Cerca

Facebook Ads: 7 modifiche che tutti gli esperti di marketing devono conoscere

Facebook Ads è una delle migliori piattaforme PPC in questo momento. Con oltre 7 milioni di marchi che attualmente pubblicizzano sulla piattaforma cercando di raggiungere il loro pubblico tra gli 1,59 miliardi di utenti attivi giornalieri di Facebook , questo non è troppo sorprendente.

Il sistema pubblicitario, dopo tutto, è versatile e ha molte potenzialità. Gli inserzionisti sono in grado di raggiungere gli utenti mentre visualizzano le storie dei loro amici, guardano video sulla piattaforma e anche quando scorrono i loro messaggi. Una varietà di formati e posizionamenti degli annunci consente ai marchi di raggiungere gli utenti in quasi tutte le località e in diversi modi, il che può contribuire al grande potenziale di clic, coinvolgimento e alti tassi di conversione.

Al fine di sfruttare al meglio la piattaforma per la tua attività, è importante conoscere tutte le funzionalità più recenti e più importanti che Facebook ha da offrire. Conoscere le modifiche ti aiuterà a rimanere competitivo, utilizzando tutte le funzionalità all’avanguardia e adattandoti agli aggiornamenti che incidono sul marketing.

Negli ultimi anni sono cambiate molte cose, quindi diamo un’occhiata alle 7 nuove modifiche agli annunci Facebook di cui tutti gli esperti di marketing dovrebbero essere a conoscenza.

1) The Native Facebook Ad Tester

Il test degli annunci è una delle parti più cruciali del processo di gestione degli annunci, quindi ha senso solo che Facebook abbia rilasciato uno strumento nativo di tester degli annunci con la  loro funzionalità di test diviso  nella storia recente. Il tester diviso non è nuovo di zecca , ma è più recente rispetto alla maggior parte delle funzionalità della piattaforma, è stato aggiornato relativamente di recente ed è uno degli strumenti più significativi che gli inserzionisti possono utilizzare per semplificare rapidamente le loro campagne.

Screen Shot 2019 08 28 alle 5.06.22 PM

Quando crei una campagna pubblicitaria su Facebook, noterai la possibilità di dividere il test della tua campagna. Ciò consente di dividere il test in una delle quattro seguenti opzioni:

  • Il creativo
  • Ottimizzazione della consegna
  • Il pubblico
  • Il posizionamento

Puoi testare solo una variabile alla volta, ma è una buona cosa; ti mostra quali cambiamenti stanno effettivamente portando all’aumento o alla diminuzione dei risultati. Puoi creare più versioni di qualunque cosa tu voglia testare e quindi Facebook ti farà sapere quali annunci e set di annunci specifici funzionano meglio, permettendoti di concentrarti su più di quelle strategie andando avanti.

Screen Shot 2019 08 28 alle 5.05.53 PM

Per saperne di più:

2) La formattazione degli annunci per dispositivi mobili ottiene un aggiornamento

Facebook ha annunciato un po ‘all’inizio di quest’anno che la loro formattazione mobile  , inclusa la formattazione degli annunci mobile , stava subendo una profonda revisione. Poiché il 96% di tutti gli utenti di Facebook accede alla rete tramite il proprio tablet o smartphone, è essenziale essere aggiornati su questa funzione.

A partire dal 19 agosto di quest’anno, Facebook ha attivato la formattazione per dispositivi mobili e puoi vedere le modifiche qui:

Screen Shot 2019 08 28 alle 19.07.13

Per un breve riepilogo, ecco cosa c’è di diverso:

  • Le proporzioni vanno da 2: 3 a 4: 5
  • Solo tre righe di testo saranno disponibili prima del prompt “Visualizza altro”, a differenza delle precedenti 7 righe.

È essenziale adattarsi a questi aggiornamenti, non solo per il futuro, ma per tutte le campagne in esecuzione prima dell’implementazione di questo aggiornamento. Se l’immagine è più alta del nuovo formato 4: 5, le immagini verranno effettivamente mascherate sul newsfeed mobile. Questa è l’ultima cosa che desideri, quindi ricontrolla tutte le creatività attualmente in esecuzione.

Quando si tratta di testo, è più importante che mai utilizzare la strategia di copywriting che chiamo “caricamento frontale”. Questo ti assicura di mettere le informazioni più importanti e che catturano l’attenzione in primo piano nella copia.

Trattalo come un giornalista sarebbe un lede, chiedendoti qual è l’ unica cosa che farà sì che le persone leggano il tuo annuncio completo. Inizia con quello, e poi elabora; puoi permetterti di farlo fintanto che otterrai la copia chiave che attira l’attenzione nelle prime tre frasi.

Ulteriori informazioni: 8 trucchi per il copywriting degli annunci di Facebook per massimizzare le conversioni

Clicca qui per scaricarlo gratuitamente adesso!

3) Il punteggio di pertinenza di Facebook 1 è diviso in 3 metriche

Il punteggio di pertinenza di Facebook era in origine un’unica metrica che indicava agli inserzionisti quanto la loro campagna pubblicitaria fosse pertinente per il loro pubblico di destinazione. Questo è stato essenzialmente un fattore predittivo di successo e ha anche contribuito al successo; agli annunci con punteggi di pertinenza più elevati potrebbero essere assegnati posizionamenti prioritari e spesso hanno visto una riduzione diretta dei costi CPC.

Ora, il singolo punteggio di pertinenza è stato diviso in tre diverse metriche. Ciò è stato fatto per offrire alle aziende informazioni più fruibili sul punteggio che ricevono, rendendo più semplice l’adattamento e il miglioramento.

Come definito da Facebook , queste sono le tre nuove metriche e ciò che comportano:

  • Classifica di qualità: confronto tra la qualità percepita del tuo annuncio e quella degli annunci in competizione per lo stesso pubblico.
  • Classifica del tasso di coinvolgimento: confronto tra il tasso di coinvolgimento previsto dell’annuncio e gli annunci in competizione per lo stesso pubblico.
  • Classifica del tasso di conversione: come il tasso di conversione previsto dell’annuncio viene confrontato con annunci che hanno lo stesso obiettivo di ottimizzazione e competono per lo stesso pubblico.

Screen Shot 2019 08 28 alle 22.57.25

La modifica è avvenuta ad aprile, quindi se non l’hai ancora fatto, dai un’occhiata al tuo gestore di annunci per verificare dove stai fallendo per ciascuno di questi punteggi di pertinenza :

fb-rilevanza-score

Ecco il sistema di punteggio:

  • Punteggio di pertinenza 1-3:  Non rilevante. Impressioni basse. Richieste più elevate richieste.
  • Punteggio pertinenza 4-7:  rilevante. Impressioni solide. Offerte medie.
  • Punteggio di pertinenza 8-10:  estremamente rilevante. Impressioni elevate. Offerte inferiori.

In molti casi, ho scoperto che queste metriche sono abbastanza simili tra loro per la maggior parte delle campagne che ho eseguito. La maggior parte delle campagne ha visto solo piccole fluttuazioni tra le tre classifiche, con non più di una differenza di due numeri nei punteggi dal più alto al più basso. La qualità sembra funzionare bene insieme alle classifiche del tasso di coinvolgimento e del tasso di conversione.

Detto questo, ho visto le rare campagne in cui questi punteggi possono essere ovunque. Il coinvolgimento era un 7 e la conversione era completamente ridotta a 2. Nella mia esperienza, queste metriche ovunque possono essere un segno di una campagna instabile, quindi riportala al tavolo da disegno e prova a valutare che cosa è andato storto.

Ulteriori informazioni: 11 modi per migliorare il punteggio di pertinenza degli annunci di Facebook

4) Annunci di raccolta ad alta conversione

Gli annunci di raccolta sono un formato più recente, ma sono follemente efficaci. C’è una ragione per cui c’è stata una raffica di marchi che hanno rilasciato annunci di nuove collezioni negli ultimi mesi, e tutto si riduce ai loro alti tassi di conversione.

Sephora, ad esempio, ha utilizzato gli annunci di raccolta per aumentare la percentuale di clic del 41% e ha registrato un rendimento della spesa pubblicitaria superiore del 32% rispetto ad altre campagne.

Screen Shot 2019 08 28 alle 7.14.16 PM

Gli annunci di raccolta sono un formato di annunci di esperienza mobile che consente agli inserzionisti di scegliere una singola immagine o video da includere nel proprio annuncio, quindi di elencare le immagini di più prodotti al di sotto di esso. Quando gli utenti fanno clic su di esso, l’intera raccolta viene espansa e mostra più del tuo catalogo prodotti. Sono un po ‘come le pubblicità della giostra su crack: più interattive e con più opzioni al seguito.

Per creare annunci di raccolta, puoi utilizzare uno dei loro modelli esistenti per iniziare o crearne uno tuo. Sono tecnicamente una “esperienza istantanea” (che è una versione rinominata degli annunci Canvas), ma sono facili da creare, creare modelli o no.

Screen Shot 2019 08 28 alle 7.22.53 PM

Per saperne di più:

5) Libreria annunci di Facebook

La libreria di annunci di Facebook è un po ‘come la versione 2.0 dello strumento per la trasparenza che hanno pubblicato lo scorso anno che ha permesso a chiunque di vedere tutti gli annunci in esecuzione su una Pagina. Questa funzione è stata rimossa e ora puoi visualizzare gli annunci in un’unica posizione: la Libreria annunci.

Screen Shot 2019 08 28 alle 23.03.21 PM

Teoricamente, tutti gli annunci che una Pagina è in esecuzione possono ancora essere trovati quando si cerca quella Pagina qui. Ho notato alcuni difetti e che alcune pubblicità non sembrano essere visualizzate, ma una maggioranza crescente lo fa . Sembra che più a lungo lo strumento è attivo e funzionante, meglio è per tutti.

Se usato correttamente, questo è uno strumento di ricerca della concorrenza eccezionale. Puoi vedere gli annunci pubblicitari della concorrenza diretta, guardare le loro offerte e vendite attuali e persino identificare alcune strategie chiave. Vedendo quali appelli stanno usando e quali punti deboli stanno prendendo di mira, potresti scoprire alcune nuove strategie per te stesso. Puoi saperne di più su questo qui .

6) Codici degli eventi Pixel Standard di Facebook

Il pixel di Facebook è uno strumento eccezionale per operatori di marketing e inserzionisti. Allo stato attuale, consente ai marchi di monitorare l’attività degli utenti dal primo clic sul loro annuncio fino a una conversione (si spera!) Sul loro sito.

Puoi vedere l’efficacia delle tue campagne pubblicitarie, ovvero come Facebook è in grado di monitorare i tassi di conversione riusciti nel gestore degli annunci. Il pixel tiene traccia anche dell’attività off-platform in modo che gli inserzionisti possano commercializzare nuovamente gli utenti (anche se questo potrebbe cambiare presto … lo vedremo nella prossima sezione).

Il pixel di Facebook ha ricevuto alcuni aggiornamenti negli ultimi cinque anni e uno dei più grandi è stato l’aggiunta di codici evento standard . I pixel tengono traccia dell’attività, ma possono tenere traccia dell’attività solo se sono codificati per farlo, e questo fa parte dell’inserzionista.

Il pixel non sa automaticamente se è stata effettuata una vendita, ad esempio; viene informato quando si inserisce lo snippet di conversione del codice nella pagina di conferma dell’ordine, che viene attivata ogni volta che i clienti completano correttamente un acquisto.

Allo stesso modo, il pixel può assolutamente tracciare gli aggiunte al carrello o un abbonamento al tuo blog; devi solo programmarlo per farlo.

I codici di eventi standard hanno reso molto più semplice farlo in modo da poter monitorare il successo delle tue campagne e idealmente effettuare il retarget in base alle azioni attivate. È un potente pugno uno-due. Facebook ha offerto una serie di diversi “eventi standard” che i marchi sono comuni da tenere traccia e li hanno acquistati per una serie di settori diversi, tra cui istruzione, proprietà immobiliari, commercio elettronico e vendita al dettaglio.

Screen Shot 2019 08 28 alle 23.14.24 PM

Quando trovi un evento standard che desideri monitorare, puoi visualizzare le sue istruzioni specifiche e ottenere lo snippet di codice aggiuntivo necessario per seguirlo. È molto più semplice rispetto alle versioni precedenti del pixel e le istruzioni dettagliate sono facili da implementare.

Screen Shot 2019 08 28 alle 23.13.40

Hai bisogno di aiuto per configurare il tuo pixel? Questo post tratta in modo approfondito l’argomento .

Per saperne di più:

7) La prossima versione di Clear History Tool

Lo strumento Clear History di Facebook non è ancora ufficialmente disponibile su larga scala, ma lo sarà molto  presto.

Facebook attualmente archivia un’enorme quantità di dati, monitorando la maggior parte di ciò che gli utenti stanno facendo online anche quando non accade sull’app mobile. Questo, naturalmente, ha sollevato importanti problemi di privacy nell’ultimo anno, soprattutto considerando lo scandalo Cambridge Analytica di Facebook . Quindi ora Facebook ha iniziato lentamente a implementare lo strumento Cancella cronologia, che consentirà agli utenti di controllare queste informazioni e di cancellarle dal database di Facebook.

Questa è un’ottima notizia per gli utenti, ma non eccezionale per gli inserzionisti. Tutte queste informazioni, dopo tutto, sono ciò che consente agli inserzionisti di creare campagne mirate al laser basate su ciò che gli utenti stanno facendo online. Facebook ha confermato che ciò può influire sulle capacità dei marchi di eseguire campagne di retargeting basate sull’attività del sito Web. Quindi sì, non grandi notizie per gli inserzionisti che utilizzano questi dati per creare campagne efficaci.

Ecco la buona notizia, però: c’è la possibilità che questo strumento non elimini il monitoraggio di alcune azioni sulla piattaforma, come guardare una campagna video o compilare un modulo di piombo. Questi due tipi di annunci diventeranno ancora più importanti, quindi, consentendoti di creare campagne di retargeting di follow-up dove poco altro lo farà. Anche il pubblico personalizzato diventerà più importante, dandoti la possibilità di effettuare il retarget in base a elenchi di destinatari specifici.

Questo strumento ha iniziato a essere implementato . Sii pronto e fai bloccare e caricare le strategie della campagna.

Clicca qui per scaricarlo gratuitamente adesso!

Conclusione

Facebook è sempre stata una piattaforma in rapida evoluzione e anche dopo aver trascorso l’ultimo anno impantanato in azioni legali per problemi di privacy, sono ancora riusciti a implementare alcune incredibili funzionalità che offrono ai marketer nuovi modi per raggiungere meglio il loro pubblico di destinazione.

Come per tutte le piattaforme, rimanere aggiornati con tutte le nuove modifiche  , buone e cattive  , ti assicurerà di essere in cima al tuo gioco, sfruttando le nuove funzionalità più utili mentre navighi tra quelle che non sono così grandi.

L’agilità è un’abilità chiave nella pubblicità, soprattutto quando le piattaforme su cui facciamo affidamento cambiano così frequentemente. Tieni d’occhio ciò che sta accadendo sulle piattaforme che usi di più e ricorda sempre di fare il check-in sul blog Single Grain, dove probabilmente copriremo le modifiche recenti che potrebbero avere un impatto su di te!

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close