Cerca

Guida per principianti per scoprire la strategia SEO utilizzata dai tuoi Competitor

Sicuramente vuoi che il tuo sito web sia in cima ai risultati di ricerca, ma non puoi farlo a meno che non sconfiggi i tuoi concorrenti organici esistenti. Questo è il motivo per cui l’ analisi della concorrenza è cruciale per il successo delle tue campagne SEO.

L’analisi della concorrenza aiuta a:

  • Scopri l’esatta strategia utilizzata dai tuoi concorrenti per posizionarsi al primo posto nelle SERP in modo da poter elaborare una strategia 10 volte migliore rispetto al tuo concorrente
  • Trova i punti di forza e di debolezza di altre aziende nella tua nicchia
  • Trova nuove opportunità di collegamento, che a loro volta aumentano le possibilità di posizionarsi in alto nei risultati di ricerca
  • Incoraggiare l’innovazione e migliorare l’esperienza utente complessiva
  • Dai la priorità a una serie di attività SEO che devi eseguire su base continuativa

È facile trovare i tuoi principali concorrenti nei risultati di ricerca organici, ma è estremamente difficile sconfiggerli. Questa guida ti aiuterà a scoprire le principali strategie SEO dei tuoi concorrenti in modo da poter definire il tuo piano d’azione e sconfiggerli facilmente. Iniziamo!

ISCRIVITI ALLE NOSTRE MAILING LIST PER IMPARARE TRUCCHI MAI VISTI SUL MARKETING, SEO E GUADAGNO ONLINE!

Passaggio 1: identificare le parole chiave che i concorrenti stanno prendendo di mira

La ricerca di parole chiave è una delle attività più importanti che ogni SEO deve svolgere e tu vuoi sicuramente conoscere le parole chiave esatte che i tuoi concorrenti stanno prendendo di mira nella ricerca organica. Questo ti aiuterà a pianificare la tua prossima strategia di conseguenza.

Ci sono alcune cose che devi tenere a mente durante la ricerca di parole chiave della concorrenza:

  • Scegli parole chiave che sono meno competitive, poiché le parole chiave ad alta concorrenza sono difficili da classificare. L’approccio migliore da seguire è un rapporto di 80:20, il che significa che l’80% delle parole chiave dovrebbe essere a bassa concorrenza e il 20% a concorrenza elevata. Questo approccio ti aiuterà a ottenere i risultati da SEO il prima possibile. Puoi sempre modificare il rapporto ottimale quando il tuo sito Web diventa un’autorità nella tua nicchia.
  • Identifica le parole chiave che stanno indirizzando il traffico verso i tuoi concorrenti e che sono a bassa concorrenza. Queste sono le migliori parole chiave da indirizzare. È possibile utilizzare uno strumento come SEMrush per eseguire questa attività (ulteriori informazioni sugli strumenti di seguito).
  • Controlla sia le parole chiave organiche che quelle a pagamento che vengono prese di mira dal tuo concorrente. Fare ricerca di parole chiave SEO non significa necessariamente che devi analizzare solo parole chiave organiche. Condurre una ricerca di parole chiave a pagamento spesso ti consente di trovare parole chiave super pertinenti e ad alta conversione.
  • Analizza sempre ogni singola parola chiave prima di aggiungerle al tuo elenco perché una parola chiave che funziona per il tuo concorrente potrebbe non funzionare sempre per te. Sceglili con giudizio.
  • Esegui una ricerca su Google per vedere quali siti si trovano nelle prime tre posizioni. Fallo dopo aver eliminato le parole chiave altamente competitive e irrilevanti e ti rimane un elenco selezionato di parole chiave. Se trovi i siti di super autorità tra i primi tre, tieni presente che è difficile classificare tali parole chiave. Continuare a eliminare le parole chiave che sono difficili da classificare in questa fase.
  • Analizza il contenuto classificato nella prima posizione delle SERP . Chiediti se puoi migliorare il contenuto 10 volte (vedi il passaggio 3 di seguito per ulteriori informazioni). Se sì, conserva quella parola chiave. Le parole chiave che ti rimangono ora sono quelle che devi scegliere come target per ottenere risultati SEO soddisfacenti più velocemente.

 

Passaggio 2: identificare le pagine con le migliori prestazioni del concorrente

In questo passaggio, devi scoprire le pagine più performanti dei tuoi concorrenti. Questo ti aiuterà a capire il tipo di contenuto di cui hai bisogno per superare i tuoi concorrenti. Ricorda sempre che SEO e contenuti vanno di pari passo.

Per trovare le pagine con le migliori prestazioni del tuo concorrente, puoi utilizzare il rapporto Pagine principali in Link Explorer di Moz . Inserisci semplicemente l’URL del tuo concorrente nella barra di ricerca e fai clic sulla scheda “Pagine principali” :

imagefour

Link Explorer restituirà un rapporto che mostra le migliori pagine del sito, la loro autorità di pagina e il numero di collegamenti in entrata :

imagefive

Allo stesso modo, è possibile utilizzare Buzzsumo per questa attività. Accedi alla dashboard e inserisci l’URL del tuo concorrente. Quindi fare clic su “Contenuti principali” per identificare i contenuti più performanti della concorrenza. Utilizza il menu a discesa per ordinare per numero di condivisioni social, backlink, impegni totali, ecc. Puoi anche filtrare per data.

BuzzSumo per HubSpot

Dive Deeper:

Passaggio 3: creare contenuti 10 volte migliori rispetto al proprio concorrente

Il contenuto è uno dei principali fattori decisivi per garantire il tuo posto nella prima posizione dei risultati di ricerca di Google. Dopo aver scoperto le prime pagine del tuo concorrente, devi analizzare attentamente gli aspetti seguenti relativi al sito Web e al contenuto in generale:

  • Controlla il conteggio delle parole del contenuto. Secondo Neil Patel , “sebbene il conteggio delle parole ideali di ciascuno di questi tre studi vari, è ancora ovvio che la forma lunga è la migliore” quando si tratta di classificare in alto nei risultati di ricerca:

Posizione e conteggio parole di Google

  • Usa la tecnica del grattacielo per capire cosa sta facendo la concorrenza con il loro contenuto, dove stanno ottenendo risultati e poi fai un brainstorming su come migliorare il loro contenuto e scrivere il tuo.
  • Prepara un foglio di inventario dei contenuti e annota tutti i dettagli relativi alla strategia dei contenuti del tuo concorrente. La tabella seguente di Content Marketing Institute è un buon punto di partenza:

immagine incollata 0 18

  • La Regola dei sette afferma che le persone devono vedere il tuo marchio sette volte prima di decidere di agire, ma come produci quel volume di contenuti? Il metodo Content Sprout . Inizi con un grande contenuto, che è il “seme” (per esempio un podcast), e dal seme, puoi facilmente “germogliare” nuove forme di contenuto (un post sul blog dalla trascrizione, un video di YouTube con elementi visivi, un’infografica, ecc.).

Dive Deeper:

Clicca qui per scaricarlo gratuitamente adesso!

Passaggio 4: condurre un controllo dei collegamenti dei backlink dei concorrenti e monitorare le loro menzioni del marchio

I collegamenti rimangono uno dei fattori di classificazione più importanti e quindi è fondamentale tenere traccia delle attività di collegamento dei principali concorrenti.

Inizia controllando la velocità con cui i tuoi concorrenti stanno acquisendo link da nuovi domini di riferimento. È possibile utilizzare Ahrefs Site Explorer per eseguire questa attività. Vai a Esplora siti> Inserisci dominio> Panoramica> Grafico domini di riferimento> Imposta su “Un anno” :

immagine incollata 0 15

Questo grafico del dominio di riferimento cumulativo di 12 mesi può darti un’idea chiara di quanti collegamenti il ​​tuo concorrente sta acquisendo ogni mese. Per ogni concorrente, puoi prendere il numero di domini di riferimento che hanno oggi meno lo stesso numero di un anno fa, quindi dividerlo per dodici per ottenere una media mensile.

Ad esempio, se il tuo concorrente ha 2.000 domini di riferimento oggi e aveva 700 domini di riferimento un anno fa, il calcolo sarà: 2.000 – 700/12 = 108 domini . Questo è il tasso di acquisizione dei collegamenti del tuo concorrente ogni mese. Non è scienza missilistica che devi mantenere il tuo link acquisendo una frequenza più alta di questa.

Ora che hai un’idea chiara del numero di link che devi acquisire ogni mese, il passo successivo è identificare i siti che si collegano al tuo concorrente su base regolare.

Per fare ciò, è possibile impostare un avviso di backlink della concorrenza settimanale con l’aiuto di Ahrefs. La funzione “Nuovo e perso backlink alert” di Ahrefs ti consente di tenere traccia di tutti i nuovi backlink che i tuoi concorrenti acquisiscono regolarmente.

Basta specificare il dominio che si desidera monitorare, aggiungere l’e-mail nella sezione del destinatario in cui si desidera ricevere gli avvisi e scegliere la frequenza (giornaliera, settimanale o mensile). Se ritieni che i tuoi concorrenti stiano acquisendo collegamenti troppo frequentemente, puoi impostare un avviso giornaliero; altrimenti puoi optare per un promemoria settimanale :

immagine incollata 0 17

Ti consiglio di aggiungere tutti i tuoi principali concorrenti nell’allerta perché ti aiuterà ad acquisire molti dati relativi ai link di nicchia :

immagine incollata 0 4

Simile alla funzione di avviso link, è possibile creare un avviso per tenere traccia di tutte le menzioni Web che il concorrente sta acquisendo su base regolare:

immagine incollata 0 14

Una volta che hai un elenco continuo di dati di link e menzioni sul web, puoi inoltrarli al tuo raggio di azione o al team di costruzione dei link per un’ulteriore revisione.

Quando si esaminano i collegamenti, è importante tenere traccia e confrontare le metriche seguenti per identificare opportunità di collegamento più forti:

  • Autorità di dominio del dominio di collegamento. Un alto DA indica generalmente che il sito è forte. Puoi controllare il DA di qualsiasi dominio con l’aiuto di Mozbar.
  • Numero totale di traffico organico verso il sito. Puoi verificarlo con l’aiuto di SEMrush o Ahrefs.
  • Rango di Ahrefs. Un sito con un livello basso indica che il sito è forte. Puoi verificarlo con l’aiuto di Ahrefs. (Vedi la sezione strumenti di seguito.)

Inoltre, è necessario rivedere attentamente quanto segue:

  • Controlla il numero di collegamenti interrotti che il tuo concorrente ha e prepara un elenco di essi. Puoi quindi inviare un’e-mail a quei webmaster e suggerire il tuo sito Web (in genere un articolo pertinente, aggiornato e di alta qualità) come alternativa al link non funzionante.
  • Controlla i link provenienti da domini spam che hanno un alto punteggio di spam di Moz o molti link irrilevanti. Devi escludere tali domini dai tuoi sforzi di costruzione di link in quanto ciò influirà negativamente sul tuo sito.

Dive Deeper:

Passaggio 5: condurre un audit del sito e cercare le cose che i vostri concorrenti stanno facendo meglio / peggio

I motori di ricerca classificano i siti Web in base a due fattori principali: collegamenti e pertinenza. Abbiamo già discusso su come analizzare la strategia di collegamento dei nostri concorrenti. Ora, discutiamo i principali fattori che decidono la pertinenza delle pagine Web per una query di ricerca.

Ecco le principali cose che devi analizzare mentre guardi i fattori on-page dei siti dei tuoi concorrenti:

immagine incollata 0 8

  • Il tag titolo, tag descrizione, tag H1 e l’uso di parole chiave all’interno del contenuto della pagina Web.
  • Controlla il markup dello schema nel codice sorgente perché ti aiuterà a decidere il tipo di markup dello schema che puoi aggiungere nel tuo sito. Questi sono i tipi di schema.org di solo contenuto che Google sta attivamente utilizzando:

Tipi di schemi

  • Controlla il collegamento interno del sito e osserva l’uso delle parole chiave in essi contenute. È possibile utilizzare il Controllo SEO SEMrush sulla pagina per controllare le metriche SEO on-page importanti dei siti Web della concorrenza.

Dive Deeper:

Passaggio 6: determinare in che modo i concorrenti utilizzano i social media

Devi certamente scoprire la strategia dei social media della concorrenza se vuoi eccellere nella tua strategia SEO perché non puoi davvero ignorare i social media. Le prestazioni sui social media di un’azienda sono un buon indicatore del successo dell’azienda e se offrono agli utenti una buona esperienza.

Sfruttare i dati dei social media dei tuoi concorrenti può rivelarsi un punto di svolta nella tua strategia di marketing generale. Utilizza il rapporto sui concorrenti di Sprout Social Facebook per confrontare la crescita dei fan e i dati dei messaggi dei tuoi concorrenti. Puoi facilmente visualizzare la crescita dei fan di giorno e comprendere meglio il coinvolgimento generato tramite messaggi:

immagine incollata 0 3

Allo stesso modo, il rapporto di confronto di Twitter mostra l’impegno generale, l’influenza e i follower aggiunti / persi durante un determinato periodo di tempo:

immagine incollata 0 9

In alternativa, puoi utilizzare strumenti come BuzzSumo per trovare i post esatti condivisi sui social media dai tuoi concorrenti che hanno ricevuto le quote massime:

immagine incollata 0 10

Clicca qui per scaricarlo gratuitamente adesso!

Dive Deeper:

I migliori strumenti che ti aiutano a vedere cosa stanno facendo i tuoi concorrenti

Avrai bisogno dell’aiuto di diversi strumenti per completare le azioni che ho suggerito sopra. Anche se ti ho dato consigli ed esempi adeguati degli strumenti che dovresti utilizzare, elencherò qui alcuni degli strumenti migliori che possono aiutarti con la maggior parte delle attività relative all’analisi della concorrenza.

1) SEMrush

SEMrush ti fornisce i dati completi dopo aver analizzato la concorrenza in modo da poter prendere decisioni più rapide e intelligenti. Lo strumento offre diverse funzionalità che consentono di scoprire rapidamente le pratiche SEO, di contenuto e di social media di maggior successo dei concorrenti:

  • Nella scheda di ricerca organica, puoi vedere i principali domini in concorrenza con il tuo sito su Google. Puoi identificare le parole chiave esatte dei tuoi concorrenti e le pagine web esatte che sono classificate su Google.
  • Puoi facilmente monitorare i collegamenti nuovi e persi della concorrenza ed esplorare tutte le metriche dei collegamenti in modo dettagliato.
  • Con l’aiuto dello strumento di analisi Backlink Gap , puoi confrontare le migliori parole chiave organiche e uniche di 5 dei tuoi principali concorrenti e compilare rapidamente un elenco delle migliori parole chiave che potresti aver trascurato. Puoi anche confrontare il tuo profilo di backlink con i tuoi concorrenti e pianificare di conseguenza la tua campagna di costruzione di link.

immagine incollata 0 23

  • Il monitoraggio delle menzioni intelligenti ti consente di tenere d’occhio le menzioni del marchio dei tuoi concorrenti.
  • La funzione di ricerca dell’argomento ti aiuta a identificare gli argomenti che il tuo concorrente ha già trattato sul loro sito web.
  • Puoi monitorare facilmente le prestazioni dei social media degli articoli dei tuoi concorrenti con l’aiuto della funzione di tracciamento dei post.
  • Il tracker dei social media ti consente di monitorare tutte le attività sui social media della concorrenza.

2) Ahrefs 

Ahrefs è uno strumento fantastico per la ricerca della concorrenza perché ha alcune caratteristiche uniche che ti aiutano a rivelare la strategia di crescita SEO dei tuoi concorrenti. Ecco le principali funzionalità di Ahrefs:

  • Con l’aiuto della funzione di ricerca ” Classifica anche per “, puoi trovare parole chiave con un volume di ricerca elevato:

immagine incollata 0 21

Facendo clic sulla panoramica SERP , potrai visualizzare i siti Web attualmente classificati nella top 5 per tali parole chiave:

immagine incollata 0 16

  • Ti consente di studiare la ripartizione del traffico per paese . Quando sai che alcuni Paesi stanno spingendo il traffico verso i tuoi concorrenti, allora diventa ovvio quali Paesi devi indirizzare meglio:

immagine incollata 0 6

Inoltre, Ahrefs ti consente di confrontare il valore del traffico dei singoli paesi in modo da sapere quali paesi meritano di essere scelti come target :

immagine incollata 0 19

immagine incollata 0 7

3) Moz

Moz è il software SEO più affidabile che ha il proprio set di strumenti di ricerca competitivi. Ecco le caratteristiche di spicco di Moz:

immagine incollata 0

  • È possibile condurre un’analisi del gap di backlink facendo clic sulla scheda Domini di collegamento. Questo ti aiuterà a vedere tutti i siti Web che si collegano ai tuoi concorrenti ma non ti collegano.

4) SEO maestoso

Il crawler del sito Majestic è uno dei migliori del settore e fornisce alcune metriche SEO eccezionali da tracciare. Ecco le principali funzionalità offerte da Majestic:

  • È possibile tenere traccia del flusso di fiducia e del flusso di citazioni dei siti Web della concorrenza. Questo ti darà un’idea dello sforzo necessario per sconfiggere i tuoi concorrenti.
  • Lo strumento di confronto ti consente di confrontare le importanti metriche SEO di fino a 10 domini fianco a fianco:

immagine incollata 0 20

  • Con l’aiuto di Clique Hunter puoi monitorare quali siti web si collegano ai siti dei tuoi concorrenti ma non ti collegano.
  • Lo strumento di cronologia dei backlink consente di analizzare quale dei tuoi concorrenti ha guadagnato il numero massimo di link in un determinato periodo di tempo.

5) BuzzSumo

BuzzSumo è il più recente di tutti ma è sicuramente il maestro quando si tratta di analisi dei contenuti. Ecco le principali funzionalità offerte da BuzzSumo:

  • Ti consente di analizzare i contenuti più condivisi della concorrenza per un periodo di tempo.
  • BuzzSumo ti consente anche di vedere gli influenzatori che condividono i contenuti dei tuoi concorrenti in modo da poterli avvicinare in futuro.
  • Con l’aiuto della funzione Analisi contenuto, si ottiene un’analisi dettagliata di tutto il contenuto pubblicato su un dominio durante un periodo di tempo. Ad esempio, nel grafico seguente , l’impegno medio di Content Marketing Institute è diminuito quando hanno aumentato la frequenza di pubblicazione dei contenuti. Puoi facilmente analizzare la frequenza di pubblicazione dei contenuti dei tuoi concorrenti e identificare ciò che ha funzionato per loro in passato. Questo ti aiuterà a pianificare accuratamente la tua futura strategia di contenuto.

immagine incollata 0 22

  • Con l’aiuto della funzione di avviso contenuto, puoi ricevere una notifica ogni volta che il tuo concorrente pubblica un nuovo contenuto.
Clicca qui per scaricarlo gratuitamente adesso!

Dive Deeper: 

Non cadere nella trappola della paralisi dell’analisi

C’è molto che puoi fare con questi strumenti, ma un avvertimento: fai attenzione alla paralisi dell’analisi , che è quando passi così tanto tempo su questi strumenti che finisci per non fare nulla perché puoi vivere nei dati tutto il giorno e senti come se stessi realizzando qualcosa. Ma un’analisi eccessiva o un’eccessiva riflessione sui dati può portare a una situazione in cui non viene mai intrapresa alcuna azione :

immagine incollata 0 11

Devi evitare la paralisi dell’analisi perché può rovinare tutti i tuoi sforzi e condurti verso il nulla. Ecco alcuni suggerimenti per evitare la paralisi dell’analisi durante l’analisi della concorrenza SEO:

  • Identifica sempre i tuoi obiettivi in ​​modo da sapere qual è il tuo obiettivo finale.
  • Mantieni gli obiettivi facilmente misurabili e non inseguire la perfezione perché in realtà nulla è perfetto.
  • Evita la trappola di cadere in troppe opzioni. Tieni le tue opzioni in basso e prova a estrarne il massimo valore.
  • Impostare sempre un limite di tempo per completare un’attività.
  • Non aspettare l’inizio perfetto e non aspettare la fine perfetta. Inizia al più presto e termina l’analisi non appena ottieni alcuni dati fruibili. Puoi sempre riavviare in un secondo momento. Ricorda che è necessario agire rapidamente.

La chiave sta nell’eseguire effettivamente il piano che hai creato per te stesso perché senza un’esecuzione corretta e tempestiva sarà una completa perdita di tempo.

Lascia il tuo prezioso commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

[email protected]

Close