Cerca

Guida definitiva alla creazione di una Mailing List: Costruzione di liste e-mail che funziona e ti fa guadagnare soldi

[highlight] Questa guida viene aggiornata nel tempo quando emergono nuove tendenze e strategie. Quindi, potresti voler aggiungere un segnalibro. [/ Highlight]

La creazione di un elenco e-mail è cambiata nel corso degli anni.

In passato si poteva semplicemente dire “Iscriviti alla mia newsletter” e le persone lo facevano. Erano i giorni in cui ricevere e-mail era speciale. Dove “Hai ricevuto la posta!” è stata una cosa divertente (motivo per cui AOL ha deciso di usarlo).

Ma poi il volume della posta elettronica è aumentato e le persone hanno iniziato a diventare molto più esigenti su quando e dove daranno il loro indirizzo e-mail. L’idea era di dare loro qualcosa di interessante in cambio di quell’indirizzo e-mail.

È iniziato con l ‘”Ebook gratuito”. Ancora una volta, quando l’e-book era nuovo e interessante. Quindi tutti saltarono sul carrozzone e sugli e-book. Oggi, gli ebook non sono più così nuovi.

Nuovo messaggioPertanto, la “dimensione” relativa dell’omaggio è aumentata . La gente pensava che avrebbero dovuto creare grandi cose in cambio dell’e-mail. Video, corsi, sfide – lo chiami.

E ancora oggi, MOLTI proprietari di blog pensano che il modo per costruire la loro lista di email sia creare una grande offerta di omaggi di qualche tipo. Piu ‘grande e’, meglio ‘e.

Oggi viviamo in un mondo saturo di informazioni. Quei video, percorsi e sfide tendono a fondersi perfettamente con lo scenario. Quindi, più grande non è sempre meglio.

Le cose si sono evolute di nuovo.

Quando si tratta di costruire la tua lista, le dimensioni non contano più. Dimensione del tuo omaggio, cioè.CLICCA PER TWEETQuella che segue è una guida importante ai fondamenti di come costruire oggi la tua lista e-mail

Facciamolo…

Sommario:

  • Primo: PERCHÉ creare una mailing list?
  • Ma un elenco non è solo un elenco …
  • Primo concetto: segmentazione
  • Secondo concetto: il magnete di piombo
  • Magneti al piombo multipli vs. Un magnete al piombo
  • Come posizionate più magneti al piombo sullo stesso blog?
  • 4 domande per trasformare il tuo blog in una macchina per la creazione di elenchi
  • Magneti al piombo non grandi … Magneti al piombo specifici
  • Esempi di magneti al piombo buoni e cattivi
  • 11 Idee per il formato dei magneti al piombo
  • Pianificazione della propria libreria di magneti al piombo
  • Strumenti per implementare la tua strategia di costruzione dell’elenco
  • I tuoi prossimi passi …

Primo: PERCHÉ creare una mailing list?

Avere una mailing list è molto più che futuri piani di monetizzazione. È un componente essenziale per costruire il traffico del tuo blog .

Vedi, questo è un settore di attenzione in cui siamo qui. Senza la capacità di controllare e orientare l’attenzione del lettore su richiesta, hai poca o nessuna risorsa reale.

Senza un elenco di posta elettronica, pubblicheresti qualcosa e tutto ciò che puoi fare è sperare che le persone lo notino. Nel mondo reale, sarebbe come uno studio cinematografico che prova a lanciare un film e tutto ciò che possono fare è sperare che le persone nei cinema notino il nuovo film e lo raccontino ai loro amici. Le probabilità che ciò accada sono piuttosto basse. È quasi comico anche solo pensarci.

Al contrario, quando vediamo gli studi cinematografici lanciare i loro nuovi film, vediamo un grande processo di lancio guidato dalla pubblicità. Attraverso pubblicità a pagamento, promozione virale tramite i social media e le star di tutti i talk show, gli studi lavorano per creare un sacco di buzz per un film prima che venga mai rilasciato. Stanno costruendo un enorme pubblico sociale in anticipo in modo che quando il film viene rilasciato, c’è molta richiesta per questo.

Per noi per costruire pubblico e leva, dobbiamo costruire la lista di posta elettronica. Può essere utilizzato per generare entrate, ma ancora più importante di quello che può essere utilizzato per attirare l’attenzione. Puoi rivolgere questa attenzione a tutto ciò che vuoi, anche ai tuoi ultimi post.

Senza la tua lista e-mail, il tuo blog è semplicemente un mezzo reazionario. Il massimo che puoi fare è incrociare le dita e sperare che le persone visitino il tuo blog.

Ma un elenco non è solo un elenco …

Quando sentiamo questa frase “mailing list”, sembra questa grande cosa monolitica … Sembra piuttosto impersonale e anonimo.

In realtà, tuttavia, quella mailing list è una raccolta di persone. Persone reali, vive con vari interessi che ti hanno dato il permesso di mettere le cose nella loro casella di posta.

Come ogni essere umano, ognuno di quegli abbonati e-mail ha una serie di interessi diversi. La cosa che li ha portati molto probabilmente non è l’unica cosa che li interessa.

Ancora più importante, anche nel contesto del proprio argomento, molto probabilmente quella persona ha un diverso insieme di interessi o preoccupazioni. Non tutte le persone che visitano il tuo sito saranno interessate alla stessa cosa.

Caso in questione, se qualcuno viene qui alla Blog Marketing Academy , la cosa più applicabile a loro in quel momento potrebbe essere diversa. Potrebbe essere:

Hai anche diversi livelli di esperienza. Ho principianti venire su questo sito e anche esperti di marketing più avanzati. Se avessi parlato con un esperto di marketing sulle basi di come avviare un blog da zero, sarebbero annoiati da morire.

Ma, che sia un principiante o un marketer avanzato … se una persona sta costruendo un sito di appartenenza o sta scoprendo come SEO per il suo blog … BMA è qui e li voglio sulla mia lista di e-mail.

Quindi, una mailing list può includere persone di diversi interessi, tutto nel contesto di ciò che fai. Chiaramente, un elenco non è monolitico.

Quindi, come gestiamo questo?

Primo concetto: segmentazione

Ricordi il liceo? Ricordi come c’erano questi diversi gruppi, club o cricche? Avresti i vari gruppi sportivi, la band, le cheerleader, il club di matematica … yada yada. Il punto è che in un enorme corpo di studenti che hanno frequentato la stessa scuola, hai avuto un numero di gruppi diversi. Ciò che univa ciascun gruppo era un interesse o un’attività comune.

Ora, quella stessa analogia viene trasferita nella tua lista di email.

Pensa alla tua mailing list come il corpo studentesco di una scuola. Proprio come ci sono diversi sottogruppi di studenti, hai la stessa cosa nella tua lista e-mail.

La pratica di capire quei gruppi e dividere effettivamente la tua lista in base a loro si chiama segmentazione .

La segmentazione della tua lista e-mail ti consente di parlare con ogni abbonato nel contesto di ciò che è più interessato, chi è, cosa ha fatto o qualsiasi altro fattore che ritieni importante.

Tornando alla nostra analogia al liceo, se provassi a fare sport con un ragazzo nel club di matematica, sarà difficile stabilire questa connessione. Ha senso, vero? Nel mondo dell’email marketing, questo sarebbe visto in metriche come la tua percentuale di apertura o percentuale di clic. Se non stanno aprendo la tua e-mail o facendo clic su qualcosa, probabilmente è perché stai parlando di sport con il ragazzo del club di matematica, per così dire. 🙂

La segmentazione della tua lista e-mail rende tutto più efficace. Un rapporto di Lyris che chiedeva ai migliori rivenditori i loro primi 3 risultati utilizzando la segmentazione, riportavano tassi di apertura più elevati, maggiore rilevanza e tassi di cancellazione inferiori.

La segmentazione dell’email è molto più semplice di quanto possa sembrare. Il primo e il più importante modo per farlo è semplicemente guardare DOVE sono entrati nel tuo elenco per cominciare. Cosa hanno optato per FOR e cosa ti dice di loro?

Il che ci porta al secondo concetto principale …

Secondo concetto: il magnete di piombo

Nel gergo di marketing, ci riferiamo a un potenziale cliente come “lead”. Probabilmente hai già sentito quel termine prima.

Quindi, un magnete al piombo sarebbe qualcosa che attira un piombo come un magnete attirerebbe il metallo.

Un magnete al piombo attira nuovi cavi come un magnete.  Funziona perché è rilevante per ciò che la persona sta cercando - e la curiosità li attira.
Un magnete al piombo attira nuovi cavi come un magnete. Funziona perché è rilevante per ciò che la persona sta cercando – e la curiosità li attira.

Il tuo potenziale cliente è là fuori alla ricerca di qualcosa e / o hanno determinati interessi. Il magnete principale è qualcosa che crei progettato per essere attraente per il tipo di persona interessata alle cose di cui parli e dai. È progettato per attirarli . Per ottenere ciò che vogliono, devono inviare il loro indirizzo email. Quindi, è un magnete al piombo.

È qui che entriamo nel mondo delle offerte omaggio, come abbiamo iniziato a parlare. Tuttavia, c’è una svolta importante qui.

Più non è sempre meglio. In effetti, molte volte, meno è meglio.

Non è la dimensione del magnete al piombo che lo fa funzionare.CLICCA PER TWEETNon è la dimensione del magnete al piombo che lo fa funzionare. È l’attrattiva dell’offerta per la persona che la vede.

Cosa rende una persona VUOI un magnete al piombo? Sarebbe cose come:

  • Risolverà un problema immediato che ho ora?
  • Accende la mia curiosità?
  • Mi darà una scorciatoia per qualcosa che voglio?
  • Mi farà risparmiare tempo e fatica?
  • Mi permetterà di soddisfare immediatamente un vuoto o una richiesta?

Quando una persona vede questo magnete principale da qualche parte (in un post sul blog, su Facebook, in un’e-mail, in un tweet, ecc.) … se può rispondere “SÌ” a quelle domande, ha quel magnetismo che le attirerà. Questo è ciò che lo rende un magnete al piombo.

In effetti, il magnete al piombo ideale è quello progettato per attirare la persona giusta , non solo qualsiasi persona. I magneti di piombo specifici di solito funzionano molto meglio di uno generico in cui stai cercando di soddisfare contemporaneamente tutto il tuo pubblico.

Questo ci riporta all’aspetto della segmentazione ancora una volta …

Magneti al piombo multipli vs. Un magnete al piombo

La maggior parte dei blogger che sono arrivati ​​al punto di offrire un’offerta gratuita per attirare un consenso esplicito via e-mail hanno ancora solo un omaggio principale. Quell’omaggio principale è intonacato in tutto il blog e speriamo che funzioni.

Di solito, quel magnete al piombo è seduto lì nella barra laterale, su OGNI post e pagina. Tratta tutti allo stesso modo. E quindi di solito si converte male.

Per questo motivo, fare affidamento su un’offerta di omaggi centrale per costruire la tua lista è sciocco, non importa quanto sia grande. In effetti, stai lasciando potenziali abbonati sul tavolo se lo fai in questo modo.Ma, come abbiamo detto sopra, il tuo pubblico non è monolitico. Abbiamo persone che vengono sul nostro blog con interessi diversi, anche se sono tutte unificate sotto un ombrello più ampio del tuo argomento principale. In un dato giorno, a seconda di cosa ha a che fare quella persona, il magnete principale che li attirerà potrebbe essere diverso.

[highlight] Il modo più efficace per trasformare il tuo blog in una macchina per la creazione di elenchi è disporre di più magneti lead. [/ highlight]

Ogni magnete al piombo è progettato per essere magnetico per una persona con un interesse o un problema particolare.

multiple-lead-magneti

Se quella persona alla fine opta per il tuo magnete principale nella tua lista, allora ti dice almeno un punto dati importante su di loro. Ti dice il loro interesse .

E questo inizia a segmentare la tua lista e-mail.

Come posizionate più magneti al piombo sullo stesso blog?

Una volta che iniziamo a parlare di più magneti al piombo, una confusione molto comune è esattamente come presentarli. Dopotutto, siamo abituati a vedere un magnete principale nella barra laterale del blog. Tuttavia, quella barra laterale è universale per l’intero blog.

Quindi, come si presentano più magneti al piombo?

La risposta è farlo nel contesto .

Presenti il ​​magnete principale che è più contestuale e rilevante per la persona su quella pagina. Presenti il ​​magnete principale che è il passo logico successivo in base a dove si trovano.

Presentando un magnete principale strettamente correlato all’interno del contenuto che stanno leggendo, i tassi di conversione saliranno alle stelle.CLICCA PER TWEETI risultati parlano da soli…

Mentre la barra laterale di solito si converte all’1% o meno, ho magneti contestuali che si convertono intorno al 12%. Il mio più alto è 54,78%! Sta letteralmente convertendo 54 volte la media tipica del blog!

E tutto ciò che ho fatto è stato presentare un magnete di piombo contestuale nella posizione nativa.

Per “nativo”, sta portando l’idea del contesto al livello successivo. Non solo il magnete principale è rilevante per la persona che lo vede, ma è anche presentato come si aspetterebbe. Ecco come funziona la pubblicità nativa .

Come Wikipedia definisce la pubblicità nativa …

La pubblicità nativa  è un tipo di pubblicità, principalmente online, che corrisponde alla forma e alla funzione della piattaforma su cui appare.

Questo è tutto ciò che stiamo facendo. Stiamo presentando il nostro magnete principale nella forma e nella funzione della piattaforma in cui appare. E qual è la piattaforma qui? Il blog. Più specificamente, il contenuto del blog.

Il contenuto è quello che stanno guardando. È quello per cui sono lì. Non la barra laterale. A loro non importa affatto della barra laterale.

Lo strumento che uso e raccomando per fare questo è Thrive Leads .

Thrive Leads mi permette di inserire un modulo personalizzato con magnete di piombo in tutto questo post del blog. Posso mettere un modulo condizionale nella barra laterale, se lo desidero. Posso inserirlo nella parte superiore del post, nella parte inferiore del post, nel mezzo del post. Ti viene l’idea.

Puoi anche creare moduli di optin in 2 passaggi a cui i tuoi lettori possono iscriversi mentre leggono il tuo post e non li toglieranno dal post.

Ma non dimentichiamo cosa stiamo facendo con uno strumento come questo …

  1. Presentare il magnete principale più rilevante per l’interesse della persona su quella pagina.
  2. Presentare il magnete principale in modo nativo alla pagina e nel contesto di ciò che stanno visualizzando.

Un banner pubblicitario è raramente nativo di una pagina. Si distingue come un pollice dolorante. Raramente è così rilevante. È la pubblicità di interruzione e i visitatori del nostro blog sono stati addestrati a ignorare praticamente i banner pubblicitari.

Allo stesso modo, molti lettori di blog in questi giorni sono stati “addestrati” a tutti ma ignorano l’intera barra laterale del blog. Ciò a cui prestano attenzione è il CONTENUTO. Ecco perché sono lì.

Applicando le due regole, il luogo ideale per un magnete principale è originario del contenuto dei post del blog. Si troverà ALL’INTERNO DEL CONTENUTO e sarà rilevante per gli interessi della persona che è probabile che il post sul blog attragga. Più è rilevante, più attraente è il magnete al piombo.

Ogni post di blog sul tuo sito è una nuova opportunità per il posizionamento di un magnete principale molto rilevante. L’idea dell’aggiornamento del contenuto sarebbe l’idea che ogni singolo post del blog avrebbe il suo unico magnete principale. Funziona sicuramente bene, ma non è necessario. Tuttavia, si desidera posizionare un magnete al piombo che è molto rilevante per il contenuto, anche se si tratta di un magnete al piombo che si era creato in precedenza.

4 domande per trasformare il tuo blog in una macchina per la creazione di elenchi

Lascia che ti chieda questo …

Perché crei un post sul blog?

Se sei come la maggior parte degli altri blogger, crei un post sul blog perché lo trovi interessante e pensi che anche gli altri potrebbero farlo. Inoltre, ti sentivi come se dovessi. Se lasci passare alcuni giorni senza pubblicarne uno nuovo, senti che stai facendo qualcosa di sbagliato.

Questa è una ricetta per il burnout. Ma questo è un argomento per un altro giorno. Accendiamolo qui e cerchiamo di essere più strategici al riguardo.

Nel contesto del content marketing e della costruzione della nostra attività, creiamo un nuovo post sul blog come modo per attirare il nostro cliente ideale.

Quel post sul blog è esso stesso una forma di magnete principale, anche se in questo caso stiamo guidando con valore senza chiedere nulla in cambio . Quando e solo quando sono pronti a fare un nuovo passo con te, offriamo il magnete principale in cambio del loro indirizzo e-mail.

Quindi, scriviamo un post sul blog progettato per attirare un particolare tipo di persona. Una persona con un bisogno o una richiesta particolari. Diamo loro un valore eccezionale gratuitamente in quel post sul blog. Quindi, forniamo un “invito all’azione” per optare per un magnete al piombo altamente rilevante.

Il processo corretto, in forma abbreviata, sarebbe quindi:

  1. Chi voglio attrarre sul mio blog o sul mio business?
  2. Quale soluzione posso fornire per loro che darebbe loro un valore immediato?
  3. Quale post sul blog posso creare per quella persona?
  4. Quale magnete al piombo fornirà loro un valore “da asporto” in cambio della loro e-mail?

Questo è il blogging e la creazione di magneti di piombo che è FOCUSATO, non focalizzato sul blog. Stiamo blog per un motivo specifico, non solo per riempire i nostri archivi.

Magneti al piombo non grandi … Magneti al piombo specifici

Quindi, dissipiamo qualsiasi mito secondo cui un magnete al piombo deve essere qualcosa di enorme. Se pensavi che dovesse essere enorme, l’idea di crearne una biblioteca sarebbe stata scoraggiante da morire.

Un magnete al piombo non si converte a causa delle dimensioni, ma a causa della pertinenza e della gratificazione istantanea.CLICCA PER TWEETC’è una semplice lista di equazioni per la costruzione e va così …

[highlight] CURIOSITÀ + RILEVANZA + GRATIFICAZIONE ISTANTANEA = NUOVI ABBONATI [/ highlight]

Esaminiamo questi 3 componenti:

  • Curiosità . Il desiderio interno del tuo potenziale cliente o la domanda di soluzione sarà la spinta. La curiosità sarà l’attrazione. I migliori magneti al piombo contengono un elemento di curiosità su ciò che è contenuto all’interno … e l’unico modo per soddisfare quella fame è di optare per ottenere il magnete al piombo per se stessi.
  • Pertinenza . Il magnete principale deve parlare direttamente alla cosa nella loro mente. Dovrebbe essere diretto al loro problema, alla loro preoccupazione, alla cosa sono venuti a cercare in quel post sul blog.
  • Gratificazione istantanea . Il tuo magnete al piombo dovrebbe contenere una promessa intrinseca di risultati immediati. I corsi e le sfide non hanno questa promessa inerente a loro perché di solito comportano una consegna prolungata e un sacco di lavoro. Ciò non significa che questi tipi di magneti al piombo non si convertano mai, ma non sono ideali come magneti al piombo. D’altra parte, liste di controllo, modelli, brevi video tutorial, fogli di lavoro … questo genere di cose contiene una promessa intrinseca di gratificazione istantanea. Quando lo ottengono, si sentono come se avessero appena atterrato una scorciatoia. Ora sono un po ‘più vicini alla realizzazione di ciò che vogliono e per farlo non è stato necessario un sacco di lavoro. È idealmente come si sentiranno riguardo al magnete al piombo.

Quindi, questa è la tua formula.

Ora, ci sono criteri specifici che trovo meglio per i magneti al piombo. Comprendi, qui, che sto davvero guardando questo nel senso letterale di cosa sia un magnete al piombo. Non sto cercando di attirare solo nessuno. Sto cercando di attirare un LEAD. Un vantaggio sarebbe un potenziale cliente.

Quindi, un magnete principale non riguarda solo l’atto iniziale di abbonamento. Si tratta anche di impostare cosa deve succedere DOPO l’abbonamento. E secondo il mio modello di monetizzazione del blog , ciò che accade dopo l’abbonamento è chiedere la prima vendita.

Affinché un magnete al piombo funzioni come un vero magnete LEAD, deve essere altamente specifico nel tipo di persona che attrae … quindi … deve uscire a modo suo.

Se un magnete al piombo impiega molto tempo a consumarsi, regge qualsiasi potenziale vendita. Ricorda che la gratificazione istantanea fa parte della formula per un motivo.

Quindi, ci sono 7 criteri che cerco in un magnete al piombo di successo. Loro sono:

  • Fornisce una soluzione specifica per un mercato ultra specifico.
  • Promette una cosa grande (non un sacco di cose, o qualcosa di vago)
  • Si presta a un risultato finale noto e specifico.
  • Darà immediata gratificazione.
  • Sposta il tuo nuovo piombo lungo un percorso di convinzioni. Questa convinzione è che una soluzione è possibile … e che l’hai fornita tu.
  • Ha un alto valore percepito (non un importo in dollari falsi, ma prezioso nel senso che hai appena risolto un problema fastidioso per loro)
  • Può essere consumato in pochi minuti.

Speriamo ora di chiarire questo aspetto e di aiutarti a evitare confusioni ed errori comuni, parliamo di alcuni esempi …

Esempi di magneti al piombo buoni e cattivi

Nel lavorare con molti blogger nei loro sforzi di costruzione di elenchi, trovo che molti blogger facciano bene quando si tratta della porzione di pertinenza della formula di costruzione dell’elenco, tuttavia lasciano cadere la palla quando si tratta di curiosità e gratificazione istantanea. Inoltre, non obbediscono ai 7 criteri del magnete principale.

Alcuni esempi comuni sarebbero cose come:

  • “X Suggerimenti per ______”. Riempi lo spazio vuoto, ma l’idea è che si tratta di un PDF con suggerimenti. Potrebbe essere rilevante per il mercato di riferimento, ma fa ben poco altro. “7 Suggerimenti” non promette una grande cosa. In realtà, promette molto poco tranne che per i “consigli”. Non è stato promesso alcun risultato finale specifico. Manca un alto valore percepito perché sembra qualcosa che vedresti in qualsiasi post del blog. Gli elenchi di suggerimenti sono molto comuni per i post sul blog. Per questo motivo, favorisce pochissima curiosità. Risultato finale: questo magnete al piombo non si convertirà molto bene.
  • Qualsiasi Listicle. La parola “listicle” è il linguaggio comune dei blogger per un post di elenco. In generale, trasformare un post di elenco in un magnete principale non funziona molto bene. Manca di specificità. Fondamentalmente, tutto quello che ho appena detto sulle punte magnete al piombo.
  • Errori. Un magnete al piombo che indica cosa stanno facendo di sbagliato non ha sempre l’effetto desiderato. “7 errori …” o qualcosa in tal senso non si presta davvero a una soluzione specifica o promette nulla. L’unica promessa davvero inerente è che scoprirai quanto fai schifo e come hai fatto errori stupidi. Non creare magneti al piombo che sono accusatori. Penso che un magnete al piombo dovrebbe essere di spostare il piombo verso ciò che vogliono, senza guardare indietro ai loro errori.
  • [INSERISCI QUI IL TITOLO CUTESY] . Li hai già visti. Qualcuno ha scritto un e-book e gli ha dato un bel titolo ironico che sembra più un titolo di libro standard. Questo genere di cose è generalmente una perdita di tempo. I titoli Cutesy non promettono nulla.
  • Corso gratuito. Il modo in cui la maggior parte dei blogger fa corsi gratuiti come magneti al piombo non funziona così bene. Tendono a non avere specificità perché i corsi promettono troppo. Inoltre, l’idea di un corso viola i criteri di “gratificazione istantanea”.

Dovrei notare che ci sono casi in cui un corso gratuito può funzionare. Tuttavia, quel corso deve essere strutturato in modo strategico se intendi che ciò porti effettivamente ad essere una vera prospettiva per qualsiasi cosa.

Molti corsi gratuiti non sono completamente consumati perché l’abbonato perde semplicemente interesse prima di farlo. Inoltre, molte persone commettono l’errore del corso semplicemente finendo senza una strategia su dove volevi portare la persona per cominciare.

Dal mio punto di vista, se stai portando veri PIOMBO, un corso gratuito come magnete principale potrebbe funzionare se lo strutturi come un lancio di prodotti sempreverdi. In sostanza, stai prendendo il processo di vendita, girandolo lateralmente e consegnandolo nel tempo tramite un corso gratuito. Se lo fai in questo modo, può sicuramente essere un magnete al piombo efficace.

Ora parliamo dei tipi più semplici di magneti al piombo efficaci.

La buona notizia è che, in generale, i buoni magneti al piombo non devono impiegare molto a produrre. Dopotutto, se prometti una cosa importante e offri una soluzione ultra specifica a un mercato specifico, tutto ciò che devi fare è consegnare quell’unica cosa e il gioco è fatto. Non dovrebbe essere applicabile a tutti.

Si inizia rispondendo alle prime 2 domande di cui sopra:

  1. Chi voglio attrarre sul mio blog o sul mio business?
  2. Quale soluzione posso fornire per loro che darebbe loro un valore immediato?

Qualche esempio…

OBIETTIVO: Blogger
PROBLEMA: esaurimento delle idee per i post sul blog.
SOLUZIONE: un elenco di riferimento scaricabile delle comuni formule di post di blog per attivare idee
MAGNETE DI PIOMBO: Generatore di idee di post di blog

OK, diamo un’occhiata ad alcuni mercati che non hanno nulla a che fare con il blog …

OBIETTIVO: persone che cercano di acquistare un
problema per camper : confusioni e preoccupazioni relative all’acquisto di un camper usato e ad essere fregati
SOLUZIONE: una lista di controllo di valutazione stampabile che possono portare con sé per guardare un camper usato.
MAGNETE PIOMBO: l’elenco di controllo per l’ispezione pre-acquisto di camper usato

Questo è un magnete principale che ho creato personalmente su un altro sito . Nota come:

  • Fornisce una soluzione specifica
  • Si presta ad un risultato
  • Dà gratificazione immediata (è uno strumento istantaneo che possono usare, non qualcosa che devono imparare per alcuni giorni)
  • Li porta lungo un percorso di convinzione … che possono acquistare un vecchio camper usato senza essere fregato.
  • Ha un alto valore percepito. Risolve la loro preoccupazione. Inoltre, dico apertamente loro di stamparlo e di portarlo con sé per valutare il camper che lo rende molto più prezioso di un semplice post sul blog.
  • Può essere rapidamente consumato.

OK, ancora uno …

OBIETTIVO: le persone che cercano di progettare o migliorare un sito Web (supponendo che tu sia nel settore del web design)
PROBLEMA: Vogliono che il loro sito Web appaia “bello”, ma non sanno cosa funziona, quindi hanno difficoltà a essere specifiche . Inoltre, non vogliono spendere troppi soldi.
SOLUZIONE: un case study su come una piccola impresa ha apportato alcune modifiche visive e funzionali al proprio sito Web aziendale e ha aumentato le vendite o le conversioni di un certo importo misurabile.
MAGNETE DI PIOMBO: Case Study: come ________ ha aumentato le vendite del ___% con 7 modifiche specifiche al loro sito web

Prima di tutto, la gente ama i case study. Inoltre, gli imprenditori adorano vedere cosa fanno gli altri imprenditori e come lo fanno. L’idea di parlare di un aumento delle vendite specifico fa sì che questo magnete principale parli di un risultato specifico che è concreto. Inoltre, è un risultato che qualsiasi imprenditore desidera. Potrebbero ascoltare o vedere cose fantasiose come i loghi e ciò che sembra “bello”, ma ciò che realmente parla sono i soldi. Infine, parlando di “Cambiamenti specifici”, aiutiamo a suscitare curiosità su ciò che sono. Non stiamo parlando di un’intera riprogettazione del web necessariamente … stiamo parlando di cambiamenti specifici. Aiuta anche a ridurre i costi. 😉

Spero che ciò che prendi da questo sia che un’idea solida del magnete al piombo provenga dall’essere specifico. Viene dal sapere CHI vuoi attirare e esattamente COSA stanno cercando. Quindi, applicare la formula di costruzione dell’elenco e i 7 criteri per massaggiare il concetto fino a quando non si adatta al conto.

11 Idee per il formato dei magneti al piombo

Con i criteri di base e il processo di pensiero di un magnete al piombo in atto, parliamo del suo formato. Ecco alcune idee per far scorrere i succhi …

  1. Liste di controllo . La gente ama le liste di controllo. È qualcosa che possono seguire e contiene la promessa di un risultato.
  2. Modelli . Niente dice “scorciatoia” come un modello. Qualcosa che possono praticamente “tagliare e incollare” e ottenere un risultato.
  3. Foglio di lavoro .
  4. Diagramma di flusso . Un processo grafico non solo contiene la promessa di un risultato, ma è anche attraente per le persone più visive nel tuo pubblico.
  5. Mappe mentali
  6. sistemi
  7. Video tutorial . Ricorda, tuttavia, che il punto del video dovrebbe essere quello di dare loro una soluzione specifica per un problema specifico. Se ti attieni a questo, il video è un magnete al piombo perfettamente perfetto.
  8. Corsi o Sfide. Tieni a mente le cose che ho detto sopra a riguardo. I corsi possono funzionare bene anche se sembra violare la regola della “gratificazione istantanea”. Ma dipende tutto da come lo fai.
  9. Test o valutazioni . Le persone stranamente adorano queste cose. Una semplice autovalutazione. E potrebbe venire in formato PDF. Diavolo, potresti persino creare una componente sociale invitando le persone a condividere i loro punteggi. Lista virale, qualcuno?
  10. Webinar . I webinar possono essere fantastici magneti al piombo. Può essere un magnete principale a tempo limitato per un webinar dal vivo, oppure puoi metterlo sempreverde e averlo sempre disponibile. Le stesse regole si applicano a un webinar, tuttavia la bellezza di un webinar è che può essere uno strumento di vendita davvero eccezionale. Non esiste un mezzo molto più efficace per abbreviare il processo di vendita e / o spostare il lead più in basso nell’imbuto di vendita – più velocemente – di un webinar.
  11. Attenzione personale . Non è l’ideale per molti proprietari di blog, ma se sei in un’azienda di servizi o di consulenza, potresti avere persone optare per una sessione di strategia gratuita. Vorrei sicuramente chiedere più di un indirizzo e-mail in questo caso, però. In questo caso devi qualificare le persone più intenzionalmente in modo da non perdere tempo al telefono con persone che non compreranno mai.

Se hai bisogno di più idee, ti abbiamo coperto. Dai un’occhiata al nostro download gratuito: 45 idee magnete al piombo .

Pianificazione della propria libreria di magneti al piombo

Ti ho dato molto da masticare qui. Ora è il momento di impegnarsi a creare il tuo esercito di magneti al piombo e implementarli sul tuo blog.

Innanzitutto, decidi chi è il tuo potenziale potenziale potenziale. Potresti averne molti, a seconda dei prodotti che offri. Anche se sei attualmente in una posizione in cui non hai prodotti in vendita, il tuo blog attira ancora persone con interessi diversi, ma correlati. Quali sono? Cosa stanno cercando di risolvere?

Per ogni tipo di persona che stai attirando, che cosa potresti fornire loro come una soluzione che soddisfa i criteri del magnete principale sopra?

Dovresti avere diverse risposte per diversi tipi di persone che arrivano sul tuo sito. Ad esempio, ecco alcuni dei magneti principali che ho attualmente qui alla Blog Marketing Academy …

Ne ho molti altri in cantiere, dal momento che questi non sono gli unici tipi di persone che vengono alla BMA.

Puoi anche fare il brainstorming di questi magneti di piombo in base all’analisi del tuo blog e alla sua struttura.

  • Quali sono i tuoi post più popolari? Questi sono sicuramente post su cui vuoi mettere un magnete al piombo mirato.
  • Qual è la tua struttura categoria / tag? Potresti avere un magnete principale per ogni categoria del tuo blog. Funziona particolarmente bene se le tue categorie sono definite strategicamente .

Con un elenco di magneti al piombo in mente adatto al tuo blog, poi vai e li fai semplicemente. Il prossimo numero, tuttavia, è il posizionamento.

Dove vanno i magneti al piombo e come li posizionate?

Ci sono 3 posti principali da considerare:

  • La tua barra laterale
  • All’interno del post del blog stesso
  • Su una pagina di compressione autonoma

# 1 – Inserimento di un opt-in nella barra laterale

Hai tre opzioni principali per la barra laterale:

  1. Scegli un magnete al piombo universale e assicurati che sia coerente nella barra laterale.
  2. Usa qualcosa come Thrive Leads per inserire opt-in contestuali nella barra laterale in modo che il magnete principale cambi in base al post o alla categoria che stanno guardando.
  3. Sbarazzati della barra laterale e semplicemente concentrati sul contenuto.

Se hai intenzione di rimanere con la barra laterale universale standard, allora la soluzione migliore è scegliere un magnete principale che si applica probabilmente alla maggior parte delle persone. Dal momento che questo magnete principale verrà visualizzato su contenuti potenzialmente non correlati, penso che sia meglio rendere questo magnete principale più uno strumento di branding per introdurli a te e il valore che offri. L’argomento del magnete principale dovrebbe essere universale per il tuo marchio generale, tuttavia la modalità di consegna dovrebbe sviluppare il tuo marchio e consolidare il loro rapporto con te. Questo è in realtà un buon posto per un “corso gratuito” o una “sfida” che potresti fornire tramite VIDEO. Consenti loro di conoscerti attraverso video reali in cui dai loro valore.

Se si desidera modificare l’attivazione per ciascuna categoria, è possibile utilizzare  Thrive Leads . Puoi personalizzare i tuoi opt-in su base per categoria, per tag, pagina o post. Thrive ha anche un altro plug-in chiamato Clever Widgets che può darti il ​​controllo perfezionato dei widget nella barra laterale.

Infine, semplicemente non potresti avere alcuna barra laterale. Questo è un po ‘una tendenza che sto vedendo crescere là fuori e posso certamente vedere la logica dietro di esso – specialmente se fai un ottimo lavoro nel posizionare magneti di piombo altamente rilevanti nel contenuto stesso. Sono i CONTENUTI per cui le persone vengono lì ed è quello che stanno guardando. Molte persone notano a malapena la barra laterale del blog.

# 2 – All’interno del post del blog

Questo è generalmente il luogo più performante per un invito all’azione a sottoscrivere un magnete principale. È nel contesto del contenuto stesso, sia nell’aspetto che nella pertinenza.

Hai alcune diverse opzioni su come presentarlo all’interno del tuo post o pagina di blog:

  1. Un collegamento ipertestuale standard a una pagina di compressione (vedi sotto).
  2. Un collegamento ipertestuale che attiva una finestra di optin in due fasi . La casella appare sopra il contenuto e consente l’iscrizione senza uscire dalla pagina.
  3. Un modulo di iscrizione completo direttamente all’interno del contenuto.

# 3 – Pagina di compressione autonoma

Penso che ogni magnete principale che produci dovrebbe avere una propria pagina di compressione, che è semplicemente una pagina dedicata per quel magnete principale che li invita a optare per esso.

Anche se usi moduli optin pop-up per lo stesso magnete principale altrove sul tuo blog, dovresti comunque avere una pagina di compressione per questo. Puoi collegarti dove appropriato o persino usarlo per il traffico in entrata dalla tua lista e-mail o traffico a pagamento.

Sono un grande fan (e utente) di Thrive Content Builder per creare landing page. Ogni landing page su questo sito è stata costruita con esso.

Ricorda, la tua lista avrà persone sfaccettate, quindi anche se un abbonato ha già inserito la tua lista da un magnete principale non significa che non puoi offrire loro un diverso magnete principale lungo la strada. In realtà, questa è una strategia di riattivazione stellare che ti farà guadagnare se fatto bene.

Strumenti per implementare la tua strategia di costruzione dell’elenco

OK, con un piano generale elaborato, si arriva all’esecuzione. La capacità di attuare la tua strategia di opt-in dipende dagli strumenti che usi per il lavoro.

Innanzitutto, dove ospiterai la tua attuale mailing list? Esistono due soluzioni che utilizzo e raccomando:

  • Aweber . Probabilmente per il 98% dei miei lettori, Aweber è il luogo dove ti consiglio di ospitare la tua mailing list. Li uso da anni e sono una delle migliori aziende là fuori per questo.
  • Drip . Questo è quello che sto attualmente usando per la Blog Marketing Academy. Offre funzioni avanzate di follow-up e sequenziamento che consentono un marketing molto più mirato di quanto Aweber possa attualmente fare. Maggiori informazioni su Drip e il mio passaggio qui.

email-hosting-decisione

Poiché è molto probabile che tu utilizzi Aweber , ecco alcune note su come impostare più magneti al piombo con il tuo account Aweber:

  • Creerai un modulo di optin unico per ciascun magnete principale e Aweber ora ha la possibilità di applicare un TAG al profilo della persona ogni volta che compila quel modulo. Quindi, definirai un TAG impostato per ciascun magnete principale che crei.
    Aweber-tagging

    Quando configuri un nuovo modulo di iscrizione in Aweber, puoi scegliere quali tag assegnare a chiunque lo utilizzi.
    Quando configuri un nuovo modulo di iscrizione in Aweber, puoi scegliere quali tag assegnare a chiunque lo utilizzi.
  • Ogni modulo di iscrizione all’interno di Aweber ha anche un campo di “tracciamento degli annunci” e ogni modulo può applicare quel campo di tracciamento a ciascun abbonato. Ciò ti consente di sapere da dove proviene originariamente l’abbonato. Ora, ogni abbonato può avere un solo monitoraggio degli annunci alla volta, tuttavia può avere più tag. Quindi, ti suggerisco di utilizzare TAGS principalmente perché è certamente possibile che un abbonato possa optare per alcuni magneti di piombo diversi sul tuo sito nel tempo.
  • Utilizzerai i TAG per segmentare la tua lista e-mail in modo da poter inviare e-mail più mirate.

E, ancora una volta, in termini di moduli opt-in effettivi … ho già detto che uso e raccomando Thrive Leads .

I tuoi prossimi passi …

Meno male! Spero davvero che questo mega-post abbia fatto un buon lavoro nel precisare le strategie di costruzione dell’elenco che stanno funzionando ora.

Ma leggerlo e farlo davvero sono cose molto diverse. Ora è il momento di mettere in pratica queste cose sul tuo blog e iniziare a costruire la tua lista e-mail più velocemente che mai.

La quantità di traffico che puoi comandare, così come le entrate che generi ogni mese, dipenderà dall’efficacia con cui stai costruendo la tua lista.

All’interno del laboratorio, abbiamo diversi corsi orientati alla costruzione del tuo elenco, tra cui la creazione di un efficace magnete al piombo . Abbiamo il corso Email Marketing Engine per tutto ciò che accade dopo che si sono abbonati.

E, naturalmente, per fare tutto nel giusto ordine evitando al contempo lo stress, puoi iniziare con The Online Business Roadmap . C’è molto di più della semplice creazione di elenchi lì, ma ti aiuterà a assemblare tutto nel giusto ordine in modo da avere un business online perfettamente funzionante.

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close