Cerca

I 10 migliori software di email marketing e strumenti di automazione della posta elettronica del 2021

Vuoi far crescere la tua attività e hai bisogno di un software di email marketing facile da usare, conveniente e che trasformi i tuoi contatti in clienti, giusto?

Sembra abbastanza semplice, ma con oltre 450 strumenti di email marketing tra cui scegliere, in un mercato in rapida evoluzione e con il sito web di ogni società di email marketing che dice la stessa cosa, è tutt’altro. 

Ecco perché abbiamo creato questa guida; l’ unico confronto tra software di email marketing oggettivo, aggiornato regolarmente e basato su una quantità completa di sondaggi, esperienze e dati: molti dati.

Set di dati del software di email marketing

È possibile accedere al set di dati che utilizziamo per identificare i 10 principali fornitori di software di email marketing alla fine di questa guida.

La seguente lista dei primi 10 è il risultato di centinaia di ore di ricerca, che spero ti aiuterà a scegliere il software di email marketing perfetto per te

I 10 migliori software di email marketing

  1. ActiveCampaign : ideale per piccole imprese e imprese
  2. Moosend : ideale per piccole agenzie e organizzazioni non profit
  3. Hubspot : il migliore per le società di servizi B2B
  4. Omnisend : il migliore per l’eCommerce
  5. Rejoiner : ideale per l’email marketing gestito
  6. ConvertKit : il migliore per i blogger
  7. SendinBlue : ideale per le email transazionali
  8. Pilota automatico : il migliore per l’automazione del marketing
  9. MailerLite : ideale per progetti personali
  10. Moonmail : il migliore per gli sviluppatori 

Di seguito, abbiamo delineato una recensione sincera dei pro e dei contro di ciascuno strumento. Quindi analizziamo i fattori che definiscono un ottimo software di email marketing, con un confronto testa a testa di tutti e dieci gli strumenti di email marketing in tutti i nove fattori; dalla convenienza e facilità d’uso alle integrazioni e alla consegna.

______

# 1 ActiveCampaign 

Ideale per piccole imprese e imprese

Un tempo perdente, ActiveCampaign è ora uno degli strumenti di email marketing più popolari con oltre 90.000 clienti di piccole imprese.

Sorprendentemente, hanno raggiunto questo obiettivo in modo organico costruendo un prodotto che è sia facile da usare che uno dei più convenienti nello spazio dell’email marketing.

L'editor della newsletter di ActiveCampaign

ActiveCampaign è stato il pioniere del costruttore di automazione visiva che, a differenza di altri strumenti che richiedono costosi consulenti e formazione da utilizzare, consente a chiunque di creare potenti sequenze di automazione della posta elettronica senza alcuna esperienza precedente.

Editor di automazione visiva di ActiveCampaign

E nonostante sia così facile da usare, ActiveCampaign è ricco di funzionalità per aumentare le entrate. Dall’invio predittivoe contenuto predittivo all’attivazione di messaggi SMS o messaggi del sito sul tuo sito web, ActiveCampaign fornisce un kit di strumenti eccezionale per le piccole imprese per far crescere la loro attività.

Una delle mie funzionalità preferite in ActiveCampaign è la possibilità di eseguire split test A / B all’interno di sequenze di automazione, permettendoti di rilassarti e lasciare che le tue sequenze di automazione si ottimizzino mentre ti concentri su cose più importanti.

ActiveCampaign divide le automazioni

Nel 2016, abbiamo deciso di trasferire tutte le nostre attività di email marketing su ActiveCampaign da uno strumento chiamato GetResponse (che stava diventando obsoleto e non riusciva a soddisfare le nostre esigenze di email marketing). 

Da allora, abbiamo automatizzato il nostro intero processo di vendita (il che significa che non abbiamo avuto bisogno di assumere personale di vendita), praticamente tutto il nostro lead nurturing, l’onboarding dei clienti e persino i nostri processi interni come l’onboarding dei dipendenti.   

ActiveCampaign è uno strumento di vendita e marketing all-in-one per le piccole imprese, quindi viene fornito con  un sistema CRM integrato  per gestire le tue vendite, chat dal vivo e, naturalmente, l’automazione dell’email marketing.

ActiveCampaign CRM

E, incredibilmente, hanno fatto tutto questo  con un prezzo  che è letteralmente 1/10 di molti strumenti di email marketing presenti in questa guida.

Non ci sono molte cose negative da dire su ActiveCampaign, in particolare perché innovano e migliorano costantemente il prodotto, ma un’area in cui ho sempre pensato che ActiveCampaign manchi è la loro segnalazione. 

Reporting di ActiveCampaign

Sebbene sia migliorato negli ultimi anni con l’introduzione del monitoraggio e dell’attribuzione degli obiettivi , i rapporti di ActiveCampaign non sono del tutto alla pari con quelli di Hubspot o Autopilot. Vale la pena sottolineare, tuttavia, che costano molto di più. 

Per la stragrande maggioranza delle piccole imprese alla ricerca di un ottimo strumento di email marketing facile da usare e conveniente, ActiveCampaign è probabilmente il miglior equilibrio tra potenza, convenienza e facilità d’uso.

# 2 Moosend

Ideale per organizzazioni non profit e piccole agenzie

Esistono molti strumenti di email marketing progettati per i principianti, ma la maggior parte ha il costo di essere eccessivamente semplificata e priva di funzionalità.

Non così con Moosend

Mentre sarebbe difficile trovare uno strumento più facile da usare di Moosend, la loro piattaforma offre tutti gli elementi essenziali, dai modelli ben progettati a un generatore di campagne visive, ad alcune funzionalità inaspettatamente avanzate, come la posta elettronica basata sul meteo trigger e raccomandazioni di cross-selling AI. 

Modelli di newsletter Moosend

Sebbene il set di funzionalità di Moosend sia meno robusto rispetto ad ActiveCampaign, puoi accedere praticamente a tutte le funzionalità da $ 10 al mese. 

Questo rende Moosend una buona opzione per le piccole agenzie, dove avere uno strumento che non richiede molta formazione interna o del cliente è fondamentale, ma deve anche essere abbastanza potente da ottenere risultati senza spendere una banca.

Moosend consente inoltre alle agenzie di etichettare in bianco la piattaforma e impostare un markup per i clienti per guadagnare un piccolo profitto dalla licenza del software ai clienti. 

Moosend offre uno degli sconti più generosi per le organizzazioni non profit al 25% , rendendola un’ottima scelta per le organizzazioni non profit che cercano uno strumento semplice per inviare newsletter.

Sul lato negativo, Moosend è piuttosto debole nel reporting. A differenza di uno strumento come Hubspot, di cui parlerò in seguito, le analisi di Moosend sono limitate agli approfondimenti email di base (come i tassi di apertura e le cancellazioni), mentre molti degli strumenti in questa guida si concentrano maggiormente sulla visualizzazione dell’impatto della posta elettronica su vendite e ricavi .

# 3 Hubspot

Ideale per aziende di servizi B2B e grandi agenzie

Hubspot è di livello mondiale nell’offerta di imprese un sistema di vendita e di marketing piattaforma all-in-one, che include un CRM, pagine di destinazione, email marketing, marketing automation, chat, forme, e tutto il resto. 

Il generatore di email di Hubspot

Mentre alcuni sostengono che “provare a fare tutto” è la rovina di Hubspot, consente loro di fare una cosa eccezionalmente bene; Segnalazione.

“La metà dei soldi che spendo in pubblicità viene sprecata; il problema è che non so quale metà. “

– John Wanamaker

Il signor Wanamaker, ovviamente , non ha usato Hubspot. 

Utilizzando Hubspot come spina dorsale del tuo marketing e delle tue vendite, puoi facilmente attribuire ogni dollaro di entrate alla campagna di marketing, alla newsletter o al post del blog che ha influenzato ogni vendita. In questo senso, Hubspot è più un CRM che offre email marketing e automazione, piuttosto che viceversa.

Una parola di cautela sull’incremento dei prezzi di Hubspot. 

Hubspot si posiziona come un’opzione conveniente per le piccole imprese offrendo versioni gratuite (molto limitate) dei loro prodotti, ma non lasciarti ingannare dal farmaco gateway Hubspot. La loro piattaforma diventa esponenzialmente costosa con l’aumento dei requisiti di elenco o funzionalità.

Un imprenditore con cui ho parlato ha iniziato con un piano da $ 50 / mese e entro un anno aveva bisogno di un piano da $ 2.000 / mese che doveva essere pagato ogni anno. L’unica differenza era di 15.000 contatti extra e l’aggiunta dell’automazione del marketing, ma sono passati dal vedere $ 50 lasciare la banca a $ 24.000. 

È qui che mi sento in conflitto con Hubspot.

Da un lato, si potrebbe ottenere la stessa funzionalità per un decimo del prezzo utilizzando ActiveCampaign , MooSend , o la metà degli strumenti in questa guida. D’altra parte, se il valore di sapere cosa ha influenzato ogni vendita è un problema per cui vale la pena pagare una somma a cinque cifre, Hubspot è un forte concorrente. 

Questo è il motivo per cui suggeriamo che Hubspot sia la scelta ideale per le società di servizi B2B, dove il valore di vincere uno o due clienti in più all’anno coprirebbe facilmente il costo di Hubspot. Ciò si estende alle agenzie più grandi o più sofisticate che devono fornire ai clienti rapporti approfonditi sulla loro canalizzazione di marketing.

Se hai solo bisogno di un software di email marketing, Hubspot è probabilmente eccessivo. Ma se la tua ricerca di software di email marketing fa parte di un piano più ampio per aumentare il tuo gioco di marketing e migliorare le prestazioni in tutta la tua canalizzazione di vendita e marketing, Hubspot è un forte concorrente, ma non aspettarti che sia economico.

# 4 Omnisend

Ideale per l’e-commerce

Potrebbero essere i nuovi arrivati sul blocco, ma Omnisend sta rapidamente diventando la principale piattaforma di marketing per l’eCommerce. 

Progettato per aiutare i marchi di e-commerce a controllare il loro marketing su più canali, Omnisend offre e-mail automatiche, SMS, notifiche push e, cosa più impressionante, integrazioni con Google Ads, Instagram, Facebook Ads, Messenger e Whatsapp, che affermano di avere un click-through 10 volte superiore tariffe rispetto alla posta elettronica. 

Omnisend automazione

Concentrandosi esclusivamente sull’e-commerce, Omnisend ha creato modelli di email innovativi progettati per ridurre l’abbandono del carrello e guidare gli acquirenti abituali. Dalle offerte della “ruota della fortuna” ai gratta e vinci virtuali e agli sconti di compleanno, è evidente che Omnisend è stato creato da un team intimamente consapevole di ciò che funziona nell’e-commerce. 

Modelli di campagna Omnisend

Come ci si aspetterebbe da uno strumento di email marketing eCommerce, Omnisend si collega alla maggior parte delle piattaforme di e-commerce, tra cui Magento, Shopify e BigCommerce. Il punto in cui Omnisend fa un ulteriore passo avanti è l’integrazione con piattaforme di revisione, fidelizzazione e help desk, come Yotpo, Smile.io e ReCharge. 

Ciò non solo consente a Omnisend di generare rapporti sull’impatto delle tue campagne sulle vendite, ma ti consente di attivare campagne e-mail, SMS e social basate sul comportamento dei clienti per ridurre l’abbandono del carrello, aumentare gli acquirenti di ritorno, ottenere più recensioni di prodotti e altro ancora.

Reporting Omnisend

Se desideri le funzionalità che fanno risaltare Omnisend, avrai bisogno di un account PRO che parte da $ 199 / mese per un massimo di 10.000 contatti. Sebbene non sia il più economico, né il più facile da usare, Omnisend è una buona opzione per i marchi di e-commerce che desiderano una piattaforma multicanale per dominarli tutti. 

Un’altra considerazione con uno strumento come Omnisend è il tempo necessario per farlo funzionare come. Per i marchi di e-commerce più grandi, questo non è un compito da poco ed è qui che la nostra prossima società di software di email marketing offre una proposta interessante.

# 5 Rejoiner

Ideale per l’email marketing gestito

Quando ho visto Rejoiner apparire così in alto nella nostra classifica, ho pensato che ci fosse un errore. 

Per cominciare, non ne avevo sentito parlare. I loro prezzi erano fuori classifica, eppure avevano innumerevoli recensioni entusiastiche da parte dei clienti. Qualcosa non tornava.

Abbandono del carrello rejoiner

Dopo aver fatto alcune ricerche e parlato con il loro CEO, Mike Arsenault, ho capito che si trattava, in effetti, di un tipo molto diverso di società di email marketing. 

A differenza delle altre piattaforme di email marketing self-service in questa guida, Rejoiner offre una piattaforma di email marketing gestita .

Diventano effettivamente il tuo dipartimento di email marketing in outsourcing, offrendo servizi à la carte su tutto, dalla strategia di email marketing al copywriting, al design e ai test di deliverability delle campagne email. 

Come ti aspetteresti, questo ha un prezzo elevato. In effetti, Mike mi ha detto che un cliente tipico paga $ 4.000 – $ 6.000 / mese per la sua piattaforma e servizi, e la maggior parte dei clienti tende ad essere marchi di e-commerce nella fascia di entrate $ 5M – $ 50M.

Rapporto di Rejoiner

Per il 99% dei nostri lettori, questo non è sicuramente lo strumento giusto, ma per coloro in cui l’email marketing rappresenta un’enorme opportunità di guadagno ma non vogliono che utilizzi preziose risorse interne, è un sogno che si avvera.

Quello che mi piace di più di Rejoiner è la responsabilità condivisa sui risultati. Molti marchi spendono ingenti somme di denaro in software di email marketing, solo perché la responsabilità dei risultati sia nel loro team interno. Con Rejoiner, questo è capovolto, dove la società che fornisce il software condivide la responsabilità di generare entrate incrementali. 

# 6 ConvertKit

Ideale per i blogger

ConvertKit è uno strumento di email marketing relativamente semplice utilizzato quasi esclusivamente da blogger e istruttori di corsi online per sviluppare i loro marchi personali. 

La loro piattaforma non ha campanelli o fischietti. Non ha nemmeno modelli di posta elettronica, poiché ConvertKit incoraggia i suoi utenti a inviare e-mail di testo semplice per aumentare il coinvolgimento. Poiché la maggior parte dei suoi utenti sono individui che cercano di creare un marchio personale, ciò ha senso, ma rende ConvertKit un adattamento inadeguato per altri casi d’uso. 

Se sei un creatore che ha solo bisogno di uno strumento semplice per servire il tuo pubblico con contenuti regolari, non c’è strumento migliore.  

Editor di ConvertKit

Se sei appena agli inizi, ConvertKit ha gentilmente offerto ai nostri lettori la possibilità di aprire un account gratuito con la possibilità di inviare e-mail a un massimo di 100 contatti (il loro piano gratuito normalmente non offre l’invio di e-mail). 

# 7 SendinBlue

Ideale per email transazionali

SendinBlue è meglio conosciuto come uno dei principali servizi di posta elettronica transazionale . Basandosi su questa reputazione hanno costruito un prodotto di automazione dell’email marketing.

Usiamo SendinBlue per inviare e-mail transazionali per due delle nostre iniziative ( Leadformly e Ser e ne ), poiché sono uno dei pochi fornitori di email marketing con server nell’Unione Europea (che aiuta con la nostra conformità al GDPR) e hanno una buona deliverability tariffe (attualmente siamo al 98%).

Anche se non posso commentare le loro funzionalità di automazione del marketing dall’esperienza diretta, è evidente dai nostri sondaggi sui clienti che è buono, ma forse non potente come alcuni degli altri strumenti che abbiamo presentato qui. 

SendinBlue marketing automation

Se hai bisogno di uno strumento di email marketing con una solida API per inviare le tue email nelle caselle di posta con un buon tasso di consegna, SendinBlue è una scelta eccellente. 

# 8 Autopilota

Ideale per l’automazione del marketing

Sono finiti i giorni in cui l’email marketing consisteva nell’invio di newsletter in blocco. 

Nel panorama digitale odierno, è essenziale che l’email marketing sia intelligente; inviare automaticamente i messaggi giusti ai lead giusti al momento giusto. 

Ecco perché tutti i nostri dieci principali fornitori di email marketing forniscono automazione del marketing. Come suggerisce il nome, questo è il punto forte di Autopilot . Per l’avvio, hanno una delle tele meglio progettate per la creazione di sequenze di automazione della posta elettronica.

Annotazioni di automazione del marketing del pilota automatico

Chiunque abbia mai creato una sequenza di automazione della posta elettronica sa quanto velocemente può creare confusione. Il pilota automatico risolve questo problema in un modo piuttosto bizzarro, permettendoti di annotare le tue sequenze di automazione con emoji, adesivi e spiegazioni, rendendo facile per i team collaborare alla creazione di sequenze. 

Sì, può diventare complicato, ma preferisco che sia in grado di capire cosa sta succedendo, piuttosto che avere bellissime sequenze di automazione che impiegano mezz’ora per interpretare. 

Un’altra caratteristica che amo di Autopilot è la sua capacità di attivare azioni negli altri strumenti all’interno diAutopilot. Ciò evita di dover configurare le integrazioni utilizzando uno strumento come Zapier e rende le tue sequenze molto più facili da capire. 

Autopilota integrazioni di terze parti

Anche i rapporti di Autopilot sono eccellenti, tuttavia, approfondirò questo argomento in modo più dettagliato nella nostra sezione su rapporti e analisi di seguito.

A partire da $ 49 / mese per 2.000 contatti, Autopilot è tutt’altro che l’opzione più economica, soprattutto considerando che Autopilot non offre un CRM integrato. Tuttavia, Autopilot è estremamente intuitivo e ottimo per i team che devono collaborare su potenti sequenze di automazione della posta elettronica. Se dovessimo muoverci da ActiveCampaign, probabilmente questo è dove andremmo. 

# 9 MailerLite

Ideale per progetti personali

All’estremità opposta dello spettro di prezzi, abbiamo MailerLite , che è tra i migliori strumenti di email marketing per rapporto qualità-prezzo (è gratuito per inviare fino a 12.000 email / mese a meno di 1.000 contatti).

A differenza degli altri strumenti di email marketing per principianti disponibili, MailerLite è uno strumento universalmente valido indipendentemente dal settore. Che tu stia crescendo un piccolo ente di beneficenza, un trambusto o un libero professionista agli inizi, MailerLite offre tutto il necessario per inviare campagne di email marketing in blocco.

Generatore di campagne di newsletter Mailerlite

Se sei una piccola impresa, suggerirei che uno strumento come ActiveCampaignpotrebbe essere più adatto, poiché offrono un CRM integrato e funzionalità di marketing più avanzate all’incirca allo stesso prezzo.  

Per i principianti e i progetti personali, dove devi solo inviare bellissime campagne e-mail per coinvolgere il tuo pubblico, MailerLite è l’ideale.

Se vuoi dare un giro a MailerLite, le persone hanno gentilmente offerto ai lettori di Venture Harbor una prova estesa di 30 giorni (invece di 14 giorni) tramite questo link

# 10 MoonMail

Ideale per gli sviluppatori

Ti avverto ora, sta per diventare tecnico. 

Se non sei uno sviluppatore, un salto in avanti per la prossima sezione su come scegliere il miglior software di email marketing per l’azienda, come MoonMail è sicuramente non sarà lo strumento giusto. 

Ma se sai cos’è un’API GraphQL, allora adorerai questa.

I vantaggi di Amazon SES, senza gli svantaggi

Il Simple Email Service (SES) di Amazon è imbattibile dal punto di vista dei costi e la consegna è di prim’ordine. Ma crea un enorme collo di bottiglia se utilizzato per inviare le tue campagne di marketing. 

Ogni campagna, correzione di errori di battitura e sequenza di e-mail deve essere riassunta come un’attività di sviluppo, deviando le scarse risorse di progettazione e sviluppo verso qualcosa che, francamente, è una palese perdita di tempo per gli sviluppatori. 

MoonMail colma questa lacuna. Creato sul retro di Amazon SES e Lambda, MoonMail ti offre i vantaggi dell’infrastruttura di AWS, consentendoti nel contempo di creare le tue campagne e-mail in un’interfaccia utente amichevole. 

E sì, è un progetto open source. Sì, puoi caricare il software nella tua istanza AWS. Sì, l’API è buona. 

API di MoonMail

Un altro aspetto positivo dell’utilizzo di MoonMail è che accettano clienti che lavorano in alcuni dei settori più controversi, come quelli del settore cripto e ICO (la maggior parte dei servizi di email marketing inserisce queste società nella lista nera). 

Lo svantaggio principale di MoonMail è la sua semplicità. Buona fortuna per l’aggiornamento del tuo CRM, l’esecuzione di test A / B o l’attivazione di e-mail quando qualcuno visita la tua pagina dei prezzi. Sebbene queste cose siano tecnicamente possibili, ci vorrà 10 volte il tempo per ottenerle in MoonMail rispetto a fare la stessa cosa con uno qualsiasi degli strumenti sopra. 

MoonMail sarebbe perfetto per una piccola startup tecnica, dove tutti i membridel team parlano correntemente AWS e hanno bisogno della flessibilità e della potenza di SES senza che la creazione delle email stesse debba essere codificata. 

Avendo coperto i pro e i contro dei nostri primi dieci strumenti di email marketing, li confronteremo ora testa a testa in nove aree che definiscono un ottimo strumento di email marketing.

Cos’è un ottimo software di email marketing?

Il tuo software di email marketing devefar crescere la tua attività facendoti risparmiare tempo e convertendo i tuoi contatti in clienti e quei clienti in clienti abituali, automaticamente, mentre dormi. 

Dall’indagine su oltre 10.000 operatori di marketing nel processo di modifica del loro software di email marketing sul motivo per cui si stanno muovendo e su cosa è importante per loro, abbiamo scoperto nove fattori che separano il buono dal grande:

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close