Se sei un costruttore di link, sai quanto può essere difficile persuadere altri proprietari di siti a collegarsi al tuo sito con piazzole “di punto in bianco”. Questo è vero anche se hai grandi contenuti o hai creato collegamenti per anni.

Ecco perché esiste il mantra “link building is relationship building”. Spesso, prima di creare un collegamento, è necessario innanzitutto stabilire una relazione con il proprietario del sito. Questo significa qualsiasi cosa: seguirli su Twitter, commentare consapevolmente i loro post, scrivere loro e-mail per discutere dei loro contenuti senza lanciare link, ecc. È una strategia produttiva, ma anche che richiede molto tempo.

Tuttavia, esiste un’altra strategia di costruzione dei collegamenti, relativamente rapida. 

Ti prude l’orecchio? Se sei un tipo superstizioso, significa che qualcuno sta parlando di te.

A volte un webmaster pubblicherà il tuo marchio, i prodotti o le parole chiave target sul loro sito senza collegarsi effettivamente al tuo sito. Nel SEO, queste sono conosciute come opportunità di “nuova menzione”. Queste sono in genere alcune delle opportunità di costruzione di link più semplici disponibili, dal momento che non devi davvero spiegarti al proprietario del sito. Principalmente, devi solo chiedere loro di inserire un tag <a href> nel codice.

Ma come trovi queste nuove menzioni? Esistono diversi metodi e strumenti, ma oggi ho intenzione di evidenziare quello che uso più spesso: Google Alert.

Google Alerts è utile in una miriade di modi diversi dal mondo della costruzione di link e della SEO, ma non c’è dubbio che sia il modo migliore per rimanere aggiornato sulle tue nuove opportunità di menzione. Mi permetta di spiegare come puoi usarlo!

Impostazione di Google Alert

Prima di tutto, l’ovvio: è necessario il collegamento corretto. Per iniziare a utilizzare Google Alert, vai su Google Alert . Puoi tecnicamente impostare avvisi senza un account Gmail, ma ti consiglio di averne uno. Se non ne hai uno, fai clic qui per scoprire come configurarne uno.

Quando hai un account impostato e atterri su Google Alert, vedrai una pagina simile a questa:

No, non c’è molto da vedere. Non ancora.

Facciamo un esempio di base. Supponi di voler creare un avviso per le menzioni sulla creazione di link. Digita semplicemente la frase nella barra in alto.

Vedrai qualcosa di simile all’immagine sopra, anche prima di fare clic su qualsiasi altra cosa. La prima casella chiede quale indirizzo e-mail desideri ricevere gli avvisi (ho cancellato il mio ai fini di questo articolo, ma fidati, è lì). Di seguito saranno riportati esempi di avvisi recenti per la tua query.

Fai clic sul pulsante “Crea avviso” e gli avvisi verranno inviati alla tua casella di posta selezionata in futuro. Tuttavia, è possibile personalizzare alcune impostazioni prima di farlo. Fai clic sul menu a discesa “Mostra opzioni” accanto al pulsante per visualizzare un elenco di impostazioni che puoi regolare:

Ogni elemento viene riempito automaticamente con l’impostazione predefinita. È possibile regolare le impostazioni in modo da ricevere avvisi solo da aree specifiche, per determinati tipi di contenuto e altro ancora. In generale, ho trovato sufficienti le impostazioni predefinite, ma ci sono validi motivi per cui potresti volerle modificare (se sei interessato solo ai contenuti video, ad esempio).

Quando hai finito con le impostazioni, puoi creare l’avviso!

Suggerimenti per gli avvisi di Google

Virgolette

Da quel momento in poi, supponendo che tu sia bloccato con l’opzione predefinita di e-mail giornaliere, riceverai un’e-mail ogni 24 ore che assomiglia a questo:

Nota che i ritorni in questo esempio includono pagine che parlano di ogni singola parola della tua query (in questo esempio la parola “link” e la parola “building”). Ovviamente, questo non è utile ed è una perdita di tempo per setacciare questi risultati.

Quindi, come puoi assicurarti di ottenere risultati solo per una frase esatta? Virgolette!

Ho (intenzionalmente) commesso questo errore durante l’impostazione di questo avviso. Si noti nell’immagine dalla prima sezione che “link building” non includeva le virgolette attorno ad esso. Senza di essi, Google Alert restituirà risultati come quelli nell’immagine sopra.

Le virgolette indicano che stai cercando una corrispondenza esatta di quella frase, quindi quando imposti un avviso utilizzandoli otterrai qualcosa che assomiglia a questo:

Molto meglio, vero?

Si noti che è possibile combinare termini con e senza virgolette in un avviso. Supponiamo, ad esempio, che stavo cercando contenuti correlati alla creazione di link attorno alle immagini. Invece di “link building images”, è probabile che una frase non appaia troppo spesso, potrei usare:

Ciò restituirà risultati che includono sia la frase esatta “costruzione di collegamenti”, sia il termine “immagini”.

Imposta più avvisi

Se stai utilizzando Google Alert per la creazione di link, ti ​​consiglio di impostare più di un avviso. Considera alcuni dei seguenti:

  • Il tuo marchio
  • I tuoi prodotti o servizi
  • Le parole chiave del focus
  • Personalità associate al tuo marchio

Se sei preoccupato per tutte le email che invadono la tua casella di posta, regola le impostazioni per ridurre la frequenza o scaglionare i giorni di consegna. Puoi anche configurare un account Gmail separato che serve solo a ricevere queste e-mail. Personalmente trovo che la prima sia l’opzione migliore, ma conosco persone che fanno la seconda.

Prendi in considerazione la possibilità di impostare avvisi anche per i tuoi concorrenti. Ciò potrebbe darti una finestra sulla loro costruzione di link e sulle strategie pubblicitarie da cui puoi imparare. Insieme a questo, potresti trovare nuovi potenziali siti target che non ti menzionano. Se menzionano il tuo concorrente, è probabile che siano rilevanti per la tua nicchia.

Includere anche errori di ortografia comuni di una delle voci dell’elenco sopra. Mentre l’algoritmo di Google è in genere abbastanza intelligente da correggere tali errori di ortografia nella sua ricerca, alcuni risultati preziosi possono filtrare anche ancora.

Conclusione

Gli avvisi di Google possono essere utili per scopi diversi dalla creazione di link. Certamente, se sei impegnato in una campagna di gestione della reputazione online, sono una necessità. Alcuni usano gli avvisi per tenere traccia del tipo di pubblicità che stanno ottenendo anche i loro concorrenti.

Esistono altri eccellenti strumenti per la creazione di link che possono integrare la tua strategia di “nuova menzione” se sei un generatore di link, ma Google Alerts è essenziale. Spero che Google Alert sia utile per la creazione di link come me. Se hai altri strumenti o suggerimenti, ti preghiamo di menzionarli nei commenti qui sotto.