GoDaddy: forse la peggiore società di web hosting disponibile?

L’altro giorno stavo facendo gli affari miei, guardando Comedy Central tramite la loro app, quando l’ho visto. Era un annuncio alla moda, accattivante e rapido per siti Web “facili da usare” ospitati su GoDaddy. Sebbene l’annuncio possa essere stato carino, tagliato bene, mostrare alcuni siti dall’aspetto gradevole e avere una traccia audio interessante, l’hosting di GoDaddy è tutt’altro che carino . Spesso abbiamo il compito di ereditare siti da clienti che sono stati creati da noi stessi o creati da qualcun altro e molte volte sono ospitati su GoDaddy. Perché GoDaddy è una pessima compagnia e perché il loro hosting non è la nostra prima o addirittura l’ultima  scelta?

GoDaddy promuove servizi economici, ma in realtà non lo sono

NoDaddy GoDaddy di Sycosure

NoDaddy GoDaddy di Sycosure

GoDaddy coinvolge le persone mostrando loro quanto può essere economico avere un sito web. Sono uno dei principali registrar di domini e possono offrire di registrare un indirizzo .com a partire da $ 0,99. La realtà di questa manovra di esca e cambio è che se ottieni un dominio per $ 0,99 o un importo economico, potresti essere in grado di averlo solo per $ 0,99 per quel primo anno. Eventuali anni successivi verranno addebitati alla tariffa normale, che di solito è di $ 11,99 o simile. Altri registrar offrono prezzi economici per il primo dominio (alcuni offrono anche un dominio gratuito con un piano di hosting, come il nostro host preferito) che possono aiutare a ridurre lo shock degli adesivi del prossimo anno aumentando solo di un paio di dollari invece di dodici volte.

GoDaddy promuove anche un sacco di servizi come “articoli necessari” da pagare per avere un sito Web o una presenza professionale funzionale. Venderanno pacchetti “SEO” tra cui “visibilità sui motori di ricerca” che possono costare $ 70 all’anno o forse anche di più, ma in realtà non fanno nulla di notevole. È difficile persino trovare dettagli su ciò che dovresti ottenere se ti iscrivi a un programma come questo, ma non ha mai dimostrato alcun aumento evidente del traffico o diminuzione una volta rimosso. GoDaddy non modificherà la tua pagina per te, né offrirà suggerimenti per aumentare l’ottimizzazione dei motori di ricerca, quindi pensare che ci sia un semplice piano di pulsanti “compralo” che farà SEO per te non è accurato, né efficace.

Abbinalo ad altre cose per cui fanno pagare: i servizi di posta elettronica, per esempio, nonostante il fatto che il 99% degli altri piani di hosting offra e-mail gratuita (posta gratuita) gratuitamente con i loro piani di hosting. E, naturalmente, i certificati SSL, di cui parleremo più avanti.

La versione breve è che GoDaddy cercherà di farti aumentare a ogni curva, di solito per servizi che in realtà non fanno nulla.

I server di GoDaddy sono lenti

Non sorprende che se un’azienda sta cercando di vendere spazio di hosting web, vorrà sfruttare al massimo lo spazio del proprio server. L’hosting standard è noto come ambiente “server condiviso”, in cui condividi un server con un gruppo di altre persone. Questo può essere un problema a volte se qualcuno sta monopolizzando tutte le risorse del server, caricando troppi file o troppo grandi o causando in altro modo attività che portano il server a un brusco arresto. Tutte le società di hosting con server condivisi corrono il rischio di questo problema, anche se più a lungo rimani su un server, meno è probabile che si verifichino problemi. Tuttavia, host come GoDaddy si impegnano a stipare quante più persone possibile in un ambiente server condiviso, causando un caricamento lento, parziale o nullo dei siti.

Il “Blocco DNS selettivo” di GoDaddy consente a GoDaddy di controllare il traffico del tuo sito web

Nel 2011, GoDaddy ha lanciato il ” blocco DNS selettivo “, il che significa che GoDaddy può e bloccherà tutto il traffico che ritiene di volere. Quel traffico potrebbe essere traffico da qualsiasi luogo… Sebbene a GoDaddy piaccia inquadrarlo come un modo per bloccare il traffico di spam e i bot e per ridurre il carico del server, in realtà è un modo in cui GoDaddy può mantenere una stretta sul tuo sito Web e chi lo vede. GoDaddy può bloccare il traffico dai motori di ricerca, dagli strumenti di analisi e altro, semplicemente per un capriccio.

Il DNS di GoDaddy è piuttosto appiccicoso

Ho problemi costanti con il DNS di GoDaddy che si rifiuta semplicemente di servire nuovi record, o in qualche modo di servire vecchi record, ben oltre le 24 ore per la propagazione. Ho avuto domini impostati per l’inoltro, quindi i server dei nomi sono stati completamente modificati, ma nonostante ciò sono stati comunque inoltrati. Certo, forse l’inoltro del dominio dovrebbe e ha la precedenza sui record DNS del server dei nomi, tuttavia GoDaddy non fa nulla per essere chiaro su ciò che viene servito rispetto agli altri. Ad esempio, la maggior parte degli host quando trasformi un dominio in un dominio “solo inoltro”, rimuoveranno la tua capacità di apportare modifiche DNS, chiarendo che devi cancellare l’opzione di solo inoltro prima di apportare modifiche DNS. GoDaddy non tenta nemmeno di suggerirti che potrebbero esserci interferenze con ciò che stai cercando di fare. Il che mi porta al punto successivo…

L’interfaccia utente/back-end di GoDaddy è goffa e confusa

Hai bisogno di sapere dove modificare i tuoi record DNS? Buona fortuna per arrivarci. Dopo essere atterrati sulla tua “dashboard” che elenca alcuni dei tuoi domini (ma non tutti!) devi saltare i cerchi e fare clic su più pagine per arrivare alla pagina su cui intendi atterrare. Tutte le pagine di GoDaddy nel back-end sono così. Nulla è chiaro su dove o cosa sia qualcosa, e la soluzione migliore prima di andare a scavare o aspettare per ore sul supporto della chat è semplicemente cercare su Google e sperare che qualcuno possa indicarti prima la giusta direzione.

Spero anche che tu abbia un buon blocco degli annunci in atto, perché nuotare nel mare di pubblicità su tutte le pagine di servizio di GoDaddy è semplicemente doloroso.

GoDaddy non si preoccupa della sicurezza web

A differenza di altri host a cui interessa davvero se il malware viene diffuso sui loro server, GoDaddy non sembra preoccuparsi molto. Ogni singolo sito che abbia mai ripulito da malware o da un hack è stato su GoDaddy. A differenza di altri host, GoDaddy pensa che vada bene per un utente (o un bot, nella maggior parte dei casi) può semplicemente battere la schermata di accesso più e più volte indovinando la tua password. La maggior parte degli host bloccherà temporaneamente gli utenti che usano il POST troppo frequentemente, di solito circa 15 minuti, e sono stato sicuramente bloccato dal nostro host web preferito per aver pubblicato troppo velocemente o aver fatto troppe ipotesi di accesso errate. Questo non è il caso di GoDaddy.

In effetti, di recente ho avuto un sito con malware su GoDaddy che non aveva nemmeno file pubblici. I file ospitati su GoDaddy sono stati modificati mentre si trova sul server di GoDaddy, nonostante non siano mai stati pubblicamente accessibili , il che mi fa credere… Proviene da casa? O a GoDaddy non interessa davvero se il malware si diffonde altrove, possibilmente anche a livello di server?

GoDaddy inoltre non fornisce la certificazione SSL gratuitamente. Invece devi pagare un importo stupido come $ 75 all’anno o qualcosa del genere per un sito solo per fornire un vago livello di crittografia e il lucchetto per i tuoi visitatori. Quasi tutti gli altri host su Internet forniscono certificati autofirmati e Let’s Encrypt gratuitamente , perché capiscono che HTTPS è la via del futuro e fornire anche un livello di sicurezza di base aiuta anche loro alla fine.

L’e-mail di GoDaddy è spazzatura

Vuoi sfruttare i servizi di posta elettronica di GoDaddy? Spero che tu non abbia intenzione di utilizzare alcun modulo di contatto su GoDaddy, perché GoDaddy notoriamente blocca l’arrivo di tutti i tipi di e-mail, a volte anche e-mail molto importanti, mentre fa scivolare semplicemente un mucchio di spam. Abbina questo a un limite di 500 e-mail al giorno e potresti iniziare a chiederti perché dovresti mai prendere in considerazione l’utilizzo di GoDaddy per le e-mail per cominciare.

A GoDaddy piace detenere domini in cambio di riscatto

Se hai un dominio con GoDaddy, dimentica di pagare o semplicemente lascialo scadere, saluta quel dominio… Ora è di proprietà di GoDaddy, che potrebbe riaverlo se vuoi pagare una somma di denaro esorbitante per questo. Il dominio non semplicemente scade, come con molti altri host, e torna nel pool di nomi di dominio inutilizzati. Invece GoDaddy lo raccoglie, te lo offre con una “tariffa di scadenza” ( di $ 80 ). Possono e manterranno il dominio, lo metteranno all’asta e sperano che qualcun altro lo afferri.

La storia ambigua di GoDaddy con altre cose

Motivi tecnici a parte, GoDaddy ha anche una storia di decisioni sbagliate che potrebbero farti pensare due volte prima di dare loro i tuoi soldi duramente guadagnati:

  • GoDaddy ha una storia di utilizzo di pubblicità sessista e umiliante femminile
  • L’ex CEO di GoDaddy, Bob Parsons, non ha problemi a uccidere gli elefanti e a pubblicarne video su Internet
  • GoDaddy supporta SOPA (Stop Online Piracy Act), che ha molte conseguenze per un Internet libero e aperto

Hai bisogno di altri motivi? Raccontaci la tua esperienza (buona o negativa) con GoDaddy qui sotto!