I miti del trading che devi rimuovere dalla tua mente

Ci sono numerose idee sbagliate e supposizioni errate che circondano il trading. Questi miti sono sostenuti sia dagli aspiranti trader che dal pubblico. Non solo sono falsi, sono dannosi sia per te come trader che per le tue possibilità di successo, ma anche per la reputazione del trading nella mente del pubblico che non ne sa quasi nulla.

In questo articolo, sfatiamo 11 dei miti più comuni del trading e ti spieghiamo perché non sono veri…

Si spera che, dopo aver terminato la lezione di oggi, avrai una migliore comprensione della realtà del trading, cosa aspettarti e come trarne profitto. Ogni mito del trading sarà seguito dalla verità e da una spiegazione di entrambi:

I miti del trading:

Mito: il trading è tutto per fare soldi veloci!

Verità: fare trading significa non perdere denaro, devi imparare a farlo se vuoi fare qualcosa…

Forse il più grande mito sul trading nella mente del pubblico in generale è che si tratta di fare soldi velocemente. Alto rischio, soldi veloci, auto veloci, ecc. ecc. Gli stereotipi che circondano il trading sono così diffusi che la maggior parte dei trader principianti inizia a fare trading a causa di questi stereotipi e quindi inizia con la mentalità e le aspettative completamente sbagliate. Queste aspettative giungono a una realizzazione schiacciante una volta che perdono alcune operazioni e la realtà si instaura. Come ha detto il famoso Warren Buffet:

Regola n.1: non perdere mai denaro. Regola n.2: non dimenticare mai la regola n.1. – Warren Buffett

Esatto, il trading consiste nel non perdere denaro molto di più che nel farcela. Il motivo è che, se vuoi fare soldi sui mercati, devi essere più che altro un risk manager, un preservatore del capitale, se vuoi. Se vuoi trarre vantaggio dai grandi movimenti del mercato , devi imparare a preservare il tuo capitale di trading offrendo il tuo tempo ed essendo paziente di fronte alla costante tentazione.

Sarai in battaglia non solo contro tutti gli altri trader che commerciano nei mercati che stai guardando, ma anche contro te stesso, che è forse l'”avversario” più difficile da sconfiggere. Una volta arrivato al punto in cui puoi preservare il tuo capitale di trading e utilizzarlo solo su opportunità di trading che soddisfano i tuoi rigidi criteri predefiniti stabiliti nel tuo piano di trading, allora avrai conquistato te stesso e inizierai a prendere denaro da altri partecipanti al mercato piuttosto che darglielo.

Mito: devi essere un hotshot della Ivy-League, Wall Street per farcela come trader

Verità: non è necessario essere super intelligenti, il trading è tanto abilità quanto matematica…

Indovina un po? Non è necessario essere laureati per essere un trader di successo . Il trading non è solo per un mago della matematica super-geniale che sta lì tutto il giorno a codificare algoritmi. In effetti, proprio come essere eccessivamente emotivi può essere dannoso per il trading, così può essere eccessivamente analitico. Coloro che sono troppo analitici tendono a pensare troppo e a pensare a se stessi come opportunità di trading perfettamente buone.

Idealmente, vuoi avere un buon mix di sensibilità e capacità di trading analitiche. Il tuo istinto ti darà molte idee di trading e il desiderio di prenderle, ma le tue capacità analitiche / lungimiranti saranno il controllo che manterrà il tuo trading in equilibrio. Solo quando un’idea commerciale supera sia il tuo istinto che la tua analisi logica e obiettiva dovresti considerare di entrarci.

Il punto della questione è che lauree, QI e altre “credenziali” non sono altro che rumore di fondo per il mercato. Chi ha successo nel trading è padrone di se stesso. Padroneggia le tue azioni e comportamenti e la capacità di controllarli e avrai successo nel trading. Tutti i libri e un QI di 180 non ti serviranno a nulla se fai troppo trading o rischi troppo o non riesci a rimanere disciplinato.

Mito: devi avere un tempismo perfetto per fare soldi nei mercati per scegliere esattamente alti e bassi

Verità: il trading non riguarda la scelta degli alti e dei bassi, si tratta di leggere i grafici da sinistra a destra…

Non devi scegliere i punti di svolta esatti del mercato per fare soldi facendo trading come molti pensano. Devi leggere il grafico, la storia sul grafico e capire cosa sta cercando di dirti. Quindi cerchi segnali di azione sui prezzi che “hanno senso” con la storia di quel grafico.

In questo recente grafico dell’oro, possiamo vedere che la storia sul grafico era questa:

Un trend rialzista era in atto sul grafico giornaliero come mostrato di seguito. Quindi, abbiamo disegnato i livelli orizzontali chiave di supporto per cercare i segnali. Quindi, il prezzo è tornato al supporto e ha formato un evidente segnale di inversione della barra pin lì, indicando che un ingresso lungo era appropriato. Puoi vedere cosa è successo dopo. Stiamo leggendo il grafico e considerando il contesto in cui si forma un potenziale ingresso commerciale, non solo cercando di scegliere l’esatto massimo o minimo senza rima o motivo.

 

Mito: hai bisogno di molti soldi per avere qualche possibilità di fare soldi sul mercato

Verità: non devi avere molti soldi per iniziare, un buon trader può fare soldi indipendentemente dalle dimensioni del conto…

Spesso i trader credono che per avere successo nel trading abbiano bisogno di un grande conto di trading. Ma questo semplicemente non è vero. In effetti, puoi perdere denaro su un grande conto di trading il più velocemente possibile su un piccolo conto di trading. È meglio iniziare con un conto più piccolo anche se hai molti soldi con cui fare trading. Una grande riserva di capitale commerciale ti consentirà di fare più soldi più velocemente? Sicuro. Ma se non sai cosa stai facendo puoi anche perdere quei soldi più velocemente.

Le strategie, le abilità e le attitudini mentali necessarie per avere successo nel trading funzioneranno su un piccolo conto come su un grande conto. È sempre meglio iniziare con un piccolo conto e affinare le tue abilità, poi quando sei pronto puoi depositare più soldi se ce l’hai o semplicemente continuare a costruire quel piccolo conto.

Non avere fretta! Se crei un track record di trading di successo su un conto reale, anche piccolo, sarai un trader di successo. Costruire un track record di successo con un account live per un periodo di un anno o più è qualcosa che POCHE persone possono fare. Se lo fai, anche con un piccolo conto, il tuo successo inizierà a valanga .

Mito: devi sapere cosa succederà dopo in un mercato per fare soldi.

Verità: non devi avere ragione o sapere cosa accadrà dopo per fare soldi, devi capire che non puoi mai sapere con certezza cosa accadrà…

Un enorme mito sul trading è che per fare soldi devi sapere cosa accadrà dopo. Questo non potrebbe essere più lontano dalla verità e in effetti non è nemmeno possibile. Parte del trading è che c’è un’aspettativa casuale per ogni operazione che fai. Il significato, ogni singolo mestiere, visto nel vuoto, per così dire, ha essenzialmente un esito casuale. Questo perché ci sono migliaia, forse anche milioni di variabili che influenzano un mercato in un dato giorno in un dato momento. Di conseguenza, un trade può davvero andare in entrambe le direzioni, anche se ritieni di avere ragione al 100%.

Dove entra in gioco la tua strategia di trading o margine di trading, è che nel tempo, dato abbastanza scambi, se segui la tua strategia con disciplina, si giocherà a tuo favore. La maggior parte dei margini di trading o delle strategie sfruttano semplicemente modelli di mercato ripetitivi o modelli di azione dei prezzi che si formano a causa di interazioni umane ripetitive con il mercato. Quindi, mentre il tuo margine di trading potrebbe avere un tasso di vincita del 60%, ogni singola operazione ha essenzialmente una probabilità del 50/50 di funzionare. Quindi, non iniziare a convincerti “HO ragione!” sul tuo prossimo trade perché inizierai a rischiare troppo e ad affezionarti troppo emotivamente a quel trade, che è una ricetta per il disastro.

Invece, renditi conto e capisci che esiste una cosa chiamata distribuzione casuale di vittorie e sconfitte , che essenzialmente significa ciò che ho descritto sopra. Per ogni dato margine di trading o strategia, nel tempo e su un campione sufficientemente ampio di operazioni, quel margine di trading mostrerà uno schema di vincite e perdite distribuito casualmente. Quindi, anche se hai bisogno di fiducia nelle tue capacità di trading e di lettura dei grafici, non puoi permetterti di convincerti di avere “giusto” su qualsiasi operazione e devi sempre ricordare che QUALSIASI operazione può essere un perdente. Per ulteriori informazioni su questo argomento, dai un’occhiata al mio articolo sulla leggenda del trading Mark Douglas.

Mito: hai bisogno di un’alta percentuale delle tue operazioni per essere vincenti per fare soldi

Verità: non devi vincere un’alta percentuale delle tue operazioni, devi invece massimizzare i tuoi vincitori…

Probabilmente hai sentito parlare di rapporti di rendimento del rischio , ma capisci davvero il loro potere? Non hai bisogno di vincere tutte le tue operazioni per fare molti soldi nel mercato, infatti, non hai nemmeno bisogno di vincere la maggior parte delle tue operazioni! Come è possibile chiedi? Comprendendo e utilizzando efficacemente i rapporti di rendimento del rischio.

Supponiamo che imposti una ricompensa per il rischio di 1:3 per ogni operazione effettuata. Ciò significa che rischi 1R dove R = rischio di dollari per guadagnare 3R o 3 volte il rischio dei tuoi dollari. Con questo rapporto di ricompensa del rischio, devi solo vincere il 25% delle tue operazioni per raggiungere il pareggio e circa il 27% di esse per realizzare un profitto (dopo commissioni / spread).

Prendiamo 100 operazioni. Diciamo che ne perdi il 70%, il che sarebbe 70 su 100; hai perso 70R che, per esempio, diremo $ 700 o $ 10 per operazione ($ 10 = 1R). Ora, se hai un rischio 1:3: ricompensa, stai guadagnando $ 30 su tutti i tuoi vincitori, ma hai avuto solo 30 vincitori, giusto? Tuttavia, questo è ancora $ 900 di profitto! Quindi, hai perso $ 700 ma hai guadagnato $ 900, un profitto di $ 200 anche se hai perso il 70% delle volte!

Rapporti di ricompensa del rischio: devi vincere solo il 27 – 30% delle volte per fare soldi se i tuoi vincitori sono 1:3. Con una ricompensa del rischio 1:2 devi avere ragione solo il 35% delle volte. I trader si fanno prendere dal tentativo di vincere su ogni operazione, ma questo è un gioco da pazzi, molto stressante / che richiede tempo e semplicemente non possibile.

Un tasso di vincita del 50%, che è totalmente possibile se sei un maestro dell’azione dei prezzi , può farti guadagnare una somma di denaro molto grande ogni anno facendo trading con una ricompensa del rischio 1:2 o 1:3. La maggior parte dei trader crede di dover vincere con una percentuale molto alta, ma semplicemente non è accurato e non favorisce una corretta mentalità di trading .

Mito: i robot di trading automatizzati o gli indicatori (sistemi) sono il biglietto!

Verità: non se vuoi avere successo a lungo termine o su qualsiasi livello di grandezza…

Tutto quello che devi fare è leggere alcuni dei libri di Market Wizards e ti renderai presto conto che la maggior parte dei più grandi trader del mondo non sta comprando robot di trading Forex e semplicemente li carica sui propri computer e si arricchisce. Questo sogno inventato da programmatori di computer che non sanno quasi nulla su come leggere i grafici, è un enorme mito commerciale.

Qualsiasi sistema di trading completamente meccanizzato o metodo di trading algoritmico fallirà nel tempo. Le condizioni di trading cambiano frequentemente e anche rapidamente. Ci vuole una mente umana esperta, istruita e abile per discernere tra buone e cattive condizioni di trading. Se il trading fosse facile come installare un software sul tuo computer e premere il pulsante di acquisto o vendita quando il software ti dice di farlo, tutti sarebbero miliardari.

Pensa ai trader e agli investitori più famosi che conosci: Warren Buffet, George Soros, Paul Tudor Jones, tutti i trader nei libri di Market Wizards; stanno usando le loro menti non scambiando robot. Non cadere nel clamore, impara a fare trading correttamente e poi usa la tua mente per prendere decisioni di trading.

Mito: puoi fare soldi solo nei mercati di tendenza o in condizioni di mercato “facili”.

Verità: se sai come fare trading con l’azione dei prezzi, qualsiasi condizione di mercato è un gioco …

Un trader esperto di price action può guadagnare in un mercato in trend, in un mercato che oscilla ampiamente e non in un trend perfetto , in un mercato range-bound/laterale o addirittura in controtendenza. Ovviamente, ci sono momenti in cui un mercato è troppo instabile per essere scambiato , ma è qui che entrano in gioco le tue capacità di azione dei prezzi; leggendo quel grafico da sinistra a destra e determinando se le condizioni sono mature o meno per un’operazione. Una delle cose belle dell’azione sui prezzi è che può darti buoni scambi nei mercati di tendenza o laterali. Come vediamo di seguito, un mercato limitato a un intervallo di trading può fornire molte buone opportunità di trading per il trader esperto di azioni sui prezzi…

 

Mito: il day-trading è il modo più veloce per fare soldi e ottenere una Lamborghini.

Verità: il day-trading probabilmente ti farà perdere denaro più velocemente di un viaggio al casinò…

Tempi più brevi ti danno più opportunità, magari di perdere soldi! – Intervalli di tempo più brevi contengono movimenti di prezzo più instabili e insignificanti e falsi segnali che ti ridurranno in una poltiglia sanguinosa. FIDATI DI ME – È molto più redditizio e meno stressante concentrarsi sui grafici giornalieri e vedere un segnale, inserirlo / impostarlo, quindi allontanarsi per una settimana, invece di essere costantemente ossessionati dai grafici a basso intervallo di tempo. Risparmierai commissioni di transazione, tempo, energia mentale e guadagnerai più soldi facendo uno o più scambi di tempo elevato al mese con un coinvolgimento minimo per set e dimentica, di quanto farai con il day trading.

Mito: non posso usare stop larghi perché non ho molti soldi.

Verità: il denaro non ha nulla a che fare con la tua capacità di piazzare stop larghi e stop larghi sono ciò di cui hai bisogno la maggior parte del tempo…

Hai mai sentito parlare del dimensionamento della posizione??! Eccolo: supponiamo che tu voglia piazzare uno stop loss di 150 pip perché questo è il miglior posizionamento di stop loss per il trade che vuoi intraprendere. Ma hai solo un account da $ 500: pensi che lo stop sia troppo ampio per te? Sbagliato.

Tutto quello che devi fare è ridurre la dimensione della tua posizione. Se vuoi rischiare circa $ 30 per operazione su quel conto, devi solo regolare la dimensione della tua posizione a 0,20 mini lotti su uno stop di 150 pip, ovvero $ 30 su qualsiasi coppia di valute XYZUSD.

Se non capisci il dimensionamento della posizione , devi sicuramente assicurarti di averlo fatto prima di iniziare a fare trading dal vivo. Ancora una volta, non hai bisogno di molti soldi per assumere stop loss più ampi! Devi semplicemente ridurre le dimensioni della tua posizione! Mi occupo di stop più ampi in quanto possono mantenerti in buone idee di trading e aiutarti a non essere fermato prematuramente come fanno molti trader.

Mito: il mio parente o amico o mi ha detto che il trading è come il gioco d’azzardo.

Verità: può essere, se lo permetti!

Infine, forse il più grande mito del trading là fuori è che il trading Forex o qualsiasi tipo di speculazione sui mercati finanziari è lo stesso del gioco d’azzardo. Questa è un’ampia generalizzazione/stereotipo che il pubblico che non commercia e non ne sa nulla, tiene in mente.

La realtà è che se vuoi scommettere, puoi farlo nei mercati. Tuttavia, puoi anche trattare il trading come una professione di alto livello e di alto livello che richiede tempo e perseveranza per diventare bravo. A differenza del gioco d’azzardo in un casinò, puoi mettere le probabilità a tuo favore come trader attraverso un’adeguata formazione commerciale, imparando da chi ha più esperienza da te e dal tempo sullo schermo. Quando vai alla slot machine del Bellagio, le tue probabilità sono sempre le stesse; estremamente sottile. Un trader esperto di azioni sui prezzi può guadagnarsi da vivere a tempo pieno facendo trading sui mercati, vincendo facilmente dal 35% al ​​65% delle proprie operazioni. Non andrai mai in un casinò e vincerai anche il 20% delle volte. Quindi, il trading può essere un gioco d’azzardo, se lo permetti, come fanno molti trader. Ma, se vuoi avere successo, devi concentrarti e diventare abile in modo da trasformare un gioco di probabilità e forza mentale di grande abilità, uno che non ha nulla a che fare con la fortuna.