Cerca

I migliori strumenti di Email Marketing Automation: Sendinblue vs Drip vs ConvertKit vs Mailchimp vs Mailjet vs Infusionsoft

L’automazione dell’email marketing è un concetto interessante, e una di quelle cose che possono offrirti molti vantaggi senza costarti molti sforzi ogni giorno.

Ad esempio, i dati attuali indicano che le aziende che utilizzano software di automazione generano il doppio del numero di lead rispetto a quelli che utilizzano solo e-mail di trasmissione.

In altre parole, se sei un’azienda che fa qualcosa online , immagino che l’intera automazione dell’email marketing potrebbe davvero essere qualcosa in cui valga la pena entrare.

Per aiutarti, oggi, tiriamo fuori l’elefante dalla stanza e eliminiamo l’ostacolo numero 1 che probabilmente dovrai affrontare: quale dei migliori strumenti di automazione dell’email marketing scegliere? È qui che entra in gioco questo confronto.

Ecco i primi sei migliori strumenti di automazione dell’email marketing confrontati e testati.

I migliori strumenti di automazione dell'email marketing

📚 Sommario:

  • 🤔 Ciò che rende lo strumento di automazione dell’email marketing perfetto
  • 👉 TL; DR: la nostra lista
  • Round 1: Prezzi vs quello che ottieni
  • Round 2: funzionalità di automazione dell’email marketing
  • Round 3: progettazione del flusso di lavoro e facilità d’uso
  • Round 4: cos’altro ottieni
  • 🏆 Qual è il verdetto?

Ciò che rende lo strumento di automazione dell’email marketing perfetto

Prima di entrare nei singoli strumenti e nei loro pro e contro, parliamo di ciò che stiamo effettivamente cercando: cosa rende i migliori strumenti di automazione dell’email marketing e come sono diversi dai servizi di email marketing standard .

C’è una manciata di fattori critici che vale la pena considerare:

  • La prima cosa che stiamo cercando è la capacità di impostare sequenze di comunicazione avanzate . Non solo cose come “una persona si abbona → riceve un regalo → fine”.
  • Abbiamo bisogno di qualcosa in cui è possibile inviare e-mail diverse in base all’attività o all’inattività della persona, con percorsi di comunicazione diversi in corso contemporaneamente e con la stessa persona che può prendere parte a più percorsi contemporaneamente.
  • Abbiamo anche bisogno di statistiche avanzate . Questi non includono solo clic / conversioni su singole e-mail, ma l’efficienza di un’intera sequenza, indicando colli di bottiglia nella comunicazione (dove le persone di solito abbandonano) e così via.
  • Anche in relazione alle statistiche, vogliamo vedere qualcosa di simile a ” utenti iscritti ” – un pannello in cui possiamo verificare come una determinata persona interagisce con i nostri messaggi, le sequenze che hanno attraversato, il loro coinvolgimento, ecc.
  • Infine, l’ integrazione con l’e-commerce è fondamentale. Dopotutto, se possiamo beneficiare di e-mail automatizzate ovunque, è sicuro nell’e-commerce. Vuoi essere in grado di inviare e-mail quando qualcuno acquista, abbandona il carrello, acquista determinati prodotti, visita più volte una pagina del prodotto ma non acquista (magari invia loro un codice di sconto), ecc.

A parte questo, ecco i migliori strumenti di automazione dell’email marketing che abbiamo scelto per questo confronto:

  1. Sendinblue (www.sendinblue.com)
  2. Mailchimp (mailchimp.com)
  3. Mailjet (www.mailjet.com)
  4. Drip (www.drip.com)
  5. ConvertKit (convertkit.com)
  6. Infusionsoft (www.infusionsoft.com)
Sendinblue
MailChimp
gocciolare
convertkit
mail
Infusionsoft

Non hai tempo di leggere? Ecco la nostra lista dei migliori strumenti di automazione dell’email marketing

Se hai fretta, considera i seguenti consigli:

I migliori strumenti di automazione dell’email marketing RIEPILOGATI
Sendinblue gocciolare ConvertKit
Facilità d’uso generale 4/5 5/5 4/5
Funzionalità generale 5/5 5/5 5/5
Piano gratuito $ 0 per 300 e-mail / giorno (9.000 / mese). Automazione del marketing per 2.000 contatti $ 0 per 100 contatti. Email illimitate
$ / mese su un piano di partenza $ 25,00 per 40.000 e-mail / mese.
($ 6,25 per e-mail da 10k)
Contatti illimitati
Più convenienti quando si inviano meno e-mail a un elenco più grande
$ 41 per 2.500 contatti.
($ 16,4 per 1.000 contatti) Email
illimitate
Più convenienti quando si inviano molte email a un elenco più piccolo
$ 24 per 1.000 contatti.
($ 24 per 1.000 contatti) Email
illimitate
Più convenienti quando si inviano molte email a un elenco più piccolo

Round 1: Prezzi vs quello che ottieni

Ok, questa è la cosa principale che tutti vogliono sapere, quindi prima di tutto togliamoci di mezzo.

E questo rivela già alcune differenze piuttosto interessanti. I migliori strumenti di automazione dell’email marketing rientrano in una delle due categorie:

Come risultato diretto di questo, alcuni degli strumenti saranno più economici quando invii molte e-mail a un elenco più piccolo, mentre altri saranno più economici se l’elenco è più grande, ma comunichi con loro meno frequentemente .

Questo è ciò che ottieni con ciascuno dei contendenti e ciò che ti costerà –  Prezzi dei migliori strumenti di automazione dell’email marketing IN DETTAGLIO: 

Strumenti di ricarica PER EMAIL …Strumenti di ricarica PER CONTATTO …Tutti insieme
Con questi strumenti, puoi inviare a contatti illimitati.

Sendinblue mail
fino a 9.000 e-mail / mese $0 $ 14,96 / mese
fino a 30.000 e-mail / mese $ 25,00 / mese $ 14,96 / mese
fino a 60.000 e-mail / mese $ 39 / mese $ 34,96 / mese
fino a 120.000 e-mail / mese $ 66 / mese $ 80,79 / mese
fino a 350.000 email / mese $ 173 / mese $ 191,63 / mese
fino a 900.000 e-mail / mese $ 332,46 / mese
PROVA GRATUITA: 30 giorni
 

Sendinblue è un caso interessante qui. Offrono contatti illimitati su tutti i piani, ma solo fino a quando invierai campagne di posta elettronica regolari (come una newsletter ). Le funzionalità di automazione del marketing hanno regole diverse. C’è un limite di 2.000 contatti, a meno che tu non sia disposto a pagare $ 66 + / mese, a quel punto ottieni contatti illimitati anche per l’automazione del marketing.

In un’altra nota, i prezzi di Mailchimp diventano sempre più folli ogni volta che torno a controllarli. Per un po ‘di tempo, hanno avuto questo calcolatore di prezzi in base alle dimensioni del tuo elenco. Cosa interessante, ma scoprirai rapidamente quanto può costare lo scimpanzé .

Anche Infusionsoft è piuttosto costoso. O meglio, l’opzione più costosa qui per piccoli elenchi di contatti. Aggiungi a quello; c’è anche questa tariffa di onboarding una tantum di $ 299- $ 1,999 , che, anche se sono sicuramente molto utile, non è qualcosa che ti rende molto desideroso di provare.

Round 2: funzionalità di automazione dell’email marketing

Ecco quanto è potente ogni strumento per quanto riguarda le loro capacità di automazione del marketing:

Automazione del marketing di Sendinblue

sendinblue

Sendinblue prende sul serio le loro funzioni di automazione del marketing . Davvero serio! Hanno anche una sezione separata per l’automazione nel menu principale, ma questa è solo la punta dell’iceberg.

Sendinblue ti consente di creare più flussi di lavoro e di farli funzionare tutti in parallelo. Possono persino lavorare sugli stessi elenchi di contatti. E puoi collegarli in una catena (un contatto termina un flusso di lavoro → entra in un altro) – questa non è una funzionalità standard tra gli altri dei migliori strumenti di automazione dell’email marketing.

Per avviare ciascun flusso di lavoro, Sendinblue ti consente di scegliere tra una manciata di punti di ingresso:

invia punti di ingresso blu

  • “Attività e-mail” include sia l’attività relativa alle e-mail della campagna sia le e-mail transazionali
  • “Dettagli di contatto” ha cose come anniversario, contatto aggiunto a un elenco e altro
  • L ‘”attività del sito Web” include cose come visitare una pagina, fare clic su un collegamento specifico e altri eventi

È interessante notare che i flussi di lavoro possono avere più punti di ingresso.

Quindi, puoi aggiungere una serie di azioni e condizioni in base a ciò che vuoi fare:

azioni sendinblue

Come puoi vedere, Sendinblue funziona su più piattaforme e “inviare un’e-mail” è solo una delle cose che puoi attivare.

Inoltre, la presenza di una clausola “if” ti consente di fare cose davvero fantastiche. Ad esempio, puoi inviare un’e-mail se il contatto è stato acquistato da te e un’altra in caso contrario. O un’e-mail se hanno fatto clic su un collegamento e un’altra in caso contrario. Le possibilità sono infinite.

flusso di lavoro sendinblue

Al termine del flusso di lavoro, è possibile modificare alcuni attributi del contatto o aggiungerli / rimuoverli da un determinato elenco.

Ultimo ma non meno importante, quando si crea un nuovo flusso di lavoro, è possibile scegliere tra una serie di sequenze predefinite:

flussi di lavoro predefiniti di sendinblue

Sono molto semplici, ma ti consentono di avviare molto il tuo processo di apprendimento.

👉Nel complesso, Sendinblue è una scelta eccellente se vuoi davvero approfondire l’automazione della posta elettronica e le diverse cose che puoi fare con essa. I loro strumenti avanzati per il flusso di lavoro sono davvero impressionanti. Ecco di più sugli strumenti di automazione di Sendinblue .

Automazione del marketing di Mailchimp

MailChimp

Il modo in cui riassumo l’approccio di automazione del marketing di Mailchimp è dicendo che in effetti ottieni un gran numero di possibili automazioni che puoi usare, ma è tutto piuttosto superficiale .

E non fraintendetemi, Mailchimp è eccezionale in ciò che fa, ma non è molto approfondito su come automatizzare la comunicazione.

Ecco cosa intendo; Mailchimp ti permetterà di fare un sacco di cose:

  • invia una sequenza di benvenuto ai nuovi abbonati
  • e-mail di compleanno con qualsiasi contenuto (come un coupon)
  • serie di onboarding o corsi educativi
  • recuperare i carrelli abbandonati
  • follow-up sugli acquisti
  • personalizza le notifiche degli ordini dal tuo negozio
  • contattare i clienti per la prima volta
  • premiare i compratori frequenti
  • interagire nuovamente con clienti inattivi

A tal fine, puoi utilizzare una serie di trigger come “campagna aperta” o “campagna cliccata” – vedi tutti i trigger di Mailchimp qui .

Tuttavia, ciò che non puoi fare è avere sequenze parallele basate su clausole “if”. Inoltre, non è possibile collegare tra loro diverse sequenze in modo semplice.

Sebbene le “sequenze parallele” possano sembrare una funzionalità avanzata, può essere piuttosto utile anche in scenari semplici. Ad esempio, supponiamo che tu stia inviando un’e-mail di benvenuto e quindi desideri inviare l’e-mail successiva nella sequenza se qualcuno ha aperto l’accoglienza originale, ma un’altra e-mail in caso contrario.

Per quanto ho provato, non puoi farlo in Mailchimp.

Tra i lati positivi, ottieni una serie di automazioni già pronte in cui Mailchimp suggerisce trigger specifici in base a ciò che vuoi fare (come inviare una serie di benvenuto o una serie di carrelli abbandonati). Questo accelera molto le cose.

mailchimp automazioni predefinite

👉Nel complesso, Mailchimp è buono se vuoi solo iniziare rapidamente con l’automazione con una configurazione abbastanza buona. Ecco la loro introduzione all’automazione .

Drip marketing automation

gocciolare

Devo dire; Mi piace molto la visione di Drip sull’automazione del marketing. Sembrano una soluzione duplice che può essere utilizzata sia dai principianti dell’idea, sia dagli utenti esperti che hanno bisogno di più dai loro strumenti di automazione.

Il gocciolamento divide il reparto di automazione in due sezioni: regole e flussi di lavoro .

Le regole sono fondamentalmente la versione di Drip di “se questo poi quello”. Come in, si imposta un trigger e quindi un’azione corrispondente.

La cosa particolarmente interessante qui è che i trigger possono provenire da più direzioni, incluso qualcosa che accade sul tuo sito Web (visitare una pagina, ecc.), La tua piattaforma di e-commerce, Facebook, PayPal e decine di altre piattaforme. Sulla base della fonte, vari eventi possono diventare un fattore scatenante.

Inoltre, se non desideri che il trigger si applichi a tutti, puoi utilizzare i filtri per assicurarti che l’abbonato corrisponda a determinati criteri (ad esempio, è stato attivo con le tue e-mail, partecipa a una determinata campagna e molto altro).

Quindi, dall’altra parte, hai una serie di azioni che possono essere eseguite. Si va da cose come l’aggiunta di un tag al profilo dell’abbonato, l’invio di un’e-mail una tantum, l’aggiunta a una nuova campagna e così via.

regole di gocciolamento

Molto utile se vuoi spostare le persone nei tuoi elenchi in base alle loro azioni o rispondere a cose come uscire dalla pagina di checkout senza agire, ecc.

I flussi di lavoro sono “regole sugli steroidi”, più o meno. Mentre le regole riguardano l’attivazione di una singola azione basata su un evento, i flussi di lavoro utilizzano i trigger per mettere in moto intere sequenze di azioni.

Tali azioni includono cose come l’assegnazione di tag ai contatti, l’aggiunta a nuove campagne, l’invio di e-mail una tantum, la modifica dei dettagli del contatto all’interno di Drip e molto altro ancora.

Puoi trarne vantaggio creando flussi di lavoro completi per gestire carrelli abbandonati, registrazioni di webinar , consegne di magneti al piombo e altro ancora. E poiché Drip si integra con più piattaforme esterne, puoi davvero renderlo parte della tua strategia di web marketing in generale.

flusso di lavoro a goccia

Ora la parte migliore; Drip ha anche una grande libreria di flussi di lavoro pronti che puoi importare e usare.

modelli di flusso di lavoro a goccia

👉Nel complesso, Drip è molto impressionante nel modo in cui affronta il tema dell’automazione del marketing e nella sua facilità d’uso rende tutto. Questo sarà un ottimo strumento per te se apprezzi le interfacce che rendono semplice il processo di installazione.

ConvertKit automazione del marketing

convertkit

ConvertKit è stato costruito principalmente come strumento di email marketing per i blogger, ma nella sua fase attuale può servire anche negozi di e-commerce e altri siti commerciali.

Il modulo di automazione è semplificato nell’interfaccia ma potente. Puoi creare le tue automazioni basate su una manciata di trigger e quindi impostare regole separate che mettono in moto automazioni più semplici (molto simili a Drip).

Esistono quattro tipi principali di trigger che è possibile utilizzare: l’abbonato che si unisce a un modulo, ottiene un tag aggiunto, modifica del valore del campo personalizzato, acquisto in corso.

Quindi, è possibile collegare quel trigger a qualsiasi numero di eventi , Azioni e Condizioni .

  • Le azioni sono cose come inviare una sequenza e-mail (o e-mail singola), aggiungere o rimuovere un tag, aggiungere un ritardo, spostare l’abbonato in un altro elenco, impostare un valore di campo personalizzato,
  • Le condizioni sono clausole “if” basate su tag o valori di campo personalizzati,
  • Gli eventi sono fondamentalmente ulteriori trigger che possono accelerare il flusso di lavoro dell’automazione.

Combinandoli insieme, è possibile creare qualsiasi sequenza di automazione desiderata. Come la classica sequenza di benvenuto che ho costruito qui:

flusso di lavoro convertkit

Come ho già detto, oltre alle automazioni , puoi anche andare alle regole . Funziona praticamente allo stesso modo di Drip. Si seleziona un trigger e quindi l’azione che dovrebbe seguire. È possibile utilizzarlo per gestire automazioni semplificate che non richiedono un flusso di lavoro completo da seguire.

regole convertkit

ConvertKit offre anche una serie di integrazioni con altre piattaforme, incluso l’e-commerce. È possibile utilizzarlo, ad esempio, per gestire le comunicazioni tramite WooCommerce, Shopify e altri .

👉Nel complesso, ConvertKit è uno strumento simile a Drip, almeno in superficie. Offre funzionalità molto simili, ma potrebbe essere sia più costoso che più economico di Drip, a seconda del numero di contatti presenti nell’elenco. Inoltre, non riesco a trovare modelli pronti per le automazioni, che possono causare problemi se sei un principiante. Ecco un riepilogo di ciò che ConvertKit offre in termini di automazioni .

Automazione del marketing di Mailjet

mail

A questo punto, Mailjet offre solo strumenti di base per l’automazione del marketing, anche se puoi estenderli con un po ‘di creatività.

Fondamentalmente, tutto ciò che puoi fare è:

  • inviare sequenze per l’onboarding di nuovi utenti (benvenuto),
  • innescare una sequenza quando cambia un attributo di contatto,
  • invia una sequenza in una data specifica.

Il secondo è ciò che ti dà un po ‘di spazio se usi i tag (chiamati proprietà) per i contatti.

Ad esempio, puoi aggiungere un tag come “cliente” e impostarlo su “vero” quando qualcuno acquista per la prima volta. Quindi inviare loro una sequenza e-mail quando ciò accade. Richiede un po ‘di ginnastica, però.

automazioni mailjet

Il principale svantaggio qui è che non si ottengono clausole “if”, quindi non è possibile creare flussi di lavoro avanzati basati su diversi fattori.

Inoltre, se vuoi integrarlo con l’e-commerce, non esiste un meccanismo integrato per questo. L’unico modo per ottenere tali integrazioni è tramite Zapier .

flusso di lavoro mailjet

👉Nel complesso, Mailjet è più uno strumento per altri scopi di email marketing e offre solo funzionalità di automazione del marketing di base. Ecco di più sulle capacità di automazione di Mailjet .

Automazione del marketing di Infusionsoft

Infusionsoft

Infusionsoft è uno strumento completo di automazione delle vendite e del marketing e non solo una piattaforma per l’email marketing. Puoi aspettarti molte altre funzionalità qui, che è anche ciò che spiega il prezzo (alto).

Quello che sto arrivando è che ci sono molte buone ragioni per cui potresti considerare di provare Infusionsoft, ma per ora concentriamoci solo sul lato dell’automazione della posta elettronica.

Arrivare a queste funzionalità di automazione di Infusionsoft, tuttavia, non è così semplice, il che è probabilmente anche il risultato del vasto set di funzionalità dello strumento. Quello che devi fare è impostare una nuova campagna e quindi includere un po ‘di automazione in quella campagna.

Una volta in Campagne , puoi scegliere tra una serie di flussi di lavoro già pronti o crearne uno tuo da zero.

inizio di infusionsoft

Ogni campagna può essere attivata da un evento. Tali trigger possono essere: invii di moduli Web, tag applicati, prodotti acquistati, chiamate API, optin da WordPress , ecc.

flusso di lavoro di infusionsoft

Quando si tratta di quali azioni intraprendere sulla base di tali trigger, puoi fare le solite cose, come applicare tag, inviare e-mail e così via – in pratica, tutto ciò che ti aspetteresti. Inoltre, puoi anche aggiungere proprietari (membri del tuo team) a determinate comunicazioni con i contatti, fissare appuntamenti e lasciare che Infusionsoft li tenga traccia di loro, e altro ancora.

sequenza infusionsoft

👉Nel complesso, Infusionsoft ha davvero tutto in termini di ricchezza di funzionalità e diverse cose che puoi fare. Tuttavia, non è particolarmente facile da capire quando ci si immerge per la prima volta, e quindi non lo consiglierei a principianti o proprietari di piccole imprese che vogliono solo iniziare con alcune automazioni di base. Ecco di più sulle funzionalità di automazione di Infusionsoft .

Round 3: progettazione del flusso di lavoro e facilità d’uso

Ecco come vanno le cose con tutti i nostri strumenti di automazione della posta elettronica quando si tratta di progettazione del flusso di lavoro e facilità d’uso complessiva.

La tabella seguente riepiloga ciò di cui abbiamo discusso in precedenza quando si analizzano le funzionalità di ciascuno strumento e come vengono fornite:

Progettazione del flusso di lavoro e facilità d’uso tra i principali strumenti di automazione della posta elettronica
Sendinblue mail Mailchimp gocciolare ConvertKit Infusionsoft
Generatore di flussi di lavoro visivo e n n e e e
Semplice modulo “se questo allora quello” n e e e e n
Clausole “IF” e n n e e e
Modelli di flusso di lavoro e n n e n e
E-commerce integration e solo via Zapier e e e e
Facilità d’uso generale 4/5 4/5 4/5 5/5 4/5 3/5
Funzionalità generale 5/5 3/5 4/5 5/5 5/5 5/5

Solo per sottolineare alcuni preferiti; i miei voti vanno a Drip e Sendinblue.

  • Drip è il “maestro della facilità d’uso” se questo ha senso. Inoltre, se sei un principiante, ti offre alcuni strumenti utili per iniziare rapidamente.
  • Sendinblue è il “maestro della funzionalità”. Non c’è praticamente nulla che tu non possa fare con Sendinblue se l’automazione avanzata della posta elettronica è ciò che desideri. Inoltre, la presenza di un visual builder lo rende anche accessibile. Solo un po ‘meno amichevole per un principiante di Drip.

Round 4: cos’altro ottieni

Quindi l’automazione del marketing è una cosa, ma credo che preferiresti non dover acquistare uno strumento per l’automazione e quindi utilizzare qualcos’altro per le campagne di posta elettronica standard. Idealmente, hai bisogno di una cosa all-in-one.

Abbiamo una risorsa completamente separata sui migliori strumenti di email marketing per scopi generali. Puoi vederlo qui .

Avviso spoiler; fondamentalmente, tutti gli strumenti qui presentati ti offrono la suite completa di elementi che formano una solida soluzione di email marketing.

Funzionalità standard che troverai in tutte:

  • strumenti di progettazione visiva e-mail
  • modelli di email
  • campagne una tantum
  • gestione dei contatti
  • rapporti
  • integrazioni con piattaforme di terze parti
  • API
10-Best-mail

Qual è il verdetto?

Siamo sinceri, ognuna di queste piattaforme è buona. Tutti offrono funzionalità simili e possono essere utilizzati per scopi simili. Il diavolo è nei dettagli, sebbene …

Le interfacce sono diverse da strumento a strumento, così come il processo generale di creazione di un flusso di lavoro o automazione.

La decisione finale spesso dipenderà dalle tue preferenze personali, da come ti piace il design o dalla facilità d’uso o da quanto un determinato strumento sia conveniente per le tue esigenze.

Fortunatamente, puoi provarli tutti gratuitamente. C’è del tutto un piano gratuito o una prova gratuita di qualche tipo. Approfitta di questo e sperimenta con mano un paio di questi migliori strumenti di automazione dell’email marketing prima di impegnarti in uno.

La mia onesta raccomandazione, tuttavia, è di utilizzare sia Sendinblue , Drip o ConvertKit . Vedrai sopra che i prezzi di questi strumenti variano molto. Tuttavia, per quanto riguarda le funzionalità, sono in qualche modo simili una volta che conosci l’interfaccia utente e ti fai sentire a casa.

Se sei curioso, qui su CodeinWP siamo su Sendinblue. Lo abbiamo utilizzato in tutta l’azienda e ha gestito il carico in modo corretto. A causa di questa relazione che abbiamo con Sendinblue, hanno offerto uno sconto esclusivo del 30% per il primo mese su tutti i piani a pagamento. Se si finisce per acquistare uno di essi, comunicare con questa e-mail per riscattare lo sconto: axel+codeinwp [at] sendinblue.com.🔥

Cosa ne pensi di questo? Hai sperimentato uno dei migliori strumenti di automazione dell’email marketing presenti qui? Fateci sapere nei commenti.

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close