Cosa può insegnarci la leggenda del trading George Soros sul trading?

George Soros: L’uomo, il mito, la leggenda. Se non ne hai mai sentito parlare e sei un trader, ti stai perdendo un sacco di intuizioni e saggezza molto preziose. Nella lezione di oggi parleremo di Mr. Soros, impareremo qualcosa sul perché è uno dei più grandi trader di sempre e, cosa più importante, scopriremo cosa può insegnarci per migliorare il nostro trading.

George Soros è noto come “The Man Who Broke the Bank of England”. Ha guadagnato questo titolo nel 1992, quando ha guadagnato più di un miliardo di dollari vendendo (vendendo) la sterlina inglese. È co-fondatore e gestore del Quantum Endowment Fund, un hedge fund internazionale con oltre 27 miliardi di dollari di asset in gestione.

Soros ha iniziato la sua vita nelle condizioni più difficili; viveva da giovane ebreo nell’Ungheria occupata dai nazisti nel 1944. Poi emigrò in Inghilterra per frequentare la London School of Economics e si trasferì negli Stati Uniti nel 1956 per lavorare come agente di borsa. Oggi Soros è un investitore appassionato, filantropo e idealista democratico che potrebbe insegnarci molto sugli investimenti, il trading e la filosofia.

Quindi, cosa possiamo imparare da questo master trader che possiamo applicare direttamente al nostro trading? Discutiamone…

La filosofia commerciale di Soros

George Soros è principalmente uno speculatore a breve termine. Fa scommesse massicce e altamente indebitate sulla direzione dei mercati finanziari. Il suo famoso hedge fund è noto per la sua strategia macro globale, una filosofia incentrata sull’esecuzione di massicce scommesse unidirezionali sui movimenti dei tassi di cambio, dei prezzi delle materie prime, delle azioni, delle obbligazioni, dei derivati ​​e di altre attività basate sull’analisi macroeconomica.

Sebbene questo sia leggermente diverso dal mio approccio di trading personale che si basa maggiormente sull’analisi tecnica e, più specificamente, sull’analisi dell’azione dei prezzi , ci sono ancora molti paralleli tra la filosofia di trading di George Soros e la mia…

Cosa possiamo imparare da George Soros?

Non è importante se hai ragione o torto, ma quanti soldi guadagni quando hai ragione e quanto perdi quando hai torto.

Questa prima citazione di Mr. Soros porta davvero a casa un punto che ho fatto nel mio articolo sul perché la percentuale di vincita non ha importanza . Fondamentalmente, questo punto è che puoi guadagnare facendo trading anche se non vinci la maggior parte delle tue operazioni. Come? Attraverso un’adeguata ricompensa del rischio. È davvero così semplice.

Se non sai come impostare le tue operazioni in modo da guadagnare circa 2 volte il tuo rischio o più sui tuoi vincitori, avrai difficoltà a ottenere profitti nel corso di un anno. Ho discusso in più articoli di come puoi guadagnare facendo trading anche se vinci solo il 40% delle tue operazioni, quindi questo significa che stai perdendo il 60% delle volte! Se non capisci questo, leggi il mio articolo su un caso di studio di inserimento casuale e ricompensa del rischio . Ma, in pratica, ciò di cui hai bisogno per capire è che man mano che la tua ricompensa per operazione aumenta, il numero di vittorie di cui hai bisogno per essere redditizio diminuisce. La chiave sta nel sapere come scegliere le operazioni giuste e non fare un over-trading, il che è più facile a dirsi che a farsi, soprattutto se non si ha la giusta formazione.

La maggior parte delle volte veniamo puniti se andiamo controcorrente. Solo nei punti di flesso veniamo premiati.

Questa citazione si sposa bene con il mio approccio generale all’analisi tecnica. Sono principalmente un trader di tendenza e utilizzo l’azione dei prezzi per trovare voci ad alta probabilità nelle operazioni. Ma le tendenze finiscono e fluiscono e fluiscono ed è ai livelli chiave dei grafici o ai principali punti di flesso che le tendenze possono invertire drasticamente. Quindi, cerco anche di fare trading da questi livelli principali del grafico osservando segnali di azione dei prezzi puliti o entrando al livello su un ingresso cieco .

L’intera spinta del mio approccio è che il corso degli eventi è indeterminato.

In accordo con gli insegnamenti del defunto grande Mark Douglas, Soros sta dicendo nella citazione sopra che non possiamo mai sapere con certezza cosa accadrà nel mercato. Dobbiamo operare in linea con questo fatto, altrimenti diventeremo troppo emotivi per le nostre operazioni e inizieremo a pensare di avere un dono speciale per prevedere il mercato.

La verità è che, leggendo l’azione dei prezzi e sapendo come fare trading da essa, puoi sviluppare una strategia di trading efficace che può ottenere segnali ad altissima probabilità sia di entrare che di uscire dal mercato. Ma ci sono così tante variabili che influenzano il prezzo di un mercato ogni giorno che c’è davvero un elemento di casualità in ogni data operazione, che non possiamo controllare. Pertanto, dobbiamo controllare ciò che possiamo: il nostro prezzo di ingresso, il nostro rischio, il nostro stop loss e posizionamento target e il denaro che stiamo usando per fare trading, così come il nostro comportamento e pensiero. Qualsiasi cosa al di fuori di queste cose è totalmente fuori dalle nostre mani nel mercato, e più cerchi di controllare il mercato più perderai.

Essendo così critico, vengo spesso considerato un contrarian. Ma sono molto cauto nell’andare contro il gregge; Rischio di essere calpestato… La maggior parte delle volte sono un seguace di tendenze, ma sono sempre consapevole di essere un membro della mandria e sono alla ricerca di punti di flesso.

Questo è simile a un punto precedente sopra, ma il punto chiave qui è la parola contrarian. Mi sono sempre considerato un contrarian e ho anche scritto un articolo sulla strategia di trading contrarian . Tuttavia, prima di tutto, sono un lettore di grafici, quindi capisco sempre qual è la tendenza dominante , così come la storia generale sul grafico . Come ha detto Soros, sono soggetto a essere calpestato se combatto una forte tendenza. Quindi, essere contrarian non significa sempre fare trading contro la tendenza, significa pensare in modo diverso rispetto alla mandria. Aspetto spalle tirare entro la tendenza, invece di entrare quando il trend è esteso e in procinto di ritirarsi (come fa la maggior parte dei trader). Essere contraria a me, significa che sto seguendo l’azione dei prezzi e penso come un professionista, cercando sempre di fare l’opposto di ciò che sta facendo il dilettante.

Il mercato è un’ipotesi matematica. Le migliori soluzioni ad esso sono l’elegante e il semplice.

OK, chiunque mi segua per un certo periodo di tempo sa che la citazione sopra è la mia “marmellata”. Le migliori soluzioni per qualsiasi cosa nella vita sono semplici, compreso il trading. Ho scritto molti articoli sulla semplicità nel trading, ma se non hai letto il mio articolo Keep It Simple Stupid , dai un’occhiata prima.

Pertanto, amo così tanto l’azione sui prezzi e perché mi sono innamorato di essa per cominciare; è semplice, ma efficace. Stanco di tutti gli indicatori di trading confusi ? Beh, indovina un po’? Non hai bisogno di loro, E ti stanno facendo del male. Non chiedetemi come faccio a saperlo, ma diciamo solo che ci sono stato per 16 anni e che i primi giorni erano pieni di indicatori e di pensieri eccessivi, complicazioni eccessive e perdite di denaro.

L’assunzione di rischi è dolorosa. O sei disposto a sopportare tu stesso il dolore o cerchi di trasmetterlo agli altri. Chiunque sia in un’impresa che si assume dei rischi ma non può affrontarne le conseguenze non va bene. Non c’è niente come il pericolo per focalizzare la mente, e ho bisogno dell’eccitazione connessa con l’assunzione di rischi per pensare con chiarezza. È una parte essenziale della mia capacità di pensare. L’assunzione di rischi è, per me, un ingrediente essenziale per pensare con chiarezza.

Amo questa citazione. Per me, sta dicendo che se non ti piace correre rischi, in particolare rischi finanziari, non sopravviverai come trader. Il rischio aiuta a focalizzare la mente dice, io sono allo stesso modo; Mi sento più attento e consapevole del mercato quando ho soldi a rischio. Ma c’è una linea sottile tra l’essere concentrati, l’essere troppo coinvolti e l’eccessivo trading. Il rischio può farti concentrare, ma non vuoi passare tutto il tuo tempo a guardare i grafici, questo può portare alla dipendenza dal trading .

Il punto chiave è che devi davvero amare questo “gioco” per prosperare. Alcune persone semplicemente non sono mentalmente tagliate ad assumersi rischi finanziari ed essere in grado di operare efficacemente sul mercato con i loro soldi in gioco. Va bene, questo non è per tutti, ma per me personalmente? Lo adoro. Probabilmente lo fai anche tu, ecco perché stai leggendo questo ;).

Se investire è divertente, se ti stai divertendo, probabilmente non stai facendo soldi. Un buon investimento è noioso.

Fare trading come dovresti fare trading per fare soldi è relativamente di routine e prevedibile. Ciò significa che non dovrebbero esserci enormi alti e bassi e cambiamenti nella tua routine di trading. Dovresti seguire un piano d’azione prevedibile ogni giorno mentre analizzi i grafici e non dovrebbe esserci un’enorme variazione nel tuo comportamento di trading ogni giorno.

Se stai facendo troppo trading e rischi troppo (gioco d’azzardo) stai vivendo alti e bassi, emotivamente parlando (e finanziariamente). Questo può essere divertente e persino elettrizzante, ma finirai per essere al verde. Non vuoi finire al verde, quindi cerca di rendere il tuo trading il più “noioso” possibile. Per “noioso” non deve essere effettivamente noioso, deve solo essere non carico di emozioni. Impara ad amare il “dolore” della routine e quella routine si trasformerà in abitudini di trading redditizie. Qualcuno molto più saggio di me una volta ha detto: “Soffri il dolore della disciplina o soffri il dolore del rimpianto”, lascia che questo permei la tua mente per un po’.

La volatilità a breve termine è massima nei punti di svolta e diminuisce quando si stabilisce una tendenza. Quando tutti i partecipanti si saranno adeguati, le regole del gioco cambieranno di nuovo.

Quello che Soros sta dicendo qui è che la volatilità è maggiore quando gli investitori senza convinzione non possono mantenere la loro posizione mentre la tendenza inizia a cambiare. I primi ad adottare un trend sono i più informati e hanno l’orizzonte temporale più ampio, quindi possono resistere ai normali alti e bassi che si verificano nei mercati. Man mano che la tendenza invecchia, i ritardatari (neofiti), che stanno semplicemente inseguendo la performance passata (si SENTONO bene ora che la tendenza sembra cementata), hanno poca convinzione nella tendenza e possono essere facilmente scossi quando gli investitori originali iniziano a prendere profitti e andare avanti. In breve, le mani più deboli del mercato si spaventano al minimo movimento contro la loro posizione e la maggior parte di queste persone tende naturalmente ad entrare quando le tendenze sono molto vecchie e contemporaneamente stanno per cambiare rotta.

Quell’alto livello di volatilità è davvero un segno rivelatore di punti di svolta (sia al rialzo che al ribasso) nei mercati. Per un trader di azioni di prezzo, la volatilità è nostra amica e se sai come leggerla correttamente può essere molto redditizia.

Sono ricco solo perché so quando sbaglio… Fondamentalmente sono sopravvissuto riconoscendo i miei errori.

Infine, proprio come Soros, anche io sono sopravvissuto così a lungo sul mercato riconoscendo i miei errori, ammettendo che mi sbagliavo e risolvendo il problema. Significa anche che riconosco quando un trade che ho inserito non è giusto e ne esco.

Il trading non è per la persona che non può ammettere di non essere perfetta o quando sbaglia. Ti sbaglierai molto nel trading, specialmente nei tuoi primi giorni di apprendimento, quindi abituati, abbraccialo e IMPARA DA ESSO o paga il prezzo.

Conclusione

George Soros ha fatto la sua fortuna iniziale assumendo una posizione contrarian; ha scommesso che la sterlina britannica si sarebbe svenduta quando era alta e sembrava forte e la maggior parte delle persone era lunga. Soros è stato in grado di farlo essendo uno studente astuto dei mercati e dei grafici. Nel mio articolo sulla strategia di trading false break includo anche un grafico che mostra che c’era un evidente segnale di vendita falso giornaliero ribassista nel GBPUSD il giorno prima che crollasse. Sono pronto a scommettere che Soros ha visto quel segnale di inversione come “l’ultima goccia” per lui di short. In ogni caso, era un contrarian nel cuore e quindi sento una forte connessione con il suo approccio.

Quando impari a leggere e fare trading dall’azione dei prezzi naturali sui grafici, inizi inevitabilmente a pensare più come un contrarian e meno come un seguace del gregge. Smetti di avere paura perché il grafico inizia ad avere più senso per te. La paura viene dalla mancanza di conoscenza, dal non capire ciò di cui abbiamo paura, e di certo non puoi essere bravo in qualcosa se lo temi. Puoi eliminare la tua paura del trading acquisendo più conoscenza e imparando a negoziare l’azione dei prezzi . Se c’è una cosa che possiamo dire per riassumere il successo commerciale di George Soros, è che ha sviluppato le sue capacità di trading in modo così acuto che non aveva paura di intraprendere qualsiasi operazione, e possiamo vedere il profitto di tale abilità nel suo famoso vincita miliardaria allo scoperto sulla sterlina britannica.