Cerca

Cos’è il Buzz Marketing?

Circa il 10% di tutti i messaggi che ricevo tramite il modulo di contatto del mio sito esprime un appassionato interesse a “diventare virale”. Se vogliono che scriva il primo post di blog per il loro sito che è così popolare da essere pubblicato sulle principali pubblicazioni in tutto il mondo o uno script video che ottiene milioni di condivisioni sui social, è una richiesta comune.

Normalmente dico a queste persone “scusa, la maggior parte delle campagne di marketing non funziona in questo modo”. Diventare virale, dopotutto, non è mai una garanzia e non è certamente un evento probabile per la maggior parte delle aziende. Cercare di dedicare molto tempo alla creazione di campagne virali essendo nervoso o controverso può persino ritorcersi contro i marchi che sono così coinvolti in una rapida espansione da dimenticare di coltivare le relazioni che già hanno.

Il buzz marketing, tuttavia, è il più vicino possibile al tentativo di creare contenuti virali, ma è più affidabile e in genere offre vantaggi più duraturi rispetto a una singola campagna che esplode. Si tratta di generare clamore e conversazioni su qualcosa che stai facendo.

In questo post, esamineremo tutto ciò che devi sapere sul buzz marketing , incluso quando usarlo, come strutturare le tue campagne e cosa puoi fare per massimizzare i risultati.

Allora, cos’è esattamente il Buzz Marketing?

Il buzz marketing consiste nel cercare di sfruttare il marketing del passaparola per lavorare a tuo favore, creando qualcosa di abbastanza interessante o utile da convincere la gente a parlarne e condividerlo da solo. Anche se la maggior parte delle campagne pubblicitarie non “diventa virale”, questo è quanto di più vicino otterranno molte aziende. Molte campagne di successo in genere assumono una vita propria in una certa misura, quindi non avrai necessariamente bisogno di un marketing continuo per mantenerle in vita.

Il buzz marketing non è qualcosa che puoi forzare, quindi ci vuole tempo e fortuna per andare avanti. Detto questo, se funziona per te, spesso è eccezionalmente efficace. Il marketing del passaparola è uno dei modi migliori per attirare nuovi clienti a modo tuo, perché è organico, autentico e davvero efficace.

Ci fidiamo dei nostri colleghi , anche se non li conosciamo (cioè prove sociali)  , molto più di quanto ci fidiamo di ciò che i copywriter di un marchio hanno da dire sui prodotti o servizi. Ciò è evidente nella potenza delle recensioni online; un sondaggio ha rilevato che l’  88% dei partecipanti si  fida delle recensioni online tanto quanto dei consigli di un amico o di un familiare, di cui si fidano il 92% in più rispetto alle pubblicità.

Se abbiamo un amico o qualcuno di cui ci fidiamo abbastanza da seguirci sui social media dicendo: “È fantastico, devi vederlo”, è molto più probabile che prestiamo attenzione. Siamo anche molto più propensi a prenderlo sul serio e vogliamo davvero che sia eccezionale, il che potrebbe essere parte del motivo per cui :

  • i clienti che vengono indirizzati a te da altri clienti hanno 4 volte più probabilità di acquistare rispetto a qualcuno che incontra il tuo marchio con altri metodi
  • il lifetime value di un cliente segnalato è del 24% superiore a quello di altri clienti
  • L’85% dei fan dei marchi su Facebook consiglia i marchi ad altri
  • L’81% delle decisioni di acquisto dei consumatori è influenzato dai post sui social media dei propri amici

Immergiti più in profondità: 

Come il Buzz Marketing può ritorcersi contro

Il buzz marketing consiste nel convincere altre persone a togliersi un po ‘dell’onere del marketing dalle tue spalle. Questa è una buona cosa , la maggior parte delle volte. Sfortunatamente, il buzz marketing può ritorcersi contro il tuo marchio e la tua attività può finire per parlare della città in un modo tutt’altro che ideale.

Ciò accade molto spesso quando i marchi prendono una grande svolta su argomenti controversi, cercando di farsi notare ed essere visti come leader di pensiero originali. Se non possono sostenere le loro affermazioni, tuttavia, o non possono difendere completamente il loro ragionamento, probabilmente dovranno affrontare un contraccolpo e perdere credibilità invece di ottenerla. E se si finisce per essere a titolo definitivo offensivo  se è intenzionale o meno  avrete sicuramente vedere qualche contraccolpo.

Inoltre, il buzz marketing può ritorcersi contro quando tutto l’hype non è all’altezza della realtà. Se vuoi un esempio estremo di questo, non guardare oltre il Fyre Festival , che si è rivelato essere tutto corteccia e nessun morso. Le persone sono rimaste bloccate su un’isola con riparo e cibo limitati (se presenti) dopo che gli era stata promessa la più grande esperienza in un festival musicale di sempre. Erano molto delusi :

Disastro del Fyre Fest

Per prevenire una campagna che ti si ritorce contro, assicurati di poter sostenere ciò che stai sostenendo, sia che si tratti di un’opinione o di una promessa di ciò che è in serbo per i clienti nella loro esperienza con te. Finché riesci a mantenere e non stai ferendo o approfittando di qualcuno nel processo, dovresti essere a posto.

Cosa rende efficace una campagna di Buzz Marketing

Gli spot del Super Bowl sono l’ultimo esempio di efficaci campagne di buzz marketing. Hanno molta visibilità, il che sicuramente aiuta, ma sfruttano la creatività, l’umorismo e l’attrazione emotiva per suscitare interesse nel loro pubblico e, si spera, generare discussioni. Ad esempio, ” It’s a Tide Ad ” dell’anno scorso era così popolare che i meme girano ancora online e mantengono il marchio pertinente nelle conversazioni:

La sostanza sarà il fattore più importante nel fatto che la tua campagna abbia o meno un potenziale di ronzio. Le persone in genere non vengono investite in qualcosa che sembra un po ‘superficiale. Vogliono qualcosa di nuovo e interessante e questo li coinvolge veramente in qualche modo. Questo può essere un concorso o un nuovo prodotto o anche solo un ottimo post sul blog che offre valore in informazioni o opinioni.

Prima di iniziare a creare la tua campagna, pensa a cosa ti fa venire voglia di parlare di qualcosa e senti di doverlo inviare ai tuoi amici, colleghi o familiari.

Immergiti più in profondità:

Clicca qui per scaricarlo gratuitamente adesso!

5 notevoli appelli per il Buzz Marketing

Le campagne di buzz marketing possono assumere tutte le forme e le forme, soprattutto se combinate con strategie di guerrilla marketing. Ciò significa che le tue campagne possono utilizzare una serie di appelli diversi per coinvolgere il tuo pubblico e aiutare la tua campagna a catturare l’attenzione dei tuoi utenti.

Esistono cinque popolari appelli per il buzz marketing che possono funzionare bene per marchi di tutte le dimensioni:

L’ispirazione

Tutti amano una piccola azione di benessere, quindi le campagne che coinvolgono alcuni aspetti della motivazione o dell’ispirazione possono decollare rapidamente ed essere condivise ancora e ancora. L’anno scorso, ad esempio,  Nike ha firmato un contratto triennale con Justin Gallegos , che ha una paralisi cerebrale. Nike ha ricevuto un sacco di stampa e attenzione, con gli utenti che lodavano il marchio.

The Inclusive

In questo momento, c’è una spinta più grande che mai per marchi, prodotti e servizi accessibili a più persone. Considerando che più di  7 Millennial su 10 guardano all’impatto e ai valori di un marchio prima di effettuare un acquisto, non è difficile capire perché più marchi stanno facendo un cambiamento.

L’azienda di Bra, ThirdLove, ha fatto grandi ondate ed è stata in grado di generare un enorme marketing basato sul passaparola eseguendo campagne incentrate sull’inclusività. Non solo è stata una delle prime aziende a offrire prodotti per persone di tutte le forme, tonalità di pelle e dimensioni, ma anche una delle prime a celebrare apertamente queste differenze. Ora è uno dei marchi più noti e apprezzati nel settore, anche se è stato lanciato solo di recente.
Screen Shot 2019 06 18 alle 10.13.15 PM
Anche una delle recenti campagne pubblicitarie di Microsoft ha toccato questo aspetto. Sono stati in grado di mostrare come stanno lavorando per creare controller per persone con limitazioni fisiche e disabilità in modo che anche loro possano unirsi al divertimento di gioco. Questa può essere una linea sottile, perché non dovresti mai usare le persone con disabilità come supporto per il tuo marchio, ma celebrare l’inclusività può funzionare bene per te se sembra autentico.

L’esilarante

Questo si riferirà in genere alla campagna di marketing stessa e non tanto al prodotto, ma è sufficiente per far parlare la gente del tuo marchio. Pensa a “È un annuncio di marea”, di cui la gente sta ancora parlando, o alle campagne originali di Old Spice che hanno più di dieci anni ma di cui si parla ancora oggi. Anche i video sulla sicurezza di Delta ne sono un ottimo esempio; Li ho visti condivisi nei miei feed più volte e usano un senso dell’umorismo non così sottile ma amichevole per mantenere gli spettatori coinvolti.

Il controverso

Devi stare attento con questo, ma può funzionare. Offrire una versione accattivante sotto forma di un articolo supponente o di un post sul blog può generare entusiasmo intorno al tuo marchio o in particolare a te, il che può aiutare a stabilire una leadership di pensiero. Assicurati che quando usi questa strategia, non offenderai nessuno in base alla sua identità o morale e che ti attieni alle affermazioni che puoi sostenere o spiegare.

Michael Stelzner ha causato un enorme scalpore online, ad esempio, quando ha creato un video che parla di ciò che ha soprannominato ” The Facebook Apocalypse”. Anche se non era proprio l’apocalisse prevista, a mio parere (anche se le cose sono certamente cambiate in modo significativo e non in meglio), ha generato un sacco di interesse online. Ha ottenuto backlink come un matto e l’ho visto condiviso così tante volte che probabilmente avrei potuto recitarne alcuni a memoria.

Immergiti più in profondità:

L’eccitante

Le persone vogliono parlare di ciò che le eccita naturalmente, perché l’eccitazione fa pompare il sangue e mantiene qualcosa di rilevante e in prima linea nelle nostre menti. Anche i marchi più piccoli che utilizzano concorsi con grandi premi per generare un po ‘di attenzione e clamore attorno al loro marchio possono convincere le persone a parlare della loro attività, purché siano entusiasti di ciò che c’è dentro per loro. Wendy’s, ad esempio, usa uno spirito acuto e il senso dell’umorismo per arrostire i concorrenti e ottenere un sacco di attenzione nazionale:

Screen Shot 2019 06 18 alle 10.17.01 PM

Clicca qui per scaricarlo gratuitamente adesso!

4 modi per dare il via a una campagna di Buzz Marketing di successo

Ora che abbiamo visto cinque diversi appelli di buzz marketing, esamineremo quattro diversi modi per dare il via a una campagna di buzz marketing e aiutarla a iniziare a ottenere la trazione di cui ha bisogno. Considera l’idea di utilizzare una combinazione di queste strategie per ottenere la massima visibilità della tua campagna all’interno del tuo pubblico di destinazione.

1) Contatta gli influencer e i brand ambassador

Gli influencer aiuteranno la tua campagna ad acquisire rapidamente visibilità. I micro-influencer , ironia della sorte, potrebbero essere migliori qui, perché spesso sono più fidati da un pubblico di nicchia rispetto agli influencer più grandi. Evergreen Profits , ad esempio, scrive regolarmente post di blog su strumenti che li aiutano a creare ottimi contenuti, che spesso si traducono in un fedele lettore ad acquistare gli strumenti stessi:Schermata 2019 06 18 alle 22.32.39
Dovresti anche contattare i tuoi ambasciatori del marchio. Anche se non hai un programma ufficiale, mettiti in contatto con i tuoi clienti più entusiasti e vocali, soprattutto quelli che hanno lasciato recensioni entusiastiche. Offri loro uno sconto, un prodotto gratuito o un accesso esclusivo e chiedi loro di condividere alcune informazioni con persone che pensano lo apprezzerebbero. Puoi pagarli a titolo definitivo, ma non devi.

Immergiti più in profondità:

2) Condividilo sui social

Lancia la tua campagna sui social media, idealmente utilizzando una serie di campagne video per attirare l’attenzione e coinvolgere gli utenti. Condividilo su ogni singola piattaforma, aggiornando il testo e / o le immagini per abbinare ogni sito secondo necessità. Dovresti anche condividerlo sul tuo sito, se possibile, e in una campagna email.

Screen Shot 2019 06 18 alle 10.19.50 PM

3) Usa campagne PPC per espandere la copertura

Le campagne PPC ti aiuteranno a scalare la tua portata molto, molto rapidamente, permettendoti di mostrare la tua campagna a un pubblico tanto vasto quanto il tuo budget lo consente. Optare per campagne di consapevolezza del marchio e prendere in considerazione l’utilizzo di piattaforme di scoperta, annunci display come Facebook Ads e la Rete Display di Google per aiutarti a raggiungere un pubblico freddo di nicchia anche se non hanno mai sentito parlare di te.
Screen Shot 2019 06 18 alle 22.30.51

Immergiti più in profondità:

4) Avvia un programma di segnalazione

Se l’idea è di attirare l’attenzione sul tuo marchio o servizio invece di una specifica campagna di marketing, considera l’avvio di un programma di referral. Incentivi come sconti, gadget gratuiti, accesso a vendite esclusive o persino riconoscimenti sociali potrebbero motivare i tuoi clienti a parlare ai loro amici del tuo marchio, trasformandoli in ambasciatori del marchio di basso profilo. Questo ti aiuterà a spargere la voce rapidamente.

Screen Shot 2019 06 18 alle 22.30.22

Clicca qui per scaricarlo gratuitamente adesso!

Conclusione

Il buzz marketing può essere frustrante quando stai lottando per far funzionare le cose, ma se dovesse mai riprendere può sicuramente valere la pena. Ricorda che questa non è la strategia più affidabile, perché non c’è molto che puoi fare per incentivare gli utenti a discutere del tuo marchio, contenuto o prodotto con altre persone. Ma con un grande marchio, un ottimo prodotto e un messaggio di marketing intelligente, dovresti essere in grado di generare un po ‘di eccitazione e marketing del passaparola attorno al tuo marchio.

Ci sono due parti importanti che sono necessarie per il successo della campagna buzz:

  • A partire da un grande appeal che coinvolgerà il tuo pubblico
  • Mettere in atto le giuste strategie per spargere la voce

Se ti concentri su questi due pilastri, starai molto meglio e si spera che le tue campagne inizieranno presto a prendere piede.

Open

info@ibdi.it

Close