Il futuro del gioco risiede nella tecnologia Blockchain?

La tecnologia Blockchain ha già rivoluzionato molti settori diversi. Molti investitori ora guardano a criptovalute come bitcoin ed ethereum rispetto a metalli preziosi come oro e argento, mentre gli NFT hanno contribuito a dare il via al mondo dell’arte digitale consentendo di dimostrare la proprietà di questi asset.

Fin dal boom del bitcoin alla fine del 2017, si è parlato molto di altre aree che potrebbero essere interrotte dalla tecnologia blockchain, con immobili, gestione della catena di approvvigionamento, sicurezza e archiviazione nel cloud alcune delle possibilità più discusse.

Un altro settore che potrebbe vedere la tecnologia blockchain cambiare radicalmente il modo in cui opera è quello dei giochi.

Facilitare pagamenti migliori

Il modo in cui gli editori monetizzano i loro giochi è cambiato molte volte nel corso degli anni. Alcuni dei primi titoli arcade funzionavano su una base pay-per-play a gettoni in cui i giocatori inserivano una o più monete in una slot per ricevere un certo numero di minuti o vite. Avrebbero quindi potuto giocare fino a quando non avessero esaurito la loro assegnazione e sarebbero quindi stati invitati a inserire più denaro se volevano continuare il divertimento.

Questo è stato sostituito dal modello di acquisto tradizionale in cui un giocatore avrebbe acquistato il gioco da un rivenditore e avrebbe portato a casa un disco, una cartuccia o una cassetta per installarlo e riprodurlo sulla propria console o PC. Questo modello è rimasto fino ad oggi, ma alcuni sviluppatori stanno iniziando ad allontanarsi da esso a favore dell’approccio free-to-play.

I giochi free-to-play consentono agli utenti di godersi il gioco gratuitamente, ma li spingono ad acquistare oggetti di gioco come personalizzazioni del personaggio, skin per armi o nuovi livelli.

Man mano che questi pagamenti diventano più popolari, le criptovalute potrebbero svolgere un ruolo chiave. Alcuni token fornirebbero transazioni più rapide ed economiche e diventerebbero persino la valuta di gioco.

Facilitare un vero ambiente di gioco Metaverse

Ultimamente si è parlato molto del metaverso e il gioco è un grande obiettivo per coloro che lavorano su prodotti e servizi relativi al metaverso. Il gioco nel metaverso potrebbe aiutare a creare un’esperienza molto più realistica e coinvolgente di quella attualmente disponibile.

I casinò online e le sale da poker ne sono un buon esempio. Al momento, siti come PokerNews elencano tutti i principali posti per giocare a carte online, molti dei quali offrono funzionalità social insieme alle loro caratteristiche di gioco. Tuttavia, il gioco del metaverso potrebbe portare questo a un livello superiore fornendo ambienti di realtà virtuale in cui i giocatori possono incontrarsi, chattare e giocare, proprio come farebbe un luogo di mattoni e malta.

La tecnologia blockchain potrebbe aiutare a facilitare questo in diversi modi. In primo luogo, i giocatori possono invitare i propri amici nelle proprie stanze personali del metaverso che potrebbero essere decorate con oggetti tracciati da NFT. In secondo luogo, i contratti intelligenti potrebbero aiutare a garantire che i giochi si svolgano in modo equo, con tutti in grado di controllare come sono state condivise le vincite e se le regole sono state seguite.

Aggiungere valore agli oggetti di gioco

Al momento, questi oggetti di gioco possono essere acquistati solo una volta e rimangono in possesso del giocatore per tutta la vita del gioco. Non c’è modo di venderli a nessun altro, quindi diventano ridondanti una volta che il giocatore abbandona il gioco.

La tecnologia Blockchain potrebbe aiutare a risolvere questo problema. Alcuni editori, tra cui Ubisoft, stanno già iniziando a sperimentare l’ utilizzo di NFT per fornire un record di proprietà degli oggetti acquistati nei loro giochi. Ciò consentirebbe loro di essere rivenduti e ai giocatori di verificare di avere un vero oggetto in edizione limitata. Alcuni analisti del settore hanno persino suggerito che potrebbe esserci molta richiesta di articoli digitali che in passato erano stati verificabilmente di proprietà di un influencer, creando una nuova fonte di reddito per streamer e atleti di eSport.