Cerca

Email marketing 101: La guida completa per principianti

Se sei un piccolo imprenditore che fa affari online, il pensiero di non fare conversioni può farti perdere il sonno durante la notte.

ISCRIVITI ALLE NOSTRE MAILING LIST PER IMPARARE TRUCCHI MAI VISTI SUL MARKETING, SEO E GUADAGNO ONLINE!

Lavorate sodo per creare il vostro sito Web – o la versione online della vostra attività in laterizio – con un marchio e un logo distinti. Hai anche sentito che i blog possono generare fino al 67% di lead in più , quindi inizi il tuo blog aziendale.

Presto vedrai aumentare il tuo traffico, ma le vendite sono ancora basse. Manca qualcosa.

Potrebbe essere perché non stai catturando l’indirizzo e-mail dei tuoi visitatori in modo da poterli contattare e commercializzare in futuro.

E se alla fine potessi trasformare una parte dei tuoi visitatori in clienti reali? L’email marketing può aiutarti in questo.

Potresti pensare che l’e-mail sia morta o addirittura vecchio stile, ma non lo è. Anche se le persone vengono inondate di e-mail ogni giorno e molte persone ne sono infastidite, l’email marketing è ancora considerato il miglior ritorno sugli investimenti, fino a un ROI del 4,300% .

È ancora il modo migliore per creare un pubblico reattivo di clienti o clienti.

Di seguito ti mostrerò come ottenere la configurazione ed eseguire la tua prima campagna di email marketing:

Capitolo 1 – Impostazione del sistema di email marketing

Con blog, content marketing, social media marketing e email marketing, come fai a sapere su cosa concentrarti?

Se vuoi un modo semplice per far crescere la tua attività, allora l’email marketing è il tuo biglietto.

Avere una mailing list ti consente di indirizzare la conversazione sulla tua attività a un livello più personale: la posta in arrivo del visitatore.

E esperti di marketing sanno che quando le persone si iscrivono al loro elenco, è il metodo migliore per spostarli da interessati a conversare definitivamente .

Ma c’è di più sul motivo per cui dovresti concentrarti sull’e-mail marketing oltre al semplice fatto che è relativamente semplice e altamente ottimizzato per le conversioni.

Alla gente piace ricevere e-mail

Mentre molte persone sono infastidite da una casella di posta piena di messaggi di marketing, la maggior parte delle persone – fino al 95% di esse – considera utili le e-mail dei marchi.

In genere, le persone si iscrivono a un elenco perché desiderano rimanere informati sulla tua attività. Indipendentemente dal fatto che tu abbia uno sconto stagionale per i tuoi prodotti o che tu stia organizzando un omaggio, gli abbonati vogliono rimanere aggiornati.

Altre persone si iscrivono a un elenco per imparare suggerimenti o hack da un’azienda. Ad esempio, l’imprenditrice di Internet e proprietaria del Traffic Generation Café , Anna Hoffman, invia regolarmente ai suoi abbonati suggerimenti sulla costruzione del traffico.

Anna Hoffman

È il modo migliore per costruire relazioni con il tuo acquirente

Le persone non acquistano da estranei. Siamo spesso scettici e abbiamo bisogno di prove prima di considerare l’acquisto. L’e-mail ti consente di riscaldare i tuoi lead e questo può aumentare le vendite del 20% rispetto al tentativo di vendere a lead freddi.

La posta elettronica ti offre la piattaforma per:

  • Il nutrimento conduce nel tempo
  • Connettiti con i potenziali clienti a un livello più personale
  • Mostra la tua competenza e credibilità fornendo valore con le tue newsletter

Un coinvolgimento maggiore significa conversioni più elevate. Quindi, quando ti prendi il tempo di personalizzare le tue e-mail e costruire una forte relazione con i tuoi iscritti, avrai maggiori possibilità di conversioni, dando una spinta ai tuoi profitti.

L’e-mail completa la tua strategia di marketing dei contenuti

Ogni azienda online dovrebbe avere un solido piano di marketing dei contenuti. Questo è in genere il primo passo nel processo di acquisizione del cliente.

I visitatori leggono o accedono ai tuoi contenuti e da lì scelgono di vedere cosa hai da offrire prima di decidere – o non decidere – di acquistare da te.

La posta elettronica si integra perfettamente con altre strategie di marketing. Puoi utilizzare la posta elettronica per informare i tuoi abbonati del tuo ultimo post sul blog, formazione sui webinar , omaggi o offerte promozionali.

Come puoi vedere, ci sono molti vantaggi nell’avere una strategia di email marketing. Ma, se non ne hai ancora uno, come inizi?

Scelta di un provider di posta elettronica

Una delle prime cose da considerare è quale provider di posta elettronica scegliere. Ogni fornitore offre funzionalità simili, ma non tutte saranno adattate alle tue esigenze specifiche.

Diamo un’occhiata alle più popolari piattaforme di email marketing.

ConvertKit

ConvertKit

ConvertKit è un nuovo fornitore di servizi di posta elettronica orientato verso blogger e imprenditori professionisti.

Semplificano la configurazione e la consegna di più magneti di piombo e aggiornamenti dei contenuti e facilitano l’inserimento di varie caselle di acquisizione e-mail sul tuo sito.

Una caratteristica in qualche modo unica per un fornitore di servizi di posta elettronica è che ConvertKit offre una selezione di modelli di pagine di destinazione tra cui scegliere, rendendola una soluzione rapida, semplice e all-in-one per l’acquisizione di lead.

Con l’interfaccia intuitiva di ConvertKit, qualcuno che non conosce l’email marketing potrebbe non trovarlo così difficile da usare come altri provider di posta elettronica.

Tuttavia, a causa della sua infanzia, gli utenti esperti avanzati possono trovare alcune aree di ConvertKit limitanti, rispetto a piattaforme più piene di funzionalità come ActiveCampaign o Drip.

Tuttavia, la società è molto sensibile al feedback degli utenti e la piattaforma è in continua evoluzione.

Prova ConvertKit gratuitamente

Nota: dai un’occhiata alla nostra recensione completa e al tutorial su ConvertKit per saperne di più.

ActiveCampaign

Campagna attiva

Per avere davvero un impatto con l’email marketing, ActiveCampaign può aiutarti a portare la tua azienda al livello successivo in termini di crescita degli abbonati con la sua funzionalità di automazione del marketing avanzata.

Può supportare imbuti estremamente approfonditi con le sue funzioni di automazione intelligenti. Esiste una semplice visualizzazione simile a un diagramma di flusso per aiutarti a strutturare le tue automazioni e la complessità delle canalizzazioni di marketing è limitata solo dalla tua immaginazione. È così potente.

ActiveCampaign ti consente di taggare i tuoi abbonati e anche di segmentarli in diversi elenchi e gruppi. A differenza di alcuni strumenti, paghi solo per ogni abbonato una volta, indipendentemente dal numero di tag o elenchi in cui si trovano. Tra le altre funzionalità, puoi dividere A / B test delle e-mail per ottimizzare le conversioni.

Tuttavia, se non conosci l’automazione dell’email marketing, ActiveCampaign ha così tante funzionalità che può essere un po ‘travolgente, rendendo la curva di apprendimento più ripida di alcuni altri fornitori di servizi di posta elettronica.

Detto questo, è qualcosa da considerare se si progetta la crescita di elenchi elevati e sono necessarie potenti funzionalità di automazione.

Prova ActiveCampaign gratuitamente

gocciolare

gocciolare

Il gocciolamento è considerato una versione leggera, ma comunque potente, dei fornitori di automazione dell’email marketing più pesanti e complessi.

Include uno dei migliori costruttori di flussi di lavoro visivi simili a diagrammi di flusso che consentono di creare complesse campagne di automazione del marketing.

È possibile utilizzare la logica “If, else” per dirottare gli abbonati in un’altra direzione quando intraprendono una determinata azione o terminare un mini-corso di posta elettronica. Ad esempio, è facile impostare un flusso di lavoro per spostare automaticamente un nuovo acquirente da un mini-corso di formazione di lead a un mini-corso di formazione di prodotto.

Il gocciolamento include anche potenti funzionalità di codifica e può rispondere a eventi come quando un abbonato fa clic su un collegamento, si iscrive a un webinar, si iscrive a una versione di prova e altro ancora.

Ha anche funzionalità di trasmissione e-mail che possono essere utilizzate per inviare una e-mail o newsletter mirate una tantum a un segmento – o al tuo intero elenco – di abbonati.

Troverai una varietà di moduli opt-in di acquisizione e-mail standard che possono essere facilmente personalizzati senza scrivere codice, ma uno piuttosto unico è il loro widget ispirato alla chat live. Puoi posizionarli su ogni pagina del tuo sito per aumentare le percentuali di iscrizione.

Il gocciolamento è costoso rispetto ad alcuni dei loro omologhi, ma è incredibilmente facile da usare, richiede poca formazione ed è dotato di potenti strumenti di automazione per alimentare le tue canalizzazioni.

Prova Drip Free

Scopri altri strumenti di email marketing nel confronto di Adam con i principali provider di email marketing .

Attirare le persone a iscriversi al tuo elenco

Con questo, la prossima cosa su cui concentrarsi è convincere le persone a scegliere la tua lista.

Una volta che arrivano sul tuo sito, come riesci a farli iscrivere alla tua mailing list?

Il primo è con un forte magnete al piombo e il secondo è sapere dove visualizzare il modulo di iscrizione.

Crea un forte magnete al piombo

Non molte persone si iscriveranno alla tua lista se tutto ciò che hai è un frastuono che dice di iscriverti !

Questo non parla al tuo acquirente e non attirerà i visitatori a voler investire nel tuo marchio, dal momento che non c’è nulla di valore da guadagnare iscrivendosi al tuo elenco.

Un modo migliore per convertire i visitatori in lead è fornire un incentivo o un’offerta al momento dell’iscrizione. Questo è indicato come un magnete al piombo.

Quando offri un incentivo prezioso, è più probabile che i visitatori si iscrivano. Ecco un esempio di un magnete al piombo di Melyssa Griffin :

Melyssa Griffin

Avere un forte magnete principale specifico e percepito come prezioso per il tuo pubblico può aumentare drasticamente il tuo tasso di abbonati. Melyssa non offre solo una biblioteca di risorse, ma ti dà anche accesso a un gruppo privato di Facebook per connetterti con altre persone affini.

Alcuni incentivi di alto valore da offrire includono:

  • Un corso elettronico gratuito
  • Accesso a una comunità privata
  • Un kit di strumenti digitali, plugin o temi
  • Una biblioteca di risorse, guide ed eBook
  • Webinar video

Nota: hai bisogno di aiuto per creare il magnete al piombo perfetto e impostare il lato tecnologico delle cose? Dai un’occhiata alla guida definitiva di Adam sui magneti in piombo .

Usa un aggiornamento del contenuto

Un aggiornamento del contenuto è simile a un magnete principale, tranne per il fatto che è altamente specifico per un determinato post e si trova all’interno del contenuto di quel post.

Quando un visitatore legge il tuo post e vede un’offerta relativa a ciò che sta leggendo, è molto più probabile che si iscriva al tuo elenco. Puoi utilizzare fino al 30% delle tariffe di opt-in quando utilizzi gli aggiornamenti dei contenuti.

Un aggiornamento del contenuto è simile al seguente:

Aggiornamento del contenuto

Funzionano così bene perché il lettore è già interessato all’argomento. Se stanno leggendo un post su 5 modi diversi per massimizzare la produttività e poi vedono un aggiornamento dei contenuti che offre un cheat sheet contenente altri 20 modi per aumentare la produttività, poiché sono già interessati, è più probabile che la persona si iscriva.

Nota: hai bisogno di ulteriore aiuto con gli aggiornamenti dei contenuti? Dai un’occhiata al mio post sull’uso degli aggiornamenti dei contenuti per far esplodere il tuo elenco o sul post di Colin sugli strumenti e i plug-in che puoi utilizzare per fornire aggiornamenti dei contenuti .

Dove posizionare il modulo di iscrizione

Hai il tuo incentivo. Ora devi inserire il modulo di iscrizione sul tuo sito.

Ma dove?

Secondo Social Trigger , i migliori luoghi ad alta conversione per aggiungere i tuoi moduli di iscrizione sono:

  • Sulla tua home page
  • Parte superiore della barra laterale
  • In fondo a un post sul blog
  • La tua pagina Informazioni
  • Come pop-up
  • Come intento di uscita

Non ci sono regole per quanti moduli di iscrizione puoi avere sul tuo sito. Pertanto, posizionare il modulo di iscrizione in queste aree, avere aggiornamenti dei contenuti nel tuo post e utilizzare popup e intenti di uscita avrà un impatto positivo sulla tua percentuale di abbonati.

Opt-in singolo o doppio?

Un’ultima cosa da tenere a mente quando si configura la tua mailing list è se si tratterà di opt-in singolo o doppio (chiamato anche opt-in confermato).

Vuoi che il tuo abbonato confermi o no?

Con un unico elenco di opt-in, tutto ciò che un abbonato fa è compilare il modulo di iscrizione e fare clic su Invia . Ricevono immediatamente il loro bonus e ora sono abbonati.

Con un doppio elenco di opt-in, un abbonato fa clic su Invia e quindi deve attendere un’e-mail di conferma. Una volta ricevuta quell’e-mail, fanno clic sul collegamento per confermare l’abbonamento, e di solito ricevono istruzioni su come ricevere il bonus.

Ad esempio, quando ti iscrivi a Blogging Wizard, devi confermare:

Conferma della procedura guidata di blog

Dopo aver fatto clic sul pulsante di conferma, ricevi le chicche.

Quindi, qual è la migliore?

È vero che il doppio opt-in riduce il tasso di conversione, fino a un tasso di conversione inferiore del 30% . Più ostacoli metti di fronte a un potenziale vantaggio, meno è probabile che lo seguano.

Tuttavia, un doppio elenco di opt-in è più coinvolto. In genere ha un CTR e un tasso di apertura più elevati e può avere la metà del numero di cancellazioni di un singolo elenco di opt-in.

Quindi, l’invio dell’e-mail di conferma aiuta ad aumentare la qualità, il che significa una maggiore possibilità di generare vendite nel tempo.

Le opinioni sull’opt-in singolo o doppio variano, ma in molti casi, un singolo elenco di opt-in ha davvero il vantaggio di un tasso di conversione più elevato delle persone che optano per l’elenco. Ecco un grafico di Get Response che mostra come il doppio opt-in sia un chiaro vincitore secondo loro.

Singolo doppio clic

Nota: nel 2018 è entrata in vigore una nuova legge nota come GDPR in Europa che riguarda chiunque venda ai cittadini dell’UE. L’obiettivo è garantire ai clienti un maggiore controllo sui propri dati personali. Non siamo sicuri al 100% dell’impatto che ciò avrà sull’e-mail marketing, ma sembra che il doppio opt-in sarà utile. Se non hai ancora studiato questo, vale la pena farlo.

Sommario

Per qualsiasi azienda online, avere un elenco è parte integrante del loro successo complessivo. Costruendo un seguito fedele e impegnato, puoi essere sicuro di avere conversioni elevate e ripetere affari.

Anche l’avvio di un elenco e-mail non è difficile. Trovando il giusto provider di posta elettronica e creando un forte magnete principale, l’unica cosa rimasta è l’ottimizzazione del tuo sito per le iscrizioni e la decisione se desideri un opt-in singolo o doppio.

Una volta che hai il modulo di iscrizione sul tuo sito, il prossimo ostacolo è l’e-mail effettiva. Quali tipi di email invii? Che ne dici? Nel secondo capitolo, discuteremo come creare una campagna di posta elettronica efficace.

Capitolo 2 – Fornitura della prima campagna di email marketing

Nel capitolo 1 di questa  Guida per principianti all’email marketing , abbiamo spiegato come impostare la tua campagna e-mail. Dalla scelta del miglior provider di posta elettronica alla creazione di un irresistibile magnete principale per decidere se avere un opt-in singolo o doppio, come proprietario di una piccola impresa, questo è solo l’inizio.

Ora entra in gioco la parte difficile. Come si scrive una campagna di posta elettronica efficace? Dovrebbe essere automatizzato? E probabilmente la parte più importante: come si genera un tasso di apertura elevato o CTR?

Sì, l’ email marketing richiede una seria attenzione. Per l’ 89% degli esperti di marketing l’ e-mail è la fonte principale per la generazione di lead . Ciò che è ancora più sorprendente è che fino al 61% dei consumatori riceve e-mail promozionali settimanali e il 28% desidera di più.

L’email non è morta. In effetti, è un canale di marketing altamente efficace che dovresti adottare per la tua strategia di marketing.

In questa parte, esamineremo come creare e progettare una campagna e-mail che i tuoi abbonati apprezzeranno e agiranno, e discuteremo anche dei modi per aumentare il tuo tasso di apertura e CTR.

Come creare un’ottima campagna di posta elettronica

Hai abbonati. Ora è il momento di creare un’e-mail che le persone vogliono aprire, leggere e fare clic sul tuo sito web.

E tutto inizia con l’oggetto .

Scrivere righe dell’oggetto dell’e-mail efficaci

La prima cosa che il tuo abbonato di posta elettronica vede nella sua casella di posta è l’oggetto della tua posta elettronica. Questo è il punto in cui decidono se aprire la tua e-mail o inviarla nel cestino e andare avanti.

Esistono diversi modi per creare righe dell’oggetto di posta elettronica degne di nota. Diamo un’occhiata a tre modi.

1. Sono altamente personalizzati

Mentre fino al 94% delle aziende afferma che la personalizzazione è vitale per il loro successo complessivo, solo il 5% sta effettivamente incorporando qualsiasi personalizzazione nelle proprie e-mail.

Un modo semplice per aggiungere un tocco personale alla tua e-mail è con l’oggetto. La maggior parte dei provider di posta elettronica consente di inserire il nome di un abbonato nella riga dell’oggetto utilizzando i tag di personalizzazione.

Ad esempio, in Mailerlite, usi un tag di unione nella riga dell’oggetto o nel corpo del messaggio per personalizzarlo.

Tag di unione Mailerlite

Questo rende il tuo messaggio altamente personalizzato e personale. La cosa fantastica è che, secondo Aberdeen , farlo può migliorare le percentuali di clic del 14% e le conversioni del 10%.

Questo è qualcosa che Neil Patel fa spesso con il suo elenco di oltre 100.000 abbonati:

Neil Patel

2. Renderlo breve e chiaro

C’è una tendenza crescente degli abbonati che utilizzano dispositivi mobili per aprire e leggere e-mail. Circa il 53% degli abbonati sceglie di utilizzare i propri smartphone o tablet per leggere le e-mail anziché utilizzare un desktop o un laptop.

Questa tendenza non si interrompe, quindi per tenere conto di questa crescente popolazione di utenti di dispositivi mobili, assicurati che le righe dell’oggetto dell’e-mail siano di almeno 50 caratteri. Questa è la quantità di testo che puoi vedere su uno schermo medio da 4 pollici per smartphone.

Posta in arrivo

Per tassi di apertura ancora migliori – fino al 58% migliori – prova a creare righe dell’oggetto e-mail con 10 o meno caratteri.

Quando decidi cosa dire nella riga dell’oggetto e-mail, assicurati che legga chiaramente e non sia ambiguo. Dire “È finalmente arrivato” è vago e poco chiaro. Prova a dire qualcosa di diretto e attuabile come “10 nuovi caratteri per il tuo sito Web”.

Assicurati anche di evitare alcune parole che possono far scattare i filtri antispam e che la tua e-mail non vede mai la luce del giorno. Questi includono:

  • Gratuito
  • Fare soldi
  • autorizzazione
  • Urgente
  • Reddito
  • denaro contante
  • Richiesta
  • Aumenta il tuo

3. Creare un senso di urgenza

Anche se non puoi farlo con ogni campagna che invii, con le tue offerte sensibili al tempo o le campagne di iscrizione, puoi aumentare il tuo tasso di apertura inserendo un senso di urgenza nella riga dell’oggetto dell’e-mail.

Melyssa Griffin lo fa per gli abbonati che non hanno aderito alle sue lezioni di webinar.

Urgenza collettiva del nettare di melissa

L’utilizzo di questi tre semplici suggerimenti per le righe dell’oggetto dell’e-mail può aiutarti a raggiungere tassi di apertura elevati e la creazione di fan fedeli.

Racconta una storia nelle tue campagne

Abbiamo toccato la personalizzazione durante l’utilizzo delle righe dell’oggetto dell’email. Successivamente, vuoi essere personale nelle tue campagne.

La maggior parte delle persone che si iscrivono al tuo elenco vogliono saperne di più su di te e sul tuo marchio. Inviarli passo dopo passo non aiuterà con la conservazione e potrebbe solo infastidire i tuoi abbonati.

Dal momento che le persone sono curiose per natura, raccontare una storia personale su come hai iniziato o dietro le quinte della tua attività ti aiuterà a stabilire una connessione con la tua lista e a fidelizzare i tuoi abbonati.

Essere personali aiuta anche ad aumentare le percentuali di clic se gli abbonati si aspettano un livello di personalizzazione ogni volta che vedono la tua e-mail nella loro posta in arrivo. E nel tempo questo crea fiducia.

I tuoi abbonati sapranno che non stai solo inviando e-mail di marketing, ma che stai aprendo la tua attività e condividendo informazioni personali.

Ad esempio, Mariah Coz di Femtrepreneur è spesso personale nelle sue e-mail. Lei fa di tutto per raccontare storie e connettersi con le migliaia di abbonati che ha.

Mariah Personal

Lo fa come un modo per umanizzare se stessa e renderla molto più simile ai suoi abbonati.

Se pensi ancora che lo storytelling non sia una strategia efficace, The Daily Egg ha intervistato il marketer e coach di Internet Terry Dean dopo aver realizzato $ 96,250 in vendite da una email.

La sua ragione per il successo della campagna e-mail? Narrativa.

“[P] i relatori professionali sanno che il loro pubblico potrebbe dimenticare ogni singolo punto che condividono entro 10 minuti dalla fine della loro presentazione, ma ricordano le storie.”

Se riesci a collegare una sensazione o un’emozione al tuo prodotto con una storia, avrai maggiori possibilità di conversioni rispetto a qualsiasi altra strategia di marketing.

È formattato per una facile lettura

Poiché il tuo obiettivo è far sì che le persone facciano clic sull’oggetto della tua e-mail e leggano effettivamente la tua e-mail, la cosa migliore che puoi fare è renderli facili da leggere.

Le e-mail con grandi blocchi di testo o caratteri piccoli rendono difficile per l’utente abbonarsi e leggerlo.

Email difficile da leggere

Questo rende difficile per il tuo abbonato leggere la tua e-mail e ricavarne qualsiasi cosa.

Ma se includi molto spazio bianco creando frasi più brevi e ingrandendo il carattere, avrai maggiori possibilità che le persone leggano ciò che hai da dire.

John Lee Dumas di Entrepreneurs on Fire invia e-mail senza marchio, di facile lettura e altamente coinvolgenti.

Email di Fire Nation di facile lettura

Alcuni altri modi per rendere le tue campagne facili da leggere sono:

  • Parole o frasi in grassetto o in corsivo
  • Usa elenchi puntati o numerati
  • Alcuni studi dimostrano che per la lettura più semplice , utilizzare una dimensione di 16 punti.

Ora che abbiamo trattato le basi di come scrivere una campagna e-mail, vediamo perché la creazione di una serie di e-mail automatizzata è una buona opzione per la tua attività.

I vantaggi della creazione di un risponditore automatico via e-mail

Sei occupato.

Hai incontri a cui partecipare, content marketing su cui concentrarti e canalizzazioni di vendita da creare.

Come piccolo imprenditore, non vuoi essere impantanato dal dover inviare e-mail a mano. Perché non automatizzare l’email marketing ?

Aiuta i tuoi abbonati a conoscere la tua attività nel tempo

L’invio di una campagna di gocciolamento via e-mail lo rende così i tuoi abbonati non dimenticano di te, mentre allo stesso tempo permettono loro di conoscerti e cos’altro hai da offrire.

John Lee Dumas di Entrepreneurs on Fire fa un ottimo lavoro nell’inviare una serie di benvenuto, dando ai suoi nuovi abbonati suggerimenti e strategie per aiutarli nel loro business online.

È un’ottima opportunità per promuovere i tuoi prodotti

In una serie automatizzata, i contenuti sono sempreverdi e ciò che scrivi oggi può essere applicato ai tuoi abbonati mesi dopo.

Se hai un prodotto, puoi creare un’e-mail che menziona il tuo prodotto e tutte le offerte in corso. Poiché i nuovi abbonati potrebbero non essere a conoscenza di prodotti meno recenti o non hanno familiarità con te o la tua attività, puoi creare una campagna che evidenzi ciò che hai da offrire.

Ad esempio, Melyssa Griffin ha organizzato un corso Pinterest e ha creato un’e-mail in cui parlava della modifica dell’algoritmo di Pinterest a febbraio 2016. È stata in grado di legare questo recente evento al suo corso.

Promuovi la posta elettronica del prodotto

 È ideale per impostare un imbuto per la tua azienda

Molti blogger e imprenditori stanno approfittando dell’utilizzo di eCourses per il loro magnete principale.

Ad esempio, la designer di siti Web Nesha Woolery ha un corso gratuito di scoperta del marchio di sei giorni che utilizza per attirare contatti di qualità per la sua attività.

New Ecourse

Inizi il suo corso inserendo il tuo indirizzo e-mail e durante il corso di sei giorni organizza i suoi servizi.

Se vuoi educare i tuoi abbonati, far loro conoscere meglio te e la tua attività, o creare una campagna antigoccia per conversioni più elevate, avere una serie di e-mail rilasciate a tempo e automatizzate ti aiuterà a farlo.

Sommario

Con la tua attività online, è fondamentale attrarre e conservare i contatti. L’email marketing è il tuo biglietto per i nuovi clienti e per creare un seguito fedele.

Sapere come scrivere linee tematiche ed e-mail efficaci è ciò che ti aiuterà ad aumentare la percentuale di apertura e la percentuale di clic, che è in definitiva ciò che qualsiasi azienda desidera: un elenco attivo.

Conclusione

Eccellente! Ce l’hai fatta.

Ora sai come configurare il tuo sistema di email marketing e come pubblicare la tua prima campagna di email marketing.

Ora è il momento di mettere in pratica ciò che hai imparato sopra in modo da poter far crescere la tua lista e-mail e ottenere più clienti.

Per questo post, ci siamo concentrati sulla creazione di un sistema di posta elettronica incentrato sulle e-mail in stile broadcast, altrimenti note come e-mail di marketing.

Ma questo non è l’unico tipo di email.

Ci sono anche e-mail transazionali che non saranno importanti per la maggior parte dei blogger, ma se vendi prodotti o gestisci un sito di e-commerce, vale la pena saperne di più. Dai un’occhiata alla guida di David Hartshorne su FunnelOverload.com per scoprire la differenza tra e-mail di marketing ed e-mail transazionali .

Lascia il tuo prezioso commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

[email protected]

Close