Cerca

Devo iniziare un Blog? 10 motivi per cui (e 8 domande chiave da porsi per prime): Quiz gratuito

Se stai pensando di iniziare un blog … ma non sei sicuro che sia la strada giusta per te, è naturale chiederlo,  dovrei iniziare un blog?

Forse hai obiettivi nobili come costruire un milione di dollari di affari o lanciare la tua carriera come autore di best seller del New York Times …

O forse le tue ambizioni sono un po ‘più modeste. Forse vuoi solo un business lifestyle che ti dia la libertà di viaggiare per il mondo, lavorare da casa o anche solo un piccolo blog che porti un po ‘di entrate secondarie per pagare il mutuo più velocemente insieme al tuo concerto a tempo pieno.

Oltre all’incentivo finanziario per l’ avvio di un blog , potresti avere anche altre motivazioni.

Forse un blog sembra un’ottima piattaforma per condividere le tue idee con il mondo, oppure sembra uno strumento prezioso per costruire il tuo marchio personale nel tuo settore.

Potresti persino sentire che i blog sono solo un passatempo divertente su cui trascorrere il tuo tempo, e non c’è nulla di sbagliato in questo.

Ormai probabilmente ti sei reso conto che i blog richiedono un vero lavoro.

Non puoi semplicemente pubblicare il tuo blog online, scrivere il tuo primo post sul blog e iniziare a guidare in tonnellate di traffico (e fare soldi dal tuo blog ) il giorno successivo. Ci vuole tempo, impegno e volontà di sperimentare per costruire un business redditizio attorno al tuo blog.

Alla luce di tutto ciò, potresti avere alcune preoccupazioni (o dubbi) sull’opportunità o meno di aprire un blog. Se sei scoraggiato dagli aspetti tecnici, dubiti delle tue capacità di scrittura o sei preoccupato che non sarai bravo nel marketing, non prendere una decisione affrettata di annullare ancora le tue attività di blog.

Esamineremo ogni angolo che dovresti considerare: per arrivare alla  tua giusta risposta alla domanda …  dovrei iniziare un blog?

Devo iniziare un blog? 10 motivi per cui (e 8 domande da porre prima)

  1. 6 buoni motivi per cui dovresti iniziare un blog
  2. 4 motivi non così grandi (perché non dovresti iniziare un blog)
  3. 8 domande importanti da porsi prima di iniziare un blog
  4. Dovresti iniziare un blog? Prendere la decisione finale

Se sei già convinto di voler creare un blog redditizio per te stesso, vai alla mia guida definitiva per iniziare un blog .

Vuoi iniziare il tuo blog (nel modo giusto)?


Daremo un’occhiata ad alcune domande chiave da porsi prima di iniziare la tua carriera nel blog più avanti in questa guida, ma prima di arrivare a questo — approfondiamo un po ‘il motivo per cui esattamente potresti voler iniziare un blog innanzitutto.

Esamineremo sei grandi motivi per iniziare un blog … e quattro non così grandi motivi.

Adesso tuffiamoci!

6 buoni motivi per cui dovresti iniziare un blog

Se uno di questi motivi (o anche meglio, molti di essi) sembra una partita per i tuoi motivi di blog, allora sei nella posizione ideale per avere successo.

Buona ragione # 1: ti piacerebbe scrivere di un argomento particolare

Devo iniziare un blog Considerazioni e motivi per cui ho sparato al computer

Hai già in mente un argomento di nicchia per il tuo blog ? Va bene se non lo fai, ma è sicuramente un buon segno se c’è un argomento che sai che ti piacerebbe scrivere.

Potrebbe essere quasi tutto (anche se se vuoi fare soldi, vorrai una nicchia blog chiara che abbia qualche potenziale per quello). Forse vuoi scrivere delle tue esperienze di genitorialità affidataria, la tua ossessione per la fantascienza classica, il tuo fascino per la costruzione di piccole case o persino un blog alimentare che esplora le tue ricette fatte in casa.

Qualunque sia la tua passione, puoi scriverne un blog e troverai molti altri blogger che la pensano allo stesso modo.

Buona ragione # 2: vuoi costruire un business online

Forse sei arrivato al blog da una prospettiva leggermente diversa. Vuoi la tua attività e sei consapevole del fatto che avviare un’attività online è un ottimo modo per far decollare le tue attività senza costi eccessivi.

Mentre un blog in sé non è un business, il tuo blog può certamente essere una parte fondamentale del tuo business.

Ad esempio, potresti vendere un prodotto (come un corso online) o un servizio (come la consulenza), utilizzando il tuo blog come piattaforma di contenuto in cui puoi scrivere utili idee per post di blog progettate per attirare traffico mirato e assistenza quei potenziali clienti da cui imparare e fidarsi di te.

Se riesci a creare un pubblico impegnato di lettori regolari che si sintonizzano sui contenuti del tuo blog, allora creerai molte opportunità per te stesso di fare soldi blog attraverso canali come contenuti sponsorizzati, programmi di affiliazione , pubblicità, prodotti digitali, eventi live e così via Di Più. Ciò che è importante, tuttavia, è che ti concentri sulla promozione di relazioni forti con i tuoi primi lettori una volta che il tuo blog è decollato.

Buona ragione n. 3: stai cercando di costruire il tuo marchio personale

Devo iniziare un blog per costruire il mio marchio personale?

Un blog può essere un modo fantastico per far conoscere il tuo nome, specialmente se sei uno scrittore forte e riflessivo.

Se si vuole costruire il tuo marchio personale – in particolare se si sta puntando ad essere un autore o un altoparlante – allora il vostro blog potrebbe diventare una grande risorsa.

Lo so per esperienza diretta. Il mio blog è stato direttamente responsabile di ottenere più concerti a pagamento (e non pagati) per offrire presentazioni di fronte a centinaia di persone. Perché condivido le mie esperienze, intuizioni e lavoro per costruire la leadership del pensiero nella mia nicchia, ciò mi mette sul radar per conferenze ed eventi che cercano di portare in oratori che i loro partecipanti riconosceranno.

L’avvio di un blog può anche essere un buon modo per dominare i risultati di ricerca di Google per il tuo nome (soprattutto se, insieme al tuo blog, stabilisci anche una presenza sui social media).

Sia che tu voglia stupire un nuovo potenziale datore di lavoro, ottenere una promozione nel tuo attuale lavoro, ottenere una maggiore visibilità mediatica o spianare la strada agli editori per un potenziale affare di libri: il tuo blog può essere un’ottima destinazione per mostrare le tue competenze e perfezionare il tuo personale marca.

Buona ragione n. 4: vuoi fare la differenza nella vita degli altri

Mentre alcuni aspiranti blogger si concentrano sulla differenza che i blog potrebbero fare per il loro mondo, altri si concentrano su come il loro blog potrebbe fare la differenza per il mondo stesso (influenzando positivamente la vita dei tuoi lettori). Questo, ovviamente, non preclude la possibilità di fare soldi dal tuo blog .

Forse c’è un messaggio chiave o un’idea che vuoi condividere o la tua azienda ne ha uno che aiuta le persone in qualche modo.

Ad esempio, se sei un life coach o scrivi di sviluppo personale, ci possono essere modi positivi per creare opportunità vantaggiose sia per te che per i tuoi lettori.

Ogni blog ha il potenziale per fare la differenza nella vita di qualcun altro. Anche un blog che pubblica cartoni animati allegra potrebbe davvero illuminare la giornata di qualcuno e persino scatenare conversazioni più significative.

Buona ragione n. 5: ti piacerebbe un nuovo hobby (e si spera redditizio)

Dovresti iniziare un blog come hobby redditizio

Sebbene i blog possano essere un prezioso strumento di business, alcuni blogger iniziano perché stanno semplicemente cercando un nuovo hobby.

Se sei uno scrittore o un commerciante di professione, potresti trovare i blog un ottimo modo per portare il tuo lavoro di fronte a un pubblico in modo rapido ed efficiente.

A seconda delle circostanze, potresti voler provare il blog perché speri che ti faccia guadagnare dei soldi.

Per essere chiari, anche questa è una motivazione perfettamente valida: puoi divertirti a scrivere articoli e apprendere nuove competenze tecniche, mentre costruisci un reddito laterale e scopri come monetizzare meglio il tuo blog con buone intenzioni.

Buona ragione # 6: ti piace imparare cose nuove

Quando diventi un blogger, stai lanciando un viaggio di apprendimento che non finirà quasi mai.

La tecnologia avanza rapidamente. Oggi potresti avere a che fare con un determinato social network o costruttore di siti Web , solo per scoprire che domani introdurranno un sacco di nuove funzionalità, oppure smettono di funzionare e ti rimane la necessità di trovare una nuova soluzione.

Come blogger, imparerai una vasta gamma di abilità, tra cui cose come:

  • Fornire idee per post di blog , strutturarli e scriverli
  • Modifica e correzione di bozze dei tuoi post e potenzialmente (se prendi post sul blog degli ospiti ) anche il lavoro di altre persone
  • Sourcing delle immagini – oltre a ridimensionarle e modificarle quando necessario
  • Utilizzando un sistema di gestione dei contenuti, probabilmente WordPress , anche se ci sono altre piattaforme di blog che potresti esplorare
  • Commercializza e promuovi il tuo blog (e potenzialmente la tua attività, se questa è la direzione in cui vai)
  • Utilizzo dei social media, che potrebbe includere l’uso di nuovi strumenti di blog per pianificare post e gestire i tuoi account di social media

Se ti piace imparare cose nuove, allora ti piacerà molto il blog.

Acquisirai anche competenze utili che potrebbero essere potenzialmente una risorsa enorme nel tuo lavoro quotidiano o in ruoli di volontariato che potresti prendere in considerazione.

4 motivi non così grandi (perché non dovresti iniziare un blog)

Mentre tutti i motivi sopra citati sono ottime motivazioni per iniziare un blog , ci sono molte altre ragioni per cui potresti pensare di entrare nel blog.

Se qualcuno di questi prossimi motivi ti sembra vero, ti consiglio vivamente di pensarci un po ‘di più prima di immergerti.

Non dare ascolto a questo consiglio e sei molto più propenso a rimanere deluso quando le tue aspettative non vengono soddisfatte o il gioco si fa duro e non sei profondamente guidato dal perché il tuo blog esiste in primo luogo.

Motivo negativo n. 1: vuoi guadagnare velocemente

Cattivi motivi per iniziare a bloggare in esso per soldi

Siamo onesti, ci sono molti blogger che entrano in questo settore principalmente per i soldi – e sarò il primo a dirti che non c’è nulla di sbagliato in questo.

E ‘importante reali e, però, che il blogging è non è uno schema di “arricchirsi rapidamente” (qualunque cosa alcuni potrebbero voler a pensare).

Molti blogger – anche quelli di successo come me – hanno trascorso molti anni a far crescere i loro blog prima di arrivare al punto in cui stiamo generando un reddito a tempo pieno.

Anziché…

Invece di vedere il tuo blog come un modo per guadagnare rapidamente un sacco di soldi, vedilo come un componente cruciale di un business online più grande.

Ancora una volta, non c’è niente di sbagliato nel voler fare soldi con il blog – ma invece di sognare una fontana magica di “reddito passivo” che si riversa per il minimo sforzo da parte tua, devi fare un piano su come si formerà esattamente il tuo blog una parte della tua attività.

  • Utilizzerai i link di affiliazione per promuovere i prodotti di altre persone al tuo pubblico?
  • Farai pubblicità? (Tieni presente che avrai bisogno di molto traffico perché la pubblicità sia una fonte di reddito valida.)
  • Venderai i tuoi prodotti o servizi? Di che tipo e perché?

Se non sei particolarmente attaccato all’idea del blog, potresti voler esaminare alcune altre idee di business che potrebbero essere più adatte ai tuoi obiettivi.

Motivo negativo n. 2: vuoi scrivere della tua vita

Mentre oggi ci sono circa 31,7 milioni di blogger che pubblicano tutti i tipi di contenuti diversi in tutto il mondo, alcuni dei primi blog non erano altro che semplici diari online (in effetti, la parola ” blog ” è una contrazione di “weblog”, un online “Registro” della vita di qualcuno). Trovi questo affascinante? Spazzola su tutti i principali termini di blogging .

Non c’è niente di sbagliato nello scrivere sulla tua vita … ma un blog potrebbe non essere la forma migliore per questo.

Ad esempio, potresti avere problemi di privacy o potresti semplicemente scoprire che non tutte le persone sono interessate a leggere i dettagli delle tue attività quotidiane.

Se speri di fare soldi con il blog , è molto improbabile che scrivere sulla tua vita sia il modo migliore per andare avanti. A meno che tu non sia uno scrittore di grande talento (e abbia una vita particolarmente affascinante), probabilmente vorrai un mezzo diverso per condividere ogni dettaglio della tua vita – considera Instagram come una piattaforma su cui raddoppiare.

Anziché…

Puoi scegliere un aspetto particolare della tua vita (forse uno dei tuoi hobby o una situazione particolare della tua vita) di cui blog.

Con questo approccio più concertato, sarai in grado di creare un pubblico di persone interessate in modo specifico a quell’argomento, che sarà più facile non solo focalizzare la tua offerta, ma alla fine monetizzare in modo scalabile, poiché condivideranno tutti un certo numero di elementi comuni tra loro.

Come ho accennato, se vuoi davvero parlare della tua vita in generale a un pubblico interessato, prendi in considerazione l’uso di una piattaforma come Instagram per vedere se riesci a creare un seguito lì come influencer (avere un talento per la fotografia ti aiuterà immensamente).

Se vuoi mettere per iscritto tutti i tuoi pensieri, potresti scegliere un mezzo più privato, come il journaling, invece di lanciare un blog che potenzialmente chiunque potrebbe scoprire, leggere e condividere.

Bad Reason # 3: leggi molti blog e sembra divertente

Dovrei iniziare un blog perché ho letto altri blog Motivo negativo

Se ti piace leggere i blog, ha senso che potresti decidere di volerne iniziare uno per te. Anche se questo non è certamente un motivo terribile da solo, non è davvero un motivo sufficiente per giustificare gettare il cappello nel mondo competitivo del blog da solo.

Impegnarsi in un blog richiede molto lavoro (se si desidera coltivarlo). È un po ‘come dire che, poiché ti piace guardare i film, vuoi diventare un regista. Semplicemente apprezzare il lavoro di qualcun altro non significa necessariamente che ti piacerà il processo di creazione o di lavoro su un progetto simile, tu stesso.

Un altro pericolo qui è che potresti finire per creare un blog che è molto derivato dai blog che leggi.

È importante trovare la tua prospettiva e la tua motivazione per entrare nel blog … altrimenti il ​​tuo blog non avrà molte possibilità di distinguersi dalla massa.

Anziché…

Non pensare che dovresti “ iniziare ” un blog solo perché vedi altre persone farlo (e fare soldi). Potrebbe esserci uno sbocco diverso che funzionerebbe meglio per le tue idee, esperienze o abilità specifiche per raggiungere i tuoi obiettivi più significativi.

Ad esempio, potresti trovare molto più facile parlare dei tuoi pensieri piuttosto che scriverli, quindi forse iniziare un podcast o lanciare un canale YouTube ti farebbe meglio.

Potresti anche voler saperne di più sui blog che ti piacciono. Guarda la loro pagina Informazioni o vedi se il blogger ha rilasciato interviste.

Scopri quanto lavoro è stato dedicato alla costruzione di ciò che hanno creato, in particolare nei primi tempi.

C’è una buona probabilità che quello che vedi sia solo la punta dell’iceberg e che ci siano anni di instancabile sforzo nel guidare i loro blog dove sono oggi.

Non temere il duro lavoro, ma capisci che il blog è molto più che scrivere, pubblicare e in qualche modo guadagnare magicamente un reddito.

Motivo negativo n. 4: desideri ottenere prodotti gratuiti e viaggi compensati

Probabilmente hai visto postare dei blogger sui prodotti che hanno ricevuto per esaminarli, o addirittura, in alcune nicchie, viaggi ed esperienze che hanno ottenuto gratuitamente.

Forse ti piacerebbe provare alcuni gadget eleganti o ti piacerebbe rilassarti in un fine settimana interamente pagato in spiaggia?

Mentre ci sono certamente omaggi nel mondo dei blog, la verità è che questi vanno principalmente alle persone con il traffico e l’influenza per promuovere  con successo i prodotti .

Certo, è possibile che tu possa scrivere alcune recensioni pro bono e segnare una manciata di libri di business gratuiti per continuare a recensire gli editori o anche mettere le mani su alcuni prodotti all’interno della tua nicchia del blog … ma è molto improbabile che finisca per ottenere qualcosa troppo prezioso quando hai appena iniziato. Ci vuole tempo per costruire influenza e pubblico.

Anziché…

Gli omaggi possono essere un piccolo vantaggio. È meglio vederli in questo modo, piuttosto che andare nei blog con l’obiettivo principale di ottenere cose gratuite.

Concentrati sull’avvio del tuo blog e sulla generazione di un reddito reale da esso. Quindi puoi contattare i marchi interessati per chiedere se sono interessati a fornire prodotti o servizi gratuiti per la revisione. In questo modo, non stai costruendo un modello di business che dipende da prodotti gratuiti o scontati, è più bello da avere.

Alcune nicchie di blog si adattano meglio di altri però. Se scrivi per esempio sui genitori, potresti effettivamente essere in grado di segnare alcuni giocattoli o vestiti gratuiti.

Se scrivi di salute e bellezza, potresti ottenere alcuni supplementi o trucco gratuiti.

Potresti anche scoprire che puoi ottenere abbonamenti gratuiti a corsi online o strumenti software se questi sono applicabili anche alla tua nicchia.

8 domande importanti da porsi prima di iniziare un blog

Quindi pensi di avere dei buoni motivi per iniziare un blog ? Dovresti andare avanti o finirai per perdere tempo (e potenzialmente anche i tuoi soldi)?

Ecco otto domande importanti da porsi (e dedicare un po ‘di tempo a rispondere) prima ancora di accontentarti di un nome per il tuo blog , e tanto meno lanciarti effettivamente nelle sfumature di far decollare il tuo blog e iniziare a creare contenuti.

Domanda n. 1: hai scelto la nicchia giusta (argomento) di Blog About?

Devo iniziare un blog in questa lista di controllo per domande e risposte di nicchia

Ci sono blog là fuori su ogni possibile argomento immaginabile. Alcuni portano un reddito annuo davvero impressionante, ma altri sono gestiti esclusivamente come hobby e perdono invece di fare soldi.

Mentre ci sono molti fattori che separano i blog di successo dai non di successo, la scelta della nicchia (argomento) è una decisione cruciale che influenzerà enormemente il tuo blog.

Non si tratta di scegliere un ottimo argomento di “guadagno” – mentre alcuni argomenti possono certamente essere monetizzati più facilmente di altri,  ciò che è particolarmente cruciale qui è che scegli un argomento di cui ti piacerebbe scrivere per gli anni a venire , e uno in cui hai almeno una base di esperienza su cui costruire e condividere.

Evita di scegliere un argomento solo perché hai visto altri blog avere successo con quell’argomento.

Ad esempio, è estremamente comune che gli aspiranti blogger vogliano blog su ” come fare soldi con i blog “, perché ciò si collega ai blog che hanno letto mentre pesano se dovrebbero o meno avviare un blog da soli.

Sebbene questa sia certamente un’area di nicchia che ha un forte potenziale di monetizzazione, è anche un angolo affollato della blogosfera – e è estremamente improbabile che tu abbia successo in questa nicchia a meno che tu non abbia effettivamente un’esperienza precedente nel fare soldi con i blog.

Per non parlare del fatto che dal punto di vista etico, non dovresti andare in giro cercando di insegnare agli altri ciò che non sai ancora tu stesso.

Domanda n. 2: Quanto sei sicuro della tecnologia?

Mentre le piattaforme di blog sono per lo più molto user-friendly, e anche i migliori temi WordPress non richiedono di armeggiare con codice HTML o CSS in questi giorni … è un fatto innegabile che se hai intenzione di blog, avrai bisogno mettersi a proprio agio con alcune cose leggermente tecniche.

Se si lotta allegare un file ad una e-mail, allora si può struggle- o almeno si ‘ll probabilmente trovare che il blogging ha una curva di apprendimento ripida.

La buona notizia è che ci sono molte piattaforme di blog diverse là fuori, e anche se ritieni che una sia al di là delle tue capacità, potresti trovare qualcos’altro che è più facile da raccogliere.

Ad esempio, se non si desidera registrare un nome di dominio e impostare un piano di hosting mensile dal primo giorno, l’utilizzo di WordPress in hosting offerto da WordPress.com è un’opzione ragionevole che richiede molto meno lavoro iniziale per ottenere il tuo blog online rapidamente.

Anche se gli aspetti tecnici del blog sembrano scoraggianti in questo momento, ricorda che ci sono tonnellate di guide e tutorial che possono aiutarti (come quello che fornisco gratuitamente qui sul mio blog sotto forma di nuovi contenuti e video ogni settimana).

Con i blog, puoi sperimentare quanto vuoi senza preoccuparti di sprecare risorse preziose o fare danni (non è come scolpire il marmo o ricablare la tua casa). Puoi creare un blog WordPress “test” gratuito e sperimentare: se qualcosa va storto, non importa. Basta invertire le modifiche e ricominciare da capo.

Domanda n. 3: avrai tempo ed energia costanti per i blog?

Come impostare il tempo a parte per il blog

Un altro fatto inevitabile del blog è che richiede tempo ed energia.

Sedersi per scrivere un post sul blog alla fine di una giornata intensa al lavoro (o durante le prime ore del mattino ) potrebbe essere l’ultima cosa che hai voglia di fare.

Mentre molti blogger riescono ad avere successo nonostante le loro vite impegnate, devi essere realistico su cosa puoi fare nel tempo che hai.

Ciò potrebbe significare ritardare il lancio del tuo blog se hai una giornata di lavoro impegnata e hai appena avuto un nuovo bambino. Potresti voler trattenere per un po ‘.

Potrebbe anche significare fissare piccoli obiettivi, come puntare a guadagnare $ 100 / mese entro la fine del tuo primo anno di blog – non $ 10.000 / mese – se la tua vita è molto impegnata e hai la pazienza di renderlo una pratica deliberata per gli anni a venire.

Un’altra opzione, se sei ancora spinto a immergerti nel blog, è quello di cercare modi per liberare più tempo ed energia nella tua vita . Potrebbe essere qualcosa di semplice come assumere una babysitter per un paio di pomeriggi a settimana in modo che tu possa scrivere, o potrebbe tradursi in discussioni con il tuo partner e altri membri della famiglia su come dividere le faccende in modo più uniforme al fine di ritagliarne un po ‘di più tempo per il tuo blog la sera.

Tieni presente che non hai necessariamente bisogno di molto tempo per blog: dalle cinque alle dieci ore settimanali potrebbero essere più che sufficienti se sei felice di pubblicare uno o due post ogni settimana e non stai promuovendo molto ancora.

Ovviamente, però, più tempo si può mettere dentro, tanto più rapidamente il tuo blog crescerà.

Domanda n. 4: come farai soldi?

Cerchiamo di essere chiari su questo: non ci sono regole che dicono che il tuo blog deve  fare soldi.

La maggior parte dei blogger, tuttavia, vuole almeno fare abbastanza soldi per coprire i propri costi (ad esempio il proprio piano di hosting o il costo di un tema WordPress premium per il proprio blog).

Se hai un’attività esistente, devi chiarire in che modo il tuo blog lo supporterà.

Ad esempio, se sei un designer freelance, il tuo blog potrebbe essere una forma di content marketing che puoi utilizzare per attirare potenziali clienti o potrebbe essere una destinazione per mostrare il tuo lavoro ed essere un portafoglio che utilizzi per sigillare il gestire le prospettive interessate.

Troppi blogger iniziano con l’idea che una volta che ottengono abbastanza traffico, possono monetizzare rapidamente quei lettori.

Invece, è meglio prepararsi per la monetizzazione dal primo giorno. Pensa a come esattamente il tuo blog porterà soldi: pubblicherai annunci pubblicitari, promuoverai prodotti affiliati Amazon , convaliderai l’idea di vendere i tuoi prodotti , collaborerai con gli sponsor o utilizzerai una combinazione di metodi diversi?

Leggi la mia guida definitiva su come fare soldi con il blog per un tutorial passo-passo sulla monetizzazione del tuo blog.

Domanda n. 5: che tipo di contenuto creerai?

Dovrei iniziare un blog e come procedere per monetizzarlo

Mentre potresti pensare ai post di blog scritti come alla forma chiave di contenuto da pubblicare su un blog, in realtà ci sono anche molte altre opzioni.

Puoi pubblicare post di video, eseguire un podcast o creare contenuti ricchi di grafica come infografiche, corsi di formazione video in diretta, corsi e altro ancora.

È importante pensare a cosa esattamente vuoi creare e se hai le competenze e le attrezzature necessarie.

Se non sei così sicuro delle tue capacità di scrittura, probabilmente non vuoi basare la tua intera strategia di blog sulla produzione di articoli da 1.500 parole due volte a settimana. Se non puoi permetterti nemmeno un microfono decente a metà, allora il podcasting potrebbe non essere la scelta giusta per te in questo momento.

Sebbene i tuoi contenuti non debbano essere superprofessionali dal primo giorno, i lettori si aspetteranno un certo standard a cui sono già stati condizionati.

Post di blog pieni di errori di battitura e idee sconclusionate, podcast fragili che a malapena possono essere ascoltati e video che hai girato su un vecchio telefono, probabilmente non lo taglieranno.

Domanda n. 6: Come misurerai se stai riuscendo?

Esistono molti modi diversi per “avere successo” nel blog .

Se non sei particolarmente motivato dal denaro, ma vuoi diffondere le tue idee, potresti decidere che il successo riguarda il numero di abbonati e-mail che hai nella tua lista o la quantità di traffico che generi ogni mese.

Se speri di abbandonare il tuo lavoro quotidiano  a causa dei blog, ti consigliamo di capire quanti soldi devi fare (non dimenticare di tenere conto di spese e tasse) e vedere quanto sei vicino ‘ raggiungere questo obiettivo con il passare dei mesi.

Se vuoi semplicemente divertirti a bloggare, probabilmente non avrai una misura oggettiva per questo: penserai solo a cosa ne stai uscendo e se ti stai divertendo mentre progredisci.

Prima di iniziare il tuo blog , pensa attentamente a come ti sembra il “successo”.

Scopri quali metriche (se presenti) seguirai per vedere se stai facendo progressi verso il tuo obiettivo.

Domanda n. 7: quali sono (e non sono) disposti a scendere a compromessi?

Sacrifici I blogger ne sono un esempio

Ci sono così tante cose che puoi fare come blogger, che non puoi assolutamente eseguire perfettamente (tutto il tempo).

Vale la pena pensare in anticipo alle aree in cui sei disposto a scendere a compromessi, sia con il tuo blog stesso sia con la tua vita nel suo insieme.

Forse non scenderai a compromessi sulla qualità dei tuoi contenuti, ma non ti preoccuperai di rispondere ad ogni commento sul tuo blog.

Forse ti piacerebbe avere un design del blog completamente personalizzato, ma non puoi permetterlo in questo momento — quindi scenderai a compromessi scegliendo un tema WordPress premium che ti piace e ti impegni semplicemente a investire più del tuo tempo nel perfezionarlo tema.

Quando si tratta della tua vita nel suo insieme, tuttavia, potrebbero esserci aree di contatto su cui dovrai scendere a compromessi, al fine di liberare più tempo, energia o persino denaro per far funzionare (e crescere) il tuo blog.

Forse sei felice di abbandonare alcuni dei tuoi altri hobby, almeno temporaneamente, o sei disposto a smettere di cenare fuori per un mese o due al fine di risparmiare qualche soldo che potresti spendere per far crescere il tuo blog.

Probabilmente ci saranno aree su cui sicuramente non vuoi scendere a compromessi nella tua vita. Forse vuoi assicurarti di passare ancora molto tempo con i tuoi figli, o che stai ancora mangiando bene e di andare in palestra regolarmente.

Vale la pena riflettere in anticipo su queste aree senza compromessi, quindi non finirai inavvertitamente invadendole quando la tua vita sul blog diventa più affollata.

Domanda n. 8: Con che frequenza pubblichi nuovi contenuti?

Sebbene questa domanda possa sembrare un dettaglio relativamente minore quando devi ancora avviare il tuo blog, è comunque utile stabilire con quale frequenza prevedi di pubblicare nuovi contenuti in questa fase.

Se la tua nicchia di blog pianificata richiede di scrivere quotidianamente (cioè vuoi avere un blog sulle ultime notizie di Apple), probabilmente non funzionerà così bene se il tuo stile di vita prevede lunghe ore di lavoro quotidiano quasi tutti i giorni feriali.

Non esiste una risposta corretta sulla frequenza con cui pubblicare contenuti.

La maggior parte dei blogger è d’accordo sul fatto che ciò che è veramente importante è pubblicare contenuti di alta qualità , anche se ciò significa pubblicare un solo pezzo ogni due settimane.

Se puoi essere una risorsa inestimabile, anche per un numero limitato di lettori, allora hai le basi per un blog che ha il potenziale per crescere e diventare redditizio.

Capendo in anticipo il tuo programma di pubblicazione dei contenuti, puoi pianificare cose come quanti intervistati devi schierare per il tuo podcast o quanti profili di post sul blog devi redigere e dare il via su base mensile.

Si dovrebbe È aprire un blog? Prendere la decisione finale

Devo iniziare un blog?  Prendere la decisione finale Perché blog

I blog non sono certamente per tutti, anche se può essere uno dei tipi più semplici di attività da avviare con un budget limitato (se hai tempo e non hai paura di lavorare sodo).

Probabilmente finirai per versare un bel po ‘di tempo ed energia (e persino un po’ di denaro) nel tuo blog prima che inizi a generare profitti … e potresti non essere in una fase della tua vita in cui puoi permetterti comodamente. Se è così, allora non lasciarti scappare oggi. Ci sono siti di blog gratuiti su cui puoi iniziare a provare.

Se vuoi semplicemente avviare un’attività e non ti preoccupi che si tratti di un blog, ci sono altre opzioni là fuori.

Dai un’occhiata alle mie due raccolte su idee intelligenti che puoi perseguire per entrare in affari da solo:

Se i blog non fanno per te, tali elenchi daranno sicuramente ispirazione a te per perseguire il tuo tipo di attività che si adatterà meglio.

Detto questo, ci sono (chiaramente) ancora MOLTE buone ragioni per cui dovresti iniziare un blog .

Se hai qualche ora a settimana da risparmiare, e c’è un argomento di cui ti piacerebbe scrivere – allora non c’è nulla che ti impedisca di provarlo!

Puoi iniziare in modo piuttosto economico (ci sono anche diversi fantastici siti di blog gratuiti che puoi utilizzare per testare le acque), quindi se sei sul recinto, prova a bloggare e guarda come va per te.

Non c’è modo di saperlo con certezza se non ti immergi e non fai uno sforzo concreto. Vai alla mia guida definitiva per l’avvio di un blog e facciamolo insieme.

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close