Cerca

Cosa ho imparato dopo aver inviato 100.000 newsletter

Nessuno può discutere con il potere delle newsletter e quanto siano efficaci nel ricevere nuovamente i visitatori del tuo blog. Neil Patel si è dichiarato impossibile portare 100.000 persone al tuo blog al mese senza una campagna di posta elettronica attiva. Tuttavia, è necessario disporre degli elementi giusti per l’invio di e-mail. A cosa servono le e-mail se non vengono aperte e le persone non fanno clic sul “call to action” Nell’ultimo anno ho lavorato con oltre 20 persone, molte delle quali proprietari di grandi aziende. Mi consultano spesso sulla SEO e sull’e-mail marketing efficace. L’anno scorso, con “2” dei miei clienti, ho inviato 100.000 newsletter nel corso di 11 mesi e ho imparato alcune cose interessanti.

Iniziamo…

Durata

Quando si inviano e-mail, è necessario fare attenzione perché l’invio di troppi può sopraffare l’abbonato. Devi capire la frequenza giusta e dovrebbe dipendere dai seguenti fattori.

  • Con quale frequenza aggiorni il contenuto.
  • Quanto è prezioso il contenuto.
  • Il giorno e l’ora inviati durante la settimana.

Se aggiorni i contenuti quotidianamente, invia un’e-mail ogni settimana con una suddivisione del contenuto pubblicato la scorsa settimana. In questo modo l’abbonato può scegliere quale trova interessante. L’invio di e-mail ogni giorno quando pubblichi potrebbe NON essere interessante soprattutto quando i tuoi contenuti non sono sempre all’altezza. Il prossimo,

È importante inviare l’e-mail di analisi di martedì poiché questo è ancora l’inizio della settimana e le persone hanno ripulito le e-mail indesiderate normalmente inviate lunedì.

 

Diventa mobile

Sapevamo che il 44% delle persone che visitavano il sito web navigava attraverso i loro telefoni cellulari. L’installazione di Google Analytics nel backend ti fornirà le informazioni sul dispositivo. Ecco perché era più importante garantire che le nostre newsletter fossero ottimizzate per i dispositivi mobili. Se non li rendessimo compatibili con i dispositivi mobili, questo è un potenziale 44% dei visitatori che NON interagiscono con il nostro sito Web. La buona notizia è che ESP come Aweber.com semplifica la creazione di newsletter ottimizzate per i dispositivi mobili e fornisce persino modelli predefiniti.

Abbiamo visto un impressionante tasso di apertura del 77% sulle newsletter inviate.

 

Rispondi sempre

Uno dei miei clienti ha voluto un feedback, quindi ha inviato una newsletter con una semplice domanda: cosa ne pensi del nostro nuovo web design? Molte persone hanno risposto e abbiamo deciso di rispondere a tutti i messaggi e-mail che sono arrivati. Abbiamo ricevuto diverse e-mail di conferma delle nostre risposte e hanno anche detto che avrebbero visitato il sito Web più spesso. La lezione è …

Per rispondere sempre alle e-mail, rispondi alle newsletter. Molte persone quando ricevono una risposta apprezzeranno lo sforzo e questo aumenterà la fedeltà in futuro. È un dato di fatto, dopo la prova di 11 mesi, abbiamo effettivamente visto un aumento del traffico.

 

Aggiungi nome

Questo è molto importante e abbiamo raddoppiato i nostri tassi di apertura semplicemente aggiungendo un nome. La prossima volta che invii e-mail è importante includere sempre il loro nome nella riga dell’oggetto. Non è solo professionale, ma crea un livello di rispetto. Le persone riconoscono anche i messaggi con il loro nome perché è un tocco personale. Ecco qualcos’altro,

Includi il tuo nome di dominio quando invii messaggi perché crea consapevolezza del marchio e le persone sono più inclini ad aprire e-mail da aziende che riconoscono. Abbiamo diviso entrambe le opzioni e abbiamo raddoppiato le nostre tariffe aperte aggiungendo il nome. Quando abbiamo testato le newsletter aggiungendo e rimuovendo l’URL dell’azienda, i risultati sono stati davvero impressionanti. Il 20% in più di persone ha aperto newsletter quando è stato incluso il nome di dominio e noi lo attribuiamo a persone che semplicemente ci riconoscono come fonte attendibile.

 

Riavvolgendolo …

Queste sono state le cose più importanti che abbiamo imparato dopo aver inviato 100.000 newsletter. Quando provi a capire la data e l’ora giuste, dipenderà davvero dalla tua nicchia. Tuttavia, come blogger è meglio inviare nei giorni feriali preferibilmente martedì e mercoledì perché i fine settimana le persone tendono ad essere lontane dalla propria e-mail. Vogliono anche evitare qualsiasi contatto con il lavoro durante il loro tempo libero.

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close