“Dove sono i miei soldi?”: Come vengono pagati i Publisher?


Forse questa è la domanda più popolare da parte degli editori (subito dopo “Come iniziare” e “Dove dovrei indirizzare il mio traffico”). Viene chiesto nei ticket e personalmente ai manager, discusso sui canali di Telegram, sui forum, sui social network — e non sarebbe onesto se dicessimo: “Non abbiamo visto nulla”. Non preoccuparti, ti vediamo e ti ascoltiamo e stiamo facendo del nostro meglio per risolvere quei problemi particolari che causano così tanti problemi, il prima possibile. Ora è il momento di chiarire tutto e ricordarvi ancora una volta come vengono pagate le commissioni agli editori e cosa li aspetta l’anno prossimo.


Cosa imparerai in questo articolo:

  • Processo di pagamento delle commissioni
  • Cosa influenza la durata del pagamento delle commissioni e cosa dovrebbero aspettarsi gli editori nel 2020
  • Esperienza globale: come accade in altre reti di affiliazione
  • Come può un editore scegliere l’inserzionista “giusto” e rendere stabile il flusso di cassa?

E partiamo dall’inizio: come si fa adesso.


Processo di pagamento delle commissioni


Facciamo un po’ di chiarezza e controlliamo come appare il processo per ottenere una commissione dall’interno:

1) Un publisher esegue un’azione target (vendita, domanda, lead) e viene visualizzata nei rapporti sia dell’inserzionista che della rete di affiliazione.

2) L’inserzionista effettua la verifica, il che significa che l’azienda deve confermare o rifiutare gli ordini. Esistono due tipi di verifica: manuale e automatica .

  • Se un inserzionista esegue la verifica manuale , l’azienda controlla lo stato dell’ordine e lo conferma o rifiuta. Di solito succede una volta ogni tanto (per esempio, una volta al mese). Fino a questo punto, tutte le azioni rimangono nello stato “In attesa”.

  • Se l’ autoverifica è impostata con un inserzionista, gli editori vedranno molto più velocemente il numero di nuovi ordini confermati (effettuati dagli utenti che hanno proceduto tramite link di affiliazione) nella scheda Report dell’account personale e ovviamente l’importo della commissione che guadagnato. Una volta in un breve periodo di tempo (ad esempio un giorno), gli stati dell’ordine vengono aggiornati e nuovi dati vengono caricati nel sistema. Esempio: un ordine viene effettuato lunedì, consegnato mercoledì e giovedì (durante l’autoverifica) vengono caricati gli stati delle ultime 24 ore, quindi ora viene visualizzato come “Confermato”.

Fino a quando l’inserzionista non avrà terminato la verifica, le commissioni per gli ordini non confermati verranno mantenute nello stato “In sospeso”.

3) Una volta terminata la verifica, e se l’inserzionista conferma gli ordini, ci possono essere due opzioni:

  • Se ci sono fondi sull’account dell’inserzionista , la commissione viene trasferita sull’account dell’editore quasi immediatamente dopo la verifica e lo stato di “Saldo sarà cambiato in “Confermato”.
  • Se non ci sono  abbastanza soldi sul conto dell’inserzionista, l’importo del pagamento passa prima allo stato “Ritardato” fino a quando l’inserzionista non paga il debito.

Il vantaggio della  verifica manuale è che l’inserzionista vede immediatamente l’intero importo che l’azienda deve agli editori entro la fine del mese e lo paga tutto in una volta, quindi passano letteralmente pochi giorni tra la conferma dell’ordine e il pagamento. Lo svantaggio è che fino a quando la verifica non sarà completata, gli editori non saranno in grado di vedere l’efficacia del loro spazio pubblicitario (e questo è molto importante per testare nuovi canali e materiali pubblicitari).

I vantaggi della  verifica automatica sono che gli editori possono vedere le prestazioni del loro spazio pubblicitario e dei materiali pubblicitari senza attendere la verifica alla fine del mese: gli stati degli ordini vengono caricati automaticamente nel sistema non appena vengono confermati. Lo svantaggio è che l’inserzionista reintegra ancora il saldo una volta in un periodo, quindi può passare molto tempo dal momento in cui l’ordine viene confermato fino al momento in cui i fondi vengono trasferiti all’account dell’editore.

Ecco perché gli editori hanno una domanda legittima: “Tutte le vendite sono già state confermate, perché ci vuole così tanto tempo per pagare?!” Di solito lo paralizziamo con una controdomanda: “Cosa pensi sia meglio per te: indirizzare il tuo traffico e comprenderne l’efficienza in pochi giorni, oppure indirizzare il tuo traffico e attendere fino alla fine del mese per comprenderne l’efficienza ? “

Più della metà degli inserzionisti (quelli che generano la maggior parte del fatturato e del reddito degli editori) lavora con la verifica automatica: questo consente agli editori di controllare quasi immediatamente la qualità del loro lavoro, senza aspettare che l’inserzionista aggiorni i dati una volta al mese. Questo allunga il periodo tra la conferma dei fondi e il loro pagamento, ma velocizza il processo di test delle campagne pubblicitarie (che è estremamente importante, soprattutto per i media buyer).


Cosa influenza la durata del pagamento?


Più spesso l’inserzionista rifornisce il saldo, più velocemente le commissioni vengono trasferite sui conti degli editori. Non tutti gli inserzionisti hanno la possibilità di farlo tutti i giorni, e i motivi del ritardo possono essere molteplici: ad esempio, l’inserzionista non ha ancora ricevuto i soldi dai clienti, gli ordini tendono ad essere riscattati solo parzialmente e molti altri (abbiamo scritto sui termini di sospensione precedenti).

Naturalmente, la rete di affiliazione è interessata a garantire che gli editori ricevano i loro premi in tempo. La logica è semplice: più spesso gli editori ricevono pagamenti, più investono in ulteriori promozioni e questo aiuta tutti i partecipanti a guadagnare di più nel processo. Pertanto, esiste un piano di pagamento rateale per alcuni inserzionisti nella rete Admitad – un periodo in cui la rete di affiliazione può pagare commissioni agli editori con i propri fondi, e nel corso degli anni questo periodo ha raggiunto i 2-3 mesi (questo è quanto tempo alcuni inserzionisti a volte ritardare i loro pagamenti). Questa non è una pratica tipica per le reti di affiliazione globali  : solo poche di esse lo fanno e solo nella CSI.

Certo, questo è un bene per gli editori, ma un male per la rete, ed ecco perché . In primo luogo, la rete di affiliazione non ha una licenza bancaria per concedere prestiti e la rata senza interessi è molto costosa nel mondo moderno. E in secondo luogo, siamo onesti: fornire un limite di credito non è la missione di una rete di affiliazione, perché il prodotto principale dell’azienda è il monitoraggio della qualità, il lavoro con i database di editori e inserzionisti e lo sviluppo di strumenti per semplificare il lavoro nel marketing di affiliazione.

Sì, questa è un’aggiunta molto piacevole al servizio principale, ma i processi principali dell’azienda non dovrebbero dipendere da esso. Poiché la commissione della rete di affiliazione è inferiore al reddito degli editori, il fatturato della rete di affiliazione diminuisce. Ecco perché: così facendo, la rete Admitad si trasforma in un editore che investe tutti i soldi guadagnati nell’ulteriore promozione dei programmi. Questo rallenta lo sviluppo e la crescita della rete di affiliazione (poiché le stesse risorse potrebbero essere utilizzate per sviluppare nuovi fantastici prodotti).

Nel 2020 Admitad smetterà di fornire il pagamento della rata e pagherà le commissioni solo dopo che gli inserzionisti hanno riempito il loro account nel sistema . Non si fermerà del tutto: gli inserzionisti che negli anni di collaborazione con la rete Admitad si sono guadagnati la fiducia dell’azienda (e per loro i ritardi sono rare eccezioni) potranno utilizzare il sistema di pagamento rateale, ma meno spesso e in minor tempo importo rispetto a prima. Di conseguenza, gli editori sperimenteranno probabilmente un ritardo maggiore nei pagamenti per alcuni programmi, ma questo dovrebbe essere un effetto a breve termine: a lungo termine, il passaggio a questo sistema di pagamento aggiornato dovrebbe rendere stabile il flusso dei pagamenti.


Esperienza globale


E quali sono le pratiche di pagamento nelle reti di affiliazione al di fuori della CSI? Tutto qui è più veloce e più lento allo stesso tempo.

Da un lato, i tempi di “attesa” e di pagamento sono approssimativamente uguali, i ritardi sono insignificanti, nella maggior parte dei casi solo un paio di giorni . Non esiste affatto il concetto di “fondi ritardati” – c’è solo un tempo di attesa. Ma non esiste nemmeno il concetto di “pagamento rateale per gli inserzionisti”: tutte le fatture devono essere pagate in un determinato periodo, secondo l’accordo precedente, e solo da questo denaro gli editori riceveranno le loro entrate. Se un inserzionista si rifiuta di pagare, l’azienda viene bandita dalla rete.

La legge nei paesi europei è più severa per i non paganti: se l’inserzionista non rispetta le condizioni specificate nell’accordo e non adempie agli obblighi nei confronti della rete e degli editori, l’azienda dovrà affrontare gravi sanzioni. Inoltre, i rischi per la reputazione dell’inserzionista svolgono un ruolo importante, poiché un inserzionista non desidera avere problemi se l’azienda non paga gli editori in tempo.

D’altra parte, non ci sono praticamente pagamenti espressi disponibili in Europa  , quelli sono disponibili solo in un paio di reti di affiliazione (e Admitad è una di queste). In altri casi, l’editore è in grado di prelevare i soldi guadagnati una o due volte al mese (in un giorno specifico). Di conseguenza, la loro strategia di promozione è leggermente diversa: devono fare i conti con il lasso di tempo e anche il possibile divario di cassa , quindi devono pianificare e distribuire il loro budget in anticipo (per più di un mese) per evitare la situazione in cui non ci sono soldi lasciato per la promozione e la vita durante la stagione calda. E per noi della CSI, questa pianificazione a lungo termine sembra una cosa molto nuova e sorprendente, proprio come il sistema di pagamento espresso per gli editori europei.

In ciascuno di questi approcci ci sono pro e contro per tutti i partecipanti: editori, inserzionisti, reti di affiliazione. È impossibile dire con certezza che un sistema è buono e il secondo è cattivo: sono diversi.


Come può un editore scegliere l’inserzionista “giusto”
e rendere stabile il flusso di cassa


Naturalmente, non stiamo parlando di tutti gli inserzionisti: se tutti ritardassero completamente i pagamenti, né Admitad né gli editori esisterebbero. Si tratta solo di debitori, che hanno ricevuto molti ordini a causa del traffico dell’editore, ma non tutte le aziende possono gestirlo in tempo.

Naturalmente, la maggior parte del processo di chiusura del debito dipende dal lavoro dei gestori di una rete di affiliazione, perché la rete non trarrà profitto a meno che l’editore non lo ottenga – questo è previsto dal sistema e Admitad non guadagnerà un centesimo dall’ordine confermato se l’editore non guadagna la sua commissione. Lavoriamo sistematicamente (ogni giorno) per chiudere tutti i debiti degli inserzionisti , iniziando con lo sviluppo di un piano di pagamento insieme ai rappresentanti degli inserzionisti e finendo con le azioni legali (che possono richiedere tempo ma ci portano a un recupero del debito).

Ma gli editori hanno anche l’opportunità di influenzare indirettamente la durata della ricezione del denaro. Ecco alcuni suggerimenti che saranno rilevanti l’anno prossimo, quando entreranno in vigore le nuove regole di pagamento per gli inserzionisti:

  • Una sezione aggiornata “Programmi” consentirà agli editori di lasciare un feedback a un programma, se hanno un’esperienza negativa o positiva di lavorare con esso. Ovviamente ogni imbroglio sarà escluso: le recensioni verranno controllate tenendo conto delle statistiche dell’editore nel sistema Admitad e nel sistema ticket in modo che la recensione sia reale. E le recensioni reali saranno una grande opportunità per vedere quali impressioni hanno gli editori mentre lavorano con il programma e decidere se sei pronto a lavorarci o meno.
  • Un’altra nuova funzionalità del catalogo del programma: una valutazione trasparente . La valutazione si baserà su diversi parametri, inclusi i termini di pagamento. Ora l’editore sarà in grado di vedere i veri motivi per cui il programma si trova nel catalogo sopra o sotto i suoi concorrenti. Di conseguenza, sarà possibile controllare le valutazioni di altri editori quando si sceglie un programma con cui lavorare. Gli inserzionisti, a loro volta, avranno la motivazione per migliorare le loro prestazioni, il che li aiuterà a salire più in alto nella classifica e ad attirare più editori.
  • Diversificazione del patrimonio . Per avere costantemente un flusso di fondi in entrata, gli editori dovrebbero diversificare l’insieme dei programmi con cui lavorano e distribuire tra loro gli sforzi ei budget per la promozione. In ciascuna delle categorie ci sono programmi di affiliazione competitivi che forniscono beni e tariffe simili, ma pagano in tempi diversi (alcuni più veloci, altri più lunghi). Non ci stanchiamo mai di ripetere: prova più programmi, crea la tua lista dei migliori programmi
  • Non abbiate paura dei pagamenti “Ritardati” . Un’osservazione interessante: se un programma ha fondi nello stato “Ritardato”, in molti casi significa che sta crescendo troppo velocemente (anche attraverso il lavoro attivo con gli editori). Questo è tipico dei nuovi grandi inserzionisti che sono entrati nel mercato solo un anno o due fa. Se stai lavorando con un programma del genere, non affrettarti a disconnetterti da esso: non è ancora riuscito a stabilizzare i flussi di cassa, ma mostra una buona domanda da parte degli editori, quindi un po’ di traffico dovrebbe essere lasciato lì. Sì, il denaro verrà prelevato più lentamente, ma alla fine i volumi dovrebbero piacerti.
  • Pianificazione . Le reti di affiliazione rendono più rigorose le condizioni di lavoro con gli inserzionisti, ma anche gli editori non dovrebbero rilassarsi: se non hai padroneggiato la pianificazione a lungo termine, è il momento giusto per farlo. Prima o poi, il sistema si stabilizzerà e diventerà più facile prevedere i tempi di pagamento, il flusso di cassa sarà coerente, ma mentre il sistema è ancora in fase di transizione, dovresti risparmiare una parte del budget per spese impreviste. Abbiamo già vissuto l’alta stagione, quindi non dovresti aver paura dei picchi fatali.

Il nuovo schema di pagamento non è così terribile come alcuni editori e teorici della cospirazione lo immaginano nelle loro fantasie. Come qualsiasi altro sistema, ha bisogno di tempo per diventare stabile, specialmente dopo le vendite dell’11.11, del Black Friday e di Capodanno, perché non tutte le merci sono state consegnate e pagate, il fatturato di tutti i partecipanti alla catena di marketing di affiliazione è esagerato, ed è impossibile trasferire semplicemente i budget.

E un’altra cosa…

Inoltre, per gli editori che hanno bisogno di ricevere i loro soldi il più rapidamente possibile, c’è lo strumento Admitad Instant Pay. Ti consente di prelevare fondi confermati entro 24 ore, anche prima che l’inserzionista paghi il conto.

Questa è una funzione molto utile, ad esempio, per gli affiliati che investono nell’acquisto di traffico, al fine di ottenere più traffico e profitti. Il flusso di cassa qui funziona secondo il principio “investi più velocemente – guadagna più velocemente”.

Un rapido prelievo di denaro ti consente di migliorare rapidamente siti e modelli di business, banner e landing page e assumere nuovi dipendenti. In generale, questa è un’opzione utile per i publisher con qualsiasi modello di business o sorgente di traffico.


Pertanto, dovresti pianificare in anticipo e selezionare i migliori programmi. Segui le notizie e gli aggiornamenti dell’azienda, comunica con altri editori, fai domande al tuo editore manager o usa i ticket e ti preghiamo di darci il tuo feedback, perché grazie ad esso tutti i problemi e le attività più importanti vengono risolti prima di tutto.