Cerca

Digital Marketing nel 2020: Guida definitiva

Indipendentemente dal fatto che tu creda che il 2020 abbia segnato l’inizio di un nuovo decennio, possiamo tutti concordare sul fatto che la maggior parte delle aziende (e degli individui) lo considerano un anno fondamentale, soprattutto mentre COVID-19 si fa strada nel mondo.

Oppure potrebbe avere qualcosa a che fare con la simmetria dei numeri o con il semplice fatto che ora siamo tra 20 anni e duemila.

In ogni caso, quando questi anni monumentali si susseguono, i marchi tendono a fare di tutto per cercare di superare l’un l’altro in termini di pubblicità, realizzando campagne ancora più elaborate del solito.

Tuttavia, a volte non è necessario diventare virali e parlare della città per avere successo.

Nell’ambito del marketing digitale, ci sono molte tattiche che stanno già funzionando bene quest’anno. Alcuni di loro sono in circolazione da un po ‘, mentre altri stanno solo emergendo come tendenze.

Esploriamo quali sono alcuni di essi e diamo un’occhiata ad alcuni esempi illuminanti.

1. Intelligenza artificiale

Gartner ha previsto che le tecnologie di intelligenza artificiale sarebbero pervasive entro il 2020 .

E in verità, la tecnologia basata sull’intelligenza artificiale viene già utilizzata da molte grandi aziende per gestire attività che vanno dalla prevenzione della criminalità all’automazione dei processi.

Quando si tratta di marketing digitale l’intelligenza artificiale può essere implementata in diversi modi: servizio clienti, consigli sui prodotti, comunicazione personalizzata, persino creazione di contenuti. E questo non menziona alcune delle sue capacità più complesse e fantascientifiche, come l’elaborazione del linguaggio naturale, l’apprendimento profondo, l’analisi predittiva o l’analisi del set di dati.

Applicazioni dell'intelligenza artificiale nel marketing digitale: cosa sta funzionando bene nel 2020

Fonte immagine: medium.com

Rendendosi conto di come può ancora sembrare un’intelligenza artificiale, ecco un paio di esempi reali per illustrare il loro potere:

  • Chase Bank ha collaborato con Persado , che utilizza con successo l’intelligenza artificiale per creare creatività di marketing. In termini più semplici, usano l’apprendimento automatico per creare copie migliori e, paradossalmente, rendere le campagne di marketing più umane. E funziona
  • Unilever ha utilizzato i data center globali dell’AI per scoprire la tendenza del gelato a colazione – che ha portato alla creazione di Ben & Jerry’s al gusto di cereali. Il che è fantastico, comunque.

2. Dati (grandi e piccoli)

Mentre in precedenza i marketer digitali erano stati costretti a fare più affidamento sul loro intestino e le loro intuizioni rispetto ai dati reali a freddo, la nascita di big data ha permesso di realizzare campagne basate solo su grandi set di dati.

Quando hai accesso unico alle informazioni relative agli acquisti, alle preferenze e alle antipatie dei clienti, è molto più semplice creare un’esperienza di acquisto personalizzata. Tuttavia, la sfida affrontata dagli esperti di marketing oggi non è tanto quella di compilare, ma piuttosto di analizzare tali dati e trarne conclusioni realizzabili.

Un marchio che è davvero riuscito a sfruttare i big data a proprio vantaggio è Netflix , che ti consiglierà programmi e film basati su ciò che hai guardato in precedenza, aggiunto alla tua lista o cercato.

3. Opzioni chat

I chatbot non sono una novità nel mondo del marketing digitale, ma funzionano ancora sorprendentemente bene.

Possono essere più o meno sofisticati e più o meno fastidiosi (se continuano a saltar fuori mentre stai provando a navigare). Ma il semplice fatto è che semplificano la comunicazione, ti consentono di entrare in contatto con un marchio più facilmente e consentono al marchio di sfruttare tutti i tipi di vantaggi.

I chatbot non solo possono aiutare a risolvere semplici problemi, migliorando l’esperienza del servizio clienti, ma sono anche un’ottima fonte di dati, che possono essere successivamente utilizzati per potenziare ulteriormente il marketing .

Anche la più semplice delle applicazioni di chat che non sono affatto intelligenti può aiutare un marchio a raggiungere più facilmente un cliente e viceversa. Prendiamo l’esempio di Bay Alarm Medical , che raccoglie i dati più importanti tramite l’app di chat dal vivo, consentendo loro di effettuare ulteriori comunicazioni con un cliente in modo più rapido e semplificato.

Bay Alarm Website Chat Bot - Digital Marketing in 2020

Fonte immagine: baylarmmedical.com

 4. Video Marketing

Il video marketing è sicuramente una delle tendenze più importanti da utilizzare oggi. Quando sai che il 72% dei marchi afferma che i video hanno migliorato i loro tassi di conversione , sai che la tattica sta funzionando.

I clienti preferiscono anche conoscere un prodotto attraverso il video piuttosto che il testo e se la tua pagina ha un video incluso, è 50 volte più probabile che indirizzi traffico organico .

Marketing digitale Statistiche video - Marketing digitale nel 2020

Fonte immagine: impactbnd.com

Mentre il video è certamente più difficile da produrre rispetto testo, possono essere esternalizzate e può essere un più divertente campagna per lavorare su di battitura fuori migliaia di parole al giorno (non che ci stiamo lamentando, dopo tutto, si sta leggendo questo) .

E mentre il testo non morirà mai, indipendentemente da ciò che affermano i fan dei video, la ricerca di video marketing dovrebbe essere qualcosa che consideri mentre vai avanti.

InFlow ha fatto un ottimo lavoro nel mostrare il proprio prodotto attraverso i video sul proprio canale YouTube e offrire agli utenti molte indicazioni su come ottenere il massimo dal proprio prodotto. Il loro messaggio non si spegne mai come commesso o invadente.

5. Visual Marketing

Man mano che la ricerca visiva diventa sempre più importante, i marchi che non traggono vantaggio dalla presentazione dei loro prodotti tramite immagini dettagliate, di qualità e informative mancano sicuramente dell’imbarcazione.

I negozi di eCommerce presentano immagini dei loro prodotti da anni – eppure, alcuni non stanno facendo un buon lavoro e non si vede davvero nulla del prodotto. Soprattutto se non riesci nemmeno a ingrandire . Nemmeno il gigante dell’eCommerce di Amazon fa sempre bene.

Un buon esempio dell’uso delle immagini per visualizzare un prodotto può essere visto su Gili Sports , che offre diverse immagini per ciascuno dei loro prodotti e si è anche assicurato di poter vedere la caratteristica più importante di ciascun paddleboard, come la maniglia e la pinna. I loro colori sono anche fedeli alla vita e mostrano ai clienti esattamente cosa aspettarsi.

Immagini dei prodotti Gili Sports - Marketing digitale nel 2020

Fonte immagine: gilisports.com

6. Ricerca vocale

Si dice che la ricerca vocale aumenti solo nel 2020, poiché si prevede che il 50% di tutte le ricerche vengano effettuate tramite la voce.

Dato che Siri e Alexa diventano ancora più intelligenti e fanno meno errori durante la ricerca vocale, i marchi dovrebbero aspettarsi di essere trovati anche tramite comandi vocali.

Ciò non significa che devi iniziare a produrre contenuti audio ( anche se non sarebbe neanche una cattiva idea ), ma devi ottimizzare le tue pagine in modo diverso: pensa a più toni di conversazione, frammenti in primo piano e parole chiave che le persone hanno maggiori probabilità di parla di tipo.

Grafica per ordini vocali di Domino - Ricerca vocale - Marketing digitale nel 2020

Fonte immagine: shortyawards.com

C’è molto altro che puoi fare anche con la voce. Per esempio:

  • Domino ha reso possibile ordinare una pizza senza chiamare il telefono o effettuare un ordine online
  • PayPal ha collaborato con Siri per consentire ai suoi utenti di inviare denaro più facilmente.

7. Contenuto interattivo

Il contenuto interattivo è cresciuto rapidamente negli ultimi anni e sembra essere ancora popolare, anche se si sta lentamente spostando dal testo ad altre forme.

Esempi di contenuti interattivi che funzionano bene includono quiz, sondaggi, calcolatrici, video e immagini a 360 e così via. Pensa al numero di quiz che hai fatto su Buzzstream o alla gioia che hai provato quando ti sei reso conto di non essere un Serpeverde .

Naturalmente, i contenuti interattivi possono essere utilizzati per scopi diversi dal semplice divertimento. Ecco i riempitivi per capsule LFA , che hanno progettato un quiz per aiutarti a capire il giusto riempitivo per le tue esigenze personali.

LFA Capsule Filler Quiz - Contenuti interattivi - Marketing digitale nel 2020

Fonte immagine: lfacapsulefillers.com

Non solo è interattivo, ma è anche informativo e fornisce un valore reale al cliente. E sappiamo tutti che il valore è ciò che vende prodotti quando si tratta di cavi.

8. Confronti e recensioni

Il mercato di oggi (qualsiasi mercato) è semplicemente pieno di prodotti e scelte. Questa abbondanza può portare in modo molto efficace alla paralisi della scelta, lasciando un cliente completamente incerto su ciò di cui ha bisogno e che cosa stava cercando in primo luogo. Quando ti trovi di fronte a centinaia di prodotti che promettono di fare esattamente la stessa cosa, o semplicemente non sei sicuro del tipo di prodotto di cui hai bisogno, anche fidarti di un annuncio può essere una sfida.

È qui che vengono in soccorso post di confronto e recensioni di prodotti specifici. È vero, sono spesso realizzati da terze parti (basti pensare a tutti quei siti Web affiliati là fuori), ma non c’è motivo per cui un marchio non possa sfruttarli a proprio vantaggio.

Ecco un post di EachNight che risponde a una domanda che è probabile che la maggior parte degli acquirenti abbia, e ancora una volta, fornisce un valore reale ai visitatori, anche se non finiscono per acquistare uno dei loro materassi. Rispondere a domande comuni dei clienti come questa può essere un modo eccellente per apparire sui loro radar, nonché per stabilire fiducia ed esperienza.

9. Contenuto effimero

O storie di social media, in altre parole.

Quando Snapchat ha avuto l’idea, non sapevamo che sarebbe diventato così popolare. Ora li abbiamo anche su Instagram, Facebook e Youtube.

La cosa che rende le storie così attraenti è la loro natura effimera: spariranno dopo un certo periodo di tempo, per non essere mai più viste, il che gioca molto bene nella paura delle persone di perdersi e di voler stare al passo con le persone e i marchi che seguono .

Dribble Stories - Contenuti effimeri - Marketing digitale nel 2020

Fonte immagine: dribbble.com

Le storie sono un ottimo modo per rimanere in contatto con il pubblico più giovane, aumentare la consapevolezza del marchio e aumentare il coinvolgimento, e sono anche un modo economico per commercializzare il tuo prodotto o servizio.

I marchi che hanno preso bene le storie sui social media includono:

  • La NASA , forse sorprendentemente, che fornisce immagini meravigliose, fa sondaggi molto interessanti e aggiunge una pletora di fatti divertenti e altre informazioni
  • Nike , che presenta interviste ad atleti di spicco che usano i loro prodotti e quindi attraggono un ampio seguito; e naturalmente
  • Instagram stesso, che si concentra quasi esclusivamente sui contenuti generati dagli utenti condividendo video e foto dei propri utenti.

10. Messaggi acquistabili

Con i social media così popolari come è, è stata solo una questione di tempo prima che marchi e piattaforme di social media si unissero e si aiutassero a vicenda.

Lo Swipe Up è stato un modo per indirizzare il traffico verso le pagine di vendita per un po ‘ , e si è dimostrato un modo fantastico per generare visite. Oggi abbiamo cose come Instagram Checkout, in cui puoi completare un acquisto mentre stai ancora navigando.

Aziende come il marchio di bellezza Colourpop lo hanno accettato , consentendo ai loro follower di utilizzare l’opzione, a loro vantaggio.

Colourpop Instagram Post - Digital Marketing in 2020

Fonte immagine: instagram.com

Il bello è che c’è meno rischio di abbandono del carrello perché uno shopper non è più tenuto ad accedere a un altro account, a ricordare un set di password e semplicemente a stancarsi del processo.

11. Marketing multicanale (o multicanale)

Infine, c’è la domanda su dove si desidera utilizzare tutte queste tattiche di marketing digitale che saranno così popolari nel 2020.

La risposta sta nel marketing multicanale o multicanale.

Mentre il marketing multicanale si concentra sull’uso di diversi canali diversi per raggiungere un pubblico, come social, mobile, direct mail e così via, il marketing omnicanale si concentra sulla consegna dello stesso messaggio coerente e personalizzato ai clienti, indipendentemente dal dispositivo o dal canale uso. L’attenzione si concentra quindi sul cliente, piuttosto che sul canale stesso.

Il chiaro vantaggio del marketing su più di una piattaforma è che hai più di un touchpoint con un (potenziale) cliente e hai più di una possibilità per fare un’impressione positiva e trasmettere il tuo messaggio.

Permette una migliore personalizzazione ed è più complesso del marketing su più canali, quindi richiede un sacco di pensiero e dati per essere inserito in esso.

Tuttavia, poiché i tassi di coinvolgimento, i tassi di fidelizzazione e la frequenza di acquisto aumentano con il marketing multicanale , può valere la pena analizzarlo.

Pensieri finali

Tutte le tattiche di marketing digitale sopra elencate possono, come la maggior parte delle sfaccettature online, essere utilizzate sia nel bene che nel male.

Bene, non esattamente bene o male , ma tutti possono certamente funzionare eccezionalmente bene o per niente.

Come con qualsiasi altra tattica di marketing digitale, la chiave sta nell’allinearlo con il messaggio del marchio, il pubblico di destinazione, il budget e i tuoi obiettivi. Solo allora puoi sperare che funzioni per te come ha funzionato per gli altri.

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close