Quando hai bisogno di aiuto per scegliere un nuovo libro, gadget, parrucchiere o persino un dottore , cosa fai?

Passa alle recensioni online, ovviamente! Quasi tutti i rivenditori online, da Amazon alle singole e-boutique al dettaglio , offrono ai clienti un modo per recensire i loro prodotti e servizi. E noi, come consumatori, esaminiamo queste recensioni per garantire che stiamo facendo la scelta perfetta.

Quindi non dovrebbe sorprendere il fatto che ci siano siti di recensioni aziendali, come Glassdoor.com e Jobitorial.com , che offrono un’esperienza di vetrine per il moderno cercatore di lavoro. Puoi vedere recensioni e informazioni (come gli stipendi medi) di dipendenti attuali ed ex dipendenti, tutte progettate per aiutarti a valutare l’esperienza complessiva dell’azienda.

Ma come si inseriscono questi siti nella tua ricerca di lavoro? Dovresti prenderli come verità assoluta o con le pinze? Prima di andare nella tana del coniglio delle recensioni online, ecco alcune linee guida per incorporarle efficacemente nella tua ricerca di lavoro e nelle tue decisioni finali sull’occupazione.

 

 

Non sbirciare ancora

 

Quando stai cercando un lavoro, sei tentato di guardare subito le recensioni online, o addirittura usarle come un modo per trovare i posti migliori dove lavorare. E sì, mentre le recensioni positive possono incoraggiarti a guardare più da vicino un’azienda, quelle negative possono seriamente ostacolare la tua motivazione a presentare una domanda, anche se altrimenti saresti molto interessato al lavoro (e anche se dette recensioni risultassero disattivate il segno).

Per evitare questo pregiudizio, evita di leggere le recensioni finché non riesci a ottenere un’intervista. Dai un’occhiata ai siti Web delle aziende, alle descrizioni dei lavori, alle piattaforme di social media e alla ricerca attuale basata sulle notizie . (Hanno appena rilasciato una nuova app? Fai un’apparizione su The Today Show ?) Dovresti essere entusiasta di ciò che l’azienda fa al suo interno, non solo quanto è bello il suo ufficio o quanto (o poco) vengono pagati i suoi dipendenti.

Quindi, una volta che il curriculum e la lettera di presentazione sono stati inviati e hai (si spera!) prenotato un colloquio, sfoglia.

 

Mantieni la prospettiva

 

In media, un cliente felice racconterà a tre persone la sua grande esperienza , mentre uno infelice lo racconterà più di tre volte.

OK, quindi non stai cercando recensioni di prodotti o consigli sui ristoranti, ma la stessa logica può essere applicata qui. Tieni presente che è più probabile che un dipendente (o un ex dipendente) insoddisfatto cerchi attivamente un posto dove sfogare le sue frustrazioni riguardo alla sua azienda rispetto a un dipendente felice che cerca di cantare le sue lodi e, per questo motivo, molti siti di recensioni online distorcono negativamente.

Ora, non sto dicendo di screditare tutte le recensioni; infatti, una serie di recensioni negative che richiamano gli stessi temi generali può certamente essere il riflesso di un’azienda indesiderabile. Ma renditi conto che ogni azienda ha alcuni dipendenti insoddisfatti, anche posti di lavoro costantemente migliori, come Google, quindi considera tutto ciò che stai leggendo con occhio critico.

Inoltre, mettiti nella posizione dell’azienda. Le recensioni lamentano licenziamenti , tagli al PTO o recenti cambiamenti nella gestione? Da un lato, questo potrebbe essere un campanello d’allarme per indicare la spirale discendente di un’azienda. Ma se indaghi ulteriormente, potresti scoprire che l’azienda si sta ristrutturando o è stata acquisita di recente e questi cambiamenti potrebbero essere una parte normale e salutare del rilancio di un’azienda un tempo in difficoltà o del ripristino del suo corso.

Oppure, scavando più a fondo, potresti scoprire che le lamentele dei dipendenti sui “tagli alle ferie” sono dovute al passaggio a tre settimane della precedente politica di “vacanze illimitate”, che non è quasi la stessa cosa dell’azienda che lesina nei giorni di vacanza. Non limitarti a prendere ciò che leggi alla lettera: se sei preoccupato per qualcosa, fai ulteriori ricerche per ottenere i fatti.

 

Chiedi direttamente, ma con tatto

 

OK, quindi hai setacciato tutte le 74 recensioni sulla tua azienda preferita e hai notato alcuni problemi chiave che si presentano ancora e ancora. Ora cosa?

La cosa migliore da fare con queste informazioni è individuare le cose che vuoi affrontare durante il processo di intervista, osservando cosa sta succedendo intorno a te o chiedendo direttamente al tuo intervistatore.

Innanzitutto, determina le cose a cui potresti essere in grado di ottenere una risposta semplice e concreta. Ad esempio, se una recensione affermasse: “Qui tutti lavorano fino all’osso “, potresti facilmente porre una domanda sulla durata di una tipica giornata lavorativa. D’altra parte, se una recensione che insisteva: “Tutti i miei manager hanno terribili capacità di leadership”, è certamente un po’ più complicato, sfortunatamente, non esiste un modo veramente obiettivo per verificare queste informazioni e dovrai tenere d’occhio per altri segni che ti aiuteranno a discernere se dovresti preoccuparti o meno.

Ora, quando chiedi informazioni, assicurati che il tuo tono sia puramente inquisitorio e mai accusatorio. Anche se leggi della struttura di gestione piatta di un’azienda e delle promozioni poco frequenti , non si tradurrà bene se colpisci il tuo intervistatore con “Quindi, sarei davvero nella stessa posizione per almeno cinque anni?” Invece, mantieni un semplice: “Puoi dirmi il percorso per passare a una posizione dirigenziale e il tipico lasso di tempo per questo?” Il responsabile delle assunzioni può facilmente fornire una risposta concreta a questo, senza sentirsi attaccato.

 

Pesa il suo valore

 

OK, tutto è detto e fatto e il tuo intervistatore ha verificato ciò che tutte le recensioni menzionavano: lunghe ore e niente straordinari. Ma, dopo pochi anni, sarai in un’ottima posizione per ottenere il lavoro dei tuoi sogni. Le lunghe ore potrebbero valerne la pena? O forse sei nello scenario opposto, mentre tutte le recensioni dicono che la cultura aziendale compensa la mancanza di promozioni, sei stato deciso a scalare rapidamente la scala e la situazione che hai scoperto ti ha dato pausa.

Ricorda che i problemi che sono degni di lamentela (o degni di lode) per un dipendente potrebbero non interessarti allo stesso modo. Invece di raggruppare le recensioni che leggi in “buone” e “cattive”, valuta i problemi individualmente e decidi cosa significano per te.

Inoltre, mentre è facile farsi prendere dalle recensioni online, la tua opinione generale sull’azienda dovrebbe provenire da una gamma molto più ampia di fonti. Per prima cosa, vai offline e vedi se riesci a ottenere più informazioni personali da un dipendente attuale o precedente. E al di là della ricerca, le cose che osservi all’interno dell’azienda (i dipendenti stanno sorridendo? Tutti si nascondono nel loro cubicolo?), La tua interazione con il responsabile delle assunzioni e il tuo entusiasmo per lo scopo principale dell’azienda dovrebbero influenzare la tua decisione finale. Non aver paura di fidarti del tuo istinto (ben informato). Di solito è giusto!

 

Foto di una donna che guarda le recensioni per gentile concessione di Shutterstock .