Come vendere online nel 2021: Inizia a fare soldi oggi

Come vendere online

Imparare a vendere online può essere scoraggiante. Devi capire quali prodotti vendere e dove acquistarli.

Non preoccuparti: in questa guida ti spiegherò come:

  • Elabora una strategia per vendere online
  • Vendi attraverso il tuo negozio, un marketplace come Amazon e i social media
  • Trova prodotti da vendere online
  • Attira i clienti e trasforma i browser in acquirenti

Eseguirò anche una lista di controllo di ciò di cui hai bisogno per iniziare a vendere online.

Quindi, se vuoi sapere come vendere online, sei nel posto giusto. Se temi che sia troppo tecnico, che richieda troppo tempo o che costi troppo, non preoccuparti: ti guideremo passo dopo passo. E grazie ai costruttori di negozi (ne parleremo più avanti), vendere online non è mai stato così facile.

Dopo aver letto, sarai pronto per fare il primo passo nel tuo viaggio e-commerce! Per informazioni su come creare un negozio online o un confronto tra le nostre migliori piattaforme di e-commerce, consulta la nostra tabella e le nostre guide.

Scegli come vendere online

Capire come vendere online può sembrare travolgente (lo sappiamo per esperienza diretta). Siamo qui per aiutarti a selezionare le scelte più popolari e trovare il modo migliore per vendere online per te.

I quattro modi migliori per vendere online

      1. Costruttori di negozi di e-commerce come Shopify e BigCommerce
      2. WordPress con l’estensione WooCommerce (con tecnologia Bluehost)
      3. Mercati come Amazon, Etsy ed eBay
      4. Siti di social media come Facebook

Ma ecco la cosa da ricordare: non devi scegliere tra di loro. Puoi vendere online attraverso diversi canali, senza assumere un esercito di personale, rinunciare al sonno O coltivare un altro paio di braccia.

Come?

In poche parole, i costruttori di negozi di e-commerce forniscono app che ti consentono di integrare la tua vendita online con Amazon, Facebook: funziona! È possibile collegare il tuo negozio online ai tuoi social media o a un mercato con un clic di un pulsante.

Ciò significa che i tuoi prodotti sono sincronizzati, ad esempio, con la tua pagina Facebook. Quindi, quando un cliente visita la tua pagina Facebook, vedrà i prodotti elencati nel tuo negozio online. Aggiornare un prodotto sul vostro negozio online, e il prodotto anche viene aggiornato sulla tua pagina di Facebook. Puoi vendere online su più canali, ma gestisci la tua attività da un unico posto: magia!

Ecco perché un buon costruttore di negozi è come uno smartphone. Con il tuo smartphone puoi gestire la tua vita da un unico posto. Allo stesso modo, i costruttori di negozi di e-commerce sono uno sportello unico per la vendita online.

Scopriamo come vendere online in modo un po’ più dettagliato.

Shopify Homepage Esempio Come vendere online
Con una piattaforma di e-commerce dedicata come Shopify, puoi vendere i tuoi prodotti in un elegante negozio online che gestisci e che controlli. Eccone uno che abbiamo realizzato in precedenza!

Vendere nel proprio negozio di e-commerce

Ideale per: utenti senza esperienza di codifica che desiderano un potente negozio online

Gestire il tuo negozio è il modo migliore per vendere online perché hai il controllo completo. Decidi tu l’aspetto e l’atmosfera del tuo negozio e come vengono presentati i tuoi prodotti.

Non sei vulnerabile a fattori esterni, come gli aggiornamenti degli algoritmi, e non devi competere in un mercato affollato.

Se vuoi cambiare qualcosa, puoi farlo. Non devi aspettare Amazon o Facebook.

Un aggiornamento dell’algoritmo significa che una piattaforma come Facebook ha cambiato il modo in cui decide quali pagine e contenuti privilegiare (spiegheremo più avanti perché questa è una sfida per chiunque venda online).

I costruttori di negozi online ti consentono di mostrare i tuoi prodotti ed elaborare le vendite in un modo più rapido e semplice che mai.

Puoi automatizzare molti processi banali, dandoti più tempo per concentrarti su altre parti della tua attività.

Inoltre , il tuo negozio di e-commerce può essere letteralmente “aperto” 24 ore al giorno.

Le nostre tre migliori piattaforme per nuovi imprenditori di e-commerce come te sono:

      1. Shopify : leggi la nostra recensione di Shopify
      2. Wix : leggi la nostra recensione sull’eCommerce di Wix
      3. BigCommerce : leggi la nostra recensione di BigCommerce

Non limitarti a crederci sulla parola. Oltre 600.000 persone, ad esempio, vendono online tramite le aziende fornite da Shopify.

Una cosa da tenere a mente è che queste piattaforme sono progettate per aiutarti a vendere.  I modelli (temi pre-progettati che utilizzi per riempire il tuo negozio di contenuti e colori) sono creati pensando alla vendita .

Abbiamo classificato i nostri primi tre in base a ore di ricerca e prove pratiche ed errori. Il grafico di confronto qui sotto mostra come si confrontano nelle aree che contano di più. Qualunque piattaforma tu scelga, sarai in grado di gestire un negozio di successo e vendere prodotti online a un canone mensile fisso, indipendentemente dalle tue competenze tecniche!

Vuoi maggiori informazioni? Guarda come conduciamo la nostra ricerca sul costruttore di siti Web di e-commerce .

Per iniziare a vendere sul tuo negozio di e-commerce, il primo passo è creare un account.

Ognuna delle piattaforme valutate offre un periodo di prova gratuito, quindi puoi provarlo prima di spendere i tuoi sudati dollari. Puoi iscriverti utilizzando i pulsanti nella tabella sottostante.

Il miglior costruttore di siti Web di e-commerce in generale

4.6

su 5

SCELTA MIGLIORE
Facilità d’uso

3,5 su 5 stelle

Flessibilità di progettazione

3,9 su 5 stelle

Caratteristiche di vendita

4,5 su 5 stelle

Caratteristiche del sito web

4,2 su 5 stelle

Rapporto qualità-prezzo

3 su 5 stelle

Aiuto e supporto

3,8 su 5 stelle

Punteggio cliente

4,7 su 5 stelle

Il meglio per i piccoli negozi online

4.7

su 5

Facilità d’uso

4 su 5 stelle

Flessibilità di progettazione

4 su 5 stelle

Caratteristiche di vendita

4,4 su 5 stelle

Caratteristiche del sito web

4,4 su 5 stelle

Rapporto qualità-prezzo

4,4 su 5 stelle

Aiuto e supporto

3,8 su 5 stelle

Punteggio cliente

4 su 5 stelle

Le migliori funzionalità integrate

4.1

su 5

Facilità d’uso

3,3 su 5 stelle

Flessibilità di progettazione

3,2 su 5 stelle

Caratteristiche di vendita

4,6 su 5 stelle

Caratteristiche del sito web

3,6 su 5 stelle

Rapporto qualità-prezzo

3 su 5 stelle

Aiuto e supporto

3,4 su 5 stelle

Punteggio cliente

3,1 su 5 stelle

Puoi vedere un confronto completo delle funzionalità nella nostra tabella aggiornata .

Dritta! BigCommerce offre attualmente un mese gratuito quando ti iscrivi a un piano a pagamento (non sono richiesti i dettagli della carta). Questa è una prova gratuita molto generosa!

Avere il tuo negozio quando vendi online ti dà credibilità. Gli acquirenti su Internet sono un gruppo cinico e più motivi puoi dare loro per fidarsi di te, più è probabile che acquistino da te.

Avere il tuo negozio online ti fa sembrare professionale.

Pensaci un momento.

Saresti più propenso ad acquistare un paio di scarpe da ginnastica da un venditore con solo un account Amazon? O uno con il proprio sito web brandizzato, integrato con social media e marketplace?

Successivamente, esamineremo la vendita su alcuni dei più grandi mercati del mondo.

Prima di andare avanti, però, ci sono due grandi ragioni per cui le piattaforme di e-commerce sono il modo migliore per vendere online: recupero del carrello abbandonato e reattività mobile.

Recupero carrello abbandonato

Il carrello abbandonato ti consente di inviare un’e-mail ai clienti che hanno raggiunto la pagina di pagamento ma hanno rinunciato al loro ordine. Forse hanno lasciato il bollitore acceso. Forse Internet è andato in crash.

In ogni caso, puoi ricordare loro il loro ordine e dare loro la possibilità di completarlo senza dover compilare nuovamente tutti i dettagli.

Questo può avere un effetto ENORME sui tuoi profitti.

Pensa alla vendita online come simile alla pesca. Recuperare il carro abbandonato è come avere una rete speciale che raccoglie un sacco di pesci che sono riusciti a divincolarsi dalla tua prima rete da traino!

Al momento Wix non ha una funzione di recupero del carrello abbandonato, ma ci sta lavorando!

Reattività mobile

39% degli utenti Internet statunitensi hanno fatto un ordine on-line sul proprio cellulare entro il mese passato, la ricerca mostra .

Lascia che affondi.

Se vuoi sapere come vendere online con successo, il tuo negozio deve funzionare anche su dispositivi mobili come desktop o laptop.

È qui che entrano in gioco le piattaforme di e-commerce: il tuo negozio è progettato automaticamente per funzionare bene sui dispositivi mobili. Quindi, non importa quanto sia grande lo schermo del tuo cliente, la navigazione e l’acquisto dei tuoi prodotti sarà molto semplice.

Consulta la nostra guida per rendere il tuo sito web ottimizzato per i dispositivi mobili per assicurarti che il tuo sito web offra un’esperienza eccezionale agli acquirenti mobili.
vendere online con shopify store mobile
Vendere online ai clienti che utilizzano i telefoni cellulari è facile utilizzando una piattaforma di e-commerce. Eccoci in anteprima sul nostro negozio Shopify su dispositivi mobili e desktop

 

Le piattaforme di e-commerce sono il modo migliore per vendere online. Sono un coltellino svizzero di e-commerce, che ti offre gli strumenti per vendere su diversi canali da un negozio di marca che controlli. Questo articolo tratta di come vendere online. Per informazioni su una piattaforma specifica, incluso come vendere su Shopify, BigCommerce e Wix, leggi la nostra tabella di confronto e le recensioni della piattaforma .

 

Inizia a vendere online con Shopify

Vendere su WordPress con l’estensione WooCommerce (con tecnologia Bluehost)

Ideale per: utenti con conoscenze di programmazione che desiderano molto controllo creativo

WooCommerce è l’estensione per l’e-commerce creata da WordPress, che trasforma il tuo sito Web WordPress in un potente negozio online.

WooCommerce è stato scaricato oltre 5 milioni di volte, attualmente supporta quasi un terzo di tutti i negozi online e alimenta il 22% del primo milione di negozi di e-commerce in tutto il mondo. Dal punto di vista della fiducia, non puoi fare di meglio. Ma WooCommerce è giusto per te?

A differenza dei costruttori di siti Web di e-commerce come Shopify e BigCommerce, WooCommerce è un software open source e richiede alcune conoscenze di codifica. Non raccomandiamo WooCommerce ai principianti, ma offre una totale libertà creativa se hai esperienza con mouse e tastiera.

WooCommerce è gratuito da installare , ma dovrai pagare per il tuo hosting ( $ 35- $ 50 all’anno ), la sicurezza , la manutenzione del sito web e il design del tema ( $ 39+ ).

WordPress raccomanda ufficialmente Bluehost per l’hosting del tuo sito Web e siamo pienamente d’accordo. Bluehost non solo offre un eccellente supporto clienti e un generoso spazio su disco, ma ha piani tariffari specifici per WooCommerce per semplificarti la vita, offrendo al contempo un tema di e-commerce preinstallato e installazioni di elaborazione dei pagamenti con un clic. Leggi la nostra recensione su Bluehost per ulteriori informazioni.

In termini di funzionalità integrate, WooCommerce non può competere con BigCommerce o Shopify. Tuttavia, offre l’accesso a oltre 50.000 plug-in per aggiungere funzionalità extra al tuo negozio online. Inoltre, puoi creare qualsiasi tipo di sito di e-commerce che desideri con WooCommerce. Se hai il know-how di programmazione, puoi davvero lasciare che la tua creatività fluisca più liberamente di quanto potresti utilizzando un costruttore di siti di e-commerce.

come vendere online con woocommerce
L’installazione di WooCommerce è semplice e veloce e può trasformare il tuo sito Web in una centrale di e-commerce
Inizia a vendere online con WooCommerce
Ospita il tuo sito web con Bluehost

Vendere sui Marketplace: Amazon, Etsy ed eBay

Ideale per: utenti che vogliono iniziare a vendere rapidamente e non si preoccupano di competere con milioni di altri venditori

La vendita su un mercato come Amazon, Etsy o eBay è estremamente popolare. Si stima che Amazon da solo ora abbia ben oltre due milioni di venditori!

E non è difficile capire perché…

La barriera all’ingresso per la vendita su un mercato online è molto bassa. In parole povere, tutto ciò che devi fare è:

  • Creare un account
  • Elenca un prodotto in vendita con una descrizione, un prezzo e un’immagine
  • Imposta un metodo di evasione ordini (come verrà consegnato il tuo prodotto)
  • Accetta il pagamento da un cliente
  • Prepara l’oggetto da spedire

È davvero così semplice.

Marketplace come Amazon ed Etsy ti espongono a un numero enorme di potenziali clienti e ti consentono di iniziare a vendere molto rapidamente.

La cosa difficile è, come ti distingui dalla massa?

Perché un acquirente dovrebbe acquistare da te se la tua vetrina sembra quasi identica a quella della concorrenza? Per avere successo, hai bisogno che il tuo negozio online si distingua.

Mentre vendere direttamente su Amazon o eBay è molto più semplice al giorno d’oggi, fare affidamento esclusivamente su di loro può essere un grosso errore .

Ad esempio, l’algoritmo di ricerca di Amazon cambia continuamente, quindi i tuoi prodotti potrebbero essere visualizzati un giorno e potrebbero non essere visualizzati il ​​giorno successivo.

Ci sono sempre nuovi concorrenti che spuntano e abbassano il prezzo per conquistare clienti.

Sebbene tutti comprendiamo che una guerra dei prezzi non fa bene a nessuno (è una corsa al ribasso e tutti guadagnano meno), c’è sempre qualcuno disposto a tagliare il prezzo per conquistare il cliente.

Dopotutto, non è facile “marchiare” te stesso in mercati come Facebook, Amazon o eBay. Quindi per molti acquirenti, sei solo un altro commerciante con lo stesso prodotto. E cercheranno il prodotto più economico e con recensioni decenti… e ammettiamolo, le recensioni possono essere false.

Creare un marchio per te stesso può aiutarti a costruire una risorsa preziosa.

Un buon marchio dà fiducia agli acquirenti. Fondamentalmente, la fiducia è estremamente importante quando si tratta di imparare a vendere online con successo.

Non compreresti cose online se non ti fidi del marchio, giusto?

Detto questo, i marketplace possono essere efficaci se vuoi vendere solo un numero limitato di prodotti. Questo perché puoi andare online e iniziare a vendere senza supporto, costi iniziali minimi e nessuna conoscenza di base.

I marketplace addebitano commissioni di transazione, quindi controlla prima di iscriverti. Questi possono essere più pesanti di quanto pensi. eBay, ad esempio, prenderà il 10% di qualsiasi vendita effettuata, più di qualsiasi delle nostre piattaforme di e-commerce consigliate!

Ecco i dettagli sulla vendita tramite Amazon, Etsy ed eBay.

Vendere su Amazon

In vendita su Amazon , si sta essenzialmente prendendo in prestito la sua reputazione, anche se sei un venditore di terze parti.

Il mercato è estremamente popolare tra le persone che vendono libri , elettronica e DVD. Ma anche se sei in un mercato, continuerai a competere con alcuni dei più grandi rivenditori al mondo: quasi tutti, da Walmart a Costco, saranno presenti su Amazon.

Puoi offrire opzioni di consegna convenienti per i tuoi clienti a un prezzo competitivo. Paga un po’ di più e Amazon immagazzinerà e consegnerà la tua merce per te. Questo lo rende un negozio di e-commerce molto attraente per i venditori online che hanno appena iniziato.

Le commissioni variano a seconda di ciò che vendi e in quali quantità, quindi controlla le commissioni di Amazon prima di iniziare .

Vendere su Etsy

Etsy è un marketplace utilizzato principalmente da persone che vendono arti e mestieri. È come un’Amazzonia di nicchia, che consente ai venditori di vendere prodotti accanto a imprenditori che la pensano allo stesso modo. Di conseguenza, la base di clienti è più focalizzata.

I clienti tendono ad avere più soldi da spendere e la sensazione più personale significa che Etsy è un buon posto per costruire un marchio.

Le commissioni di Etsy sono un po’ più basse di quelle di Amazon, ma le commissioni di inserzione e di vendita finali possono ancora intaccare i tuoi profitti se non stai attento.

Bloccato tra un costruttore di e-commerce e un marketplace? Dai un’occhiata al nostro confronto tra Shopify e Etsy.

Vendere su eBay

Ecco una cosa da tenere a mente: eBay è come un mercato vecchio stile : è un mondo di offerte.

Ciò significa che gli acquirenti non sono obbligati a pagarti il ​​denaro all’istante, il che può farti perdere tempo e rendere difficile la realizzazione della tua strategia aziendale a breve termine .

Non c’è focus su eBay. Puoi vendere praticamente tutto quello che ti piace . Questo lo rende molto accessibile, ma significa che può essere quasi impossibile costruire un marchio e distinguersi dalla massa.

Le commissioni sono sorprendentemente alte , quindi se decidi di vendere su eBay assicurati di averlo preso in considerazione quando calcoli i numeri.

vendere online con l'integrazione dei social media Wix eCommerce
Le piattaforme online come Wix ti consentono di integrare il tuo negozio con i social media, il che significa che non devi scegliere un’opzione di vendita!

Vendere su Facebook

Ideale per: utenti che desiderano connettere il proprio negozio online esistente a Facebook

Vendere su Facebook

Insieme ai mercati, i social media sono un modo popolare per abbinare te e i tuoi prodotti ai clienti .

In questa sezione ci siamo concentrati su Facebook, la più grande piattaforma di social media al mondo, con quasi due miliardi di utenti attivi!

Per iniziare a vendere su Facebook , devi creare una Pagina aziendale e quindi aggiungere un pulsante “Acquista” (leggi le istruzioni specifiche qui ).

Ecco alcuni suggerimenti per vendere con successo su Facebook:

  • Intrattenere: non limitarti a pubblicare il tuo prodotto aspettandoti una risposta. Facebook è un luogo affollato e la capacità di attenzione dei clienti è breve. Sperimenta video, indovinelli, domande e persino battute per catturare e mantenere l’attenzione dei tuoi clienti.
  • Esegui promozioni: offrire uno sconto esclusivo in cambio di un “mi piace” sulla tua pagina è un ottimo modo per creare un pubblico.
  • Usa immagini di alta qualità : non svendere la tua pagina caricando immagini scadenti o sfocate.
  • Pubblica regolarmente , ma non esagerare Generalmente una o due volte al giorno è una buona media. Sperimenta con diversi momenti della giornata e vedi cosa ottiene la maggior reazione.
Leggi la nostra guida completa alla vendita su Facebook per ulteriori informazioni.

Il problema della vendita esclusivamente tramite Facebook è che devi gestire manualmente gli ordini, il che può richiedere molto tempo.

Se invece vendi tramite una piattaforma di e-commerce collegata alla tua pagina Facebook , puoi gestire tutti gli aggiornamenti e l’inventario dei tuoi prodotti da un’unica posizione. L’integrazione di Shopify con Facebook , ad esempio, è eccezionale!

Guarda tu stesso premendo il pulsante qui sotto per iniziare a vendere su Shopify!

Vendi online con Shopify

Elabora la tua strategia di vendita online

Una volta deciso come vendere online, è il momento di pensare alla tua strategia aziendale. Non devi essere Warren Buffett, ma conviene fare un po’ di preparazione.

Sappiamo per esperienza diretta quanto possa essere difficile far decollare un’attività online.

Può sembrare un lungo, lungo viaggio da una grande idea alla tua prima vendita.

Niente panico: siamo qui per aiutarti in questo viaggio e uno dei primi passi è elaborare una strategia aziendale. In questa sezione, esamineremo alcune delle domande chiave da porre prima di iniziare a vendere online.

Questo non è un elenco definitivo (quando inizi a vendere, imparerai di più su come funziona il tuo mercato), ma è un buon punto di partenza. Ti aiuterà anche a scegliere la migliore piattaforma di e-commerce facendoti pensare a ciò di cui ha bisogno il tuo negozio online.

Prendi carta e penna e preparati a iniziare a disegnare la tua strategia di e-commerce online. Una  strategia aziendale praticabile non deve essere piena di grafici complessi o previsioni che solo un laureato in matematica di Harvard potrebbe capire.

Come vendere online - strategia aziendale
Qualsiasi imprenditore che ha capito come vendere online con successo avrà stabilito prima una strategia aziendale.

Chiedilo a te stesso:

  1. Cosa speri di ottenere? Pensa a quanti soldi speri di guadagnare e quanti prodotti speri di vendere nei primi sei mesi. Fai le tue ricerche e confronta le storie di successo dell’e-commerce nel tuo settore. Non avere nemmeno obiettivi finanziari approssimativi sarebbe come guidare in autostrada con gli occhi bendati: ti perderai molto e ti ritroverai nei guai abbastanza rapidamente!
  2. Che margine stai cercando di fare? Chiunque può iniziare a vendere online cieca, ma sei qui per imparare come vendere online in questo? In tal caso devi calcolare il tuo margine. Manteniamolo semplice. Scopri quanto ti costa produrre/acquistare e poi consegnare il tuo prodotto e meno questo da quanto vuoi addebitare ai clienti. Bingo, hai un margine. Se non sei sicuro di cosa addebitare, fai qualche ricerca e scopri cosa stanno addebitando i venditori per articoli simili al tuo prodotto. Il che ci porta a…
  3. Chi sono i tuoi concorrenti? Quando si tratta di vendere online, stare sulle spalle dei giganti ti aiuta a vedere oltre. Non c’è da vergognarsi nell’imparare dai migliori. Esegui una ricerca su Amazon, Google e Facebook per i prodotti che desideri vendere e vedi chi appare in alto. È probabile che questi siano i venditori che l’hanno capito. Guarda le descrizioni dei prodotti, le immagini e il layout della pagina e fai un elenco delle cose che stanno facendo bene. Iscriversi alle newsletter è un ottimo modo per tenersi aggiornati su come i rivali fissano i prezzi e promuovono i prodotti (e raccogliere personalmente alcuni suggerimenti sull’email marketing). Pensa a come puoi farlo meglio: dopo tutto, stai cercando di distinguerti dalla massa, giusto?
  4. Come spendono i propri soldi online le persone? Più conosci i tuoi clienti, meglio puoi soddisfare le loro esigenze. E meglio corrisponderai alle loro esigenze, più dollari guadagnerai. Una parte enorme di questo è lasciare che i clienti paghino come vogliono (abbiamo di più sul pagamento in seguito).
  5. In che modo i clienti troveranno te e i tuoi prodotti? Un numero sorprendente di imprenditori di e-commerce dimentica di pensarci quando impara a vendere online. Puoi attirare clienti scrivendo un blog sui tuoi prodotti o inviando campagne e-mail. Entreremo più in dettaglio su queste tecniche in seguito, ma inizieremo a pensare a quale metodo si adatta meglio alla tua attività.

Rispondere a queste domande è un passaggio cruciale per imparare a vendere online con successo. Ti darà un’idea concreta di ciò che speri di ottenere e di come arrivarci. Ora è il momento di parlare della cosa probabilmente più importante: i tuoi prodotti

Quali prodotti vendere online

“Non trovare clienti per i tuoi prodotti, trova prodotti per i tuoi clienti”. Adoriamo questa citazione di Seth Godin, supremo business dot com: riassume come se vuoi vendere online, i tuoi prodotti sono fondamentali. Il tuo negozio online potrebbe sembrare il top di gamma, ma se nessuno vuole comprare ciò che vendi, non farai bene.

Pensaci: un ristorante può avere tavoli eleganti e camerieri di classe, ma se il cibo ha un cattivo sapore, le persone andranno a mangiare lì? Allo stesso modo, anche se il tuo negozio online è raffinato e il tuo servizio clienti è eccellente , farai fatica a crescere se i tuoi prodotti sono scadenti.

Ecco la buona notizia: stiamo per mostrarti come puoi assicurarti che ci sia una domanda per i tuoi prodotti… e che stai dando loro la migliore possibilità di volare via dagli scaffali virtuali.

Lo abbiamo suddiviso in tre domande chiave:

  1. Come fai a sapere quali prodotti vendere online?
  2. Come trovi i prodotti da vendere online?
  3. Come presentate i  prodotti in modo che vendano?

I tuoi prodotti non devono essere fisici. Con i costruttori di negozi online come Shopify puoi vendere facilmente prodotti digitali come gli ebook.

Le domande seguenti ti aiuteranno a prendere una decisione saggia per il tuo business online.

Come fai a sapere quali prodotti vendere online?

Tutti gli imprenditori di e-commerce sognano di prevedere la “prossima grande novità”. Immagina di sapere in anticipo quali saranno i prodotti più venduti o di tendenza del 2018.

Se ci fosse un modo semplice per farlo, saremmo tutti milionari!

Quello che puoi fare è elaborare la domanda  dei tuoi prodotti. Si tratta di massimizzare le possibilità di successo.

Quindi come si fa?

Lascia che ti mostri alcune tecniche.

  • Usa Google Trends , un ottimo strumento per capire quali prodotti stanno aumentando di popolarità e quali no. I risultati si basano sulla popolarità del termine di ricerca scelto su Google nel tempo. Supponiamo che tu voglia vendere vestiti online , ma non sei sicuro se vendere camicie floreali, pantaloncini hawaiani o felpe retrò. Puoi inserirli tutti e tre e vedere quale sta crescendo in popolarità. Imposta il paese in cui ti aspetti che risiedano i tuoi clienti (abbiamo scelto gli Stati Uniti) e via! Assicurati di cercare eventuali punte. Ad esempio, se le scarpe sono particolarmente popolari a dicembre, potresti voler aumentare il tuo marketing in quel mese.
Ricerca sui prodotti e-commerce di Google Trends Come vendere online-min
Usa i dati quando impari a vendere online. Google Trends ci mostra che le camicie floreali sono il prodotto più popolare in base alle ricerche, mentre le felpe retrò stanno diminuendo di popolarità.
  • Condurre ricerche di parole chiave. Una volta che hai un’idea di prodotto, inseriscila nello strumento di analisi delle parole chiave di Google . Vedrai i dati su quante persone cercano quel prodotto ogni mese (popolarità) e quanto sono competitive le parole chiave (quante altre aziende stanno vendendo il prodotto). Come regola generale, evita di vendere prodotti con meno di 300 ricerche mensili. Che senso ha pubblicizzare un prodotto per il quale non c’è richiesta? Vuoi vendere online per fare soldi, giusto?
  • Leggi i forum online: i forum e i siti di recensioni ti danno una visione diretta dei problemi che devono affrontare i clienti. È come sedersi in una stanza con milioni di clienti e chiedere loro cosa pensano di determinati prodotti. Individua eventuali reclami dei clienti e usali per modellare la scelta del prodotto e la strategia aziendale.
  • Impara dai grandi negozi: i grandi venditori online raccolgono una grande quantità di dati ogni singolo giorno. Sanno meglio di chiunque altro cosa è caldo e cosa no. Controlla le pagine dei prodotti dei più grandi nomi del tuo settore per vedere cosa sta vendendo in questo momento. Ci sono tendenze su cui puoi fare affidamento? Utilizza anche i dati di vendita di Amazon, Etsy ed eBay controllando frequentemente la pagina “Best Sellers” del settore in cui lavori. eBay ha persino una pagina di tendenza . Gli annunci su giornali e riviste sono anche un buon modo per controllare quali prodotti stanno sostenendo i grandi negozi in un dato mese.
  • Vendi ciò che ami –   Se hai una passione (come il trucco o l’ arte, per esempio), ciò dovrebbe influenzare la tua scelta di cosa vendere. Scrivere descrizioni di prodotti, eseguire campagne di marketing e vendere il tuo prodotto è molto più facile se ci credi tu stesso. Questo non significa che dovresti provare a vendere prodotti legati a un hobby, indipendentemente dal fatto che ci sia o meno un mercato per loro. Fai prima la ricerca. Ma se si scopre che c’è appetito per un prodotto legato alla tua passione, beh, questo è il punto debole!

Ci sono anche questioni pratiche da tenere in considerazione.

Lasciatemi spiegare.

I prodotti di dimensioni scomode, fragili o deperibili (come il cibo) sono generalmente più costosi da immagazzinare e spedire. Quando decidi cosa vendere online, tienilo in considerazione in quanto può avere un grande impatto sui tuoi profitti.

Come trovi i prodotti da vendere online?

In generale, i tre modi più popolari per reperire prodotti da vendere online sono:

  • Acquisto da un grossista/produttore: acquisti i prodotti che desideri da un grossista o da un produttore, prima di aggiungere il tuo marchio e contrassegnarli. I costi comprendono l’acquisto del prodotto (tipicamente sfuso, soprattutto se da un produttore), lo stoccaggio in magazzino, la manutenzione e la spedizione. Molto facile da scalare se scegli un fornitore affidabile e di alta qualità.
  • Realizzare il prodotto da soli: se sei qualcuno che crea i tuoi prodotti, questo percorso sarà interessante. È comunemente usato da persone che vendono arte , gioielli e artigianato. I costi principali sono i materiali e il tempo che occorre investire per realizzare il prodotto. Ottimo per lo sviluppo di un marchio personalizzato e ti offre una grande libertà di controllo delle scorte e dei prezzi, ma può essere molto difficile scalare senza assumere personale.
  • Acquistare il prodotto da un dropshipper: un modo sempre più popolare per vendere prodotti online. Consente ai venditori come te di evadere gli ordini ai clienti senza mai immagazzinare o maneggiare il prodotto da soli. Ecco come funziona a livello base: elenchi i prodotti disponibili da un dropshipper con cui hai instaurato una relazione; un cliente effettua un ordine nel tuo negozio e ti paga; l’ordine viene passato al fornitore dropship, che consegna il prodotto direttamente al cliente. Consulta la nostra guida dettagliata al dropshipping per scoprire come farlo.

Come presentate i prodotti in modo che vendano?

Una volta che hai deciso quali prodotti vendere e hai capito come reperirli , è il momento di  venderli . Dopotutto, anche se il cibo in un ristorante è delizioso, è meno probabile che lo compri se il menu è scritto male e le immagini sul cartellone esterno sembrano disgustose, giusto?

Quindi, quando decidi di vendere prodotti online, come li visualizzi in modo che vendano effettivamente? Le due parti principali di come vendere online con successo sono:

  • Immagini del prodotto
  • Descrizioni dei prodotti
vendere prodotti online con shopify
I costruttori di negozi online rendono piuttosto semplice imparare a vendere prodotti online. Ecco una pagina del prodotto che abbiamo creato in una sola mattina utilizzando Shopify!

Come aggiungere immagini del prodotto

I tuoi prodotti possono essere fantastici, ma come puoi vendere online con successo se le tue immagini non rendono loro giustizia?

La cosa bella è che non è necessario essere un fotografo professionista per dare al tuo negozio immagini fantastiche.

Basta seguire queste regole generali:

  1. Usa sempre immagini di alta qualità : se appaiono sfocate, perderai clienti.
  2. Usa le stesse dimensioni dell’immagine ogni volta . Puoi usare uno strumento come Paint per ridimensionare la larghezza e l’altezza delle immagini.
  3. Fornisci quante più visualizzazioni possibili : più puoi offrire ai clienti una visione a 360 gradi del tuo prodotto, più si sentiranno a loro agio nell’acquistarlo.
  4. Assicurati che ogni variante di prodotto (ad esempio, una maglietta di un colore diverso) abbia una propria immagine
  5. Fornisci un contesto ai tuoi clienti mostrando le immagini del tuo prodotto in uso quando possibile.

Copriamo le nostre regole d’oro in modo più dettagliato nella nostra guida su come progettare una pagina di prodotto .

Le piattaforme di e-commerce sono un’ottima opzione se vuoi sapere come vendere online perché offrono una grande flessibilità nel modo in cui desideri visualizzare i prodotti. Utilizzando l’editor di Shopify, ad esempio, puoi ritagliare, migliorare, ridimensionare o aggiungere testo all’immagine di un prodotto.

Scopri quanto sono eleganti queste borse sul sito Web di Ethnotek basato su Shopify:

Shopify Immagini dei prodotti Esempio Come vendere online
Puoi vendere i tuoi prodotti nella migliore luce utilizzando una piattaforma di e-commerce come Shopify. Prendi ispirazione dall’elegante display dell’azienda di borse etiche Ethnotek!
Avvia il tuo negozio Shopify oggi stesso

I costruttori di negozi online ti aiutano anche ad aggiungere testo alternativo alle tue immagini, un enorme vantaggio per la SEO. Questi sono piccoli frammenti di testo che dicono a Google di cosa tratta la tua immagine e aiutano il posizionamento della pagina del tuo prodotto nelle pagine dei risultati. Pensa ai tag alt come alle etichette su un capo di abbigliamento in un negozio. Ti dicono tutto quello che c’è da sapere sull’abito o sulla camicia: il colore, la taglia, il tessuto – tutto in modo che sia completamente chiaro cosa stai acquistando!

 

Come avviare un negozio online : la nostra guida completa passo passo per configurare il tuo negozio online

Come avviare un negozio di abbigliamento online – Uno sguardo più da vicino alle cose da considerare quando si vendono vestiti online

Come scrivere meta descrizioni : prima di scrivere le descrizioni dei prodotti, rispolvera le scritte che i tuoi visitatori vedranno nei risultati di ricerca di Google

 

Come scrivere le descrizioni dei prodotti

Non siamo troppo entusiasti delle descrizioni dei prodotti dell’etichetta Le parole che aggiungi al tuo negozio dovrebbero fare molto di più che descrivere semplicemente il prodotto.

In effetti, sono uno dei modi più efficaci per attirare i clienti.

La ragione principale di ciò è la SEO. L’ottimizzazione per i motori di ricerca dovrebbe essere una delle considerazioni principali quando si crea una descrizione di un prodotto vincente. La SEO è la tecnica per aumentare il traffico verso il tuo negozio attraverso i risultati di ricerca organici (l’elenco che appare quando digiti qualcosa su Google). Per classificare i termini di ricerca relativi ai tuoi prodotti, le tue descrizioni devono includere parole chiave, parole popolari che i tuoi clienti stanno cercando.

Diciamo che vendi camicie hawaiane floreali. La tua descrizione potrebbe dire: ” Disponibili camicie hawaiane floreali funky . Abbiamo camicie vintage economiche disponibili in una gamma di taglie e colori”.

Le parole in grassetto sono esempi di parole chiave. Quando scrivi una descrizione, crea un elenco di parole chiave correlate al tuo prodotto e assicurati di includerne almeno tre o quattro.

Ecco alcune cose chiave da fare e da non fare quando si scrivono le descrizioni dei prodotti :

  • Non copiare e incollare la descrizione del produttore. Sembra amatoriale e Google potrebbe punirti per i contenuti duplicati abbattendo il tuo sito nelle sue classifiche.
  • Do evidenziare i vantaggi del prodotto, così come le caratteristiche, al vostro cliente. Ad esempio, non limitarti a descrivere la tua camicia hawaiana rosa ( caratteristica ), spiega come aiuterà il tuo cliente a sembrare figo alla festa ( vantaggio ).
  • Non usare cliché come “cambiamento di gioco” o “must-have”: più sarai originale e meno robotico, più i tuoi clienti ti ricompenseranno.
  • Fare scrittura per i vostri clienti. Parla nella loro lingua e pensa a cosa li motiva ad acquistare. Con le parole giuste, puoi vendere il ghiaccio agli eschimesi.
  • Non variare il tuo stile da prodotto a prodotto. Ciò creerà confusione per i tuoi clienti e farà sembrare il tuo negozio goffo.
  • Non aggiungere prova sociale. Non c’è timbro di approvazione migliore di quello dei clienti che hanno acquistato il tuo prodotto e ne sono soddisfatti. Questo è semplice da fare. Ad esempio, con i costruttori di negozi online puoi aggiungere recensioni e qualsiasi copertura mediatica alla pagina del tuo prodotto.
  • Non mentire. Può sembrare ovvio, ma molte persone che vogliono sapere come vendere online commettono l’errore di vendere male i loro prodotti.
  • Non raccontare la vostra storia. Se la tua attività ha un retroscena avvincente, non aver paura di raccontarlo.

Per finire questa sezione, diamo un’occhiata a un esempio di descrizione di un prodotto di qualità su un negozio Wix:

Wix eCommerce Descrizione del prodotto Flamingo Designs - Come vendere online
Questo prodotto, venduto su un negozio di eCommerce Wix, è un ottimo esempio di descrizione che vende piuttosto che semplicemente descrive.
Crea il tuo negozio Wix ora

Cosa ti serve per vendere online: una lista di controllo

Questo è il punto in cui ti forniamo una lista di controllo delle cose chiave di cui hai bisogno per vendere online, dal pagamento alla spedizione. Una volta che hai risolto, sarai pronto per iniziare ad attirare i clienti.

Ecco l’idea: scorri questa lista e ti chiedi, ho risolto?

Se la risposta è sì, allora sai come vendere online e sei pronto per fare soldi.

D’altra parte, se non hai affrontato una di queste aree, è molto importante che tu lo faccia. Metti un segno di spunta accanto a ogni elemento che hai ordinato.

  1. Spedizione ed evasione : devi aver impostato un metodo di consegna per i tuoi prodotti.
  2. Pagamento: devi aggiungere un’opzione di pagamento al tuo negozio.
  3. Servizio clienti : assicurati che gli acquirenti abbiano almeno un modo per mettersi in contatto con te.
  4. Licenze e tasse : controlla e ricontrolla di avere le giuste licenze per piccole imprese per vendere online.
  5. Sicurezza : assicurati che il tuo negozio o la tua pagina abbiano la giusta sicurezza in modo che i dati dei tuoi clienti siano protetti.

Se desideri maggiori informazioni su una qualsiasi delle cose nella nostra lista di controllo, vai alle nostre FAQ .

Guida alla spedizione dei prodotti : una guida passo passo per l’etichettatura, l’imballaggio e la spedizione dei prodotti. 

Ho bisogno di una licenza commerciale per vendere online? – La risposta è… forse. Leggi la nostra guida per saperne di più.

Shopify Pagina Contattaci - Come vendere online
Fornire un servizio clienti è semplice attraverso un costruttore di negozi online. Ecco il link contattaci che abbiamo aggiunto alla nostra home page in Shopify!

Ottenere clienti e fare vendite

Ora che hai esaminato la nostra lista di controllo, è il momento di attirare i clienti. Questo è il tocco jazz per imparare a vendere online.

Ti presenteremo alcuni dei metodi più efficaci per commercializzare il tuo negozio. Questi sono trucchi per conquistare i clienti che abbiamo provato noi stessi e che puoi iniziare a utilizzare subito. Sono vittorie facili che non ti costeranno un centesimo. Non entreremo negli annunci online in questa guida perché se sei nuovo su come vendere online, ci sono altri metodi che dovresti provare prima.

Non sentirti obbligato a provare tutte queste tecniche. Sperimenta e vedi quale funziona meglio per te.

Un esercizio utile è immaginare di essere il tuo cliente target e chiederti: dove cercherei i prodotti che desidero?

Andrei sui social? Cerca su Google?

Più basi puoi coprire, più possibilità hai di fare una vendita!

Social media

Una delle armi più grandi nel tuo arsenale di marketing sono i social media.

Hai accesso a miliardi di potenziali clienti a portata di mano. Gioca con la pubblicazione di link a prodotti, promozioni pubblicitarie e condivisione di informazioni sul tuo marchio su una serie di siti diversi.

Per cominciare, ti consigliamo di provare: Facebook; Instagram e Pinterest. Aggrappati alle tendenze pertinenti includendo gli hashtag nei tuoi post.

Questi strumenti sono anche un ottimo modo per entrare in contatto con i clienti.

Il costo per l’ingresso è molto basso sui siti di social media. Uno strumento che ci piace e che ti aiuta a gestire i post su diverse piattaforme è Hootsuite .

 

Come vendere online: social media

Come creare un negozio Facebook

Come vendere su Pinterest | Puoi usare il pin acquistabile

 

SEO

Tutti i contenuti del tuo negozio, dalle descrizioni dei prodotti ai post del blog, dovrebbero aiutare il tuo sito a posizionarsi più in alto su Google.

Posizionarsi in alto per i termini di ricerca pertinenti in motori come Google, Yahoo e Bing è come avere un punto vendita di punta in ogni strada principale d’America! Hai le migliori possibilità che i clienti trovino te e i tuoi prodotti.

Assicurati che il contenuto del tuo negozio online sia  direttamente correlato al tuo prodotto. Vuoi attirare la giusta affluenza online in modo che i visitatori abbiano maggiori probabilità di effettuare un acquisto.

I costruttori di negozi come Wix eCommerce forniscono un eccellente supporto SEO. Semplificano anche l’integrazione di Google Analytics, che ti mostra un intero carico di dati sui tuoi clienti, dal luogo all’età. Informazioni che puoi utilizzare per migliorare il tuo negozio.

blog

Il blog è un ottimo modo per aumentare la SEO del tuo negozio e vendere il tuo marchio allo stesso tempo.

Supponiamo che tu gestisca un negozio che vende kit sportivi retrò. Scrivi un divertente post sul blog su “l’abbigliamento sportivo degli anni ’80 ancora in circolazione oggi”. Viene raccolto sui social media e le persone che cercano “abbigliamento sportivo anni ’80” iniziano a trovarlo su Google.

Alcuni di questi lettori fanno clic sul post del blog per passare ad alcuni dei tuoi prodotti. Boom – sei in affari!

Postare regolarmente sul tuo settore ti posiziona anche come leader di pensiero, qualcuno a cui le persone cercano consigli.

Se hai seguito il percorso del costruttore di negozi online, aggiungere una pagina del blog è facile e può essere fatto nell’editor della tua piattaforma.

Prova questi tipi di post sul blog per iniziare:

  • Aggiornamenti del marchio : condividere le notizie aziendali dietro le quinte rende davvero umano il tuo marchio e aiuta i clienti a connettersi con
  • Aggiornamenti del prodotto : se hai un nuovo prodotto elegante, gridalo! Approfitta della lunghezza di un blog per entrare nei dettagli sul perché il tuo prodotto è eccezionale.
  • Tutorial: mostra come funziona il tuo prodotto pubblicando una guida pratica. Il nostro marchio di abbigliamento sportivo di esempio potrebbe pubblicare: “come trovare le scarpe da corsa perfette per te”.

Marketing via email

Amiamo l’ email marketing.

È una connessione davvero personale con i tuoi clienti. Se fatto bene, può sembrare che tu stia facendo una chiacchierata al caminetto con un singolo acquirente.

Assicurati che il tuo negozio, social media o pagina del mercato abbia una casella di acquisizione e-mail in modo da poter raccogliere gli indirizzi e-mail dei visitatori del tuo negozio.

Dovresti anche raccogliere l’e-mail di ogni cliente che effettua un acquisto. Questo ti dà una grande opportunità per reindirizzarli delicatamente con nuove offerte o prodotti che ritieni possano piacere.

Suggerimento: se la tua email promuove una vendita o un affare a tempo limitato, sii breve. Troppe parole o immagini possono distrarre dal tuo messaggio principale. Mantieni le righe dell’oggetto brevi (meno di 50 caratteri) – più a lungo e potrebbero essere troncate!

Una cosa che vale la pena ricordare: le campagne e-mail richiedono un po’ di tempo per essere gestite ed eseguite correttamente. Funzionano meglio per i negozi che sono attivi e funzionanti. Se hai appena iniziato a vendere online, aumentare il tuo pubblico prima con blog, SEO e social media è una buona idea!

promozioni

L’esecuzione di promozioni e offerte è un ottimo modo per suscitare interesse nei tuoi prodotti.

Puoi eseguire promozioni su Amazon e Facebook, ma secondo la nostra esperienza è più efficace sul tuo negozio online.

Ecco un ottimo esempio di promozione di un negozio eseguito su Wix:

Promozioni Wix Online Store - Come vendere online

Conclusione – Come vendere online

Quando si impara a vendere online, può essere difficile sapere da dove cominciare. In questa guida ti abbiamo presentato alcuni dei modi più popolari ed efficaci per vendere i tuoi prodotti online. Ecco un riepilogo dei passaggi che abbiamo coperto:

  1. Scegli come vendere online . Che tu crei la tua piattaforma o vendi tramite un marketplace, decidere questo è il primo passo.
  2. Elabora la tua strategia di vendita online . Chi sono i tuoi clienti e come ti troveranno?
  3. Scegli quali prodotti vendere online . Misura la domanda, l’origine, le scorte e presenta i prodotti che i tuoi clienti apprezzeranno.
  4. Segui la nostra lista di controllo. Per assicurarti che la logistica come la spedizione e i pagamenti siano coperti.
  5. Inizia la commercializzazione. Ora è tutto a posto, è il momento di mostrare ai tuoi clienti quello che hai!

Puoi vendere su un marketplace come Amazon, una piattaforma di social media come Facebook o un negozio online che hai creato e che controlli. La cosa da ricordare è che grazie alle piattaforme di e-commerce, non devi scegliere. Puoi vendere su più canali ma gestire la tua attività da un unico posto.

Non fare affidamento esclusivamente sulla creazione di pagine di prodotto sui marketplace perché Facebook e Amazon cambiano continuamente. Non sai mai cosa accadrà domani alle tue schede di prodotto.

Il modo migliore per costruire un business più forte è creare il tuo sito di e-commerce Questo può aiutarti a marchiare meglio la tua attività e puoi progettare un negozio dall’aspetto accattivante invece di avere una pagina dall’aspetto di un cookie cutter su Amazon.

Costruire il tuo sito di e-commerce dall’aspetto professionale al giorno d’oggi è molto più semplice di prima . Le piattaforme di e-commerce ti aiutano a creare la tua vetrina senza che tu debba sapere come codificare.

Ti danno anche accesso a potenti strumenti di marketing per aiutarti a vendere i tuoi prodotti. Giusto per ricapitolare, i nostri primi tre sono:

  1. Shopify
  2. Wix
  3. BigCommerce

Sono liberi di provare in modo da poter iniziare a testarli per vedere con quale ti piace lavorare di più.

Buona fortuna e buona vendita!

Come vendere online FAQ

Come risolvi la spedizione quando vendi online?

Una parte importante di come vendere online è la consegna di prodotti. Nell’e-commerce questo è noto come adempimento.

Che tu venda su Amazon, Facebook o Shopify , devi impostare un metodo di consegna. Diversi metodi di consegna costano importi diversi, quindi fissa i tuoi obiettivi commerciali e preparati a scendere a compromessi. Ad esempio, la spedizione gratuita è un grande vantaggio per i tuoi clienti, ma ti costerà di più per la consegna.

Ecco come funziona la spedizione dopo aver effettuato una vendita online : imballi il prodotto venduto in base alle dimensioni e al peso, confermi la destinazione, confermi il corriere e il costo e spedisci il pacco.

In genere, dovrai scegliere tra cinque opzioni di spedizione:

  1. Tariffa in base al prezzo dell’ordine : i clienti possono ottenere una riduzione della spedizione se spendono un determinato importo.
  2. Negozio o ritiro locale : se gestisci un negozio fisico, i clienti possono entrare e ritirare il loro ordine di persona.
  3. Preventivi in ​​tempo reale  : i prezzi vengono elaborati in base alle dimensioni, al peso e alla destinazione dell’ordine.
  4. Tariffa forfettaria : la spedizione è lo stesso prezzo, indipendentemente dal prodotto.
  5. Spedizione gratuita  : i clienti non pagano per la consegna degli ordini.

Quando scegli un metodo di spedizione, chiedi:

  1. I miei prodotti sono di dimensioni e pesi diversi?
  2. Spedisco i miei prodotti a livello nazionale o internazionale?
  3. Quali opzioni di spedizione si aspettano i miei clienti?

Il numero di opzioni effettivamente a tua disposizione dipenderà da come vendi online. I costruttori di negozi come Shopify ti offrono una gamma più ampia di opzioni di consegna rispetto alla vendita su Facebook.

Alcuni articoli, come alcol e sigarette, cibo fresco, smalto per unghie e deodorante, sono soggetti a restrizioni di spedizione. Verifica con il tuo corriere e leggi la stampa fine quando imposti la spedizione.

Il passaggio 8 della nostra guida su come costruire un negozio online va più nel dettaglio.

Quali opzioni di pagamento posso scegliere?

Quando vendi online, avrai una serie di opzioni di pagamento tra cui scegliere.

Questi includono: PayPal, carte di credito e debito, Amazon Pay, Apple Pay e criptovalute come Bitcoin.

Come per la spedizione, il numero di opzioni di pagamento a tua disposizione varia a seconda di come vendi online. I costruttori di negozi di e-commerce, ad esempio Shopify , Wix e Bigcommerce , in genere ti offriranno la massima varietà.

Come si sceglie un’opzione di pagamento?

Imparare a vendere online implica la scelta del metodo di pagamento giusto .

Per prendere la decisione giusta, devi fare la tua ricerca.

Assicurati di sapere come i tuoi clienti vogliono fare acquisti. Ad esempio, Statista ha rilevato che in America il 55% dei clienti ha preferito utilizzare una carta di credito nel 2017, seguito dal 25% a cui è piaciuto utilizzare PayPal. Quindi se non offri PayPal stai alienando molti clienti!

Quando scegli un processore di pagamento, guarda:

  • Commissioni : quanto impiegherà il gateway di pagamento in percentuale su ciascuna vendita, ma anche i costi di configurazione e cancellazione.
  • Limitazioni: assicurati che il tuo metodo di pagamento preferito accetti i tuoi prodotti.
  • Facilità d’uso: effettua un ordine demo utilizzando il gateway di pagamento prescelto per assicurarti che il processo sia fluido.
  • Paesi coperti: assicurati che il gateway di pagamento che hai scelto copra il Paese in cui si trovano i tuoi clienti.

Cosa devo fare per il servizio clienti?

Il servizio clienti è un’area che le persone che imparano a vendere online sottovalutano.

Gli acquirenti online si aspettano un buon servizio come la norma al giorno d’oggi. Accertati di:

  • Includi le informazioni di contatto in modo che i clienti possano mettersi in contatto
  • Offri un servizio di LiveChat
  • Sono pronti a rispondere a richieste di posta elettronica e telefonate

Suggerimento: scrivi una chiara politica di spedizione e restituzione e aggiungila al tuo negozio. Ti farà risparmiare un sacco di mal di testa. Ai tuoi clienti sarà chiaro cosa aspettarsi e tu risparmierai tempo rispondendo alle domande di routine. Tempo che puoi dedicare alla crescita del tuo marchio e alle vendite!

Ho bisogno di una licenza per vendere online?

Per vendere online è necessario richiedere una licenza commerciale. È così che il governo tiene traccia delle entrate fiscali.

La vendita online senza la licenza giusta può farti pagare una multa salata, quindi assicurati di avere i tuoi documenti in ordine.

Il punto in cui è necessario richiedere una licenza varia in base all’area. Verifica di quale licenza hai bisogno visitando il sito web della US Small Business Administration (SBA) .

Lo SBA può anche darti informazioni su quali tasse aziendali devi essere a conoscenza. Le leggi fiscali non sono solo a che fare con cui si opera da , ma in cui i clienti sono e cosa li stai vendendo.

Controlla i regolamenti relativi alla detenzione di scorte. A meno che tu non stia effettuando un dropshipping, dovrai conservarli a casa tua o in un magazzino, ad esempio. A seconda di ciò che si immagazzina e di quanto, potrebbero essere applicate varie normative.

Assicurati di essere conforme.

Di quale sicurezza ho bisogno quando vendo online?

Quando si impara a vendere online, è fondamentale disporre della giusta sicurezza per proteggersi dal furto di dati.

Essere conformi allo standard PCI DSS (Payment Card Industry Data Security Standard) significa che i dettagli della carta dei tuoi clienti sono protetti quando ordinano da te.

Uno dei grandi vantaggi di una piattaforma di e-commerce ospitata è che dovrebbero occuparsene per te. Verifica che il metodo di vendita scelto includa la conformità PCI.

La guida ufficiale alla conformità PCI contiene alcune informazioni utili.