Cerca

Il futuro del Podcasting: dove sta andando?

È ufficiale. Il podcasting è diventato mainstream.

Nel 2019, oltre la metà degli americani ha ascoltato un podcast , dal 44% appena un anno prima: 

Ascolto podcast

Oggi sono disponibili più di 750.000 podcast  , che coprono ogni argomento, dalla commedia all’imprenditorialità .  

I podcast sono emersi sia come canale mediatico praticabile sia come efficace canale di marketing. Man mano che il campo continua a crescere, così saranno le opportunità per i creatori di contenuti.

Ecco alcune delle grandi tendenze che stiamo vedendo e dove pensiamo che andrà avanti.

Fai clic qui per scaricare subito la tua guida gratuita!

Una breve storia del podcasting

Inizialmente, la tecnologia di podcasting è iniziata come un’estensione dei feed di notizie RSS creati dallo sviluppatore web Dave Winer . L’ex VJ di MTV Adam Curry era stato incoraggiandolo a trovare un modo per pubblicare feed RSS con multimediale, così nel 2004, Winer ha lanciato un podcast chiamato caffè del mattino Notes , e Curry ha lanciato la sua Giornaliero Codice sorgente spettacolo .

Nel 2005, Apple ha introdotto il software “podcatching” e una directory di podcast su iTunes, ed è allora che il podcasting ha davvero iniziato a prendere forma. I primi pionieri del podcast includevano Ricky Gervais , Adam Corolla e Chicago Public Media, che introdussero lo show ancora popolare, This American Life .

Il podcasting è stato un ronzio fino al 2014, quando ha debuttato il vero podcast criminale Serial . Alla fine della prima stagione, lo spettacolo era stato scaricato più di 68 milioni di volte. Ciò ha segnato una svolta per i podcast, in quanto persone che non ne avevano mai ascoltato uno prima si erano sintonizzati su Serial e avevano poi scoperto intere reti di contenuti che non avevano mai saputo esistessero.

E sebbene Serial sia ancora il podcast più scaricato della storia, è NPR che attualmente vanta il più grande pubblico mensile unico negli Stati Uniti  di qualsiasi podcast.

Dive Deeper:

Cosa sono le reti di podcast premium?

Sebbene il podcasting sia iniziato come un’impresa in gran parte libera, recentemente c’è stato qualche movimento da parte di reti di podcast premium che mirano a offrire un’esperienza più unica o curata  – a pagamento.

Luminary , un esempio di queste reti di podcast premium, vuole essere la Netflix del podcasting. Operano su un modello freemium: puoi ascoltare gratuitamente tutti gli spettacoli che puoi ottenere ovunque, ma se desideri contenuti esclusivi e originali, dovrai pagare una commissione di $ 7,99 al mese.

Luminare

La tariffa vale per molti ascoltatori. I contenuti premium di Luminary includono oltre 30 podcast ospitati da personalità come Trever Noah, Lena Dunham e Russell Brand, oltre a spettacoli dedicati alla storia, alla politica e al sempre popolare genere del crimine reale.

L’attività di Luminary rispecchia i primi tempi di Netflix, quando iniziarono a guadagnare attenzione per la produzione di spettacoli originali di alta qualità come Narcos e House of Cards . Anche i contenuti premium di Luminary sono privi di pubblicità e hanno investito molte risorse nella rilevabilità dei podcast, qualcosa con cui le altre reti di podcast lottano. L’algoritmo consiglierà i podcast che potrebbero piacerti in base a ciò che ascolti e ai tuoi interessi.

Poiché i normali ascoltatori di podcast tendono ad essere più ricchi , ha senso avviare un servizio basato su abbonamento: 

Reddito dei consumatori di podcast

Podcaster come Bret Easton Ellis che sono fuggiti dalle reti gratuite per lanciare contenuti podcast a pagamento su siti come Patreon possono trovare case migliori per i loro spettacoli all’interno di reti premium come Luminary, motivo per cui mi aspetto di vederne spuntare sempre più nel futuro.

Fai clic qui per scaricare subito la tua guida gratuita!

Il podcasting è un grande affare

L’investitrice Mary Meeker pubblica ogni anno il suo attesissimo Rapporto sulle tendenze di Internet dagli anni ’90. Una delle sue prime voci ha discusso il divario nella monetizzazione degli utenti di Internet, che è strettamente parallelo a ciò che abbiamo visto anche nel podcasting. Ma con sempre più giocatori che entrano in campo, questo inizia a cambiare. 

Se hai ancora dubbi sul fatto che il podcasting diventi un canale multimediale praticabile, considera questo: Luminary ha raccolto $ 100 milioni di dollari per il suo lancio . È un sacco di soldi.

Man mano che i podcast diventano più maturi, sempre più aziende si stanno arrampicando per entrare. All’inizio di quest’anno, Spotify ha acquistato Gimlet Media, sede di podcast come Reply All e Homecoming e Anchor, un servizio per realizzare, distribuire e monetizzare facilmente podcast, in un accordo afferma per un valore di $ 340 milioni di dollari . Sembra che Spotify sia nel settore dell’audio ora, piuttosto che nel solo settore della musica.

Un recente articolo di Stratchery  sulle acquisizioni di Spotify descrive il loro approccio su tre fronti per conquistare il mercato dei podcast:

  • Anchor fornirà a Spotify un modo per catturare nuovi podcaster
  • Spotify Advertising diventerà in una posizione unica come fornitore di annunci dominante per l’intero settore del podcasting
  • Gimlet Media diventa il marchio con cui Spotify lancia prodotti esclusivi

Secondo Daniel Elk, CEO di Spotify, citato nello stesso articolo:

“Quello che stiamo facendo qui e ciò di cui siamo entusiasti è davvero costruire il mercato, è in una fase di maturità molto, molto diversa. Quindi stiamo investendo in questo e pensiamo di poter essere uno dei giocatori tent-pole in quello spazio “.

Abbastanza intelligente, vero?

È interessante notare che Apple non ha fatto alcuna mossa per sfruttare i 500.000 podcast disponibili su iTunes . Ciò ha permesso a queste altre società di spuntare e fare cose che Apple non sta facendo. Potrebbero non superare Apple in termini di volume, ma stanno trovando modi per generare entrate che il gigante della tecnologia non si è nemmeno preso la briga di provare.

Dive Deeper:

Altri canali per la monetizzazione dei podcast

La pubblicità sui podcast e Patreon di solito non generano entrate sufficienti per i podcast per abbandonare il loro lavoro quotidiano, ma più popolare diventa il mezzo, maggiori sono le opportunità per le persone di trarne profitto. Ecco alcuni modi per farlo.

I podcaster lanciano eventi

Proprio come l’industria della musica, molti podcaster guadagnano non solo ascoltando la gente, ma attraverso eventi dal vivo. My Favorite Murder mette in scena spettacoli in tutto il mondo e la Scuola di Marketing – il podcast di Eric Siu e Neil Patel – ha appena lanciato la sua seconda conferenza immersiva dal vivo.

I podcast si stanno espandendo dopo l’audio

I podcast vengono anche sviluppati in altri canali multimediali. Ad esempio, 2 Dope Queens ha generato uno spettacolo HBO, mentre Homecoming di Gimlet Media è stato sviluppato in una serie per Amazon Prime, con Julia Roberts.

Spesso, più canali mediatici viene trasmessa su una storia popolare, più le persone motivate sono alla ricerca di informazioni al riguardo.

Con la recente miniserie della HBO, The Case Against Adnan Syed , ad esempio, molti spettatori non avevano effettivamente ascoltato il podcast Serial prima. Molti di questi spettatori non solo sono tornati ad ascoltare il materiale originale del podcast, molti probabilmente si sono anche sintonizzati sul podcast Undisclosed , che ha ripreso il caso in cui Serial aveva interrotto.

Costruire fuori dai fenomeni della cultura pop

Un altro grande esempio di questo è tutto il contenuto di Theranos che è uscito o messo in produzione di recente. Innanzitutto, c’era il libro Bad Blood: Secrets and Lies in a Silicon Valley Startup , che divenne sia un podcast della ABC che un documentario della HBO. Ognuno di questi veicoli è diventato un canale di marketing per gli altri due – e uno efficace in questo.

Il podcasting si sta integrando nella vita quotidiana

Il bello dei podcast è che puoi ascoltarli ovunque. La cosa non così eccezionale è che non sono integrati con tutta la nostra tecnologia :

Schermata 2019 05 20T122307.819

Circa il 26%  degli adulti statunitensi ascolta podcast durante la guida, presumibilmente attraverso il proprio smartphone e / o Bluetooth.

A casa, tuttavia, la maggior parte delle persone preferirebbe ascoltare i podcast tramite i propri altoparlanti intelligenti, tra cui Amazon Alexa, Google Home o Apple HomePod. Ma la tecnologia non è ancora del tutto lì.

Puoi dire “Alexa, gioca al podcast della Marketing School ” e lo farà, ma con altri spettacoli, è spesso incostante. Anche se di solito puoi suonare quelli più grandi (come tutti gli spettacoli di NPR), molti degli spettacoli più piccoli non vengono fuori. Lo stesso vale per i televisori: puoi ottenere alcuni podcast su smart TV o tramite un Roku, ma è ancora limitato. 

Man mano che i podcast diventano più mainstream, immagino che inizieremo a vedere più integrazioni con tutti i nostri dispositivi. Idealmente, queste integrazioni dovrebbero essere abbastanza ottimizzate da consentire alla sveglia intelligente di svegliarti con l’ultimo episodio del tuo podcast preferito o di ascoltarla su Google Home mentre ti prepari al lavoro. I tuoi dispositivi ti informerebbero quindi quando un nuovo episodio diventa disponibile.

Anche se non siamo del tutto lì, ci stiamo muovendo verso un mondo in cui è possibile ascoltare qualsiasi podcast desiderato, ovunque tu voglia e su qualunque dispositivo tu voglia. Di conseguenza, i creatori probabilmente inizieranno a pensare all’impatto di diversi formati.

Ad esempio, forse vuoi che il tuo podcast di marketing di un’ora viva su Spotify, ma vuoi anche ridurlo in diversi podcast di suggerimenti rapidi che possono essere facilmente digeriti tramite Google Home. Questi sono i tipi di domande che i futuri creatori si porranno probabilmente con l’avanzare della tecnologia dei podcast.

Per saperne di più:

L’influenza dell’IA sul podcasting

Infine, anche se non si parla così tanto, l’intelligenza artificiale (AI) ha il potenziale per influenzare ogni aspetto della creazione, consegna e consumo dei podcast. Considera queste applicazioni:

Aiutare i creatori di contenuti a presentare argomenti rilevanti per il loro pubblico

Una delle parti più difficili dell’hosting di un podcast regolare è trovare nuove idee – e trovare nuove idee che attireranno il tuo pubblico è ancora più difficile. Gli strumenti di apprendimento automatico come Content Strategy Tool di HubSpot possono aiutare i creatori a scoprire temi che sono popolari tra i loro ascoltatori e persone come loro. 

Personalizzazione delle esperienze pubblicitarie sui podcast

Se ascolti molti podcast sulla stessa rete, probabilmente ascolterai gli stessi pochi annunci più e più volte. Ricordi come MailChimp era uno scherzo durante la prima stagione di Serial ? 

L’intelligenza artificiale consentirà infine agli annunci di podcast di essere mirati agli interessi e ai dati demografici degli utenti, riducendo al minimo la ripetizione della pubblicazione ripetuta dello stesso annuncio Blue Apron o Casper. Questo è meglio per i consumatori ed è migliore anche per i marchi, poiché l’ 80% dei clienti ha  maggiori probabilità di acquistare un prodotto o servizio da un marchio che offre un’esperienza personalizzata. 

Miglioramento dei consigli sui podcast e delle notifiche sui contenuti

Le reti di podcast che hanno solide funzionalità di rilevamento vinceranno su quelle che non lo fanno, perché meglio sono nel consigliare contenuti pertinenti, più gli utenti rimarranno sulla loro rete.

È semplice, davvero. Allo stesso modo in cui Netflix ti invia un’e-mail quando aggiunge un nuovo film che pensano ti piacerà, le reti di podcast del futuro saranno in grado di fare lo stesso, sia tramite e-mail, notifiche push o anche attraverso il tuo Alexa.

Imparare le abitudini di ascolto degli utenti per fornire il contenuto giusto al momento giusto

In teoria, l’IA consentirà alle reti di podcast di fare meglio della semplice consegna di contenuti che ti piaceranno: saranno in grado di consegnarli quando lo desideri.

Ad esempio, se ascolti sempre i podcast sul tuo disco per lavorare alle 8:30 del mattino, potresti ricevere notifiche che ci sono nuovi episodi pronti per il download alle 8:00. In questo modo, non ti arrampicherai per farlo mentre sei in viaggio.

O forse hai un podcast particolare che ascolti il ​​sabato mattina mentre fai il bucato. L’intelligenza artificiale può capirlo e ricordarti quando ti svegli che hai nuovi episodi da ascoltare.

Fai clic qui per scaricare subito la tua guida gratuita!

Il futuro del podcasting

Come podcast, sono entusiasta di vedere dove andrà questo settore. Sulla base di ciò che sto vedendo in questo momento, suppongo che il futuro disponga di molti più grandi giocatori nello spazio, più denaro disponibile per i creatori e una migliore tecnologia per gli ascoltatori (ancora di più se Apple decide di investire pesantemente nel podcasting).

Penso anche che otterremo contenuti migliori quando i creatori scopriranno altri modi per monetizzare i podcast e mentre le reti premium cercheranno le loro prossime star del podcast.

Open

info@ibdi.it

Close