Cerca

I 10 migliori consigli per il Risk Management nel Forex

La gestione del rischio Forex è uno degli argomenti più discussi nel trading. Da un lato, i trader vogliono ridurre l’entità delle loro potenziali perdite, ma dall’altro lato, i trader vogliono anche trarre vantaggio dall’ottenere il massimo profitto possibile da ciascun trade. E c’è una convinzione comune che per ottenere i rendimenti più alti, è necessario correre rischi maggiori.

Gestione del rischio nel trading Forex

Il motivo per cui molti trader perdono denaro nel Forex non è semplicemente inesperienza: è una cattiva gestione del rischio. A causa della sua volatilità, il mercato Forex è intrinsecamente rischioso. La gestione del rischio nel Forex è quindi un fattore di successo non negoziabile sia per i principianti che per i trader esperti.

È qui che sorge la questione della corretta gestione del rischio. In questo articolo, discuteremo della gestione del rischio Forex e di come gestire il rischio Forex durante il trading, compresi i nostri 10 migliori consigli per la gestione del rischio. Questo può aiutarti a evitare perdite, a realizzare più profitti e ad avere un’esperienza di trading a basso stress.

Il primo passo per la gestione del rischio Forex: comprendere il rischio Forex

Il mercato Forex è uno dei più grandi mercati finanziari del pianeta, con transazioni giornaliere per un totale di oltre 5,1 trilioni di dollari USA. Banche, istituti finanziari e singoli investitori hanno quindi il potenziale per realizzare profitti e perdite enormi.

Il rischio di trading Forex è semplicemente il potenziale rischio di perdita che può verificarsi durante il trading. Questi rischi potrebbero includere:

  • Rischio di mercato: questo è il rischio che il mercato finanziario si comporti diversamente da come ci si aspetta, ed è il rischio più comune nel trading Forex. Se ritieni che il dollaro USA aumenterà rispetto all’euro e acquisti la coppia di valute EURUSD solo per farla cadere, perderai denaro.
  • Rischio di leva finanziaria : poiché la maggior parte dei trader Forex utilizza una leva finanziaria per aprire operazioni molto più grandi delle dimensioni del proprio deposito, in alcuni casi è persino possibile perdere più denaro di quanto si sia inizialmente depositato.
  • Rischio di tasso di interesse: il tasso di interesse di un’economia può avere un impatto sul valore della valuta di quell’economia, il che significa che gli operatori possono essere a rischio di imprevisti cambi di tasso di interesse.
  • Rischio di liquidità: alcune valute sono più liquide di altre. Ciò significa che c’è più offerta e domanda per loro e le operazioni possono essere eseguite molto rapidamente. Per le valute in cui vi è una minore domanda, potrebbe esserci un ritardo tra l’apertura o la chiusura di una transazione nella piattaforma di trading e la negoziazione in corso. Ciò potrebbe significare che l’operazione non viene eseguita al prezzo previsto e di conseguenza si ottiene un profitto minore (o addirittura si perde denaro).
  • Rischio di rovina: questo è il rischio che tu finisca il capitale per eseguire operazioni. Immagina di avere una strategia a lungo termine su come pensi che il valore di una valuta cambi, ma si muove nella direzione opposta. È necessario un capitale sufficiente sul proprio conto per resistere a tale spostamento fino a quando la valuta non si sposta nella direzione desiderata. Se non hai abbastanza capitale, il tuo trade potrebbe essere chiuso automaticamente e perderai tutto ciò che hai investito in quel trade, anche se la valuta si sposta successivamente nella direzione che ti aspettavi.

Come puoi vedere, ci sono una serie di rischi che derivano dal trading Forex! Per questo motivo, l’argomento della gestione del rischio Forex è molto importante. Questo è il motivo per cui in questo articolo abbiamo raccolto i nostri 10 migliori consigli per la gestione del rischio Forex.

10 consigli per la gestione del rischio Forex

Ecco i nostri 10 migliori consigli sulla gestione del rischio Forex, che ti aiuteranno a ridurre il rischio Forex indipendentemente dal fatto che tu sia un nuovo trader o un professionista:

  1. Informati sul rischio e sul trading Forex
  2. Controlla il tuo rischio con uno stop loss
  3. Non rischiare più di quanto ti puoi permettere di perdere
  4. Limita il tuo uso della leva finanziaria
  5. Hanno aspettative di profitto realistiche
  6. Utilizzare i profitti per ottenere profitti
  7. Avere un piano di trading Forex
  8. Preparati al peggio
  9. Gestisci il rischio Forex gestendo le tue emozioni
  10. Diversifica il tuo portafoglio Forex

Suggerimento 1. Informati sul rischio Forex e sul trading

Se hai appena iniziato, dovrai educare te stesso. Un atteggiamento che ti aiuterà è avvicinarti al trading Forex proprio come faresti con qualsiasi carriera, perché è quello che è.

La buona notizia è che ci sono molte risorse educative che possono aiutarti, inclusi articoli Forex , video e webinar . E quando sei pronto per iniziare a mettere alla prova le tue nuove conoscenze, puoi scambiare Forex utilizzando fondi virtuali in un conto di trading demo gratuito.

Un conto demo gratuito ti consente di negoziare i mercati senza rischi. Ciò ti consente di comprendere la piattaforma di trading, come funziona il mercato Forex e testare diverse strategie di trading.

Fai semplicemente clic sul banner qui sotto per iscriverti al tuo account demo gratuito oggi!

Fai trading con un conto di trading demo GRATUITO

Suggerimento 2. Gestisci il rischio Forex con uno stop loss

Uno stop loss è uno strumento per proteggere le tue operazioni da cambiamenti imprevisti nel mercato. Semplicemente, è un prezzo predefinito al quale la tua transazione si chiuderà automaticamente. Quindi, se si apre un trade nella speranza che un asset aumenti di valore e diminuisca, quando il asset raggiunge il prezzo di stop loss, il trade si chiuderà e si eviteranno ulteriori perdite. (Basta notare che gli stop loss non sono una garanzia – possono esserci casi in cui ci sono lacune nei prezzi quando un’attività non colpirà lo stop loss, il che significa che il trade non si chiude.)

Fare trading senza stop loss è come guidare un’auto senza freno alla massima velocità – non finirà bene.

Una buona regola empirica è quella di impostare il tuo stop loss a un livello che significa che non perderai più del 2% del tuo saldo di trading per ogni dato trade. Supponiamo che tu abbia un saldo commerciale di $ 20.000. Il tuo stop loss dovrebbe essere di circa 40 pips per uno scambio, quindi se lo scambio va contro di te, tutto ciò che perdi al tuo stop loss sarà $ 80.

Dopo aver impostato lo stop loss, non dovresti mai aumentare il margine di perdita. Non ha senso disporre di una rete di sicurezza se non la si utilizza correttamente.

Esistono diversi tipi di fermate nel Forex. Il modo in cui collochi lo stop loss dipenderà dalla tua personalità ed esperienza. I tipi comuni di fermate includono:

  • Equity stop
  • Arresto della volatilità
  • Stop grafico ( analisi tecnica )
  • Margin stop

Se scopri che stai perdendo sempre con uno stop-loss, analizza i tuoi stop e vedi quanti di essi sono stati effettivamente utili. Potrebbe semplicemente essere il momento di adattare i tuoi livelli per ottenere risultati di trading migliori.

Inoltre, un arresto protettivo può aiutarti a bloccare i profitti prima che il mercato giri. Ad esempio, una volta che hai aperto una posizione e hai un profitto variabile di $ 500, puoi spostare il tuo stop loss più vicino al prezzo corrente, in modo che se fosse colpito, il tuo trade si chiuderebbe con un profitto di $ 400. Se il commercio continua a modo tuo, puoi continuare a seguire la fermata dopo il prezzo. Un modo automatico per farlo è con i trailing stop.

Per sapere come impostare stop loss e realizzare profitti in MetaTrader 5, guarda il video qui sotto:

Suggerimento 3. Non rischiare più di quanto tu possa permetterti di perdere

Una delle regole fondamentali della gestione del rischio nel mercato Forex è che non si dovrebbe mai rischiare più di quanto si possa permettere di perdere. Detto questo, questo errore è estremamente comune, soprattutto tra i commercianti di Forex che hanno appena iniziato. Il mercato Forex è altamente imprevedibile, quindi i trader che sono disposti a inserire più di quello che possono effettivamente permettersi si rendono molto vulnerabili ai rischi Forex.

Se una piccola sequenza di perdite sarebbe sufficiente per sradicare la maggior parte del capitale di trading, suggerisce che ogni operazione sta assumendo troppi rischi.

Il processo di copertura del capitale Forex perduto è difficile, poiché devi recuperare una percentuale maggiore del tuo conto di trading per coprire ciò che hai perso. Immagina di avere un conto di trading di $ 5.000 e perdi $ 1.000. La perdita percentuale è del 20%. Per coprire tale perdita, tuttavia, è necessario ottenere un profitto del 25% con lo stesso importo (poiché sul tuo conto sono rimasti solo $ 4.000, un profitto di $ 1.000 è il 25% del saldo del tuo nuovo account). Questo è il motivo per cui dovresti calcolare il rischio coinvolto nel trading Forex prima di iniziare a fare trading. Se le possibilità di profitto sono inferiori rispetto al profitto da guadagnare, interrompi il trading. Potresti voler utilizzare un calcolatore di trading per misurare i rischi in modo più efficace.

Una regola collaudata è quella di non rischiare più del 2% del saldo del conto per operazione. Come accennato in precedenza, per un conto di trading di $ 20.000 che sarebbe solo $ 80. Inoltre, molti trader regolano le dimensioni della loro posizione per riflettere la volatilità della coppia che stanno negoziando. Con questo in mente, una valuta più volatile richiede una posizione più piccola rispetto a una coppia meno volatile.

Ad un certo punto, potresti subire una brutta perdita o un’ustione attraverso una parte sostanziale del tuo capitale di trading. C’è una tentazione dopo una grande perdita per provare a recuperare il tuo investimento con il prossimo trade. Ma ecco un problema: aumentare il rischio quando il saldo del tuo conto è già basso è il momento peggiore per farlo. Invece, considera di ridurre le dimensioni del tuo trading in una serie perdente o di fare una pausa fino a quando non sarai in grado di identificare un trade ad alta probabilità. Rimani sempre su una chiglia uniforme, sia emotivamente che in termini di dimensioni della posizione.

Per saperne di più sul trading attraverso una serie perdente, dai un’occhiata al webinar gratuito di seguito con il trader professionista Jens Klatt:

Suggerimento 4. Gestire il rischio Forex limitando l’uso della leva finanziaria

Collegato al precedente suggerimento sulla gestione del rischio Forex sta limitando l’uso della leva finanziaria .

La leva finanziaria, in poche parole, ti offre l’opportunità di ingrandire i profitti realizzati dal tuo conto di trading, ma aumenta anche il potenziale rischio. Ad esempio: la leva finanziaria di 1: 200 su un conto da $ 400 significa che puoi effettuare un trade fino a $ 80.000 ($ 400 x 200). D’altra parte, applicare una leva di 1: 500 significa che puoi scambiare fino a $ 200.000 ($ 400 x 500).

Ciò significa quindi che se il tuo trade si sposta a tuo favore, stai sperimentando il pieno impatto del movimento di quel trade di $ 80.000 (o $ 200.000), anche se hai investito solo $ 400. Mentre questo può significare grandi profitti quando il mercato si muove a tuo favore, i rischi sono altrettanto elevati.

Il livello di esposizione al rischio è quindi più elevato con una leva finanziaria più elevata. Se sei un principiante, evita una leva elevata. Prendi in considerazione l’utilizzo della leva solo quando hai una chiara comprensione delle potenziali perdite. In tal caso, non subirai gravi perdite al tuo portafoglio e puoi evitare di essere dalla parte sbagliata del mercato.

Admiral Markets offre diversi vantaggi in base allo stato del trader. I commercianti rientrano in due categorie: commercianti al dettaglio e commercianti professionisti. Admiral Markets offre una leva di 1:30 per i commercianti al dettaglio e una leva di 1: 500 per i commercianti professionisti. Ci sono vantaggi e compensi per entrambi e puoi scoprire cosa è disponibile per te con i nostri termini al dettaglio e professionali .

La gestione del rischio Forex non è difficile da capire. La parte difficile è avere autodisciplina sufficiente per rispettare queste regole di gestione del rischio quando il mercato si muove contro una posizione.

Suggerimento 5. Avere aspettative di profitto realistiche per gestire il rischio

Uno dei motivi per cui i nuovi trader sono eccessivamente aggressivi è perché le loro aspettative non sono realistiche. Potrebbero pensare che il trading aggressivo li aiuterà a ottenere un ritorno sull’investimento più rapidamente. Tuttavia, i migliori trader ottengono rendimenti costanti. Stabilire obiettivi realistici e mantenere un approccio conservativo è il modo giusto per iniziare a fare trading.

Essere realistici va di pari passo con l’ammettere quando si sbaglia. È essenziale uscire rapidamente quando ci sono prove chiare che hai fatto un cattivo commercio. È una naturale tendenza umana a provare a trasformare una brutta situazione in una buona situazione, ma è un errore nel trading FX.

Con questa mentalità, puoi impedire l’avidità di entrare nell’equazione. L’avidità può portarti a prendere decisioni commerciali sbagliate. Fare trading non significa aprire una negoziazione vincente ogni minuto o giù di lì, si tratta di aprire le negoziazioni giuste al momento giusto – e di chiudere tali negoziazioni prematuramente se si sono rivelate sbagliate. Cerca sempre di mantenere la disciplina e seguire queste strategie di gestione del rischio Forex. In questo modo, sarai nella posizione migliore per migliorare il tuo trading.

Suggerimento 6. Gestire il rischio Forex con take profit

Una volta che hai aspettative chiare, un modo per garantire i tuoi profitti è utilizzare un take profit. Questo è uno strumento simile a uno stop loss, ma con lo scopo opposto – mentre uno stop loss è progettato per chiudere automaticamente le negoziazioni per prevenire ulteriori perdite, un take profit è progettato per chiudere automaticamente le negoziazioni quando raggiungono un certo livello di profitto.

Avendo chiare aspettative per ciascun trade, non solo puoi fissare un obiettivo di profitto (e un take profit), ma puoi anche decidere quale sia un livello di rischio adeguato per il trade. La maggior parte delle negoziazioni mirerebbe almeno a un rapporto premio / rischio 2: 1, in cui il rendimento atteso (o profitto) è il doppio del rischio che sono disposti ad assumersi.

Imposteresti il ​​tuo take profit al tuo livello di profitto target (diciamo, 40 pips), e il tuo stop loss sarebbe la metà di quella distanza dal prezzo di apertura del tuo trade (in questo caso, 20 pips).

In breve, pensa a quali livelli stai puntando al rialzo e quale livello di perdita è ragionevole resistere al ribasso. In questo modo ti aiuterà a mantenere la tua disciplina nel fervore del commercio. Ti incoraggerà anche a pensare in termini di rischio rispetto alla ricompensa.

Suggerimento 7: disporre di un piano di trading Forex per una migliore gestione del rischio

Uno dei grandi errori che fanno i nuovi trader è accedere alla piattaforma di trading e quindi fare uno scambio basato sull’istinto o su ciò che hanno sentito nelle notizie quel giorno. Mentre questo potrebbe portare a un paio di operazioni fortunate, questo è tutto ciò che sono: fortuna.

Per gestire correttamente il rischio Forex, è necessario un piano di trading che delinea:

  • Quando aprirai uno scambio
  • Quando lo chiuderai
  • Il tuo rapporto rischio-rendimento minimo
  • La percentuale del tuo account che sei disposto a rischiare per operazione
  • E altro ancora

Avere un piano di trading Forex e attenersi ad esso in tutte le situazioni. Un piano di trading ti aiuterà a tenere sotto controllo le tue emozioni e ti impedirà anche di fare trading eccessivo. Con un piano, le tue strategie di entrata e uscita sono chiaramente definite e sai quando prendere i tuoi guadagni o tagliare le tue perdite senza diventare pauroso o avido. Questo porta disciplina nel tuo trading, che è essenziale per la riuscita gestione del rischio Forex.

È ovvio che il successo o il fallimento di qualsiasi sistema commerciale sarà determinato dalle sue prestazioni a lungo termine. Quindi diffidare di attribuire troppa importanza al successo o al fallimento del tuo attuale commercio. Non piegare o ignorare le regole del tuo sistema per far funzionare il tuo attuale scambio.

Uno dei modi migliori per creare un piano di trading è quello di imparare dagli esperti. Lo sapevi che puoi farlo gratuitamente con i nostri webinar settimanali? Fai clic sul banner qui sotto per saperne di più e registrati!

Webinar di trading live gratuiti

Suggerimento 8. Gestire il rischio preparandosi al peggio

Nessuno può prevedere il mercato Forex , ma abbiamo molte prove del passato su come i mercati reagiscono in determinate situazioni. Ciò che è accaduto prima potrebbe non essere ripetuto, ma mostra ciò che è possibile. Pertanto, è importante guardare la storia della coppia di valute che stai negoziando. Pensa a quale azione dovresti prendere per proteggerti se dovesse ripresentarsi uno scenario negativo.

Non sottovalutare le possibilità che si verifichino movimenti di prezzo imprevisti: dovresti avere un piano per tale scenario. Non è necessario approfondire il passato per trovare esempi di shock dei prezzi. Ad esempio, nel gennaio 2015 il franco svizzero è aumentato di circa il 30% rispetto all’euro nel giro di pochi minuti.

Suggerimento 9. Gestisci il rischio Forex gestendo le tue emozioni

I commercianti di Forex devono avere la capacità di controllare le proprie emozioni. Se non riesci a controllare le tue emozioni, non sarai in grado di raggiungere una posizione in cui puoi ottenere i profitti che desideri dal trading.

Perché? Perché i trader emotivi fanno fatica a attenersi alle regole e alle strategie di trading. I trader che sono eccessivamente testardi non possono abbandonare le negoziazioni perdenti abbastanza rapidamente, perché si aspettano che il mercato cambi a loro favore.

Quando un trader si rende conto del proprio errore, deve lasciare il mercato, subendo la minima perdita possibile. Attendere troppo a lungo può causare la perdita di capitale sostanziale da parte del professionista. Una volta usciti, gli operatori devono essere pazienti e rientrare nel mercato quando si presenta una vera opportunità.

Oppure i trader che sono emotivamente colpiti da una perdita potrebbero fare operazioni più grandi cercando di recuperare le perdite, ma di conseguenza aumentano il rischio. L’opposto può accadere quando un trader ha una striscia vincente: potrebbero diventare arroganti e smettere di seguire le giuste strategie di gestione del rischio Forex.

In definitiva, non stressarti nel processo di negoziazione. Le migliori strategie di gestione del rischio Forex si basano sul fatto che gli operatori evitano lo stress e si sentano invece a proprio agio con la quantità di capitale investito.

Suggerimento 10. Diversificare il portafoglio Forex per gestire il rischio

Una classica regola di gestione del rischio non è quella di mettere tutte le uova nello stesso paniere e il Forex non fa eccezione. Avendo una vasta gamma di investimenti, ti proteggi nei casi in cui un mercato potrebbe cadere: il calo sarà compensato da altri mercati che stanno registrando prestazioni migliori.

Con questo in mente, puoi gestire il tuo rischio Forex assicurandoti che il Forex sia una parte del tuo portafoglio, ma non tutto. Un altro modo per espandersi è scambiare più di una coppia di soldi.

Suggerimento per la gestione del rischio bonus per i commercianti Forex frequenti

Se fai trading frequentemente, c’è un altro strumento che puoi usare per gestire il tuo rischio Forex.

Uno dei modi principali per misurare e gestire l’esposizione al rischio è osservare la correlazione delle negoziazioni FX. Nelle azioni esiste un indice comune noto come “beta”, che mostra come si prevede che le azioni si comportino in base ai cambiamenti nel settore. In generale, quando si scambiano azioni e si mira a ridurre il rischio, un operatore di solito tenta di combinare azioni che porterebbe a una beta composta che è uguale a zero, poiché alcuni titoli hanno beta positiva, mentre altri ne hanno negativi.

Che cos’è la correlazione Forex e come può essere d’aiuto nella gestione del rischio?

Non esiste beta nel trading Forex, ma esiste una correlazione. La correlazione ci mostra come le variazioni all’interno di una coppia di valute si riflettono nelle variazioni all’interno di un’altra coppia di valute. In generale, se stai negoziando valute strettamente correlate (come EUR / USD e AUD / JPY), puoi aspettarti che abbiano una tendenza comune. In altre parole, ogni volta che l’EUR / USD diminuisce, ci si potrebbe aspettare una tendenza al ribasso in AUD / JPY.

Quindi, come può aiutare a misurare l’esposizione al rischio Forex? Sappiamo tutti che il rischio è principalmente guidato dal margine . Questo è il motivo per cui dovresti principalmente scambiare le coppie che non hanno forti correlazioni positive o negative, poiché sprecherai semplicemente il tuo margine sulle coppie che risultano nella stessa direzione o nella direzione opposta. Di norma, la correlazione valutaria è diversa anche in vari intervalli temporali. Questo è il motivo per cui dovresti cercare una correlazione esatta sul periodo di tempo che stai effettivamente usando.

Puoi gestire i tuoi rischi Forex molto meglio prestando maggiore attenzione alla correlazione valutaria, specialmente quando si tratta di scalping Forex . Ogni volta che stai adottando una strategia di scalping, devi massimizzare i tuoi guadagni in un breve periodo di tempo. Ciò può essere ottenuto solo non intrappolando i margini nelle attività correlate opposte. La gestione del rischio è fondamentale se si desidera avere successo come trader Forex . Questo è il motivo per cui dovresti aderire ai suddetti principi di gestione del rischio Forex.

La domanda è: come puoi misurare la correlazione di diverse coppie di valute? Questo è semplice con il componente aggiuntivo gratuito MetaTrader Supreme Edition per MetaTrader 4 e 5.

Per accedere a questo, devi:

  1. Iscriviti per un conto di trading live o demo
  2. Scarica e installa MetaTrader 4 o 5
  3. Scarica e installa MetaTrader Supreme Edition

Quindi, quando apri MetaTrader sul tuo computer e accedi al tuo account di trading, la funzione sarà disponibile automaticamente! Semplicemente:

  1. Vai alla finestra di Navigator (per impostazione predefinita, questo appare nell’angolo in basso a sinistra dello schermo)
  2. Fai clic su Expert Advisors
  3. Fai clic su Ammiraglio – Matrice di correlazione
  4. Fai clic su OK per aprire la matrice

Matrice di correlazione MT5 per la gestione dei rischi

Fonte: Admiral Markets MT5 Correlation Matrix

Quindi sarai in grado di vedere come le diverse coppie di valute sono correlate!

Conclusione di suggerimenti sulla gestione del rischio Forex

Come tutti gli aspetti del trading, ciò che funziona meglio varierà in base alle tue preferenze di trader. Alcuni trader sono disposti a tollerare più rischi di altri. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, questi 10 suggerimenti possono aiutarti a gestire e ridurre il rischio di trading:

  1. Informati sul Forex
  2. Fai trading con uno stop loss
  3. Non rischiare più di quanto ti puoi permettere di perdere
  4. Limita il tuo uso della leva finanziaria
  5. Hanno aspettative di profitto realistiche
  6. Usa prendere profitti
  7. Avere un piano di trading Forex
  8. Preparati al peggio
  9. Gestisci il rischio Forex gestendo le tue emozioni
  10. Diversifica il tuo portafoglio Forex

Se sei un trader principiante, quindi non importa chi tu sia, il miglior consiglio per ridurre il rischio è iniziare in modo conservativo. Ti consigliamo di praticare nuove strategie, in un ambiente privo di rischi, con un conto di trading demo gratuito.

Fortunatamente, puoi iniziare il trading demo oggi con Admiral Markets! Con il nostro conto di trading demo privo di rischi, i trader professionisti possono testare le proprie strategie e perfezionarle senza rischiare il proprio denaro.

Un conto demo è il luogo perfetto per un trader principiante che può sentirsi a proprio agio con il trading o che i trader esperti possono esercitarsi. Qualunque sia lo scopo, un conto demo è una necessità per il trader moderno. Apri il tuo conto di trading demo GRATUITO oggi facendo clic sul banner qui sotto!

Conto di trading demo Forex gratuito

Questo materiale non contiene e non deve essere interpretato come contenente consigli di investimento, raccomandazioni di investimento, un’offerta o sollecitazione per qualsiasi transazione in strumenti finanziari. Si prega di notare che tale analisi di trading non è un indicatore affidabile per qualsiasi performance attuale o futura, poiché le circostanze possono cambiare nel tempo. Prima di prendere qualsiasi decisione di investimento, è necessario rivolgersi a consulenti finanziari indipendenti per assicurarsi di comprendere i rischi .

Open

info@ibdi.it

Close