer sbagliato. Ciò può provocare danni alla reputazione del tuo marchio. Se l’influencer a cui sei affiliato viene coinvolto in una controversia o pubblica qualcosa di inappropriato, potresti anche affrontare un contraccolpo per esserti collegato con loro.

Non solo, ma un altro aspetto negativo è la sfida di misurare i risultati del marketing degli influencer, il che rende difficile il calcolo del ROI (Return On Investment) effettivo. Il successo della campagna dipende dal modo in cui l’influencer può promuovere il tuo prodotto e se non può farlo in modo efficace, devi smettere di lavorare con loro e sapere quando ridurre le perdite.

Vale anche la pena notare che alcuni influenzatori non hanno sempre familiarità con le regole, i regolamenti e le leggi che circondano le campagne pubblicitarie. Potrebbero, ad esempio, non rivelare che un post è sponsorizzato o gonfiare follower e coinvolgimento con i robot, quindi è importante essere consapevoli di tutte le regole pubblicitarie pertinenti ed essere esperti sul monitoraggio delle analisi in modo da poter essere il più consapevoli possibile.

Tutto questo può essere negato lavorando con il giusto influencer sin dall’inizio. Un influencer che condivide i tuoi valori e interessi può essere una risorsa eccellente per la tua attività e persino elevare la tua reputazione.

Come si trova un influencer?

Piattaforma di marketing di Famebit Influencer

Quasi tutti sono su Internet e la maggior parte delle persone pubblica sui social media e attira l’attenzione dei loro coetanei. Quindi, come definisci cos’è un vero influencer o no?

I marchi spesso credono di dover seguire i nomi più importanti a cui riescono a pensare, ma questo non è vero. Finché la persona scelta può raggiungere e coinvolgere il pubblico target, quella persona è un influencer. In effetti, alcuni influencer più piccoli potrebbero essere più appropriati per il tuo marchio, soprattutto se stai prendendo di mira una determinata nicchia.

Prendi nota: “Coinvolgi” è il termine a cui prestare particolare attenzione qui.

Non è sufficiente solo per diffondere il messaggio. Il tuo influencer deve vantare sufficiente autorità e ottenere abbastanza fiducia all’interno del proprio pubblico, in modo che i suoi seguaci siano invitati a provare o acquistare effettivamente il tuo prodotto. Chiunque può urlare un annuncio pubblicitario a migliaia di follower, ma ci vuole un influencer esperto per attirare l’attenzione degli scroller e far loro desiderare di acquistare qualsiasi cosa stiano promuovendo. Sono influenzatori con un alto livello di coinvolgimento con cui vuoi lavorare perché avrai maggiori probabilità di vedere un ROI migliore dalle campagne con loro.

In termini di ricerca degli influencer giusti per il tuo marchio, puoi trovarli su tutto il Web! Sono blogger, vlogger, superstar dei social media o tutte queste cose combinate. Puoi cercarli tu stesso, oppure puoi lavorare con piattaforme di marketing di influencer come Grapevine o Famebit , o anche passare attraverso agenzie di gestione di influencer come Gleam Futures .

Ora che lo abbiamo chiarito, entriamo nei dettagli di come iniziare con il marketing degli influencer.

Prima di cercare gli influenzatori …

Innanzitutto, devi fare un po ‘di compiti a casa (non preoccuparti, non è troppo difficile).

ANALIZZA IL TUO MARCHIO E DEFINISCI I TUOI OBIETTIVI

Comprendere il tuo marchio e i suoi clienti è una parte cruciale del processo.

Ciò significa identificare un pubblico target interessato ai tuoi prodotti e / o servizi. Pensa a chi sono, dove vanno in giro online e perché hanno bisogno di quello che stai vendendo.

Vale anche la pena di scrivere un chiaro insieme di valori del marchio. Mentre stai cercando potenziali influencer, puoi fare riferimento a questo per assicurarti che corrispondano all’etica della tua attività. Il tuo marchio è serio, affidabile e professionale? La tua attenzione è rivolta alla creatività e alle piccole imprese in erba? O il tuo marchio è divertente, alla moda ed eccitante? Oppure, se sei un’azienda sostenibile, non dovresti collaborare con qualcuno che non promuove valori simili in quanto ciò potrebbe portare a varie accuse di ipocrisia, causando una perdita di credibilità.

Se non sei sicuro dei valori del tuo marchio, ecco alcune idee per aiutarti a ispirarti:

  • Un’enfasi sulla creatività e l’espressione di sé (questi valori sono generalmente applicati alle seguenti nicchie: arte, design, moda, artigianato, interior design)
  • Auto-miglioramento e disciplina (questi potrebbero essere rilevanti negli spazi fitness e finanziario)
  • Serio, affidabile, professionale e informativo (se sei nella storia, nella finanza o nelle industrie imprenditoriali, questi possono essere valori ideali da rispettare)
  • Divertente, eccitante e spigoloso (potresti voler affiliarti a questi valori se sei nel business dello stile di vita o anche qualcosa come il business della musica)

Questi sono solo alcuni dei molti tipi di valori aziendali con cui potresti allinearti, ma hai avuto l’idea.

Nota: hai bisogno di aiuto per comprendere i valori del tuo marchio e il pubblico di destinazione? Utilizza la nostra Guida al marchio e-commerce per aiutarti a mettere insieme tutti i pezzi del puzzle. Ti aiuterà a definire i valori fondamentali del tuo marchio, a sviluppare personaggi del marchio e si immergerà anche nelle risorse visive del tuo marchio e come puoi mantenerli coerenti.

SCEGLI GLI INDICATORI KPI

Per chi non lo sapesse, KPI sta per Key Performance Indicator. Questi sono fondamentali per misurare il successo di qualsiasi campagna pubblicitaria, quindi non fare un’eccezione per le campagne di marketing degli influencer. Definiscili all’inizio del progetto e confrontali durante e dopo la fine della campagna.

I KPI tipici includono:

  • Consapevolezza del marchio: quanto sono familiari i consumatori con il tuo marchio e i tuoi prodotti?
  • Ritorno sull’investimento: rispetto al tuo investimento iniziale, quanti profitti / conversioni hai generato a seguito della campagna?
  • SEO: quanto è alto il tuo sito / ranking del canale? Quante ricerche ci sono per il tuo marchio?
  • Traffico: quanto nuovo traffico stai guidando verso il tuo sito? da dove viene?
  • Soggiorno medio per visita: per quanto tempo i visitatori rimangono sul tuo sito? Con quali contenuti interagiscono maggiormente?

Inutile dire che devi scegliere gli indicatori chiave di prestazione che completano i tuoi obiettivi generali di marketing e di business, quindi considera questi lunghi e difficili prima di tuffarti nel profondo.

Trova influenzatori aperti alla collaborazione

Ora che hai fatto il lavoro di preparazione, è tempo di trovare influencer che sono aperti alla collaborazione. Questo può sembrare scoraggiante, ma non preoccuparti, ci sono diversi modi per trovare l’influencer giusto per il tuo marchio.

GOOGLE

Sì, la fidata ricerca di Google.

Questo può sembrare ovvio, ma se stai iniziando da zero, cercare influencer nella tua nicchia tramite Google è un ottimo punto di partenza. Una rapida ricerca dovrebbe popolare tonnellate di siti Web, post di blog e video. Passa attraverso questi risultati per trovare persone che condividono i valori e gli interessi del tuo marchio.

Gravita verso influencer che vantano una buona reputazione con seguaci importanti ma leali: tendono a produrre i migliori risultati.

NEL MERCATO DI INFLUENCER

Grapevine Influencer Marketing Search Platform

Ci sono tonnellate di reti dedicate al marketing degli influencer e ne stanno emergendo di nuove continuamente. Alcuni nomi importanti sono Famebit , Grapevine e Tidal Labs .

Queste piattaforme aiutano a connettere marchi, esperti di marketing e aziende interessate a raggiungere un nuovo pubblico con influencer. Tentano di abbinarti con qualcuno che può creare i contenuti condivisibili e promozionali giusti per il loro pubblico per aiutare il tuo marchio. Alcuni mercati di influencer sono specializzati nell’aggregazione di influencer in settori specifici come la moda o il fitness, altri sono specifici della piattaforma e offrono servizi di influenzatori solo per Instagram, Youtube o Twitter.

In altre parole, i mercati degli influencer sono grandi piattaforme per esternalizzare anche il marketing degli influencer. I pro sono, avrai accesso a una vasta rete di influenzatori con tecniche di amplificazione per massimizzare la portata dei tuoi contenuti. Tuttavia, ciò non si traduce sempre in una relazione personale o di lunga durata con l’influencer, quindi considera sia i vantaggi che gli svantaggi.

Hai bisogno d'aiuto? Contattaci via Email: info.ibdi.it@gmail.com

MONITORAGGIO DEI SOCIAL MEDIA

Puoi anche trovare influenti autorevoli nella tua nicchia usando strumenti come BuzzSumo . Queste piattaforme di monitoraggio dei social media ti consentono di vedere chi sta già parlando degli argomenti che ti interessano.

BuzzSumo Influencer Collaborations

Puoi anche cercare manualmente hashtag rilevanti su Twitter e Instagram per identificare i creatori di contenuti di successo nella tua nicchia. Inoltre, considera di utilizzare la funzione di ricerca avanzata di Twitter per ascoltare le chat sociali relative alle parole chiave che il tuo pubblico di destinazione potrebbe utilizzare.

Utilizzando uno di questi metodi, potresti persino trovare influencer che stanno già parlando organicamente del tuo marchio. Questo è un vantaggio significativo perché probabilmente saranno adatti al tuo marchio e potrebbero avere maggiori probabilità di essere interessati a collaborare con te!

Scegliere la giusta piattaforma di social media

Esistono otto principali piattaforme di social media che è possibile utilizzare per il marketing degli influencer e alcune si prestano a contenuti e nicchie diversi più di altre.

A seconda del tuo marchio, alcune piattaforme di social media potrebbero rappresentare meglio i tuoi valori più di altre. La morale della storia: fai le tue ricerche prima di impegnarti in qualsiasi cosa.

  • Instagram: Instagram è un’app di condivisione di foto ed è una delle piattaforme di influencer più popolari. I consumatori possono fare acquisti direttamente dal contenuto caricato e gli influenzatori possono promuovere i marchi attraverso storie, immagini e video. Instagram è visivamente accattivante e funziona meglio per prodotti fisici esteticamente gradevoli come moda, gioielli, articoli di cartoleria, ecc.
  • Youtube: Youtube è l’ideale se desideri pubblicare contenuti di forma più lunga. È perfetto per il caricamento di video tutorial, tutorial, saggi video, ecc. Il pubblico di Youtube tende ad essere il più fedele in quanto è disposto ad aspettare più a lungo per pubblicare nuovi video. Inoltre, tendono a impegnarsi con pezzi più lunghi.
  • Facebook: Facebook ti consente di pubblicare quasi tutti i formati di contenuto e ha oltre 2 miliardi di utenti. Inoltre, consente di inserire didascalie estese (compresi i collegamenti), il che rende il traffico di guida molto più semplice.
  • Twitter: Twitter ti consente di raggiungere un vasto pubblico attraverso l’uso di hashtag e parole chiave. Puoi anche menzionare altri account per incoraggiare i retweet. Proprio come Facebook, puoi anche pubblicare foto, video e link, tuttavia, ricorda che i tweet sono limitati a 280 caratteri.
  • LinkedIn: LinkedIn è la migliore piattaforma per il marketing per i professionisti. Se il tuo marchio fornisce prodotti o servizi a beneficio di altre aziende o imprenditori, questa è una rete eccellente da utilizzare.
  • Pinterest: Questa è una piattaforma basata su lavagna fotografica, utilizzata principalmente dalle donne e, ancora una volta, è molto visiva. Se il tuo pubblico di riferimento sono principalmente donne, usa Pinterest per promuovere prodotti straordinari con un tocco creativo.
  • Snapchat: Snapchat è una buona opzione se stai cercando di indirizzare un pubblico più giovane. Gli influencer hanno conti pubblici, quindi le storie sono disponibili per tutti.
  • TikTok: questa piattaforma è composta da brevi contenuti video. È eccellente per aggiungere umorismo o creatività agli annunci concisi e si rivolge di più alla Gen Z e ai dati demografici del Millennio.

Quando cerchi potenziali influencer, assicurati che abbiano un seguito sulla piattaforma che è più importante per te.

Come scegliere l’influencer giusto con cui collaborare

Come abbiamo discusso, collaborare con un influencer sbagliato potrebbe fare più male che bene, quindi è essenziale fare molta attenzione quando si scelgono le persone con cui si collabora.

OSSERVARE GLI INFLUENZATORI

Per essere al sicuro, trascorri un po ‘di tempo ad osservare potenziali influencer prima di avvicinarti a loro.

Più specificamente:

  • Come presentano informazioni al loro pubblico
  • Come il loro pubblico risponde a loro
  • Con quale frequenza promuovono i marchi
  • Quali altri marchi stanno promuovendo
  • Le domande poste dal loro pubblico
  • Come, o anche se, interagiscono con il loro pubblico

Vale anche la pena ricercare se hanno ricevuto una stampa negativa o se sono suscettibili di essere coinvolti in conflitti e controversie sui social media.

Se sei un marchio spigoloso, potresti essere in grado di scegliere di lavorare con gli influencer più liberamente. Potresti persino beneficiare di un influencer che spesso cavalca l’ondata di polemiche. Tuttavia, un marchio più conservatore e professionale deve essere molto più eloquente rispetto a chi si associano.

NON RIMANERE BLOCCATO SUI NUMERI

Il vasto numero di follower di un influencer può sembrare straordinario. E, naturalmente, questa cifra è importante, ma la qualità di quanto segue è molto più significativa.

Quindi, scegli un influencer che abbia la fiducia del proprio pubblico e la capacità di incoraggiare i suoi seguaci a provare qualcosa basato sulla loro approvazione. Un seguito impegnato, entusiasta e leale è un grande vantaggio, soprattutto se speri di stabilire una relazione a lungo termine con l’influencer.

Raggiungere gli influenzatori

Una volta trovato un influencer che corrisponda ai tuoi valori, promuova tipi simili di prodotti e abbia un seguito affidabile, è tempo di contattare.

PRESENTATI

A meno che tu non li abbia trovati sul mercato di un influencer, inizia lentamente. Seguili sui social media, iscriviti alla loro mailing list e condividi i loro contenuti. In altre parole, inizia a sviluppare un rapporto con loro. Una volta stabilita una relazione, puoi chiedere loro se sarebbero interessati a promuovere il tuo marchio.

VIENI PREPARATO

Dovrai preparare due piani di marketing:

  • Uno per coinvolgere il tuo influencer
  • L’altro per l’influencer da presentare al proprio pubblico

Per commercializzare il tuo potenziale influencer, dovrai offrire loro un modo di sperimentare il tuo prodotto e il tuo marchio. Più comunemente, i marchi invitano gli influencer ai loro eventi in cui possono provare le loro esperienze o servizi in quanto ciò offre loro qualcosa da documentare e condividere con la loro comunità. Oppure, inviano loro un campione gratuito del loro prodotto per provare.

PREPARARE UNA CAMPAGNA

Quando hai un influencer a bordo e loro adorano il tuo marchio, congratulazioni! Presto sarà il momento di commercializzare il tuo marchio e i tuoi prodotti al pubblico dell’influencer.

Spesso, gli influenzatori hanno le loro idee (e vale la pena ascoltarle perché conoscono meglio il loro pubblico!), Ma ecco alcune idee insormontabili per iniziare:

  • Recensioni di prodotti: assumi l’influencer per recensire il tuo prodotto in un post di blog, video di YouTube, video / storia Instagram / IGTV o video TikTok, ecc.
  • Concorsi o omaggi : l’influencer organizza un concorso di omaggi con il proprio pubblico, in genere richiede ai propri follower di seguire sia il proprio account sia quello dei social media e taggare gli amici per fare lo stesso
  • Annunci nativi per il tuo prodotto: assumi l’influencer per pubblicare un annuncio per il tuo prodotto sulla loro piattaforma / e in cui dovranno menzionare le specifiche predeterminate sul tuo marchio e prodotto
  • Aspetto a un evento dal vivo: assumi l’influencer per venire al tuo evento, incontrare persone e documentarlo sui social media per creare buzz e promozione per il tuo marchio o il lancio di nuovi prodotti

È essenziale che l’influencer abbia voce in capitolo su come vorrebbero promuovere il tuo marchio. Potrebbero non voler sembrare sceneggiati e, di solito, avranno a cuore gli interessi del loro pubblico. Devi rispettare il fatto che stai utilizzando le loro risorse, quindi lascia che stabiliscano le regole di base. Se non ti senti a tuo agio con ciò che vogliono fare, potresti non essere compatibile, quindi torna al tavolo da disegno e trova un altro influencer con cui lavorare.

Trasparenza, autenticità e onestà sono probabilmente rilevanti per loro e non vorranno tradire il loro pubblico per il tuo marchio. Quindi evita di insistere su recensioni brillanti: consenti all’influencer di essere sincero sul tuo marchio e prodotto.

COMPENSARE UN INFLUENCER

Gli influenzatori raramente (o mai) promuoveranno il tuo marchio gratuitamente e non dovrebbero. Stanno fornendo un servizio pubblicitario e sono quelli che stanno lavorando per creare contenuti sul tuo prodotto o servizio per spingere il loro pubblico e dovrebbero essere compensati.

Quindi, quando si lavora con influencer, aspettarsi di compensarli monetariamente. Le tariffe differiranno drasticamente in base alle dimensioni del pubblico dell’influencer, al loro coinvolgimento del pubblico, al tipo di contenuto che desideri che creino e alla quantità di contenuto che desideri che creino. Non pensare di dover lavorare con influenzatori con il più grande seguito per vedere i risultati: i micro-influenzatori (che sono generalmente influenzatori con meno di 100.000 follower su una determinata piattaforma) di solito hanno un pubblico iper-impegnato, quindi può esserci un ROI eccezionale quando si lavora con loro.

Consulta articoli come questo per avere un’idea di ciò che gli influenzatori stanno caricando in questo momento.

Se, tuttavia, non hai ancora il budget per assumere un influencer, ci sono diversi modi in cui puoi ancora ottenere il tuo prodotto davanti a loro, e con un po ‘di fortuna, anche davanti al loro pubblico. Ad esempio, potresti:

  • Invia loro il tuo prodotto gratuitamente senza alcun obbligo di presentare il tuo prodotto sulle loro piattaforme social. Questo non garantisce che parleranno del tuo prodotto ai loro follower, ma se il tuo prodotto li colpisce davvero, potrebbero farlo!
  • Fornire un codice di sconto in cui guadagnano una commissione per ogni persona che utilizza il proprio codice per acquistare il prodotto. Questo è simile a un programma di affiliazione e dà loro un incentivo monetario per parlare dei tuoi prodotti, ma in questo modo paghi solo dopo che è avvenuta una conversione da parte tua.
  • Promuoverli, a loro volta, per aumentare il traffico verso le loro piattaforme social. Questo è un ottimo modo per costruire potenzialmente una relazione con loro che potrebbe trasformarsi in una partnership professionale lungo la linea.

Ancora una volta, questi metodi non garantiscono che un influencer parlerà dei tuoi prodotti ai loro follower, tuttavia, se non hai il budget per assumere influencer per la pubblicità sulle loro piattaforme social, allora queste sono alcune grandi opzioni che hanno il potenziale per essere utile anche per te.

RESTARE IN CONTATTO

Se sei soddisfatto della promozione che un influencer ha fatto per te, questa non deve necessariamente essere la fine della strada. Più a lungo l’influencer utilizza i tuoi prodotti, più autentica sarà la loro opinione, che risplenderà nel loro contenuto. Inutile dire che, se sei in grado di stabilire un rapporto decente con l’influencer, potresti essere in grado di proteggere campagne di marketing a più lungo termine.

Quindi, rimani in contatto con influencer di successo che corrispondono ai tuoi valori e idee. Continua a seguire i loro social media, promuovendo il loro lavoro quando è in linea con i tuoi principi e controllali di tanto in tanto.

Come sta cambiando il marketing di Influencer nel 2020?

Nel 2020 probabilmente vedremo alcuni cambiamenti nel marketing degli influencer. In particolare, prevediamo che:

  • I marchi avranno maggiori probabilità di fondere marketing di contenuti, marketing di influencer e vendite di social media . Queste strategie non sono più separate. Sono invece componenti di un singolo processo di marketing.
  • I marchi saranno più cauti nella scelta degli influenzatori con cui lavorare. Negli ultimi anni, alcune società hanno interrotto le partnership con influencer a causa di controversie in conflitto con i loro valori.
  • Un numero maggiore di aziende utilizzerà le piattaforme di influencer come strumento principale per la gestione interna delle campagne di influencer. L’influencer marketing organico sta impiegando troppo tempo e, come tale, riteniamo che assisteremo a un’ondata di imprenditori che utilizzano i servizi in evoluzione offerti da queste soluzioni.
  • Le celebrità diventeranno meno rilevanti per le campagne pubblicitarie e invece i marchi si concentreranno maggiormente sulle autorità influenti nella loro nicchia. Trascorreranno più tempo a comprendere meglio di chi si fida il loro pubblico e questa sarà la forza trainante delle loro campagne.
  • I marchi si concentreranno sull’instaurazione di relazioni a lungo termine con influencer piuttosto che sul contrarre nuove persone campagna per campagna. Ciò consente al marchio di risparmiare tempo e denaro nella ricerca di nuovi influencer per ogni nuova campagna lanciata e aumenta le possibilità di stabilire partnership autentiche e leali.
  • Aumenteranno i regolamenti e l’applicazione. Ciò è entrato in vigore da quando la Federal Trade Commission (FTC) si è interessata al marketing degli influencer e ha introdotto regole negli ultimi anni. Ora, gli influenzatori hanno regole molto più severe a cui attenersi quando si tratta di rivelare quando hanno una relazione con un marchio.
  • Gli influencer si concentreranno maggiormente sui contenuti audio e video. L’ 81% delle aziende utilizza già il video come strumento di marketing. Il consumo di video mobile aumenta del 100% ogni anno, quindi questa tendenza rimarrà stabile nel 2020. Il podcasting è un’altra forma di contenuto che prevediamo che gli influencer dedicheranno anche più tempo.

TIKTOK E INSTAGRAM BRILLANO COME LE MIGLIORI PIATTAFORME DI SOCIAL MEDIA PER INFLUENCER MARKETING NEL 2020

I consumatori preferiscono ancora contenuti di dimensioni ridotte, visivamente accattivanti e ottimizzati per i dispositivi mobili. Questa tendenza è rimasta coerente per un po ‘e non sembra che cambierà presto. Questo è qualcosa su cui Instagram ha capitalizzato e continuerà a eccellere: la piattaforma continua a rendere le storie di Instagram e i video IGTV caratteristiche principali per gli utenti della piattaforma con cui interagire, che gioca con l’aumento della popolarità di video e audio: win-win!

Un’altra piattaforma che sta guadagnando slancio come hotspot di un influencer è TikTok. Segue anche la tendenza dei brevi contenuti audio e video e la rete si concentra su personalità, carisma e umorismo e offre istantanee di intrattenimento in pochi secondi. La piattaforma è iniziata come Musical.ly, quindi c’è un’enfasi sul contenuto legato alla danza e alla sincronizzazione labiale che è diverso dalle altre piattaforme di social media e, in generale, i dati demografici che usano TikTok sono Gen Z e Millenials.

Sei pronto a dare il via alle tue campagne di marketing di Influencer?

L’influencer marketing è una strategia cruciale da integrare nelle campagne pubblicitarie 2020. Con l’aumento dell’importanza dei contenuti audio e video e delle relazioni personali con gli influencer, questo rimane un ottimo modo per entrare in contatto con il nuovo pubblico e aumentare l’esposizione del tuo marchio.

Speriamo che questo articolo ti abbia aiutato a sapere come iniziare con l’influencer marketing e che tu ora sappia come identificare gli influenzatori giusti con cui lavorare e come avviare una partnership con loro. È un anno promettente per il marketing degli influencer, quindi ora è un momento emozionante per saltare su queste nuove tendenze e piattaforme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

shares
Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close